Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Alcuni giochi che hanno cambiato il modo in cui giochiamo

Articolo di Corone del 17 Maggio 2019
Ci sono molti giochi di ruolo in giro per il mondo e quasi tutti hanno qualcosa che gli altri non hanno. Ma alcuni spiccano in particolare per aver offerto un qualche idea che ha cambiato il modo in cui si gioca oppure per aver ispirato altri sviluppatori con delle nuove idee. Questa lista in realtà è solo una frazione dei "giochi che hanno cambiato l'industria". Ce ne sarebbero sicuramente molti altri da aggiungere. Ma può per il momento fungere da punto di partenza per iniziare a scoprire alcuni dei giochi più innovativi del mercato. Se per caso non conoscerete alcuni dei giochi che ora vi elencherò, spero che vi prenderete un po' di tempo per scoprirli meglio.

Ci tengo anche a precisare che ovviamente non ho giocato a tutto ciò che sarebbe disponibile nel mercato (anche se ci ho provato!). Quindi quelli che vi elenco ora sono quei giochi in cui ho riscontrato una particolare meccanica o stile di gioco. Se conoscete un esempio specifico precedente a quelli da me evidenziati, fatemelo sapere nei commenti! Sono sicuro che potrei essermi perso qualcosa.
L'Impero del Trono Petalo/Runequest - Le ambientazioni sono importanti.
Anche se Dungeons & Dragons è il capostipite di tutti i giochi, mostra comunque le sue radici di gioco di guerra con un aggiunta di gioco di ruolo. L'ambientazione è sempre stata qualcosa come "in stile Signore degli Anelli bene o male". Tuttavia i giochi che l'hanno seguito si sono resi conto che serviva altro oltre al gioco, servivano mondi in cui vivere delle avventure. L'Impero del Trono Petalo e Runequest sono stati tra i primi ad offrire delle nuove ambientazione oltre che dei nuovi set di regole, un aspetto che potrebbe essere un segreto del perché sono a tutt'oggi intriganti.

Call of Cthulhu - I personaggi giocanti non sono speciali
Nel momento in cui apparve Call of Cthulhu, le partite erano già uscite dai dungeons e si erano espanse nelle città. Ma Call of Cthulhu ci ha fornito ben più che delle semplici avventure cariche di terrore. I personaggi giocanti sono essenzialmente delle persone normali, non c'è nulla di speciale o sovrannaturale riguardo a loro. Non sono eroi, ma solo delle persone nel posto sbagliato al momento giusto, oppure pieni di un eccesso di curiosità. Inoltre combattere contro i mostri non è il modo per "vincere" a Call of Cthulhu, anzi spesso è il modo migliore per perdere. Senza tesori da guadagnare, se non mantenere la propria sanità mentale, Call of Cthulhu ha cambiato la natura di praticamente tutto ciò cui siamo abituati nei giochi.

James Bond - Punti Eroe
Fagioli, punti eroe, punti karma, sono dappertutto. Sono quei punti che consentono di manipolare il tiro di un dado e che si hanno a disposizione in quanto personaggi giocanti. Questa meccanica potrebbe non sembrare nulla di particolarmente speciale, ma segna l'inizio della possibilità dei giocatori di influenzare i tiri di dado con altro oltre che le abilità del personaggi. Questo ha dato ai giocatori parte del potere del DM di decidere quali tiri di dadi possono essere speciali e in che modo possono influenzare la narrativa.

Pendragon - Gioco Generazionale
Potrei scrivere un intero articolo in merito a perché Pendragon sia uno dei sistemi di gioco più perfetti mai ideati, ma concentriamoci per ora su un aspetto che è stato notato da molte persone: quello generazionale. In Pendragon si può giocare attraverso molti anni di gioco davvero rapidamente, cosa che fa invecchiare il vostro personaggio a tal punto che diventa troppo vecchio per andare all'avventura. A quel punto il giocatore ne può interpretare il figlio maggiore e proseguire nella storia, ereditando sia i possedimenti che la fama del genitore. Ogni personaggio cresce sulle spalle di quelli precedenti, dando vita ad una dinastia durante l'epoca di Re Artù. Bisogna essere pronti a far ritirare a vita privata il proprio personaggio proprio quando le cose stanno diventando interessanti, ma questo ciclo continuo fa sì che il gioco rimanga fresco e naturale.

Ars Magica - Stile di Gioco A Troupe Teatrale
Ars Magica era stato originariamente sviluppato come un gioco dove si possono giocare maghi potenti quanto Gandalf o Merlino. Già solo questo è molto interessante, ovvero avere dei personaggi giocanti molto potenti che hanno lastricato la strada per Leverage e Firefly, dove i personaggi sono già al massimo della potenza. Come disse John Wick nel suo gioco di spionaggio Wilderness of Mirrors "James Bond non è mai stato di primo livello".
Tuttavia Ars Magica è particolarmente rilevante per la sua idea di gioco a troupe, ovvero in cui si possono giocare vari gruppi differenti di personaggi giocanti per provare differenti aspetti dell'ambientazione. Potreste cominciare come un gruppo di guerrieri, dopo di che diventare tutti dei servitori, o un concilio di maghi, con ogni giocatore che può avere un personaggio per ogni livello del gioco. Si tratta di un ottimo modo per sperimentare più aspetti del mondo di gioco e provare differenti livelli di potere e responsabilità.

Amber - Niente sistema
Amber mi ha davvero sconvolto la prima volta che l'ho letto. Messo sul mercato come "gioco di ruolo senza dadi", sarebbe forse meglio descritto come "gioco di ruolo senza sistema". Quando create un personaggi non determinate esattamente quali siano le sue abilità, ma rispetto a chi siano migliori. Se entrate in conflitto con qualcuno migliore di voi dovete tentare di trovare un modo per imbrogliare oppure per appianare le differenze tramite la storia. Si tratta di qualcosa a cui non è facile abituarsi, un cambiamento enorme rispetto alla norma dato che diventa essenziale che i giocatori partecipano alla narrazione quanto il DM. Se non riuscite a trovare un copia di Amber, lo stesso sistema viene usato in ‘Lords of Gossamer and Shadow’ e, con delle varianti, in ‘Nobilis’ e ‘Itras By’.

7th Sea - Non potete morire
Morire è davvero l'unica minaccia? I personaggi di 7th Sea non possono morire semplicemente per una perdita di punti ferita. Quindi la morte di un personaggio è sempre e solo parte della storia, un gran finale per una linea narrativa e (cosa più importante) spesso una scelta del giocatore. Invece di rendere il gioco noioso la mancanza di conseguenze terminali rende i personaggi giocanti coraggiosi, spavaldi e avventurosi. Saltano sulle carrozze, si lanciano dai candelabri e si gettano verso il pericolo. Liberi dalla tirannia di un brutto tiro di dadi diventano eroi.

Houses of the Blooded - La narrazione è anche per i giocatori
In realtà sto un po' imbrogliando in questo caso, dato che credo che questo aspetto sia apparso prima in Inspectres e/o in FATE, ma l'ho scoperto per la prima volta in Houses of the Blooded. In questo gioco il tiro di un dado non serve per vedere se si ha successo o meno, ma per stabilire chi narra gli eventi. Se il tiro riesce bene spetta al giocatore, altrimenti al DM. Ora il DM potrebbe essere molto più severo, ma un giocatore non deve necessariamente descrivere un successo. In questo aspetto il gioco è davvero legato al raccontare assieme una storia, invece che al seguire la trama del DM.

Smallville - I rapporti sono importanti.
Concluderò con quello che ritengo essere il gioco più sottovalutato degli ultimi anni. Smallville è davvero un piccolo capolavoro, ma poche persone sembrano conoscerlo. Riesce a dirimere l'annoso problema del gioco di supereroi per cui non si riesce a bilanciare il poter giocare Superman con il poter giocare Lois Lane. La risposta in questo caso è nel rendere il gioco incentrato sui rapporti personali invece che sulle abilità. I personaggi giocanti sono creati sulla base delle relazioni personali che hanno gli uni con gli altri e dei loro obiettivi generali nella vita, come Gloria o Amore. Se Superman cerca di salvare Lois Lane non fa un tiro per volare, ma tira sul suo rapporto con Lois per vedere se gli importa abbastanza di lei per impegnarsi davvero nel farlo. Importa anche il motivo per cui vuole salvarla: lo fa perché la ama o solo perché vuole farsi fotografare?
E questo per il momento è tutto, anche se ci sono sicuramente molti altri giochi che hanno rivoluzionato il mercato in circolazione. Sono curioso di scoprire cosa mi sono perso!
Link all'articolo originale: http://www.enworld.org/forum/content.php?6024-Games-That-Changed-How-We-Play
Read more...

E' uscito Ghosts of Saltmarsh!

A partire da ieri, 21 Maggio 2019, è disponibile in tutti i negozi Ghosts of Saltmarsh, il nuovo supplemento in inglese per la 5e dedicato alle avventure di tipo marinaresco. All'interno del manuale è possibile trovare una collezione di sette avventure che consentiranno ai personaggi di salire dal 1° al 12° livello e che saranno ambientate a Saltmarsh, una città portuale appartenente al celebre mondo di Greyhawk (il manuale, in ogni caso, gestisce questa cittadina in modo da permettervi di trasportarla in qualunque ambientazione vogliate). Sarà possibile giocare a tutte le avventure una di fila all'altra, oppure giocarle separatamente, magari in combinazione con avventure differenti. Ghost of Saltmarsh può tornare utile anche a coloro che sono semplicemente alla ricerca di regole per le campagne marinaresche: all'interno del manuale, infatti, sono presenti regole sulla creazione e sulla gestione delle navi, così come regole sulla navigazione e sull'esplorazione marittima, nuovi mostri e altro ancora. Il manuale è disponibile al prezzo di 49,95 dollari.
Per maggiori informazioni sul supplemento potete leggere i due articoli che abbiamo scritto all'epoca del suo annuncio:
❚ Ghosts of Saltmarsh è il prossimo supplemento per D&D 5e
❚ Aggiornamenti su Ghosts of Saltmarsh
Qui di seguito, invece, potete trovare le anteprime rilasciate in questi mesi:
❚ Alcune mappe
❚ Il Sommario, alcune regole e altro
 

Read more...

5 oggetti maledetti che renderanno le vostre vite interessanti

Articolo di J.R. Zambrano dell'8 maggio
Se non avete mai provato l'emozione di trovare un oggetto maledetto come parte di un tesoro in un RPG, allora siete probabilmente in un gruppo di brave persone. Probabilmente non avete mai dovuto chiedervi cosa fare dopo che il gruppo ha bruciato l'orfanotrofio o non avete mai dovuto imparare nella peggior maniera che ogni PNG introdotto dal DM sta già progettando di rubarvi ogni bene, tradirvi, uccidervi o una combinazione delle tre. Avete probabilmente iniziato con edizioni di D&D come la 3.x, dove la filosofia di design si è spostata da "come puniamo questi stolti per essere stati imprudenti" a "e se le persone si mettessero semplicemente a giocare al nostro gioco e si divertissero"?
Per coloro di voi che non hanno mai avuto la "gioia" di usare una lancia magica di cui non potete sbarazzarvi finché non inizia a colpirvi alle spalle:
Questa risulta come una lancia magica con un bonus +1 (o, a discrezione del DM, +2 o +3) ad ogni test. Potrebbe persino funzionare normalmente in un combattimento letale, ma ogni volta che viene usata in mischia contro un nemico, c'è una percentuale del 20% (cumulativa) che si ribelli al suo proprietario. Una volta che inizia a funzionare in questo modo, non potete liberarvene se non con un incantesimo di rimuovi maledizione. Il personaggio sembrerebbe ritrovare continuamente la lancia nelle propri mani, indipendentemente dalle proprie intenzioni o dai propri tentativi. Quando la maledizione ha effetto, la lancia si volta per colpire il suo proprietario nella schiena, negando ogni bonus di Destrezza o scudo alla CA e infliggendo normali danni. La maledizione funziona persino quando la lancia viene scagliata, ma in questo caso i danni subiti saranno doppi. Una volta che lancia torna al personaggio, questo è costretto ad usarla nuovamente.
Ah, la Lancia Maledetta del Tradimento (Cursed Backbiter Spear) sa di vittoria. Anche la 5a edizione ha la sua dose di oggetti maledetti, ma c'è sempre una interessante contropartita per loro. Potrebbero non distruggere delle amicizie, ma contribuiranno a rendere le vostre giocate più piccanti. Eccovi cinque oggetti maledetti da lanciare casualmente nel prossimo tesoro.
Ascia del Berserker (Berserker Axe)

Amo questo oggetto perché rappresenta il miglior modo per creare un oggetto maledetto. Una delle cose che vorrete sentire è che state ottenendo qualcosa di fantastico (qualcosa che non vi faccia venire voglia di correre a lanciare Rimuovi Maledizione perché è Spettacolare essere l'eroe che combatte con un qualunque oggetto magico maledetto. Ma deve essere una scelta sensata. E l'Ascia del Berseker (Berseker Axe) è esattamente questo. Certo, se fallite un tiro salvezza c'è la possibilità che andiate in ira e iniziate ad uccidere chiunque finché non c'è più nessuno entro 18 m da voi, ma ottenete +1 agli attacchi, ai danni e ai vostri punti ferita per livello. Quindi credo sia il momento di investire in metodi per aumentare la velocità di movimento del gruppo.
Armatura Demoniaca (Demon Armor)

Questa armatura "maledetta" è una armatura di piastre +1 che vi conferisce l'abilità di comprendere l'abissale ed è dotata di guanti chiodati che trasformano i vostri colpi senz'armi con le vostre mani in spade magiche, sostanzialmente, dato che usano le stesse statistiche di una spada lunga +1. Ma la maledizione è doppia: uno, avete svantaggio negli attacchi contro i demoni, e nei tiri salvezza contro i loro incanti e le loro abilità. E due: non potete togliervi l'armatura finché non viene lanciato Rimuovi Maledizione. Quindi sperate di avere accesso a Camuffare sé stesso o sarete costretti a continuare a girare con l'aspetto di un cattivo di livello medio-alto.
Scudo dell'Attrazione dei Proiettili (Shield of Missile Attraction)

Questo non è tanto una maledizione, quanto una opzione tattica da considerare. E' uno scudo magico che vi garantisce resistenza ai danni dagli attacchi a distanza, ma, quando qualcuno effettua un attacco a distanza contro un bersaglio a 3 metri da voi, diventate i bersagli al suo posto. Non vi colpirà in automatico, quindi il vostro scudo può ancora aiutarvi, e avrete resistenza. Significa, però, che se siete in mischia con un bersaglio, le armi a distanza dei vostri alleati non potranno colpirlo, ma, come detto in precedenza, si tratta di una opportunità, non necessariamente di una maledizione.
Armatura dello Scorpione (Scorpion Armor)
Immagine 4
Questo è un oggetto che dovreste prendere seriamente in considerazione. L'Armatura dello Scorpione (Scorpion Armor) presentata nella Tomba dell'Annientamento (Tomb of Annihilation) è molto "elegante". Si tratta di una armatura di piastre con numerosi effetti particolari:
L'armatura aumenta i riflessi in combattimento, garantendo un bonus di +5 all'iniziativa fintanto che non siete incapacitati.  L'armatura non impone svantaggio alle vostre prove di Destrezza (Furtività). L'armatura non impone svantaggio sui tiri salvezza per resistere al caldo estremo. Ma c'è un piccolo lato negativo: quando la indossate O la togliete dovete fare un tiro salvezza su Costituzione con CD 15, subendo 10d10+45 (o 100 se usate i danni medi) danni in caso di fallimento, dimezzati da un successo. In base al vostro livello e alla vostra classe, potrebbero essere abbastanza da uccidervi. O almeno per farvi diventare incoscienti fino al prossimo riposo.
Braccialetto della Magia della Pietra (Bracelet of Rock Magic)

Eccovi un altro esempio di ottimo oggetto maledetto: questo braccialetto dal Tempio Nascosto di Tamoachan (Hidden Shrine of Tamoachan) vi rende immune alla pietrificazione, vi permette di lanciare Carne in Pietra (Flesh to Stone) tre volte al giorno prima che l'oggetto perda questo potere e vi garantisca come sostituzione Forma di Pietra (Stone Shape). Ma una volta che lo usate 13 volte, il braccialetto diventerà un peso decisamente notevole. Quando entra in gioco la maledizione? Se provate a lanciare l'incantesimo su una creatura fortemente legata alla pietra o alla roccia - come un Elementale della Terra, un Gigante delle Pietre o un Nano - questa avrà vantaggio al tiro salvezza. E se dovesse avere successo, il braccialetto si de-sintonizza (de-attune) immediatamente e l'incantesimo verrà lanciato su di voi.
Gli oggetti maledetti non devono necessariamente infliggere solamente dolore: come avete potuto vedere da questi cinque esempi, a volte gli Oggetti Maledetti possono essere un ottimo metodo per rendere le cose interessanti attorno al vostro tavolo.
Voi usate gli oggetti magici maledetti? Fatecelo sapere nei commenti... E buone avventure!
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/05/dd-5-cursed-items-that-make-life-interesting.html
Read more...

Eberron sarà l'ambientazione pubblicata nel 2019 per la 5e

Alla conclusione dell'evento Streaming "The Descent", durante il quale è stata annunciata l'uscita di prodotti quali Baldur's Gate: Descent into Avernus, l'Essentials Kit e lo Starter Set dedicato a Rick e Morty, Nathan Stewart della WotC ha rivelato quale ambientazione riceverà il proprio manuale cartaceo nel 2019: si tratta di Eberron.
Purtroppo non sono stati rivelati dettagli su contenuto, prezzo e data di uscita (anche se, visto quanto fatto negli anni scorsi, è molto probabile un'uscita tra Ottobre e Dicembre 2019, dopo che i designer avranno ultimato il playtest di alcune regole, come l'Artefice, Ndr). Ciò che è sicuro è che questo manuale cartaceo non sarà identico a Wayfarer's Guide to Eberron, il PDF rilasciato l'anno scorso sulla GMs Guild. Come già precisato da tempo dai designer della WotC, infatti, i due prodotti saranno completamente indipendenti l'uno dall'altro e chi avrà acquistato Wayfarer's Guide to Eberron non sarà costretto a comprarsi anche la versione cartacea dell'ambientazione. Wayfarer's Guide to Eberron continuerà ad essere aggiornato, in modo da contenere tutte le regole necessarie per giocare a Eberron. I due manuali, dunque, condivideranno le stesse meccaniche, ma con molta probabilità esploreranno regioni diverse del mondo di Eberron. Al momento, tuttavia, non ci sono ancora informazioni definitive sul contenuto del manuale cartaceo, motivo per cui dovremo aspettare ancora un poco per sapere in che maniera si differenzierà esattamente dalla versione in PDF.
Read more...

Avere successo con uno stregone

Articolo di J.R. Zambrano del 13 Maggio 2019
Quello che non possiedono come quantità magiche, gli Stregoni lo recuperano in qualità magiche. Ecco cinque incantesimi per aiutare tutti gli Stregoni a ottenere il massimo da quello di cui dispongono.
In D&D gli Stregoni occupano un posto interessante tra gli incantatori. Non ottengono tanti incantesimi come la maggior parte delle altre classi. I bardi e i Warlock sono un'eccezione degna di nota, ma i Bardi ottengono molto altro dalla loro classe per porre rimedio a questo, e i Warlock alla fine dei conti non sono davvero degli incantatori primari. Ma nessuna classe può ottenere tanto da uno slot incantesimo quanto gli Stregoni, che dispongono di alcuni trucchi da tenere nella manica per affrontare determinati combattimenti. Incantesimo Raddoppiato vi permette di scegliere una magia che ha un unico bersaglio e lanciarla su due persone: quindi in un baleno state lanciando in modalità due al prezzo di uno Velocità o Metamorfosi su due membri del vostro gruppo; oppure potete lanciare Cecità o Esilio su due nemici. Incantesimo Intensificato vi consente, se volete, di imporre al bersaglio di un incantesimo Svantaggio al primo tiro salvezza contro di esso, così potrete assicurarvi che gli incantesimi davvero importanti abbiano effetto.
Detto questo, la selezione limitata di incantesimi da Stregone comporterà che dovrete stare attenti. Ovviamente sceglierete alcuni dei grandi classici. Scudo. Palla di Fuoco. Questi incantesimi sono quelli da selezionare dopo aver ottenuto il modo di infliggere un danno diretto (con una eccezione). Tenendo a mente queste considerazioni generiche, eccovi cinque dei migliori incantesimi per Stregoni.
Stretta della Terra di Maximilian (Maximilian's Earthen Grasp, dall'Elemental Evil Player's Companion, NdT)

Iniziamo con un incantesimo strano. Strano, ma fantastico. La Stretta della Terra di Maximlian vi permette di evocare una mano fatta di terra di dimensioni medie che permane per un minuto (finché mantenete la concentrazione su di essa) e che vi permette di usare la vostra azione per afferrare i nemici. I bersagli devono riuscire in un tiro salvezza su Forza o subiscono 2d6 Danni Contundenti e sono Trattenuti, il che significa che i vostri amici hanno Vantaggio ad attaccarli. Se i bersagli vogliono fuggire, possono tentare di farlo usando la propria azione, e voi potete semplicemente afferrarli di nuovo il prossimo turno e schiacciarli. Questo incantesimo è il migliore amico di uno Stregone perché continua a essere sempre utile. Potete attaccare ogni round, infliggere una condizione devastante e, se avete scelto Incantesimo Rapido, potete comunque lanciare incantesimi e schiacciare le vittime come fareste normalmente. Usate Incantesimo Rapido su Dardo Incantato e poi usate la vostra normale Azione per Schiacciare.
Velocità

Ora, questo incantesimo non è a disposizione solo degli Stregoni, ma loro lo sfruttano meglio di chiunque altro. Velocità vi consente di accelerare i membri del vostro gruppo, dando loro un attacco aggiuntivo, movimento, un bonus alla Classe Armatura e ai tiri salvezza su Destrezza. Vi è impedito di lanciarlo su più creature… ma potete bersagliare una seconda creatura grazie a Incantesimo Raddoppiato. Stupite il vostro gruppo. Anche se non usate la Metamagia su di esso è comunque un ottimo incantesimo, che diventerà velocemente tra i preferiti del vostro gruppo.
Immagine Speculare

Questo è essenzialmente un perfetto incantesimo difensivo che non richiede la vostra preziosa concentrazione. Vi dà una protezione extra nel caso veniste colpiti. E potete ancora renderlo più succoso grazie ai soliti effetti di metamagia, come Incantesimo Esteso, Incantesimo Celato o Incantesimo Rapido
Invisibilità Superiore
Avete bisogno di scatenare il caos da invisibili? Invisibilità Superiore fa al caso vostro. Lanciatela su voi stessi, o meglio ancora, lanciatela sul ladro del vostro gruppo (o su un altro compagno famoso per fare tanti danni) e poi Raddoppiatela su qualcun altro. Praticamente ogni volta che lanciate questa magia immaginate la scena di Firefly "ecco qualcosa che non puoi fare".
Dardo del Caos (Chaos Bolt, dalla Xanathar's Guide to Everything, NdT)

Per concludere ecco a voi l'unico incantesimo del gioco esclusivo per la classe dello Stregone. Non avete bisogno di utilizzare trucchi per questo: è solo un incantesimo divertente che fa un sacco di danni e che ha una possibilità casuale di formare un arco per colpire più nemici. O amici. Una scelta davvero speciale per gli stregoni della Magia Selvaggia, ma anche per puro e semplice divertimento, questo è un incantesimo di danno che sarebbe davvero un peccato non scegliere.
Buone Avventure!
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/05/dd-sorcerer-success-the-5-spells-every-sorcerer-needs.html
Read more...

About This Club

Per permettere la vittoria della Xorvintaal, la terribile guerra dei draghi, il principe di Firedrakes incarica il più grande manipolo di eroi esistente per una importante missione al sud! Un'avventura D&D per personaggi di livello 11 a tema comedy/noir, nel tentativo di battere il record per il maggior numero di personaggi giocanti.

  1. What's new in this club
  2. Clint Draconis La vaga percezione di cosa potesse avere combinato Thorlum attraversò la mente di Clint in maniera simile ad un lampo che colora la notte: una crepa istantanea nell'esistenza, che si spegne e muore subito, giusto una manciata di attimi dopo aver incendiato la tenebra. Clint si costrinse a non dire nulla, perché qualsiasi cosa sarebbe stata più sgradevole di quanto la situazione avrebbe richiesto e più inopportuna di quanto la sua educazione gli consentisse. Di fronte a delle signore. O presunte tali. L'adepto cercò di non guardare la succube negli occhi, ben consapevole di quanto essi potessero sembrare... sembrare... sembrare, beh, qualsiasi bellezza lui potesse anche solo vagheggiare e qualsiasi desiderio potesse concepire. Due cose desiderava, per sé. L'una collegata all'altra. Ma non avrebbe messo sul piatto - e nemmeno nominato - Ariabel e Calixtria. Non così. Neanche venti minuti. Non erano trascorsi nemmeno venti minuti, da quando avevano messo piede nell'Abisso. "Immagino che avrete anche voi, in effetti, dei desideri reconditi, mia signora Demicia. Il do ut des si può declinare in tante forme, in fondo. Le anime, qui attorno, si possono trovare al mercato. Anche quelle - come dite voi? - potenti. I pensieri sono il vincolo segreto di tutte le esistenze. Ciò che essi bramano sono la trama invisibile che scuote i mondi. Quali sono i vostri e come potremmo svelarli? Persino soddisfarli?". Poi, tornando a guardare Aleesia: "E quanti sono i mondi che avete solcato voi, invece, mia signora? Quanti e quali? Magari avete visto una mia ombra in un mondo riflesso o un mio ricordo strascicato in un sogno. Meraviglie indescrivibili soggiogate alla debolezza della parola od orrori indicibili che la mente rifiuta e cancella. Le porte tra le vite si schiudono nella caducità dei secondi, mentre i secondi plasmano le vite intere. Piani sovrapposti di esistenza che vibrano ad un ritmo appena leggermente diverso. La vostra, di vita, deve essere stata... impareggiabile, magari. Me lo auguro". DM
  3. Thorlum SenzaCasta - (Rovina di Huruk-Rast) [LOCANDA -Bancone]: sopratutto Trull. Le parole di Trull colpirono dritto e pesantemente, come se tutta una montagna irrompesse in miniera sotterrando ogni nano ivi presente e negandogli per sempre la salvezza. Thorlum sostenette il viso duro e serio di Trull. Sarò sempre un TagliaRocce....rispose. Il tono della voce era basso e seppur lo sguardo comunicava estrema durezza, vi era un qualche contrasto con ciò che poteva comunicare il suo occhio, come se delle lacrime potessero rigare il suo volto. Ma che sta dicendo, crede realmente che non tonerò nel mio glorioso clan, che sarò per sempre un reietto...dopo ciò che ho fatto per proteggere la mia gente....che non ho più alcuna vendetta....Gli ScavAbisso...non posso credere che Trull dica veramente ciò. Non avrebbe mai pensato che anche Trull, nano di Huruk-Rast sancisse così pesantemente la sua condizione di nano SenzaCasta. Rimase in silenzio un tempo interminabile. Si porto la mano nell'unico occhio toccandoselo con due dita. Tolta questa, aprì la bocca con l'intenzione di rispondere tenacemente...la mia vend....bah. Thorlum non aveva l'animo di continuare la discussione. Si girò è si allontano, scuro in volto. [LOCANDA - dopo l'arrivo Demicia]: Sicuramente tutti. Thorlum lasciò allontanare Oceiros. In altri momenti avrebbe approfondito con aggressività il discorso, ma era ancora scosso per le parole precedentemente pronunciate da Trull. Se il mezz'elfo, nano di Huruk-Rast, pensava ciò, allora cosa pensavano gli altri? Thorlum aveva un ego così smisurato che non si poneva mai simili domande, non si curava mai di ciò che gli altri pensavano di lui o delle sue azioni. E se questi non le capivano, per il nano era semplicemente un problema altrui. Ma forse doveva iniziare a porsele. Chissà se anche gli altri pensano che io non tornerò più nel mio Clan. Chissà cosa pensano di me. Guardò i presenti pensando a chi poteva chiedere. Tutti questi pensieri lasciarono completamente la mente del nano, dopo l'intervento di Seline. Thorlum si rivolse alla mezzo demone. Se la tua nuova conoscente è così potente come dice, credo sappia trovare un gruppo di nani di mio interesse, oltre a fare qualunque altra cosa gli si voglia chiedere. Immagino sia in grado di trovare gli SchiacciaGoblin, l'Halfing Conrad e magari anche i Draghi che ancora stiamo cercando. Oltre ad esaudire tutte le tue richieste. Quindi...Demicia...sei in grado di dirmi dove si trova Conrad? E dove si sono rifugiati gli SchiacciaGoblin? Queste sono le mie domande. Fammi il tuo prezzo. Master:
  4. Winn'Ier Deh Puh Winn'Ier seguì le guardie e venne accolto dal fratello di Sharifa. Il fratello della stregona, chiese se avevamo domande, inutile dire che prese Winn'Ier alla sprovvista e decise di lasciar parlare gli altri prendendosi tempo per meditare su cosa chiedere... Quando fu il momento Winn guardò soddisfatto il lucertoloide, come se avesse avuto l'illuminazione. Perchè il cielo è blu? Il barbaro aveva dimostrato di nuovo, con il suo ingegno, che era un'elemento importante per il gruppo! @Master
  5. Trull “Barbetta” Tanner Con Thorlum al bancone Il nano aveva ottenuto una prima risposta dal banconista della Locanda, quando il 'vero' nano del gruppo, quello che si era dimostrato ai suoi occhi privo di senno oltre che di occhio ed orecchio, si avvicinò a lui e prese a parlargli... e poi ad urlargli... il suo livido ragionamento che mescolava sopravvivenza, paternità, giustizia e vendetta. Trull lo degnò di una occhiata, e lo lasciò finire. La mente si affollò di parole, una risposta cruda ma calma, sincera ed accorata, che avrebbe dato ad un amico come Clint. Ma questa risposta non lasciò le sue labbra serrate. L'unica cosa che disse, fu una evidenza che Thorlum preferiva dimenticare. “Tu che sei un nano, ti sbagli. Ascolta chi non ha più corpo di nano, ma ricorda bene d'esserlo nato. Tu non hai vendette da ottenere. Tu non hai clan da fare sopravvivere.” Gli piantò gli occhi sul volto. “Tu! Non! Sei! Più! Un! Tagliarocce! E mai più potrai esserlo. Oggi, forse, dai origine ad un nuovo clan.” Ci pensò un attimo “Gli ScavAbisso.” decretó, cambiando all'ultimo istante la parola con la "sc”, per clemenza dell'erede nascituro di Thorlum.
  6. Seline x Celeste Si allontanò un poco da Celeste per voltarsi verso Oceiros e ascoltare la sua domanda, sorridendo in sua direzione. Beh ho appena acquistato queste cose e volevo essere sicura del loro valore. Risponde in sua direzione per poi passare a Thorlum e alle sue parole prima verso Demicia e poi verso Oceiros. Qui nessuno insinua niente, cercate di stare un po' calmi e rilassatevi.. Un sospiro da parte della stregona, prima di proseguire. In ogni caso, Thorlum, mi sembri un pochino provato.. Che hai combinato? Perchè non prendi qualcosa da bere e lasci parlare gli altri? La nostra nuova conoscente è in grado di aiutarci, ma non può stare dietro a qualche gruppetto di nani che dovevano già essere morti per mano tua. Disse, immaginandosi a chi si riferisse dopo tutto quel tempo che era passato e il fallimento della missione a Huruk Rast. Piuttosto passiamo per quanto riguarda questo Conrad e.. Si interruppe alle parole di Bjorn per mostrare un sorrisetto divertito. Oh Bjorn! Sei proprio irresistibile quando fai il cavaliere che cerca di salvare la dama in difficoltà. Una risatina per poi vedersi proprio il nordico avvicinarsi e rivolgerle qualche parola. x Bjorn Si distaccò da Bjorn per tornare ad osservare Demicia. Oltre a Conrad.. Ti dice nulla il nome di Lucrecia? Anche se devo ammettere che se potresti veramente salvare o guarire delle persone in difficoltà.. Si passò la mano sul mento la tiefling, riflettendo meglio sul tipo di proposta avanzata da Bjorn. Potresti fare anche l'opposto suppongo.. D'altronde ci sarebbero diverse persone che se lo meriterebbero.
  7. Oceiros <<Il giuramento del coscritto quindi cosa dovrebbe essere? Una battuta?>> fece poi un cenno come a lasciar perdere, con l’espressione di chi avesse mangiato qualcosa di amaro ed acido allo stesso tempo. <<Lasciamo perdere, è meglio. Sono solo chiacchiere da taverna. >> disse alzandosi dal tavolo ed andare prima al bancone, poi dai tiefling ( con del buon alcool) e poi dal “reclutatore”. @master
  8. Trull "Barbetta" Tanner L'ex nano, disgustato dalla scelta di Thorlum molto più che dal sapore rancido del proprio vomito, si diresse al bancone della Locanda. Il banconista era impressionante nella sua fisicità, ma Trull non si scompose. Desiderava rifarsi la bocca con qualcosa che gli togliesse l'acidità. Più dall'anima che dallo stomaco, a dire il vero, ma sapeva che chiedere qualcosa del genere da queste parti poteva essere inteso troppo letteralmente. Stava per chiedere... e gli venne in mente qualcosa di totalmente diverso. Ariabel. Quella volta che per affrontare il Terrore Cremisi si era trasformata in qualcosa di più simile a quest'essere che ad una elfa. La Ivarstill si era presa il suo innamorato, e ora loro stavano usando il cubo degli Ivarstill per viaggiare fra i piani fino all'Abisso. Ivarstill... Abisso... "Mi scusi, buon locandiere. Vorrei assaggiare la stessa cosa che prendono gli Ivarstill quando vengono da queste parti, ma non sono certo che mi bastino le finanze. Mi può dire cosa gradiscono e quali ne sono, come dire, gli effetti? Potrei decidere che l'assaggio valga l'investimento. Per l'alloggio, di sicuro la loro camera sarà troppo costosa per le mie finanze, ma sono stati così entusiasti nel decantarne i piaceri, pur senza rivelarmi quali siano in realtà, che mi vorrei togliere la curiosità."
  9. Golban Brown Drowdson Le parole del gruppo di eroi furono essenziali per far capire a chi era in quella pizza le vere intenzioni di quel falso predicatore. Golban riusci a intravedere in lui un animo malvagio, e non ebbe neanche il tempo di proferire parola che il nobile Zughe spiego alla folla quello che il paladino non era riuscito a capire inizialmente. è un seguace di una entità malvagia! Lo immaginavo, il suo animo era corrotto! Deve essere portato al cospetto della legge superiore! Risponderà delle sue parole! Come vide scappare quel seguace del male il paladino tento di seguirlo, non poteva lasciare indisturbato un schiavo del male. La sua iniziativa fu però interrotta immediatamente dalle guardie. Lo shayk richiedeva la loro presenza. Al cospetto dello Shayk Il paladino lasciò parlare i suoi compagni i quali spiegarono alla perfezione le intenzioni del nord e gli porsero delle puntuali domande. Come ebbero finito prese lui la parola Salve, il mio nome è Golban Brown Drowdson dei Sacri Liberatori di St. Cuthbert, è un onore fare la vostra conoscenza. Come anche i mie compagni le hanno spiegato siamo qua per riuscire a risolvere le problematiche che affliggono la Savana. Come sapete meglio di noi il pericolo che si sta abbattendo nelle vostre terre è di più ampia portata e se non riusciamo a fare un fronte comune tra i popoli liberi non possiamo avere speranza di salvezza. Riprendendo fiato continuo, le possibilità di un aiuto anche primario per il sostentamento da parte del nord ci potrebbero essere, Lord Draconis è sembrato disponibile ad dare il suo aiuto. Però dobbiamo riuscire ad arrivare alla radice del problema. Cos'è che ha generato tutta questa povertà nella vostra terra? Se la problematica è dovuta a quel l'empio esercito che marcia distruggendo ogni cosa allora dobbiamo unire i vostri popoli! Solo cosi possiamo fermarlo! Mantenendo uno sguardo molto deciso prosegui Avevate dei contatti costanti con i felinidi prima che i vostri messaggeri perdessero le loro tracce? Riguardo gli orchi si è salvato qualcuno che potrebbe darci indicazioni più precise su Oskrim? Poi rivolgendosi principalmente Zughe Riguardo allo sciamano della tribù degli gnoll abbiamo un modo per avere un contatto diretto? Cambiando poi discorso con una leggera pausa e tornando a rivolgersi verso lo shayk Mi deve scusare se sto cambiando discorso, ma come gli hanno già detto vi era in piazza un predicatore corrotto dal male, ben lontano dai sacri dettami di Bahamut. È una cosa che sta capitando spesso nella vostra città? Nei momenti di difficoltà l'animo dell'essere vivente è più debole e può vacillare, è proprio per questo che si deve stare attenti a chi sfrutta le parole per corrompere gli animi. Inoltre ci potrebbe essere anche uno scopo ancora più malvagio dietro a tutto ciò, che semplice proselitismo.
  10. Bjorn Havardsson (Kalashtar Ardente) Sorrise a Demicia e l'accompagnò alla locanda, rimanendo al suo fianco per mostrarle un minimo di fiducia, necessaria per ciò che avrebbe dovuto fare. Dobbiamo semplicemente stare attenti: è sincera, non mente su ciò che vuole... Ma questo non significa che non sia pericolosa. Sorrise ai suoi compagni quando entrò nella locanda, tenendo quindi una sedia alla succube per farla sedere. Perdoni la mia maleducazione, prima ho sbadatamente dimenticato di rivelarle il mio nome. Bjorn, come ha detto la mia compagna. Ecco che inizia a parlare troppo... Ma le è chiaro che rischiamo la vita in ogni secondo? Disse dopo le parole di Evelynn, essendosi preso il tempo necessario a riflettere attentamente sulla sua proposta. Un momento... Si sta truccando? In mezzo a tutti? Ha per caso bevuto qualcosa di particolarmente pesante prima di arrivare qui? No, per capire se non sia semplicemente molto più stupida di quanto credessi. Per farmi perdonare, le offrirò qualcosa da bere. Ha delle preferenze? Chiese alla donna, esponendo quindi quanto avesse pensato Ho già avuto modo di notare la sua intelligenza, lady Demicia, e che lei faccia simili offerte mi pare deleterio. Non ha parlato di una collaborazione? E' questa che lo offro, mia lady. Ha avuto modo di comprendere che possediamo un discreto potere: potrebbe sfruttarlo per eliminare un suo rivale politico-disse abbassando la voce, in modo da avere un po' di intimità-e guadagnare posizioni di potere e prestigio. Ciò che richiediamo sono semplicemente delle informazioni, oltre ai favori che i miei compagni avranno modo di chiederle. Mi sembra decisamente più sensato che offrirle le nostre anime: in questa maniera avremmo entrambi modo di guadagnare qualcosa dal patto. Concluse con un sorriso, iniziando quindi a chiederle il proprio favore Dal mio conto, ho solo una domanda da porle: è in grado di trovare una persona e portarla in salvo in un luogo a mia scelta? E quale sarebbe il prezzo richiesto? Tenga conto che posso fornirle poco di questa persona, solamente il nome, una descrizione e il luogo in cui dovrebbe trovarsi. Si avvicinò quindi ad Evelynn, per provare a farla ragionare... con le buone o le cattive. Seline Master
  11. Thorlum SenzaCasta - (Rovina di Huruk-Rast) Io ho un unica parola e l'ho sempre dimostrato. Rispose aggressivamente. Stai per caso insinuando qualcosa? Il nano guardò duramente l'umano stringendo il pugno destro poggiato nel tavolo, aspettando le successive parole di Oceiros.
  12. Oceiros Gli dei mi odiano. Tutta la demenza del piano materiale in una sola stanza. Ma PERCHÉ si stanno truccando?! <<Mie care, come mai vi truccate?>> chiese un attimo incuriosito, anche se poi decise di fare un cenno con la mano come a cambiare discorso, traendo un grosso respiro prima di parlare con Thorlum. <<Thorlum, ma le tue promesse,i tuoi giuramenti, da uno a dieci quanto credi abbiano valore?>> Lasciò tempo alla risposta, prima di voltarsi verso la ospite di Clint. <<Signorina, siete anche voi natura di questo luogo, oppure venite da un piano materiale? Così, per curiosità? E per caso conoscete qualcuno qui dentro?>>
  13. Thorlum SenzaCasta - (Rovina di Huruk-Rast) Thorlum assistette alla sfuriata di Trull, sentendo la sua rabbia salire parola dopo parola. Era pronto a rispondere senza pensarci due volte, ma fu Isild a fermarlo, portandolo nel retrobottega. [FORGIA - Retrobottega]: Master [LOCANDA - prima dell'arrivo di Demicia]: ...tutti?? ma sopratutto Trull [LOCANDA - dopo l'arrivo Demicia]: Sicuramente tutti. Master.
  14. Clint Draconis Clint abbozzó un sorriso alla domanda di Aleesia: "Non c'è nulla di male nel dire una verità, quando è tale". 'Certo, ammesso che quelli siano davvero i tuoi occhi, signorina'', si limitò a pensare, poi, mentre cercava con lo sguardo i compagni in avvicinamento. "Congedo?", si trovò a riflettere, mentre il reclutatore all'interno della taverna gli stava facendo venire un'idea... "Sei una... combattente? E una viaggiatrice? Hai preso parte a qualche conflitto? Per questo sei in congedo?". Ma poi entrò Bjorn, con l'ultima compagna di bevute che Clint si sarebbe potuto aspettare: bella, bellissima, magnifica. Spaventosa. L'avvertimento di Aleesia non giunse inatteso: "Sì. Sì, lo so. Ed anche il mio amico lo la. Credo". 'Che succede qua? Aleesia la teme? O ci vede una rivale? No, però... Non sono pronto per un patto. Un contratto del genere...", Clint quasi scosse la testa, perplesso. Almeno finché Seline non aprì bocca. "Klimt Connor. È un onore"", l'adepto puntualizzó, facendo un elaborato inchino. Ma lasciò che la - surreale - conversazione prendesse quella forma indefinita, per il momento: "Gradite qualcosa da bere, Aleesia? Siete mia ospite, servitevi pure!". Clint avrebbe anche voluto interloquire con tutti i presenti, ma ormai l'occasione era sbilanciata, e si costrinse a fare buon viso a cattiva sorte.
  15. Seline Si lasciò trascinare dal fare di Celeste, finendo a poca distanza dal volto di lei e osservandola con un fare perplesso, completamente ingenuo. x Celeste
  16. Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) Ma che? Disse di sorpresa al fare della tiefling con quel trucco che veniva applicato sul volto albino della elocatrice... Celeste non amava particolarmente molto il trucco... Però non era nulla di male a lasciarla fare... Almeno così pensava, finché non senti le mani di lei passare e stringere le proprie coscie. La sua faccia divenne inespressiva e poi mutare di colpo ad un certo punto... Gli altri avrebbero potuto vedere Celeste afferrare Seline e portarsela davanti al viso per il colletto dei vestiti con forza e guardarla con uno sguardo arrabbiato... Molto arrabbiato... Sussurrando qualcosa e poi solo dopo lasciarla andare cominciando a prendere confidenza con quel kit. Seline La Borealis avrebbe cominciato a mettere in risalto le labbra, la zona degli occhi e degli zigomi, rendendola ancora più bella di prima... Celeste... Cerchiamo una persona... Un Halfling in particolare... Disse la Borealis aspettandosi che qualcun'altro continuasse il discorso... X DM
  17. Seline La tiefling osservò la succube per qualche istante, prima di tornare a guardare gli altri e lasciare che parlassero a Demicia, mentre il suo sguardo lentamente si spostò in direzione di Celeste e continuò ad osservarla per qualche istante, prima di avvicinarsi pian piano alla propria compagna. Tirò fuori il set da makeup per iniziare, senza chiedere alcun permesso, a truccare la propria compagna con una certa cura per rendere quel volto ancora più bello da vedere, più curato, mostrando maggiormente quegli occhi celesti e colorando un poco di più le guance, rendendola ben più desiderabile e apprezzabile. Una volta terminato di curare quel volto, passò il set alla propria compagna. Tocca a te Disse così la tiefling per avvicinare così il volto alla compagna, portando entrambe le mani sulle cosce di lei e sorridendo un poco, prima di tornare con un'espressione neutra. Quando l'elocatrice si avvicinò ulteriormente, ecco che la stregona iniziò a sussurrarle. x Celeste x DM
  18. Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) Lo spettacolino offerto dai bottegai del posto spalancò la mascella dell'albina... Anime? Schiavi? E notare la propria compagna soddisfatta da tutto la ciò non la sorprendeva... Sapeva chi aveva dinanzi il quel momento... Ma ciononostante la inquietò. Le braccia dell'albina si riempirono di striature azzurre... Celeste! No! No! Non fare... In maniera inaspettata, però, Seline aveva rimandato tutto indietro... O meglio... Aveva ribarattato il ricavato con degli anelli... Le striature si dissolsero e la Borealis rilassò lo sguardo. Calma... Mantieni il sangue freddo. Questo non è il nostro piano, quindi non possiamo applicare le nostre regole... Ma ma... È mostr... Saremmo noi nel torto. Ora puoi solo guardare e passare oltre... Evitando che la tua compagna magari faccia pazzie atroci, possibilmente... Urgh! L'elocatrice venne trascinata "a forza" dalla tiefling nella locanda "Manto Nero". Il commento sugli anelli ottenne unicamente come risposta un'espressione spaventa da parte della glantriana. Un'espressione che venne ben presto soppressa... Gli avventurieri si ritrovarono ai piedi della locanda, dopo un primo sondaggio del terreno. E seppur la compagnia di Clint avrebbe immediatamente fatto porre una domanda alquanto schietta nei suoi confronti... Questa venne totalmente oscurata dalla presenza della procace accompagnatrice del nordico. Statuaria, provocante e di sangue abissale. Probabilmente anche il commerciante in fondo alla strada avrebbe potuto sentire il deglutire della Borealis... Entrare nella locanda eliminò il dubbio iniziale di ambo le figure... I demoni c'erano... Un... Altra? Pensò rivolgendo gli occhi alla succube nelle vicinanze del balcone. Trovato posto assieme agli altri la Borealis tornò a fissare Demicia... È... È... Una demone! Occhi sull'obiettivo. Il filatterio. Inoltre Celeste, ma... Sì sì... Però... Wow... Alle presentazioni, dove Seline si premurò di intervenire per tutti... Ehm... Sì... Mi chiamo Celeste, eroina di Primarosa ed avventuriera girovaga. Dopodiché avrebbe rivolto lo sguardo alla sua sinistra, cominciando a giocherellare con le dita sul tavolo, come per l'impazienza, lo stress o... L'agitazione... Eroe... Ascolta alterniamoci... Ho bisogno anche della tua fermezza. Va bene... Stai tranquilla, sono qui con te. In quel frangente non badò alcuna cura alla compagna che si stava allargando con la Succube... Se Eroe era intenta a ragionare una richiesta, l'albina invece avrebbe cercato di ristabilire la propria concentrazione mentale...
  19. Dravicov, Vane à D'il Fuggi, fuggi tanto ho gittata 200km Dravicov aveva davvero voglia di puntare il suo arco contro quella creatura in fuga, ma non sarebbe stato un atto degno. Fuggi fuggi, predicatore da strapazzo.. Per fortuna le guardie avevano chiamato il gruppo, per poter conferire finalmente con lo Shayk. Concilio di guerra Alla presenza dello Shayk, Dravicov si inchinò e salutò la figura con riverenza. "Salute mio signore, Dravicov Vane à D'il. Mi sono unito a questo gruppo di eroi per portare giustizia in questo mondo, spero ancora che non sia un sogno idilliaco." Dravicov si stava sedendo sulle stuole, poggiando le armi a terra. In guerra il consiglio prima di una battaglia è molte volte più importante della battaglia stessa. "Ho avuto il piacere di conoscere la nobile Sharifa, sua sorella, e parecchi altri membri della vostra razza che vivono ad Acquastrino. Ne sono rimasto piacevolmente sorpreso, siete un popolo che si adatta alle altre razze e che ha abilità notevoli. Spero che quello che abbiamo visto in piazza non sia che un momento di debolezza dovuto alla fame e alla siccità. AH! complimenti per la pronuncia." Poi iniziarono a parlare, ci fu un intenso scambio di domante e di informazioni, tra i membri del gruppo e il re. Dopo Chandra, Dravicov decise di prendere la parola per aggiungere un punto di cui non si era parlato. "Nobile Shayk Musaaid Al Rasul, prendo la parola per chiederVi delucidazioni su un altro paio di punti. I vostri saggi eruditi stregoni hanno avuto modo di appurare che questa siccità non sia dovuta ad una qualche sorta di potere magico? Siete sicuri che non ci siano spie o sabotatori di sorta nella vostra città?" Aspettò che parlasse in merito alle sue domande per poi passare ad un discorso puramente militare. "Ho capito, vorrei adesso passare alle questioni militari, come accennato dai miei nobili compagni, il conte Draconis di Acquastrino ha offerto il suo supporto per rinforzare le vostre... le nostre fila in previsione di una guerra. La nobile Chandra potrebbe riuscire ad ottenere anche approvvigionamenti per l'esercito.. e qua il punto che porto alla vostra attenzione. Ha un esercito in grado di difendere questo posto? Quanti numeri contano le vostre fila? In caso avremo bisogno di armamenti per equipaggiare anche gli orchi, o altri profughi. Infine le chiedo di fornirci tutte le informazioni che avete in possesso sulle forze nemiche che dobbiamo affrontare, e sulla regione. Cosa dobbiamo aspettarci?" @Master
  20. Chandra E restituisci i 49 diamanti! - Urlò Chandra sotto forma di drago di platino al predicatore che fuggiva gambe in spalla sotto la sassaiola. Tornata quieta sulle quattro zampe, ora rilassate, seguì le guardie fino ad arrivare ad una bassa costruzione: lí riprese la sua forma umana per presentarsi allo shayk insieme agli altri: Molto piacere Shayk Musaaid, Chandra Silverhand al vostro servizio. Ascoltò in silenzio le domande e le proposte dei suoi compagni e cercò di integrare con altre questioni che riteneva parimenti importanti: Per aver chiaro cosa possiamo fare per aiutare il vostro popolo, è necessario sapere il più possibile su cosa ci aspetta: chi o cosa ha decimato gli orchi? Ve ne hanno parlato? Potrei provare a cercare con mezzi magici il loro leader disperso, ma non vi è certezza di riuscita purtroppo, anche se in caso di riuscita potremmo con un colpo solo guadagnare la loro fiducia ed il loro supporto per affrontare il Flagello Blu e le sue armate. Se siete davvero fedeli al culto di Bahamut e siete disposti ad aiutare i più indifesi credo che potremmo fare qualcosa... In questa città c'è molto spazio per ospitare nuova gente, quindi se continuaste a tenere le porte aperte per orchi, gnoll e felinidi, potremmo provare a convincerli a radunarci tutti qui: un solo luogo fortificato è più facile da difendere rispetto a tanti piccoli insediamenti. Possiamo provare a contattare Aquistrino e chiedere loro di mandare carri di provviste ed acqua pulita per sfamare profughi e combattenti in modo da invogliare anche i più dubbiosi. Alle parole di Zhuge aggiunse: Se lo sciamano degli gnoll ha più sale in zucca del loro attuale capo, potremmo provare ad introdurci nel loro villaggio e convincere la popolazione a seguire una nuova guida ed evitare di soccombere uno ad uno. Per quamto riguarda i felinidi nella foresta... Bè dovremmo prima trovarli! Direi di provare a vedere se possiamo far qualcosa per gli orchi già presenti in città e poi spostarci verso la foresta cercando di contattarli, sempre che ci sia un modo per trovarli senza vagare a vuoto per settimane. Riguardo infine questo predatore addormentato della savana ed il drago d'ottone, c'è qualcosa che dobbiamo sapere? Qualsiasi cosa...
  21. Sharifa (Lizardfolk stregona) Riunioni di famiglia Dopo la rovinosa fuga del predicatore, Sharifa seguì le guardie fino a incontrare suo fratello. Shayk...ormai è questo il suo compito e il suo vivere. Siamo fratelli solo nei ricordi, oramai. Fu piuttosto sorpresa quando egli la abbracciò, e ricambiò d'istinto le effusioni fraterne strofinando la fronte contro la sua "Mi sei mancato, fratello. E questi sono miei amici, il meglio che il nord ha potuto mandarci. Da quel che ho visto è più che sufficiente. Certo è che dobbiamo metterci al lavoro in fretta, perché vedo che le condizioni qui stanno rapidamente diventando insostenibili. Come già annunciato dal nobile Liang, abbiamo incontrato un cultista demoniaco venendo qui...potrebbe trattarsi di un singolo pazzo, o di qualcosa di peggio. Gli orchi sono un'arma a doppio taglio: essi potrebbero aiutarci nella futura guerra, ma per ora la loro presenza crea astio e problemi. L'accoglienza è una dote fondamentale della nostra gente, ma dovremmo metterla a frutto. Inoltre, come suggerito dagli altri, dovremmo cercare l'aiuto dei felinidi e degli gnoll" fece una pausa per dar tempo a tutti di assimilare le sue parole, poi riprese "Aquastrino non manderà, probabilmente, altri uomini. Ma potremmo contattarla e chiedere invece cibo, armi, acqua: possiamo spendere un po' delle nostre ricchezze per beni di prima necessità. Questa nostra città deve essere un luogo dove gli altri popoli possano venire in cerca di aiuto, offrendo a loro volta una mano per sconfiggere colei-che-non-vive. A questo proposito, fratello: sai nulla del drago d'ottone che un tempo viveva nei pressi? Potrebbe essere molto utile alla causa, se solo sapessimo dove rintracciarlo!"
  22. Tom Po Una scena un pò triste: la fuga del tizio che predicava in quella via chissà che cosa avrebbe portato alle genti di quel posto. Feci spallucce e scesi da dove stavo per recarci nell'edificio dello shayk. Il fratello di Sharifa le somigliava molto, non sarei mai stato in grado di riconoscerli l'uno dall'altro se non per il colore delle scaglie e l'altezza. Mi sembravano tutti uguali i lucertoloidi, ma dopotutto anche loro potevano non riconoscere quelli della mia razza, scambiando l'uno per l'altro.. mi capitò anche quando arrivai a Firedrakes di scambiare gli umani, poi mi abituai e incominciai a comprendere i loro tratti somatici. Mi sarei abituato anche ai lucertoloidi. Tre giorni fa la tribù degli orchi è stata decimata, ma da chi? Gli esuli non hanno detto nulla? Mi sembra strano.. ..e due settimane di zero comunicazioni dalla Foresta dei Rovi, ancora più strano. Non ho più visto i miei posti natii da.. troppi anni ormai e non so cosa possa essere successo ma conto di scoprirlo il prima possibile. Le vie sono pericolose per chi le percorre senza pensare a cosa può andare incontro, ma questi luoghi sono la mia casa, so bene cosa potrebbe aspettarci. Mi rivolsi poi direttamente ai miei compagni, piuttosto che allo shayk Mi preme andare dai miei simili prima di capire cosa sia successo agli orchi..
  23. Zhuge Liang Il re delle scaglie Shayk Musaaid, è un onore per me conoscervi. Il mio nome è Zhuge Liang, viandante del Katai, attualmente in missione per conto del regno di Firedrakes e dell'Alleanza di Garnia. Farò tutto ciò che è in mio potere per aiutarvi a contrastare l'avanzata del Terrore Blu. Detto questo, altre informazioni ci sono necessarie. Avete menzionato il capo della tribù Mazza Insanguinata: si hanno notizie sul suo destino, se sia ancora vivo o no? A che distanza dalla vostra città si trovava il loro accampamento prima dell'assalto? E chi guida gli orchi ora? L'orientale si fermò per un attimo, riflettendo, poi riprese il suo discorso. Alcuni di noi conoscono la lingua orchesca, possiamo parlare direttamente con i loro capi. Ma sembra che il problema più impellente sia quello degli approvvigionamenti. Venendo qui abbiamo incontrato un imbonitore di folle che vomitava parole vuote e senza scopo, pronto ad aizzare la popolazione contro i profughi e contro il culto di Bahamut, sostituendo la vostra devozione al Signore del Vento del Nord con quella di Ahmon Ibor, uno dei nomi dell'infame Demogorgon: l'attuale crisi degli approvvigionamenti potrebbe esacerbare questi problemi. A tale proposito, ci occorrerebbero informazioni sulle rotte commerciali, e su coloro che le minacciano, questi predoni. Si conoscono le loro forze? Si sa se hanno rapporti con il Dracolich che minaccia queste terre? Liang si interruppe nuovamente, per guardare nuovamente lo Shayk in viso. Mi spiace, mi sono fatto prendere dalla mia linea di pensiero, chiedendo fin troppe cose senza svelarne alcune. Possiedo alcune informazioni sulla tribù degli gnoll a Sud-Est: a quanto pare, Garrik Re delle Croci non è l'unica personalità interessante nella loro scena politica. Ghaarn, sciamano di Obad-Hai e secondo in comando della tribù, sembra sia in violento disaccordo con il capo per la direzione intrapresa da quest'ultimo, soprattutto per i metodi crudeli che gli hanno fornito il suo soprannome e per la venerazione di Yeenoghu, il signore dei demoni. Se il Re delle Croci non vuole ricevere messaggeri, forse Ghaarn presterà orecchio alle nostre parole, cosa ne pensate Nao Daar? (Draconico: Saggio monarca)
  24. Oceiros Arrivati alla taverna vide tutta quella disumanità tipica delle tavernacce umane e per qualche istante il cuore gli si gonfiò di nostalgia. Solo un attimo, prima di notare il magnifico piumaggio dei vrock per un nuovo boa. Scosse la testa. <<Qualsiasi cosa, Lady Demicia? Quanto costerebbe scambiare la condizioni di due corpi in una, due settimane?>> chiese incuriosito e pensieroso, lisciandosi il mento.
  25. Seline Una volta entrata all'interno della taverna, accompagnata dall'elocatrice, la tiefling ebbe modo di osservare attentamente la vita del luogo che non pareva tanto diversa da quella del piano materiale, fatta eccezione per le razze di creature che stavano al loro interno. Lo sguardo balzava da una parte all'altra nel tentativo di comprendere le varie situazioni che si stavano consumando.. Niente la stava attirando a parlare con qualcuno più del dovuto, ma sicuramente continuava a trovare quel luogo affascinante e meraviglioso, sedendosi al tavolo indicato dal cameriere tiefling. Ben presto l'intero gruppetto si riunì e, tra loro, si unirono anche le due nuove "compagnie" di Clint e Bjorn. Se verso la prima non ebbe particolare attenzione, verso la seconda ebbe una vera e propria adulazione mostrata dal suo sguardo. Ne ascoltò le parole come miele colato ed avvicinò sempre più la sua sedia a quella della succube per cercare di stringerle un braccio. Il mio nome è Seline e loro sono rispettivamente: Celeste, Bjorn, Clint, Trull, Thorlum e Oceiros. Disse per andare ad indicare ognuno dei componenti del gruppetto, prima di tornare su se stessa. A casa ho una figlia come te, sai? Ho sempre desiderato essere una succube, ma purtroppo la mia unica fortuna è stata avere parte del vostro sangue.. Aggiunse con una leggera nota di malinconia, mista a rabbia, prima di tornare a guardare meglio Demicia e, se fosse riuscita precedentemente ad afferrare il suo braccio, lasciarlo per darle spazio e ascoltare le sue successive parole. Io.. Silenzio, mostrando un'espressione leggermente confusa. Uh?.. Chi è stato?.. Se c'è un'altra giuro che potrei impazzire.. Mh.. Interessante. L'espressione ben presto si aprì in un sorrisone verso la succube, prima di poter finalmente aggiungere. Posso offrirti qualcosa da bere? Così concluse la sua frase.
  26.  
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.