Vai al contenuto

Bomba

Circolo degli Antichi
  • Conteggio contenuto

    1.782
  • Registrato

  • Ultima attività

  • Giorni vinti

    38

Bomba ha vinto il 10 Dicembre

I contenuti di Bomba hanno ricevuto più mi piace di tutti!

6 ti seguono

Informazioni su Bomba

  • Rango
    Prescelto
  • Compleanno 17/10/1987

Informazioni Profilo

  • Sesso
    Maschio
  • Località
    Forlì, Emilia Romagna
  • GdR preferiti
    D&D, Gurps
  • Occupazione
    Lavoro, già basta
  • Interessi
    -
  • Biografia
    -

Visitatori recenti del profilo

1.253 visualizzazioni del profilo
  1. DM x Tonum Quando il sacerdote delle tempeste si rivolse alla mercante del piazzale, ricevette una pronta risposta entusiasta Capsule alchemiche rispose la nana, rivolgendo un sorriso a Tonum e mostrando una serie di piccoli lavori di manifattura, delle piccole capsule di colori diversi grandi come un uovo, oltre a diversi lacci fatti su misura per legare gli stessi alle armi Con questi potete incantare rapidamente ogni arma a basso costo x tutti La proposta di “controllare” Berry fu accolta con una certa sorpresa da parte di Apple e sua moglie, che tuttavia concessero spazio a Tonum. Berry era un giovane halfling dai capelli biondi come la madre raccolti in una treccia da furfante, vestito con braghe e una camicia di flanella. La visita di Tonum all'interno del piccolo carro non fu certo la più confortevole, sebbene la buona Parisia avesse acceso la stufetta interna e messo sulla piastra un paio di focacce “di rinforzo”, ma fu certamente utile quando l'Almeni notò l'entità delle ferite. A Berry sembrava avessero rotto una mano, che tuttavia era stata fasciata bene, sebbene il sacerdote non potè dire lo stesso della frattura scomposta allo stesso braccio, che si era parecchio gonfiato. Tonum cambiò la fasciatura e applicò una cura, rendendo evidente la realtà del suo essere Ma lei è un medico! esclamò atterrita l'halfling. Non l'avesse mai detto. Come attirati da una forza magnetica, diversi curiosi si presentarono, anziani nani dei carri bisognosi di aiuto, un berserker con un prurito intimo piuttosto fastidioso, nonché Parisia stessa cui, per tutta sicurezza, Tonum fece una visita ginecologica, constatando l'ancora notevole vivacità della mamma di Berry. La calca però era numerosa, tanto che Tonum avrebbe potuto perfino giurare di vedere alcuni degli anziani di Pescalia dell'anno precedente in fila. L'unico vero vantaggio di tutto quel trambusto fu il fastidio affibiato a Vevek per controllare quell'accalcarsi, tanto che il canuto nano si trovò a minacciare furibondo alcuni dei postulanti Tenete libero il piazzale, in nome dei Cavalieri d'Onice! esclamò Se vi vedo ancora così assembrati qualcuno penzolerà da una forca! La folla sciamò, di malavoglia, via. Capendo l'origine del trambusto, Vevek si rivolse a Tonum stesso Veda di non agitare ulteriormente questa folla o le assicuro che non entrerà a Huruk-Rast! disse puntandogli il dito contro, prima di tornare borbottando alle sue mansioni. Grazie, signore disse Berry mettendosi a sedere sul letto Ho fame, mamma. Me la faresti una bella piadina con crudo, rucola e squacquerone? Arriva subito, piccolo mio disse Parisia, commossa per il lieto recupero del figlio Ne vuole un po' anche lei, messere? chiese rivolta a Tonum
  2. DM L'esposizione di Bjorn, alla luce della conversazione di Seline e Celeste, attirò l'attenzione di Emercuryadar Ho presente il punto disse il drago Possiamo attardarci, se lo ritenete opportuno, oppure no se avete timore di un'imboscata, ma come in ogni buona democrazia dovrete decidere a maggioranza. Io mi asterrò, per permettervi di avere numero dispari esclamò, prima di riprendere la sua forma usuale. Il nitrito spaventato dei cavalli fu accolto con una smorfia dal drago d'argento, che con una spinta delle poderose zampe si riproiettò in cielo Mi assicurerò che dall'alto non giungano problemi... poi se vediamo Plathonirax tanto meglio! disse rivolto in basso, prima di iniziare a solcare il cielo in direzione di Cima Ruggine. Sellati i cavalli, che guardarono afflitti prima l'area poi i propri cavalieri, il gruppetto ripartì. Il sole ostentò la sua presenza quel giorno, con buona pace però dei cavalieri che sapevano di non essere nella peggiore stagione dell'anno. Gli eroi potevano percepire l'atmosfera di quella landa sconfinata e piena di sorprese. L'inverno alle porte sembrava comunque aver ridotto i pericoli della fauna locale, cui pochi rappresentanti si fecero avanti. Uno dei momenti più emozionanti quella giornata avvenne quando un grosso serpente sbucò da una tana nel terreno, facendo impennare il cavallo di Ariabel. Clint abbattè rapidamente il velenoso aggressore, ligio al suo dovere. x Celeste x Clint Fu dopo l'ora di pranzo, dopo aver mangiato qualcosa in fretta, che Celeste e Clint udirono l'inconfondibile verso degli avvolto in cielo. Incuriositi, i due si avvicinarono al punto da cui proveniva facendo una particolare scoperta. Quando tutti furono riuniti, e gli avvoltoi fuggiti alla vista di Emercuryadar, i sette poterono tutti vedere il cadavere trovato dagli esploratori. Di ciò che un tempo doveva essere un vivente, erano rimaste solo le grandi ossa con ben poca carne ancora da offrire per gli ingordi mangiacarogne. Ciò che però balzò subito all'occhio degli osservatori furono le dimensioni dello scheletro, alto almeno una ventina di centimetri in più di Bjorn, che era un gran pezzo d'uomo. Se l'identità di quel colosso era sconosciuta, i suoi averi sembravano assai miseri. Un paio di braghe di tela sdrucite e strappate, una shemagh in cotone grigio e una borsa a tracolla. Il contenuto però sembrava essere stato depredato e la borsa era stata squarciata. Il defunto non sembrava aver più nulla da dare al mondo.
  3. DM Se il sospetto che la madre di Gonaathan fosse colei che portasse i pantaloni in casa era diventato realtà, per Bjorn quella pareva la più grande occasione della vita per vendicarsi. Certo, che il grasso bardo fosse capo chino non era poco, e la signora pareva già addomesticata dal fascino di Lainadan, ma il Fhokki non potè resistere a gettare il più orrendo dei dubbi nella madre di Gonaathan, un atroce sospetto che avrebbe animato le serate tra i due per numerose settimane, se non mesi Oh, signora Annabella! disse Bjorn prendendole delicatamente le mani, la voce acuta come quella di una ragazzina imbarazzata E' splendido poterla conoscere, finalmente! Sono Bjorn! si presentò con un inchino svolazzante e anche un pò sculettante Gona mia ha tanto parlato di lei! Sa, io e lui eravamo compagni all'Accademia dei Bardi ed eravamo moooooolto amici disse sbattendo le palpebre in direzione del grasso bardo Sa, era sempre pronto a difendermi quando un docente ci redarguiva, mi ha insegnato a ingoiare il rospo nei momenti opportuni... e glielo dice uno che sa cosa significa ingoiare lanciò una risatina Suo figlio è veramente una persona meravigliosa, un uomo come pochi, troppo di valore per le donne che non sanno apprezzarlo come si deve. Deve essere orgogliosa di lui come io sono orgogliosA di conoscerla disse, reprimendo con uno sforzo di volontà la tentazione di mettersi a ridere Un racconto? Lei ha davvero buon gusto, le racconterò la più avvincente delle storie, alcuni mi considerano un bardo molto dotato... beh, anche di talento magari! altra risata prima di avviarsi verso le scale Così impari lurido sacco di lardo
  4. Bomba

    DnD 3e Cercasi due sostituti

    Praticamente "Nemico prescelto: Bjorn" Sinceramente non so, nella situazione di gruppo attuale faccio fatica a pensare a come inserire un personaggio dal nulla, e non parlo del discorso di allineamento perchè tanto altri malvagi nel gruppo ne abbiamo. Preferirei aspettare almeno che si siano superati questi capitoli prima di valutare nuovi inserimenti.
  5. Bomba

    DnD 3e Cercasi due sostituti

    Dacci qualche informazione in più su questo personaggio che avresti in mente. Allineamento? Razza? Classe/i? Ruolo? Numero di personalità?
  6. Rispetto ai tuoi compagni di viaggio, vedi l'ultimo post di Seline
  7. Bomba

    DnD 3e Cercasi due sostituti

    Chi ti ha consigliato? Al momento il gruppo è già piuttosto numeroso e nutrito, ma non voglio immediatamente chiudere tutte le porte
  8. DM x Tonum x Trull Le parole di Tonum furono in grado di stemperare il nervosismo di Vedra, che si fermò quando era ormai sul punto di infilzare il nano in nero. Quest ultimo però non parve impressionato Forse quella vecchia roccia si è distinto, forse no. A me non importa, perchè qui siete davanti all'ingresso di Huruk-Rast dove io, Vevek Schiacciagoblin, membro dei Cavalieri d'Onice, sono più importante del drago più immenso disse il nano, gongolando tra sé e sé. L'invettiva di Trull attirò l'attenzione del cavaliere Schiacciagoblin Forgiacciaio, eh? disse facendo una smorfia Immagino il tuo clan stia radundando quanta più gente può per cercare nuovi talenti al di fuori della forgiatura sbuffò per poi fissare Thorlum. L'espressione cambiò, quindi egli fece cenno ai due subordinati Teneteli d'occhio prima di assentarsi presso la guardiola. Se gli avventurieri temettero una lunga attesa, Vevek si rivelò in realtà piuttosto veloce, tornando solo un paio di minuti dopo Seguiremo il vostro ingresso domani, nel frattempo fece cenno verso i moduli a terra Voi compilateli e presentateli domani quando vi chiameremo Vevek lanciò loro un ultimo sguardo di sfida, prima di redarguire i due giovani nani della milizia, apparentemente per il suolo gusto di poterlo fare. Ritornando verso l'ampio piazzale, Vedra si rivolse a Tonum Hai avuto delle belle parole per mio padre. Ti ri-- Vedra deglutì a fatica Ti rin-- la nana scosse la testa, prese un profondo respiro e fissò Tonum Ti ri-- quindi alla fine si limitò a dire Se fossi un nano e mi avessi offerto da bere, una s*****a con te me la sarei fatta Vedra parve molto soddisfatta di come aveva concluso quella difficile interazione. Come poterono notare avvicinandosi, la maggior parte delle persone accampate per gioco forza fuori da Huruk-Rast erano mercanti. Buona parte di essi erano nani, ma vi erano anche due carri di famiglie halfling giunte per commerciare al mercato di Huruk-Rast E non ci lasciano entrare! disse il più anziano, un halfling con un berretto in testa e un lungo pizzetto grigio che si presentò come Apple Dicono che non rispondiamo ai requisiti... requisiti? sputò a terra Stupidi Cavalieri d'Onice! Vi rendete conto che hanno picchiato mio figlio Berry per aver cercato di trattare l'ingresso? un gemito venne dall'interno del carro Signore! Disse Apple rivolto a Flurio Le sembra giusto? Io credo di no... ma lei sembra una persona benestante, quindi le chiedo se lei o i suoi amici possono essere interessati a quello che volevamo portare al mercato. Parisia! esclamò, venendo raggiunto da una robusta halfling bionda con le fossette Prendi il cofanetto! Parisia rientrò nel carro, per poi tornare con un cofanetto di gioielli. All'interno undici gemme di varie forme e dimensioni luccicavano Volevamo rivendere queste al mercato, un piccolo bottino che ci siamo procurati facendo fuori un athach nelle Colline Cremisi disse l'anziano halfling Se vi interessa posso darvi il tutto per 500 monete d'oro disse. Oltre all'anziano Apple e alla sua famiglia, gli eroi in attesa del giorno successivo poterono fare la conoscenza di altri mercanti: un nano pellicciaio, uno gnomo alchimista dilettante giunto per imparare il mestiere, una nana artigiana. In una tenda grigia, foschi e silenziosi, stava un quartetto di nani dalle barbe rosse intrecciate e dalle creste dello stesso colore. Il loro vicino di tenda, notando lo sguardo degli eroi, spiegò loro che essi erano mercenari giunti in cerca di lavoro. Trovato uno spiazzo dove si sarebbero potuti accampare, i sette postulanti avevano parecchio tempo da poter spendere in attesa dell'ispezione del giorno successivo. x tutti, format del modulo di ingresso a Huruk-Rast x tutti
  9. DM Le luci magiche e i fumi di Firedrakes non avevano mai concesso una vista limpida del firmamento come quella che poterono godersi coloro che fecero guardia quella notte. Emercuryadar, mantenendosi in forma umana per buona pace dei cavalli, fece loro da guardia per la prima fase della nottata, per poi dare il cambio a Chandra. Il drago però non andò subito a dormire, ma colse l'occasione per parlare con la barda, attardandosi con curiosità che sembravano accompagnarlo da parecchio tempo So riconoscere certi bisogni, Chandra esordì Ma devo dire che è difficile interpretare quelli di un corpo umano. Tu mi hai detto che potevo chiedere a te e ora ho bisogno di soddisfare la curiosità disse Emercuryadar So che i vostri maschi tendono a celare le loro pudenda, è forse perchè rivelerebbero subito l'interesse per la femmina? Mi sembra un controsenso... la femmina deve sapere che c'è interesse, no? Ecco, anche adesso che guardo il tuo corpo sento uno strano fremere alla parte bassa... è come quando vedo una splendida draghessa e vorrei cantarle una canzone per dirle quanto mi piace, ma in maniera più sottile... è già la seconda volta che mi capita in questi giorni! E poi mi devi spiegare come funziona tra voi donne, soprattutto la riproduzione come tra te e Sophia! Avete usato posizioni particolari? Invidio la vostra morbida flessibilità! disse il drago, gli occhi spalancati dalla curiosità I turni di Clint ed Edriust furono molto più tranquilli, non funestati dalle domande del giovane drago d'argento, che dormì un sonno abbastanza movimentato. Forse reliquia della sua forma originale, Emercuryadar fu visto più volte raspare sul terreno con una gamba e mormorare qualche sconnessa parola. A parte questo e un'aquila che solcò il cielo nel turno di Edriust, nulla di eclatante avvenne. x Bjorn, Celeste e Seline Quando la mattina giunse, Bjorn e Seline diedero la sveglia al resto del gruppo. Ravvivato il fuoco da campo, i sette si apprestarono a consumare una leggera colazione, decidendo il da farsi Come annunciato, oggi dovremmo riuscire a fare tutta la strada per raggiungere Cima Ruggine, un piccolo altipiano dove ha la tana Plathonirax. Se non ci sono obiezioni direi di metterci in marcia da subito, vi raccomando la stessa, se non maggiore attenzione, rispetto agli scorsi giorni. Il pericolo si fa sempre più vivo via via che ci addentriamo in queste aree. Dopo la suggestiva notte, l'immensità del giorno aveva investito quell'area. L'arenaria rossa delle Colline Cremisi si stendeva a perdita d'occhio, inframezzata da poche piante sterili e rari anfratti in cui si poteva cercare riparo dalla tiepida luce. Le Colline Cremisi di giorno Non era caldo in quell'arida zona, come c'era da aspettarsi in quel periodo dell'anno ai margini dell'inverno, ma il clima era fortemente secco e il terreno in certi punti scricchiolava laddove la roccia più friabile aveva creato piccole spaccature. Una piccola coppia di scorpioni spuntò da sotto una roccia, per poi tornarvi in fretta una volta notati gli invasori di quel territorio. x tutti
  10. C'è caso che mi troverò costretto a postare un pò prima delle 22. Mi dispiace dover poi indicare un pò in fretta un nuovo checkpoint, ma in questi giorni il lavoro mi sta sbatocchiando in cambi di orario come neanche si farebbe con uno schiavo su una galea. Confido riusciremo a superare anche questo turbolento weekend per poi riprendere io l'usuale ritmo da pipistrello nei miei post notturni.
  11. Sì Definisci "capolavori di artigianato"
  12. Te lo dico già io, sono effettivamente moduli come quelli che si usano per le bolle di carico o le dogane
  13. @Comics Hunter non posso pubblicare una lista degli oggetti magici, ma nella prima pagina di Ambientazione e Creazione pg trovi i link alle schede dei tuoi compagni
  14. Domani posterò leggermente in anticipo, sulle 22 circa, per cause di forza maggiore. Per i partecipanti del capitolo otto, data l'assenza di Ian, @Nilyn ha il controllo per l'eventuale offrirsi volontario di Bjorn come sentinella.
  15. DM x Trull Per quanto lei sembra ritenermi la persona più c******a del regno nanico, per parlare dei miei piani, caro Zhuge Liang rispose Vedra So di potermi fidare di voi. Io e mio padre non sempre siamo d'accordo, anzi il più delle volte ci prendiamo a c********i, ma so che non mi manderebbe della gente che potrebbe mettere a rischio la mia impresa. Certo, è sempre possibile che mi possa essere... ecco... dimenticata di accennargli al secondo piano, ma lui ha già da pensare al fatto che non può più alzarsi da una c***o di sedia piuttosto che venire a lamentarsi con me. Gli Schiacciagoblin meritano di morire? Non sta a me deciderlo rispose Vedra Ma sono dei f*****i figli di p******a che stanno facendo solo gli interessi dei loro clan amici, invece dell'intera comunità. Senza le licenze per la forgiatura, i Forgiacciaio avranno una crisi senza precedenti. I Grossoferro rischiano di fare la fame senza poter regolare i loro commerci. Noi Murodipietra siamo sommersi di tasse. Quanto ai Tagliarocce... beh, li hanno quasi sterminati appena hanno iniziato ad alzare la voce! No, Thorlum, la guardia dei martelli non solo è stata decimata, ma è stata anche dichiarata un'organizzazione illegale secondo le nuove leggi. Spero che questo risponda alla tua domanda di prima, Tom Po. Ad ogni modo mi sembra di capire che non abbiate una grande idea comune di come agire valutò la Murodipietra dopo aver ascoltato i discorsi degli avventurieri Credo che questo non sia un grande problema, avrete tempo di capire che aria tira a Huruk-Rast prima di decidere il da farsi, purchè lo facciate tutti insieme. Il pomeriggio proseguì piuttosto monotono, mentre le montagne ormai incombevano su di loro. Trull, che si distaccò dal gruppo quanto bastava per dare un'occhiata nei dintorni, colse al volo l'occasione che gli capitò per uccidere uno scoiattolo che si era avventurato troppo vicino al bordo del sentiero. Trafitto da una freccia del nuovo arco in osso di drago del Forgiacciaio, quest ultimo dimostrò anche un buon occhio notando che il tronco d'albero, sul quale la preda catturata si era posata, pareva smosso dalla sua posizione. Questa stranezza attirò l'attenzione di Trull che, controllando all'interno una volta raggiunto dai compagni, il nano trovò una borsa, probabilmente la refurtiva nascosta da qualche brigante delle montagne. x tutti, contenuto della borsa Le cavalcature furono chiamate a un superlavoro in quella giornata, via via che il terreno aumentava la sua pendenza e la strada saliva. Era tardo pomeriggio, quando le ultimi luci del giorno stavano morendo, che i sette giunsero davanti all'ingresso di Huruk-Rast. Il passo di montagna, controllato da tempo immemore dal regno nanico, era solitamente attraversabile attraverso gigantesche porte che erano state costruite da entrambi i lati e rinforzati da un possente maschio da cui tiratori e incantatori avrebbero potuto colpire, da una posizione sicura, i folli invasori che avessero osato attraversare il sentiero. Quando gli avventurieri giunsero davanti al largo piazzale dal terreno bagnato e solcato da qualche ostinata crosta di ghiaccio, residuo di una nevicata dei giorni precedenti, trovarono il grande ingresso chiuso. L'ingresso di Huruk-Rast Nel piazzale diverse tende erano state allestite vicino ad alcuni carri, buona parte dei quali di proprietà di nani. Di fronte alle porte due giovani nani della milizia cittadina diedero loro l'altolà Sono Vedra Murodipietra, e questi sono ospiti del re di Firedrakes giunti a parlare con il mio capoclan esordì la nana, sfidando con lo sguardo i guardiani. Il più alto dei due lanciò un rapido sguardo alle cavalcature e ai suoi proprietari x Trull e Thorlum Credo che nel suo caso non ci sia problema, signorina Vedra disse guardando la nana Ma temo che-- Deciderò io che cosa è più o meno opportunto disse un robusto nano vestito con una pesante armatura completa laccata di nero, la barba grigia raccolta in una elaborata treccia Nuovi arrivati? Secondo le nuove leggi dovrete farvi censire disse gettando un malloppo di fogli di pergamena pre-compilati a terra. E una volta fatto dovrete aspettare due giorni, come anche quei disgraziati là disse indicando le tende. Il nano fece per andarsene, quando si accorse di Vedra Murodipietra, eh? Ah, la figlia del ciambellano. Sei andato a trovare papà? Non è che lui possa viaggiare più di tanto ormai, ho sentito Vedra fece una smorfia alla provocazione del nano Va bene, io lo ammazzo mormorò mettendo mano alla sua lancia e facendo per scendere dalla cavalcatura.
×

Informazioni Importanti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Ulteriori Informazioni.