Jump to content

Minsc

Circolo degli Antichi
  • Content Count

    3,120
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    18

Minsc last won the day on March 13

Minsc had the most liked content!

Community Reputation

811 Leviatano

About Minsc

  • Rank
    Campione
  • Birthday 10/23/1981

Profile Information

  • Gender
    Maschio
  • Location
    Aq
  • GdR preferiti
    D&D 3.5, 4, 5

Recent Profile Visitors

1,361 profile views
  1. Chandra Mese II Firedrakes @Derbel/Sophia Matrimonio Celeste-Seline Mesi III/VI Aquastrino/Lagocristallo @Plettro @dm
  2. Chandra Firedrakes, mese I @derbel/sophia Mese III, il segreto del mondo @dm acquisti all'emporio dei sogni
  3. Chandra Il ritorno a casa fu tanto dolce per la vicinanza dei suoi cari che era potuta tornare ad abbracciare e coccolare, quanto amaro per il clima di tensione che si respirava a causa della nuova consorte del principe. Chandra nelle proprie stanze decise di cercare conforto e spiegazioni nelle parole di sua moglie che sempre aveva dimostrato saggezza e buonsenso pari almeno a quelli di Beregar: Amore mio ma cosa è successo? Derbel è irriconoscibile! Ha sempre avuto un'indole spendacciona, ma sempre per eccessiva generosità e bontà, non per stoltezza. Adesso accetta che Beregar sia allontanato da palazzo, che si giustizino senza pietà delle persone carcerate anche per reati minori? È davvero questo il mondo che vogliamo lasciare ai nostri figli? Non conosco nessuna persona più adatta di te per far ragionare Derbel, come mai ancora non gli hai tirato le orecchie per farlo svegliare da questo incubo? Marie Antoniette potrà anche essere una str0nza narcisista e sadica, ma tuo fratello è sempre stato di polso fermo con chiunque paventasse anche solo a parole di far del male. Come può accettare che centinaia di persone vengano trucidate senza motivo? La maggior parte di loro sono persone recuperabili - e non parlo dell'esercito dei coscritti - che non meritano questo destino infame. Dobbiamo allontanare la ragazzina o rischia di distruggere tutto ciò che abbiamo creato fino ad ora. Che senso ha combattere per difenderci dai nemici esterni se poi ci distruggiamo dall'interno? - chiese con il fiatone e gli occhi lucidi, tanto era toccata da tanto cinismo. Da tempo si mostrava più fredda e calcolatrice, dalla rinascita nelle grazie di Bahamut per l'esattezza, ma ora protetta tra le mura di casa e dall'affetto della sua famiglia, aveva dismesso quella corazza di consapevolezza. Cercare una soluzione insieme a Sophia non era l'unica strada che voleva lasciarsi aperta, quindi decise di impiegare del tempo attivamente per contrastare la nuova principessa consorte, anche se non direttamente. Per ora. Passò pomeriggi a scrivere la sua ballata sui racconti della Savana tra la lettura di un libro per Luke ed un gioco con Eoliòn. Voleva instillare subito nel primogenito la voglia di conoscenza e la curiosità verso l'ignoto, mentre giocava con le ali della piccola e le faceva toccare le proprie per dimostrarle che non era una cosa tanto strana e che non si sarebbe mai dovuta sentire diversa dagli altri bambini. Frequentò di sera varie locande della città per narrare le gesta del gruppo di eroi, ma questa volta c'era un doppio fine in queste visite e scrutò particolarmente i vari clienti studiandone le reazioni. "Casualmente" un nuovo cantastorie apparve in quei giorni narrando spesso storie di crudeltà assoluta in cui la protagonista era Marie Antoniette. Qualche volta nominata direttamente, altre volte solo lasciata intendere. Partirono stornelli e canzoni che ridicolizzavano la nuova sovrana come ad esorcizzare la crudeltà della stessa con la satira e gli sfottò. Altri cantastorie umani, elfi, persino halfling e felinidi, nei giorni seguenti ripresero quei motivetti di scherno verso la Ivarstill cercando di farli attecchire nel popolino che li ascoltava bevendo un boccale di birra. I primi timorosi che accennarono una risata e si fermarono guardando Chandra con occhi impauriti vennero tranquillizzati dalla barda: Tranquillo amico mio, Firedrakes è ancora una città libera dove gli artisti possono esprimersi come meglio credono, anche se difficilmente mi sentirete fischiettare quel motivetto, per quanto sia orecchiabile. Dopotutto la satira serve a punzecchiare i potenti sui loro punti deboli per spingerli a correggere i propri errori e migliorarli. Quantomeno idealmente... La narda ovviamente non si unì ai coretti che si prendevano gioco di Marie Antoniette, ma non trattenne qualche risata durante i passaggi più pungenti degli stornelli mentre sorseggiava un bicchiere di buon vino dopo la propria esibizione @dm
  4. Chandra Entrando nell'enorme salone delle udienze, Chandra sentí lo stomaco chiudersi alle irrispettose parole rivolte al ciambellano: un senso di disgusto che non provava da tempo. Alla risposta rabbiosa e addolorata di Beregar, il disgusto si tramutò in qualcosa di ancor più viscerale ed istintivo. Allungò il passo verso il nano che procedeva in direzione opposta ed accucciandosi gli posò una mano sull'avanbraccio: Ciambellano Beregar è un piacere rivederti. Non andare via per favore, almeno finché non avremo risolto questa faccenda. Tutti insieme, come sempre. Chandra fece qualche altro passo in avanti anche se evitò inchini e saluti formali. Si avvicinò a Sophia, la abbracciò calorosamente e dandole un bacio sulla guancia le sussurrò: È fatta. La savana è libera e stanno tutti bene. Risolto. - disse la barda rivolgendosi al cognato una volta sciolto l'abbraccio che cingeva le esili spalle di Sophia - Nessun caduto tra i nostri, mio Principe. Qualcuno tra le fila delle popolazioni della Savana, ma sono stati omaggiati come eroi ed ora abbiamo diversi nuovi alleati anche nel profondo sud. Guardò per un momento la moglie di Derbel senza dire nulla, poi il suo sguardo si posò nuovamente sul Principe: Quali notizie? La guarigione di Unvarkerentilarhys procede bene? Speravo fosse presente anche lui per comunicargli che il suo aguzzino è passato a miglior vita come anche il Flagello Blu. Ma sopratutto cos'è questa storia della cacciata di Beregar? È sempre stato il più fedele e coraggioso consigliere che Firedrakes potesse avere e nel suo ruolo l'avanzare dell'età non può che essere un vantaggio: ha dimostrato la sua saggezza e l'affetto che prova per la famiglia reale e Firedrakes tutta innumerevoli volte. Allontanarlo è un errore. La barda non degnò la nobile ragazzina viziata di una singola parola ed attese risposta dal suo principe fissandolo negli occhi per evitare che cercasse lo sguardo della moglie
  5. Chandra La morte che riporta la vita: Chandra aveva avuto modo di riflettere prima della battaglia su ciò che aspettava il gruppo di eroi. La non-morte incombeva sulla Savana assieme a potenti alleati e solo portando la vera morte su di loro si sarebbe potuta preservare la vita nel sud del continente. Fortunatamente la battaglia fu quasi indolore per le forze alleate grazie alla stratrgia ideata da Oceiros con i suoi incanti protettivi e la potenza arcana che si scatenò sui draghi mentre i guerrieri si gettavano a capofitto sulle bestie. Certo, Bjorn, Trull e Celeste se l'erano vista brutta dopo essere stati presi di mira dai draghi, ma questa volta non sarebbe stato necessario reincarnare nessuno. Chandra ricambiò il caloroso (letteralmente) abbraccio del nano con catena che indossava un corpo da mezz'elfo ed imbracciava un arco e si sincerò delle condizioni dei feriti mentre l'esercito nemico era in rotta. I guerrieri della savana avrebbero saputo ristabilire l'ordine in quelle terre ed abbattete le anime in pena... Non c'era più bisogno di un aiuto effettivo della barda che stava assaporando il momento della vittoria con i compagni e con la testa già proiettata alla nuova opera che avrebbe scritto per onorare l'ennesima impresa
  6. Mi vado a comprare subito una pergamrna di reincarnazione che non si sa mai
  7. Confermo sia la presenza che la favolosità di oceiros, anche se dispiace non aver potuto reincarnare nessuno in un goblin a questo giro. Chessò... Celeste per fare un esempio 👀 Un ringraziamento a tutti per la presenza e la costanza, sopratutto a bomba anche per l'enorme pazienza
  8. Quelli so permalosi... Se non li prendi in considerazione fanno uno show che la metà basta!
  9. Chandra Un ultimo drago. Era tutto ciò che mancava per liberare il continente intero dai giocatori della Xorvintaal ed avere una terra libera dalla savana ai fiordi con solo i protettori dei regni a dominare i cieli. Drago e non morto. Il gruppo aveva dovuto affrontare negli ultimi anni sia draghi che creature della notte come vampiri e wraith ma quest'ultima minaccia racchiudeva in sè sia il potere draconico che quello della non morte. Era impresa ardua ma finalmente tutto il gruppo era riunito per affrontare l'ultimo baluardo del male sul continente occidentale (Thorlum e Seline esclusi). Chandra fece un cenno a Fizban indicando le retrovie dovre avrebbe trovato riparo visto che i fulmini non sarebbero più serviti a molto ed il corvo obbedí ancora stordito e barcollante dal ruggito volando al sicuro. La barda allora poté concentrare le sue attenzioni sul nemico volante che minacciava di uccidere Bjorn e Celeste ed agitò le ali per formare l'ennesima scarica di energia arcana verso il lich: questa volta non provò a colpire una vasta area invasa dai wraith, ma concentrò tutta l'energia in due sottili linee bianche che andarono ad investire la creatura volante per smembrarne le già cadenti carni
  10. Chandra L'incantesimo protettivo lanciato da Chandra le donò una velocità sovrannaturale in grado di farle schivare all'ultimo momento la potente scarica elettrica che Tyrigaryanthilax aveva scatenato sull'incantatrice. Dopo essersi assicurata che il pennuto vice cantore di Primarosa stesse bene, Chandra guardò con occhi di ghiaccio il non morto che aveva compiuto l'affronto: Desigatorix thalemhanix rogharin taux! Draconico Fizban si trovò a suo agio modellando l'energia arcana in saette splendenti e continuò a bersagliare Sorvhaxiltrim con le scariche elettriche che sembravano essere state accusate dal potente drago mentre Chandra spronava i suoi compagni: No Bjorn! Attento alla coda del drago! - Urlò prima di scatenare nuovamente l'energia magica che la pervadeva. Devo abbatterlo prima che incenerisca tutti! Questa non è una lucertola troppo cresciuta come suo figlio...
  11. Il problema attualmente è che il terreno è considerato difficile quindi non si puó prendere la rincorsa, ergo CD raddoppiate (anche se non dovrebbe essere un problema per tom po una volta che gli è arrivato sotto)
  12. Chandra L'arrivo dei due possenti draghi significava la resa dei conti: vendetta per il protettore della savana, libertà per le sue popolazioni. Alcuni membri del gruppo si erano attardati lontano dall'avanguardia tra riposo e cure, ma sarebbe servito l'aiuto di tutti gli eroi di Firedrakes per abbattere i due poderosi nemici. Chandra decise di prender tempo e potenziare le sue difese, mentre fizban bersagliò il padre di Azariaxis con una scarica di energia elettrica
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.