Jump to content

Dardan

Circolo degli Antichi
  • Content Count

    3,204
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    7

Dardan last won the day on September 28

Dardan had the most liked content!

Community Reputation

293 Chimera

1 Follower

About Dardan

  • Rank
    Eroe
  • Birthday 08/16/1976

Profile Information

  • Gender
    Maschio
  • Location
    venezia
  • GdR preferiti
    D&d
  • Occupazione
    Bibliotecario

Recent Profile Visitors

3,050 profile views
  1. Winona evoca un piccolo esserino simile ad un demonietto ma fatto di fuoco...il mephit vola fino ad arrivare a fianco di Sonya e quando dopo aver svolazzato un po si poggia a terra la figura sullo scranno ripete esattamente le parole di prima...ascoltate le il mephit riprende quota e torna da Winona... Mia signora in lingua comune le parole in ignan significano...Solo i devoti possono passare...Se lo sei rispondi...chi è il nostro unico sovrano? @ Tutti
  2. Erik Darkwine Si conviene entrare insieme poiché è probabile che quando arriveremo dall'altra parte ci troveremo in un luogo simile a questo o comunque fra i resti di una città od avamposto che i costruttori del portale avranno eretto perciò la possibilità di imbatterci in qualche nemico è piuttosto alta attirato dal potere magico del portale come il Behir che abbiamo ucciso ieri...detto questo mi avvicino ed esamino il portale prima di attraversarlo insieme agli altri... @ DM
  3. Dopo esservi preparati Sonya avanza guardinga nella sala camminando sopra le impronte fino da arrivare vicino alla figura sullo scranno e quando arriva esattamente dove le impronte si raggruppano sentite una voce provenire dalla figura sullo scranno....Hanlash tevhateess kin tissss...If ihhai irre, inssverr...vshhi iss shaarr shanlash sshaverreign?...dopo di che rimane in silenzio... @ Per chi capisce l'ignan @ Tutti
  4. Abooksigun Staremo a vedere se sette giorni basteranno...rispondo a Larden...io sono Abooksigun che nella vostra lingua potrebbe tradursi all'incirca come gatto pazzo...vedete un po voi come chiamarmi...
  5. @ Dretkag @ Fosco @ Cho'Gall @ Izzraen Dretag e Cho'Gall ispezionano il terreno. Fosco riprende quota. Izzraen si dirige verso il primo edificio arrivando oltre il bordo a voi visibile. @ Tutti
  6. Dalia lancia una delle sue malie verso il gatorman con lo scudo... @ Dalia poi weaya lancia il suo starknife sempre verso il gatorman con lo scudo riuscendolo a colpire alla spalla destra , il tagli è profondo ma il gatorman non sembra dagli peso, l'arma poi come dotata di volonta propria ribalaza e va a cvolpire il gatorman che sta danzando giusto in mezzo alla schienna , il bestione però non pare essersene accorto e continua la danza mentre l'arma torna saldamente nelle mani di Weaya... @ Weaya poi Laszlo parte alla carica e colpisce con un preciso pugno allo stomaco il gatorman con lo scudo... @ Laszlo Amonet poi sbuca da dietro Laszlo e colpisce con un preciso fendente il gatorman ad un ginocchio... Il colosso ricoperto di scaglie sebbene ferito in diversi punti pare ben lungi dall'essere abbattuto e alzata al cielo la sua grande spada la cala con forza sulla guardiana del tempio che sbilanciata dall'attacco precedente non risce a schivare il colpo che la raggiunge al braccio sinistro , sentite chiaramente il rumore dell'osso che si frantuma sotto il possente colpo...la dona non fa un fiato e con il braccio inerme disteso lungo il corpo guarda il mostro con aria di sfida @ Amenet intanto il secondo gatorman continua a danzare e l'acqua inizia ad agitarsi ed è allora che riuscite a vedere cosa spunta dall'acqua , sono tre pali a cui sono legati due bambini ed una donna , ma da dove siete non riuscite a capire se sono vivi o morti... @ Tutti
  7. Mentre il rettile scheletrico si rialza Vardek indietreggia fino alla porta e con l'aiuto di John riesce ad oltrepassarla , poi i due con forza richiudono la porta ed iniziano ad accatastare barili e casse che trovano li vicino per bloccarla poi un possente colpo scuote la loro barricata come se qualcosa di grande si fosse scagliato contro la porta , ma questa non pare aver subito alcun danno , poi un secondo colpo più forte del primo comincia a farla aprire leggermente in quello vi gettate con forza sulla porta richiudendola e li riappare il prelato che usando la stessa chiave usata in precedenza per aprirla la richiude con due mandate , qualche istante dopo sentite un altro colpo ma questo pare attutito come smorzato da qualcosa...smettete pure di sorreggerla ora non cederà , non importa in quanti siano dall'altra parte , non passeranno...dubbiosi su ciò restate ancora li e sentite un altro colpo ma questo è ancora più ovattato del precedente cosi cautamente vi allontanate dalla porta e li sentite un ennesimo colpo ma l'intensità è cosi bassa da essere appena udibile...cosi fate qualche passo ed osservate bene la stanza , vi trovate in una specie di distilleria / cantina lunga una ventina di metri e larga circa dieci con molte botti e svariate bottiglie poste ordinatamentew su egli scaffali in legno , vedete anche un tavolaccio con sopra alambicchi e altri strumenti tipici di una distilleria per il resto la stanza non ha null'altro di particolare , a parte quello che sembra un vano di una porta con delle scale che salgono...Bene...fa il prelato...qui siamo nelle cantine del monastero , e se le mie informazioni sono esatte al piano di sopra si trovano le celle dei monaci , la cucina ed il refettorio , poi al piano terra diciamo si trova l'erboristeria con le stanze per gli ammalati, il tempio dell'unico , e altre sale dedicate al lavoro manuale , dal piano poi si accede al giardino interno dove si trova un piccolo orto , le latrine , il magazzino e la stalla poi al primo piano si trova la stanza dell'abate e la biblioteca con annesso lo scriptorium...perciò direi di andare intanto a controllare le celle magari troviamo qualche monaco ancora vivo , fate pure strada... @ Tutti
  8. Abooksigun Per quanto non conosca questo dio sara bene officiare i giusti rituali prima di rubare un oggetto a lui consacrato... Il vecchio qui dice bene anche perché visto che non conosciamo la città immagino che ci vorrano giorni per conoscerla un minimo ed imparare come muoverci per poi poter rubare il cuore , mica ci vorrà manadare allo sbaraglio , o abbiamo un limite di tempo massimo per rubare l'oggetto?
  9. Erik Darkwine Ah capisco...perciò è un portale di sola andata...dunque per tornare indietro dovremo usare un altro metodo...e scuoto la testa sconsolato...però mi pare strano...a che pro avere solo un portale a senso unico sarebbe logico che da qualche altra parte ci fosse anche il portale per tornare indietro senno non capisco l'utilità del primo...domani scenderò a controllare il portale , magari sopra ci sono scritte delle istruzioni o la collocazione del portale di ritorno...poi non sarebbe male controllare tutti gli altri edifici della città per il medesimo motivo...
  10. @ Tom & Ygrene - nell'ospitale taverna
  11. Grazie per l'informazione ma personalmente il mio personaggio non ha nulla contro di lui e lo considera un compagno e comunque visti i suoi trascorsi è l'ultimo a poter avere dei pregiudizi visto il viaggio di redenzione interiore ed esteriore che sta facendo .
  12. @ Tom & Ygrene - nell'ospitale taverna
  13. @ Connor Umil riesce a prendere il bambino e appena questi lascia i piedi della statua la luce della fontana si spegne immediatamente...poi Connor incocca una freccia e lancia un incantesimo su di essa e questa inizia a risplendere rischiarando buona parte della stanza...l'oscurità pare ritrarsi dalla luce ma rimane sempre li in agguato oltre il bordo illuminato...Umil col bambino in braccio corre il più velocemente possibile e senza che nessuno ne ostacoli il passo esce dal tempio seguito da Diarmuid e da Connor che illuminando il cammino impedisce all'oscurità di avanzare...ed in breve siete tutti fuori dal tempio e insieme alle due donne vi allontanate il più velocemente possibile scrutando l'oscurità che vi circonda in attesa di qualche attacco che però non arriva , così quando ritenete la distanza ragionevole vi fermate e solo ora notate che la donna legata è sveglia ed in lacrime... @ Tutti
  14. @ Individuazione del magico Mentre siete ancora restii ad entrare bella stanza dopo aver abituato gli occhi a gli strani effetti di luce provocati dai due bracieri vedete chiaramente il pavimento è coperto da una sottile patina di fuliggine e cosi potete vedere il le impronte lasciate dal recente passaggio di uno o più umanoidi , queste vanno da dove siete voi alla porta posta nell'angolo in fondo della sala , ma prima si sono di sicuro fermati di fronte alla figura sullo scranno.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.