Vai al contenuto

PietroD

Circolo degli Antichi
  • Conteggio contenuto

    482
  • Registrato

  • Ultima attività

  • Giorni vinti

    4

PietroD ha vinto il 15 Ottobre

I contenuti di PietroD hanno ricevuto più mi piace di tutti!

Informazioni su PietroD

  • Rango
    Viandante
  • Compleanno 17/03/1977

Come contattarmi

  • Skype
    pdagenetica

Informazioni Profilo

  • Sesso
    Maschio
  • Località
    Bari, Italy
  • GdR preferiti
    DND, Pathfinder
  • Occupazione
    tecnico C1, Bioanalista
  • Interessi
    Speleologia<br />
    Comics<br />
    GDR<br />
    Apple

Visitatori recenti del profilo

555 visualizzazioni del profilo
  1. Trull (nano guerriero) Il nano fece qualcosa di difficilissimo. Considerando chi era, qualcosa di addirittura impossibile: attendere!!! Attese, e attese, e attese... che uno dei nemici arrivasse alla distanza giusta, poi lasciò improvvisamente schioccare la sua catena come fosse una frusta. X DM
  2. Confermo che Flint prende Tass. Lo stavo lasciando a Riverwind solo perché richiesto da Tanis, ma direi che non può chiederlo al barbaro se è svenuto anche lui.
  3. PietroD

    Topic di servizio

    Meno male allora che abbiamo Celeste a fare i danni seri. Deve avere un diverso fuso orario, però. Non sono ancora stato così attivo oggi.
  4. PietroD

    Topic di servizio

    Ti metterei una faccina triste, ma il forum mi dice che ho messo troppe icone per oggi. (???)
  5. PietroD

    Topic di servizio

    Ma tutte quelle fiamme e ghiaccio e vomito vario? Tutta scena? Idem per la catena di Trull, arma con portata. Normalmente userei l'AdO per tentare di disarcionare oppure di mettere prona direttamente la cavalcatura con uno sgambetto, azioni possibili con la catena, e con il colpo durante il turno colpirei da una posizione di vantaggio (o di minor svantaggio, secondo i casi). Vado avanti ugualmente considerando che l'azione ci è servita a sparpagliarci.
  6. Trull (nano guerriero) "Se stessimo tra i menhir, le pietre romperebbero la loro carica. E se il sangue versato dovesse risvegliare qualcosa, beh, sarebbe qualcosa che era usata dai druidi per combattere contro i goblin, potete starne certi!" il nano pronuncio' la sua idea mentre raggiungeva con gli altri il punto in cui erano i cavalli. Che si facesse in un modo o nell'altro, occorreva proteggerli per portare a termine la missione principale nei tempi previsti. Si stava preparando all'arrivo dei worg, quando Clint enuncio' una strategia. Trull, che era a destra dell'adepto e gia' pronto a scattare, leggermente chino sulle ginocchia per partire al momento giusto, si rizzo' di nuovo in piedi. Un'espressione di perplessita' assoluta dipinta sul volto. "E cioe'? Quando diamine devo partire, io? Dopo che avrai sputato tu? Cosi' sia!" Quanto era piu' facile combattere con i fratelli di razza. La prima fila attendeva che la prima salva di frecce gli superasse la testa, poi partiva inseguendole per impattare in maniera distruttiva contro la prima fila nemica, gia' debilitata dagli strali. Qua invece, ci sarebbe stato da controllarsi il deretano a muoversi lungo quella linea incerta che sarebbe stata la mischia fra guerrieri.
  7. PietroD

    Topic di servizio

    Praticamente lo standard delle comunicazioni di noi in provincia. "E' prontooo!" "La noo', arrivo!" "Mu'vt ca fasc fridd e s'nghiumm!"
  8. PietroD

    Topic di servizio

    Ecco perche' Trull ha proposto [CENSURA]. Non aveva aperto gli spoiler mentre correva giu' dalla collina. La prossima volta gli diro' di maneggiare meglio gli alettoni.
  9. PietroD

    Topic di servizio

    Dobbiamo solo attendere l'intervento del DM. Se stanno arrivando nuovi nemici, allora il periodo 'a turni' non e' ancora finito e @Bombadirimera' la questione definendo le iniziative e le tempistiche e le distanze.
  10. Ludwig "Guarda come collaborano, in questa immagine, umani e mostri. Mi chiedo se quella rappresentazione 'tentacolare' non rappresenti un'idea di comunita' che si avvicina al concetto delle moderne monarchie costituzionali. Laddove un individuo singolo puo' finire stritolato dai tentacoli delle strutture di potere, di controllo e di repressione, ma l'intera civilta' puo' progredire in una feconda collaborazione supervisionata." Ludwig poso' lo sguardo sugli occhi rossi, e cerco' di passarvi sopra un polpastrello, per sentire la pastosita' di quel colore. "Quello potrebbe essere il supervisore, il monarca, la figura leader insomma."
  11. Flint L'ordine di Tanis era stato chiaro, ma altrettanto ferma pareva la risoluzione di Sturm. Il nano gli diede retta. Sapeva che l'unico colpo a segno che era riuscito a dare al drago era unicamente opera del caso, di una strana congiuntura di eventi fra fortuna, intervento divino e forza della disperazione. Non era abbastanza per essere una efficace retroguardia contro un eventuale ritorno del drago. "Solo se mi prometti che, se cado prima di te, tu prenderai Tass." rispose al guerriero con il suo stesso tono di voce, gli occhi puntati verso il foro da cui si era involato il drago. Quel tesoro sarebbe stato preda facile dei merdosi nani di fosso, ma salvare la pelle veniva prima di tutto. Di tutto... tranne di una cosa. "Ma i dischi? Li avete trovati?"
  12. Ludwig Anziché passare dalle stanze più ad est per passare dal lato sud al lato nord, il gruppo scelse di riportarsi nella piazzetta centrale per ispezionare di nuovo l'ingresso aperto dalla ostentazione del medaglione. Nonostante stessero cominciando a diventare familiari, le rappresentazioni che trovarono nella nuova stanza continuavano ad essere sottilmente inquietanti. Un popolo decisamente monotematico, quello dei suoi costruttori, quanto ad incubi. "Diamo una rapida occhiata e proseguiamo"
  13. Flint Il nano si sentiva inutile. Non riusciva minimamente a scalfire la pelle del drago, la propria amata ascia lo tradiva. Non erano abbastanza le sue cure da fabbro, il suo darsi da fare per mantenerla affilata ed efficiente. Aveva infine trovato un avversario che mai avrebbe potuto abbattere da solo. A peggiorare lo stato d'animo, arrivarono i comandi di Tanis. Destinati a tutti i guerrieri tranne che a lui. Doveva fare qualcosa. Guardò verso il mucchio d'oro, gli averi del drago. Sperò in un po' di fortuna, che fosse propizia a sè in quel momento dopo essere stata avversa ad altri avventurieri, ma senza crederci davvero. Il drago non era così folle da tenersi vicino qualcosa che poteva ucciderlo. Avrebbe semplicemente tentato di nuovo di tenere impegnato almeno uno degli artigli del rettile sputa-acido.
×

Informazioni Importanti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Ulteriori Informazioni.