Vai al contenuto

PietroD

Circolo degli Antichi
  • Conteggio contenuto

    214
  • Registrato

  • Ultima attività

Informazioni su PietroD

Come contattarmi

  • Skype
    pdagenetica

Informazioni Profilo

  • Sesso
    Maschio
  • Località
    Bari, Italy
  • GdR preferiti
    DND, Pathfinder
  • Occupazione
    tecnico C1, Bioanalista
  • Interessi
    Speleologia<br />
    Comics<br />
    GDR<br />
    Apple

Visitatori recenti del profilo

377 visualizzazioni del profilo
  1. PietroD

    Capitolo Zero - In attesa dell'udienza

    Trull (nano guerriero) Vicolo Corto
  2. Flint Il nano guardo' Tass con una smorfia "Qua dentro non ci entrano cavalli, e nemmeno cavalieri." Annui' all'idea di Tanis, era pronto ad andare prima degli altri, tuttavia, la sua esperienza con i percorsi sotterranei gli suggeri' alcune forme di prudenza. "Ascoltate, qua sotto puzza. Ma la puzza non e' davvero un problema, quel che dovete temere e' quel che la puzza nasconde." Si rese conto che il discorso non era del tutto chiaro, ma avrebbe chiarito con l'esempio. Si fece ripassare ancora una volta una corda e se la assicuro' in vita. "In mezzo ai vari gas, puo' esserci qualcosa di infiammabile. Avete mai dato fuoco ai vostri peti? Tass, non negarlo, ti conosciamo tutti. Bene, qua sotto ci potrebbe essere peto di drago. Mi avete capito?" mimo' il segno di una esplosione incrociando e poi allargando gli avambracci. "Chi di voi non vede al buio, seguira' questa corda come sagola guida per non perdersi. Ripeto, non accendete fiamme. Eventuali luci magiche senza fiamma non dovrebbero invece essere un problema." concesse, guardando il mago. "L'altro pericolo, ma saro' il solo a correrlo scendendo per primo, e' che l'aria sia venefica, o anche semplicemente inadatta ad essere respirata. Se doveste accorgervi che non tiro piu' la corda, oppure se sentite tre strattoni, recuperate velocemente la corda per tirarmi fuori. Per nessun motivo scendete di sotto se non sentite cinque strattoni consecutivi, che daro' se la via e' libera. Tratterro' il respiro piu' che posso, ma non sara' comunque a lungo." Diede una stretta di mano a Tanis, rassicurandolo in tal modo che era conscio dei rischi e perfettamente d'accordo nello scendere per primo. Bagno' uno straccio e se lo lego' dietro la testa, a proteggere naso e bocca. "Aiutatemi a scendere." porse la corda che aveva in vita a Sturm e Caramon "e state pronti a giuntare altra corda se il percorso fosse piu' lungo dei trenta metri di questa corda."
  3. PietroD

    Capitolo Zero - In attesa dell'udienza

    Trull (nano guerriero) Vicolo Corto
  4. PietroD

    Capitolo Zero - In attesa dell'udienza

    Trull (nano guerriero) Vicolo Corto
  5. Ludwig Il sollievo di Lockly nel partire dalla piramide gli parve sospetto. Come se avesse omesso, nei dintorni di quella costruzione, di scoprire qualcosa di fondamentale. Una sepoltura recente di qualche vittima di arma da fuoco, per esempio. Il tarlo del dubbio continuo' a roderlo per tutti i due giorni successivi di viaggio in quella selva selvaggia. Probabilmente fu questa esasperazione che lo indusse a reagire anche alle parole del Dottor Morgan. Il non vedere la trama della cospirazione gli rendeva ogni cosa parte della cospirazione stessa. "Da' il Professore per morto e disperso, Dottor Morgan? Ero convinto che fosse questo, il nostro primo scopo. Trovarlo, vivo o morto." Mentre saggiava le pietre della strada, per vedere se costituivano un cammino affidabile, il tedesco lascio' cadere la sua frase come fosse una semplice osservazione distratta di un uomo che non si preoccupava di essere troppo sincero.
  6. PietroD

    Capitolo Zero - In attesa dell'udienza

    Trull (nano guerriero) Vicolo Corto
  7. Flint Aveva riposato in quella stanza di fortuna che era stata concessa dagli Aghar, ma aveva comunque fatto la guardia, non riuscendo a fidarsi completamente dei nani di fosso, anche ora che Tass se li era fatti amici. Il dolore delle ferite gli ricordava che avrebbe fatto meglio a riposare come si deve, e la pancia vuota che avrebbe fatto altrettanto bene a riempirla, ma sembrava che le necessita' del corpo, quali un'abbondante colazione, non fossero considerate dal re degli Aghar come un dovere d'ospitalita'. Si era preparato a ripercorrere quei corridoi che aveva gia' visto, ad incontrare quelle guardie pagliaccio dalle armature troppo grandi, a vedere quel fantoccio di un re seduto sul suo scranno. Non poteva essere preparato a quel che vide. Si chiese se Mesalax, o Mishakal come la chiamavano i suoi compagni umani, stava ancora tenendo il suo occhio su di loro, e pertanto le chiese intimamente e sentitamente perdono per averla costretta ad assistere ad un simile degradante scenario. Cio' che la sua mente aborriva, pero', il suo corpo pareva desiderare. Aveva chinato il capo affettando deferenza verso il re come il giorno prima, ma questa volta aveva anche chiuso gli occhi. Tuttavia non poteva chiudere le froge, ne' bucarsi i timpani. odori e suoni inequivocabili giungevano a rimescolare il sangue di un nano vecchio, ma ancora gagliardo, e da troppo tempo dedito all'ascetica vita dell'avventuriero. Tento' di sovrapporre il ricordo delle martellate nella forgia e del vapore della tempratura a quel che stava avvenendo dinanzi a lui, senza che il tentativo riuscisse a sviare gli ormoni dalla direzione che avevano preso. Accolse il permesso di partire con un sospiro di sollievo, e per qualche passo parve piu' impettito e imbranato del solito nel gestire il peso dell'armatura. Poi, smorzati i gemiti e dispersi gli olezzi, riprese il pieno controllo di se'. Quando si fermarono davanti alle due porte, senza perder tempo vi appoggio' entrambe le mani per spingere o tirare, per entrare in quel luogo che si annunciava mefitico. Tuttavia, per questa volta e solo per questa, avrebbe accolto il tanfo della fogna come una vera e propria purificazione.
  8. PietroD

    Capitolo Zero - In attesa dell'udienza

    Trull (nano guerriero) Vicolo Corto
  9. Ludwig "Dunque non resta che proseguire. Ma ricordate che Lockly è già stato qui, ed ha già preso quella strada con Williams. È l'ultima annotazione sul diario del Professore." Indicò la pistola nella fondina. "Non dobbiamo lasciarlo mai solo. Ed ognuno di noi abbia almeno altre due persone in vista. La nostra unica possibilità è di evitare altri 'incidenti' come quello accorso al dottore." A quel punto, si diresse all'esterno, verificando di essere seguito almeno da uno degli altri.
×

Informazioni Importanti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Ulteriori Informazioni.