Jump to content

albusilvecchio

Ordine del Drago
  • Content Count

    57
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

10 Goblin

About albusilvecchio

  • Rank
    Prescelto
  • Birthday 05/26/2001

Profile Information

  • Gender
    Maschio
  • Location
    Brescia

Recent Profile Visitors

366 profile views
  1. Malory Rimanendo sempre pronto per colpire dico urlando vedo due esseri che stanno cavalcando degli squali...si stanno dirigendo verso di noi a gran velocità...State pronti!
  2. Malory Noto all'unisono con Ashnor una strana corrente che viene proprio contro la prua della nave. Mi drizzo subito in piedi e mi precipito più o meno vicino alla polena, osservo attentamente cosa possa essere. Senza dire nulla sfodero il mio arco, prendo un profondo respiro e tendo l'arco in attesa di sviluppi @Daimadoshi85
  3. Per me è ok, ho già dato abbastanza per adesso ahahah
  4. Malory @Gordan Ah beh, buona continuazione su questa nave dico a Nefaron con tono cordiale dopo averlo salutato con un breve cenno del capo. Successivamente mi allontano per vedere cosa fanno gli altri ospiti
  5. Malory Dopo aver trascorso una buona ora a osservare il mare e notando che Nefaron sta facendo la medesima cosa, mi avvicino a lui sempre rimirando il mare @Gordan
  6. Malory Non faccio in tempo a rispondere ad Ashnor che faccio la conoscenza del capitano in carica, speriamo che sia brava non solo a parole ma anche nei fatti questa donna penso nella mia testa. Guardando tutti e due Sì, va bene. Dopotutto è troppo tardi per i ripensamenti. Se servirà un aiuto...io sono qui detto ciò cerco un angolo appartato per vedere il mare in solitaria, dallo zaino estraggo una mela e incomincio ad addentarla
  7. Malory Salve dico stringendo vigorosamente la mano al vice-capitano io sono Malory. Non si preoccupi, di mal di mare non ne ho mai sofferto facendo una breve pausa aggiungo è proprio una bella giornata oggi, peccato per il poco vento. Per i prossimi giorni che tempo si prospetta?
  8. Malory Ranger Umano Appena salgo a bordo riconosco subito la ciurma che qualche sera fa ho incontrato alla locanda e, una volta osservata meglio la nave, scorgo pure quel gatto strano anch'esso visto in città qualche giorno passato Ah, in che cosa mi sono cacciato, tutte le stramberie in un sol posto...e in aggiunta devo fare pure da balia con una leggera aria di sconforto volgo lo sguardo verso Nefaron penso di non essermi ancora presentato e porgendogli la mano mi chiamo Malory
  9. Malory Ripongo il cofanetto nella bisaccia e con un gesto della mano mi congedo, dando un ultimo sguardo prima d'uscire al mezzelfo e dicendogli dopodomani alle 6 nel luogo stabilito, io mi farò trovare lì facendo ondeggiare il mio lungo soprabito in cuoio mi volto ed esco
  10. Malory Osservando che la situazione si è calmata, ripongo la freccia nella faretra e l'arco sulla spalla. Ascolto attentamente ciò che ha da dire Galor a proposito della missione e rimango piacevolmente sorpreso nello scoprire che il mio obiettivo è proprio quella spedizione che da ieri non fa altro che parlare tutta la città due piccioni con una fava penso tra me e me in aggiunta c'è anche la misera paga che ha da offrirmi il reggente a missione completata, che non guasta mai....speriamo solo che questo qui non mi dia filo da torcere... . A discorso finito mi rivolgo al mio superiore Ricevuto, ci sono altre informazioni riguardo questo vascello oppure sulla ragione per la quale il reggente ne è così interessato? Dopotutto è ben lontano dai suoi confini
  11. Malory appena ricevuto l'ordine allento la corda dell'arco lasciando ancora la freccia incoccata, preferisco rimanere ancora vigile e pronto ad attaccare in caso di necessità. Senza dire nulla scendo, dapprima si sentono passi pesanti di scarpone rimbombare nella stanza, seguiti poi dalla comparsa di un uomo piuttosto alto, capelli rossicci e armato di arco Eccomi dico osservando i due
  12. Malory Giro per il mercato alla ricerca di qualcosa da mangiare, appena comprato ecco che compare il mio contatto. Colto alla sprovvista mando giù di colpo l'ultimo boccone di pane e, dopo aver sentito cosa aveva da dire, prontamente rispondo va bene, andiamo e incomincio a seguirlo rimandando, ancora una volta, a dopo la mia tanto agognata mela. Mi accosto a lui seguendo ogni suo passo e ascoltandolo senza proferire parola. Arrivato al luogo designato osservo il posto e, in risposta a Galor, dico nessuna domanda, procediamo mi apposto dove mi è stato ordinato, estraggo il mio arco e tengo già una freccia pronta. Tendo di accovacciarmi per farmi notare il meno possibile e attendo il segnale
  13. Malory L'indomani mi alzo al sorgere del sole piuttosto riposato ma con la bocca un po' pastosa, reduce dal pasto di ieri. Mi sistemo i capelli scompigliati, mi sciacquo la faccia, prendo il mio arco e mi dirigo verso la porta d'uscita. All'inizio sono accecato dal sole ma dopo già qualche attimo i miei occhi si sono abituati. Con lo sguardo scruto le zone circostanti con l'intento di trovare Galor. Non vedendolo penso tra me e me sarà nascosto in qualche anfratto pronto a fare la sua entrata spettacolare.....bah....lasciamolo fare. Intanto mi dirigo verso il mercato con l'intento di comprare un tozzo di pane da accompagnare alla mela avanzata da ieri
  14. Malory Sono assorto nei miei pensieri durante l'attesa per il mio pasto. Appena arriva lo mangio cercando di godermi a pieno la carne, intervallando con qualche sorseggio di birra. Proprio quel che ci voleva penso dopo aver finito il piatto, decisamente soddisfatto. Successivamente carico la mia pipa con del tabacco e riprendo il mio cogitare, riflettendo sulla giornata, figurando cosa possa effettivamente accadere domani e via discorrendo. Quando ormai le ultime ore della giornata stanno per terminare, leggermente annoiato e stanco di aspettare il bugbear gestore della locanda, che non si è ancora fatto vedere, mi alzo raccogliendo la mia veste dallo schienale e avvicinandomi al bancone. Allungo una moneta d'oro alla signorina questo è per l'agnello e la birra, il resto...tienilo per te. Senza aspettare neanche risposta mi volto facendo ondeggiare il mantello per poi avviarmi verso la mia dimora. Mi guardo intorno mentre rincaso, non si sa mai di questi tempi, e infine, giunto a casa, vado a dormire.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.