Vai al contenuto

Organo84

Circolo degli Antichi
  • Conteggio contenuto

    596
  • Registrato

  • Ultima attività

1 ti segue

Informazioni su Organo84

Come contattarmi

  • Skype
    organo841

Informazioni Profilo

  • Sesso
    Maschio
  • Località
    Forlì-Cesena
  • GdR preferiti
    D&D 3.5, poi anche altro...
  • Occupazione
    Lavoratore!
  • Interessi
    Molti, ma non ho sbatta di scriverli qui. Piuttosto chiedete...
  • Biografia
    Uhm... Non sono normale... *ottimo riussanto*

Visitatori recenti del profilo

472 visualizzazioni del profilo
  1. Celeste(Umana Elocatrice) La ragazza, nella serenità di Ariabel, riguardò il volto dell'amica seguendola nelle risate una volta realizzato che non vi era nulla da temere. Ed alla battuta dell'elfa Celeste, oltre a diventare un peperone, tra imbarazzo, risate e mancanza d'aria le rispose Per i divini! Ahahahah! Mi fai arrossire così! Non pensavo di farti quell'effetto! Ahahaha! Celeste ma che dici? Hai bevuto? Si asciugò i gocciolini e si riprese a suon di Autoipnosi per non continuare a schiamazzare per un'altra mezz'ora buona per poi rispondergli. Sì!! Sono curiosa di vedere le loro faccie! Seguendola di conseguenza. Quando Ariabel si presentò a Clint, Celeste rimase un po' indietro con le mani davanti alla bocca per trattenere le risate. Seppur la scena le creasse del riso, si stupì del rapporto così... Innaturale? Non sapeva bene come definirlo, che vi era tra i due. Si vede che si era persa qualcosa della vita di Clint e questo la dispiasse... Alla fine della piccola commedia Celeste volle avvicinarsi all'elfa per rivolgergli finalmente una parola in privato che tanto desiderava. Ariabel Le parole di Edriust poi attirarono l'attenzione della giovane. Ehm, sei tu l'esperto! Disse alzando il pollice, per poi rendersi conto dell'innaturalezza di tale gesto, visto che non lo aveva mai fatto... Si limitò poi a seguire il suo consiglio.
  2. Più è triste e più Flurio si diverte.
  3. Celeste(Umana Elocatrice) Celeste, dopo essersi ripresa con una boccata d'aria, sentì chiamare il suo nome da Ariabel. Mai cosa fu più gradita. Raggiunse l'elfa salutandola prima con un cenno ed un sorriso solare, come doveva essere suo solito e... MA CHE ACCIDENTI? Ok Celeste, calma... Devi spiegarglielo con tatto... Ehm Ariabel... Non so come spiegartelo... Ma... Disse andando leggermente a toccare il mento della sua amica. Credo ti sia cresciuta la... Barba... Celeste era terrorizzata dalla situazione stando in pena per la condizione di salute anomala della sua amica. Però... Sai è una bella barba... Sul tuo bel volto dai lineamenti delicati forse non sarà azzeccata, però è una bella barba bionda...
  4. Detta così suona malissimo. Ma va bene!
  5. @shadizarabbiamo postato quasi in contemporanea sob
  6. Celeste(Umana Elocatrice) Il viaggio non fu facile. Per nulla facile. Se la ragazza aveva solamente pensato di tentare di approcciarsi col gruppo e risanare il risanabile, si accorse poi che la cosa era più complicata del previsto. Clint e Chandra erano completamente appiccicati ad Ariabel, mentre Seline e Bjorn sembravano avere bisogno di intimità. Dopo la notte della lettera e... Della entità... Celeste non era più riuscita a parlare con Seline... Ed i suoi sentimenti su di lei al momento erano contrastanti... Non possiamo avvicinarci... Non voglio ferire né Bjorn né Seline parlando di questo... Ricordati sei qui per un motivo... Stringi i denti... Devi farlo. Durante la cavalcata le si avvicinò Clint sorridente. Ok Celeste. Calma e sorridi. Accolse il sorriso del giovane col suo solare, finché non le sussurrò. Il sorriso le si rimescolò con il rimorso di qualcosa che non era riuscita controllare... Celebre volse lo sguardo verso il ragazzo e, seppur sorridendogli, con tono lieve e sottomesso gli rispose. Clint Per poi vederlo riunire al gruppo. Celeste cavalcava dietro, cercando di mantenre il passo, per quanto le sue abilità con le redini fossero minime, finché non trovarono una casa abbandonata. Celeste fu l'ultima ad entrare e l'effetto non fu piacevole. Fu assalita da una serie di sguardi che le ricordarono l'incubo passato tre anni fa ai Fiordi. Il cuore le batteva all'impazzata... Non ci riesco, questi sguardi mi stanno divorando... No... Resisti... Celeste siamo solo al primo giorno... Scusate... Celeste uscì un attimo dalla casa e si fermò davanti alla porta. Si chinò tenendosi per le gambe... Era senza fiato. Riprenditi! Ti do una mano io. Fuori dalla casa poteva avere un altro punto di vista. Nel mentre si autoipnotizzava e ricercava la calma diede un occhiata a attorno e rimase in silenzio per ascoltare l'ambiente circostante. Silenzio che veniva interrotto da Emercuyadar e dal suo battito d'ali. Celeste gli fece un cenno cercando di chiamarselo a se. Mi scusi Emercuyadar,volevo ringraziarla per quanto stesse facendo e per la promessa fattami, anzi per le due promesse fattemi se considero quella prima della partenza. Volevo chiederle se avesse visto nulla, oppure se avesse bisogno di qualcosa. Posso volare se ha necessita, più in alto si va meno veloce sono però se avesse bisogno di riposo me lo dica. La prego.
  7. Quindi sono senza Daddy di scorta... Edit: oppure un daddy governato da un master diabolico
  8. Ah già chiuso? Pensavo almeno fino a mezzanotte. Tentacle rape!!!!!
  9. Celeste(Umana Elocatrice) Mattino in camera con Tonum. La mattina Celeste scese dalle sue stanze con accanto Tonum, tenendogli la mano, quasi volesse comunicare che si trattasse un'ancora di salvezza che un gesto di affetto... Per quanto il consiglio della madre fosse piuttosto chiaro Celeste saltò quella colazione, in quel misto di sentimenti agrodolci che si portava appresso. Gli arrivederci... La parte più dura da affrontare per la giovane... Anche di più che delle accuse mossegli la giornata precedente... Però in quel frangente ignorò possibile reazione dei suoi compagni. Voleva solo aprirgli il suo cuore... Zhuge Trull Flurio Thorlum Tom Po Tonum Dopo aver asciugato varie ed eventuali lacrime Celeste si pose davanti ai due nuovi arrivati, come avrebbe fatto normalmente in una situazione ordinaria. @Comics Hunter @Zellos Edriust & Oceiros Avrebbe voluto parlare anche col resto degli altri, ma ci sarebbe stato tempo durante il viaggio.
  10. Se qualcuno vuole unirsi io e Nilyn stiamo spettegolando in chat
  11. Signori patati e signorine patate, qualcuno sta sera c'è per chattare in compagnia? :3
  12. Celeste(Umana Elocatrice) Camera con Tonum che ha sbarrato la porta.
  13. Celeste(Umana Elocatrice) La ragazza sembrò partire sconfitta... Le parole di Tonum, per quanto prezione nel cuore della giovane, non stavano aiutando... E non perché non fossero argomentazioni valide, ma perché Celeste aveva trascinato lui talmente tanto dentro, talmente tanto in basso che... L'elocatrice cominciò a schifarsi di se stessa... Il mal di testa non le passava... Però... Trull incalzò nuovamente la barda difendendo il legame tra i due... Poi si aggiunse Bjorn. Celeste pensava che dopo ieri notte il nordico avrebbe avuto risentimento verso di lei... Ed invece... La difese con grinta... Celeste si pose una mano davanti alle labbra. Poi arrivò il turno del viandante del katai... Zhuge si pose accanto a lei cercando addirittura il contatto fisico. Gli occhi della ragazza erano sbarrati dall'incredulità per le parole dettegli... E poi arrivò anche Ariabel a mantenere quella promessa senza risposta della notte precedente... Promessa che non era tale, poiché Celeste ne ricerca a unicamente il conforto in quelle parole... E mai arrivò qualcuno più inaspettato, Thorlum. I due sino ad allora avevano avuto a che fare assieme solo tramite esperienze poco piacevoli ed anche violente... Non si avrebbe mai potuto sospettare una forma di rispetto, non comunicato, da parte del nano. Ma quella mano sulla spalla... Significava qualcosa? Per lei sì... Sino ad allora, prima di questa esperienza, non si era mai soffermata a conoscere se il gruppo nutrisse gli stessi sentimenti che nutriva lei. Però c'era chi teneva a lei. Erano sempre stati lì... Negatività aveva ragione... Alla fine Celeste, anche senza parti delle sue personalità, non era sola... Celeste si asciugò gli occhi che prima che potesse scendergli qualche lacrima in viso. La luce c'era in fondo... Ma ciò non tolse che Chandra è Clint avessero maturato comportamenti e sentimenti differenti nei suoi confronti ora. Sapeva che doveva riguardagnarsi la fiducia di tutti. Sapeva che doveva riguadagnare il rispetto, l'amicizia e la confidenza con tutti. Dalle sue labbra, con un nodo alla gola, provenne fuori un Grazie... Che poteva essere riferito alle ultime parole dell'adepto dei draghi, come ai suoi compagni che la stavano sostenendo. Avrebbe sicuramente rimesso a posto le cose con tutti... Così che il diavolo non sarebbe più potuto tornare, od almeno è quello che sperava... Dopodiché, l'unica cosa che voleva era far finire quella giornata... La testa ancora le faceva male. Tonum l'aiutò ad andare in camera. Camera di Tonum e Celeste.
×

Informazioni Importanti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Ulteriori Informazioni.