Jump to content

Organo84

Circolo degli Antichi
  • Content Count

    1,072
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

289 Chimera

1 Follower

About Organo84

  • Rank
    Antico
  • Birthday 04/08/1999

Contact Methods

  • Skype
    organo841

Profile Information

  • Gender
    Maschio
  • Location
    Forlì-Cesena
  • GdR preferiti
    D&D 3.5, poi anche altro...
  • Occupazione
    Lavoratore!
  • Interessi
    Molti, ma non ho sbatta di scriverli qui. Piuttosto chiedete...
  • Biografia
    Uhm... Non sono normale... *ottimo riussanto*

Recent Profile Visitors

1,089 profile views
  1. Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) Mentre la melma che avvolgeva il corpo della Borealis si miscelava e disperdeva nell'acqua, l'attacco concentrato dei suoi tentacoli rimbalzò contro la scorza dell'aberrazione. Solo il colpo di Cuore Nero che rischiamò le striature azzure sulle sue braccia fu in grado di fendere la carne dell'abominio. Tuttavia l'elocatrice si ritrovò investita da uno sfiato di muco appicicaticcio, come se non fosse già abbastanza densa in quella forma. UgH! ChE è StA rObA? Ci penso io! Tu concentrati sul combattimento! WrRraAaA! Un lamento di dolore soffocato da quella oscurità d'acqua giunse quando si sentì bollire e prosciugare da dentro il suo corpo. Agitare la spada è inutile Celeste. Un colpo preciso, serra le protuberanze mentre trovi un'apertura. O... Okay... Mentre Eroe cercava di respingere il pericolo del muco attivando le protezioni magiche dell'albina, la Furia Nera serrò in guardia i suoi tencoli neri, mentre portava lo spadone in posa con l'affondo largo della lama nera rivolto all'Oratore. Lo sguardo fisso in cerca di un'apertura, mentre le braccia tentavano di ricoprirsi nuovamente di striature azzurre contenenti il suo devastante potere magico. X DM
  2. Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) Con chi credete di avere a che fare, patetiche creature! Gridò nella sua mente alle creature mentre dall'oscurità altre aberrazioni si avvicinarono al gruppo. Allora la Borealis "sospirò" in quel mare, mentre osservava i suoi compagni che arrancavano a nuoto. Che facciamo? Li affrontiamo. Gli occhi della Borealis si illuminarono completamente di azzurro, mentre la sua percezione delle cose cambiava. Tutto sembrò rallentare fino a che lo scenario attorno a se non si congelò del tutto. Eroe dammi il tuo potere e della tua razza. Solo... Fa attenzione... Il cristallo nero reagì in un obrobrioso risultato. Dalla bocca dell'elocatrice cominciò ad uscire fuori della densa melma ad una velocità allarmante. La melma si adagiò velocemente sulla pelle, sopra gli abiti... Ovunque ad eccezione dei suoi capelli bianchi che creavano quel contrasto impareggiabile. Una melma viva ed in fermento che bolliva, si agitava contorceva e liquefaceva in un costante denso miscuglio con le teneri carni della Borealis. Dalle spalle con una secca compulsione fuoriuscirono dalla ragazza quattro tentacoli neri e duri come l'acciaio ed acuminati come delle lance. La femminilità della Borealis andò a perdersi quando il corpo della ragazza aumentò di fisicità creando una figura quasi irriconoscibile agli occhi altrui se non per quei intonsi capelli color neve... E gli occhi... Non erano più quelli di Celeste... Quando li aprì non erano più i candidi e fantasiosi occhi color cielo... Ma erano degli occhi completamente bianchi e senz'anima. Fu così pronta ad attaccare l'Oratore. X DM
  3. Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) Celeste ed Eroe si guardarono negli occhi per un istante nella loro stanza bianca, per poi fissare l'aberrazione che l'aveva invasa. Avete distrutto la mia casa, le case di molti altri. Avete ucciso, sterminato persone, creature innocenti. Avete portato devastazione e sofferenza nei cuori dei sopravvissuti. Come solo osi nominare la mia razza!? Come osi offrirci una simile proposta? Siete solo patetici. Il vostro ciclo potete mettervelo dove dico io! Il vostro assurdo Dio non ha alcun diritto di privare della vita per come la conosciamo. Voi aberrazioni siete solo portatrici di morte e chaos! Nulla di più! E le persone che sono lassù sono tutte sotto la vostra influenza solo perché vi fanno comodo! Siete solo patetici. Celeste continuò ad volgere lo sguardo in alto osservando le figure nascote nell'ombra di quelle profonde ed escure acque in attesa. Mise così una mano all'impugnatura dell'arma. Avete dinanzi a voi Celeste Borealis ed Eroe Du'ulora! Mettetevi in testa questi nomi perché noi fermeremo questa vostra pazzia, il vostro vicario, portavoce o quel che è! Il vostro gioco finisce qui! Per voi la nostra vita non vale nulla, ma neanche la vostra vale qualcosa se siete pronti farvi inghiottire. Siete solo patetici! Alché l'albina avrebbe assunto immediatamente una posizione di combattimento, se non fosse che... Seline Aboleth
  4. Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) Avanti! Il gruppo dovette spostarsi frettolosamente, finché la Borealis non fu in grado di individuare una lieve fessura dove potersi trasportare assieme al resto del gruppo. Gli avventurieri finirono tuttavia sopra il pozzo ritrovandosi a galleggiare sull'acqua nera e salamastra. Dannazione, dovrò cambiar... Ma non ebbe il tempo. Qualcosa la trascinò sul fondale oscuro con forza. Le orecchie si tapparono e il respiro cominciò a mancare. Fu allora che nell'oscurità fece la sua comparsa una creatura aberrante. Celeste la collana! Ah... Ugh... Sì... Eff... La mostruosa voce si fece largo nella sua mente, mentre osserva gli altri senza poterli sentire in quella possibile ecatombe d'acqua. Una volta ritrovato il respiro con la collana adatta l'elocatrice strinse i pugni osservando l'aberrazione davanti a se. Uno sguardo di odio più intenso che mai. Voi avete vincolato quelle persone... Siete stati voi a cancellare gli altri piani di esistenza, vero!? Chi è che non dovrebbe trovarsi qui e chi altri dovrebbe? Non ho tempo per filosofeggiare con voi aberrazioni, quindi parla chiaramente. Celeste vedo altre creature in movimento... Celeste alzò lo sguardo notando la presenza di figure nascoste dall'oscurità... Ciò che è accaduto ad Eberron ed agli altri piani non si ripeterà mai più. Il vostro culto che non fa altro che portare chaos, ma è ora di finirla. Sono qui con questa ragazza per questo motivo, sono giunta da Eberron per questo. Non eradicherete nuovamente un altro piano. Non lo farete! E state certi che siamo determinati a fermarvi a qualunque costo. X DM
  5. Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) Dannazione lo sapevo! Non vi fu molto tempo per pensare quando la marmaglia di schiavi aizzati fu addosso agli avventurieri. State indietro! Non voglio farvi del mal... Ma ci fu poco da fare. Lo scontro fu inevitabile e la Borealis fu costretta a difendersi... Una volta calmatasi la situazione osservò i corpi dinanzi a se... Con rimorso ed odio. Ma i guai non erano finiti e gli avventurieri furono costretti ad una fuga improvvisata. I miei occhi da albina vedon... Ehy! Disse durante la corsa, poco prima che Clint trovasse un nascondoglio in un laboratorio dismesso. Sì posso portarci là più rapidamente. Però il buco mi sembrava bello profondo, per cui... Disse frugando velocemente nella propria borsa per poi tirare fuori due piccoli fermagli. Queste spille permettono di evitare di cadere da molto in alto troppo velocemente. Le ho prese dopo... Essere precipitata dal burrone nei Fiordi dopo la valanga... Disse con un po' di vergogna. Dovrebbero prenderle Oceiros e Thorlum. Clint, Seline e Zhuge dovrebbero essere in grado di volare. Io posso teletrasportarmi direttamente sul fondo. Disse per poi stringere il pugno. È pericoloso, ma forse così avremmo ancora tempo per non trovare resistenza davanti al pozzo. X DM
  6. Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) Il gruppo era riemerso dopo una breve discesa ed una altrettanto breve risalita. Fradicia d'acqua la Borealis dopo aver accertato l'assenza di individui si strizzò velocemente i lunghi capelli bianchi per non venirne appesantita. Facendo qualche passo in avanti verso la balconata poté osservare ciò che in realtà era il covo dell'Ordine Sinaptico. Una cittadina piena di aberranti mostri, tra cui i Mind Flayer e creature umanoidi. Osservò attentamente senza dire una parola l'etnia della cittadina, squadrando principalmente le creature insane che l'abitavano. C'è molto qui da fare. È immenso... Quante persone sono state abbindolate da questo culto? Se sono state in grado di cancellare dei piani di esistenza vuol dire che ci devono saper fare. Siamo solo in sei... Più che sufficienti. La Borealis alzò lo sguardo verso il soffitto sotterraneo. Eroe stai pensando a quello che penso io? Uhm... Sarebbe una soluzione veloce. Forse si sono scavati la tomba da soli... Prima di poter anche solo pensarci dobbiamo verificare la presenza di innocenti. Da quel che vedo anche qui c'è un grosso problema di schiavi. Questa volta... Ne riparleremo. Prima capiamo come è strutturato il posto, poi ne parleremo con gli altri a tempo debito. Celeste non fece caso all'ochiata lanciata dalla moglie. Aveva uno sguardo assorto ed un'espressione che indicava un profondo odio. Quando si voltò e vide il camuffamento dei compagni inclinò leggermente il volto di lato con espressione confusa. Concordo con Thorlum. Ci aspettano e non serviranno a nulla se tutti gli altri avranno lo stesso aspetto. Inoltre credo proprio che sappiano riconosce chi sia dei loro... Disse buttando un'altra occhiata sulla visuale. Se vi fa sentire a più a vostro agio però... Disse guardando il nuovo aspetto della compagna da testa a piedi per poi riassumere un'espressione dura. Se ci dirigiamo ai laboratori armi alla mano... Non facciamo scattare nessun allarme. Disse per poi scambiare la collana di perle blu con il suo usuale talismano. X DM
  7. Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) La Borealis non fu delicata né nell'uccidere l'aberrante creature né nel scalciarla via dalla propria lama. Gli occhi consumati di rabbia e completamente azzurri dalla rabbia che osservarono la fuga degli skum generando ulteriore rabbia nell'elocatrice. FATEVI AMMAZZARE! Celeste se pensi non ti sentono... Ti pare il momento di contestualizzare? Tua moglie, dovresti voltarti. Io... Lei... N-n... Tranquilla. Credo troverai una sorpresa. Celeste seguendo il consiglio del suo Quori si voltò trovando Oceiros accanto di Seline... Viva. Quando l'hai? Visto? L'avresti visto anche tu se la tua attenzione non fosse stata rivolta al... Sbudellare... L'albina prese velocemente l'occultista per abbracciarlo e dargli un veloce bacio stampo per ringraziarlo, per poi volgersi alla moglie cercando anche in lei un abbraccio. Poggiò la sua fronte su quella della compagna guardandola dritta negli occhi. Certamente le lacrime di gioia, terrore e preoccupazione non si sarebbero mai viste in tutta quell'acqua e sangue. Ricomposta si allontanò leggermente lasciando ad Oceiros il compito di rattoppare la moglie. Dopodiché osservò i compagni indagare sull'obelisco, notando come Clint fosse stato ferito da esso. Magnifico... Si avvicinò un po' per controllare la ferita, per poi rimanere a distanza nel momento in cui l'adepto cominciò a sfogarsi contro la struttura. A quel punto si affacciò all'enorme fossato. Sei preoccupata? Guardò velocemente dietro di se, osservando la figura del suo amico e della moglie. Ora sì... Ma sono anche parecchio furiosa. La ragazza dai capelli bianchi si controllò le ferite ricevute, ed in caso i compagni fossero rimasti a secco avrebbe provveduto a sistemarsele autonomamente. Poi un respiro profondo, nell'acqua, mentre Cuore Nero si rimpinguava dell'energia magica della Borealis. Avrebbe condotto infine gli altri in quell'abisso di tenebra. X DM
  8. Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) Uno giù! Leviamoci di torno anche l'altro. L'elocatrice dopo aver trafitto a morte il suo avversario menò un fendente all'altezza del braccio dell'avversario cercando di debilitarlo. Affondanta nella carne aberrante della creatura si sentì soddisfatta di averlo colpito con facilità, ma fu un grosso errore... Lo Skum trattenne conficcata la lama nella sua carne. Celeste non capì inizialmente il gesto finché non volse lo sguardo alla sua sinistra. Fu una scena a rallentatore... Il mostro dinanzi a Seline le aveva artigliato i polsi dai quali continuava a fluire sangue. Dal dolore la compagna tentò urlare, soffocafa però dall'acqua che circondava gli eroi ed esponendo il collo. Celeste era pronta a puntare la lama contro l'aberrazione, ma appena strattonò Cuore Nero si sentì bloccare. Il secondo successivo mentre dalla Borealis fuoriuscí un grido disperato FERMAATIII! si ritrovò dinanzi al suo sguardo i denti affondare nel collo della moglie e toglierle il respiro... E strappare la carne... Gli occhi azzurri tremavano davanti a quella vista... Sua moglie... La donna che amava... Che aveva giurato di difendere e stare accanto... Il sangue fluiva e si miscelava al mare, arrivandole a sorpassare il viso come una nuvola di fumo... No... No... Nononono! Non di nuovo... Non mi porterete via la persona a me più cara di nuovo! NoN dI nUoVo! Ed in un istante Celeste vide la vita sino ad ora passata assieme alla compagna... Coprirsi di melma nera. Ed allora gridò a squarcia gola dalla rabbia... Oppure disperazione... O forse pazzia. Un grido e che sembrava non voler finire. Talmente forte da essere udibile pure in mare. Non si curò di essere stata ferita nuovamente. VI AMMAZZERÒ TUTTE ABERRAZIONI CANI SCHIFOSE! I respiri e le bolle che fuoriscivano dal naso dalla bocca in quella situazione erano allarti. DAMMI IL POTERE EROE, FAMMELI SCHIACCIARE TUTTI! FAMMI DIVENTARE LA FURIA, IL DIAVOLO. No pazza! Sei troppo arrabbiata! Rischieresti di ferire gli altri. Colpisc... YRAAAAAAAAAAA! Gli occhi completamente divorati dalla luce azzurra della sua magia divamparono, mentre a forza si riprendeva indietro l'arma per mulinarla contro le orride creature che le stavano portato via tutto... Tra le due menti Eroe fu la più accorta a notare che Oceiros si stava muovendo in direzione della stregona. Contiamo su di te... La lucidità del Quori comunque non sarebbe stata visibile dinanzi alle grida ed ai movimenti di sola forza fisica e magica che l'elocatrice avrebbe scagliato contro i suoi avversari... X DM
  9. Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) L'elocatrice, nonostante le difese, fu costretta a scacciarsi di dosso una delle creatura che l'aveva agguantata. La barriera protettiva attutì in parte le ferite subite, mentre il sangue suo e dei suoi compagni si miscelva con l'acqua salata. Brucia brucia brucia!! Le ferite bruciano tantissimo!! Celeste attenta! Gli occhi dell'albina divennero completamente azzurri, mentre sulle braccia si formarono striature dello stesso colore contenenti il suo devastante potere. Maledette Aberrazioni vi odio! Credete che basti a fermarmi? Ondeggiò con Cuore Nero immersa nell'acqua con la stessa libertà che avrebbe avuto in superficie, fendendola con brutale velocità. X DM
  10. Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) Quando gli avventurieri si apprestarono a raggiungere l'obelisco vennero circondati da delle creatura robuste e verdastre. Ohw, dannazione! Che vogliono adesso questi? Saranno nativi oppure sono stati mandati qui dall'Ordine. Non abbassare la guardia! Calcolami una Prescienza allora Eroe! Ok! La Borealis in quello scenario che si sarebbe combattuto su più direzioni assunse uno stile difensivo portando la lama davanti a se mentre i suoi occhi s'illuminarono completamente facendo fluire la magia attraverso il suo corpo. X DM
  11. Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) Dopo aver passato tempo dietro alle ricerche nel villaggio per un'eventuale entrata, la Borealis si ritrovò davanti ad un paesano intento a gettare in mare una cassa... Ed a tuffarcisi subito dopo. Che ne pensi? Di certo hanno programmato tutto... La copertura, i rifornimenti, agenti e comunicazioni... Mi riferivo a cosa ne pensassi di scendere in acqua. Rischioso... Dovremo recuperare gli altri amuleti almeno per respirare... Celeste si assicurò che le bottigliette con le Pozioni fossero bene sigillate e che la sua borsa ben chiusa per non imbarcare acqua. Si mise sulla cintura i cristalli più utili e sistemò i suoi capelli in una coda di cavallo. Dopodiché si tuffò assieme agli altri. Al cambio di "aria" l'elocatrice non ebbe troppe difficoltà, così come a nuotare. Si guardò attorno cercando gli altri, notando la compagna in annaspare. Si avvicinò per afferrarla ai fianchi mentre sgambettava per restare a galla assieme a lei. Con le mani fece cenno alla stregona di aggrapparsi al suo collo da dietro alle spalle, porgendogliele di conseguenza. Prestato soccorso a Seline alla fine si sarebbe ricongiunta agli altri sul fondale. Che cos'è? Dall'alto notò una profonda voragine che dava sull'oscurità più totale... Ma ciò che attirò la sua attenzione fu quella singolare pavimentazione in pietra nera. Tuttavia, sicuramente l'elemento che spiccava più era l'enorme nera piramide. Noi siamo diretti lì... Tra le loro fauci. Ci temeranno. Non hanno ancora capito con chi hanno a che fare. Con un gesto fece per indicare agli altri l'obelisco, per poi raggiungerlo a nuoto. X DM
  12. Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) Per tutti i Divini... L'elocatrice deglutì visibilmente per poi portare l'unghia del pollice ai denti quando i compagni le riferirono del controllo sugli abitanti e della voce... L'ansia era particolarmente presente anche quando Clint decise di indossare il cimelio, senza però venirne influenzato. La Borealis tirò un sospiro di solievo per poi ascoltare le supposizione dei compagni. Il tempio dici? Disse tenendo tra le mani il suo orologio ed aprendo e chiudendo ripetutamente il coperchio nervosamente... Dovremo controllare, verrò io e in caso qualcun'altro. Nel mentre gli altri dovrebbero trovare il modo di prendere una collana a testa, anche se l'idea di indossarle mi sembra... Troppo pericolosa... Innanzitutto controlliamo il villaggio da cima a fondo... Non ti agitare, abbiamo ancora tempo. Che sia magia psionica... Disse borbottando tra se e se ripensando alla presenza di Ilithid tra le file dell'ordine, per poi prendere tra le mani un cristallo giallo e verde ed attingere al suo potere... Le iridi della Borealis divennero a forma di croce con le pupille al centro di esse. Magari si stanno occultando con la magia. X DM
  13. Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) Questo posto mi fa accapponare la pelle... È come se fosse privo di emozioni. Divini... Già... Divini... Nessuna traccia di bambini... Uff... Mi chiedo come stiano a casa... Non ti preoccupare ora... Andiamo dagli altri, magari loro hanno trovato qualcosa. Lo spero. L'elocatrice continuò la sua passeggiata per le strade tornando in direzione del Ryokan, luogo dove aveva visto l'ultima volta entrare i suoi compagni. Mentre vagava per le strade il suo sguardo dardeggiò un po' ovunque, sentendo una sensazione di inquietudine da quell'innaturale quiete. Giunta al luogo di pernottamento Celeste si ricongiunse coi compagni di viaggio. Ho chiesto informazioni in giro, ma nessuno ha saputo dirmi nulla... Questo posto mi mette i brividi. Sembrano tutti dei cartonati... Non ho sentito un grido, una risata... Neanche un bambino... Disse per poi abbassarsi. Voi? Disse chiedendo informazioni.
  14. Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) Per strada a battere le mani
  15. Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) L'elocatrice di certo non avrebbe sentito l'impellente mancanza del druido e della balena. Già il viaggio in mare per lei era terribile in condizioni normali... Figuriamoci a bordo di un colosso marino. Una volta giunti sull'isola Celeste cercò di affiancare la moglie in quella prima impressione del villaggio. Rustico... Che belli quei vestiti... Dici che ne vendono qui in giro? Ti riferisci all'ambito lungo? Sì sì, proprio quello. Potresti chiedere più tardi, ora credo sarebbe meglio iniziare a guardarsi intorno. Ohw va bene... Inizio a condurre qualche ricerca qui in intorno... Disse rivolta a tutti. Per poi girarsi in direzione della moglie. Torno tram po' okay? Chiese per poi cominciare ad avviarsi per le strade. Dobbiamo trovarli... Non possiamo riferirci direttamente all'Ordine... È stupido. Piuttosto chiediamo informazioni su Mordecai. Pensi che possa frequentare il luogo? Non è da escludere. Quando lo incontrammo ci disse che non conosceva il luogo della sede... Tuttavia potrebbe averci benissimo mentito. Non ha mentito solo su questo... Ti voglio concentrata. Forza cominciamo a fare qualche domanda. Ogni volta che l'elocatrice si sarebbe avvicinata avrebbe chinato il capo in segno di saluto, per poi cominciare con alcune domande riguardanti la presenza di un certo tiefling di nome Mordecai nei pressi della zona. X DM
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.