Jump to content

Organo84

Circolo degli Antichi
  • Content Count

    1,170
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

323 Chimera

1 Follower

About Organo84

  • Rank
    Antico
  • Birthday 04/08/1999

Contact Methods

  • Skype
    organo841

Profile Information

  • Gender
    Maschio
  • Location
    Forlì-Cesena
  • GdR preferiti
    D&D 3.5, poi anche altro...
  • Occupazione
    Lavoratore!
  • Interessi
    Molti, ma non ho sbatta di scriverli qui. Piuttosto chiedete...
  • Biografia
    Uhm... Non sono normale... *ottimo riussanto*

Recent Profile Visitors

1,298 profile views
  1. Deborah Borealis(Tiefling Burattinaia del Terrore) Madnyss & Sorrow(Burattini) La sorpresa reale di quella riunione fu scoprire chi sarebbe stata la tutrice per quel viaggio. La nonna! I piccoli burattini raggiunsero i piedi della Burattinaia, Sorrow annuì a Vassilixia salutandola poi con la manina. Deborah non era felicissima di vederla assieme a così tanta gente, infatti dopo ai pizzicotti sulla guancia venne la classica beffa. Qualcuno cominciò a ridere dietro di lei, probabilmente più per Ragnar che per lei, provocando un'espressione nera... Fu Luna a prevenire il peggio dalla tiefling, con grande sollievo da parte dei burattini, i quali mimarono di asciugarsi la fronte sudata con il braccio. La Burattinaia si oscurò il volto coi capelli per nasconderselo... Grazie... Rispose semplicemente alla ninfa. L'ambiguità della domanda di Mulroht lasciò perplessa la ragazza corvina, ma come al solito la Nonna sprizzava entusiasmo e maternità da ogni poro, quindi era meglio lasciar correre la cosa. Gli studenti furono chiamati a recarsi nelle stalle, o meglio negli immensi ranch dell'istituto. Non mi piacciono troppo gli animali, padrona... Mordono, graffiano, sporcano... Chissà se cosa mi succederebbe se mi masticassero vivo, UHUHAHAHAH! La risata finale era parecchio equivoca al discorso appena fatto da Madnyss. A-a me... P-piacciono gli animali morbidi... Da abbracciare... Commentò a sua volta Sorrow, sempre stretto al collo della padrona. Deborah non era pratica di cavalli, menche meno di cavalcare. Timidamente si avvicinò al recintato osservando quali di quegli esemplari sarebbe andato bene alla giovane strega. Riconobbe una delle razze delle Pianure Verdeggianti, piana in cui era cresciuta nel ridente villaggio di Primarosa. Un esemplare dalla lunga criniera scura e qualche ciocca chiara. Posso avere quello? Chiese a chi di dovere con voce neutra. Deborah si avvicinò all'animale guardinga e soprattutto insicura, con il libro degli incantesimi nella mano sinistra pronto in caso di pericolo. L'altra mano andò a toccare il muso del cavallo delicatamente... Tu mi obbedirai, chiaro? Disse imperiosa.
  2. Deborah Borealis(Tiefling Burattinaia del Terrore) Madnyss & Sorrow(Burattini) Con un piccolo ritardo Alucard fece il suo ingresso nella stanza. Con grande piacere accolse il suo saluto ricambiando il bacetto sulla guancia scompigliandogli leggermente o capelli e carezzandogli il volto non coperto dal ciuffo. Ka Alucard! Thathire, theth tha kaja shtishala. Kaitheshte, kesha shtathe a thi ashaka? Kakethe qurathesha ka athalashatha? Quori Assieme alla Burattinaia anche i due piccoli pupazzi si avvicinarono al fratellino alzando le braccine in sua direzione come per farsi abbracciare. Alucard! Alucard! Uhihihiihi, come mai hai fatto così tardi? Uhihihiihi! O-oggi giochi, giochi vero? Sshh, fate piano. Sentenziò la tiefling riportando all'ordine le due bambole. La ex contessa spiegò in maniera esaustiva la situazione per cui i giovani ragazzi erano stati chiamati. Un rapimento. Trovare l'attuale erede al trono da questa scomparsa e salvarlo... La prima domanda che saltò alla mente della tiefling fu "perché non chiedere l'aiuto dei nostri genitori?", ma a quanto pare erano già impegnati... Non c'era bisogno di rimarcare che mia madre fosse morta, str*nza... Però... Strano che mamma Celeste se ne sia andata così... Spero non sia nulla di grave. Il volto della ragazza impercettibile osservò attentamente i presenti ancora una volta, prima di ritornare sulla richiesta di Sophia... Richiesta che posta in quella maniera irritò molto la Burattinaia... Noi non siamo i nostri genitori... Non si può aspettare che riusciamo nelle loro stesse imprese ed i loro stessi successi... Anche se partiamo in così tanti. Lo sguardo quindi passò su tutti gli altri... Mulroht si era agitato molto, forse un po' troppo, mentre Astrid pareva ancora una totale stordita. I due lucertoloidi sembravano carichi e pieni di entusiasmo, così come i fratellastri Ragnar e Shaun... Udì delle parole in Silvano da parte di una ragazza che non conosceva, Kat Po e Luna, ma fece finta di non accorgersene. Poi fu proprio quest'ultima a rivolgersi alla Burattinaia... Lo sguardo neutro color ghiaccio incrociò gli occhi della ninfa... Io n... Si fermò poco prima di annunciare che avrebbe preferito rimanere in disparte... Proprio appena scorse l'entusiasmo di Alucard. Sospirò pesantemente, prima di rivolgere nuovamente il suo sguardo a Luna, portandosi i capelli corvini davanti a metà del viso come protezione. Sì, verrò... Devo aiutare Alucard ed assicurarmi che sia al sicuro fino al termine della "gita"... Gli occhi si spostarono appunto sul fratellino minore, abbozzando un lieve sorriso... Mamma mi ucciderebbe se no... I burattini al contrario della padrona sembrano essere euforici, o almeno Madnyss. Urrà! Partiremo per un viaggio con la padrona! UHAHAHIHUHAHAH! Porteremo CHAOS CHAOS CHAOS a chi ha rapito il principe! MUHAHAHOHOHEHEH! Il piccolo Jolly scese dalle gambe della padrona saltando sul pavimento per esibirsi in una favolosa danza saltellante, facendo scuotere il suo cappellino pieno di campanelli. Sorrow invece diede un lieve strattone ai vestiti della padrona. A-andrà tutto bene... Vero? Per poi rannicchiarsi nel suo grembo, ora che il compare le aveva donato spazio. In tutto ciò la tiefling fu attenta a cogliere le reazioni degli altri. Uccidere sarebbe una cosa da evitare... Disse osservando bene o male tutti i presenti per capire la loro reazione. Mia madre mi disse che più si inizia ad uccidere, più ci si abituata alla cosa... Sinceramente preferirei evitare di prendere questo vizio... Dopodiché la tiefling fissò Sophia, esponendo la propria domanda. Dovessimo entrare nei territori elfici, ora che si sono così barricati, crede che ci lascerebbero passare comunque, oppure ha in mente di sfruttare un tragitto alternativo? Chiese. Nel mentre si interessò, lievemente a Vassilixia. Sapeva chi era padre, o meglio era semplicemente evidente. Tuttavia tra tutti sembrava essere la più riluttante. Deborah prese tra le mani il suo piccolo Sorrow e lo posò a terra accanto a Madnyss che stava ancora danzando, poi con un cenno le indicò la giovanissima ragazza. Il burattino camminò incontro alla ragazza, zompettando ed inciampando in qua e là... Una volta giunto ai piedi di lei, cominciò a darle qualche strattone ai vestiti per attirare la sua attenzione... N-non t-ti pr-preoccupare... T-ti proteggerò io, c-come proteggo l-la pa-padrona... Il tono di Sorrow non era molto convincente e probabilmente non era molto sicuro perfino di se stesso... Anzi quasi pareva che si sarebbe messo a piangere per l'imbarazzo da un momento all'altro. Ma se c'era qualcosa che aveva insegnato Celeste alla Burattinaia ed ai suoi piccoli pupazzi era che frasi del genere mettevano sempre il buon uomore.
  3. Deborah Borealis(Tiefling Burattinaia del Terrore) Madnyss & Sorrow(Burattini) Il trambusto che costrinse la Burattinaia ad interrompere il suo momento di creatività e riporre la propria cancelleria la condusse in seguito presidenza assieme ad un vasto numero di altri studenti. Studenti figli degli "Eroi", tra l'altro. Deborah probabilmente di vista forse aveva incrociato tutti nel corso degli anni, ma realmente pochissimi poteva dire di conoscere... Forse solo un paio. Quella folla di ragazzi fece stringere la piccola tiefling, la quale si afferrò ambo le spalle. Lo sguardo quindi era alla ricerca dei fratelli Alucard e Rakayah (che non era stata chiamata) per poter avere almeno un appiglio e un pizzico di conforto. I due piccoli pupazzi al contrario sembravano divorare con gli sguardi chiunque, incuriositi come non mai. AHAHUHIHIHAHAH! Quanta gente! Dev'essere sicuramente qualcosa di divertente, sì sì! Disse Madnyss sgrignando sotto i denti, senza riuscire a contenersi, mentre un più calmo Sorrow aveva iniziato a tirare i capelli alla Borealis indicando con un braccino davanti a loro la presenza più magnetica dell'intera stanza. La ex contessa Sophia Von Gebsatell ed attuale preside della scuola. La tiefling avviluppò la propria coda attorno attorno alla gamba sinistra per occupare addirittura meno spazio, mentre nel frattempo si dava un'occhiata attorno. La prima a cui ovviamente donò uno sguardo fu Luna con la quale era giunta. Si sedette nel posto accanto a lei poggiando le mani sulle cosce, portandosi poi i capelli davanti a metà del viso. I burattini ne approfittarono immediatamente per scendere dalle spalle della padrona e sedersi sulle sue gambe, sgambettando entrambi contenti. Osservò stranita il comportamento di alcuni dei ragazzi appena arrivati. Laddove alcuni avevano mantenuto una certa tranquillità, altri si erano lanciati in avance, battute strane e prediche fuori luogo. Una delle ragazze, Astrid, aveva addirittura assecondato le strane maniere del chirichetto di Bahamut. Ovviamente la scena imbarazzante non poté che alimentare le risate del Jolly di picche... MUHAHAHAH, che spasso! Sempra proprio una stup-... La frase venne interrotta a metà quando proprio Deborah colpì la nuca del burattino con un "karate chop". Madnyss fece una faccina sconsolata... I-io ho una domanda... Alzò un braccino il piccolo pupazzo piangente... C-credo ma-anchi qualche figlio... O-o sb-sbaglio? Chiese con una vocina strozzata molto imbarazzata... Sembrava quasi che per l'imbarazzo si sarebbe messo a piangere.. Deborah non disse nulla, si limitò a portare le mani davanti alle pancie dei suoi pupazzi ed abbracciarli a se.
  4. Deborah Borealis(Tiefling Burattinaia del Terrore) Madnyss & Sorrow(Burattini) Cuori di Cioccolato
  5. Deborah Borealis(Tiefling Burattinaia del Terrore) Madnyss & Sorrow(Burattini) Dormitorio Femminile Cuori di Cioccolato
  6. Deborah Borealis(Tiefling Burattinaia del Terrore) Madnyss & Sorrow(Burattini) Dormitorio Femminile
  7. Deborah Borealis(Tiefling Burattinaia del Terrore) Madnyss & Sorrow(Burattini) Dormitorio Femminile
  8. Deborah Borealis(Tiefling Burattinaia del Terrore) Madnyss & Sorrow(Burattini) Dormitorio
  9. Deborah Borealis(Tiefling Burattinaia del Terrore) Madnyss & Sorrow(Burattini) Cuori di Cioccolato
  10. Deborah Borealis(Tiefling Burattinaia del Terrore) Madnyss & Sorrow(Burattini) Cuori di Cioccolato
  11. Deborah Borealis(Tiefling Burattinaia del Terrore) Madnyss & Sorrow(Burattini) Il club delle magie oscure Al cuore di cioccolato
  12. Alle ninfee cattive le facciamo un super spavento per rimetterle in riga >=3
  13. Deborah Borealis(Tiefling Burattinaia del Terrore) Madnyss & Sorrow(Burattini) Il club delle magie oscure
  14. Deborah Borealis(Tiefling Burattinaia del Terrore) Madnyss & Sorrow(Burattini) Era una giornata come tante altre all'istituto Von Gebsatell ed in quel momento Deborah si trovava a lezione. Lei non frequentava i corsi dove i Nonni Borealis facevano gli insegnanti, altrimenti sarebbe potuto sembrare favoritismo... In realtà non voleva semplicemente sorbirsi scene in cui i la mettevano in imbarazzo. Ormai era l'ora di pranzo e la lezione di magia teorica stava giungendo ormai al suo termine. Seppur ascoltasse la professoressa, Deborah in generale non prendeva mai molti appunti, ma si distraeva spesso disegnando sul suo quaderno rilegato di disegno. Questa volta si trattava di un garofano abbozzato a matita. Tutto sommato a lezione era una ragazza tranquilla che se ne stava per le proprie... Ciò non si poteva dire dei famigli che aveva con se... Due pupazzi pestiferi giravano sotto i banchi, correndo tra le gambe degli altri studenti come se fossero semplici ostacoli, incuranti di dare fastidio o meno. Madnyss, la bambola giullare, rideva in maniera agghiacciante mentre si divertiva ad agitare un foglietto di carta disegnato lasciandosi inseguire dall'altro pupazzo con le lacrime disegnate sulle guance, Sorrow, il quale era in preda ad una lagna permalosa. È miooooooo! Ridammello daiiiiii! Lo aveva fatto per me! Muhahahah, eddai... Non trovi divertente tutto questo correre e facendo tanto CHAOS CHAOS CHAOS? (disse tre volte velocemente) Il chaos si propagò giunto il suono della campanella per la pausa pranzo, facendo rizzare i due burattini sull'attenti e cercando di raggiungere la padrona (prendendosi anche qualche giusto calcio da parte dei compagni di classe infastiditi dal loro atteggiamento). Deborah preparò la cartella con calma, diede una ripassata di rossetto nero alle labbra e si cominciò a muoversi verso la mensa. I due piccoletti come di consueto erano saliti sulle spalle della padrona, tanto erano leggeri. Giunta dinanzi alle porte della mensa aprì aprì solo una delle ante, per poi ritrovarsi davanti quello spettacolo. Guerra di cibo... Coloro che ebbero il dispiacere di notare ed incorciare lo sguardo con Deborah notarono un'espressione gelida, scura, probabilmente un'espressione che comunicava "Morirete di una morte orribile, lenta e dolorosa". Davanti a quella scena la Borealis chiuse la porta senza entrare dentro a quel mattatoio. Padrona... P-potremmo andare al club... A-a m-mangiare... S-se per lei va bene... Sì! Muhahahah! Facciamo tanta magia! BUM! BUM! CHAOS! CHAOS! UHIHIHAHAH! La tiefling di tutta risposta annuì semplicemente ai due famigli per poi cominciarsi ad avviare verso il club delle "magie oscure". Prima di raggiungere il club si soffermò su due bacheche: la prima fu quella delle valutazioni generali degli esami dati nel corso dell'anno. Volevo semplicemente assicurarsi di essere sempre tra i primi posti, osservando inoltre i suoi "rivali" negli studi. Per lei era uno svago studiare... La seconda invece era la bacheca degli annunci. Ogni tanto c'era sempre qualche novità e ciò che attirò la sua attenzione fu il volantino dove venivano venduti alcuni cimeli di famiglia. Probabilmente ci avrebbe fatto un salto dopo club ed il pranzo. X DM
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.