Jump to content

Organo84

Circolo degli Antichi
  • Content Count

    999
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

279 Viverna

1 Follower

About Organo84

  • Rank
    Maestro
  • Birthday 04/08/1999

Contact Methods

  • Skype
    organo841

Profile Information

  • Gender
    Maschio
  • Location
    Forlì-Cesena
  • GdR preferiti
    D&D 3.5, poi anche altro...
  • Occupazione
    Lavoratore!
  • Interessi
    Molti, ma non ho sbatta di scriverli qui. Piuttosto chiedete...
  • Biografia
    Uhm... Non sono normale... *ottimo riussanto*

Recent Profile Visitors

908 profile views
  1. Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) Scesi dalla nave gli avventurieri si poterono dare il loro primo sguardo a Miomanta. E per l'elocatrice era ciò che di più lacerante potesse vedere. Divini... Come... Come potete permettere tutto questo? Gli occhi spalancati dell'albina incrociarono quelli del nordico... I primi passi fatti sulla terra ferma tremavano... Dalla paura. Una agghiacciante paura di ciò che sarebbe successo a qurgli uomini e donne. E poi la paura si fece considerevolmente più grande quando le due enormi creature si avvicinarono al gruppo. Sentì la voce stridula e le intenzioni contro di loro... Poi le parole del nano. No! No! Non fare nulla di... Il nano aveva preso mano all'arma... Non aveva idea di come fermarlo... Se non... X DM
  2. Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) Stai zitta! No Celeste! Hai una vaga idea di quanto sia grave la situazione? Gli altri non possono... No! No... La situazione è sotto controllo. Posso gestirla. Io mi fido di... Lo dici sempre. I sei giorni di viaggio si susseguirono uno dietro l'altro. Nonostante le "rassicurazioni" della compagna sull'equipaggio, durante le notti Celeste avrebbe dormito poco, chiedendo anche agli altri di rimanere vigili. Sarebbe rimasta sempre a vegliare sul sonno della compagna e se accanto a loro anche dei compagni con l'arma pronta e sguardo truce. Sarebbe dovuta convincere anche col mal di mare...
  3. Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) Lei era migliorata! Lei era... Migliorata... Lei stava... La mano si agitava, il pugno si apriva e chiudeva. Tremava dall'agitazione. Strinse i denti, chiuse gli occhi, per poi riaprirli e porsi l'altra mano davanti alla fronte... Io eh... Io... Le parole di Clint sembrarono averla messa in completa difficoltà, mentre un alterato Oceiros cercava di tirarsene fuori. Dagli il cubo, tesoro... Per favore. È la cosa migliore. Abbiamo altro a cui pensare... E poi dobbiamo tornare a casa. Disse non voltandosi in direzione della compagna. Non voglio della violenza. Non la voglio. Osservò Bjorn e quella mano poggiata sull'arma, scosse la testa guardandolo dritto negli occhi. La Borealis abbassò il capo avvicinandosi alla compagna e cercando di stringerle la mano... Dovremmo incamminarci... La nave non aspetta noi... Comunque... Buongiorno... Con voce soffocata.
  4. Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) Risveglio(Seline) Quando fu il momento di riunirsi al piano terra della taverna Bjorn convocò una riunione di emergenza. Quando l'altissimo nordico si avvicinò alla stregona tenendo mano all'elsa dell'arma la Borealis fece per scattare in piedi con aria truce. Una volta ascoltato il clima della conversazione, Celeste di certo non poté starsene zitta. Ma ti senti quando parli? Oppure è l'aria di questo posto che ti sta annebbiando la percezione di cosa è giusto o sbagliato? Te le do io le motivazioni per cui non dovresti farlo! La piccola ragazzina dai capelli bianchi si frappose tra l'abissale ed il barbaro dei fiordi. Alzò lo sguardo con un espressione totalmente arrabbiata, ma non iraconda. No... Celeste era nel pieno della sua lucidità. Vuoi uccidere la madre delle mie figlie? Vuoi realmente ucciderla a sangue freddo sperando di trovare una benché minima approvazione dagli altri sperando di giustificare una barbaria infame del genere? Ma chi sei tu? Rivorrei il Bjorn che prima di togliere una vita si chiedeva a cosa avrebbe portato, invece di... Questo! Disse aprendo braccia e mani come per contestualizzare ciò che aveva davanti. Che cosa c'è sei stanco di prendere la strada difficile? Bhe tanti saluti alla tua morale allora! Perché dirmi in faccia "voglio uccidere la donna che ami" e "mi dispiace per quello che sto per fare" è la più grande offessa che tu possa farmi. Il dito della Elocatrice spinse contro il busto del nordico. Adesso lei è Seline. S-E-L-I-N-E. Cosa credevi che Evelynn non sarebbe stata in qualche modo affascita dall'abisso? Lei ha in circolo quel dannato sangue! Tuttavia non è una ragione sufficiente per togliere la vita della mia futura promessa... L'elocatrice guardò anche gli altri... Sì... Ci sposeremo. Dopodiché tornò a guardare il nordico. Ora tu ti stai buono, tutti voi vi state buoni. Ragioniamo sul da farsi. Pensiamo all'obiettivo che abbiamo. Poi usciamo da questo piano. Altrimenti... Si diede una piccola pausa... Per poi. Vi spacco il cu*o. E sapete benissimo che ne sono capace di farlo. Celeste dopodiché si posò una mano sulla fronte... Diede una rapida occhiata alla sua compagna e poi torno sugli altri. Spero vivamente che voi siate consci che questa non solo è un'idea vigliacca, egoista e sbagliata, ma anche influenzata dal luogo nel quale ci troviamo. Siamo una famiglia noi... Non dimentichiamolo proprio adesso per piacere. Dopo essere "fuggiti" dalla colazione della taverna gli eroi si misero in cammino sino a raggiungere l'imbarcazione. Nome... Pittoresco. Volgare. Si dice volgare. L'incontro col capitano di certo non rassicurò l'elocatrice, soprattutto constata la presenza dei puzzi e di altri individui loschi e pericolosi. Non so se riuscirò a chiudere occhio in questi giorni... Mi sembra quasi che la nostra vita sia attaccata ad un filo più qua sopra a questa bettola che nello scontro contro Azariaxis. Andare per nave, inoltre, per quanto mi sia già capitato, non mi fa impazzire per niente... Mi scombussola lo stomaco. (più tardi metto in Spoiler in un secondo post le azioni durante i sei giorni)
  5. Colin Jacques Boeckl(Medico della peste) Realizzate che deviare il percorso per aiutare il primo che capita è solo un rischio che non dovremmo neanche calcolare nella nostra spedizione? La priorità dovrebbe essere una sola, anche se mi pare di essere l'unico a vederla in questa maniera. Il medico appoggiò il gomito sul tavolo per poi sostenere il capo col pugno. Diede anche lui stesso un occhiata ai presenti nella taverna, sperando di poter cogliere qualcuno di interessante... X DM Lily La notte in solitudine
  6. Gli altri due li aveva curati naturalmente col riposo, superando la CD tempra.
  7. Colin Jacques Boeckl(Medico della peste) La spedizione finalmente si poté dire cominciata quando al mattino successivo all'incontro a corte di Alisha Aldori il gruppo venne fornito di ronzini. Un rapido pensiero venne fatto alle elfe con cui aveva parlato il giorno prima quando gli altri avventurieri cominciarono a predisporsi in gruppetti... Flashback elfe Pensiero che poi venne scacciato quando i primi attacchi di goblin, banditi ed animali tentarono di causare noie al gruppo... In realtà si trattavano dei classici fenomi da baraccone messi sul ciglio della strada con l'unico scopo di morire per far risaltare la forza dei membri della spedizione. Insomma cose da nulla. Durante il viaggio il cerusico percepì chiaramente una grossa tendenza a cercare di evitarlo. Lui non era lì per fare amicizia, né per risultare simpatico, poco ma sicuro. Tuttavia l'avvicinarsi di Lily era comunque una sorta di ventata di aria fresca. Al dottore piaceva parlare. Un uomo di cultura come lui adorava trovare la conversazione, positiva o negativa che fosse. Lily Dopo i tre giorni di viaggio il gruppo arrivò dinanzi ad una bettola. I modi grotteschi del gigante non lo scalfirono, anzi... Crearono nel cerusico qualche pensiero particolarmente preoccupante. Tutt'altro carattere era fatto Oleg il proprietario della locanda. Ordinò la zuppa e, come ci si sarebbe aspettato utilizzò la propria cannuccia per poterla bere senza doversi sfilare la maschera. Un cenno di assenso al gesto di Juliano per quanto non necessario. Si diede un occhiata attorno, guardando i presenti nella locanda incuriosito ma non interessato. Inclinò il volto quando Valena obbligò Beregor a non bere. Uh credo di essere capito in un gruppo di persone che non fa altro che dire agli altri cosa fare. Per quanto quel marmocchio sia inopportuno sotto effetto di alcolici spero che abbia almeno il testosterone per non farsi mettere i piedi in testa dalla prima sconosciuta che passa. Ciò che era di reale interesse per il Boeckl erano le prossime mosse che si sarebbero dovute compiere per l'impresa. Le informazioni ottenute dagli altri non erano molte, ma certamente di più di quelle con cui erano partiti.
  8. Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) Bjorn, Trull Seline(VM18) X DM
  9. Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) Durante la strada per il ritorno la stregona si avvicinò all'elocatrice per commentare quanto accaduto. Bhe... Ti ricordi i fatti di Coltre Grigia? L'argomento è lo stesso, anche se effettivamente è la prima volta che lo vedi. Disse mostrando non poco imbarazzo... Ho trovato uno di quei cristalli a Garnia. Ed ad essere sincera sul momento l'ho nascosto per istinto... Non ne vado fiera... Al momento non ne ho altri con me. Concluse il discorso con fretta. Chiaramente l'elocatrice non era contenta di parlarne. Per quanto la soddisfazione iniziale, realizzato il controllo sulla forma era tangibile. Immagino che chiederti come mai mi hai tenuto nascosto di aver assunto delle altri dosi sia... Stupido. Disse... La Borealis tentò di cingere la propria mano destra attorno al fianco della compagna, camminando verso il Decadente con lei vicina. Ergh... Dobbiamo sul serio tornare qui? Per lo meno entreremo vestite. Vero... Un lato positivo c'è. Gli avventurieri vennero condotti da Eraphina. Le parole che seguirono storcero il naso della Borealis. Sino a preoccuparla... Eroe... DENTRO AL CASTELLO PER TUTTI I DIVINI! Dovremmo palesarci dinanzi alla Regina. Non sarà facile... Puoi dirlo... Dovessimo badare solo a noi sarebbe molto meno complesso. Ma con Seline... Anche Thorlum e Clint dovrebbero essere tenuti sotto controllo. Già... Quando l'halfling mandò a spasso il gruppo, l'elocatrice abbassò il capo in segno di ringraziamento per poi allontanatasi. Altri schiavi... È il luogo in cui vengono smistati. Dovremmo essere sul posto per capire meglio la situazione. Tuttavia... Se avremo modo cercheremo di controllare la situazione. Fu allora che incrociarono nuovamente Demicia, la quale rivelò il motivo della sua nuova visita e le clausole nascoste nei contratti stipulati da Clint con lei e Thorlum con l'altra presunta nana. Fu anche allora che la succube decise di premiare prima Seline per qualcosa... Chiesto? Seline mi avevi detto che eri stata... Mi spieghi con quale faccia hai il coraggio di dire una cosa del genere!?!? E poi Celeste con un lecca lecca... Ma che? Quando ebbe il dolcetto tra le mani, col pollice e l'indice afferrò il bastoncino e porto la caramella davanti agli per osservarla meglio... Uhhhh... Non capisco il motivo di ciò... Non so se ringraziarti o meno... Disse per poi sgranare gli occhi sul dolcetto ad un centimetro di distanza dal proprio volto. La situazione degenerò quando Thorlum passò alle minacce. Le armi puntate, il numero di Demoni e sostenitori di Demicia era allarmante. La Borealis si guardò attorno la stanza, cominciando lievemente a sudare freddo. Abbassa l'arma... Ti ha detto quello che sapeva... L'elocatrice appoggiò la mano sulla spalla di Thorlum guardandolo dritto negli occhi. (immagine) Perfavore, sono stanca di spargimenti di sangue oggi. Gli occhi tornarono nuovamente a squadrare la succube e poi l'adepto dei draghi. Dopo un lungo sospiro... Sarei dovuta essere più attenta... Dannazione... Uh? Dove vai te? Ehy! Disse vedendo uscire la propria compagna. Dannazione! Dannazione! Dannazione! Disse dando tre calci a terra con forza... Perché deve andare sempre tutto così! Terminata la situazione al Decadente la Borealis avrebbe incrociato le braccia e iniziato a picchiattare velocemente col piede sul terreno. Bjorn, Trull dobbiamo parlare. Ho in mente qualcosa. Bjorn e Trull Una volta giunta alla locanda l'elocatrice avrebbe immediatamente cercato la propria compagna. Seline
  10. Colin Jacques Boeckl(Medico della peste) Quando si alzò dal tavolo, poco prima di allontanatasi da esso ed uscire dall'isonorizzazione magica, Jacques fissò, nascosto dietro quella maschera, Jasmine. Sarò lieto di poter fare il mio lavoro... Tuttavia non crede che i motivi per cui io indossi questa maschera siano strettamente medici? Disse, per poi alzare il dito indice e metterlo davanti alla punta del becco della maschera come volesse indicare di fare silenzio. Lei crede io debba nascondere il mio volto per scelta, ma se davvero avessi il bisogno di farlo di certo non andrei in giro rivelando il mio vero nome e dicendo apertamente le voci che girano sul mio conto. Non è una cosa molto furba se si vuole nascondere la propria identità non crede? Con un movimento alzò in aria il bastone da passeggio, per poi riafferrarlo al volo. Io non ho nulla da nascondere a differenza vostra e non ho paura di mettermi in mostra. Tu sei una donna molto giovane. Devi ancora crescere ed apprendere; per cui non prenda a male il mio rimprovero. Lo consideri un insegnamento... Non si giudica un libro dalla copertina. Disse per poi tirare fuori dalla tasca efficacemente uno dei libri che aveva acquistato in giornata, "Orgoglio e Pregiudizio: Varisia e le sue Corto. -Spettegolinda di Molto", e oscillandolo un po' come volesse far capire con riferimenti visivi quel classico detto, seppur sempre veritiero. La aspetterò più tardi per quel controllo, giovane zaffiro. Concluse per poi voltarsi ed andarsene. Fuori dall'area di silenzio con le elfe (non sentite ma vedete) Dinanzi all'invito delle due gemelle il cerusico fece una lieve riverenza, giusto per convenzione sociale, per poi accomodarsi. Strumenti, serve? Bha, questo abbassa le mie aspettative. Il fanatismo abbassa di gran lunga le potenzialità di un individuo, ne so qualcosa. Tuttavia non lo rende di certo meno pericoloso. Perfino degli strumenti hanno una storia da raccontare. Disse, per poi prendere dal proprio borsone a mano un piccolo arnese. Un bisturi sterile. Non lo puntò contro le due donne, però lo rigirò tra le mani... Questo genere di strumenti mi accompagnano ovunque ed ogniuno di essi, almeno quelli usati, avrebbero la propria storia da raccontare... Sopra chi sono stati usati, quale parte del corpo sono andate ad intaccare, per quale motivo sono state usati e così via... Con un gesto fece un piccolo giochetto con il bisturi, per poi rimetterlo dentro alla propria borsa. E sento che la vostra dev'esse particolare eclatante. Disse cercando di squadrare meglio i volti delle due donne, guardandole dritte negli occhi, o perlomeno gli occhiali scuri della maschera puntavano a quelli. Sembra siate state benedette da una divinità alquanto unica, oltre che dalla nascita vista la vostra predisposizione. Cosa vi ha condotte qui, se posso chiedere?
  11. Colin Jacques Boeckl(Medico della peste) L'entrata dei nuovi soggetti incuriosì sufficientemente il medico della peste. Tra i soggetti gli individui realmente più interessati, almeno dal punto di vista estetico, erano le due elfe gemelle. Sono un caso della genetica estremamente raro. Magnifiche. Un'occhiata nascosta dalla maschera venne lanciata anche al tiefling di Ustalav, ma nulla di che. Ancora seduto pichiettò il proprio bastone da passeggio contro il bordo del tavolo. La punta del becco si inclinò verso l'alto pronto a pronunciare qualche parola nei confronti dei nuovi invitati, quando diversi fatti riguardanti la sua squadra per la spedizione dovettero farlo desistere. Sostanze dice? Chiese a Jasmine. Il braccio sinistro del medico della peste poggiò col gomito sul tavolo tenendosi poi la con la mano la testa nel punto in cui presumibilmente si trovava la tempia. Difficile a dirlo. Lo sguardo passò anche Koen, con un lieve cenno di approvazione. Nella mia vita di medico ho visto molti soggetti perdere sangue dal naso per via di sostanze che sicuramente erano tutto forché soluzione saline per il bagno. Disse per poi mettersi una mano sotto il mento ed inclinare il becco in basso, come con fare di sfida. A meno che non aspirate direttamente col naso. Una risatina seguì quel commento. Ad ogni modo se dice il vero potrebbe trattarsi di una rottura di capillari sanguigni dovuti allo sbalzo termico, anche se pensavo lei fosse abituata al caldo... O sbaglio? Se mi permettesse un esame sono sicuro potremmo evitarle futuri episodi spiacevoli. Il medico annuì per poi smettere di osservarla, tanto aveva già intuito la sua probabile risposta. Dopo che la piccola Lily tornò da sotto il tavolo notò chiaramente il sentimento di timore per uno dei presenti. Se le voci erano vere quel sacerdote di Razmir era motivo di forte turbamento. Uh. La sbronza di Beregor non generò commenti da parte del medico. Non ve ne era bisogno. Quell'atteggiamento era solo un'ulteriore conferma dell'opinione che aveva su di lui. Valena sembrava intenta a discorrere con Egil, e si stupì di come in un modo o nell'altro stesse portando avanti quelle chiacchere. Si alzò in piedi con l'aiuto di "Passeggio" per poi guardare i presenti, allontandosi dal tavolo e dal quell'incanto insonorizzante. Si rivolse soprattutto alle due elfe. Devo dire che per me per poter rimirare una casistica della genetica così rara è un incredibile opportunità. Dottor Colin Jacques Boeckl, incantato. Immagino che oltre all'esotico, abbiate anche una favolosa storia dietro alle vostre spalle. E come non potreste vista la lungimiranza della vostra incantevole razza. Il dottore posizionò il bacino sporgente rispetto al busto, mentre il bastone da passeggio poggiava con la sinistra dietro di lui per sorreggerlo, mentre la mano destra si posò a palmo e dita aperte sul volto contornato dalla maschera corvina, come per mascherare pure essa, ma in realtà era solo per scena. Poi staccò il bastone da terra, lo fece roteare un paio di volte tra le mani e si rimise in posizione eretta. Chissà come si porranno nei confronti? Hahahahaha! Ohh... X DM
  12. Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) Mi spiace Bjorn, per quanto sia un potere incredibile non me la sento di festeggiare una capacità che mi crea unicamente un forte impulso di uccidere e distruggere... Disse la Borealis posandosi le mani sui fianchi. I festeggiamenti dovrebbero andare ad altro. Oceiros ha una boccetta in più? La ragazza dai capelli bianchi guardò la sua candida pelle del braccio sinistro, segnata dai viticci che le fuoriuscivano dai pori... Ho paura a vedermi il volto... La stessa situazione che attanagliava i suoi compagni. Quando Thorlum chiese l'ultima boccetta di acqua santa l'elocatrice annuì in sua direzione. Prendila, io posso resistere fino a domani. Disse, per poi ascoltare il nano e le sue particolari preoccupazioni riguardanti la Forma di Devastazione. Un sorriso genuino seguì quelle parole e al ricordo di quella datata promessa. Testa calda... Con la mano destra fece per accarezzargli la testa... Sono sempre io questa volta, non devi preoccuparti. Non ne vado molto fiera, ma se posso sfruttare anche questa capacità per superare ostacoli più grandi di me allora... La Borealis si avvicinò alla compagna... Meglio che le usi queste... X DM
  13. Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) Neppure Celeste sa... Infine, dopo un'ultima scarica di colpi della stregona, persino l'enorme demone crollò esanime al suolo, cominciando a liquefarsi in un orribile brodaglia verde. Eff... Eff... Ancora con le sembianze delle Devastazione l'elocatrice si avvicinò ai compagni feriti, ficcandosi una mano nella vita ricoperta di melma e togliendosi la cintura curativa, porgendola poi ai propri compagni. TeNeTe... È uTiLe SoLo PeR tRe UsI. È fatta! Potremo trovare quell'Halfling, distruggere quel diabolico filatterio ed andarcene via di qui! Da un angolo, in maniera per nulla sospetta, spuntò fuori Arnon che con le sue maniere adorabili sembrò soddisfatto dell'operato dei compagni. BeNe. CoSì lA cOnOsCeRò aNcHe io. Disse per poi rivolgersi a Bjorn ed alzare il pollice sinistro, nel mentre le protuberanze dietro le sue spalle si agitavano e contorcevano agitatamente, come se cercassero ancora altro... NoN è AnDaTa PoI cOsì MaLe, nO? Disse per poi rivolgersi ai compagni, in particolare guardando Seline. AvReI dOvUtO... Dirtelo prima... Riguardo a ques... La melma della Borealis cominciò a perdere presa sulla sulla pelle... Cominciò a colare tutta, divenendo sempre meno densa. I tentacoli sulla sua schiena si afflosciarono sino a riversarsi tutti sul suolo. Ben presto la Borealis si ritrovò libera dalla sostanza viscosa e successivamente il cristallo nero utilizzato per incanalare l'incantesimo cominciò a dissolversi come polvere al vento. Puh! Puh! Bleah... Che sapore orribile... Ho ancora un po' di quello schifo in bocca... Disse sputacchiando effettivamente della melma ed un po' di viticci. Per tutti i Divini! Wow. Alla fine ci sono riuscita sul serio! Disse con tono molto contento. Ad ogni modo ci siamo, torniamo indietro e cominciamo subito le ricerche sull'Halfling. Disse... Poi si soffermò a fissare il suo corpo avviluppato dai viticci, così come quello dei compagni. A differenza loro Celeste era stata protetta dalla melma che tamponò il nefasto crescere delle spore... Tuttavia sia lei che gli altri erano ridotti al pari di mostri della palude color blu. Siamo orribili... Celeste chiese ad Arnon, probabilmente insultandosi a vicenda nel farlo, in che modo le spore sarebbero potute essere debellate. Finita la "simpatica" consulenza l'elocatrice si rivolse ai compagni. Eff... Sembra necessitino incantesimi che curino malattie o veleni... Altrimenti nel giro di qualche giorno i viticci dovrebbero staccarsi dal nostro corpo in maniera non aggressiva. Oceiros fammi un favore... Potresti usare quell'incantesimo che ti avevo chiesto sempre su Seline al momento? Da quel che mi pare... Disse per poi guardare la compagna con un po' di malumore. Ha di nuovo fatto uso di quella sostanza in segreto... La Borealis si avvicinò al volto della compagna cercando di accarezzarlo. Non che tu sia riuscita a mascherarlo bene amore... Hai ansimato per tutto il tempo. La prossima chiedi il mio aiuto, okay? La ragazza dai capelli bianchi tornò a volgere il proprio sguardo all'occultista. Dovrebbe curarla anche dai viticci... Se Arnon ha detto il vero. Celeste... Eroe! Dov'eri? Mi stavo preoccupando! Non riuscivo a raggiungerti in quello stato... Oh... Strano. Comunque hai visto!? Ce l'ho fatta! E tu che mi dicevi che era pericoloso! Ci sono riuscita! AH AH! Ehm... Ecco... Sì... Sono orgogliosa di te... Celeste... X DM e tutti
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.