Jump to content

I Regni del Buio


Alonewolf87

Recommended Posts

  • Moderators - supermoderator

@Pippomaster92 @nanobud @Pascolaio @Zyl

Sono passati ormai due mesi dalla conquista e distruzione di Menzoberranzan da parte degli svirfneblin, che ha sconvolto la vita dei drow che vi abitavano e ha gettato questa regione del Sottosuolo nel caos totale.

Felandul e Z'ress sono due tra i pochi drow che sono riusciti a scappare da Menzoberranzan, sfuggiti alla cattura da parte degli svirfneblin e si sono diretti ad un vecchio avamposto drow abbandonato scavato in una stalagmite gigante, un tempo posseduto dalla famiglia di Z'ress, a circa quattro giorni di viaggio a sud est della città. Sono riusciti a rimetterlo più o meno in sesto rendendolo abitabile e hanno ripulito la zona circostante da una banda di derro.

Dopo circa tre settimane passate all'avamposto, mentre svolgevano una pattuglia nella zona i due drow incontrano un umano ed un diopsid alle prese con tre minotauri parecchio infuriati. Dopo essersi alleati nel combattere ed eliminare i minotauri i drow scoprono che l'umano ha deciso di scendere nel Sottosuolo per riportarvi l'equilbrio mancante dopo la caduta di Menzoberranzan. Il diopsid l'ha incontrato mentre si inoltrava nel Sottosuolo, un tempo era un mercenario al soldo dei drow ma l'avamposto dove era stazionato è stato distrutto dagli svirfneblin e ora è stato assoldato dal druido.

Resisi conto del vantaggio almeno temporaneo nell'aiutarsi a vicenda si forma un incerto gruppo tra i quattro che prendono dimora nella stalagmite gigante. Dopo qualche giorno di routine e convivenza inizia a diventare chiaro a tutti che le scorte stanno iniziando a calare drasticamente. La soluzione più pratica sembra quella di dirigersi verso Mantol- Derith, una piccola cittadina franca e centro commerciale un tempo fiorente. Tuttavia non si hanno più notizia dalla cittadina da parecchie settimane.

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites


Z'ress

Ormai il cibo scarseggia, e non è solo questo il problema. Restare con le mani in mano non è conforme al mio carattere e l'inazione mi irrita. Non ho molto da fare, se non passare molto tempo nella mia stanzetta a pregare Lolth. Ogni tanto passo un'ora o due ad allenarmi nell'uso del pugnale, ma non basta a scaricare la tensione. 

Gli altri occupanti dell'abitazione non contribuiscono ad alleviare il mio umore nero. Uno é un insetto. Un altro é un umano, uno della superficie...il terzo é un drow, ma è un maschio di infimo livello.

purtroppo devo fare buon viso a cattivo gioco. Questi sono gli alleati che mi sono capitati...ma nonne posso più, non ho nemmeno uno schiavo che mi vesta e mi pettini...

"Dobbiamo partire oggi...non posso stare qui per un'altra ora o sarò costretta a uccidere qualcuno" lancio un'occhiata all'uomo. Non so quanto sia potente. Se é giunto qui deve avere qualche capacità magica e una buona comunione con le forze naturali. Ma é un abitante della superficie, e per ora dei tre é quello che rispetto di meno.

A tutti

Spoiler

Chiedo scusa in anticipo. Z'ress é una drow nobile e viziata, e per un bel po' si comporterà come tale. Per fair play eviterò atteggiamenti troppo antipatici, ma devo pur sempre interpretare quindi attendetevi qualche insulto e cosette simili. Ci tengo a precisare che le opinioni del pg non corrispondono alle mie.

Descrizione

Spoiler

Z'ress é una giovane drow di buona famiglia. Bassa, magra e flessuosa ha i tipici capelli bianchi e gli occhi rossi della sua razza. Il volto sottile dal mento appuntito é molto grazioso, ma spesso atteggiato in un sorriso di crudele disprezzo. 

Porta abiti un tempo eleganti ma ora un po' lisi e laceri, e l'armatura leggera di ottima fattura.

 

Link to comment
Share on other sites

Biru'avx

Il diopsid ha avuto fortuna nella vita: un invidiabile equipaggiamento metallico, di ottima fattura; una lunga carriera da mercenario, che lo ha visto più volte prendere parte al fragore furente di lame e scudi, di frecce e artigli; e il rispetto guadagnatosi tra i capitani e i compagni d'arme. Ma questi e l'intesa mista a competizione che li univa appartengono al passato - nel presente lui è l'unico sopravvissuto di quel fatidico giorno.

Menzoberranzan, città forte e temuta, è stata sopraffatta dall'assalto delle macchine infernali degli svirfneblin: mostri d'acciaio semoventi simili a creature vive, alcune poco più grandi di un diopsid e in grado di produrre fiamme, altre grandi come palazzi, vere fortezze metalliche a forma di ragno, qualcuna dotata di grandi trivelle, altre ancora simili a grossi miriapodi... Un bell'assortimento, non c'è che dire... In cuor suo - nonostante la sua anatomia non includa un cuore - il mercenario dava atto agli gnomi per aver creato formidabili strumenti di distruzione.
E Biru'avx poteva raccontare tutto questo nei dettagli, ma si sarebbe convinto a farlo con chi solo dimostrasse avere un indomito spirito guerresco.

Che fosse stato l'apice della sua vita? Ora si ritrova prima a far coppia con un umano dai discorsi singolari, che viene dalla superficie, poi con anche due drow rifugiatisi in una grossa stalagmite, alla quale si è messo di guardia, e nel mentre riflette su tutto questo.

Diophia, brucia in me il desiderio dell'avventura! Eppur mi si para dinanzi una landa miserrima e immota, qual squallore!  esprime contrariato il diopsid nella sua lingua naturale, fatta di intricate esecuzioni di rapidi lampi luminosi, emessi da diverse ghiandole sparse per il suo corpo coriaceo, nel mezzo di una ronda in solitaria.

Tuttavia queste ronde non sono mai lunghe e più volte capita che passi accanto ai nuovi compagni... Non sarebbe male apprendere qualcosa sul loro conto, magari anche i due drow sono disposti a pagare per i suoi servigi... Dopotutto l'umano non dà l'impressione di disporre di molto denaro...

Casualmente passando per la camera principale sente Z'ress lamentarsi della sua inattività protrattasi troppo a lungo, ma proprio non ha nulla da dire al riguardo. Si ferma per assistere alla reazione degli altri.

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Felandul Wich

Ho odiato da subito gli svirfneblin ma ora che ci costringono alla fame chiusi in questa stalattite non saprei descrivere quanto la mia mente li detesti. Z'ress non mi è particolarmente simpatica......come tutte le femmine crede di essere migliore di me e ciò mi da fastidio, la reggo solo perchè mi serve e solo perchè non saprei cosa fare senza qualcuno a guidarmi. Difficilmente riesco combinare qualcosa di utile da solo. Al massimo mi farei uccidere in un qualche tentativo vanaglorioso e sanguinario di vendetta e anche se per certi versi ciò mi alletta, dall altro lato non ho intenzione di morire prima di aver realizzato qualcosa. L arrivo dei due nuovi alleati per me è fonte di rammarico ma anche di spietato divertimento. Da una parte odio stare vicino alle persone. Non mi capiscono e so di apparire strano. Dall'altra ho finalmente a disposizione due creature che non si credono (per ora) migliori di me solo per il sesso e ho l opportunità di......di cosa? Tormentarli sarebbe sicuramente divertente ma forse prima meglio studiarli un pò.

Z'ress manifesta per prima le preoccupazioni di tutti incitando alla partenza alla cerca di cibo. Io sto come al solito in disparte mangiucchiandomi le unghie e ridacchio in modo sordo alla minaccia della drow. Mi guardo in torno in modo frenetico sbattendo un solo occhio più volte prima di parlare.

 anche io ho fame. Rubiamo qualcosa?

Estraggo una freccia dal fodero, sempre a portata di mano, e mi gratto sotto il collo e dietro la schiena. Dannati pidocchi.

descrizione

Spoiler

Felandul è un Drow dalla pelle molto scura; gli occhi neri quasi si confondono con essa. Porta i capelli cortissimi (alla militare) e sul davanti hanno iniziato a cadere, ha un naso piccolo ed è piuttosto basso.

Secco, quasi ossuto, la muscolatura è potente ma poco visibile. Lo si può descrivere come un fisico agile. È, appunto, molto agile nei riflessi e veloce nella corsa. Il tutto è accompagnato da frequenti e bizzarri movimenti quasi incontrollati.... potrebbe cominciare a sbattere gli occhi, si gratta in modo frenetico si mangia le unghie e continua a guardarsi intorno a scatti. È spesso sudato soprattutto sulla faccia. Da una idea di inquietudine e tormento.

 

Edited by Pascolaio
Link to comment
Share on other sites

Jairo

La Natura era inquieta. La terra aveva tremato per parecchi giorni. Creature del sottosuolo erano scappate nella nuda terra, sconvolti da qualcosa che era successo laggiu'. Anche Kaah , la sua compagna orsa  era inquieta. Aveva interrogato gli spiriti naturali e aveva unito le loro risposte ai segnali che lui stesso aveva prcepito. La terra lo chiamava, qualcosa di tremendamente sbagliato era successo e l'equilibrio era stato infranto. Aveva scoperto della caduta della grande citta' drow e aveva subito capito quanto quel fatto potesse distruggere l'equilibrio naturale di quella grande regione del mondo conosciuta come Sottosuolo. Insieme a Kaah aveva iniziato a investigare sull'accaduto. Si era poi imbattuto in uno strano essere, che si era unito a lui, per motivi ignoti. Poi, durante un feroce scontro con dei minotauri, due drow si erano uniti nella lotta. Lui evitava di esprimere giudizi su chicchessia. Tutti facevano parte dell'Equilibrio. Adesso convidividevano un obiettivo comune. Ma  Jairo non era stupido e non si faceva illusioni sulla loro natura malvagia. Ma per il momento erano tutti nellla stessa barca...e quella barca minacciava di affondare. La drow aveva ragione. Dovevano muoversi. 

Sono d'accordo con Z'ress. Dobbiamo muoverci e incontrare dei rifornimenti. Direi che possiamo muoverci verso Mantol-Derith. Li' forse potremo anche saperne di piu' sulla situazione, oltre che rifornirci. Immagino che voi drow sappiate dove sia. 

Descrizione

druid_by_bobgreyvenstein-d6s8k5t.thumb.jpg.098321a5d4094e5d27cb98d192d6e418.jpg

 

Link to comment
Share on other sites

Biru'avx

"Umano di superficie detto Jairo, sei distratto. Dicendoti che sono reduce dalla guerra potevi pensare che conosco anche abbastanza bene quest'angolo di mondo, nevvero?" gli ribatte Biru'avx da dietro le sue spalle, con la sua voce da insettoide, caratterizzata da schiocchi di mandibole e dall'alternarsi di qualche breve e vibrante suono acuto, nella pronuncia della prima sillaba di alcune parole oppure tra una parola e la successiva, e una voce sorprendentemente profonda, cavernosa, e greve, mesta.

Da un abitante di superficie ci si aspetta più attenzione... Che abbia condotto una vita tranquilla?

"Ho detto reduce, ma forse la guerra non è finita per me..." Il diopsid porta sempre nelle mani chitinose le due imponenti mazze chiodate, appoggiate sulle spalle. "E sì, abbiamo bisogno di rifornimenti. Dove volete."

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators - supermoderator

I due drow e il diopsid sono ovviamente esperti nella vita nel Sottosuolo e Jairo compensa ampiamente con una grande conoscenza della natura. Ii viaggio verso Mantol-Derith procede quindi senza grossi problemi, ma una volta nei pressi della città iniziate a vedere segni di combattimenti. Quando siete a circa una ventina di minuti da Mantol-Derith trovate un gruppetto di cadaveri dilaniati e smangiucchiati, due drow e due Imaskari. Dai segni della collutazione capite che stavano combattendo assieme contro una creatura dotata di enormi artigli e in grado di decapitare facilmente un umanoide. Presumete si tratti di un Umber Hulk e ritenete che lo scontro sia avvenuto al massimo un giorno fa.

Link to comment
Share on other sites

Jairo

Scuoto il capo allarmato. Guai in vista. Mi avvicino al gruppetto dei morti e cerco delle tracce che mi permettano di capire quale direzione ha preso la creatura che li ha uccisi. 

DM

Spoiler

Sopravvivenza +13

 

Link to comment
Share on other sites

Z'ress

"Meglio evitare lo scontro, se possibile. Che siano altri ad occuparsi della faccenda" commento sprezzante osservando i cadaveri. Drow deboli, ovviamente. Ma forse hanno ancora qualcosa di utile "Di certo è una fortuna essere arrivati qui prima di altri" aggiungo indicando i corpi "Se non ci sono pericoli in agguato possiamo spogliarli dei loro averi e farli fruttare per avere in cambio dei viveri"

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

  • Moderators - supermoderator

Secondo Jairo la creatura si è allontanata verso la cittadina, ma con la collaborazione dei due drow studiate un percorso alternativo che, seppur vi farà perdere un paio d'ore, vi dovrebbe permettere di aggirare il territorio dell'Umber Hulk.

Seguendo quindi questo nuovo percorso vi incamminate nuovamente e riuscite ad arrivare a Mantol-Derith da nord-ovest. Ci sono quattro possibili accessi alla cittadina e ciascuno presentava un posto di guardia posto in delle piccole caverne antecedenti a quella dove si trova la città vera e propria.

Ora che siete arrivati all'altezza del posto di guardia però lo trovate completamente deserto. All'interno non sono presenti armi di sorta ma trovate ancora un pò di cibo e equipaggiamento vario. Il posto sembra essere stato abbandonato ma non di somma fretta.

Link to comment
Share on other sites

Biru'avx

"Uhhh... Qui non c'è nessuno, molto molto strano, anche perchè pare che siano andati via ordinatamente... Però ehy, c'è del cibo!" Biru'avx mostra due panini azzurri a Jairo "Che te ne pare, uomo bianco?"

Dove sia quel mio cugino più grosso e ferino, non so... E perchè è venuto qui?

Link to comment
Share on other sites

Jairo

Continuo a cercare di vedere dentro la citta', mentre prendo in mano il cibo che mi da' Biru. Li osservo pensieroso. Se dentro le torri di guardia ci sono delle scale che salgono in alto, qualcuno potrebbe andare a vedere come si presenta la citta' all'interno..

DM

Spoiler

Guardo sempre se la porta d'ingresso e' aperta . Poi analizzo i panini Conoscenza Natura +14 e Sopravvivenza +14 per capire se sono mangiabili o gia' potenzialmente velenosi per il corpo.

 

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators - supermoderator

Il cibo vi pare ancora edibile e nonostante il pane sia ormai duro ne approfittare, rifocillandovi ampiamente

@Zyl

Spoiler

Come dicevo i posti di guardia (non torri) sono in delle piccole caverne antecedenti quella principale dove si trova la città, non è possibili da essi vedere la Mantol-Derith. bisogna prima percorrere un altro tratto di tunnel che conduce alla caverna principale.

 

Link to comment
Share on other sites

Biru'avx

Biru'avx mangia avidamente, ma lasciando il giusto agli altri: del pane un po' duro non è niente contro le sue tenaci mandibole.

"Uhm? Possibile che le guardie siano andate via senza lasciare traccia?"

dm

Spoiler

Search (Int, -1)? ...non è proprio il suo forte ma tentar non nuoce :D (non sono abituato all'assenza di percezione come skill!) Inoltre l'idea, per il mio pg, forse è un po' forzata...

 

Link to comment
Share on other sites

Jairo

Le costruzioni drow ancora le sembravano aliene ed era difficile abbandonare gli stereotipi della superfice. Qui c'erano grotte piu' che torri. L'ignoranza era il modo in cui gli dei lo mettevano alla prova. Uno dei tanti... imbocco' il tunnel insieme agli altri, cercando di osservare il suolo per capire se di recente era passato qualcuno da quelle parti.

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators - supermoderator

Mentre avanzate nel tunnel verso la grotta principale dove si trova la città notate tracce di passaggio di grossi gruppi di umanoidi fino a due giorni prima.

Quando finalmente giungete nella grotta dove si trova Mantol-Derith e ne scorgete le prime strutture, in parte scavate nella pietra in parte erette con mattoni rosso scuro, capite subito che anche questa cittadina è stata di recente attaccata. Non ci sono edifici distrutti o in rovina ma notate porte divelte, alcuni segni di fuochi ormai estinti che hanno annerito le pareti e una totale assenza di persone in vista. Alcuni carri giacciono rovesciati per le stradine.

La cittadina è costruita attorno ad un corso d'acqua sotterraneo che la divide in due, superato da tre ponti arcuati in pietra. Sapete che ai quattro angoli della caverna sono state scavati quattro complessi di depositi gestiti rispettivamente da duergar, drow, svirfneblin e mind flayer.

Llungo le strade e piazze del centro della cittadina normalmente sono allineate bancherelle e negozi ma oggi sono assenti o chiusi.

Link to comment
Share on other sites

Jairo

Mi guardo intorno nervoso. Sembra che il massacro ci preceda. Sensi all'erta e occhi aperti. Direi di dirigerci a uno dei depositi. Il piu' vicino. Immagino abbiano razziato tutto, ma non possiamo permetterci di non controllare. Andiamo.

Link to comment
Share on other sites

×
×
  • Create New...