Jump to content

Arglist

Circolo degli Antichi
  • Content Count

    187
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Arglist last won the day on December 11 2014

Arglist had the most liked content!

Community Reputation

64 Ogre

About Arglist

  • Rank
    Iniziato
  • Birthday 11/13/1992

Contact Methods

Profile Information

  • Gender
    Maschio
  • Location
    Sassuolo
  • GdR preferiti
    D&D 5th
  • Occupazione
    Imprenditore
  • Interessi
    Teatro, Giochi di Narrazione, Storytelling, Giornalismo e Informazione, Politica Estera, Storia e Letteratura.
  • Biografia
    Faccio la vita del narratore da quando avevo 13 anni e, riunendomi con gli amici al parco, narravo loro storie di orchi che razziavano villaggi e di pochi e nebulosi eroi che cercavano di salvare i superstiti. Da allora tutto è cambiato fuorché la passione nel raccontare storie.

Recent Profile Visitors

2,567 profile views
  1. Esempio 2: Il fatto che un Goblin uccida brutalmente un arcimago di 20° livello perché questo, ostinatamente, si è gettato sulla sua grinfie armato solo di un creare acqua. Ah, l'arbitrio del giocatore da, l'arbitrio del giocatore toglie. Ma ucciderei perché tu possa essere libero di fare ciò che vuoi. Ma certo che ammazza il gioco, non ho detto il contrario. Ciò che ci tenevo a sottolineare, nella mia risposta, è il fatto che esista un doppio standard riguardo le prove sociali con quelle "tirate", anche se entrambe possiedono lo stesso ramo di abilità, caratteristiche ed eventuali talenti collegati. Non ho mai visto una discussione nata dal dubbio in un risultato in una prova di (esempio) attacco. L'attacco è semplice: ha una caratteristica, ha un bonus, se il tiro con tutta la ciccia supera una difficoltà la cosa riesce. È praticamente un'abilità. Idem per Diplomazia (con aggiunta il fatto che c'è quella piccola cosa del giudizio del narratore che può dare vantaggio/svantaggio ed è iper-abusabile), ma a quanto pare non tutti la vedono come un'abilità. A me qualsiasi sistema in cui il PG forzuto del mio vicino può picchiare il mio PG fino a fare ciò che vuole lui, di fatto dando al suo giocatore il controllo sia del mio PG che del suo, farebbe solo orrore. Poi va beh, è la mia opinione personale. Si, lo so, ti sto facendo il verso. Ma è giusto per sottolinearti come la tua opinione sia soggetta a questo doppio standard, non ho alcuna intenzione di prenderti per i fondelli o altro. Accetti il fatto che un drago (un numero puramente ideale di statistiche) riesca a ucciderti con un tiro di dado, accetti il fatto che un samurai riesca a tagliarti il braccio con una katana, ma non accetti che il bardo dalla lingua suadente convinca il tuo personaggio a fare ciò che vuole. Mi sembra un controsenso, all that.
  2. In effetti la prova di Forza e Atletica è il modo per risolvere una questione di questo tipo, ma a parer mio toglie tutto il divertimento di ruolare i pg. Se vuoi essere un pg forzuto, capace di trascinarsi dietro i suoi compagni d'avventura, lo devi dimostrare anche coi fatti, non solo coi dadi, quindi devi troncare i ceppi con le mani e fare 200kg in panca piana. Yep, perché generalmente fare una cosa di questo tipo si presta a ripercussioni che ledono la percezione di [libera scelta => approccio positivo] del giocatore, soprattutto in un sistema master-centrico come D&D e affini. Per non parlare di tutto ciò che potrebbe succedere nel dare queste possibilità tra le mani di certi narratori. L'unico modo che conosco è utilizzare un ibrido con sistema masterless e cercare di spingerlo a forza dentro quell'insieme che è D&D utilizzando una co-narrazione basata sul conflitto tra giocatori, o almeno questo è l'unico metodo che comprendo per il narratore che ne vuole uscire pulito.
  3. Buonasera a tutti, avrei un qualche consiglio da chiedere a chi se ne intende di Forgotten Realms e ai creativi del forum. Sto giocando Rise of Tiamat e, nonostante gli anni di ritardo rispetto alla timeline ufficiale, sto pensando di aggiungere materiale per rendere il primo capitolo "Sea of the Moving Ice" qualcosa di più. Lascio una prefazione per chi non ha letto né provato la campagna in questione Cosa sanno i personaggi della mia campagna Cosa mi manca in linea generale, vorrei inserire ma non so come: Ringrazio in anticipo ogni creativo/brainstormer che riesca a darmi un consiglio, un punto di vista o tanto altro!
  4. In realtà non fu proprio un voto, bensì un "facciamo quello che dice lui perché ci sembra l'ipotesi più plausibile" reiteratamente che l'ha fatto divenire leader in mezzo al gruppo, per quanto questo andasse stretto per diversi motivi ed in determinati frangenti a coloro che l'avevano permesso. L'intervento, ne sono consapevole, fu piuttosto diretto. Obbligai i giocatori a staccarsi dai loro personaggi (moralmente) intervenendo pesantemente su tutte le discussioni, facendo noto ai giocatori quando questi strabordavano in loro stessi tenendo conto di background, classe e passati. È una cosa che non si dovrebbe fare (il master che ti dice come giocare il tuo personaggio), lo so. Ma ha comunque salvato il gruppo, dirigendo la maggior parte delle discussioni a me, anziché tra i giocatori. Mi pare di capire, purtroppo, che la dinamica di Leader sia capitata spesso anche in altri giochi; mi sento decisamente meno in difetto, sebben colpevole.
  5. Nono, Dungeon Master, almeno ai tempi. Semplicemente obbligai i giocatori a distaccarsi dai personaggi (anche a causa del fatto che ogni attacco al personaggio era vissuto come un attacco personale a causa della scarsa capacità dei giocatori di creare personaggi differenti da loro stessi, all'interno dei quali si rivedevano fin troppo) e le cose non andarono troppo bene. Il problema della Leadership era sorta proprio a causa del connubio personalità potente e tendente al conflitti + altri giocatori poco potenti e tendenti alla mediazione. Il primo era divenuto leader per "voto popolare non proprio sentissimo", i secondi avevano accettato con remore. Ovviamente l'arrivo del giocatore "rematore contro" ha rialzato le polemiche dei giocatori poco potenti che, avendo di fianco una personalità potente differente, avevano pensato di poter migliorare la loro situazione. Intervenire con la mano pesante non è nel mio stile, ma in questo caso dovetti farlo. Episodio triste, ammetto.
  6. Personaggio vs personaggio, poi sfociato in un gigantesco Bleed e divenuto personale 😄 Verissimo. Alcuni giocatori più passivi di altri tendono ad affidare così tanto le loro scelte inmani altrui da sovraccaricarli di responsabilità a tal punto da renderli, appunto, dei Leader. Almeno, questo è stato il mio caso 🙂
  7. Buon* Mi sono recentemente scontrato con un problema di leadership all'interno del mio gruppo di gioco: il problema è sorto con l'ingresso nel gruppo di un'altro giocatore, particolarmente rodato, che ha messo in dubbio tutte le scelte compiute dal Leader del gruppo. Gli altri vecchi giocatori, piuttosto collaborativi con il leader, si sono quindi come "svegliati dall'incantesimo", dando vita a più movimenti di protesta interna, con conseguente magnitudo sul gruppo. A voi sono capitati episodi legati alla leadership? Come li avete risolti?
  8. RoT è un libro difficile, e si racconta più come una raccolta di eventi (più o meno lineari) con ampio respiro e con tanto spazio da riempire (viaggi, background e collegamenti sono praticamente tutti a carico del narratore). Nonostante tutto ci stiamo divertendo, anche a causa del fatto che ho inserito SKT e DOTMM all'interno della trama, con qualche accenno a TOA molto, molto nascosto. Ti consiglio di leggerti davvero per intero il libro, cercare su ENWorld qualche spunto (c'è un intera sezione dedicata all'arricchimento della trama di RoT) e cominciare a scrivere, perché l'arco di tempo tra viaggi, permanenze ed eventi vari potrebbe portare via un anno faeruniano intero. Per ora sono a Varram, considerato che abbiamo cominciato qualcosa come 4 mesi fa, il materiale che ho aggiunto è davvero tantissimo. Gli eventi narrati, se li prendi così come sono, li trovo terribili e davvero poco approfonditi; RoT avrebbe meritato 300+ pagine, anziché 90.
  9. Ciao, anche se ti rispondo un po' tardivamente, avrei da suggerire un paio di cose carine carine. Le ho inserite nella mia campagna (stiamo giocando RoT) e ti preannuncio che gran parte delle cose scritte qua le ho tirate fuori dai romanzi/altri manuali/altre cose per rimanere in timeline con i FR senza fare castronerie. SPOILER DI ROT E SKT Skyreach Rath Modar Agganci con SKT e scontro finale Glazhael l'Inseguinuvole Modifiche a Blagothkus + Othelstan Rezmir e Rise of Tiamat Spero di esserti stato utile :)
  10. Non sono affatto convinto dalle 100 pagine spalmate su 8 livelli (le prime 50 dovrebbero portare i personaggi dal 1 al 5). Oltretutto abbiamo nuovamente statistiche su mostri già presenti, cosa che mi fa davvero rattristare. In compenso arriverà (finalmente) la mappa della Costa della Spada aggiornata, oltre che una mappa poster dell'Avernus. Attendo con impazienza la mappa su Toril aggiornata dopo la revisione di quinta.
  11. Buh, io vedo ancora una marea di giocatori presentarsi alle fiere dicendo "Faccio il caotico neutrale così faccio ciò che più mi garba".
  12. Imho questa schema è la diretta conseguenza della sensazione, da parte dei giocatori, di non voler essere vincolati a qualcosa scegliendo il legale/lawful. Sogno un tempo nel quale l'allineamento non prevaricherà le azioni di un giocatore ma ne sarà una semplice conseguenza. Fino ad allora, vengano i caotici neutrali senza senso di esistere.
  13. Ho sempre avuto un debole per gli animal companion, e vedere il Battle Smith con l'iron defender mi ha dato una stretta al cuore. Mi state dicendo che potrei avere una volpe-kitsune metallica? Questa classe da sola rende WORTH comprare il manuale di Eberron (se riuscissero a fare qualcosa di più carino di SCAG ancora meglio, ma ne dubito, visto che con le ambientazioni non vanno d'accordo).
  14. Solo io spero sia tutto un megafake e che la WotC spari in orbita DND andando a disfare Starfinder, o che faccia partire una mega collaborazione con Silence of Hollowind e si insinui nel modern fantasy?
  15. Continuo a vederla come una mossa commerciale meno rivolta agli hardcore fan e più a "coloro che hanno guardato Netflix e si riuniranno attorno al tavolo solo per rievocare il demogorgone!". Roba da collezionisti (che si pijeranno il manuale perché guai a farselo scappare) vecchi giocatori (che piuttosto di passare in quinta continueranno con la seconda) o guardatori di serie(che compreranno sto set e poi torneranno su Netflix). Ergo nessuna utenza nel lungo periodo, solo soldi veloci per rimpinguare le casse con la massima resa. Posso essere contento di un'avventura che posso creare anche io con un po' di voglia/necessità? No. Perché se posso farlo anche io non ha senso che spenda soldi per comprarlo. Se compro qualcosa (almeno io) significa che quella cosa è speciale, che da me non può venir fuori e quindi "vale qualcosa": Illustrazioni, trama, quantità di incontri. Metteteci quello che vi pare. Vale qualcosa dal momento che io non posso procurarmela. Sulle ambientazioni (soprattutto FR) abbiamo 6 manuali, su Eberron poco meno di una ciolla, Dark Sun auguri, Planescape ci va dietro, Mystara ciao, Dragonlance esiste ancora? e tanto altro. Chi seguiva con piacere le ambientazioni di Dungeons and Dragon si vede uscire un manuale su Magic (per quanto ben fatto) e, ammetto, può sentirsi a ragione raggirato. Per questo dico che è una "mossa commerciale". Non va ad accontentare i Fan (che ci spendono un totale sul dnd), va a fare le necessità del "nuovo pubblico" o di quello che "nel bene o nel mane sto manuale devo averlo perché ormai li ho comprati tutti". È un bene per la WOTC? Ovvio. È un bene per chi seguiva i mondi creati con la terza/seconda? No, perché il Demogorgone (al contrario di Demogorgon) non è che un bestio schifido che il mio mago di settimo shotta in due turni, Helm inginocchiato nella valle magnetica dello spray al peperoncino.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.