Jump to content

Stagione 1: La Brezza di Primavera


TheBaddus

Recommended Posts

Un altro weekend è trascorso nella cittadina di Elhtings, e al contrario degli altri "normali" weekend, durante questo si è festeggiato l'arrivo della primavera, un periodo importante per questa zona del Montana, ma più in particolare per voi e per Fall Burg: nei territori limitrofi è presente una grandissima quantità di abeti rossi, anche di diverse specie frutto di incroci. Dopo l'equinozio di primavera entrano in fase di fioritura, spargendo un polline che colora le foglie di un rosso vividissimo e producendo grandi quantità di una resina molto dolce, prodotto tipico di Elhtings.

Durante il primo weekend di primavera è quindi tradizione fare una gran festa in paese, in vista di un'altra buona stagione di fioritura.

Per voi ragazzi invece, è un'ottima motivazione per stare fuori tutto il giorno a divertirvi, probabilmente bere alcolici e forse fare cose non troppo legali.

~*~

È indubbio che siate stanchi, ma ahivoi è Lunedì e vi tocca ricominciare come tutte le settimane: vi tocca andare a scuola.

Terrorizzata dall'idea di essere colpiti in testa dal righello della professoressa Fleur cercate di svegliarvi quanto più potete, prima di mettervi in marcia verso l'edificio scolastico.

Dopo che Jackson ha aperto i cancelli della scuola entrate con passo pesante, dirigendovi verso l'aula di matematica, già prevenuti.

"Bonjour les garçons et les filles, prendete pure posto." Vi accoglie squillante la professoressa Fleur. "Non c'è tempo da perdere, oggi iniziamo le disequazioni fratte, come già vi avevo annunciato la scorsa settimana. Perciò fuori quaderni e penne, che è meglio prendere appunti; questi non sono concetti così semplici da comprendere solo osservando." Dice prima di prendere un pennarello e di iniziare a scrivere sulla whiteboard una serie di formule ed esempi.

Purtroppo Celine è la prima a cadere vittima della riga della professoressa: si era persa ad guardare chissà cosa fuori dalla finestra e si becca una botta in testa che la fa ridestare. "Mademoiselle Fantaria, conosce per caso le disequazioni fratte abbastanza da non poter seguire la lezione?" Domanda in tono minaccioso. Celine mugugna una risposta e mogia si unisce a voi nel seguire la lezione.

DRIIIIIIIIN

Dopo un'ora quasi agognante, visto il weekend e il tipo di rientro, la campanella suona segnalando il cambio dell'ora. Avrete qualche minuto di riposo lungo i corridoi mentre andate a lezione di letteratura.

Descrizione Fleur

Spoiler

Fleur è una donna di mezza età, bassa di statura e con lo sguardo assottigliato, porta i capelli ingrigiti a chignon e un paio di occhialetti quadrati sul naso. Il volto - nonostante l'età - è solcato da poche rughe, ma nonostante i suoi lineamenti dolci l'espressione rimane severa ed austera.
Veste abiti francesi di ottima qualità con tonalità chiare e sulle spalle porta sempre uno scialle lilla.

Tutti

Spoiler

Qualche domanda per voi:

  • A scuola arrivate in anticipo? In orario? In ritardo?
  • Come ci andate? Piedi, bicicletta, autobus della scuola, accompagnati in macchina?
  • Dove siete seduti in classe?
  • Durante la lezione seguite oppure volete fare qualcos'altro?

Nel primo post vi chiedo una descrizione fisica del PG, oltre ad allegare l'immagine di un prestavolto, nel caso ne abbiate scelto uno.

Sono arrivato alla fine dell'ora, ma ovviamente lascio un po' di tempo per le varie interazioni, così ci giochiamo i primi post un attimo in tranquillità.

Ovviamente si possono anche trattare le cose in flashback, quindi non abbiate paura (adesso o più avanti) a parlare di cose successe in passato.

Come al solito, sono disponibile a rispondere a qualsiasi domanda.

Tutti

Spoiler

@Ian Morgenvelt @Loki86 @Stheal @Ghal Maraz @Voignar vi taggo così sicuro vi arriva la notifica

Aggiungo qui sotto le caratteristiche segnate per ciascuno di voi:

  • Mark: Caldo e Oscuro
  • Jesse: Oscuro Caldo
  • Willow: Instabile e Oscuro
  • Graeme: Caldo e Oscuro
  • Samuel: Oscuro e Caldo

Stili di formattazione e modalità di posting

Spoiler

Modalità di posting (che vi chiedo gentilmente di rispettare):

  • All'inizio del post scrivere nome e cognome del pg in grassetto o in grassetto sottolineato
  • Scrivere in prima persona presente
  • Spoiler per azioni separate dagli altri giocatori, dialoghi privati che altri non devono sentire, azioni meccaniche, regole e conversazioni dirette con me

Stili di formattazione:

  • Normale per la descrizione delle azioni (solito standard insomma)
  • "Grassetto fra virgolette" per il parlato
  • Corsivo in qualsiasi colore (non grigio) per i pensieri
  • Corsivo in un tono di grigio per gli off topic che non mettete in spoiler (se volete sottolineare qualcosa, sparare un meme o qualsiasi altra cosa)
  • Se ci sono scene con più PNG che parlano li caratterizzerò con "Colori diversi in base a ciascuno" (sempre grassetto fra virgolette però, e ovviamente faccio a modo di specificare il nome prima della frase)
  • Grassetto sottolineato quando la vostra azione attiva una mossa (poi in spoiler mi date tutti i dettagli)
  • Io userò il Grassetto sottolineato quando dovrò effettuare una reazione "gettare le basi" dopo un vostro fallimento (6-)
  • E userò il Grassetto sottolineato rosso quando dovrò effettuare una reazione "demolisci" dopo un vostro fallimento (6-)

 

  • Like 4
Link to comment
Share on other sites


Samuel 

La festa di inizio primavera è stata fantastica come ogni anno, e non ho perso occasione per passare quanto più tempo possibile con gli amici, anche annaffiando il tutto con un paio di birre. Ho pure preso un momento di follia, e mi sono slanciato a chiedere a Celine di guardare i fuochi d’artificio insieme, condividendo la stessa coperta (aggiunta tanto per, se poi vuoi farci un flashback ben venga)

Risveglirmi dopo una festa è sempre un trauma, cosa che non viene mitigata affatto dai membri presenti della mia famiglia. Nonno passa lungo il corridoio un’ora prima dell’alba, cosa che già mina il mio sonno; alle 06.00, precisa come solo un ex marine può essere, mia madre mi chiama, urlando a squarciagola e, probabilmente, facendosi sentire in tutto il vicinato, alle 06.30, dopo i numerosi richiami, entra e mi posiziona in verticale, cosa che mi sveglia abbastanza da raggiungere il bagno 

Arrivo a scuola in orario, pedalando con la voglia di un condannato a morte. L’insieme di “lunedì”, “post festa” e “lezione di matematica” mi fanno camminare con la stessa grazia di uno zombie zoppo. Alle parole della Fleur rispondo con un “yeeeeee” così credibile da non ingannare nemmeno un sordo, e passo gloriosamente il tempo a fissare il vuoto cosmico, alternando occhiate al quaderno e alla lavagna appena sufficienti per non beccarmi un colpo, prendendo qualche appunto svogliato 

Borbotto qualcosa quando vedo la Fleur colpire Celine, ma mi limito a rimanere fermo, ben sapendo che la ragazza si sarà già dimenticata tutto in poco tempo. A fine dell’ora, mi avvicino a lei, dicendo Ehi, tutto bene? Un bel lunedì mattina, no? Se ti serve una mano, posso provare a passarti gli appunti 

descrizione 

Spoiler

Samuel è un ragazzo abbastanza alto per la sua età, con i capelli castani scuso in perenne disordine e un accenno di barba che rade con cura; ha gli occhi di un nero molto intenso, e indossa degli occhiali sottili quando deve leggere o stare al computer per lunghi periodi. Indossa di preferenza abiti comodi, come jeans e magliette. Ha la carnagione un poco più scura, andando verso un color abbronzato leggero che ricorda molto la carnagione mediterranea 

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Willow

Vengo svegliata da mio padre che ha impostato la sveglia appositamente mezz'ora prima del solito solo per trascinarmi fuori dal letto, impresa non facile dopo i festeggiamenti del weekend. Mi alzo con sulle spalle ben poche ore di sonno e assolutamente nessuna voglia di andare a scuola. Faccio colazione a rilento, riflettendo se fare brucia per andare a dormicchiare nel mio posto preferito nel bosco ma ben presto ricordo che i miei genitori hanno minacciato di confiscarmi il cellulare per un mese se facevo di nuovo assenze senza senso. Sbuffo vigorosamente con mio padre che letteralmente mi spinge fuori da casa ripetendomi le solite raccomandazioni prima di salutarmi.

Prendo la mia bicicletta e per miracolo arrivo in orario per l'inizio delle lezioni. "Ovviamente si inizia con matematica. Cosa ho fatto di male per meritarmi una tortura simile di Lunedì mattina?!" 

Stranamente la professoressa Fleur non nota che passo tutto il tempo a scarabocchiare sul mio quaderno con la mente lontana anni luci dalle disequazioni. Purtroppo Celiene non è stata così fortunata. Appena finita la lezione mi alzo ancor prima di qualsiasi altro mio compagno di classe e mi stiracchio per bene. Volevo andare da Celine ma noto che sta parlando con Samuel e non mi intrometto. Vado invece da Kanna "Come te la cavi con questa roba?" Le chiedo riferendomi all'argomento appena affrontato a lezione.

Descrizione

Spoiler

Willow ha corti capelli neri spesso scarruffati, gli occhi sono di un castano chiarissimo, quasi dorato, colore che si abbina ai suoi numerosi orecchini d'oro. Non è molto alta e ha l'incredibile abilità di non abbronzarsi nonostate stia all'aperto per la maggior parte del tempo.

1689841266001.thumb.jpg.c2ec4d359567409dbf5fdc49b04e09b4.jpg

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Jesse Rogers

Il weekend di festa è passato, lasciandomi probabilmente più stanco rispetto al venerdì della settimana precedente.
La sveglia suona lo stesso impietosa alle 6.45, seguita pochi istanti dopo dalla voce di mia madre che rincara la dose dal pianerottolo "Muoviti Jess, ti voglio pronto e scattante tra 15 minuti!".
Apro gli occhi a fatica, stropicciando il viso in uno sbadiglio. Mi metto a sedere, allungandomi con le braccia per risvegliare il corpo. La "confidenza", o forse sarebbe meglio dire dichiarazione, di venerdì sera di Alexa mi torna alla mente. Sbuffo.. "sarà imbarazzante oggi vedersi a scuola.." 

Finalmente mi alzo, mi trascino in bagno dove mi rinfresco la faccia e mi preparo per la giornata. Alle 7 in punto sono in strada, pantaloncini corti e felpa. Un asciugamano arrotolato mi circonda il collo ricadendomi sul petto. L'aria frizzante del mattino mi sveglia del tutto. Faccio un po di stretching, notando lo sguardo fiero di mia mamma che mi sorride dalla cucina, quindi parto a correre. La regola è questa.. se a scuola non ho educazione fisica, mezz'ora di corsa di prima mattina. Ordini del coach!
Non me ne lamento, mi piace l'attività sportiva, la sento necessaria, senza tutte quelle esagerate pressioni che invece iniziano a darmi noia. A quest'ora del mattino poi Elhtings è ancora tranquilla e silenziosa, l'ideale per correre in tutta serenità. Mi godo la corsa, tornando a casa mezz'ora più tardi, ben più sudato e ormai del tutto sveglio e carico per affrontare questo primo lunedì di primavera. Doccia, colazione abbondante e in men che non si dica sono pronto per la scuola. Mi accompagna mamma, col suo suv nero, lasciandomi davanti all'ingresso di scuola proprio nel momento in cui Jackson sta aprendo i cancelli.
Cerco con lo sguardo Alexa, ma non la vedo. Tiro un sospiro di sollievo e scorgo con lo sguardo Alec, il playmaker della squadra. Mi porto alle sue spalle e gli metto un braccio attorno al collo "Allora, come è andata a finire poi ieri sera? Furbacchione!" Gli dico, alludendo al fatto di averlo visto sparire con un ragazzo del primo anno alla festa. Il mio sorriso è sincero e spero vivamente che le cose gli siano andate effettivamente bene. Sembrava piacergli molto quel ragazzo.
Mi avvio verso l'ingresso, ascoltando la sua risposta, quindi nei corridoi lo saluto dirigendomi verso l'aula di matematica.
Mi siedo al mio posto in seconda fila  salutando Rikard al mio fianco. Lo sguardo mi cade su Alexa dalla parte opposta dell'aula. Noto che anche lei mi stava guardando. Distoglie immediatamente lo sguardo, arrossendo appena.
"Dovrò parlarci.." penso laconico mentre la professoressa inizia a spiegare.
Prendo distrattamente appunti, credendo di aver capito abbastanza facilmente il concetto che sta dietro all'argomento trattato. Lo sguardo mi cade più volte su Alexa.. "Di certo non si può dire che non sia una bella ragazza..".
Noto anche Willow.. talvolta ultimamente ho come la strana impressione che mi stia studiando.. da ultimo osservo anche Mark. "E' un ragazzo particolare... e ancora non ho capito perché voglia la mia collanina di nonna.. ma in fondo è buono.." penso, immaginando già che dovrò aiutarlo un pomeriggio anche sull'argomento odierno.
La lezione passa abbastanza veloce. Provo un pizzico di fastidio nell'assistere per l'ennesima volta ai metodi discutibili della professoressa Fleur. Ingoio il rospo, osservando dispiaciuto Celine.
Quando la lezione termina prendo le mie cose ed esco dalla classe rimanendo in silenzio.

 

Spoiler

Jesse è il classico ragazzo diciassettenne di bell'aspetto e dal fisico tonico e allenato. Ha capelli castani, con un grosso ciuffo che gli scende sulla fronte fino quasi a coprire i suoi occhi azzurri. Spesso lo si può vedere ingiro vestito sportivo, con la canotta da basket della squadra della scuola. In alternativa veste anche in modo casual o elegante. In ogni caso, qualunque cosa indossi, sembra fatta apposta per calzargli a pennello.

20230719_150100.jpg.b26b1db86bc43659c6b3555447f4f0b9.jpg.e24bb4b2b846d01ac77a85be9b5d6c03.jpg20230719_150111.jpg.e9dcb787a3a9dd65c4f83234e9fda6b6.thumb.jpg.b103397bd19317a2150e6df1a307a4f2.jpg

 

Edited by Loki86
Link to comment
Share on other sites

Mark O'Connor

Dimentico sempre quanto possa essere orribile il primo lunedì dopo la festa di primavera, sebbene ormai lo abbia già provato due volte. Non che ieri sera non mi sia divertito: io, Rikard e Kenny siamo riusciti a mettere le mani su un paio di birre e abbiamo passato una bella festa in compagnia del resto della scuola. Ovviamente, senza che io abbia trovato il coraggio di parlare con Eve: non era l'occasione giusta, come ho detto ai miei amici. 

Il mattino successivo ho decisamente pagato lo scotto. Mi sveglio in ritardo, non sentendo né il saluto di mia madre né la prima sveglia che ho impostato sul mio telefono. Faccio un rapida colazione e salto sulla mia bicicletta, volando a scuola appena in tempo per l'ora di matematica. Sorrido ai miei compagni di classe quando entro in aula, facendogli un segno positivo con la mano: anche questa volta ce l'ho fatta appena in tempo. Mettere matematica in prima ora al lunedì è a dir poco un crimine, a mia discolpa. Mi siedo al mio posto all'ultimo banco, provando a seguire la lezione con scarsi risultati: per quanto mi impegni, sono argomenti che non mi entreranno mai in testa. Dopo poco inizio quindi a scarabocchiare la bozza di un articolo per il giornalino: magari mi chiederanno di scrivere qualcosa sulla festa ed è meglio essere pronti. Noto però che Fleur se la prende con Celine, facendomi optare per nascondere il foglio con i miei appunti: non voglio fare la stessa fine. Povera Celine: non si meritava il righello dell'arpia. Una volta suonata la campanella, esco dalla classe e vado da Graeme. Ieri è stata una serata per niente male. Commento, aggiungendo poi con sguardo complice Tu come l'hai passata? Qualche conquista?

Descrizione

Spoiler

Mark è un ragazzo di 18 anni, con dei capelli neri ricci e completamente estranei ad ogni concetto di ordine. E' abbastanza alto e, sebbene non sia fuori forma, non è propriamente un atleta. Indossa spesso t-shirt di vari gruppi musicali del mondo death/black metal americano e scandinavo, altro elemento che ha contribuito a far nascere le storie sul suo conto. Ha spesso con sé una macchina fotografica di buona qualità, sebbene non sia un prodotto eccessivamente costoso. 

 

Link to comment
Share on other sites

Samuel

Spoiler

Ieri sera

"Volentieri Samuel!" Risponde Celine con un pizzico d'entusiasmo, avvicinandosi a te per prendere il suo pezzo di coperta. "Non ti facevo un tipo freddoloso comunque." Dice con il suo solito tono sognante, lo sguardo già al cielo per osservare i fuochi d'artificio.

Non te la sei neanche pensata troppo bene, questa mossa; frutto dell'istinto, probabilmente con una spruzzata di coraggio da parte della birra. Infatti siete seduti su una roccia nel grande spiazzo che è stato adibito per la festa di paese.

Si muove nel tentativo di coprirsi bene, e la sua spalla si poggia sulla tua.

 

Fine lezione

"Lunedì è sempre Lunedì..." Mormora guardando fuori dalla finestra. "E comunque non prendermi in giro Sam, non penso che i tuoi appunti siano così ben messi." Sogghigna mentre si alza dal banco.

Willow

Spoiler

"La matematica non è per nulla il mio forte!" Esclama Kanna a gran voce, mentre ripone il quaderno e l'astuccio nello zaino. "Oh, prof! Mi scusi..." Dice poi rivolta verso la professoressa Fleur, che l'ha evidentemente sentita. Fortunatamente si limita ad un'occhiata contrariata prima di uscire dalla classe.

"Sotto sotto è buona, io lo so; solo che non vuole darlo a vedere."

Jesse

Spoiler

Fuori scuola

"Hey! Jesse, mollami!" Dice Alec ridendo mentre cerca di divincolarsi.

Invece di rispondere alla tua domanda si limita a sorridere sornione e scoprire la spalla, mostrando un evidentissimo succhiotto. "E non è stato l'unico..." Aggiunge diventando paonazzo.

"Però stai buono, non fare troppo casino..."

In classe

Uscendo dall'aula il tuo sguardo si posa istintivamente su Alexa, e i vostri sguardi si incrociano perché ti stava guardando anche lei, a quanto pare. Non può far altro che distoglierlo, colta dall'imbarazzo.

Ti viene da chiederti se sia normale o forse un po' esagerata, ma subito dopo ti viene in mente che lei possa sentirsi in una sorta di limbo in questo momento, in fondo non le hai dato una vera risposta.

Edited by TheBaddus
Link to comment
Share on other sites

Samuel

Flash

Spoiler

Mi stringo a Celine, reprimendo alla meno peggio un sorriso soddisfatto. Provo a sfruttare la coperta “corta” per stringermi di più a lei, e metterle una mano sulla spalla, accarezzandola Beh, adesso sono al caldo; tu invece? Dico, mentre ammiro i giochi di luce sul suo volto, e mi avvicino a sussurrarle all’orecchio Sai, se esprimi un desiderio sotto i fuochi, dicono che si avvererà di sicuro…

Ridacchio, allungando il collo per cercare di capire cosa stia guardando Celine Tranquilla, so a chi fare gli occhi dolci per averne di migliori! Dico, accennando ai nostri compagni forza, che ci tocca cambiare aula, o qua va a finire che ci becchiamo due ca****te in una mattina. Ah, ehm… ho scordato il libro a casa, non è che si può fare a metà del tuo? Chiedo a Celine, esibendomi nella mia perfettamente penosa imitazione di un cucciolo abbandonato

Il fatto che lo abbia lasciato apposta sulla scrivania, sia per sfruttare questa occasione, sia per il peso, è meglio non menzionarlo a lei

Link to comment
Share on other sites

Willow

Rido quando Kanna si scusa con la prof ma aspetto che esca prima di continuare a parlare "Mi sa che facciamo un cervello in due, forse anche qualcosa in meno." dico aprendo il quaderno e mostrandoli la pagina piena di disegnini ben poco artistici. Scrollo le spalle all'ultima affermazione della ragazza. "Se mi avesse beccato sarei finita come Celine. Non che sarebbe stata la prima volta."

Link to comment
Share on other sites

Jesse Rogers

Uscito dall'aula il mio sguardo si incrocia nuovamente con quello di Alexa e, notando il suo imbarazzo, non posso fare a meno di provare dispiacere per averla lasciata in sospeso. Accelero il passo in modo da recuperarla lungo il corridoio, ben prima di arrivare all'entrata dell'aula di letteratura. Richiamo la sua attenzione con leggero suono gutturale, quindi quando si volta a guardarmi, le sorrido e alzo una mano per salutarla "Ehi.. ciao Alexa!" le dico, facendo poi una piccola pausa per sondare la sua reazione. Appena noto che la sorpresa e l'imbarazzo iniziale si sono un poco attenuti, riprendo subito a parlare "Mi chiedevo se più tardi nel pomeriggio, o anche questa sera se ti è più comodo, ti andasse di vederci.. Sai.. Per parlare di quella cosa che mi hai detto venerdì.." mentre parlo mi passo una mano nella ciocca di capelli che mi copre la fronte, scostandola appena. Nel farlo sul mio braccio allenato guizza per un istante la sagoma ben definita del mio bicipite. Il mio è un gesto del tutto involontario e privo di malizia.

@TheBaddus

Spoiler

Da manuale la mossa eccitare qualcuno non dovrebbe attivarsi solo quando uno vuole effettivamente eccitare qualcuno consapevolmente. Quindi, se possibile, vorrei provare a tirare sulla mossa per vedere in termini di narrazione cosa comporta quel mio gesto involontario 😄 . Ovviamente Jesse, non essendo sicuro di quello che vuole fare con lei non vorrebbe "provocarla" ancora di più.. Ma è bello complicarsi la vita eheheheh..

Comunque se ho capito bene, in caso di successo, spetto all'altro pg o al png decidere cosa scegliere della lista.. quindi nel caso a te la palla 😄 

 

Link to comment
Share on other sites

Samuel

Spoiler

Flashback

"Davvero?" Dice sempre nel suo solito tono sognante, mentre osserva incantata i fuochi. "Allora lo esprimo..."
In questo punto non ho capito se volessi eccitarla o se stai solo flirtando, nel caso specifica pure

A scuola

"Puoi seguire dal mio, anche se forse potrei essermelo dimenticato..." Dice guardandosi intorno. "Dov'è il mio armadietto? Mi sa che mi sono persa..." Un'altra cosa classica di Celine: perdersi per i corridoi della scuola anche se li attraversa tutti i giorni.

Willow

Spoiler

"Io ho detto sotto, ma non quanto: probabilmente c'è da scavare fino al centro della terra..." Ghigna osservando i disegnini ben poco artistici sul tuo quaderno.

"In ogni caso, cervello intero o mezzo cervello, mi sa che è meglio se cambiamo classe se non vogliamo arrivare in ritardo."

Jesse

Spoiler

"Hey! Ciao..." Saluta di rimando la ragazza, un po' mogia.

La sua reazione al tuo gesto è un po' strana, ma volendo è comprensibile. "Oh! E-ehm... oggi pomeriggio a-andrebbe bene... ma n-non sub-bito dopo scuola, che devo f-fare una cosa per m-mia mamma." Risponde evidentemente imbarazzata, con le gote arrossate e mentre continua a fissarti il braccio. "C-ci troviamo alle cinque davanti al diner di Wallace?"

Tiro

Spoiler

Esatto, hai interpretato bene le parole del manuale, ed è una particolarità di Eccitare che mi è sempre piaciuta - e mi ha anche fatto un po' ridere - complicarsi la vita poi è sempre bello 🤣

Eccitare qualcuno -> (5+4)+2 = 11 -> Guadagni un Filo su Alexa e lei sceglie uno, in questo caso: ti promette qualcosa che crede tu voglia

 

 

Link to comment
Share on other sites

Willow

"Ah, giusto! Accidenti sono ancora addormentata e non credo la prossima lezione aiuterà a svegliarmi." dico riflettendo sull'orari delle lezioni che ancora non vogliono entrarmi in testa. "Che professore abbiamo adesso?" chiedo aiutando Kanna a prendere le sue cose per cambiare aula "Ma quante penne colorate ha?" mi chiedo, io è già tanto se mi porto due penne e una matita. 

Esco dalla classe con la ragazza, notando subito Jesse e Alexa non molto lontani da noi. Non ci vuole un lupo mannaro per annusare che fra i due sta succedendo qualcosa, la ragazza sembra parecchio in imbarazzo. Mi rivolgo a Kanna sapendo come lei sia sempre informata su tutti. "Che succede fra loro due?" 

 

Gm

Spoiler

Mi sono presa la libertà di notare jesse e alexa. Essendo un gioco così narrativo non credo servano tiri o simili, contando anche che sono in mezzo ad un corridoio e che volendo o i sensi sviluppati. 

Comunque @TheBaddus dimmi se ho sbagliato qualcosa e modifico!

 

Link to comment
Share on other sites

Samuel 

Serata 

Spoiler

No, il piano era solo flirtare, ho ancora i traumi dall’altra campagna XD

Ottimo, anche io ho espresso il mio… si dice anche che sussurrarlo a qualcuno di fidato sia un buon modo per avere un aiuto per realizzarlo continuo a parlarle pacatamente nell’orecchio, avendo cura di stuzzicarla un poco con il fiato; tengo la voce il più calma e rilassata possibile, ma con un tono caldo e invitante 

Stavolta, crepi la cautela, un minimo di Eccitare lo provo; se riesce, l’idea è che lei mi riveli il suo desiderio

Scuola 

Non ti preoccupare, ci penso io… le dico, mettendole le mani sugli occhi e guidandola alla meno peggio per i corridoi l’importante è che ti fidi di me; ti fidi di me, vero? Le domando ridendo, sottovoce, mentre la piloto un poco a casaccio per i corridoi, ma più o meno in direzione del suo armadietto. Con lo sguardo cerco Kanna, e una volta trovata le indico Celine, sperando che capisca la cosa e mi aiuti a fare un piccolo scherzo alla ragazza 

Link to comment
Share on other sites

Jesse Rogers

Noto l'imbarazzo sul volto e nella voce di Alexa e capisco che mi sta fissando il braccio. Istintivamente lo abbasso, maledicendimi per averla provocata senza volerlo. Alexa è una ragazza forte e sicura di sé, capitana della squadra di pallavolo già alla sua età.. vederla così in difficoltà per colpa mia mi fa provare un mix di disagio e amarezza.

"Va bene da Wallace alle cinque!" le dico, sorridendole. "Ora però faremo meglio a muoverci.." aggiungo, accennando con la testa in direzione della classe di letteratura. Rimango fermo per un attimo, guardandola allontanarsi di spalle. Alzo gli occhi al cielo, sbuffando. "Puffff.. Ma perché è così difficile fare la cosa giusta senza dover ferire per forza qualcuno?!?!!" mi domando, posando ora lo sguardo su Willow e Kanna che nel mentre mi stanno passando oltre.

Più avanti Samuel sta "giochicchiando" con Celine.. le mette le mani a coprirle gli occhi, forse con l'intento di portarla fuori strada. Sorrido, facendo l'occhiolino a Samuel, quindi mi avvio verso l'aula di letteratura, affiancanfomi a Kanna  e Willow. 

Link to comment
Share on other sites

Graeme

'E quindi, questa era la famosa festa di primavera. Americani...', penso, con un sorrisetto sulla labbra, mentre mi addormento la domenica sera, accompagnato ancora dalla sensazione residua della pessima birra locale, che mi solletica il palato con note amarognole. 

La mattina balzo giù dal letto al primo suono della sveglia, stiracchiandomi poi come un gatto: ottimo metabolismo, Graeme!

Mi riempio lo stomaco, vorace, mischiando uova e bacon con una tazza di cereali nel latte, poi raccatto le mie cose dai quattro angoli della casa, aiutando mamma, nel frattempo, a sparecchiare e rassettare.

Un altro sbadiglio, un ultimo sorso di caffè e poi mi incammino verso scuola, sfruttando la relativa vicinanza di casa con l'istituto. Un saluto al volo a mamma, prima di mandare un Whatsapp di buongiorno a papà, che è dovuto partire molto presto per lavoro: non lo invidio affatto, almeno stamattina. Si respira ancora una bella aria, più pulita e serena del solito, per cui mi godo la breve passeggiata, con i pod nelle orecchie a farmi compagnia. 

Nonostante la calma, arrivo a scuola cinque minuti prima dell'apertura dei cancelli, per cui mi siedo sul mio solito muretto e osservo gli altri arrivare, contando le facce ancora sconosciute e scambiando saluti con gli altri. 

La lotta per arrivare agli armadietti si dispiega terribile come sempre, ma mi svincolo tra la massa e recupero il materiale di matematica, tremando al pensiero della megera che cerca di inculcarci nozioni terribili con quell'accento biascicato da film; mi domando se non lo faccia apposta...

Evito di seguire i suoi deliri dispotici per quanto possibile, ripensando alle brughiere lontane e prendendo solo gli appunti minimi necessari per evitare inutili fustigazioni; riesco anche a scribacchiare un bigliettino per Kanna, che le allungo al cambio lezione, mentre usciamo. 

Biglietto

Spoiler

Pranziamo assieme?

Nei corridoi mi riunisco con Mark, che parte subito con una domanda pericolosa: "Conquiste? Io? Naaahhh, lo sai che non è possibile! Sono troppo scozzese, per voi gentiluomini dei Nuovo Mondo!"

E butto su il mio tipico sorriso. 

Descrizione

Spoiler

Graeme è un ragazzo dall'aria efebica, sottile e con l'espressione sorniona, a incorniciare i grandi occhi color ambra, liquidi e quasi irreali.

Piuttosto alto, ha un viso leggermente spigoloso, con un naso sottile e una corta zazzera di capelli neri.

Aggraziato e agile, nasconde il fisico asciutto sotto abiti dai mille colori, ampi e comodi. 

 

Edited by Ghal Maraz
Link to comment
Share on other sites

Willow

Spoiler

"Rick, letteratura." Risponde Kanna. "Spero che si metta a raccontare una storia delle sue e di passare la lezione così, sinceramente non ne ho la minima di ascoltare la vita o la poetica di un autore stamattina." Aggiunge sbadigliando.

"Fra loro due? Ma non lo sai?!" Esclama con eccitazione, avvicinandosi al tuo orecchio per sussurrare. "Alexa è cotta di Jesse. Aveva detto di volersi dichiarare durante la festa, ma un'intuizione mi dice che qualcosa non è andato secondo i piani, c'è troppa tensione."

Noti poi Samuel che gira per i corridoi tenendo le mani sugli occhi di Celine, cercando l'appoggio di Kanna con lo sguardo, probabilmente per uno scherzo.

Lei però si limita a fargli una linguaccia e prende il telefono per mandare un messaggio, quando arrivate davanti all'aula di letteratura.

Samuel

Spoiler

Serata

"Io ho sempre saputo che se lo dici non si avvera..." Risponde, sempre sognante. "Eddai Samuel! Mi fai il solletico..." Dopodiché con una lieve spallata ti fa perdere l'equilibrio e rotoli giù dal sasso, perdendo la coperta.

Tiro

Spoiler

Eccitare -> (1+3)+1 = 5 -> Fallimento Non mi ricordo come si chiama questo particolare "gettare le basi", poi te lo dico quando posso guardare il manuale

Scuola

"Certo che mi fido di te, e poi il mio orientamento è penoso..." Ti dice stando al gioco e facendosi coprire gli occhi senza lottare.

Quando cerchi Kanna con lo sguardo, lei risponde con una linguaccia, per poi tirare fuori il cellulare e continuare a camminare con Willow verso l'aula di letteratura.

Graeme

Spoiler

Biglietto

Mentre percorri i corridoi ti arriva un messaggio di Kanna. "Certo! Ci scegliamo un tavolino o preferivi prendere dalla mensa e mangiare in giardino? Comunque erano secoli che non vedevo un bigliettino 🤣"

Domanda

Spoiler

Mi avevi detto che Kanna si era dichiarata a te e vi state frequentando e siete usciti 2/3 volte, però Graeme non sta cercando una relazione ed era stato chiaro e sincero con lei.
Come siete rimasti d'accordo? Che direzione volevi dare tu alla vostra relazione?

 

 

Link to comment
Share on other sites

Samuel 

Serata

Spoiler

Rido ruzzolando fuori dalla coperta, per poi tornare sotto a guardare con lei i fuochi 

Sono un filo deluso, ma non voglio forzarla troppo per non rovinare il momento 

Se lo dici non si avvera, giusto; ma almeno al Genio Eugenio qua potresti, se no come faccio a realizzarlo?

Facendomi passare una birra, e dividendola eventualmente con Celine, lascio scorrere il resto della serata  

Utile, si può sempre contare su di lei quando serve… penso mentre vedo Kanna allontanarsi

Conduco Celine al suo armadietto, dove spero di trovare il libro di letteratura Eccoci qui, cavallina, visto che i paraocchi hanno funzionato? Senti, ma letteratura a parte, stasera fai qualcosa di particolare? Magari potremmo organizzare qualcosa  

Link to comment
Share on other sites

Graeme

Whatsapp

Spoiler

"Prova tu a scrivere dal cellulare nell'ora della megera, poi mi dirai! 😇 E poi, un bigliettino fa tanto Vecchia Europa. Comunque, direi pranzo all'aperto", rispondo di rimando a Kanna, armeggiando col telefono, mentre chiacchiero coi maschi.

About Kanna

Spoiler

Non è che Graeme non voglia una relazione. È solo che ci vuole andare molto cauto, cercando anche di capire quanto ci possa tenere a lei. 

 

 

Link to comment
Share on other sites

Willow

"Oh, capisco." guardo Jesse con Alexa e vedo Samuel con Celiene . "Anche loro due... capisco la primavera ma qua tutti hanno una cotta tranne me? Kanna, almeno tu non mi deludere..." noto però che la ragazza sta sorridendo scrivendo messaggi al cellulare "Dimmi che ti è arrivato un meme e non una dichiarazione d'amore."  Dico sbuffando in modo teatrale.

Link to comment
Share on other sites

Samuel

Spoiler

Celine ti da un colpetto in testa con la mano. "E poi sono io la smemorata, stasera c'è allenamento. Lo sai cosa fa mia mamma se manchi..." Dice mentre prende il libro di letteratura dall'armadietto.

Graeme

Spoiler

"Punto per te 😝 e poi lo stile un po' all'antica mi piace."

About Kanna

Spoiler

Capito, quindi la vostra non è solo una relazione fisica, ma ti stai prendendo del tempo per capire cosa può diventare e non ferire nessuno.

 

Willow

Spoiler

"Niente meme mia cara..." Ti risponde Kanna dopo aver inviato un altro messaggio. "È Graeme..." Dice a bassa voce. "Non te l'avevo detto che mi piace e stiamo uscendo?" Aggiunge con espressione colpevole, visto che non vorrebbe tu ti sentissi "l'unica senza una cotta".

 

Link to comment
Share on other sites

Samuel 

Corridoi

Spoiler

Appunto! Ti prego, ti prego, ti prego! Abbi pietà di me, almeno una volta! Mi inginocchio davanti a lei, le mani giunte in preghiera e due occhioni da cucciolo capaci di far sciogliere un ghiacciaio. So che è tutto inutile, ma mi diverto troppo a fare queste scenate; sappiamo entrambi che andrò da loro stasera per l’allenamento 

Promettimi almeno che, se vinco, poi ti lascerai offrire qualcosa al diner! Ormai ho ben capito che le mie possibilità di battere Celine a scherma sono più basse di camminare sul Sole, ma voglio ancora credere che sia possibile

Scroccata la promessa, ci incamminiamo verso l’aula di letteratura; io con l’espressione di chi va al patibolo, Celine decisamente più allegra di me 

 

Link to comment
Share on other sites

×
×
  • Create New...