Jump to content

Ian Morgenvelt

Moderators - section
  • Posts

    23.3k
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    73

Everything posted by Ian Morgenvelt

  1. Kailah Davar Certo, inflazione... Anche lui sta usando il mio stesso trucco: usa parole complesse e senza significato solo per confonderci! Sto per rispondere all'Autore, almeno per salutarlo (e avere l'ultima parola), quando questo svanisce nel nulla, facendo per lo meno riaccendere il fuoco. Beh, abbiamo una meta, almeno. Dovremo tornare a casa sua, sua magnificenza: mi attendo un'accoglienza maestosa.
  2. Pierre di Penthièvre Annuisco quando vedo che i miei compagni sono d'accordo con me e mi volto verso il tiefling con un sorriso stampato sul volto. La ringrazio per la pazienza, monsieur, e mi scuso per la mia scortesia. Di comune accordo, vorremo affidarle le chiavi: qualcuno dovrà pur prestare assistenza ai prigionieri, in fondo. Concludo, estraendo le chiave e porgendole all'uomo.
  3. Andr Ruhn Ora comprendo il tentativo di fuga della figlia. Beh, non è affar mio: che risolvano la questione tra di loro. Il carro è stato distrutto dai banditi, in realtà, e penso che il cavallo sia scappato. Aggiungo dopo la spiegazione di Naugrim, preparandomi alle sue lamentele: questo umano non sembra avere pudore e trascura completamente il valore dell'ospitalità, a quanto abbiamo visto. Dovremmo aver recuperato il denaro, in compenso. Di quanto si trattava? Chiedo, guardando poi Moggo per accertarmi che stia bene: anch'io ho notato la sua reazione e sono curioso di sapere cosa l'abbia causata.
  4. Drav Vey Io e Syrus scendiamo proprio al momento giusto, a quanto pare: Bobby e Celine si sono probabilmente spinti fin troppo avanti con la loro esplorazione vista la scena che si para davanti ai miei occhi. O meglio, di certo Bobby si è spinto fin troppo oltre. La cosa che non mi piace è che non sembra esserci nessuna traccia di Volette e dei suoi fantasmi: e se si fosse nascosta con una qualche diavoleria? Puoi provare a dare un'occhiata "dall'altro lato"? Chiedo a Syrus, indicando poi l'altra donna. Lei la fermo io. Concludo, accendendo l'elettrostim picchiettando sulla mia coscia: almeno potrò agire senza preoccuparmi della ferita. Entro quindi nel locale e scatto verso la donna, cercando di sfruttare la velocità per sferrarle un colpo alle gambe con il mio bastone: non voglio ucciderla, solo fare in modo che non se ne vada da qui. Narratore
  5. Dana Vervun Continuo a pregare mentre i miei compagni attaccano gli abomini, sconfiggendo uno dei mostri. Prendo quindi la mira contro la creatura caricata dall'Orko, cercando di sfruttare un varco nelle sue difese per colpirla con il mio requiem. Master
  6. Andr Ruhn Propongo ai miei compagni di lasciare i bracciali alla donna: non mi pare il caso di disonorare i morti per dei monili di poco conto. Non saremmo troppo diversi da loro, altrimenti. Li aiuto inoltre a seppellire i morti, sempre come segno di rispetto, pronunciando di tanto in tanto delle rapide preghiere in korth: non vorrei attirare attenzioni indesiderate dai miei patroni. Il viaggio di ritorno è più rilassato e tranquillo, nonostante i prigionieri. Il problema più grande è la figlia del mercante, senza alcuna esperienza sulla vita all'aperto. E lei sperava di poter partire all'avventura affidandosi a dei banditi? Arriviamo quindi al villaggio, che troviamo ancora in buone condizioni e senza problemi di sorta. Il vecchio che abbiamo salvato, però, non è proprio un buon ospite. Le tribù klaya conoscevano il valore dell'ospitalità, per lo meno. Seguo Moggo, entrando nella casa in cui è stato alloggiato, e prendo parola dopo il guerriero. Sua figlia e il suo servo sono salvi. Può prepararsi per partire nuovamente: la Montagna ha già ampiamente ripagato il suo debito, a quanto vedo. Dico guardandolo con durezza dopo i racconti dei contadini. La ragazza è stata ingenua, ma non mi sento di biasimarla.
  7. @PietroD @Athanatos Aspetto anche un commento di Loup per farvi andare avanti tutti
  8. Kailah Davar Sì, tutte belle parole: amicizia, divertimento... Ideali stupendi, soprattutto quando vengono usati per nascondere il fatto di non avere abbastanza denaro da ricompensarmi. I miei pensieri, però, vengono fermati da un ricordo: e se questa non fosse altro che quella famosa maledizione incontrata da altri gruppi di avventurieri, costretti a viaggiare di continente in continente per sventare l'apocalisse di turno senza avere modo di spendere i tesori trovati durante i propri viaggi? E magari questo "Autore" è parte di una setta che si diverte a torturare noi poveri professionisti senza scrupoli! "Una missione atipica e senza alcuna certezza... Beh, ci sarà certamente modo di imparare nuovi incantesimi. Direi che non ho altre domande e accetto con piacere: questi ragazzi avranno bisogno delle mie prodigiose arti arcane"
  9. Drorodec Il cammino nella palude è faticoso anche per me, quasi come se ci volesse intralciare attivamente. E non si tratta di semplice superstizione, visti gli strani eventi che mi hanno portato qui e le parole delle streghe. Arriviamo infine ad un acquitrino, che sembra coperto da piccoli ponticelli di legno. Socchiudo leggermente gli occhi, per focalizzare l'attenzione sullo strano totem al suo centro, sgranandoli appena comprendo cosa sia. Per lo scettro di Pelor! Anche a me sembra parecchio sospetto. Rispondo, concordando con Alehal mentre mi guardo intorno, estraendo il mio arco per essere pronto al peggio. Master
  10. Chloe La cassa è il nostro obiettivo, ma penso che i Padroni gradiranno una piccola offerta per propiziare l'apertura del loro dono. Rispondo ad Arth, trovandomi a sorpresa a concordare con Eunice. Non è molto sangue e sarebbe interessante usare alcuni di loro come cavie, ma non posso lasciare quel bifolco in vita. Non con la cassa di fronte a me. Abbiamo deciso come vogliamo organizzarci per aprire la cassa, invece? Dovremmo pensarci ora, prima di cedere la nostra razionalità. Aggiungo dopo aver preso un profondo respiro e aver distolto la testa dai sacrifici. Come vi avevo proposto, penso che dovremmo spingere la madre ad uccidere suo figlio per odio, o trasformandoci in lui o convincendolo a torturarla.
  11. Kailah Davar Sorrido compiaciuta quando l'uomo/allucinazione collettiva/Stand mi da ragione, notando poi due elementi fondamentali: conosce il mio nome e, soprattutto, è il famoso autore, in grado di conquistare ogni donna, stando al Brasatore. Sono troppo giovane e bella per legarmi sentimentalmente a questo... coso! E poi chi gli avrebbe detto il mio nome? "Continuo a non capire molto di questa situazione, ma la missione è probabilmente uno dei compiti più semplici che io abbia mai svolto: non ho nessuna ragione per rifiutare" E almeno non userà su di me la sua famigerata abilità! "Ma fai sì che non mi penta della ricompensa: se sei veramente responsabile di tutte le storie, tentarci con tutto quell'oro... da restituire ai bisognosi è stata una mossa a dir poco scorretta" Concludo, guardando quindi nuovamente i miei compagni: non sono in vena di smancerie, come invece sembrano essere alcuni di loro, e voglio comprendere meglio con chi dovrò viaggiare per un periodo di tempo indefinito, governato solo da questo "Autore" e da chiunque abbia avuto la magnifica idea di mettersi alle sue dipendenze.
  12. Andr Ruhn Non concordo con Snorri e Moggo, ma anche questo corso d'azione sembra essere vantaggioso per noi: dovrebbe evitare altri problemi al villaggio. I viaggiatori torneranno con noi al villaggio. Lì saranno liberi di fare ciò che preferiscono. Spiego ad Ektor, aggiungendo in korth ai miei compagni Potrebbe aver senso recarsi al loro campo dopo l'incontro. Voglio osservarlo almeno una volta. E forse dovremmo segnalare queste tensioni tra i coloni e le tribù per il futuro.
  13. Pierre di Penthièvre Sorrido ai complimenti del tiefling, facendo una riverenza come un attore davanti al pubblico in applausi. Le sue successive parole, però, fanno sparire il sorriso beffardo dal mio volto. Guardo i miei compagni e aggiungo Non ci sono problemi di sorta, per quanto mi riguarda. Ci dia però qualche istante per parlare di una piccola questione. Dico, attendendo che si allontani per parlare ai miei compagni. Credo che potremmo fidarci: mi sembra sincero. Non ci ha traditi fino ad ora e, per lo meno, potremmo chiedergli di assistere i prigionieri.
  14. Theo Dezgrazos Riassumo ai miei compagni la situazione che abbiamo dovuto affrontare nella foresta, storcendo la bocca quando sono costretto a parlare del nuovo arcidruido e della decisione di Vorlen. Ma forse sono riuscito a fargli venire un dubbio sulle sue posizioni: ha compreso che sta perdendo un'occasione unica per riunire la città e la foresta, credo. Ma rimane un uomo testardo... e mi disprezza con tutto sé stesso. E non mi sento di dire che abbia torto. Ascolto quindi il loro racconto, battendo un pugno sul tavolo e imprecando quando sento parlare di Urumir. Sapevo che stava provando qualcosa. Ma, in questo caso, penso che potremmo provare ad agire: anche Ven non si fidava di lui e lo stava tenendo d'occhio. Possiamo contattarla e provare a trovare una soluzione alla situazione. Anche se non sarà semplice: dovremo assicurarci che il vuoto di potere non faccia nascere un approfittatore peggiore di Urumir. Concludo, scuotendo poi la testa alla proposta del Maestro dell'Alba. Mi sembra un piano sciocco, sinceramente. E, soprattutto, non credo che Pollingart sia interessato a trattare o che possa fare del bene per questa città, non dopo aver visto cosa fanno i suoi soldati alle campagne.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.