Jump to content

DarthFeder

Circolo degli Antichi
  • Content Count

    1,497
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    6

DarthFeder last won the day on July 7 2019

DarthFeder had the most liked content!

Community Reputation

787 Leviatano

2 Followers

About DarthFeder

  • Rank
    Antico
  • Birthday 06/12/1991

Contact Methods

Profile Information

  • Gender
    Maschio
  • Location
    Venezia
  • GdR preferiti
    D&D 5E, Pathfinder, Strange Magic, Tales From The Loop, Licantropi: L'Apocalisse, Coriolis, Savage Worlds, Warhammer 40k
  • Occupazione
    Impiegato (tabellaro pazzo)
  • Interessi
    Sono appassionato di musica e fotografia, informatica, tecnologia, sto timidamente ed in punta di piedi entrando nel mondo dei GdR da tavolo.
  • Biografia
    Federico è: rockettaro dentro, chitarrista, apprendista violinista, appassionato fotografo, cuoco improvvisato, giramondo nel weekend.

Recent Profile Visitors

6,356 profile views
  1. Al di là di tutto comunque mi dispiace che non sarà tradotto lo scatolo in articolo, sembrava un ottimo prodotto. Aspetto però con molto più interesse la traduzione di Tomb Of Annihilation e di Curse of Strahd!!!! Non vedo l’ora di poterli giocare...
  2. Su questo sono pienamente d’accordo con te. Infatti penso che questo sarà il mio ultimo Kickstarter...in tutti quelli a cui ho partecipato ho sempre riscontrato troppa incertezza, tempi troppi dilatati, notizie vaghe sull’avanzamento...non fa per me.
  3. Wyrd ha acquisito il via libera per tradurre anche Forbidden Lands, visto il trend (stanno prendendo tutta roba della Free League) immagino che il prossimo sia Tales From The Loop. Io ho partecipato al KS per Coriolis, per il quale è stato sbloccato un mare di roba extra, ed a distanza di un anno sono stati tradotti e stampati il manuale core, il QuickStart e tre supplementi (due avventure e l’atlante delle galassie). Ammetto che sono un pochino deluso, sicuramente il lavoro di traduzione richiede tempo ed un team nutrito, cosa che credo che ne Wyrd ne Asmodee abbiano, ed immagino che sia questa la principale fonte di rallentamento nel processo di italianizzazione sia di D&D che di tutti gli altri prodotti usciti dai Kickstarter. Le case editrici di GDR sono spesso piccole realtà (Wyrd) o aziende che seguono altri millemila prodotti (Asmodee), dubito che abbiano più di 3-4 persone al lavoro sulle traduzioni dei manuali.
  4. Il manuale comprende già tutto quello che trovi elencato sotto. Tutte le varie opzioni a pagamento che sono elencate sono i vari capitoli che sono acquistabili anche singolarmente (es: ti interessano solo i background? compri solo quelli. oppure, di un manuale X ti interessano solo i nuovi incantesimi? compri solo quelli). Il manuale inglese non comprende il compendio in italiano. Il compendio in italiano è praticamente il manuale tradotto in tutto tranne che per, citando l'informativa nel sito stesso, "tutte le altre opzioni di contenuto negli strumenti del sito, quali ad esempio liste, generatore di personaggi, scheda digitale" (ovvero hai il manuale in italiano ma il resto del sito e di tool resta in inglese, chiaramente, dato che il sito non è tradotto in italiano). La condivisione del materiale invece è una prerogativa che richiede l'abbonamento al sito, oltre che l'acquisto del materiale da condividere. Nella pagina dello store c'è la spiegazione di cosa si può fare con i due tipi di abbonamento: Hero e Master. In soldoni l'abbonamento Hero è pensato per i giocatori e permette di rimuovere la pubblicità dal sito, creare un numero infinito di PG tramite la scheda digitale, livellare oltre al sesto livello usando la scheda digitale, stampare le schede generate, creare/caricare/utilizzare contenuti homebrew propri o caricati da altri utenti, utilizzare il generatore di incontri per crearne un numero infinito. L'abbonamento Master invece comprende tutto quanto prevede l'abbonamento Hero con, in aggiunta, la possibilità di "creare campagne" e condividere con i giocatori che vi partecipano tutto il materiale comprato nel sito.
  5. A proposito di Corallo, sarebbe stata carina una puntata sulle vicende che hanno portato Geralt a conoscerla a Kerack. 🙂
  6. Si per carità, non nego che funga da collante in alcune situazioni, ma resto dell’idea che comunque come personaggio sia abbastanza secondario rispetto a tanti altri nel romanzo. Per esempio: Filippa. Ha un ruolo a mio avviso molto più pesante di quello di Triss, ma quest’ultima è stata la “ragazza immagine rossa e focosa” di tre videogiochi e Filippa ovviamente no, quindi non se la ricorda nessuno 🤔 va ben insomma, abbiamo impressioni differenti...! concordo con @DevilMayCry89 con il quale condivido le emozioni altalenanti ed i dubbi su alcuni attori non in quanto a bravura ma a livello di presentazione “fisica” dei personaggi. E concordo in toto per quanto riguarda la parte sul passato di Yen! per me la serie è un 7.5/10, promossa con riserva e con una forte aspettativa verso la seconda stagione! Spero restino, salvo qualche licenza poetica, altrettanto fedeli ai libri. ps: gli ultimi due episodi comunque non mi sono piaciuti moltissimo onestamente. Soprattutto l’ultimo, perché
  7. Bah...compare li, e poi? Negli altri libri fa quasi dei camei più che rivestire un ruolo di rilievo...qualche sorriso ai banchetti, poi la parte della “cornuta” alle riunioni delle maghe, sfottuta da tutte per i suoi sentimenti non corrisposti, viene appena citata nel penultimo libro ed anche nell’ultimo compare ogni diecimila capitoli. Per carità, all’inizio della storia per un po’ fa da balia a Ciri, ma il suo ruolo mi pare che finisca lì...non si può certo definire un personaggio principale, quasi non ha battute! Ci sono altri personaggi secondari molto più loquaci, presenti ed approfonditi (tipo Regis o Milva)
  8. Rutilia...che spettacolo, ogni volta che lo leggo mi viene da ridere! 😄 Si, forse per via dei videogame la traduzione “anglofona” sarebbe stata la migliore per mantenere la familiarità degli appassionati della saga; volendola vedere in chiave diversa: è l’ennesimo “schiaffo” dell’autore agli sviluppatori, una sottolineatura della sua totale disassociazione dai videogiochi prodotti. Chissà!
  9. E direi: per fortuna! Mille volte meglio Ranuncolo che Dandelion e Stringo invece di Witcher...basta cacciare inglesismi anche dove non servono! 😎☝️ il videogioco stesso è pieno di nomi italiani che suonano un po' assurdi (chi ha detto Figlio di P*****a Junior?!? 😂 )ma che al contempo aggiungono una nota di colore che tutti gli altri GdR infarciti dei soliti nomi elfici/nanici/inglesi medievali non hanno. Io, insomma, sono molto favorevole alla traduzione 1:1 polacco-italiano. Per il resto aggiungo solo un pensiero che mi è venuto leggendo i vostri post, soprattutto quello di Silentwolf quando scrive "molto sacrificata Triss Merigold": in realtà anche nei libri Triss ha un ruolo abbastanza marginale. Viene solamente detto che ha avuto una relazione con Geralt (che in realtà è più che altro una "botta e via" capitata un paio di volte, tra l'altro inizialmente stregando Geralt per ammaliarlo ed in seguito è lei che si prende una cotta per lui), accompagna Ciri per un brevissimo tratto del suo percorso a Kaer Morhen e di tanto in tanto compare in qualche dialogo ma il suo ruolo (almeno fin dove sono arrivato io a leggere finora, ovvero a metà dell'ultimo libro della saga) si ferma qui. È solo nei videogiochi (e dunque è farina di CD Projekt e non di Sapkowski) che ha acquisito tutta quell'importanza, principalmente per via dell'amnesia che colpisce Geralt nel primo The Witcher e grazie alla quale lei di fatto diviene la romance principale del videogame al punto poi da portare il giocatore a poter scegliere tra lei e Yennefer nel terzo capitolo. Ma nel libro non c'è spazio al dubbio: l'amata dello Strigo è sempre, solo e soltanto Yennefer e nessun'altra (salvo una discreta dose di rapporti carnali occasionali), Triss è totalmente nel dimenticatoio dello Strigo. Quindi, dato che la serie ricalca i libri, è giusto e sacrosanto che Triss se ne stia nel suo angolino a strapparsi i capelli. PS: ed è giusto che sia bruna e "casta" (nel libro spesso viene descritta con vestiti abbottonati fino al collo) e non rossa e super zozza scollata, altra licenza poetica dei videogame.
  10. Ti ringrazio, cercavo proprio qualcosa di questo genere! Se hai altro da suggerire scrivi pure 🙂 Immaginavo che in italiano fosse molto difficile reperire il materiale, sig...temo che dovrò rassegnarmi ad un bel lavoro di traduzione/trascrizione di quel che c'è su DriveThruPRG! Ma non demordo e spero nell'occasione su eBay o in qualche mercatino dell'usato 😉
  11. Ciao a tutti! Sto (molto) lentamente riprendendo a giocare con un gruppo di amici. Data la scarsità di tempo e la cadenza non regolare degli incontri sono alla ricerca di moduli, preferibilmente in Italiano, giocabili anche senza dover tenere a memoria decine di PNG e di luoghi; stiamo un po' riscoprendo l'amore per i dungeon crawl che risultano più facilmente gestibili e fruibili rispetto ad una campagna sandbox o troppo articolata...insomma mi piacerebbe rispolverare dei classiconi old school da riadattare in modo da utilizzarli non per D&D ma per Strange Magic (grazie al tool ufficiale per convertire le statistiche di moduli pensati per BECMI e D&D prime edizioni, scaricabile da QUI) in modo da affiancarli alle avventure ufficiali di Strange Magic. Sfortunatamente non sono un grande esperto delle vecchie edizioni, avendo iniziato a giocare di recente...conosco solo alcuni moduli "di fama" (Tempio del Male Elementale, Tomba degli Orrori, Raveloft...) ma non saprei bene nemmeno io cosa e dove cercare. Si accettano dunque suggerimenti! Sono alla ricerca di qualcosa che comprenda un mega dungeon (non eccessivamente lungo però) che abbia soprattutto molti enigmi con i quali far scervellare il gruppo. Ho già la versione per SM de "La Tomba degli Orrori" ma mi affascina molto il poter giocare alle mitiche avventure originali di papà D&D!
  12. I libri sono meravigliosi! Per la serie TV al momento (sono a metà) nutro sentimenti contrastanti: riconosco molte scene e battute prese integralmente dai libri ma alcune scelte mi fanno storcere il naso, su tutte i continui salti non solo di personaggio in personaggio (e tutti vivono vicende diverse ed inizialmente scollegate) ma anche avanti ed indietro nel tempo...fa venire il mal di mare anche a chi come me si è dato una riletta ai primi libri aspettando la serie. Non mi piace poi il personaggio di Triss, non hanno scelto l'attrice giusta a mio avviso; e nemmeno Yennefer rispetta molto le descrizioni di Sapkowski. Mi metto nei panni di chi non ha letto i libri e non ha giocato ai videogame: dev'essere un incubo seguire la serie...non c'è un minimo di contestualizzazione, viene dato tutto (o gran parte) per scontato, compaiono personaggi diversi e luoghi diversi senza nessuna spiegazione di dove sono e chi siano. Mi sembra un prodotto pensato appositamente per i già appassionati alla saga. E mi sembra anche un esperimento cinematografico: la scelta di mettere in scena il primo libro (ovvero una serie di racconti autoconclusivi slegati tra loro) sembra un modo per saggiare le reazioni del pubblico prima di imbarcarsi nella drammatizzazione delle intere vicende narrate nel resto dei libri (ovvero le vicissitudini di Geralt e del suo gruppo alla ricerca di Ciri mentre Nilfgaard muove guerra ai regni settentrionali). Per la serie: "se va bene facciamo il seguito con la storia interessante, se va male pazienza: non abbiamo lasciato a metà niente".
  13. Non ho visto The Last Kingdom (è nella lista delle serie da vedere su Netflix, assieme a tante altre!) ma concordo con Brillacciaio su Vikings. Dopo le prime due stagioni si cade sempre più nel già visto e, per certi episodi, nel ridicolo! La quinta stagione credo finirò di vederla per senso del dovere ma già la prima metà era molto discutibile. Peccato, perché era partita con delle ottime premesse ed una discreta accuratezza storica, poi il "fantasy alla GoT" tutto sesso e morti cruente ha prevalso su tutto il resto.
  14. Mi dispiace di interrompere il nostro viaggio (che a conti fatti dura da un bel po'!) e non nego che è anche una gran ferita al mio orgoglio da master mettere in pausa la partita ma si, avete ragione: in questo momento devo darmi delle priorità e pensare alla (futura) famiglia... Prometto che riprenderemo non appena potrò! La voglia di giocare non passa mai, nonostante tutto! E nel frattempo...cogliete l'occasione per aggiustare gli stivali, rammendare i mantelli ed affilare le lame 😉 ci incroceremo sicuramente nel forum, tra un articolo e l'altro!
  15. Amici miei, scusatemi per l’assenza...tra lavoro e famiglia è un periodo tosto, fatico tantissimo a stare dietro al forum se non a singhiozzo nei pochissimi ritagli di tempo...forse, per correttezza nei vostri confronti, dovrei ufficialmente decretare una pausa nella nostra avventura 😞 spero di trovare un po’ di pace durante le vacanze di Natale ma per ora va così. Non mi sembra giusto tirare avanti la storia postando una volta alla settimana... voi che ne pensate? Si accettano suggerimenti...
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.