Jump to content

SassoMuschioso

Circolo degli Antichi
  • Content Count

    412
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

141 Grifone

About SassoMuschioso

  • Rank
    Anziano
  • Birthday 11/08/1982

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Forgrim Minyar Tanner (Umano) Forgrim guardo con un pizzico di perplessità Shaun durante le sue successive parole prima di vedere la reazione delle Elfe. Tranquille potremo parlarne più tardi, disse alle Elfe che stavano allontanando. Ma se vi allontanate troppo rischiamo di perdere l'occasione... continuò nell'estremo tentativo di parlare ancora di Bahamut. Sospirò e rivolse la sua attenzione alla Gnoma. Grazie, ma non doveva disturbarsi...non abbiamo fatto nulla di che. Sorrise e la salutò. Si mosse con Shaun verso il bancone. Shaun mi hai appena usato per minacciare qualcuno. Mi hai praticamente detto che sono noioso. Rise di gusto, divertito da quella particolarità. Grazie, farò tesoro di questo evento per migliorare la mia abilità oratoria, concluse facendo un cenno alla barista. Per me qualcosa di estremamente leggero. La serata è appena iniziata e non mi pare il caso di ubriacarsi subito. Prese il drink e ascoltò la proposta di Vassilixia. Anche a me pare un ottima idea. Quella stanza ci serve Muoviamoci. Dopo solo qualche passo la sua attenzione fu catturata da due Halfling. Si fermò ed intervenne. Gli dei esistono. Ma sopratutto esiste Bahamut il grande Re Drago. Lui vigila nelle nostre vite e ci indica la via da percorrere, punisce i malvagi e premia i giusti. Lui, puntò il dito al cielo, si è sacrificato per noi. Volete un esempio? Bene. Sicuramente saprete della grande guerra e della battaglia che si è svolta nel Katai. Inoltre sicuramente saprete di come Anzalisilvar ha perso tragicamente la vita; ecco: lei era la reincarnazione di Bahamut. Fece una lunga pausa di sospensione. Straordinario vero? Sono molti coloro che hanno visto il maestoso Drago solcare quei cieli ed abbattere schiere di nemici. Ha dato la vita per la nostra salvezza. Ecco la prova, quella più semplice, documentata da persone un tempo lontane dalla fede ma che grazie a quel gesto si sono salvate. Sorrise. Poteri forti, scie nel cielo, sono tutte baggianate. La verità è una sola: Bahamut esiste e ci ha protetto senza chiedere nulla in cambio. Straordinario. Nulla in cambio. Chi l'avrebbe mai fatto? Quindi vi chiedo, perché non fare qualcosa per ringraziare il nostro salvatore. Perché non dedicargli una preghiera ogni mattina? Non credete che si meriti almeno quello? Master
  2. Forgrim Minyar Tanner (Umano) Alla fine il gruppo ad eccezione di Eoliòn si mosse verso il luogo indicato da Vaiara. Un luogo in cui era facile cadere in varie tentazioni: lusso, alcol, lussuria. Forgrim si era vestito in maniera anonima e ordinaria, avrebbe dato l'esempio portando la sua rettitudine in quel locale. Avrebbe tenuto il gruppo coeso e lontano dalle tentazioni. Ma già di fronte al locale capì che l'impresa sarebbe potuta essere ardua. Segui con lo sguardo Damien e Rakayah. Faranno qualcosa di sciocco...è evidente da subito.... Questi si buttarono in pista, cercando il più possibile di attirare l'attenzione con i loro balli svergognati. Per Forgrim oltre ad essere pericoloso, era uno dei modi peggiori . Sarebbe intervenuto immediatamente a cessare quella particolare danza se non si fosse accorto di una necessità più impellente. Una Gnoma veniva molestata da due Elfe nel chiaro tentativo di far partire una rissa. Shaun intervenne a difesa di questa con parole intimidatrici. Decise di muoversi anche lui, prima che il tutto degenerasse. Bahamut premia i giusti. Iniziò. Ma chi sono i giusti? Sicuramente non coloro che si lasciano andare all'ira con motivi che possono facilmente essere dimenticati. Alzò un poco la mano destra verso l'alto. I buoni cuore sanno capire quando perdonare e lasciano scorrere via tutti quei sentimenti che portano al caos e al dolore. Vi hanno mai raccontato la storia del contadino e dell'usignolo? Forgrim iniziò una delle sue prediche. Vi era un contadino che era solito curare il suo frutteto, un luogo ordinato bello e prospero. Un giorno si accorse che alcuni uccelli erano soliti posarsi sulle sue piante. Questi animali erano fermi e si limitavano a cantare con il loro splendido verso. Questo contadino avrebbe potuto gioire di quella presenza, e invece....fece una leggera pausa di sospensione...invece si lascio andare all'ira. Come potevano tali animali posarsi nelle piante che amorevolmente curava. Preso dall'ira decise quindi di irrompere nel campo e con il suo forcone iniziò a rincorrere e scacciare quelle povere bestiole menando fendenti in ogni dove. Si accorse solo dopo di ciò che accadde. Mosse l'indice della mano sinistra verso l'alto. Rovinò tutte le sue piante. Sorrise, soddisfatto di quella breve storiella. Quindi come dice il mio caro amico. Poggiò la mano destra sulla sinistra di Shaun, la fanciulla qua davanti ha chiesto scusa. Lasciate che goda di questo luogo. Perché rovinare questa magnifica serata. Perché non bere insieme, gioendo della bontà di Bahamut. Forza, beviamo insieme e tempriamo il nostro spirito. Lasciamo che la serenità alberghi in noi. Master
  3. Forgrim Minyar Tanner (Umano) L'umano, nonostante le lamentele del locandiere, riuscì a perdersi nella preghiera e non si accorse della violenta esplosione che accade all'esterno. Fu suo fratello ad informarlo degli eventi, di chi rimase ferito, di chi accorse a portare aiuti e di come nel regno vi fosse un gruppo di violenti facinorosi intenti ad uccidere civili in nome della loro rivoluzione. Inoltre, oltre quei fatti, Mulhrot gli raccontò di un altro pericoloso episodio. Lo sguardo di Forgrim si fece ancora più serio man mano che i dettagli venivano esposti, grattandosi il mento mentre rifletteva. La sala stava iniziando a riempirsi. Forgrim si guardò attorno: mise una mano nella spalla del fratello e non prosegui il discorso. Si limito dire che avrebbero ripreso l'argomento successivamente, appena conclusa la riunione. La questione andava ponderata con accortezza e purtroppo quel momento propizio era passato troppo velocemente. Una volta che tutti furono seduti, la riunione iniziò. La presenza di Rakayah fu un evento inaspettato alla quale l'umano non diede troppo risalto. Salutò, inchinando leggermente il capo e si sforzò di seguire la discussione nonostante la sua mente fosse occupata da altri pensieri. Uccidere? Si riscosse con quella parola. No! Nessun uso della violenza Astrid! Ci sono già troppe persone che rischiano di perdere la vita ogni giorno. Non vedo perché dovremmo contribuire anche noi a questi nefasti eventi. Guardò la donna. Tra l'altro non sei nuova a queste considerazioni...a questa brama di sangue. Cosa ti sta accadendo? Parla con noi. Parla con me....dimmi cosa opprime il tuo cuore e vedrai che grazie alla benevolenza di Bahamut ti farò tornare la pace interiore.
  4. Forgrim Minyar Tanner (Umano) [MERCATO] - @Ghal Maraz Master
  5. Forgrim Minyar Tanner (Umano) La città era diversa da quello che si aspettava considerando la chiusura della nazione elfica. Per Forgrim quella diversità o apertura al mondo esterno era di buon auspicio. Bene, qua riusciremo a muoverci più agevolmente. Magari non c'è nemmeno il coprifuoco. Camminava seguendo i suoi compagni pensando a come utilizzare il suo tempo. Eppure io credo che la diversità di questa città rispetto alle altre sarà per noi un vantaggio Vassilixia. Intervenne. Se i nostri nemici sanno che siamo qua sarà a causa di altri motivi di cui prima o poi dovremmo curarci. Comunque, continuò cambiando discorso, visto che abbiamo tempo io farò un giro al mercato. [MERCATO] Master
  6. Forgrim Minyar Tanner (Umano) [LA FEBBRA ]- @Ian Morgenvelt Quando tornò dalla sua piccola spedizione botanica l'umano si accorse delle condizioni di Ragnar. Forgrim gli si avvicinò subito. Ragnar, ma tu stai male. Fammi controllare. Il Tanner gli pose la mano sulla fronte per valutarne la temperatura corporea. Perdonami se non me ne sono accorto subito. Disse scusandosi. Ma vedrai che con l'aiuto di Bahamut troveremo la soluzione anche a questo malessere. Sorrise effettuando la visita metodicamente, valutandone anche il battito cardiaco, la pressione e la respirazione. Prega con me, continuò nel mentre che svolgeva quelle azioni. Vedrai che otterrai subito forza e benessere. Master
  7. Forgrim Minyar Tanner (Umano) @ all + @shadizar Il viaggio si rivelo tranquillo e tutta la compagnia provava a parlare senza pensare troppo al futuro. Si Melaxes, in questi giorni sembra che stia riuscendo a dormire. Il grande Bahamut mi sta donando un sonno tranquillo. Sia lode a lui. Mi ha sempre confortato sapere che il grande Re Drago veglia su di noi e aiuta tutti i meritevoli a superare ogni difficoltà, illumina i nostri passi e ci tiene al sicuro dalla malvagità. Tu sei un buono. Accarezzò la sua cavalcatura. Sono sicuro che Bahamut veglia su di te. Dovremmo ringraziarlo per questo. Concedimi l'onore di pregare con te. Prego, io seguirò le tue parole. Forgrim cercò di far pregare il giovane Melaxes sperando di avvicinarlo alla sua fede. Fecero la prima tappa del viaggio in tarda serata e preparano il campo. No Vassilixia, putroppo oltre alle piantine che mi hanno gentilmente donato, non ho alcuna foglia di te. Ma andrò a cercare qualcosa. Hai avuto un ottima idea e una buona tazza di The ci aiuterà ad alleviare le fatiche di questa prima tappa di viaggio. Rispose gentilmente muovendosi per cercare le giuste erbe. Master
  8. Forgrim Minyar Tanner (Umano) Quello che accade dopo fu totalmente particolare. Le sue due compagne furono in un primo momento facilmente sedotte dal loro nuovo compagno di viaggio. Lussuria...uno dei sentimenti che porta l'animo di noi mortali su strade decisamente pericolose. Melaxes fu subito redarguito e il ragazzo si scusò velocemente. Ora si è scusato. Inoltre gli è stato insegnato il rispetto per il sesso femminile....questo ragazzo è decisamente strano, qualcosa non quadra. Perché sceglierlo? Ci sono troppe cose strane in lui. L'umano rimase ad ascoltare le successive domande cercando di capire di più sul loro ospite. Intervenne solo quando si decise la nuova destinazione. Va bene, Illelthyr sia. Master
  9. Forgrim Minyar Tanner (Umano) Non sei tonto....e solo che alcune cose sono difficili da capire...ci sono misteri che travolgono la nostra stessa esistenza e a volte conducono i nostri passi. Disse per rincuorare il ragazzo. Viene dal nord. Una informazione troppo vaga per essere utile. Zalera nasconde bene i propri passi. Inoltre perché servirsi di questo ragazzo? Ci serve più tempo per trovare il modo di ottenere le giuste informazioni. Si rimise in posizione eretta. Kat sono d 'accordo con te. Non possiamo lasciarlo solo. Non ora e non così. Guardò il ragazzo. Vieni con noi senza preoccuparti di nulla. Concluse gentilmente. Master
  10. Forgrim Minyar Tanner (Umano) Le sue due compagne si palesarono improvvisamente in compagnia di quello che doveva essere il loro obiettivo. Tutte le incertezze furono fugare all'istante. Grazie Bahamut...tutto sta dunque andando come deve. Si girò un attimo, cercando di non farsi notare, ma seguendo la scena con interesse. Il piano era nel vivo. Quando entro insieme agli altri insieme agli altri, trovarono Melaxes piangere. Forgrim si avvicinò di un passo. Nessuno ti farà del male, non preoccuparti. Iniziò in tono rassicurante facendo un leggero inchino. Purtroppo i miei amici tendono ad essere impulsivi, ma siamo stranieri in queste terre e siamo costretti ad essere prudenti. Accetta le nostre scuse. Fece una piccola pausa sbadigliando e perdendo un poco l'equilibrio. L'umano cercava di simulare una grande sonnolenza. Ho assolutamente bisogno di farti un paio di domande. Innanzitutto, ti chiami Melaxes, giusto? Ci hanno indicato il tuo nome. Disse tranquillo. Si inchinò un un poco per farsi vedere in viso. Sappiamo che sei spesso in compagnia di un Elfa, una potente oneiromante. Il suo nome è Zalera. Sai, devi sapere che in questi ultimi mesi non non sto bene. Molti mi hanno parlato di questa grande incantatrice e delle sue grandi capacità. Si toccò gli occhi con il pollice e l'indice sfregandoseli un poco. Non riesco a dormire. Non capisco il perché....ho assolutamente bisogno di incontrarla; da quanto mi hanno detto credo che solo lei possa risolvere il mio problema. Guardo male Ragnar che con le sue parole stava mostrando troppo presto le loro carte. Riprese a parlare. Il mio problema e quello delle mie compagne. Sei la mia speranza. Sei la nostra speranza. Dimmi che sai come incontrarla. Dove si trova? Come possiamo incontrarla? Master
  11. Forgrim Minyar Tanner (Umano) [MERCATO] - @Ghal Maraz @shadizar @PietroD @Pyros88
  12. Forgrim Minyar Tanner (Umano) [IN STRADA] - @PietroD, @Ghal Maraz, @Pyros88, @shadizar Si Mulroht sono apposto, mi sono premunito prima di venire in locanda. Non potevo continuare ad abusare ancora della tua gentilezza. Sorrise, rispondendo al fratello e proseguendo in quelle chiacchiere da passeggio. Addormentarle per prenderle nel sonno? Forgrim rimase colpito da quella affermazione al punto che rispose con un tono udibile anche da Eoliòn e Vassilixia. Non avevo pensato a questa eventualità. Riprese abbassando la voce. Ma spero che ciò non accada. Anche se immagino che non ci saranno simili droghe...magari altre...di quelle che permettono alla mente di ignorare certe barriere per poi lasciarsi andare ad atteggiamenti....più spinti. Continuò con un pizzico di imbarazzo. Ma spero che Shaun abbia ragione e che Bahamut illumini la loro mente, suggerendogli con forza di non fidarsi di simili sostanze. Sospirò. Segui con gli occhi lo sguardo del fratello. Vero, qua la riservatezza è presa in seria considerazione. Riprese come si cambiò argomento. Quella esterna almeno, ma internamente chissà. Quel garzone sembrava molto curioso. Inoltre non abbiamo controllato la stanza. Non vorrei ci fossero buchi sul soffitto per origliare o dispositivi per osservare. Chissà quante informazioni riesce a procurarsi, a chi le passa e come vengono usate. Dovremmo provare a farcene dire qualcuna appena troviamo il tempo. Magari veniamo a conoscenza di qualche dettaglio interessante sul sovrano. Dovremmo pensarci. Fece una pensierosa pausa che porto l'umano ad osservare Eoliòn alle prese con l'indovina. Ma si...voglio provare anche io. Sono curioso di sapere cosa Bahamut ha deciso per me. Avviciniamoci e facciamoci leggere il destino. Disse ai presenti. Vediamo cosa il destino si aspetta da noi....e cosa ci riserverà. Master & Pietro
  13. Forgrim Minyar Tanner (Umano) Bene abbiamo stimolato la curiosità del garzone anche in questo luogo..... Forgrim rimase ad ascoltare le spiegazioni che venivano fornite al ragazzo butterato, rimanendo perplesso quando Luna gli diede il ruolo di "guardone". Guardare....tra tutte le possibilità ha scelto la più assurda. Si tocco la fronte con la mano destra e sospirò. Vengo anche io disse riferendosi a Mulroht, Eoliòn e Vassilixia. Ho voglia di fare altri due passi.
  14. Forgrim Minyar Tanner (Umano) Una lurida locanda piena di depravazione è malvagità....eppure sono questi i posti in cui la parola di Bahamut risulta ancora più importante. Forgrim pensava distrattamente a quanto bene avrebbe potuto portare a quelle persone semplicemente alzandosi, salendo su di un tavolo e iniziando a proclamare la parole del grande Re Drago. Ma sapeva che non poteva ancora farlo: il loro obiettivo era troppo importante e non poteva rendersi riconoscibile. Bene, mi sembra ragionevole adescarlo e portarlo in una stanza al sicuro. Così chiederemo ciò che ci serve senza farci notare. Le sue dita battevano leggermente nel tavolo. Inoltre in un ambiente così ristretto sarà costretto ad arrendersi senza che nessuno compia alcuna violenza. Un ottimo piano....bravo Ragnar. Disse soddisfatto. Quando volete sono pronto. Ma prima devo passare da quel nano che ho visto in strada. Pensavo che in questo luogo si potesse mangiare, ma ora che lo vedo da dentro....ecco ho cambiato idea. Master
  15. Forgrim Minyar Tanner (Umano) L'elfo comandante fu molto più accomodante del previsto. Raccontò alcune storie e firmò le carte richieste. Mi è sembrato troppo facile... Grazie di tutto. Disse facendo un inchino. Che Bahamut possa illuminare i suoi passi. Concluse salutandolo. Il pasto offerto dalle ninfe era composto da radici e tuberi particolari del luogo. Mi scusi onorevole Adularia, disse rivolgendosi rispettosamente alla ninfa e facendo un leggero inchino prima di continuare: Sarei interessato ad acquistare qualche seme di queste piante. Mi piacerebbe provare a coltivarle nelle mie terre e questa potrebbe essere l'unica mia occasione di vederle. Avete un bottega o un luogo in cui possa procurarmele? La curiosità dell'umano si era accesa a tal punto ne parlò anche durante il pasto con i suoi compagni. Oltre che rare buone... Le piante come ebbe modo di scoprire avevano un sapore molto forte e speziato. Sono più particolari di quanto immaginassi. Hanno un sapore cosi intenso che probabilmente si possono usare anche per altri scopi. Chissà di che altre proprietà sono dotate. Appena possibile mi ci dedico e vi farò assaggiare i risultati. Disse sorridente. Venne la sera e Forgrim ne approfittò per ritrarre il paesaggio: lo trovava stupendo e voleva conservarne il ricordo immortalandolo per sempre. Si spostò in una zona tranquilla, dove poteva stare qualche ora da solo. Durante quell'attacco d'arte decise di lasciare anche una traccia del suo passaggio. In futuro sarebbe tornato a portare la parola di Bahamut e trovava divertente l'idea di leggere una sua scritta del passato. Prese un sasso grande come la sua mano e nel retro scrisse. "Forgrim è stato qui". Rimise il sasso al suo posto e torno a dedicarsi alla pittura. Master
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.