Jump to content

AndRe89

Circolo degli Antichi
  • Content Count

    350
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

AndRe89 last won the day on December 2 2019

AndRe89 had the most liked content!

Community Reputation

82 Gigante

About AndRe89

  • Rank
    Anziano
  • Birthday 12/06/1989

Profile Information

  • Gender
    Maschio

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Neil Katsuhido Piacere, mi chiamo Neil! esordisco sorridendo alla donna che mi si avvicina anticipando le sue parole, per poi spostare la mi attenzione sulle sue protesi i tuoi innesti sono fighissimi! gli hai sempre avuti? domando incuriosito e affascinato. Ah si grazie rispondo infine alla offerta della pomata, porgendogli la mano per mostrare la ferita non so se sono accessibili i laboratori, pero se ti serve qualcosa posso accompagnarti...per me non preoccuparti, credo che la ferita si rimargini lo stesso...giusto? concludo cercando conferma, visto la natura aliena di quei fastidiosi animali. Infine seguendo le direttive della donna decido di alzarmi, poggiando delicatamente le armi che stavo pulendo certamente, dimmi tutto quello che devo fare rispondo sorridendo pronto a dare fondo a tutte le energie necessarie.
  2. Neil Katsuhido Dopo la leggera bruciatura dovuta da quelle bestie adesso poco simpatiche rimango in disparte mentre piano piano varie persone "riemergono" dalle loro capsule. Lancio giusto qualche sorriso gioviale verso i nuovi, cercando di capire il loro stato d'animo ...un altro caso di attacco di panico vorrei evitarlo... Dopo essermi unito anche se in ritardo al terzo gruppo (causa la bruciatura sulla mano alla quale ho cercato di porre una fasciatura alla "meno peggio") mi sistemo per quello che puo considerarsi una cena. Il mio sguardo continua a indugiare suoi nuovi coloni ...sono molti..non credevo che vi fossero cosi tanti sopravvissuti...magari c'è qualche persona interessante... le mie attenzioni infine si spostano sulle mie armi, smontando pezzo per pezzo inizio il mio consueto rito: pulizia e ricalibrazione. ..un virus?!.. mi blocco un secondo stupito della notizia ..comunque se dobbiamo scendere a chiudere le falle io mi posso proporre..non penso sia un lavoro complicato, o sbaglio? concludo dubitando di quello che potrei trovare visto le mie mediocri capacita ingegneristiche.
  3. Neil Katsuhido ..lo spazio sembra abbastanza..ma fin dove puo portarci?!..visto che siamo in parte sommersi... Inizio a fare un rapido calcolo mentale sulla velocità e l'energia a disposizione della navetta, unendo i dati della posizione della nave che abbiamo per avere un rapido quadro di dove la navetta ci potrebbe eventualmente portare. Concluso il mio calcolo torno a prestare attenzione a gli altri ...biologo?!..beh io direi di no.. dico scompigliandomi leggermente i capelli ..anche se forse sarebbe interessante imparare qualcosa a riguardo..magari potrebbe essere utile anche per altro... concludo a mezza voce immaginando un eventuale possibile utilizzo "artistico" nel mio campo, come se ormai il discorso sembra essersi spostato tre me e me stesso. Comunque continuo ad essere d'accordo ad andare via da qua come dice il signore.. dico osservando Sumio...non per essere pessimista, ma siamo in parte sommersi...e non è detto che la situazione si mantenga cosi..non vorrei finire sott'acqua concludo accennando un leggero sorriso ironico.
  4. Neil Katsuhido Seguo con attenzione le varie informazioni che vengono fornite sia da Eshu sia dagli altri compagni di viaggio, sussulto leggermente alle parole di preoccupazione da parte di Keiko ...effettivamente anche Aton era nell'altra sezione...speriamo che se la sia cavata.. rifletto leggermente preoccupato, per poi tornare sul punto della situazione ...sicuramente non possiamo stare qui in eterno..come ha detto...il signore.. mi blocco leggermente osservando Sumio non ricordandomi bene il suo nome dobbiamo trovare un "habitat migliore".....pero non possiamo uscire certo cosi... il mio sguardo poi ruota verso Reyna direi che è l'unico modo...raggiungiamo i vari mezzi di trasporto e cerchiamo di farli partire...prima ci muoviamo prima possiamo uscire..non so quanto resisterà questa nave in queste condizioni.. ...e incrociamo le dita su quello che troveremo fuori....
  5. Neil Katsuhido Liberato il passaggio seguo gli altri mantenedo sempre la massima attenzione su quello che ci circonda. Infine per fortuna un apparato tencologico sembra aver mantenuto energia sufficiente ...eshu! esordisco felice di aver trovato forse qualche fonte di energia e di risposte sarebbe bello sapere cosa è successo.. aggiungo alzando leggermente le spalle ..ma non so se da qui riesci ad accedere a tutti i dati... concludo con poche speranze visto lo stato energetico precario
  6. Neil Katsuhido Il mio sguardo indugia sulla scaletta che ho trovato ed indicato a gli altri ...è stretta...non credo riusciamo a passare tutti... rifletto mentre inizio a farmi l'idea di dover andare da solo, non che la cosa mi creerebbe problemi, in fondo sono abituato a svolgere compiti in solitaria. La richiesta di Reyna verso Keiko pero fa scomparire qualsiasi mia supposizione Aspetta Keiko.. esordisco vedendo la ragazza che si avvicina allo stretto passaggio fai andare prima me..cosi controllo che sia tutto apposto concludo con un sorriso, per poi rivolgermi verso gli altri nessuno a qualche strumento per rimanere in contatto? sapete...non si sa mai.. domando immaginandomi comunque una risposta negativa ..io comunque salgo..e vediamo di liberare la strada.. concludo iniziando a farmi il piu piccolo possibile per poter "scivolare" in quella stretta apertura.
  7. Neil Katsuhido La situazione nelle varie sezioni della nave non sembra migliore, non che mi aspettassi qualcosa di diverso visto l'accaduto. Dò un primo sguardo all'ambiente che ci circonda, cercando di capire cosa può essere successo. Le parole di Reyna però richiamano la mia attenzione ..un movimento?!..forse sono dei coloni..ma se cosi non fosse..? rifletto mentre i vari apparati tecnologici vengono "esibiti". wow! esordisco guardando l'equipaggiamento di Ajand e Reyna ...con questo è decisamente tutto piu facile! concludo esaltato da quelle apparecchiature, come se la mia mente avesse dimenticato lo stato in cui siamo. comunque posso dare una mano anche io... dico mentre apro la lunga valigetta che porto sulla schiena ed inizio a tirare fuori il mio armamentario. Una pistola "legata" alla coscia con delle incisioni, un fucile ad alta precisione alquanto atipico e un visore oculare completano la mia preparazione. Infine un veloce controllo e taratura delle armi dimostrano, nonostante un inevitabile dubbio esterno dovuto al mio aspetto, una estrema e naturale dimestichezza nel loro utilizzo. Beh andiamo a controllare.. esordisco con strana naturalezza ...anche se forse ci puo essere un altro punto.. concludo pensando a mezza voce, mentre il mio sguardo inizia a scandagliare ogni centimetro della pavimentazione per cercare eventuali cedimenti.
  8. Neil Katsuhido ...non pensavo dovessi intervenire subito.. rifletto sbuffando leggermente, mentre il colono decide di mostrare tutta la sua follia. Occupato ad azzuffarsi con Ajand il suo sguardo è ben lontano da me. Conto i passi ed i piu leggeri movimenti del "nemico", fino a che il punto che stavo cercando mi appare scoperto ai miei occhi. Un semplice, rapido e preciso movimento basta per bloccarlo per qualche secondo, mentre i due gemelli completano il da farsi....non capisco perché... concludo a mezza voce mentre mi sistemo i vestiti che si erano leggermente disordinati nell'azione. Lascio parlare gli altri sul da farsi intervenendo solo alla fine ...liberare tutti credo sia praticamente impossibile...unica cosa che possiamo fare è provare a riattivare il sistema...sia per chi è nelle capsule e sia per chi è gia uscito.. concludo rimanendo sull'idea di proseguire.
  9. Neil Katsuhido ..anche se non è quello che avevo in mente almeno un po dovrebbe scaldare... penso osservando quell'alternativa fonte di calore. Quindi non è possibile far ripartire niente.. seguo i discorsi degli altri per poi aggiungere ..si ci conviene spostarci a questo punto.. L' intervento di un uomo mai visto prima richiama pero la mia attenzione. Lo osservo attentamente mentre continua a sbraitare sul fatto che siamo gia morti. ..se continua cosi muore sicuramente.. penso mentre il mio sguardo passa in rassegna ogni parte del suo corpo cercando di capire le varie componenti cibernetiche e sopratutto le loro giunzioni. Come si analizza una "preda" prima di dargli il colpo di grazia, cerco un eventuale punto debole dove colpire cosi da renderlo per sempre inoffensivo in caso di problemi. Mi scusi intervengo unendomi alle parole degli altri credo che se vuole rimanere in vita le conviene darsi da fare perché noi non moriremo certamente..quindi veda lei concludo sorridendo amichevolmente, come se le intenzioni "omicide" di qualche secondo fa non fossero mai esistite.
  10. Neil Katsuhido Un suono di ghiaccio spezzato richiama la mia attenzione ..un pannello!... penso fiducioso di poter riattivare la connessione di Eshu, prima che le parole di Mosis ci informino che il sistema è "andato" mh non sono abituato a questi elaborati impianti... esordisco osservando dispiaciuto il pannello ..però se riuscite anche solo riattivare l'impianto ambientale sarebbe ottimo... concludo lasciando spazio a chi ha piu capacita di me. Una docile e calda fiamma richiama pero la mia attenzione. Sorrido osservando Keiko quando utilizza il suo potere per generare quella tenue fonte di calore, in fondo la mia curiosità anche se in piccola parte ed in una ben diversa situazione sembra essersi soddisfatta. sicuramente non siamo nella situazione che ci avevano descritto.. rispondo sorridendo alla domanda di Keiko e sopratutto all'affermazione di Ajand, ..almeno siamo vivi...e visto quello che pare sia successo credo che siamo stati anche fortunati... proseguo passando pero ad un tono piu analitico e freddo, rendendomi conto che saremo semplicemente potuti morire tutti con estrema facilità. con questo, come ha detto Reyna, direi di raggiungere il prima possibile centro di controllo.. concludo infine dirigendomi verso l'equipaggiamento che ancora non avevo preso. Apro quindi una lunga valigetta poggiata dove erano le mie cose. Risulta essere alta quasi quanto me, dentro la quale altro che non c'è che il mio armamento perfettamente suddiviso in appositi scomparti per fortuna sembra tutto integro.. rifletto prima di richiudere e mettermi sulla schiena, quella strana "valigetta". Riuscite quindi a riattivare l'impianto? domando, guardando chi è intento a lavorare sul pannello, mentre mi stringo le spalle per resistere al freddo pungente.
  11. Neil Katsuhido L'imbarco ormai è finito e gli occhi lentamente calano in quella capsula la quale mi accompagnerà nel sonno piu lungo di tutta la mia vita. ..chissa cosa ci attenderà al nostro risveglio..?!... penso con sguardo rivolto al futuro prima che i sensi mi abbandonino definitivamente. Un pungente freddo mi fa ridestare da quel surreale sonno. Il mio corpo ancora non completamente cosciente cerca di recuperare le sue funzioni, mentre mi sforzo di riaprire gli occhi. ..cosa..è tutto questo g..elo.. E' il primo pensiero che mi assale prima di sentire la voce di Keiko ..questa..è...Keiko..cosa sta succe..dendo... Lentamente le mie palpebre riescono ad aprirsi completamente, mentre il mio corpo sta iniziando ad obbedirmi. Con qualche sforzo riesco ad uscire dalla capsula ormai congelata ..state..bene?! domando con ancora qualche difficoltà guardandomi intorno. cos'è..questo..gelo..?! continuo a mezza voce ancora confuso recuperando il mio equipaggiamento e rivestendomi. Ormai riprese le complete funzioni il mio sguardo inizia ad analizzare l'ambiente che lo circonda si è successo sicuramente qualcosa... rispondo all'affermazione di Reyna ...ad ora non sappiamo neanche dove siamo..se ci sono stati problemi potremo essere in qualsiasi altro pianeta... il mio sguardo si fa ancora piu concentrato mentre do un paio di colpetti al mio bracciale olografico per vedere se è ancora in funzione. Dovremmo provare a riavviare la connessione di Eshu..forse cosi possiamo capire dove siamo e cosa è successo...
  12. Neil Katsuhido Alzo leggermente le spalle sull'affermazione di Aton riguardo ad eventuali schede personali accessibili, buttando solo un occhio ogni tanto nella sua ricerca, incuriosito da quello che potrebbe trovare riguardo i vari passeggeri. ..mh non c'è niente di interessante.. rifletto prima che Keiko si avvicini nuovamente concludendo definitivamente quella "ricerca". Guardo stranito la ragazza non avendo prestato troppa attenzione alle parole "sussurrate" da Aton precedentemente, ..cioè altre cose...?! L'intervento dell'uomo in trench richiama pero la mia attenzione. Sposto quindi lo sguardo su di lui e successivamente alle mie spalle, per assicurarmi che non si stia rivolgendo a qualcuno dietro di noi. Tu sei l'amico di Reyna Nyusha Tatsumi-Saakadze, e anche dii...Sua Eccellenza!? rispondo con entusiasmo alla sua presentazione io sono Neil! è un piacere conoscerti! faccio per stringergli la mano energicamente. mh.. rifletto leggermente alla proposta di fare un giro per la base, per poi muovermi con un leggero scatto repentino verso Keiko, arrivando quasi a cingergli le mani; fermandomi giusto in tempo per non importunare la ragazza Keiko...non so se ti va..ma che dici di farci vedere le tue abilità?! domando alla ragazza con gli occhi che brillano di sincera curiosità.
  13. Oggetti di Neil 1. Pc Olografico: Il bracciale, che Neil tiene sempre con se, di dimensioni maggiori della media risulta essere un computer olografico. Il quale oltre a racchiudere un database con informazioni inserite da Neil stesso, funziona anche come radar "biometrico" e amplificatore del suono. Collegato direttamente all'orecchio di Neil tramite un apparato auricolare viene utilizzato spesso dal ragazzo non solo durante i suoi lavori, ma anche piu semplicemente per ascoltare della "buona" musica. 2.Set Fucile + Mirino: Un fucile di precisione per le lunghe distante (con eventuale silenziatore), calibrato esattamente con delle specifiche precise per essere perfettamente manovrato da Neil. Difatti il suo aspetto, nonostante la grandezza, ha un peso minore di un qualsiasi fucile di quel calibro; inoltre risulta avere alcune varianti come un sistema (tramite micro sensori) di analisi delle variabili dell'ambiente circostante in modo da permettere al ragazzo un calcolo perfetto della traiettoria. Si va ad aggiungere infine un mirino oculare che permette una perfetta vista anche a lunghe distanze ricalibrando l'eventuale incidenza (o scarsità) di luce che potrebbe interferire con la visuale. 3.Pistola con fondina: Una semplice pistola (con eventuale silenziatore) legata alla gamba tramite una fondina in modo da restare ben salda al corpo. Anche se usata in rare situazioni Neil la porta sempre con se durante le missioni. Su di essa ci sono delle incisioni fatte da Neil stesso. Immagini armi
  14. Neil Katsuhido Wow! è fantastico! rispondo entusiasta ed incuriosito dalle abilità della ragazza, ..questo si che è qualcosa di figo! aggiungo infine riflettendo a tutto quello che uno potrebbe fare riuscendo a controllare e generare le fiamme per quanto riguarda me mi hanno sempre detto che sono un tipo fin troppo "sveglio" per essere un umano...anche se probabilmente non cosi tanto visto quello che è successo.. aggiungo a mezza voce con un sorrisetto, non celando pero le parole ai miei interlocutori. Anche se non è il mio "campo" non posso non notare il fare accattivante di Aton verso la ragazza ...non capisco perche si deve andare sempre a finire li... mi domando con reale curiosità, come se mi mancasse un lato presente in ogni giovane ragazzo. Nonostante ormai inizio a dubitare che ad Aton possa andar bene anche la mia presenza decido comunque di unirmi, in fondo stare tutto il tempo qua è per me alquanto noioso ...se volete sono dei vostri anche io dopo..sono curioso di vedere le tue capacita Keiko! in piu sono certo che ci sara sicuramente qualcosa di interessante da fare in questo luogo! ..non so..potremmo infiltrarci in qualche area protetta... inizio a pensare pregustando qualche interessante e divertente sfida. I miei vari progetti mentali vengono pero bloccati dall'intervento in grande stile del Primo Capitano ..beh si certo..moltissimo tempo per pensarci... rifletto in modo sarcastico alle parole di Lan T'Sai Ho, riferendomi alla mia situazione. Seguo comunque in modo attento l'intervento, aguzzando l'orecchio quando inizia a parlare delle varie assegnazioni. ...quindi dovrei essere con Keiko e Reyna...mentre gli altri... rifletto passando in rassegna ogni faccia presente, come per cercare di carpirne la natura. Aton te in che sezione sei? Domando al ragazzo, notando come non siamo finiti assieme che poi mi domando che compiti ci potrebbero assegnare... continuo sempre parlando con Aton e Keiko (in caso rimanga li con noi) non so pero se avremo il tempo di fare qualcosa prima della partenza..avrei voluto almeno vedere le abilità di Keiko... concludo infine amareggiato dalla curiosità non soddisfatta.
  15. Neil Katsuhido Sobbalzo leggermente appena l'ologramma appare inaspettatamente rispondendo a quella mia curiosità ehm..ok eshu..grazie dell'informazione.. rispondo anche se ho capito ben poco riguardo le varie discendenze. Per fortuna la spiegazione di Aton anche se meno dettagliata è decisamente piu chiara alle mie orecchie ...comunque staremo a vedere se oltre la loro fama posso avere qualcosa di interessante.. concludo con fare ironico, rispondendo alle parole di Aton. Seguo ed osservo, senza dare nell'occhio, le varie discussioni che si vanno man mano creando mentre finisco il cibo nel mio piatto ...quanta "impostazione"... rifletto iniziando a carpire ogni caratteristica ed "abitudine" dei presenti. Le parole di Aton pero interrompono la mia analisi mentale ...ehm..boh..cioè..si..cioè credo di si, possiamo dirci fortunati..sono tutte molto belle..credo.. rispondo scompigliandomi leggermente i capelli non sapendo bene come reagire alla domanda del ragazzo, mostrando una strana "inadeguatezza" sull'argomento, nonostante mia età. Seguo comunque Aton nella presentazione alla ragazza seduta vicino a noi ..ciao! come diceva Aton il mio nome è Neil, è un piacere conoscerti! mi unisco (chiamato in causa dal ragazzo) con un sorriso, questo gatto è tuo? è molto bello! esordisco con sincera e piacevole curiosità avvicinandomi leggermente al felino robotico, evitando però di toccarlo, in modo da non disturbare la creatura. a cosa stavi giocando prima? domando alla ragazza, recuperando l'interrogativo che mi ero posto prima di incontrare Aton.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.