Jump to content

AndRe89

Circolo degli Antichi
  • Content Count

    223
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

53 Ogre

About AndRe89

  • Rank
    Anziano
  • Birthday 12/06/1989

Profile Information

  • Gender
    Maschio

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Famiglia Draconis...devi stare piu attento a Shaun che Regnar 😲
  2. Damien Marsh (Human/Half-Fiend) "...è giunto il momento della tua fine! il tuo sangue sarà inchiostro per la mia prossima opera d'arte! disse con voce beffarda ed un sorriso che niente di buono prometteva grazie di essere passato! concluse prima di calare in picchiata verso il nemico, pronto a far assaggiare il sangue pulsante di un uomo alle sue affilatissime lame.." Damien! senti il ragazzo sobbalzando dalla sedia. Ancora una volta si era perso in qualche macabro sogno durante le lezioni. Rialzando la testa capì di essere a quella "divertentissima" lezione tenuta dal padre di Celeste..ancora con gli occhi mezzi chiusi, alzando la mano, esordi con uno svogliato Presente.. risposta coerente se non fosse data a fine lezione. Per fortuna il ragazzo si prese solo uno sguardo intimidatorio e niente di più, in fondo la lezione era finita e qualsiasi punizione sarebbe stata pressoché inutile. Il suono della campana sancì definitivamente la fine della lezione, molto utile per riposarsi, visto la nottata movimentata passata in qualche letto non suo. Riprendendosi dal torpore di quella dolce pennichella, anche se in ritardo, si incammino verso la mensa. diamine!....ho finito nuovamente le monete d'oro..! maledetto Speedy Gonzales! avevo scommesso sulla tua vittoria..topo traditore... iniziò a pensare mentre si incamminava verso la mensa e la bacheca scolastica se chiedo altri soldi a zia Chandra penso che mi potrebbe dare fuoco...Clint! potrei chiederli a mio padre...mh meglio di no...meglio stare lontano da Acquastrino...eeeehhhh mi tocca trovare un lavoretto...maledetto topo!...speriamo almeno ci sia qualche annuncio interessante.. La mensa si trovava in uno stato post bellico, con sugo e elementi di dubbia commestibilità sparsi in ogni dove. Noncurante di quello che lo circondava, evitando di sporcarsi, si avvicino alla bacheca. Scorse velocemente con lo sguardo i vari annunci Vendesi..vendesi...magari...non ho soldi maledizione! Natalya..Natalya..non credo di conoscerla...magari potrei trovare un modo per far diventare interessante una lezione di ripetizioni penso con un sorrisetto per poi proseguire Tanner..Tanner..deve essere il figlio di Trull! sarei curioso di conoscerlo, magari è alla mia altezza..Eoliòn gli ha lasciato il suo recapito..e vedi un po la sorellina..si sta svegliando la ragazza penso in modo ironico e provocatorio; con lei e Luke aveva da sempre un rapporto quasi fraterno e con esso non mancavano le battute ironiche, uno dei modi in cui Damien mostrava il suo affetto. L'unico annuncio decente è questo..Talent Scout alla “La tiefling ubriaca”...adiamo a vedere un po... Prima di andare non poté non notare una giovane elfa attenta a non sporcarsi in tutto quel caos. Aprendosi un po la giacchetta con i lacci si avvicino con un sorrisetto Sembra che sia scoppiata una guerra qui..come rovinare un bel posto..anche se.. disse guardando la ragazza con modi ammaliatori ..se vuoi stasera ti posso mostrare veramente un bellissimo luogo, altro che questa mensa.... Beh adesso devo andare, purtroppo impegni inevitabili mi portano via.. in caso a dopo my lady concluse con un sorrisetto ed un occhiolino muovendosi verso l'uscita. Nonostante la sua riluttanza verso i bordelli, in quanto per lui pagare per un po di calore umano toglieva tutto il divertimento, si diresse verso "La tiefling ubriaca". Necessitava di soldi e gli esperimenti di magia non facevano proprio per lui.
  3. Damien Marsh (Human/Half-Fiend) https://www.myth-weavers.com/sheet.html#id=2061539 Descrizione Damien è un ragazzo di 17 anni di bell'aspetto nel quale scorre per gran parte sangue demoniaco. La sua natura lo avrebbe reso quasi un demone completo se non fosse stato per suo padre, il quale riusci a strapparlo dal luogo cupo dell'abisso dove era nato. Portato via da quel luogo ancora piccolissimo non ebbe mai modo di conoscere sua madre; di lei seppe solo frammenti di cose raccontate dal padre nelle costanti visite durante la sua infanzia. Affidato alle cure di Lady Chandra, crebbe insieme a lei, ai suoi figli (vedendoli come fratelli) ed insieme agli altri ragazzi dell'istituto creato per i giovani avventurieri. Fu proprio li che lentamente il giovane Damien iniziò a conoscere il mondo e tutte le sue sfaccettature, mitigando quella sua pulsione verso la malvagità dovuta dal suo sangue. Fin da subito si dimostro un talento naturale, le sue caratteristiche fisiche ed intellettuali erano sopra la media nonostante la sua piccolissima età (il suo retaggio in questo era ben presente). Fu proprio questo il motivo per cui lentamente il mezzo “deomone” diventò sempre piu insofferente verso gli studi e verso gli altri. Sole poche persone richiamavano il suo interesse. Tra loro sopratutto i membri dell'accademia con i quali condivideva interessi (come con Rengar con il quale non mancava mai qualche osservazione verso l'altro sesso) e capacità (come gli altri mezzo-demoni). Le uniche situazioni dove si impegnava erano gli scontri fisici insieme alle sue fidate armi, le quali sembravano quasi una propagazione della sua mano. Era proprio in quei momenti che riusciva a sentire il suo sangue ribollire ed un sorriso inevitabilmente salire nel suo volto. Fu per questo che intraprese fin da subito la strada del combattente, iscrivendosi ad ogni corso presente nell'accademia; per poi pero abbandonarlo, in quanto sempre inferiore alle emozioni che cercava. Era questo che più ricercava nella sua vita; niente sembrava soddisfarlo, se non fugaci amori e situazioni sempre al limite. E cosi che la sua vita nell'accademia prosegui, spendendo sempre ogni moneta d'oro che gli veniva data (non riusciva a resiste a nessuna cosa che reputava misteriosa, bella ed interessante) e lanciandosi sempre in ogni sfida qualunque essa fosse.
  4. Avviso anche io ufficialmente la scelta di Damien Marsh! Domani mi dedicherò anima e corpo alla scheda visto che sono a casa per allerta meteo 😅
  5. Io ancora sono un po indeciso su quale scegliere... potrei puntare su Alucard, oppure anche Vassilixia, visto che anche Zellos stava valutando il buon albino. @Zellos dimmi te 😉 Vi avviso che a breve iniziero ad importunare i rispettivi genitori. Ah! ovviamente un saluto a tutti i nuovi!!!!
  6. La mia considerazione della campagna non potrà essere cosi dettagliata ed utile come le altre, in quanto è stata per me la mia primissima volta come giocatore in un Pbf, e non ho mai avuto esperienza di masteraggio. Partendo da questo presupposto mi sono lanciato in questa campagna senza avere dei metri di paragone e o specifiche aspettative. Ho iniziato con una grande curiosità di provare e di divertirmi nel ruolare, e questo posso dire di averlo raggiunto appieno. Già prima di entrare avevo avuto ottime sensazione leggendo la campagna, e dopo essere entrato sono state più che confermate. Le problematiche sopra esposte effettivamente si sono mostrate verso fine campagna sopratutto, pero per quanto mi riguarda personalmente non mi hanno dato particolari fastidi. Poi è vero, per esempio: la piccola parte dove erano stati eliminati i combattimenti per un sistema diverso di sfida è stato meno appassionante, in quanto con quella metodologia si andava a vanificare qualsiasi costruzione di scheda e quindi di tutto quello ad essa collegato, però era stato comunque fatto per una motivazione precisa e in modo temporaneo. Riguardante il bilanciamento penso che nessuno di noi abbia avuto intenzione di creare dei pg che fossero invincibili. Difatti l'impressione che ho avuto è che sia stata messa sempre prima la coerenza del personaggio in confronto a quello che fosse piu ottimale. Poi il fatto che alcuni personaggi fossero piu forti di altri penso sia dovuto, come gia detto, anche dalla 3.5 e da una personale idea di bilanciamento. Per quanto mi riguarda avendo meno conoscenze di quasi la maggior parte di voi non ho avuto la sensazione di aver fatto un pg sbilanciato, in quanto Golban aveva buoni danni (sopratutto quando aveva la sua fidata estetista Chandra 😎) però anche forti limiti. E' vero poi che gli incantatori hanno generalmente la vita più facile, pero penso che alla fine ognuno di noi abbia avuto il suo spazio nei combattimenti. Io con Golban ho picchiato forte e mi sono anche arenato in una fanghiglia per tutto un combattimento, pero comunque mi sono sempre divertito. Con questo voglio dire sinceramente che non credo sia un problema per nessuno depotenziare qualcosa in caso di necessità, come ha detto Ian basta parlarne e fermare un eventuale problema direttamente sul nascere. Detto questo posso dire di essere rimasto estremamente contento, divertendomi molto affezionandomi sia al mio pg che a gli altri. Nonostante sia arrivato dopo, e quindi buona parte me la sono persa, non ho avuto difficoltà ad entrare nella storia, e a prendermela a cuore. Quindi per me è stata una esperienza più che positiva, poi i margini di miglioramento ci sono sempre, anche per me medesimo. Con questo concludo ringraziando anche qui tutti, per il divertimento offerto in questa avventura e sarò ben felice di partecipare al "proseguo", anche se Golban è stato fino al penultimo checkpoint paladino e quindi senza figli 😜
  7. Golban Brown Drowdson Lettera di Celeste La lettera della giovane elocatrice arrivo quando ormai la vita del paladino aveva intrapreso una strada completamente nuova. Lesse attentamente le parole della compagna d'avventura e amica. Il suo cuore ed il suo spirito non si era ancora placato, ancora per lei la battaglia non si era chiusa e quindi anche tu hai scelto la tua strada.. pensò il paladino per poi volgere lo sguardo verso la persona piu cara a lui ...solo adesso posso capire il dolore che hai provato...spero solo che ti ricorderai di non essere mai sola..Celeste...che il tuo spirito possa ritrovare la felicità... Glantria Futuro
  8. Golban Brown Drowdson Le ultime dai funerali La reazione di Vixenia fu inaspettata per il paladino. La donna si lasciò andare piangendo sulla sua spalla, in quel momento Golban non pensò a niente se non a lei. Ricambiando quel triste e tenero abbraccio cercò di consolarla ...e lui lo era..per lui voi eravate tutto..eravate il suo piu caro tesoro.. ...non sei sola...concluse sussurrando, in ricordo della sua promessa. Saluti a chi non parte per Firedrakes Quel momento fu anche un "addio", o meglio, un arrivederci per qualcuno di loro. Sharifa decise di dirigersi direttamente verso il Sud, ormai tutta la Savana gravava sulle sue spalle. Sharifa, è stato un onore conoscerti..in questa impresa che abbiamo compiuto non solo ho conosciuto una stregona dall'incontestabile potere, ma anche una donna leale e sincera. Sono sicuro che sotto la tua guida la Savana sarà un luogo di pace e prosperità. E ricordati che oltre il confine non avrai solo dei compagni d'armi, ma degli amici su cui far affidamento. Giorni dopo Il ritorno in Occidente fu come un ritorno ad una realtà che sembrava lontana. Molto era accaduto in quei mesi e quasi increduli gli occhi di Golban rivedevano i luoghi dove tutto era iniziato. un mondo di pace e ordine..sara questo il futuro che ci attende realmente..?! solo il tempo ce lo dirà.. X Bjorn A Garnia Cosi il paladino aveva scelto la sua strada, erano passati anni dal giuramento che aveva fatto a se stesso il giorno dell'investitura a Sacro Cavaliere “..padre, da oggi giuro sulla mia stessa anima che faro ammenda dei tuoi peccati in modo da liberarti dal fardello del tuo errore...”. Un giuramento fatto per senso di colpa, non per se stesso ma per redimere gli errori di un passato non suo...e adesso, al cospetto della donna che amava, se ne era riappropriato.
  9. Golban Brown Drowdson L'ultimo atto era giunto, portato fuori il Collettore fu Clint ad attivarlo e distruggerlo. La fiamma inizio cosi ad ardere con maggiore intensità fino ad esplodere in un bagliore di luce; quell'artefatto era stato definitivamente distrutto. Per fortuna tale bagliore non aveva generato nessuna forza distruttrice, nessun altro sacrificio era stato necessario. La guerra era finita, ma il prezzo era stato alto. In quei giorni nonostante la vittoria l'aria era pesante, molti corpi vennero recuperati, molte vite erano state spezzate e chi era rimasto aveva l'obbligo di convivere con tale dolore. Questo dolore raggiunse l'apice nei giorno del funerale. Golban, ormai recuperato dalle svariate ferite riportate, presenziò con il dovuto rispetto alla cerimonia, quanto dolore..quante perdite per una vittoria...non rimane altro che la speranza per il futuro...che St. Cuthbert guidi le nostre anime.. A conclusione della cerimonia si fermò a dare le condoglianze alla famiglia Draconis, soffermandosi su Vixenia. Inginocchiandosi Mi dispiace mi lady...non doveva finire così..non sono stato in grado di salvarlo rialzandosi lasciò le figlie draconiche nel loro lutto. In Golban la voglia di rivedere Vixenia era molta, ma anche se avrebbe voluto non poteva stargli accanto in quel triste momento. Successivamente il paladino si diresse a pregare per l'anime dei combattetti caduti, soffermandosi su i suoi compagni d'armi. Seline.. Tom Po.. Thorlum...nonostante le vostre battaglie personali avete dato un futuro a tutti noi.. disse con un filo di voce, ..avete dovuto pagare il prezzo più grande...non verrete dimenticati... concluse riservando ancora a loro un ultimo pensiero che la vostra anima adesso possa trovare la pace.. Le luci stavano calando mentre Golban si allontanava dal luogo della cerimonia, il Katai ora libero si mostrava davanti a lui ...quello che verrà adesso è nelle nostre mani...
  10. Golban Brown Drowdson Il falchion di Bjorn raggiunse le membra di quel demone, la fine era giunta e con essa la loro vittoria. Ce l'abbiamo fatta!! penso il paladino vedendo il demone ormai perire. Il sorriso non fece in tempo ad emergere dalla bocca di Golban che Xagroth scarico tutto il suo potere come lascito mortale. Una ondata di fuco invase tutta la sala, devo protegger... fu questo l'ultimo pensiero prima che tale energia scagliò lontano il paladino. In quel fumo e cenere della sala lentamente Golban riapri gli occhi. Con il corpo ancora tumefatto dall'accaduto cerco di rialzarsi, la potenza di quella energia era stata devastante, per fortuna la sua sacra armatura era riuscita in parte ad assorbirla. Il suo sguardo si rivolse in tutta la sala per cercare i suoi compagni. In poco tempo fu chiaro al paladino che non tutti erano riusciti a salvarsi. Il corpo di Thorlum giaceva immobile e quello di Seline inanime tra le braccia di Celeste. Non ebbe la forza di avvicinarsi a Celeste, strinse solo il pugno dal dolore ...quale prezzo abbiamo dovuto pagare per vincere...?! Altri suoi compagni erano caduti per poter garantire la pace in tutta Arth, assorbiti da quel maledetto artefatto. Adesso era proprio il Collettore ad essere rimasto inerme in mezzo alla stanza. Le notizie di Angelos diedero le ultime informazioni sullo sviluppo della battaglia all'esterno. Lo scontro si era concluso, e toccava al gruppo di eroi occuparsi del Collettore. Non c'è altra soluzione che distruggerlo! Quello che è successo qui non deve più ripetersi... troppo sangue è stato versato per questo oggetto...chiunque vada deve avere la possibilità di tornare indietro... lo sguardo andò verso celeste ..lo dobbiamo per chi si è sacrificato per questo..
  11. Golban Brown Drowdson Lentamente il paladino riusci a riprendere controllo del suo corpo, appena in tempo per evitare in parte una ondata di fuoco che colpi l'intera sala. Nonostante fosse riuscito spostarsi in tempo parte di quella energia lo aveva investito, ed un calore immane sali dalla gamba destra del saccro Liberatore. In ginocchio ma ancora non sconfitto Golban si guardo attorno, adesso poteva muoversi. Il corpo di Seline giaceva a terra Non ho fatto in tempo a fare niente! accanto a lei Sharifa, anch'essa, colpita dal quella immensa energia. Sharifa resisti! urlo il paladino dirigendosi verso la stregona. Una luce attraverso le braccia del paladino per convogliarsi nel corpo della lizardfolk. Lo sguardo del paladino era diretto verso quell'essere non posso stare con le mani in mano! Penso il paladino convogliando a se le restanti energie divine per scaricarle in una alone di luce. XTUTTI
  12. Golban Brown Drowdson La battaglia sembrava girare per il verso giusto, il vampiro era caduto e lo shogun ormai si ritrovava spalle al muro. stavolta è finita...manca poco... penso il paladino prima di ripartire all'attacco. Bastò però un semplice secondo per spazzare via qualsiasi convinzione presente nella testa del Sacro Liberatore; dal corpo dello shogun prese vita la sua vera essenza. Un demone Balor si mostro dinanzi al gruppo di eroi, nemico si era mostrato per la sua vera natura Eri tu dietro tutto questo! L'attacco del demone fu perentorio, una scarica di energia negativa investi il paladino senza dargli possibilità di risposta, Maledetto! gridò a mezza voce cercando la forza di muoversi ancora una volta verso il nemico. La situazione iniziò a precipitare velocemente quando anche l' animo di Seline iniziò a vacillare Maledizione! il suo lato demoniaco sta prendendo il sopravvento devo fare qualcosa!!...se solo riuscissi a muovermi...!
  13. Golban Brown Drowdson Stavolta il paladino non si fece trovare impreparato, il suo sacro colpo lasciò un segno indelebile sul volto di quell'essere maledetto. Sara la tua fine! pensò il paladino prima di comprendere che ancora il combattimento era ben lontano dalla conclusione. La reazione del vampiro fu immediata, in secondo sbalzo Golban lanciandolo a debita distanza. Il colpo non fu forte, ma tramite quello stratagemma era riuscito a prendere tempo. Non riuscirai a salvarti con i tuoi trucchetti stavolta! Pensò il paladino mentre si rialzava. Le parole si strozzarono in gola appena vide Celeste lanciarsi senza remore verso Ishibura. Lo shogun non diede scampo alla giovane elocatrice la quale si ritrovo riversa a terra. Celeste! Devo trovare il modo di salvarla! Ishibura non si limito solo ad attaccare, con argute parole cerco di spronare la parte demoniaca di Seline, le quali sembravano far breccia lentamente nel suo animo. Seline! Non lo stare a sentire, qualsiasi cosa dica o faccia adesso la tua vita non appartiene solo a te! Adesso la tua vita appartiene hai tuoi figli, ed è per loro che devi combattere! Possiamo porre fine a tutto, qua ed ora! L'esito della battaglia si reggeva su un filo sottilissimo, qualsiasi minima azione avrebbe potuto cambiare le sorti dello scontro.
  14. Golban Brown Drowdson Le decisioni erano state prese ed il tempo si faceva sempre meno amico del gruppo di eroi. Derbel e Unvarkerentilarhys quindi...spero sono che questa guerra non richieda un prezzo troppo alto da pagare... Il gruppo di eroi quindi si mosse attraverso le indicazioni che il sacerdote dell'infinito aveva dato loro. Nonostante la guerra che imperversava quel palazzo riusciva a mantenere tutta la sua autorità e nobiltà, solo dopo vari minuti raggiunsero la porta del tempio. Appena aperta quella porta un aura malvagia, proveniente da un cupo braciere investi il paladino deve essere il collettore..in esso percepisco un terrificante potere... Davanti ad esso vi era Masato Ishibura. Le sue parole non lasciavano spazio a discussioni o pentimenti, il suo destino sembrava ormai inevitabile Ci era stato descritto come un uomo con dei valori...se ancora risiedono in lei ponga fine a tutto questo! Le gesta hanno generato solo odio e terrore, ed ora devono fermarsi in qualsiasi modo! Golban volle comunque dare un ultima possibilità di salvezza a quell'uomo il cui animo era cambiato cosi drasticamente. Quando pero scese dalle tenebre Hisakawa il paladino comprese che ormai tutto era gia deciso, lo scontro inevitabile. Hisakawa, siamo qui per vedere la tua caduta! Disse stringendo a se la sua Sacra Liberatrice questo sara il tuo ultimo atto! Stavolta era lo scontro decisivo, nessuno sarebbe scappato.
  15. Golban Brown Drowdson La battaglia si concluse con l'eliminazione di ogni membro presente degli Undici, o almeno sarebbe dovuto andare cosi. Proprio nel momento cruciale Naganori Hisakawa, parando il colpo del paladino riusci a scappare. Maledetto!! è riuscito a scappare...! ...è riuscito anche a bloccare con disinvoltura il mio colpo...questo essere supera di gran lunga qualsiasi nemico affrontato fino ad ora..devo stare attento....e sono certo che prima della fine riapparirà.. Penso Golban guardandosi attorno per capire la situazione alle sue spalle. In qualche modo il nemico era sconfitto, il paladino si avvicino ad aiutare i compagni piu indeboliti nello scontro, aiutando anche la povera Argentia che lentamente sembrava recuperare la sua umanità. All'esterno però le fila dei caduti andavano ad aumentare, anche Lord Costantin aveva dovuto lasciare la propria vita per questa guerra. Il paladino poggio quindi una mano sulla spalla al Draconis in segno di vicinanza dobbiamo dare senso a tutto questo, non possiamo fallire.. Un aiuto inaspettato venne dal sacerdote dell'infinito, il quale, dopo un po di tempo passato con Clint, pareva aver cambiato fazione. Golban squadrò quell'uomo mentre parlava, in fondo era un membro degli Undici fino a qualche secondo fa. Le sue parole pero furono oneste, e senza doppi giochi, anzi sembrò dare informazioni importanti sul collettore e quello che stava accadendo. Il paladino ascoltò attentamente prima di entrare nella discussione, e dopo essersi presentato decise di proferir parola se il comandate Ishibura ha mutato la sua natura dopo essersi impossessato del Collettore, potrebbe essere quell'oggetto l'origine di tutto. Vi sono oggetti che possono influenzare l'animo di un uomo senza che esso se ne renda conto...Vi è un modo per distruggerlo? Perché se è cosi che stanno le cose fermare Ishibura potrebbe non essere più sufficiente... Un altro quesito pero venne proposto alla compagnia d'eroi. Salvare due persone... penso il paladino osservando tutti i suoi compagni la maggior parte di noi ha persone care che adesso stanno combattendo qua fuori..in fondo la persona che desidero rivedere non è qua fuori... non ho nomi da fare... esordì il paladino ognuno di noi ha qualcuno che desidera rivedere alla fine di tutto questo, e quindi posso comprendere appieno il desiderio di salvarlo in mezzo a questo inferno...la sopravvivenza di Derbel sicuramente garantirebbe un futuro a tutto il continente Occidentale, ma per il resto è giusto che ognuno protegga la persona a lui più cara..è anche per questo che combattiamo..
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.