Jump to content

Avventure nelle Terre Selvagge - Mai lasciare il sentiero


L_Oscuro

Recommended Posts

Nei pressi di Lagolungo, 6 settembre 2946

Il proclama di Re Bard per tutti i popoli liberi ha attirato l'attenzione di tanti avventurieri che hanno deciso di mettere alla prova le proprie capacità ed il loro coraggio, o semplicemente di chi ha voglia di mettersi alle spalle il proprio passato oscuro.

La festa di celebrazione della Battaglia dei Cinque Eserciti si terrà a breve a Pontelagolungo, e l'evento attirerà certamente centinaia di curiosi.

Siete tutti in viaggio per Valle, e vi trovate nei pressi del Lago Lungo. Nell'acqua si intravedono le rovine della vecchia Pontelagolungo, travi annerite che spuntano come costole spezzate, e quando l'acqua è calma si riescono a vedere le ossa di Smaug il Terribile biancheggiare sul fondale. A volte qualche gemma proveniente dalla favoleggiata corazza del drago viene riportata a riva dalle onde.

Mentre siete tutti in marcia verso nord, sentite un rumore di qualcuno che corre, e poi una voce gridare:

Aiuto! Aiuto!

Un ragazzino di cirda dieci anni spunta all'improvviso dai cespugli di fronte. Vi vede e si dirige verso di voi agitando le braccia. Le guance rigate dalle lacrime.

[Ragazzino]
Aiuto! Vi prego aiutatemi! Mio padre... le sue guardie... vogliono ucciderlo! Stavamo andando a Bosco Atro, e ora vogliono ucciderlo! Mi ha detto di scappare e cercare aiuto... vi prego, aiutatemi!

Continua a piangere, guardando verso la direzione da cui è venuto.

[Ragazzino]
Presto...

Link to comment
Share on other sites

Lifstan (bardiano guerriero)

"Ora calmati, sono un Emissario di Re Bard. Quanto ti sei allontanato da tuo padre? Quanti sono gli uomini che lo minacciano?" chiedo con urgenza ma fermezza al ragazzino avvicinandomi a lui.
 

Spoiler

 

Lisftan è un giovane uomo più che ventenne ma ancora chiaramente non trentenne. È di altezza media e fisico allenato seppur non eccessivamente muscoloso, gli occhi sono nocciola ed i capelli castano chiari, la pelle chiara anch'essa, il viso è rasato. Il guerriero mostra chiaramente i modi educati di un individuo proveniente da una famiglia nobile, ma ciò non toglie che egli sia anche un abile combattente addestrato a lungo nell'uso dello scudo e della spada. Sognava di far parte delle Guardie Reali di Re Bard, ma le sue origini notabili e rispettabili lo hanno reso un candidato ideale come Emissario per il giovane regno nato nella città ricostruita di Valle.

Indossa un armatura di maglia ad anelli di ottima fattura, seppur non nanica, un grande scudo ovale di legno, tale da coprirlo quasi completamente dietro di esso, ed al fianco porta una bella spada lunga. Attorno alle spalle ha un mantello foderato di pelliccia di castoro agganciato all'armatura con due grossi fermagli dorati che sono anche, per via dela loro foggia, il simbolo ben evidente del riconoscimento e ruolo conferitogli da Re Bard.

TOR-barding.jpg.560378fac8deadca562227a8ad6f0f78.jpg

 

 

Edited by Pyros88
Link to comment
Share on other sites

Wraith

Sono un paio di giorni che viaggio con questo gruppo, estranea come al solito in un gruppo che pare, in un modo o nell'altro, essere già unito da certi legami. Ci siamo incontrati sulla strada e, nonostante inizialmente fossi restia, alla fine abbiamo deciso di muoverci assieme verso la nostra destinazione comune. Non ho parlato molto in questi giorni, limitandomi a presentarmi come Wraith ed eludendo al meglio possibile domande più private riguardanti il mio passato. 

Quando il ragazzino sbuca dai cespugli, prima di riconoscere che si tratta di un semplice fanciullo, la mano si muove istintivamente verso l'elsa della spada che porto al fianco ed i muscoli si tendono. Ascolto le sue parole e vedo Lifstan farsi avanti come portavoce per avere informazioni in più. Socchiudo gli occhi, che dardeggiano continuamente da un lato all'altro della strada, aspettandosi problemi da un momento all'altro. 

C'è qualcosa che non mi quadra nelle parole del fanciullo: le guardie del padre vogliono ucciderlo? Una banda di orchetti, dei briganti, alcuni dei famosi ragni giganti forse... ma le sue guardie? Non dico comunque nulla, rimanendo guardinga, aspettando che Lifstan, o un altro dei miei nuovi compagni, faccia maggior luce sulla questione. Nel frattempo mi tengo pronta ad agire.

@Descrizione

Spoiler

Wraith è una donna all'apparenza sulla trentina, anche se grazie alla longevità tipica del suo popolo potrebbe avere ben più anni sulle spalle. La pelle è chiaramente segnata da una vita passata nelle terre selvagge, abbronzata dal sole e sferzata dalle intemperie. Capelli di un castano rossastro, leggermente mossi e tenuti legati in una coda alta, ricadono in due ciocche contornando un volto affilato ed indurito da un passato chiaramente turbolento. Un solo occhio, dello stesso verde delle foreste, spicca su quel volto, l'altro coperto da una benda nera, con una profonda cicatrice che le parte dalla fronte e le arriva fino al mento. 

Indossa abiti semplici e confortevoli, resistenti abbastanza da sopravvivere alle terre selvagge e ad una vita passata lontano dalle comodità. Una camicia di lana un tempo bianca, gilet di pelle rinforzata, con spalliere e bracciali per protezione, pantaloni di un verde tendente al marrone, stivali comodi e rinforzati ed un lungo mantello con cappuccio dello stesso verde dei pantaloni, che tiene chiuso sul petto e con il cappuccio alzato per la maggior parte del tempo.

Alla cintura porta una spada semplice, usurata da molte battaglie ma tenuta perfettamente affilata e sempre pronta, mentre sulle spalle tiene legato un arco lungo con faretra ed un piccolo scudo tondo, su cui un tempo probabilmente spiccava un'insegna o un simbolo che però è stato visibilmente grattato via. 

 

 

Link to comment
Share on other sites

Beli

@descrizione

Spoiler

Beli è un nano abbastanza giovane, seppure possa essere facilmente scambiato per più anziano per via della folta barba e del viso indurito. Beli ha capelli castani e barba castano grigia e per nulla curata che sembra più lunga della sua intera faccia.

Anche i capelli sono sciolti ed incolti, con l'unica eccezione di due piccole trecce che scendono timidamente al fianco delle guance, come due basette. Una fascia dello stesso colore della capigliatura gli copre la fronte, forse dando l'aria che abbia una fronte meno alta.

Sguardo duro e di poche parole, Beli non ha passato molto tempo in compagnia di altri da quando è arrivato, ad eccezione di una compagnia di mercanti di Erebor, con cui ha condiviso più di una pinta di birra.

Beli indossa abiti marroni da viaggio, una cotta di maglia che si adatta alla sua corporatura non troppo sottile, sopra di essa porta un mantello verde con un fermaglio che sembra dorato, ma che potrebbe essere anche un trucco dei maestri nani.

Oltre a questo porta con se una spada corta ed un borsellino che sembra risuonare di monete quando lo agita.

Stavo cominciando ad abituarmi alla presenza di questa donna misteriosa con un solo occhio, quando un ragazzino compare dai cespugli. Ehi! Da dove sei sbucato tu? Dove si trova tuo padre? Domando, aspettando anche le risposte alle domande di Lifstan.

Edited by Athanatos
Link to comment
Share on other sites

Kol

Rivedere Lifstan mi ha fatto piacere, è sempre stato un ragazzo pieno di risorse, dei due sempre quello che aveva più successo, con le ragazze soprattutto, ma anche nella vita in generale. Saranno le sue origini, sarà che, anche se non me la passo male, provengo sempre da una famiglia di mercanti, non so... ma dei due è sempre stato quello più bravo ad inserirsi in certi contesti e a farsi apprezzare. Ho conosciuto anche i suoi nuovi compagni di viaggio, un gruppo eterogeneo ma fatto di persone "per bene" si vede a pelle, e poi nani ed elfi mi sono sempre stati simpatici, mio padre spesso ha avuto a che fare con quelle genti durante i suoi affari.

Lifstan e i suoi amici credono molto alle buone intenzioni di Re Bard, io sono molto più disilluso riguardo all'editto, alla festa dei 5 eserciti o a come gira tutto questo fot**o mondo, mi ritrovo seduto su un masso, ad osservare il Lago Lungo e le sue lente e piccole onde con la mia solita faccia imbronciata, mentre facciamo una piccola pausa dal nostro viaggio verso Valle.

Ad un certo punto un bambino arriva verso di noi correndo e piangendo, lo guardo un attimo distrattamente, e poi mi rigiro subito verso il Lago un altro mocciosetto che ha voglia di scherzare, vorrà attirare l'attenzione per ricevere una dolcetto o una moneta di rame

Spoiler

Kol è un ragazzo di quasi 30 anni, ben piazzato, muscoloso, corporatura nella media. Porta i capelli neri lunghi tenuti un po' selvaggi, viso abbastanza squadrato, mascella spigolosa. Ha degli occhi castano scuri piuttosto profondi, non ama molto sorridere, è spesso assorto nei suoi pensieri e parla il giusto, solo quando serve. Indossa sempre abiti scuri, porta con sè diverse armi: una spada larga a cui è molto affezionato, una lancia dietro la schiena e due asce da lancio ai fianchi. Con lui ha anche uno scudo, non indossa armature, ama sentirsi libero nei movimenti.

E' una buona persona fondamentalmente, ma si vede che ha sofferto in passato, gli è morto il fratellino durante l'attacco di Smaug, e da quel momento è in cerca di vendetta, non sa nemmeno lui bene verso cosa o chi, ma ha bisogno di sfogare la sua rabbia. Dopo tanto tempo passato al suo Paese o al massimo nei dintorni di Pontelagolungo, dopo aver incontrato nuovamente il suo amico Lifstan ha deciso di mettersi in viaggio, è disilluso dai tempi moderni, ma vuole giocarsi un'ultima possibilità, provare a dare un senso diverso alla sua vita.

(L'immagine la trovate nella sua scheda del dropbox)

 

Edited by Brenno
Link to comment
Share on other sites

Caranthiel

Lifstan ha già preso la parola e lascio che il ragazzino risponda a lui, un volto dai tratti sicuramente più familiari. 

Ne approfitto intanto, invece, per muovermi verso le fronde da cui è giunto e tendere occhi ed orecchi, alla ricerca di suoni e colori che possano confermare o smentire le parole del giovane. 

Descrizione

Spoiler

Caranthiel è una figura esile e slanciata, elegante nei movimenti alla maniera dei Silvani.

Porta lunghi capelli rossastri, tenuti sciolti tranne che per due strette trecce che le cadono sulle tempie; il suo sottile volto appuntito incornicia di un delicato incarnato chiaro un paio di penetranti, intelligenti occhi azzurri, che non riescono a tradire ľindecifrabile età dell'Elfa. 

Caranthiel veste dei colori dei bosco, verde e marrone, e mostra a malapena la sua vocazione da avventuriera curiosa del mondo, esibendo le armi del suo popolo: la spada e l'arco. 

MdS

Spoiler

Percezione +4.

 

Edited by Ghal Maraz
Link to comment
Share on other sites

Ascoltate le parole del ragazzino, a metà tra il sospetto e l'urgenza di aiutarlo, quando questi si limita a urlarvi.

Seguitemi!

Poi corre verso ovest. Inizialmente siete indecisi, ma l'urgenza nella voce del bambino vi spinge a seguirlo.

Per Caranthiel

Spoiler

Il tiro su percezione non tu dice nulla di che.

Durante il breve tratto che percorrete sul sentiero poco battuto e su cui è ricrescita l'erbaccia, il ragazzo parla e ansima.

Noi... Siamo mercanti... Anf anf... Mio padre... Li ha assoldati... Come guardie... Ma ora... Anf anf... Vogliono derubarci!

Arrivate poi in uno spiazzo, e vedete un uomo in là con gli anni appoggiato di schiena ad un albero, che impugna un bastone.

Tre uomini si tengono a debita distanza, uno di loro ha un segno sul viso, insanguinato.

 

IMG_20181215_222033.png

Link to comment
Share on other sites

Per Lifstan e Kol

Spoiler

Conoscete i tre come Jonar, Kelmund e Finnar, tre combinaguai di Pontelagolungo.

Erano sgherri al soldo del vecchio Capo, ma il nuovo e saggio Capo li ha giustamente licenziati.

Appena arrivate, il più grosso dei tre vi urla

Indietro! Questi non sono affari vostri! Il vecchio ci ha ingannati! Ci stiamo solo prendendo quanto ci spetta!

Mappa dell'incontro:

Spoiler

Voi venite da sinistra, il vecchio è la pallina verde, i tre sono le palline nere.

Quello ferito in viso è la pallina in basso, quello che vi urla contro è quello più a destra.

Perdonate se non metto i numeri, sto da cellulare.

E perdonate l'assenza, ma nel weekend sono meno attivo!

 

 

IMG_20181215_223329.png

Link to comment
Share on other sites

Kol

Al diavolo!, sono l'ultimo ad alzarsi quando gli altri decidono di seguire il ragazzino. Getto rabbiosamente un sasso nel lago, raccolgo lo zaino e seguo il gruppo.

Mentre ci muoviamo il ragazzo ha modo di dirci, seppur affannosamente, qualche altro dettaglio. Non pare scherzare, forse ho sbagliato a non prenderlo sul serio.

Giunti ad uno spiazzo un uomo di mezza età, che dovrebbe essere quindi il padre, è circondato da tre uomini che conosco bene. Altro che guardie, questi sono tre balordi, solo un pazzo potrebbe contornarsi di gente del genere!

Mi rivolgo ad uno di loro Jonar, che c***o stai facendo qua? Lasciate stare quell'uomo...o vi butto a calci in  c**o nel lago.

Spoiler

Se serve intimidire... +0

 

Link to comment
Share on other sites

Liftsan (bardiano guerriero)

"Si li conosciamo" rispondo serio e a bassa voce al nano che chiede a Kol se li conosce dopo le parole con cui si rivolge quest'ultimo ai tre. "Sono degli attaccabrighe, soprattutto ora che hanno perso il lavoro per il Capo di Ponte Lagolungo, ma non saltiamo a conclusioni affrettate. Sentiamo cosa hanno da dire."

"Calmo Finnar. Abbiamo semplicemente risposto all'appello del ragazzino, ma ora che siamo qui perché non ci calmiamo tutti un attimo e vediamo di non spargere sangue? Sono di ritorno da Borgo dei Boscaioli come Emissario di Re Bard ed il viaggio fino ad ora è stato tranquillo e senza sorprese, non vorrete rovinarmelo proprio ad un passo dal giungere a Valle, vero? Avete detto che il mercante vi ha imbrogliato; bene raccontatemi tutto. Gestirò la cosa in maniera imparziale." dico in maniera distensiva e dialogante al più grosso dei due che ci intima di non immischiarci. "Ora che sono qua però sapete bene che non posso fare finta di niente. Non con queste appuntate su di me." dico indicando chiaramente i fermagli del mantello con il simbolo di Re Bard, chiaro segno del riconoscimento conferitomi, dico facendo qualche passo avanti, le mano che non imbraccia lo scudo ben in vista e lontana dalla mia spada lunga ancora infoderata.

Spoiler

Test Persuasione +4

 

Link to comment
Share on other sites

Wraith

Quando il gruppo inizia a correre inseguendo il ragazzino esito un secondo. Non mi piace lanciarci così alla cieca. Eppure inizio a correre anch'io, pronta ad ogni evenienza. 

Quando raggiungiamo la radura vedo la scena e sento Lifstan e Kol iniziare a parlare. Rimango silenziosa, facendo alcuni passi in avanti, affiancandomi ai due in prima linea. La spada rimane adagiata nel suo fodero ma, vistosamente, mi stacco lo scudo dalle spalle iniziando ad allacciarlo al braccio. Gli occhi sono sempre fissi sui tre briganti, il volto impassibile e lo sguardo duro. Sono contenta che Lifstan stia cercando la via diplomatica, ad un'occhiata non sembrano nemmeno criminali efferati e non credo meritino il filo di una lama sul collo. Però rimango pronta a scattare.

@DM

Spoiler

Il mio iniziare ad imbracciare lo scudo visibilmente è un tentativo di aiutare Kol nel suo intimidire. Giusto per mostrare chiaramente ai tre che o stanno buoni o siamo pronti a fargli un mazzo così.

 

Link to comment
Share on other sites

Radura nei pressi del Lagolungo

Per Kol e Wraith

Spoiler

Con l'azione "Aiuto" di Wrath che concede vantaggio alla prova di Kol:

7 e 10. 

Jonar, il più grosso dei tre, si rivolge principalmente a Lifstar e Kol

[Jonar]
"Dannati voi! Voi e re Bard! Il vecchio Governatore vi avrebbe messo al vostro posto! Le celle! Non pensate mai agli affari vostri?"

Con un occhio continua a guardare l'uomo appoggiato all'albero col bastone.

[Jonar]
"Facciamo così, voi ve ne tornate al lago, e ci fate fare il nostro lavoro per pochi minuti, con le bocche ben chiuse. E poi potremo dividere la merce di questi due fessi!"

Sembra non credere particolarmente alle proprie parole, ma tentar non nuoce...

Link to comment
Share on other sites

Lifstan (bardiano guerriero)

"Mi conosci troppo bene per credere davvero di potermi fare questa proposta. Spiega le ragioni per cui tu ed i tuoi colleghi vi ritenete imbrogliati dal mercante e vedremo di trovare una giusta soluzione." dico con il solito tono fermo ed irreprensibile, stavolta la mia mano sinistra va ad appoggiarsi sull'elsa della spada infoderata.

Spoiler

test persuasione +4

 

Link to comment
Share on other sites

Beli

Guardo torvo i tre, per nulla mosso dalle loro minacce. Voi conoscete Lifstan e Kol, ma non me! Annuncio in tono per nulla amichevole. Fareste bene a trattenere la vostra lingua, abbiamo affrontato molto di peggio in questi giorni e di certo non temiamo voi!

@dm

Spoiler

Intimidation +3 se necessario.

 

Link to comment
Share on other sites

Wraith

Osservo la scena rimanendo impassibile. Alle parole dei tre briganti capisco chiaramente che non sembra esserci via d'uscita pacifica. È chiaro come non siano minimamente intimoriti dal nostro gruppo, nonostante l'evidente superiorità numerica e di equipaggiamento. Ascolto Lifstan e Beli tentare una seconda volta l'approccio diplomatico ma mi aspetto poco da esso. 

Con estrema calma estraggo la spada dal suo fodero, lasciando il braccio rilassato lungo il fianco. Cerchiamo solo di non ucciderli se possibile. Dico rivolgendomi a bassa voce al gruppo. Non ho dubbi che re Bard saprà trattare con loro se li consegniamo alla giustizia. 

Non dico altro, continuando a fissare i tre di fronte a noi, aspettando una risposta alle parole di Lifstan e Beli. Ma mi tengo pronta a scattare al minimo segno di minaccia verso il gruppo o verso il mercante.

Link to comment
Share on other sites

Radura nei pressi del Lagolungo

Compreso che non l'avrebbero spuntata con quel gruppo tanto numeroso e ben armato, i tre si guardano bene in viso, e fanno cadere il bluff. Quello grosso parla al mercante.

[Jonar]

"E va bene, va bene... Oggi ti dice bene Baldor. Hai trovato degli incorruttibili!"

Poi si rivolge a voi

[Jonar]

"Avete vinto, va bene? Anche Smaug il Terribile si inchinerebbe a voi... se non marcisse in fondo al lago!"

Fa una risata sguaiata, ed infine si rivolge ai compagni.

[Jonar]

"Andiamocene... I qui presenti emissari del Re hanno deciso di occuparsi degli affari nostri..."

Fa un passo in avanti, verso il lago, ma gli altri aspettano che vi facciate da parte, non volendo rischiare un colpo a tradimento da parte vostra: chi tira brutti scherzi è abituato anche ad aspettarseli!

Link to comment
Share on other sites

Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...