Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.
By senhull

Non Preparare Trame

Per preparare le sessioni è meglio concentrarsi sul creare delle situazioni da presentare ai giocatori. Preparare delle trame delineate e specifiche è controproduttivo.

Read more...

Fantasmi

Eccovi il terzo di una serie di articoli che vanno a guardare sotto una luce nuova molti dei mostri iconici dei nostri giochi, suggerendo nuovi approcci per usarli.

Read more...

Cosa c'è di Nuovo su Kickstarter: Scarlet Citadel

La nuova campagna dungeon crawl della Kobold Press per D&D 5E vi porterà dentro un enorme dungeon in un'avventura di stampo classico.

Read more...

Ryuutama, Gioco di Ruolo Natural Fantasy

Ryuutama parla dell'esplorazione un mondo bucolico ed idilliaco, eccovi la recensione di questo nuovo gioco di ruolo fantasy proveniente dal Giappone e tradotto anche in italiano.

Read more...

Acheron Books distribuirà il GdR Primi Re

Acheron Books ha annunciato una partnership con Epic Party Games per la distribuzione di Primi Re, un GdR narrativo ambientato in una Roma oscura, brutale e misteriosa. 

Read more...

    La Asmodee non tradurrà in italiano l'Essentials Kit

    • La pagina Facebook ufficiale della Asmodee dedicata a D&D 5e ha fatto sapere che la WotC ha deciso di non far tradurre uno dei più recenti Starter Set realizzati per D&D 5e.

    La Asmodee Italia, come oramai saprete, ha da qualche anno ricevuto dalla WotC l'incarico di tradurre in italiano i manuali della 5a Edizione di D&D. I diritti di localizzazione e di distribuzione al di fuori degli USA, tuttavia, la WotC ha deciso di assegnarli alla Gale Force 9, un'azienda americana che da anni collabora con la WotC per la produzione di miniature, accessori di gioco e board game collegati a D&D 5e. Questo significa che è la Gale Force 9, in quanto titolare dei diritti, ad avere il potere di decidere quali manuali possono o non possono essere tradotti, in pieno coordinamento con la WotC stessa. Le aziende come la Asmodee Italia, invece, possono solo adeguarsi alle direttive ricevute dagli USA.

    E, in base a quanto rivelato dall'account ufficiale di Facebook della Asmodee dedicato alla versione italiana di D&D 5e all'interno dei commenti a un loro post (si tratta di un post del 13 Gennaio, dedicato all'intenzione della Asmodee di fornire ai giocatori inesperti alcuni strumenti per imparare a giocare/masterizzare una campagna di D&D), la WotC avrebbe deciso di pubblicare l'Essentials Kit solo in inglese. Rispondendo, infatti, a una domanda in merito alla traduzione dell'Essentials Kit, lo staff della Asmodee Italia ha dichiarato:

    Dungeons & dragons 5a Edizione Asmodee Italia: Hanno deciso (la WotC, Ndr) che l'Essential kit sarà SOLO in inglese, a noi sarebbe piaciuto molto farlo.

    Ovviamente è sempre possibile che in futuro la WotC decida di cambiare idea, ma al momento sembrerebbe che questo ulteriore Starter Set per D&D 5e non sarà tradotto. Se la situazione dovesse cambiare, vi aggiorneremo immediatamente.

    Per coloro che non fossero a conoscenza del contenuto dell'Essentials Kit, ve ne abbiamo parlato approfonditamente nei seguenti due articoli:

    ❚ Annuncio del D&D Essentials Kit e dello Starter Set su Rick & Morty

    ❚ Recensione del D&D Essentials Kit


    News type: Cosa c'è di nuovo in DnD


    User Feedback

    Recommended Comments

    Non che mi interessi particolarmente il prodotto, ma non riesco a capire il motivo di questa scelta. Posso capire i set di stranger things e rick e morty che usano IP non posseduti dalla WotC, ma questo...tra l'altro quasi metà del materiale è già stato tradotto per lo starter set. Forse non vogliono rallentare lo sviluppo di altri manuali considerati più importanti.

    Link to comment
    Share on other sites

    Bastardi, lo volevo proprio prendere, lo prenderò in inglese, così poi potrò prendere le altre avventure e opzioni per i follower su DMGuild.

    Tra l'altro l'ho visto a casa di un mio amico e le regole dei followers mi hanno davvero deluso, sono due pagine in croce, potevano essere tranquillamente inserite nel manuale del master o del giocatore

    Link to comment
    Share on other sites

    Ispirava parecchio anche a me. 
    Infatti aspettavo qualche news. 

    Sono sempre più convito che sia meglio cominciare a leggere direttamente dall'inglese. 
    Tra tempi biblici e traduzione mancate si perde troppo (Vedasi anche Numenera con la Wyrd). 

    Link to comment
    Share on other sites
    15 ore fa, Nabu ha scritto:

    Sono sempre più convito che sia meglio cominciare a leggere direttamente dall'inglese. 
    Tra tempi biblici e traduzione mancate si perde troppo (Vedasi anche Numenera con la Wyrd). 

    Sicuramente leggere direttamente dall'inglese male di sicuro non fa!

    Però perdonami, non si può mettere direttamente a confronto Asmodee con Wyrd Edizioni senza introdurre qualche dettaglio.

    Non ricordo bene dove lessi questa notizia, ma fino a poco tempo fa l'Italia (assieme alla Francia) era la nazione con più manuali D&D 5e tradotti. Non saranno velocissimi (ma c'è da dire non trattano solo D&D, e traducono tanti altri prodotti per fare giocare anche altre persone che hanno altro hobby, come per esempio i giochi da tavolo in scatola). In questo bisogna fare un piccolo applauso ad Asmodee, l'unica uscita che hanno ritardato molto è stata "La Guida degli Avventurieri alla Costa della Spada" (hanno sgarrato il mese, e di molto), ma si sa che hanno grossi problemi con le uscite per vari motivi: a differenza di 2a, 3a e 4a Edizione di D&D, stampate in Italia con una semplice approvazione da parte di Wizards of the Coast , con la 5e le procedure sono molto più lunghe (per tutti i paesi in cui viene localizzata una traduzione). Dopo traduzione, revisione e impaginazione, i file vengono inviati a Gale Force 9 (l'unico ad avere la licenza dalla WotC), che dà il suo feedback e rimanda i PDF in Italia con le eventuali modifiche. Una volta apportate le modifiche, i file vengono nuovamente inviati in UK, e se sono validati vengono inviati a WotC (nella sede degli Stati Uniti). E solo a quel punto i file in una tipografia che si trova in Lituania, di modo da stampare i manuali in italiano, che poi vengono spediti in magazzino Asmodee, dal quale vengono inviati nei negozi. Ora è un metodo efficace ed efficiente di localizzare prodotto? No non lo è, è troppo lungo e macchinoso, te lo dice un economista (ma chiunque si interessi a ad osservare per curiosità personale dei casi reali può verificare che i migliori hanno tutt'altra rete commerciale, di impianti, di processi, di infrastrutture e persone).

    La storia di Wyrd e Numenera invece è una delle cose più irritanti del mondo... 2 mesi fa DOPO più di un anno e 2 mesi, era arrivata la mail dei backer per la versione italiana di Numenera Discovery e Destiny. E sapete cosa era il PDF??? Era una versione 1.0, quindi con possibili errori, e c'era chiaramente scritto: "Chi trova errori in questa versione ce li segnali, se sarà accertato e sarete i primi a segnalarlo, il vostro nome verrà inserito nei ringraziamenti speciali nel manuale!" Dico vi rendete conto che modo totalmente diverso di lavorare (vi assicuro che non hanno gli stessi problemi di logistica)? Vi assicuro che non ci siamo proprio: dopo un anno e 2 mesi dal Kickstater italiano hanno rilasciato qualcosa (una versione beta) che i backer dovevano revisionare (senza contare che Numenera Discovery è per molta parte un copia e incolla del vecchio manuale Base di Numenera). E vi assicuro che la edizione di Numenera, grazie a Monte Cook Games, ha tantissimi supplementi (ha finito di stampare tutti i pledge raggiunti grazie al vecchio Kickstater), e niente di meno ha chiuso da pochi mesi un altro Kickstater di successo (Numenera: Liminal Shores) per stampare altri manuali da aggiungere alla linea di Numenera Discovery e Destiny!!!  Senza contare che Wyrd recentemente ha acquistato altri nuovi GDR, come ad esempio Conan 2d20 (cosa che li porterà inevitabilmente a trascurare quelli più vecchi).

    Penso ci sia una bella differenza, tra i due. E mi dispiaccio molto per Numenera, lo reputo (mia personalissima opinione) un bel gioco, che aveva pure i suoi difetti (come molti altri giochi), ma che era partito molto bene, vincendo addirittura il premio come migliore gioco dell'anno nel 2015 a Lucca!

    Ora, ti chiedo di scusarmi se entro a gamba tesa nel tuo intervento (magari non volevi criticare le due case allo stesso modo oppure non volevi metterle sullo stesso piano). Non lavoro per nessuna delle due case editoriali, ma volevo specificare bene la situazione per chi non seguisse più da vicino le vicende di queste due, usando semplicemente le informazioni che loro stessi hanno rilasciato. A voi il giudizio, io per quello che posso ogni tanto acquisterò comunque prodotti da entrambe le case (ho recentemente acquistato Coriolis della Wyrd), perché voglio ardentemente che il nostro hobby si diffonda ovunque in Italia (senza barriere linguistiche o di distribuzione).

    Per quanto riguarda la traduzione dell'Essentials Kit, sono molto dispiaciuto. Ho dato un'occhiata approfondita e, pur se molto carente sui dettagli e varierà delle quest (troppe si basano sul combattimento), possiede dei grossi punti di forza che vale la pena portare nel mercato italiano: personaggi per D&D da creare tramite opzioni ridotte (e non personaggi pregenerati come nel vecchio starter set), molte cose da toccare con mano (varie carte, persino sui PNG, e mappe), oltreché avere le regole sui sidekick (per i gruppi poco numerosi). Pazienza, non si può fare molto se la WotC ha detto "no". Lo starter set di Rick & Morty non l'ho mai letto e quindi non mi pronuncio in merito.

     

    EDIT: ragazzi non voglio dare lezioni a nessuno, leggete il GDR che vi pare nella lingua che vi pare, chiedo scusa anche agli altri che trovassero il mio intervento come un attacco (ammetto che è un poco sopra le righe, rispetto al solito), ma vi assicuro che era tanto per parlare di qualcosa (non è assolutamente una critica a voi). 😃

    Edited by Demetrius
    • Like 6
    Link to comment
    Share on other sites

    Io credo che il lavoro svolto da Asmodee sia ottimo. Pochissimi delay (a parte appunto la SCAG, ma capitano problemi) e stanno cercando di tradurre tutto il più velocemente possibile, molto più rapidamente di quanto avveniva in 3e ad esempio, pertanto mi ricordi. E comunque non è che traducono solo D&D. Non me la sento di criticarli sinceramente, anche se mi dispiace che non possano tradurre (che è diverso dal non tradurranno)l'essential kit. 

    • Like 2
    Link to comment
    Share on other sites
    9 ore fa, Demetrius ha scritto:

    [...]

    ahahahahah mi sa che hai un peletto il dente avvelenato per numenera. 

    Guarda, con me sfondi una porta aperta. ero tentato di fare il late pladge di novembre per destiny e discovery ma grazie a dio mi sono fermato visto i templi biblici per tradurli. 
    Alla fin fine li ho comprati in inglese e me li sto godendo da un paio di mesi ormai. 

    per il resto il mio voleva solo essere un commento sul fatto che sto notando che se mi limito alle traduzione mi perdo troppe cose che mi interessano. 
    Nessun commento negativo verso asmodee 🙂

    Edited by Nabu
    Link to comment
    Share on other sites

    Io con la Wyrd ho molti KS in ballo (Thrudvang, Degenesis, Conan), adesso stanno partendo con un nuovo KS a gennaio (Lex Occultum, un gioco gothic fantasy ambientato nell'europa del 700/800 prodotto dagli stessi autori di Thrudvang), e di KS ne hanno fatti anche altri (Coriolis, che ero fortemente tentato di finanziare, e Shadow of the Demon Lord, ecc.). Tutti in corso e con forti ritardi sulla tabella di marcia.

    Inizio a vederci un preoccupante schema ponzi in cui si lanciano "bulimicamente" in nuovi KS per sostenere i precedenti progetti e portarli avanti senza dover dichiarare fallimento. E' solo un sospetto, magari paranoico, ma ecco il prossimo KS per quanto mi intrighi parecchio, eviterò di finanziarlo.

     

    Per quanto riguarda l'Essential Kit, mi dispiace molto per questa notizia. Appariva come una specie di sequel narrativo dello Starter, quindi mi sarebbe piaciuto giocare l'avventura con gli stessi personaggi usati in Phandlever. Spero sia solo una decisione dettata dalla volontà di vendere in inglese il più possibile per poi passare alle versioni localizzate una volta esaurito il bacino di compratori internazionali.

    Edited by Pyros88
    • Like 1
    • Sad 1
    Link to comment
    Share on other sites
    5 ore fa, Pyros88 ha scritto:

    Io con la Wyrd ho molti KS in ballo (Thrudvang, Degenesis, Conan), adesso stanno partendo con un nuovo KS a gennaio (Lex Occultum, un gioco gothic fantasy ambientato nell'europa del 700/800 prodotto dagli stessi autori di Thrudvang), e di KS ne hanno fatti anche altri (Coriolis, che ero fortemente tentato di finanziare, e Shadow of the Demon Lord, ecc.). Tutti in corso e con forti ritardi sulla tabella di marcia.

    Inizio a vederci un preoccupante schema ponzi in cui si lanciano "bulimicamente" in nuovi KS per sostenere i precedenti progetti e portarli avanti senza dover dichiarare fallimento. E' solo un sospetto, magari paranoico, ma ecco il prossimo KS per quanto mi intrighi parecchio, eviterò di finanziarlo.

     

    Per quanto riguarda l'Essential Kit, mi dispiace molto per questa notizia. Appariva come una specie di sequel narrativo dello Starter, quindi mi sarebbe piaciuto giocare l'avventura con gli stessi personaggi usati in Phandlever. Spero sia solo una decisione dettata dalla volontà di vendere in inglese il più possibile per poi passare alle versioni localizzate una volta esaurito il bacino di compratori internazionali.

    Wyrd ha acquisito il via libera per tradurre anche Forbidden Lands, visto il trend (stanno prendendo tutta roba della Free League) immagino che il prossimo sia Tales From The Loop. Io ho partecipato al KS per Coriolis, per il quale è stato sbloccato un mare di roba extra, ed a distanza di un anno sono stati tradotti e stampati il manuale core, il QuickStart e tre supplementi (due avventure e l’atlante delle galassie). Ammetto che sono un pochino deluso, sicuramente il lavoro di traduzione richiede tempo ed un team nutrito, cosa che credo che ne Wyrd ne Asmodee abbiano, ed immagino che sia questa la principale fonte di rallentamento nel processo di italianizzazione sia di D&D che di tutti gli altri prodotti usciti dai Kickstarter. Le case editrici di GDR sono spesso piccole realtà (Wyrd) o aziende che seguono altri millemila prodotti (Asmodee), dubito che abbiano più di 3-4 persone al lavoro sulle traduzioni dei manuali.

    Edited by DarthFeder
    • Like 2
    Link to comment
    Share on other sites

    A maggior ragione perseguire una condotta simile, sapendo di non avere i numeri per rispettare le scadenze annunciate, e non cambiare il trend in atto, risulta quantomeno scorretto, se non addirittura sospetto. Asmodee è sicuramente più grande di Wyrd ed infatti bene o male ha tempi più congrui. 

    Rimane che se un KS ci mette anni, per nulla al passo con la tavella di marcia indicata, ad essere completato al punto che il gioco diventa absoleto e magari da far giungere una nuova edizione, ne va della fruizione di noi utenti paganti.

    Edited by Pyros88
    • Sad 1
    Link to comment
    Share on other sites
    44 minuti fa, Pyros88 ha scritto:

    A maggior ragione perseguire una condotta simile, sapendo di non avere i numeri per rispettare le scadenze annunciate, e non cambiare il trend in atto, risulta quantomeno scorretto, se non addirittura sospetto. Asmodee è sicuramente più grande di Wyrd ed infatti bene o male ha tempi più congrui. 

    Rimane che se un KS ci mette anni ad essere completato al punto che il gioco diventa absoleto, al punto magari da far giungere una nuova edizione, e per nulla al passo con le pubblicazioni medrelingua, ne va della fruizione di noi utenti paganti.

    Su questo sono pienamente d’accordo con te. Infatti penso che questo sarà il mio ultimo Kickstarter...in tutti quelli a cui ho partecipato ho sempre riscontrato troppa incertezza, tempi troppi dilatati, notizie vaghe sull’avanzamento...non fa per me.

    Edited by DarthFeder
    Link to comment
    Share on other sites

    guarda devo dire che questo sia più che altro un fenomeno delle piccole società, italiane o meno e dei gdr, i ks dei giochi da tavolo, soprattutto quelli di creatori famosi ed affidabili, rispettano molto di più i tempi. Te lo dico perché per esempio ho sottoscritto un KS della Kobold Press e quello sono sicuro che uscirà nei tempi.

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites

    Al di là di tutto comunque mi dispiace che non sarà tradotto lo scatolo in articolo, sembrava un ottimo prodotto. Aspetto però con molto più interesse la traduzione di Tomb Of Annihilation e di Curse of Strahd!!!! Non vedo l’ora di poterli giocare...

    • Like 1
    Link to comment
    Share on other sites


    Create an account or sign in to comment

    You need to be a member in order to leave a comment

    Create an account

    Sign up for a new account in our community. It's easy!

    Register a new account

    Sign in

    Already have an account? Sign in here.

    Sign In Now

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.