Jump to content

Lord Danarc

Circolo degli Antichi
  • Content Count

    934
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Lord Danarc last won the day on June 30

Lord Danarc had the most liked content!

Community Reputation

352 Chimera

About Lord Danarc

  • Rank
    Antico
  • Birthday 03/01/1982

Profile Information

  • Gender
    Maschio
  • Location
    Myth Drannor
  • GdR preferiti
    Dungeons and Dragons
  • Interessi
    Giochi di ruolo, film, serie tv, boardgames, dipingere miniature.

Recent Profile Visitors

944 profile views
  1. Se noti bene nella regola sul multiclasse non va rispettata solo la caratteristica della classe che si prende ma anche quella che si ha già.
  2. Il check di nascondersi è sulla percezione passiva però. A meno di giocare in un'arena di 6 m x 6 m non vedo il problema, il mago non deve stare vicino al ladro per colpirlo. Stai lontano e bersagli la gente con incantesimi, che non devono essere ovviamente con TS su DES. e ce ne sono una marea. Ad esempio da invisibile fai una gabbia di forza. no concentrazione richiesta. e poi spari come non ci fosse un domani roba che fa ben più danni dei furtivi del ladro. comunque se non è un'opzione il mago non ha senso discuterne. 😄
  3. Il ladro per nascondersi deve fare un solo check e non c’è alcuno svantaggio se si nasconde nello stesso luogo, fosse anche un muro di 1,5m alto 3m. Questo perchè è una meccanica non una cosa realistica. Quindi il ladro usa la bonus per nascondersi (non serve alcun movimento) e poi attacca a distanza facendo furtivo. Se deve muoversi per attaccare invece niente furtivo. Per quello che riguarda la classe secondo me serve una classe magica che invalidi il furtivo e non ti faccia essere colpito se lo ha, ovvero qualsiasi classe abbia invisibilità migliorata. Svantaggio all’avversario = no furtivo. Vantaggio per te per colpire.
  4. Attacchi furtivi e punizioni si fanno come parte dell’attacco ergo in nessun caso possono essere Considerati separatamente
  5. Secondo me non c’è dubbio interpretativo e va inteso come hai detto. Per fonte di danno va considerata la fonte singola. Direi che la fonte singola è l’attacco (ciascuno) il singolo incantesimo ecc. non la creatura.
  6. Ma in questo caso rimane un problema di fondo. Se i pg non vogliono fare cose malvagie... non le fanno. E se uno diventa malvagio e gli altri no c’è il problema che gli altri potrebbero non accettarlo. D’altro canto Possono fare cose malvagie non rendendosene conto (tipo essendo sicuri di lavorare per uno buono ma alla fine si capisce che è cattivo e che loro sono stati i seguaci del villain e hanno combattuto i buoni ribelli). Ma se (o quando) prima o poi se ne rendono conto potrebbero sempre scegliere di ribellarsi. E tenerli all'oscuro per sempre non è una cosa buona, i giocatori potrebbero sentirsi presi in giro dopo anni di campagna.
  7. Esatto. Concordo. Cmq a livello meccanico, se non erro, la GDM ha proprio delle regole per giocare la corruzione.
  8. Secondo quello che è previsto nel manuale mi pare chiaro. Ogniqualvolta inizia il suo turno ed è colpito dalla luce solare prende 20 danni. Se è colpito parzialmente o totalmente non cambia. Se sta sotto al sole assolutamente prende i danni. No, i vampiri non possono andare in giro il giorno.
  9. No se qualcuno "arriva" lo fa usando la sua azione, che sia di movimento o una spell. Quindi l'iniziativa la lancia all'inizio del nuovo turno e "arriva" al suo conteggio di iniziativa. EDIT: per come lo intendo io, ovviamente.
  10. Come mai gli hai dato quel libro se poi non intendi concedergli la possibilità di usarlo? In ogni caso se non vuoi renderlo un lich (inventarsi classi random non mi pare una soluzione) il rituale semplicemente può non funzionare per N motivi. Che potrebbero essere motivo di altre avventure e storie (che però porteranno necessariamente alla conclusione che il rituale funziona, ma magari come ultima sessione della campagna). Ma di base l'approccio di @Bille Boo è corretto. Parlane con il giocatore.
  11. Dipende. Se ha usato misto step semplicemente ha sfruttato la sua azione bonus e può fare ciò che vuole (a parte un incantesimo non cantrip) per il resto dell'azione. se è entrato in un cerchio di teletrasporto ha usato il suo movimento. Insomma, non è necessariamente bloccato dal fare altro. Ma l'alternativa è come concedere action surge a un mago. Se la sua azione l'ha fatta, l'ha fatta. non mi pare ci sia da questionare. Come dovrebbe svolgersi la cosa? in che modo si è teletrasportato? E come mai vuoi che agisca per forza se ha usato la sua azione per lanciare un incantesimo? È importante che faccia qualcosa quando arriva per motivi di trama?
  12. Scusate ma non vi capita mai di avere creature che si aggiungono al combattimento? In quel caso tirano l’iniziativa quando arrivano no? All’inizio del round quindi chi arriva con qualunque mezzo o meno tirerá l’iniziativa e agirá normalmente.
  13. Google è tuo amico 😉 (https://i.pinimg.com/originals/4c/f5/4c/4cf54caa0142c614494a9080712201b8.jpg) comunque è molto più difficile word che homebrewery 😉
  14. Ma da regolamento non è così. Come spiegato prima nel momento in cui si è in combattimento non si è colti alla sprovvista nè sorpresi. Il concetto di “impreparato” non esiste in 5e. A quel punto dovresti usarlo per chiunque subisce un attacco dopo che qualcuno si è teletrasportato (ragni fase, misty step...) e non è così. Anzi i ragni fase ti dimostrano che è voluto che non sia così. I ragni fase non hanno bonus o vantaggi dallo sparire/apparire dal piano etereo. quindi no, non ci deve essere alcuna variazione nel grado di preparazione di chi è in combat.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.