Jump to content

Maiden

Circolo degli Antichi
  • Content Count

    876
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

52 Ogre

1 Follower

About Maiden

Profile Information

  • Gender
    Maschio
  • GdR preferiti
    Dungeons and Dragons, Cyberpunk, Sine Requie.
  • Occupazione
    Tecnico informatico.
  • Interessi
    Sport, rock, giochi di ruolo e da tavolo!

Recent Profile Visitors

1,323 profile views
  1. Esausta mi getto sul pavimento, schiena a terra. Rantolando sputo dolore misto a sangue. Mi raggomitolo ponendomi di parte, arresa dallo sfinimento. Vorrei chiudere gli occhi. Lasciarmi andare. Sembra passata un'eternità ma forse sono solo secondi. Se decidessi di arrendermi, tutto questo sarebbe stato vano. Avrei potuto farlo prima e nessun altro sarebbe morto. Morto per me. Cerco la forza per rimettermi in piedi, poggiandomi sulle gambe, con il volto fra le braccia, i capelli a coprirmi il volto. Sono nuda. Vuota. Prendo la eslah-e-sar di Sadira e poi lentamente faccio per rialzarmi. Non è proprio una delle mie giornate migliori. Tengo il capo chino, osservando Golshan, o quel che ne rimane. Lancio un'occhiata gelida verso Zaleh. Standotene con le mani in mano, hai deciso di far parte di questa cosa, più grande di me e di te. E che tu lo voglia o meno, Taraneh comincerà a cercarti. Adesso hai due possibilità: combattere per la tua vita oppure condannarci entrambe ad una pubblica esecuzione per alto tradimento. Puoi seguirmi e cercare di fuggire a tutto questo. O puoi rimanere nel tentativo di convincere il tuo giudice marziale in nome di chissà quale presunto dio. Se la vedo immobile, mi chino sul corpo di Golshan per assicurarmi che sia morta. Passo poi al corpo di Sadira per sincerarmi della stessa condizione e cercare eventuali armi, soldi o tecnologie che potrebbero farmi comodo. Faccio per avvicinarmi a lei, per conoscere la sua risposta. La sto osservando in volto, pronta a scattare, o nel tentativo di farlo, nel caso dovesse rivoltarsi contro di me.
  2. Ok! Appena mi balzano le idee segno tutto. 😉
  3. Fuggire è la soluzione. Potrei sgattaiolare via e sparire. Continuare ad essere un fantasma. Ma è rimanere e non lasciare che Mashin uccida ancora che mi renderà in parte la pace perduta su Alabaster. Per Marjane, ed i miei genitori. È da momenti come questo che si misurano le persone. F0ttiti Mashin. F0ttiti. Tento con tutto ciò che posso di intralciare Mashin. Con rabbia infierisco sulla sua testa, colpendola con calci fra le costole per sfiancarla, non mostro pietà. Un vero pestaggio per quanto mi è possibile. Se trovo una spranga, o una sedia, una gamba di un tavolo... Mi servo di qualsiasi strumento o arma bianca improvvisata pur di spegnerla. Per sempre. Tutti i miei giorni neri hanno il suo volto. @Mezzanotte
  4. Scatto in avanti con il cuore in gola! ZALEH! FERMA MASHIN! TI MOSTRERÒ CHE NON VI HO MENTITO! UN VERO LEADER DI ZADRACARTA NON UCCIDEREBBE A SANGUE FREDDO UNA SORELLA FIDATA PER UNA OPPOSIZIONE LECITA! Correndo cerco di aggirare Mashin. L'intenzione sarebbe quella di caricarla dalle spalle mentre sta per entrare in colluttazione con Golshan per buttarla a terra. SE NON AVESSE NIENTE DA NASCONDERE AVRESTI LETTO LA MIA MENTE! AIUTA GOLSHAN! AIUTA UNA TUA VERA SORELLA, O MASHIN TENTERÀ DI UCCIDERE ANCHE TE! SAI TROPPO ORMAI PER LEI! STAI VENENDO A CONOSCENZA DELLA VERITÀ! Se Mashin si lascia aggirare, tento di avvicinarmi a lei con furtività mentre è attenta a Golshan, in modo da saltarle addosso quando meno se lo aspetta. Se Mashin invece arretra al mio avvicinamento, significa che si trova in difficoltà e quindi immagino si butti spalle al muro per non farsi superare, mettendosi sulla difensiva. L'unica cosa che non voglio è che esca in qualche modo, quindi sto attenta a dove cerca di andare se abbandona l'idea di combattere Golshan.
  5. Parlo a Zaleh. E' quello che vuole sapere Taraneh, il motivo è presto detto: ecco perché dovete portarmi da lei. Zaleh, anche se ti avessi mostrato il cubo, probabilmente stenteresti a crederci e cambierebbe ben poco. Lo porteresti su Zadracarta. Guardo Manshin. Ti stai scaldando, macchina? Ti ha insegnato bene, devi molto alla tua musa. Forse sai anche qualcosa in più e sei disposta a tutto pur di non farlo venire fuori. Hai paura che non ci sia più un posto per te, non è vero? Mi volto su Golshan. Ho sconfitto il mio nemico su Alabaster da sola, se fossi stata in combutta con loro lo avrei lasciato fuggire via. Invece sono stata la migliore nel seguirlo e adesso tutto ciò in cui credevo ho dovuto riscriverlo con il sangue del mio sangue. Far tornare tutto in modo che io sia una traditrice è decisamente comodo... Ma quando le parole non bastano, c'è un modo per conoscere la verità. Voi dovreste saperlo, sorelle. O vi spaventa che qualcuno possa sondare nella mente altrui? Sono una corda di violino. Ho paura che tentino di assaltarmi, quindi mi tengo pronta cercando di mascherare il tutto con la mia dialettica.
  6. La sherazade intercettò un vascello nei pressi del sistema di Alabaster che tentava di raggiungere lo spazio controllato dal guanliao. Prima della sua distruzione fu effettuato un lancio orbitale con un pesante. Il colonnello era convinto che a bordo ci fosse il commando che aveva operato nella infiltrazione del Santuario della Guida Suprema. È il motivo per cui li stavamo seguendo, nella pratica. Taraneh stessa era convinta di avere spie ribelli su Zadracarta. Non sarebbe stato possibile altra spiegazione. E indovinate cosa c'era di tanto importante nel tempio, per Taraneh e le sacerdotesse del tempio, da dover recuperare, tanto da disturbare la nostra squadra e portarla sulle terre morte di Alabaster. Non vi siete mai impegnate troppo all'università, durante gli studi bellici. Dovreste sapere bene di cosa stiamo parlando. Un cubo di pochi centimetri di lato, nero e lucente, perfettamente liscio. Lo abbiamo visto a scuola, nelle oloproiezioni sui peccati capitali del patriarcato. Tegnologia maledetta. Nel luogo più sacro che conosciamo. La casa di Dio. La sua santa ed intoccabile Zehdan. E dove avrebbero mai potuto trovarlo, i nostri nemici, dopo averci fatto visita dove ha avuto inizio la nostra Liberazione? Annuisco tra me e me. Capisco Taraneh. Il suo mondo, quello che ha sempre fatto, e che ha intenzione di continuare a perpetrare... Non poteva finire con il mio ritorno in patria con la coscienza risvegliata. È stato più facile chiamare il più fedele dei suoi servi e dirgli che avevo tradito. Qualcuno glielo ha mai chiesto cosa avessi fatto, esattamente? Perché in un pianeta del genere, dopo essermi battuta con il pesante avversario, rischiando tutto, per me, e per voi, visto i nostri giuramenti... Beh, mi riesce difficile credere che vi siate semplicemente messe in riga ed abbiate cercato di uccidermi con tutte le vostre forze, senza avere il ben ché minimo dubbio sui motivi della mia accusa. La grande Taraneh conosce la verità. E adesso anche voi.
  7. Ridacchio scuotendo la testa, abbassandola. Vi sareste strappate gli occhi pur di non vedere ciò che ho dovuto vedere io. O forse adesso saremmo agli estremi di questa stanza a parti inverse. Ma quello che non posso dimenticare non è la benda che preferite tenervi sugli occhi. È quello che avete fatto alle uniche persone che forse mi avrebbero creduto invece di cercarmi per uccidermi come una cagna. La vita per voi ha smesso di contare molto tempo fa. E non vi siete neanche chieste perché di punto in bianco IO, IO, EMALAITH DETTA LA VALCHIRIA DI ZADRACARTA, ABBIA DECISO DI TRADIRE LA MIA PATRIA!? PER COSA!? FUGGIRE PER MONDI BARBARI PER CERCARE DI FARMI STUPRARE, ERA QUESTO A QUANTO PARE IL MIO PIANO, GIUSTO!? HO CONDIVISO CON VOI IL MIO ULTIMO SORRISO SINCERO E CONDIVIDO SEMPRE CON VOI FORSE L'ULTIMA DELLE MIE EMOZIONI. Torno calma in un'istante, alzando appena lo sguardo verso di loro. Mi fate schifo. Siete il motivo per cui provo vergogna per molto di quello che abbiamo fatto insieme. Cose terribili, a volte prive di senno. Ma voi vestite ancora i panni delle future dominatrici dello spazio conosciuto. Io ho smesso perché un gualiao, un giorno grigio, senza sole, all'ombra dell'ennesimo impero decaduto, mi ha mostrato più di quanto abbia mai fatto sinceramente Zadracarta in tutta la mia vita. Ed ho capito che se volevo continuare ad essere la migliore fra noi... Non potevo fingere di non avere visto! Non che ci sia stata poi la scelta, sapete... Non ho neanche potuto comprendere a pieno quel momento ne l'attimo, ne i secondi o i minuti subito dopo. Ero troppo impegnata a fuggire con la mia verità in seno, mentre c'era chi moriva al posto mio, neppur sapendo bene il perché. Guardo fisso Sadira. Lei per amore si è sacrificata. Ma io vi lascio qualcosa, prima di che le cose vadano come dovrebbero. La verità è che noi ci siamo sbagliate credendo in un falso mondo. La nostra vita è stata basata su una menzogna. Quel giorno su Alabaster II c'era un qualcosa che per Taraneh era più importante di qualsiasi altra cosa. Ci ha basato la sua vita, la sua carriera... Non avrebbe mai permesso a nessuno di toccare un filatterio, il frammento di un nucleo matrice, parte di una "mente" artificiale. A me invece mi è stato affidato tra le mani, con un gesto sincero quanto le parole sussurratemi prima che spirasse. Purtroppo, Taraneh era lì. Ed ha visto tutto. Ma in tutto questo quello che conta è che se ancora dentro voi può esserci qualcosa di più di una schiava, comincerà a mettervi il tarlo nella testa... Non importa tra quanto verrà fuori, perché ho passato notti intere a fissare le cuccette delle nostre sorelle sopra di me esattamente come fate voi, in gran segreto. Conosco cosa vi flagella. E so che quanto detto non verrà mai più dimenticato. E adesso potete ammazzarmi dalle botte. Fratturarmi le ossa. Mi farete male, forse mi ucciderete. Ma adesso dovrete convivere con questo ricordo per sempre. La morte è nulla a confronto se non hai mai vissuto del tuo istinto. Questo è veramente spaventoso, sorelle. Alzo totalmente la testa e sul mio viso non c'è paura o tensione. È come se mi fossi liberata di un fardello, quasi ho un piccolo ghigno amaro in volto.
  8. Serve perché è un sito, raggiungibile da qualunque device, in qualunque momento, aggiornabile senza software, senza app e con errori di trascrizioni, sviste ed eventuali di molto inferiori alla versione cartacea inglese ed italiana. Io sono stato uno dei primi giocatori a comprare il PHB in italiano. Andate a leggere portento del mago divinatore e ci troverete una bella differenza rispetto alla versione inglese. Ho pagato 50€ per una cosa che non potrà mai venire corretta se non da fogli da tenere da parte o da leggere su internet, a cui devo stare anche sempre attento se non voglio beccarmi altri errori imprevisti. Inoltre è comoda, divisa bene, gestisce tutte le funzioni della scheda e limita l'errore al minimo. E qui si parla solo della scheda, che a parere mio è proprio bella da fare seguendo gli step proposti. Entriamo nelle funzioni di Beyond? Intanto un buon finder giusto per trovare subito quello che ti serve, che sia un item o un feat, od una spell. In più da qualche giorno posso avere il manuale del giocatore aggiornato alle ultime errate al costo di 20€. E aggiungiamoci anche che io viaggio molto. E ho tempo da dedicare al mio hobby preferito quando non pratico sport. Ho tutto quello che riguarda D&D attuale nel mio iPad. Si sfoglia che è un piacere. Ha i collegamenti ipertestuali. Posso fare una ricerca su parola chiave. Mi dà accesso anche ad informazioni che normalmente nel manuale cartaceo non avrei (esempio pratico: cercando la galea sul PHB su Beyond addirittura non solo hai la descrizione da manuale ma anche una scheda vera e propria della stessa, con tanto di disegno). È fondamentale per giocare? No. Ma se fai sempre questo discorso alla fine potremmo quasi dire che basterebbe usare le Basic Rules e non comprare altro. Concludo dicendo che è una questione di praticità, per me è il futuro, dove la carta sarà sempre meno presente per forza di cose. Fa solo diffidenza il non possedere fisicamente niente ma se sei un collezionista o un old school puoi sempre rimanere pen & paper al mio stesso tavolo di gioco, comprendo il pensiero ma obbiettivamente ha troppi più vantaggi. Detto questo, ognuno come preferisce! Io vi invito a provarlo per curiosità.
  9. Lontana dalle menzogne. Lontana da chi mi ha tradito. Lontana da voi. Il respiro si fa pesante, anche se cerco di mantenere il mio aspetto da dura guerriera di Zadracarta. Mi appoggio al muro più distante che c'è dalla porta, ponendomela difronte. Porto le mani dietro la schiena e mi muovo alternando l'equilibrio del mio corpo fra tacco e punta. Dimmi cosa ne è di Marjane, di mia madre, di mio padre. La verità. Altrimenti vieni a prendermi. Ho lo stomaco che brucia di dolore. La testa piena di ricordi, il cuore che batte cadenzato. L'adrenalina cresce, ed il desiderio di farla finita qui mi balena per la mente. Stringo i denti in una morsa serrata, la mascella si mostra evidente. Guardo Philippe. Mi dispiace. @Mezzanotte
  10. Beh, no, non è la stessa cosa. È una esperienza diversa. Ma dato che la versione free è abbastanza libera vi invito a provarlo voi stessi, per farvi una idea sul campo. Basta creare un account e potrete provare a creare un personaggio con le basic rules praticamente da zero. Credo poi che manchino i feats che se non ricordo male sono tutti a pagamento.
  11. Credo che dovrai comprare la versione in italiano come se fosse un altro manuale. Io ho comprato il PHB in italiano su Beyond e anche il necessario per la creazione dei personaggi. Non riuscivo a farne a meno, anche se questa cosa tra cartaceo e digitale mi sta costando un salasso.
  12. Apri pure un topic! Sono sempre favorevole a questa idea quando sono io il narratore.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.