Jump to content

Il mercante di Dawnstar - gruppo 2 (2)


Athanatos
 Share

Recommended Posts

Il mercante di Dawnstar, parte 1.

Il mercante di Dawnstar

Sono passati ormai cinque giorni da quando la vostra avventura è cominciata, tanto avete ottenuto ma ancora non tutto è stato risolto. Avete trovato e catturato l'assassino di Lesmet, il padre del vostro mandante; grazie al prigioniero avete trovato Asadel e siete riusciti ad impedire la fuga. Dopo aver confessato di essere stata la mandante, però, l'elfa vi ha lasciato con la minaccia di un piano per stravolgere tutta la città di Dawnstar, rifiutando di aggiungere altro.

Adesso siete qui, provati dopo una giornata di lotta e di ricerche, appena avete finito di raccontarvi quello che avete scoperto, tornate alla locanda per un bagno, specialmente chi di voi ha passato il pomeriggio nelle fogne. Ma prima che possiate salire verso le vostre camere, notate un uomo solitario che si alza dalla sua sedia, nell'ala comune del "riposo del pescatore" e viene verso di voi.

La cicatrice sul suo volto non lascia dubbi anche a chi di voi non lo vede bene nella penombra: il sergente Zantar.

Ci rivediamo, interessante ora per ricomparire. Vi dice, con un tono seccato, non molto diverso da come lo avevate conosciuto. Avete mai sentito parlare di Asadel? Un'elfa, dedita agli studi e amica del nostro beneamato Killimbert. 

Sapete la novità? Proprio stamattina è sparita! Vi lascia qualche attimo per riflettere, ma non abbastanza per rispondere.

Se voi siete coinvolti anche solo per un istante in questa storia, vi conviene rimediare immediatamente! Questo non è un gioco, che potete rapire e uccidere chi vi pare. Nella vita ci sono delle conseguenze e non sto parlando solo della legge.

Fidatevi, se siete colpevoli, vi conviene sperare che sia io a trovarvi. Perché se lo farà qualcun altro non sarà tanto gentile da darvi né un processo equo né una morte indolore.

Quindi, come una tempesta, si getta verso la porta, arrivato sul ciglio si gira un attimo e vi guarda. Se vi è rimasto solo un briciolo di intelligenza, domani verrete alla caserma a costituirvi, altrimenti non potrò più proteggervi. E sbatte la porta dietro di sé, furiosamente.

Una volta finito, il locandiere si fa avanti. Mi scuso tanto per il disturbo, ho provato a fargli presente che i suoi capi avevano comandato di non disturbarvi, ma lui non ha voluto dare ascolto. Dopo essere venuto più vicino, però, commenta. Faccio preparare dei bagni caldi, miei signori? Stavo per dire che Naalhmen ha chiesto urgentemente la vostra presenza ma... forse è più saggio farlo aspettare giusto il tempo di un bagno... senza offesa, sia chiaro! Vi dice, nel modo più servile che un uomo interessato solo ai soldi del vostro capo può essere.

@tutti

Spoiler
 
Benvenuti al secondo topic di gioco, ci spostiamo qui perché l'altro è arrivato al limite di 50 pagine consentito, speravo di finire la prima parte dell'avventura in quel tdg ma ho capito che potrebbe volerci troppo per farcela. Per il resto continuiamo a postare qui come se non fosse successo nulla.

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Felix Carabàs (felinide rodomonte)

"Sì, un bagni caldo converrebbe a tutti noi. Avete anche un servizio di lavanderia? Avrei proprio bisogno di far lavare i miei vestiti." chiesi cortesemente al locandiere cercando di non sembrare troppo raffinato od abituato bene al resto del gruppo.

Link to comment
Share on other sites

Arken (chierico umano)

"Quel soldato prima o poi ci darà qualche problema.
Dovremo stare attenti ancora di più da ora in poi.

Potrebbe anche essere il suo un avvertimento, su un pericolo sulle nostre teste, da parte di qualcun altro..."

Poi ripenso al bagno.

"Sì, ci dirigeremo alla villa appena possibile."

Mi passo l'acqua sul corpo e tento di usare qualche sostanza se presente per profumare, o meglio coprire l'odore rimanente.
Poi aspetto gli altri per avviarci tutti insieme.

Link to comment
Share on other sites

L'acqua calda che vi viene portata vi dona un bagno ristoratore come pochi. La fatica dello scontro con Asadel e delle ricerche della giornata vengono spazzate via dal calore che avvolge il vostro corpo e dalla sensazione di pulito che vi viene lasciata dagli oli profumati che vi vengono offerti. Il locandiere ha garantito che anche alle alte corti di Waterdeep usano questi oli e Felix si rende conto che è così.

Rinfrescati e molto più freschi, uscite nel cuore della sera, attraversate le vuote piazze del mercato e raggiungete la casa di Naalhmen.

Ad accogliervi è un bianco Elframb. Miei signori. Inizia, meno calmo del solito, anzi, quasi agitato. Avevamo cominciato a temere non foste venuti. Suvvia, non indugiate, abbiamo una materia di urgente importanza da discutere.

Vi porta sulla soglia e chiude la porta dietro di voi, solo dopo essersi accurato di averla chiusa per bene fa entrare una coppia di servitori, i quali trascinano un corpo.

Asadel è immobile, priva di vita, bianca come la neve e fredda anche solo alla vista. Non sembra avere nuove ferite né sembra che le precedenti siano peggiorate. Eppure ora la maga non esiste più.

Io, ecco, non saprei come spiegarlo signori miei... era, era tenuta in una stanza interna. Le avevamo cominciato a medicare le ferite e nessuno le faceva del male. Poi all'improvviso è comparso un mostro. O così dicono le ancelle che la stavano accudendo. Una donna con le ali dicono, ed uno sguardo di fuoco che le ha fatte tremare.

Questo mostro ha abbracciato Asadel con forza, tempo che le ancelle sono corse a chiamare aiuto la creatura era sparita e Asadal era così... già bianca e fredda, neanche dieci minuti dalla sua morte. Le parole gli muoiono qui, sembra che anche  l'impassibile e perfetto maggiordomo è rimasto sconvolto dalla faccenda.

Il padrone, lui. Dobbiate scusarlo. Nallhmen ha necessità di accudire sua madre. La signora è rimasta terrorizzata dall'evento.

Link to comment
Share on other sites

Ithilme Nythfayssia (Drow Chierico/Bardo)

Spalanco gli occhi alla vista di Asadel e ascolto le parole di Elframb facendo scattare gli occhi tra lui e la maga.

Quando questi finisce di parlare mi precipito dal corpo a controllarlo.

@DM:

Spoiler

Guarire +3, dimmi che è a -9 e posso salvarla xD;

Forse posso ancora fare qualcosa... Dico cercando una qualunque speranza nelle mie stesse parole.

Link to comment
Share on other sites

@Ithilme

Spoiler

Le tue conoscenze mediche non sono ampie ma su una cosa sei sicura: il suo corpo sta benissimo. Qualunque cosa l'abbia uccisa, sembra averle sottratto l'essenza vitale dal corpo. Non c'è niente di naturale che tu possa fare per riportarla in vita.

 

Link to comment
Share on other sites

Felix Carabàs (felinide intrepido)

Le rivelazioni fatteci sorpresero il gruppo così come le condizioni del corpo di Asadel. Era proprio un'evento innaturale, bisogna solo capire chi o cosa e come. Stavo per iniziare a ricostruire gli eventi e a fare un quadro della situazione interrogando Elframb e poi le ancelle, ma prima che potessi iniziare Ithilme si avvicinò al corpo in tono speranzoso e mettendosi in connessione con esso tramite i suoi poteri divini. Decisi quini di di aspettare che avesse finito, qualunque cosa stesse facendo e che la stava chiedendo molto concentrazione, prima di iniziare a fare domande.

Link to comment
Share on other sites

Arken (chierico umano)

Mentre Ithilme controlla il corpo comincio a pensare alle parole delle ancelle.

Spoiler

riesco a capire dalla descrizione della creatura di cosa si tratta?

"Quindi quella creatura sapeva che Asadel era qua.
O erano in qualche modo connesse, o hanno comunicato.
Le ancelle non hanno notato niente di strano che Asadel possa aver fatto?
Alla fine sapevamo che era in grado di comunicare anche con l'assassino a distanza."

Link to comment
Share on other sites

@Arken

Spoiler

Una donna alata e mostruosa? Le prime cose che ti verrebbero in mente sono una creatura mezza immonda o mezza infernale.

Però la cosa potrebbe essere anche peggiore, sai che le erinni dai nove inferi e le succubi dall'abisso assumono aspetti di donne alate.

Le informazioni non sono abbastanza per capire quale delle possibilità sia vera oppure se le ancelle hanno visto solo un'illusione o una forma mutata magicamente del vero assassino.

 

Link to comment
Share on other sites

Ithilme Nythfayssia (Drow Chierico/Bardo)

Mi alzo riavvicinandomi agli altri. Non posso fare nulla per lei...

L'hanno uccisa risucchiandole la vita via dal corpo...

Faccio silenzio per pochi istanti.

Come faceva  il sergente Zantar... ha sapere della sua morte ? Ricordate cosa ci ha detto nella locanda ? 

"Questo non è un gioco, che potete rapire e uccidere chi vi pare"...

Guardo Elframb.

Oltre alle ancelle... la moglie di Naalhmen... Naalhmen... Tu...

Chi altro era a conoscenza dell'accaduto ? Che qualche servo abbia riferito ?

Link to comment
Share on other sites

Elframb capisce all'instante l'allusione di Ithilme ed il suo volto si fa furioso. Chiamerò a rapporto tutti i servitori della casa... se qualcuno sa qualcosa lo faremo parlare... anche l'assassino.

E torna dentro, lasciandovi soli con i due che hanno portato il corpo.

Kilma invece si avvicina al cadavere, mormorando. Non so cosa tu abbia fatto e perché, ma non meritavi di morire, non così. Mi dispiace.

Poi si rigira verso di voi. Non lo so su Zantar. Se lui avesse saputo non ci avrebbe arrestati lì e subito? Arken, quella magia che hai usato sugli gnomi, puoi farlo di nuovo? Forse non è ancora troppo tardi.

Link to comment
Share on other sites

Felix Carabàs (felinide intrepido)

"Non so, forse lo ha solo supposto come conseguenza logica del rapimento. Oppure davvero qualcuno gli ha fatto una soffiata però non può agire perché non ha prove o perché bloccato dai piani alti. Potrebbe anche darsi che sia stata la stessa Asadel a chiamare telepaticamente l'assassina per impedire che ad un ulteriore interrogatorio scoprissimo qualcosa di troppo dei loro piani." commentai a bassa voce assieme agli altri. "Piuttosto avete notato che quella donna alata è arrivata fino a lei senza far scattare l'allarme come invece aveva fatto l'artefatto di cristallo di Kosef?" aggiunsi in seguito.

Edited by Pyros88
Link to comment
Share on other sites

Arken (chierico umano)

"Dalle descrizioni pare una creatura infernale, o qualcos'altro di simile.
Spero non siano coinvolti pure loro.
Altrimenti è più probabile che sia stata un'illusione o qualcosa di evocato o che abbia preso temporaneamente quella forma."

Poi Ithilme nomina il mio incantesimo per parlare coi morti.

"Sì, posso ancora lanciarlo.
Però sapete che posso porre solo tre domane, e le risposte potrebbero essere molto vaghe.
Per cui decidiamo bene che cosa chiederle."

Link to comment
Share on other sites

Ithilme Nythfayssia (Drow Chierico/Bardo)

Quando Elframb si fa scuro in volto per un'istante ho paura fosse rivolto a me, poi realizzo che era rivolto ai servitori della casa.

Perché il cristallo si era intrufolato nel "ufficio" di Asadel... Dico a Felix per correggerlo ...non ha mai fatto scattare allarmi qui. Pero ora.

Guardo poi Kilma quando propone di parlare con lo spirito di Asadel. Bella pensata. Mi spiace solo non avere il potere necessario a ridarle la vita...

Devo ancora vedere se riesco a trovare un rituale che me lo consenta anche con il mio livello di potere... magari in collaborazione con Arken...

Ma lo affronteremo in seguito come problema.

Link to comment
Share on other sites

Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.