Jump to content

Quale gioco fa per me?


Metedair
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti, sono un ragazzo di 22 anni e gioco a d&d (3.5) da circa 3 anni, nonostante avessi voluto farlo fin da quando avevo circa 13 anni. Sono appassionato di fantasy e similari, ma ultimamente il gioco per me è insoddisfacente.

Potrebbe essere che dalla prima bellissima campagna durata 1 anno e mezzo ho dovuto giocare a campagne non volutamente brevi, naufragate prima della fine per vari problemi, riguardanti giocatori o master, differenti visioni del gioco etc. Ma secondo me non è così, certo se trovassi persone che condividono la mia idea di gdr mi divertirei anche giocando a d&d, ma percepirei comunque di usare un sistema pensato per un gioco diverso, più hack'n'slash, che si pone meno domande di coerenza ecc.

Il fatto è che i combattimenti mi hanno profondamente scocciato, vorrei giocare di ruolo molto molto di più e vorrei un sistema che mi permette di farlo in modo coerente. Vorrei che le sfide non fossero PRINCIPALMENTE i combattimenti ma magari l'investigazione, la risoluzione di situazioni diverse da combattimenti/trappole ecc. Questo in d&d c'è ma non è preponderante/principale ed è lasciato in secondo piano. Purtroppo d&d è fortemente orientato al combattimento, molte classi hanno solo bonus o caratteristiche legate al combattimento, le meccaniche principali riguardano il combattimento ecc ecc

Soprattutto quando si costruisce un pg si deve pensare necessariamente e soprattutto all'efficacia in combattimento per un solo motivo: metti di fare un guerriero più orientato verso la diplomazia. Dovrai spenderci risorse che non spenderai per il combattimento -> il tuo guerriero è un guerriero morto.

Per favore, non spiegatemi che in d&d è possibile giocare di ruolo, lo so e l'ho fatto. Adesso vorrei cambiare gioco per trovarne uno che più si adatta a ciò che mi piace. Il fatto è che non so quale sia...ho dato un'occhiata online: ho visto vampiri, che sembra molto divertente (ho anche giocato al vecchio videogioco vampire: the masquarade quindi so di che si tratta); sine requie che mi attira molto; cani nella vigna, che mi sembra un gioco folle e delirante e mi attira molto ma mi sembra poco versatile; GURPS, che sembra versatile e generico. Purtroppo ho solo opinioni o conoscenze parziali su questi giochi e vorrei un consiglio da chi li conosce meglio, ci ha giocato, li ha amati/odiati.

Se avete bisogno di fare domande per delinearmi meglio come giocatore e capire in questo modo cosa può piacermi/non piacermi, per favore, fatemele!

Grazie a tutti! ;)

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Non li ho mai sentiti nominare, mi informo. Intanto me li presenteresti brevemente? Un'opinione personale mi è comunque utile

Edit: fiasco sembra divertente, ma sto cercando un gioco a lungo termine rispetto alle 2-3 ore, un gioco che si sviluppa in più sessioni magari, in modo da caratterizzare i personaggi nel tempo.

Link to comment
Share on other sites

sarò ripetitivo, noioso, ossessivo compulsivo, psicopatico ed anche un po' roleplaying-nazi (tipo i grammar nazi, ma solo per i giochi di ruolo), ma se uno vuole provare un nuovo sistema di gioco io, sine requie, senza pietà, e con nazistica insistenza, continuerò a postare il seguente link, nonché la conseguente sezione del nostro amato forum

http://www.dimensioni.dragonslair.it

Link to comment
Share on other sites

a me piace rolemaster:

-gioco dall'alta mortalità in cui, quindi, prima di lanciarsi a capofitto in uno scontro, ci si pensa due volte.

-sistema di critici veramente dettagliato e letale (per cui può succedere, ad esempio, di perdere un occhio dopo un colpo fortunato di un ragazzino armato di fionda)

-un sistema magico interessante (divisione in 3 tipi di magia (che diventano di più se si usano espansioni), con classi magiche molto poco basate sul combattimento (astrologo, animista, bardo, ecc)

-un numero ragguardevole di abilità basate sulla parola o, comunque, sociali.

una pecca? è un sistema piuttosto pesante, con molte regole e tabelle.

l'importante è capire quali regole possono essere tralasciate e magari inserite più avanti quando si è più sicuri.

Link to comment
Share on other sites

La prima scelta da fare è tra sistemi tradizionali, con "Regola Zero" (RZ), o "Privi di Regola zero" (!RZ). La regola zero, in caso servisse la definizione, è la regola (a volte sottintesa a volte chiaramente scritta) che dice che il Master può modificare il gioco durante la partita. Tendenzialmente la divisione RZ vs !RZ è anche correlata alla divisione "Simulazionista" vs "Narrativista". Entrano quindi nel gruppo !RZ giochi di narrazione in cui manca il presupposto principale del GdR tradizionale: il Master, se esiste, non fa quello che vuole. I giocatori partecipano tutti insieme a creare la storia. Sono spesso detti Forgiti in riferimento al sito The Forge che propone giochi indie di questo tipo. Si cambia drasticamente genere rispetto a quello a cui sei abituato: l'aspetto strategico è tipicamente completamente escluso (o molto semplificato). Tipicamente sono giochi molto specifici su una situazione/ambientazione (Cani nella Vigna che conosci ne è un esempio), ma spesso facilmente adattabili a situazioni diverse.

Parentesi storica: In realtà, l'identificare la RZ con il "gioco tradizionale" o "simulazionista" è meno che automatico. I primi GdR erano !RZ proprio perché esclusivamente strategici/simulativi: il master era l'antagonista, come in Hero Quest. L'estremo del simulazionista. Per poterci fare narrazione, si è aggiunta la RZ di modo che il sistema molto strutturato non ostacolasse la narrazione. Ad un certo punto si è preferito cambiare direttamente il sistema, di modo che favorisse la narrazione e non la ostacolasse: quando il sistema è diventato un ausilio alla narrazione, la RZ è stata rimossa perché negativa per la narrazione. Una migliore identificazione a mio parere è che i sistemi RZ sono i sistemi ibridi, in cui per permettere simulazionismo e narrativismo contemporaneamente si deve dare libertà al master. I sistemi !RZ sono Hero Quest e derivati da un lato, Forgiti dall'altro. E' una immagine mentale valida più di alcune e meno di altre ovviamente, ma mi è personalmente utile.

Scegliere se abbandonare l'aspetto strategico è sostanzialmente anche una scelta su quanto abbandonare la RZ. Vampires ad esempio è un gioco probabilmente più narrativo di D&D come impostazione, ma sempre solidamente incentrato sulla RZ - anche perché la scrittura della storia è solidamente in mano al Narratore. Per avere sistemi in cui i giocatori sono più liberi senza abbandonare la RZ, tendenzialmente si riducono le regole andando sull'indipendente: Elish, Ways of Chaos. Sono giochi in cui c'è la RZ ma il master praticamente non ha bisogno di cambiare mai le regole visto che sono talmente sottili da permettergli già di fare quello che vuole.

La via di mezzo che reputo assolutamente da provare è FATE system. Lo puoi considerare il più tradizionalista dei giochi !RZ o il gioco RZ che da più potere nelle mani ai giocatori. Ha una sorta di RZ, ma i giocatori hanno punti che possono spendere per derogare al potere del master. Il risultato è spesso molto accattivante e molto simile ad una narrazione partecipata, tutti i giocatori hanno un ruolo nel gioco e nella creazione della storia.

Link to comment
Share on other sites

Posso dirti una cosa.

Quello di cui hai bisogno tu è cambiare aria.

Mi spiego meglio.

Tu hai bisogno di cambiare le tue abitudini verso i gdr: non più un gdr, ma tanti. Non più lo stesso gruppo di persone, ma differenti. Più esperienze, più varietà più possibilità.

Come si fa se faccio fatica a trovare i giocatori?

Ti iscrivi a gmail.

Poi ti iscrivi a g+

Poi digiti l'hastag #GcG+ o ti iscrivi alla comunity Gente che GPlus

Poi chiedi a qualcuno di farti provare DungeonWorld (che secondo me va bene)

Si gioca via hangout, cioé videoconferenze, si non è uguale a giocare dal vivo, ma è comodo e non hai bisogno di convincere amici a provare a giocare a giochi che a loro interessano poco, perché le persone che sono li hanno proprio voglia di giocare di ruolo e proprio voglia di giocare a tante cose differenti.

Poi ti diverti, visto che di giochi che fanno quello che cerchi, ognuno alla sua maniera ce ne sono 1000 e sono veramente tutti belli, se si è aperti a voler provare esperienze che non siano il classico D&D :D

By by

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

vorrei giocare di ruolo molto molto di più e vorrei un sistema che mi permette di farlo in modo coerente. Vorrei che le sfide non fossero PRINCIPALMENTE i combattimenti ma magari l'investigazione, la risoluzione di situazioni diverse da combattimenti/trappole ecc.

Ciao, se vuoi una campagna GdR che premi l'interpretazione, l'indagine e l'acume piuttosto che il banale combattimento, che ti permetta di confrontarti sia con mostri agguerriti che con individui avidi e malfidati, che unisca una cornice occulta gotica a elementi moderni e un po' grotteschi, e che soprattutto sia gratis, ti consiglio caldamente la nuovissima campagna GdR horror Tombpie dei Vitruvians.

Si tratta di una campagna completa ambientata nel modulo gdr gratis Creepy Doctors, un mondo popolato non solo da vampiri ma anche da mostri di Frankenstein, anfibi umanoidi, licantropi, mummie e altri mostri dei B-Movie anni renta.

Questa campagna è studiata per coloro che vogliono spremere le meningi per risolvere un intricato giallo ambientato nello squallido villaggio della Cornovaglia chiamato Landenbrock, su cui grava la maledizione di uno scienziato pazzo defunto, una misteriosa sparizione di bambini e quelle che sembrano essere...le piaghe d'Egitto!

Per giocare è consigliato il comodo, flessibile e divertente sistema GdR Hyper Actions, anch'esso gratuito e giunto recentemente alla terza edizione.

Spero di averti aiutato, ciao

Link to comment
Share on other sites

Ciò che dice il fenna.

Edit:

Aggiungo. Se vuoi un'esperienza simile a D&D ma con regole più facili da assimilare e da gestire ci sono:

Dungeon World, Fate System, Burning Wheel, Torchbearer (alcuni già citati). E in verità tanti altri a seconda di cosa cerchi.

Altri giochi che ti hanno citato invece, almeno dal mio punto di vista, mantengono alcuni dei difetti di D&D. Regole lunghe da assimilare e non facilissime da gestire. O magari hanno regole semplici ma difficili da gestire (e alla fine il risultato è lo stesso) (il che non vuol dire che non ci si possa divertire un sacco con questi giochi, come con D&D ).

Se fai una ricerca qua nella sezione altri gdr troverai un po' di informazioni. Comunque anche se fai una ricerca online troverai un bel po' di informazioni.

La cosa migliore però per i giochi che ti suggerisco è come ti ha già detto il Fenna, andare o sul sito di gentechegioca.it, dove troverai un bel po' di appassionati, oppure provare a giocare via video tramite google plusuna partita di prova, andando sulla community gente che gplus (collegata al precedente sito).

Sicuramente troverai abbondanza di spiegazioni e di gente disposta a farti provare. Io ormai non ho più tempo per dare lunghe spiegazioni sono diventato un uomo impegnato :) .

Inviato dal mio MK16i con Tapatalk 2

Link to comment
Share on other sites

Fermo restando che col mio bardo 3.5 ho giocato 4 mesi reali senza vedere l'ombra di un coboldo, pare che D&D 5.0 avrà molto maggiore orientamento allo starsene tranquilli in taverna a bere, partecipare a un ballo in maschera, ecc. Ma certo, anche fosse, per quello c'è ancora da aspettare.

Ciao, MadLuke.

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

Ascolta Fenna e Tartarosso ;)

Ma mentre li ascolti, e se l'inglese non è un problema, dai anche uno sguardo a Dreamwake.

Lo trovi nella mia firma.

Rispetto alle cose che chiedi fin qui, pare adatto... se poi fornisci richieste più dettagliate vediamo meglio :)

Link to comment
Share on other sites

spero di non rispondere troppo tardi, comunque un gioco carino basato sull'investigazione è Lupus in tabula

qui il link: http://www.pbems.net/lit/

esempi di partite fatte su questo forum:

Lupus in tabula capitolo 5: http://www.dragonslair.it/forum/threads/58430-Lit-Atto-V-Le-Quattro-Chiavi-dell-Architetto

Lupus in tabula capitolo 4: http://www.dragonslair.it/forum/threads/58113-Lit-Atto-IV-La-tetra-oscurit%C3%A0-di-Borgo-Remo(il mio preferito)

Lupus in tabula capitolo 3: http://www.dragonslair.it/forum/threads/26115-Lupi-amp-Contadini-Prima-partita-su-DL!

Lupus in tabula capitolo 2: http://www.dragonslair.it/forum/threads/26213-Lupus-In-Tabula-2-quot-Una-Nuova-Alba-quot?highlight=lupus+tabula

Lupus in tabula capitolo 1: http://www.dragonslair.it/forum/threads/26450-Lupus-in-Tabula-in-trappola?highlight=lupus+tabula

non sono tutte trame collegate, sono differenti partite.

Link to comment
Share on other sites

Grazie a tutti per le risposte!

Lupus lo conosco, lo apprezzo e lo gioco abbastanza abitualmente...ma non so se è possibile definirlo un gioco di ruolo.

La soluzione che prenderò sarà giocare a d&d 3.5 (in un paese di provincia poter giocare a quello è già tanto...se nomini pathfinder o altri giochi sembri il nerd alieno pazzo) con un altro gruppo, formato da i migliori del mio vecchio gruppo (rimasti in zona), un master di esperienza e dei neofiti promettenti.

Link to comment
Share on other sites

potresti provare anche il mondo del fantascientifico con Cyberpunk, o Call a Chutulull ( non mi ricordo come si scrive il tentacolone.... XD) se ti interessa l'occulto e le investigazioni.

in alternativa esiste anche il gioco di ruolo di Dylan Dog, anche se credo sia impossibile reperire il manuale... ma è facile da giocare, e per l'interpretazione è abbastanza fluida, essendo contemporaneo!

oppure se sei stanco dei dadi.... Sine requie!

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.