Vai al contenuto

Ji ji

Circolo degli Antichi
  • Conteggio contenuto

    3.523
  • Registrato

  • Ultima attività

  • Giorni vinti

    37

Ji ji ha vinto il 12 Aprile 2016

I contenuti di Ji ji hanno ricevuto più mi piace di tutti!

Informazioni su Ji ji

  • Rango
    Maestro
  • Compleanno 12/07/1979

Informazioni Profilo

  • Sesso
    Maschio
  • Località
    UK
  • GdR preferiti
    Gurps, Polaris
  • Occupazione
    manager
  • Interessi
    scienza, arte e sport

Visitatori recenti del profilo

1.728 visualizzazioni del profilo
  1. Ji ji

    Talenti Draconic aura - vigor

    Come mai non si può selezionare la Vigor aura con il talento? IMHO il motivo è che il Dragon Shaman è già una classe piuttosto scialba e anonima, e gli sviluppatori di Dragon Magic hanno pensato non fosse il caso di inflazionare pure le pochissime capacità buone della classe. La capacità in sé è buona però non la ritengo sbilanciante. Un'altra opzione sono le bacchette di cura usate dal druido e dai PG con l'abilità UMD, come proposto da Klunk.
  2. Ji ji

    Confronto Perché nascondere e truccare i tiri?

    I giocatori non sono spaventati dalle esperienze dei PG - trovo un cadavere smembrato, incontro la creatura, reagisco sparando, cerco di ostacolarla, ma tutto è inutile perché è inarrestabile. Sono invece spaventati dalla comunicazione preventiva che il mostro ha 1000 PV e fa 50d6 di danno. Non è un argomento che sostenga il contributo immersivo dato dalle statistiche trasparenti. Se i giocatori hanno un bonus di tensione dai dati numerici di cui sopra, sospetto che ci sia una scarsissima immersione già a monte. EDIT: rileggendo mi pare di essere stato, come faccio spesso, molto brusco. La mia intenzione è fare un critica costruttiva, non sparare a zero su approcci diversi. Io preferisco che siano gli eventi a darmi una certa percezione, sebbene anche questo metodo abbia le sue criticità a seconda della situazione.
  3. Ji ji

    Ultimi dieci anni

    Ho appena ripreso in mano la campagna cominciata nel 2009 e interrotta nel 2013. Mi hanno costretto i miei giocatori. Entro un paio di settimane ripartiremo esattamente da dove eravamo rimasti. In effetti la pausa programmata si è allungata oltre il previsto. Nel frattempo mi sono laureato, ho comprato uno smartphone, sono andato a lavorare in India, ho pensato un paio di volte di sposarmi e invece sono di nuovo single, ho fatto un master in UK, ho avuto un grave problema di salute. A te @EXTREME DUNGEON MASTER dico che dieci anni fa ero più vecchio di te oggi, e io oggi non penso di essere nemmeno vicino al momento di valutare se abbia vinto o meno al gioco della vita. Se si parla di mettere le cose in prospettiva
  4. Ji ji

    DnD 5e Arcana of the Ancients: fantascienza in D&D 5E

    IMHO il nono mondo non ha fatto un gran lavoro nel creare l'atmosfera che si proponeva. Sarà che la qualità delle illustrazioni, con poche eccezioni, non mi ha mai convinto né per originalità né per esecuzione, sembrano tutte degli speed paint. Comunque chissà, non mi sorprenderei se la versione per D&D risultasse migliore.
  5. Ji ji

    DnD tutte le edizioni Chi tira dove?

    Dietro lo schermo solo per il 99% dei tiri. Parlo di giochi come D&D e GURPS - nei giochi che dicono espressamente di tirare allo scoperto seguo le regole. L'1% dei tiri, quelli fatti allo scoperto, è la lotteria del pathos. Quei tiri tipo "oh raga, se viene 14 o più crepi. Faccio il tiro qua davanti a tutti." Rulli di tamburi, fiato sospeso, e il destino che cala come una mannaia.
  6. Ji ji

    Confronto Perché nascondere e truccare i tiri?

    Epperò rimane completamente fuori la situazione "sono sicuro di aver fatto bene - e quanto mi sbaglio..." che nella vita reale è estremamente comune.
  7. Ji ji

    Confronto Perché nascondere e truccare i tiri?

    Non è detto. La gestione proposta sopra implica che il PG nella situazione B o D si senta insicuro della propria valutazione e possa, senza metagame, decidere come agire di conseguenza (minimizzare il rischio cambiando strada oppure accettare il rischio). Il problema è a monte ovvero: come inserire l'errore di valutazione, quando l'agguato c'è ma il PG è genuinamente convinto che la strada sia sicura. Non condivido l'approccio al gioco del resto del post. La storia, nel mio modo di giocare, non la fa il GM. Il GM prepara le circostanze e la storia la fanno i PG all'interno di questa cornice. Il GM non ha, nel mio modo di giocare, delle prerogative autoriali sullo svolgimento vero e proprio della storia ma solo sulla preparazione della cornice, e non dovrebbe cambiare i pf di un mostro al volo. In altre parole, non dovrebbe avere costruito a monte una storia che preveda che i PG sconfiggano quella minaccia. Per me rischiare un TPK (o altre circostanze simili) per errore è una circostanza che definisco come "i PG crepano senza che i giocatori, a prescindere dalle scelte, avessero potuto sospettare quale fosse il rischio della situazione". Qualora accada (ed è accaduto) ne parliamo tutti insieme ed eventualmente decidiamo insieme di fare una retcon. Mi sembra un modo di agire meno arbitrario del tiro modificato di nascosto e rispetta totalmente il contratto di gioco e l'autorità autoriale dell'intero gruppo.
  8. Ji ji

    Confronto Perché nascondere e truccare i tiri?

    Grazie @The Stroy per l'esempio, ora è chiaro. Nel caso del burrone da saltare la CD va senz'altro fornita prima del tiro. Altre situazioni sono più ambigue. Tiro di percezione attivo: "osservo l'accampamento" "ok, è buio e sei a dieci metri, la CD è 20..." Un momento. La CD di cosa? Ora immaginiamo che ci sia in atto un'imboscata - la CD sarà il tiro di stealth, raggirare o simili dell'altro. Allora dico "ok, è buio e sei a dieci metri, la CD è 34" "WTF, checcavolo sta capitando in 'sto accampamento???" e abbiamo un'informazione molto ambigua per il giocatore. Tiro di percezione passivo: ancora più complesso da gestire con tiri scoperti. Che CD dichiareresti? "ok, vi faccio un tiro di percezione perché, ehm, perché sì. La CD è 34, Oh, avete fatto 8. Andate avanti trallallero trallallà e non succede niente, per ora almeno" "mmmhh..." Convengo anche con @smite4life che spesso si ha una discreta percezione di cosa si sta facendo. Ma è sempre così? Se cerco una porta segreta e non trovo nulla, nel mondo reale è rarissimo che sia sicuro che la porta segreta non c'è. Il fatto di non averla trovata può significare sia che non c'è niente da trovare sia che ci sarebbe ma io non l'ho trovato, e non so con certezza quale delle due sia. Se costruisco una zattera destinata a colare a picco dopo due ore, potrei ben accorgemene in mezzo al lago. Il problema è che questa "discreta percezione" che dico sopra non mette al riparo da errori ovvero dal rischio di sbagliare la valutazione. Spesso ci si accorge di aver sbagliato in un momento differente da quello dell'errore, ovvero quando sopraggiungono nuovi dati. Altro problema sono i fallimenti critici, soprattutto nei tiri per percepire le intenzioni e le menzogne. Un tipico fallimento significa che non sei certo delle intenzioni dell'altro. "Ji ji, l'ambasciatore sta dicendo la verità?" Se il tiro riesce dirò "sì/no", se fallisce dirò "non ne sei sicuro, forse sì, forse no". Ma nella realtà esiste anche l'errore conclamato, credere a una menzogna o non credere alla verità. In molti regolamenti (in questo caso penso a GURPS) un fallimento critico viene trattato dando al giocatore l'informazione falsa, "sì" quando sarebbe no e viceversa. Il godimento della cosa, qualora si cerchi l'immersionismo, prevede che non solo il PG ma anche il giocatore sia all'oscuro del fallimento critico e si aspetti che il tiro fosse buono. Se sapesse che è stato un fallimento critico, ci sarebbe un'esperienza di gioco differente che per la maggior parte dei giocatori è meno immersiva. E questo senza considerare che, in D&D come in GURPS, un tiro per percepire le intenzioni può usare un valore flat se l'altro non sta cercando di ingannarci - ma l'ambasciatore sopra ha probabilmente un buon punteggio in raggirare, essere convincente è il suo lavoro! Il tiro sarà una prova contrapposta. Se l'ambasciatore vuole raggirare il PG, "non ne sei sicuro" può essere un successo o fallimento di 0-2 punti, insomma un pareggio; ogni altro risultato sarà una netta vittoria di uno dei due. E naturalmente chi raggira potrà chiedere "ci ha creduto alla mia palla?" E' una situazione che non si può gestire adeguatamente dichiarando una CD e facendo un tiro allo scoperto. Almeno se si vuole l'immersione di cui sopra, se l'obiettivo del gioco è un altro si può magari gestire con tiri trasparenti.
  9. Ji ji

    Confronto Perché nascondere e truccare i tiri?

    Uso abitualmente i tiri di percezione nascosti, in accordo con i giocatori. Non ho assolutamente capito come si traduca in termini pratici il tuo argomento contro. A prescindere dal fatto che i tiri siano mostrati o nascosti, bisogna sempre affidarsi a una descrizione dei fenomeni percepiti. C'è un thug in agguato dietro l'angolo. Con una prova passiva, se il tiro di percezione riesce potrò dire "percepisci un uomo dietro l'angolo", "c'è un uomo pronto ad assalirti dietro l'angolo", "un'ombra attira la tua attenzione e capisci che c'è un uomo in piedi dietro l'angolo". Se il tiro fallisce non dirò nulla. Che impatto ha il tiro allo scoperto o nascosto, a parte il metagame?
  10. Ji ji

    DnD tutte le edizioni Giocare la propria interpretazione

    La tesi dell'articolo è che le regole di D&D e le avventure pubblicate sono un gioco di combattimenti concatenati con un po' di esplorazione, e che l'interpretazione è un siparietto da inserire tra i suddetti racconti seri per aumentare un po' il coinvolgimento e spezzare la potenziale monotonia. Vale la pena di riassumerlo perché Zambrano è ambiguo e straordinariamente confuso nei suoi articoli.
  11. Ji ji

    Personaggio Personaggio Minotauro Barbaro

    Ciao Nicolò. Spero non ti giunga come una brutta notizia il fatto che un minotauro con 4 livelli da barbaro è in effetti un PG di livello 12: 6 DV del minotauro più 2 di MdL più 4 livelli di classe. In alternativa, un buon compromesso sarebbe un umano mezzo-minotauro barbaro 5, che avrebbe in effetti un livello complessivo pari a 6. Il mezzo-minotauro (half-minotaur) è un archetipo che si trova su un numero di Dragon Magazine.
  12. Ji ji

    Serie TV Serie tv de "Il Signore degli Anelli"

    Le voci più recenti parlano di diverse epoche e vicende per le cinque stagioni, il che a me pare un suicidio editoriale. Una serie multistagione te la giochi sull'affezione ai personaggi e sul cliffhanger finale. Se aggiungiamo che la prima serie dovrebbe essere "il giovine Aragorn" la cosa diventa anche più improbabile: stagioni successive focalizzate su epoche differenti finirebbero per mettere in scena storie precedenti, confondendo e alienando definitivamente il pubblico. Non ha senso fare il giovane Aragorn, poi la storia di Celebrimbor, e poi magari Turin Turambar. Mi aspetto quindi davvero cinque stagioni focalizzate sul giovane Aragorn Scusate, il facepalm mi ha messo fuori combattimento dieci minuti. Dicevo che mi aspetto cinque stagioni di Aragorn in tutte le salse. Meglio così. L'alternativa sarebbe stata qualche mostruosa iterazione del racconto di Tinuviel, probabilmente interpretata da un cesso a muro afroamericano. E un racconto dei figli di Hurin in stile noir. EDIT: inoltre Aragorn attira le folle - Tuor no.
  13. Goldmoon e Riverwind non ricordo proprio chi siano. Sono passati parecchi anni mi sa
  14. Ji ji

    Meccaniche Trappola per vampiri ™

    La questione è che l'acqua corrente danneggia il vampiro, nel folklore, perché simbolicamente è la purezza. L'acqua pulita è in generale un simbolo di purezza; il problema è che l'acqua rimane pura per poco tempo quando ristagna. Presto i microorganismi in essa, batteri, alghe, amebe eccetera creano complessi ecosistemi e l'acqua diventa molto vitale e, ahinoi, poco salubre. E' acqua stagnante. Ciò che evita la stagnazione e la proliferazione dei microorganismi è il ricambio su larga scala che possiamo vedere in un torrente ma non in una pozza. Quando la lavatrice centrifuga, l'acqua dentro non diventa acqua corrente. Sebbene agitare l'acqua interferisca con gli organismi e rallenti la proliferazione e la costruzione di colonie, essa rimane acqua stagnante e presto si contamina. Ergo "acqua corrente" non significa acqua in movimento. Una pozza d'acqua che venga mescolata con un incantesimo o con un cucchiaio non ha il ricambio necessario a mantenerne la limpidezza, e così viene a mancare la caratteristica simbolica e intrinseca che - a prescindere dal contingente grado di pulizia - la renderebbe tabù per il vampiro.
×

Informazioni Importanti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Ulteriori Informazioni.