Jump to content

Topolino88

Ordine del Drago
  • Posts

    67
  • Joined

  • Last visited

About Topolino88

  • Birthday 03/25/2000

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

Topolino88's Achievements

Esperto

Esperto (6/15)

  • One Year In
  • Dedicated Rare
  • Collaborator
  • Reacting Well Rare
  • One Month Later

Recent Badges

48

Reputation

  1. @Bille Boo L'incontro è stato un combattimento risolto quasi istantaneamente, i pg si sono introdotti nella dimora di un re creduto morto in battaglia che si nascondeva perché ricattato da una fazione ostile con cui in passato aveva collaborato. I pg entrano dopo un battibecco con il re nella sala principale del nascondiglio e di tutta risposta il re attiva le statue poste ai lati della stanza, iniziativa e bam il mago casta shatter, le statue essendo costrutti hanno svantaggio al ts e si sbriciolano in un solo colpo, non ho ritenuto necessario ostacolare ulteriormente i giocatori in quel momento anche perché il re voleva solo scacciarli non ucciderli. Per il cocchiere è stato un pò strano, i viaggi penso siano il mio punto debole come master perché faccio molta fatica nelle descrizioni in generale, questo mi ha portato a pensare più al creare situazioni interessanti dimenticandomi di tenere conto delle reazioni dei giocatori a quello che gli accadeva, il cocchiere ha sempre agito in modo un pò statico limitandosi a guidare il carretto su cui viaggiava il gruppo e anzi più di una volta me lo sono dimenticato (es. inizia il combattimento e dopo 2 turni mi chiedono e "il cocchiere dov'è?"). Durante il viaggio alcuni personaggi hanno cercato di approfondire sul passato del cocchiere e ho dato sempre risposte un pò tiepide, a posteriori infatti avrei dovuto improvvisare qualcosa di interessante come le reazioni del cocchiere ai vari mostri incontrati o ad info che i il gruppo gli raccontava.
  2. L'avventura è medioevale fantasy, abbastanza classico con ambientazione creata da me. Come ogni avventura che mastero l'obbiettivo è fin da subito chiaro ai giocatori che creano personaggi ad hoc, l'esito ovviamente non è per niente scontato e gli approcci sono infiniti. Si parte dal livello 3, usiamo il sistema delle milestone come ogni avventura moderna. Le regole sono quelle del manuale con qualche eccezione che verrà applicata solo se necessario e con il benestare di tutti i membri del tavolo. La difficoltà verrà scelta in sessione 0. Per qualsiasi delucidazione non esitate a contattarmi qui sul forum.
  3. Salve a tutti, volevo condividere con voi l'esperienza delle prime 2 sessioni giocate con la guida del dungeon master pigro. Avete ragione, in un altro thread avevo detto che non lo avrei acquistato ma avendolo lasciato nel carrello di amazon alla fine la curiosità mi ha fregato. Spesi la bellezza di 38.90 euro mi arriva a casa il giorno dopo. Non voglio parlare di tutto il libro ma soffermarmi sul piatto forte, la checklist per la preparazione delle sessioni. Faccio però una piccola digressione parlando di una premessa di questa guida, tra i primi paragrafi infatti ci viene detto che il libro è rivolto a tutti i dungeon master che abbiano un pò di esperienza e che non siano necessariamente "incalliti"(per citare il termine usato), ricordatevi questa cosa più avanti. La check list non è altro che una lista ben costruita di elementi da preparare per la sessione. Il mantra è sempre lo stesso, ottimizzazione del tempo, lasciare perdere i dettagli superflui e il master è un giocatore e di conseguenza anche lui durante la sessione dovrà giocare. Ho pensato subito "fantastico", proprio quello che cercavo da tempo, una guida che schematizza la preparazione di una sessione che non lascia nulla al caso, peccato che già nella prima sessione mi sono reso conto che come tutte le guide/manuali soccombono di fronte all'essenza del gioco di ruolo, un'avventura scritta da più persone in tempo reale. Durante la sessione in effetti la carenza di dettagli ho pensato che mi avesse limitato, una zona dove avrei potuto costruire un incontro memorabile si è risolta in uno scontro veloce e indolore, un png che avrebbe potuto essere qualcosa di più di un semplice cocchiere è rimasto un semplice signore di 40 anni con un pizzetto biondo. Dopo qualche giorno a rimuginare su queste cose, come un fulmine a ciel sereno, l'illuminazione, i player ad annientare il gruppo di statue di cemento in un solo colpo si era divertito, ed è qui che mi ricordo dell'ultimo mantra, il master gioca e quindi anche il master rischia e sbaglia. Fino a quel momento avevo sempre pensato che "anche il master gioca" si riferisse solo al fatto che il master si dovesse sbizzarrire con tutti gli elementi preparati nella check list e che come una cassetta degli attrezzi tirasse fuori gli elementi al momento giusto(indizi/segreti, oggetti magici, mostri ecc....), invece intende anche che nel masteraggio c'è anche la componente del rischio e dell'errore. Il cocchiere che ai players è sembrato interessante avrebbe potuto diventare un loro fidato alleato se solo non si fosse limitato a salutare ed andarsene, è qui che ho pensato che aggiungere dettagli a quel png ,prima della sessione, non avrebbe cambiato molto ma che invece io come master ,durante la sessione, avrei dovuto improvvisare per far reagire il png al comportamento dei players che si erano mostrati gentili e cordiali. In sintesi l'improvvisazione è fondamentale e non basta aver fatto il master un paio di anni per poter essere sicuri di essere pronti ad ogni situazione (parlo personalmente di 2 anni magari voi siete bravissimi e in 2 anni siete già dei maghi dell'improvvisazione). L'unica critica quindi che mi sento di fare è proprio la premessa ad inizio libro poco chiara, per poter sfruttare al massimo il potenziale di questa guida bisogna essere molto bravi nel saper improvvisare. In conclusione il dungeon master pigro non è esattamente pigro ma una persona che prepara il minimo indispensabile e che in sessione trasforma quel minimo in una cassetta degli attrezzi molto preziosa che si adatta a ogni esigenza degli altri partecipanti al tavolo.
  4. Salve a tutti, cerco giocatori per un'avventura su DnD5e, si parla di 4/5 sessioni. Si giocherebbe la sera dalle 21.00 alle 00.00 durante la settimana esclusi i weekend. Per poter partecipare potere compilare il form. https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSdLr0J0ko6Eo0KJNSbLfUxu0zePh9dRkMjt_PrPXzpZdjzzTA/viewform?usp=sf_link
  5. confermo quanto detto da Assalon, comunque non penso che l'acquisterò perché ho trovato abbastanza materiale sul sito dell'autore
  6. Basandomi sul sentito dire, i giocatori americani giocano una versione di dnd improntata più sulle statistiche e sul combattimento riducendo al minimo il ruolo e le interazioni sociali, il master ha molto di più il controllo della situazione lasciando ai giocatori ben poche opzioni, potremmo dire che le campagne in stile americano sono molto railroad e improntate sul combattimento, mentre noi italiani siamo più giocatori di ruolo, passiamo anche intere sessioni a parlare/discutere all'interno del mondo di gioco e spesso la parte dedicata al combattimento e alla costruzione di una scheda nei minimi dettagli in termini numerici passa in secondo piano.
  7. @Bille BooForse potrebbe essere utile aprire un altro thread, in sostanza ho sempre sentito che ci sono differenze sostanziali sul come giochiamo di ruolo noi in Italia rispetto alle controparti statunitensi
  8. Salve a tutti, è da qualche tempo che nutro una discreta curiosità sul contenuto del manuale del dungeon master pigro, ma ho dei dubbi in merito a 2 cose, la prima è il target forse sbagliato, su quasi tutte le recensioni si sottolinea il fatto che il manuale è rivolto principalmente ad un pubblico americano per lo stile di gioco molto differente dal nostro, mentre il secondo è in pò più volubile, nel senso, il contenuto del libro a pagamento lo si può trovare in versioni differenti online magari in altre salse gratuitamente?(ergo sono i soliti 4 consigli che trovi anche su youtube oppure il manuale contiene altro?)
  9. Salve a tutti cerco master/gruppo a cui unirmi per giocare online (discord,roll20), sono un ragazzo di 21 anni con 2 anni di esperienza in dnd 5e, sono disponibile tutti i giorni intorno alle 21.00, tranne il martedì e il giovedì.
  10. @Bille Boocondivido pienamente, ormai costruisco le campagne solo cosí e stanno funzionando tutte, ne parleró con il master e valuteró il da farsi, ringrazio tutti per le risposte
  11. Salve a tutti, sono ormai 2 anni che mastero diverse campagne e qualche mese fa ho iniziato a giocare come player, rispetto al resto del party sto facendo molta fatica ad apprezzare le sessioni e non me lo spiego, ne ho parlato sia col master che i giocatori ed è venuto fuori che il problema è una costante sensazione di non avere molte possibilità di scelta. La campagna in questione è a tema horror railroad cosa che a me forse sta pesando molto, però quello che volevo capire è se aver giocato solo dalla parte del master mi stia influenzando o meno? vi è mai capitata una cosa simile?
  12. Salve a tutti, oggi volevo condividere con voi l'interessante scoperta che ho fatto da master novizio, sino ad ora non avevo mai portato un party oltre il livello 4 e mi ero riservato di stare molto attento a quanti oggetti magici dare al party, questo credo mi abbia limitato tantissimo perchè le ultime 2 sessioni, in cui il party ha giocato al livello 5 e sono stato abbondante in termini di ricompense, sono state esplosive in tutti i sensi( si lo so probabilmente ho scoperto l'acqua calda ma mi hanno sempre detto che i livelli più belli per un master sono quelli dal 2 al 4). Tutti i problemi di bilanciamento con troppi mostri o troppi mostri forti scomparsi, un'infinità di tool che il party può utilizzare per risolvere le quest più disparate, oggetti magici che ribaltano le sorti di uno scontro che sembrava ormai perso, finalmente i pg hanno la possibilità di contare all'interno del mondo di gioco. Ora però credo che dopo il livello 7 le cose potrebbero sfuggirmi di mano, ci sono degli oggetti magici da cui stare alla larga? cosa potrebbe rompere il gioco anche in modo involontario?
  13. Credo che per questo argomento sia già stato trattato ampiamente in un altro mio topic ma la risposta è sempre la stessa, io propongo una campagna in cui i giocatori hanno un obbiettivo, se ai giocatori piace si adoperano per creare un personaggio che sia fatto su misura per cercare di raggiungere tale obbiettivo. Una volta fatto questo la campagna è al 60% in mano ai giocatori il restante 40% è destinato al master che deve "aggiustare cose" per rendere la campagna il più divertente possibile per tutti(sia master che giocatori) anche in seguito a scelte particolari dei giocatori. L'importante è essere tutti sulla stessa lunghezza d'onda diciamo. Riassumendo ti posso assicurare che le mie campagne sono fatte sia da i giocatori che dal master. @KlunKmi è capitato spessissimo che alcuni giocatori aspettassero un mio "trigger" nonostante io tendo sempre a premiare le idee che vanno fuori dai miei schemi
  14. Salve a tutti, ultimamente sembra ci sia in corso un'epidemia che fa dimenticare ai miei giocatori il perché si trovino in un determinato luogo, ed è una cosa che mi è capitata con entrambi i gruppi con cui gioco. Questa domanda sorge sempre a metà o a fine sessione, e fino all'altro giorno non consideravo questo un problema, finché questa dimenticanza non ha messo in pericolo l'intero party. Per farla breve il party cerca una persona, recatosi da un potente boss di una città criminale il giocatore smemorato si dimentica totalmente della cosa e inizia a mettersi nei pasticci cercando di risolvere questioni legate alla città mentendo per ottenere una collaborazione con tale boss, prova di inganno fallita, il boss ordina ai suoi scagnozzi di far fuori il giocatore. L'incriminato non ha sbagliato nulla, occuparsi di questioni legate alla città non è un problema finché non ha esordito, rendendosi conto della morte imminente, che non ricordava per quale motivo si trovassero lì. Ora vorrei riuscire a capire se è una cosa normale oppure sbaglio io qualcosa, la dinamica è sempre questa i giocatori sanno qual'é l'obbiettivo principale della campagna, accettano una quest che aiuta a raggiungere tale obbiettivo, il giocatore si dimentica perché sta facendo proprio quella quest.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.