Jump to content

About This Club

Exitus acta probat
  1. What's new in this club
  2. Dana Vervun Continuo a pregare mentre i miei compagni attaccano gli abomini, sconfiggendo uno dei mostri. Prendo quindi la mira contro la creatura caricata dall'Orko, cercando di sfruttare un varco nelle sue difese per colpirla con il mio requiem. Master
  3. Hyde Maztikazkiene Ztai nel tuo, Vagabondo! Ruggì lo Xeno quando vide l'eldar sventrare senza sforzo il tiranide con cui si stava già scontrando. In una situazione normale, ovvero nel bel mezzo della civiltà orkeska, Hyde sarebbe saltato alla giugulare di chiunque si sarebbe azzardato a rubargli l'occasione di concludere una bella rissa con un nemico del genere... Ma purtroppo, Hyde era ancora nel bel mezzo di un lavoro: un comportamento simile era inappropriato ed Hyde aveva ancora una sua, per quanto primitiva, etica professionale da preservare. Si staccò di dosso con uno spintone le falci chitinose dell'alieno, le quali erano ancora infilzate nelle sue spalle, e caricò un altro di quei mostri senza alcuna paura. Poteva utilizzare un'altra delle sue bombe, vero, ma qualcosa gli diceva che gli omi non avrebbero apprezzato il rumore...
  4. La bestia para la prima lama del Vagabondo, ma chiaramente non è un duellante esperto quanto l'eldar: era solo una finta, e la scimitarra più corta affonda con tale precisone che l'orrore tiranide non può fare nulla per difendersi. Viene letteralmente squarciato in due, liberando definitivamente il cadavere eldar da questo scempio. BB e de Plano aprono il fuoco a loro volta, ma questi due organismi tiranidi sono davvero agili. de Plano coglie il bersaglio solo perché concentra il fuoco assieme al soldato meccanico e riesce a sfruttare la strettoia del corridoio. Le bestie sibilano nelle vostre teste... Iniziativa Dana (Blessing, 1 danno psichico) Hyde (6 danni da taglio, 1 danno psichico) Tiranidi (9 danni ad uno dei due genestealer) Vagabondo (1 danno psichico) DePlano (Blessing, 1 danno psichico) BB (Blessing, 1 danno psichico)
  5. Ach'eron de Plano Se avevo provato disgusto ed un leggero dispiace per l'eldar...tutto si moltiplicò almeno per dieci. L'orrore di chitina uscito dal corpo mi provoca un istantaneo conato di vomito, che trattengo. L'arrivo delle altre creature mi terrorizza abbastanza da darmi la giusta scarica di adrenalina, così da scuotermi e, dopo aver dato un occhio alla pistola, iniziare a sparare immediatamente. «Morite bestie! Per l'Imperatore!» @pippomaster
  6. BN-774 Quando vedo gli Xeno non mi scompongo più di tanto ed estraggo il fucile, sparando verso quelli più grossi in avvicinamento
  7. Il Vagabondo Osceni parassiti infestanti. Profanare così il corpo e il tempio dell'anima di un mio fratello... il loro riverbero psichico che ci scava la mente. Faccio fluire i miei pensieri nella spada e mi scaglio sul Tiranide più vicino, maledicendolo nell'antica lingua, mentre un'altra lama, più corta, mi scivola nella mano secondaria. DM
  8. Hyde piomba sull'eldar colpendolo con lo zpakka e fracassandogli l'armatura di spettrosso sul petto. Dalla spaccatura emergono subito due arti sottili, culminanti con lame ossee affilate. Altro muco avvolge questi arti e si libera rapidamente nell'aria, mentre potete vedere che dentro l'armatura dell'eldar si nascondeva (a mo' di bozzolo) uno xeno a metà tra l'artropode e il rettile. Nessuno di voi riesce ad identificarlo, ma è chiaramente un organismo tiranide! Uno degli artigli coglie Hyde al volto, strappandogli dell'icore che subito si ghiaccia nel vuoto. Poi un sibilo psichico vi coglie tutti di sorpresa e da dietro l'orrendo xeno emergono due altri organismi tiranidi. Sono ben più grandi di quello che albergava nell'armatura xeno, alti più di un umano, e le lame che hanno al posto della prima coppia di arti sono chiaramente armi letali. Nonostante il vuoto assoluto le creature non sembrano per nulla turbate! Iniziativa Dana (Blessing, 1 danno psichico) Hyde (6 danni da taglio, 1 danno psichico) Tiranidi (8 danni) Vagabondo (1 danno psichico) DePlano (Blessing, 1 danno psichico) BB (Blessing, 1 danno psichico) Dana
  9. Hyde Maztikazkiene HA! Bekkato! Esultò lo Xeno, per poi saltare addosso al corpo... Animato? Non che al Maztikazkiene fregasse molto dello stato di salute dei suoi avversari, ma persino lui vedeva che c'era qualcosa che non andava con l'Eldar privo di braccio. Sembrava quasi non sentire dolore. Hyde pensò che era meglio così, ci sarebbe stato più da macellare.
  10. Dana Vervun L'essere che emerge dal corridoio è un abominio uscito direttamente da un incubo. Provo a cercare tra le conoscenze acquisite nel corso dei miei studi per comprendere come si possa affrontare una creatura del genere al meglio. Inizio poi a pronunciare una preghiera all'Imperatore affinché vegli su di noi durante questa battaglia, accendendo intanto la lama a catena integrata nel mio requiem. Master
  11. I tre in prima linea restano in trepidante attesa. Dana avverte qualcosa che si avvicina, tracce psichiche di dolore, tristezza, rimpianto... e fame. Poi qualcosa emerge dal corridoio. Un tempo era un eldar, un fiero abitante dello spazio. La sua armatura gialla e blu è macchiata e coperta di crepe e spaccature. Ciondola in avanti, le giunture ritorte in modo innaturale. Una patina vischiosa ricopre il petto là dove si dovrebbe trovare la sua gemma scarlatta. Il colpo che parte dall'arma di Hyde gli fracassa un braccio, strappandoglielo dal corpo. Dalla ferita emerge una sostanza viscida che non congela nel vuoto, ma galleggia in globi giallastri. L'eldar però non sembra deciso a cedere. Iniziativa Dana Hyde Eldar Vagabondo DePlano BB
  12. Il Vagabondo "Dèi...", mormoro, riponendo controvoglia il fucile e facendo scivolare la spada intarsiata di rune fuori dal fodero, con un unico, lento movimento. La lama tende a illuminarsi subito di un azzurro sussurrante, ma la costringo a non parlare ancora. Almeno per il momento. Faccio cenno di mantenere il silenzio e arretro verso gli altri nostri compagni, scrutando tra le tenebre con ogni senso, compresi quelli della mente.
  13. Dana Vervun I suoni all'interno del relitto mi rendono inquieta: sembra quasi che un predatore ci stia seguendo e attenda solo l'attenzione giusta per attaccarci. Quando sento le parole di Hyde, i miei peggiori sospetti vengono confermati. Mi avvicino ai due esploratori e mi concentro, sondando la zona intorno a me per sentire se ci siano delle potenti tracce psichiche: non vorrei che fosse la creatura "imprigionata" dagli xeno di poco fa. Master
  14. Hyde Maztikazkiene Eh, eh, eh... Non ziamo zoli... sghignazzò l'alieno al fianco del Vagabondo, eccitato dalla presenza dell'avversario che sapeva essere lì da qualche parte. Me lo zento nelle budella, Vagabondo... Kui forze zkiattiamo... Zekondo te è uno di kuegli inzetti? O uno degli omi puntuti? E ze fozze un 'rekkio appunta? Uno di kuelli neri, hai prezente? Continuò a bisbigliare eccitato, mentre elencava le varie possibilità con un crescendo di emozione, come se l'una fosse più divertente dell'altra... Nel frattempo si guardava attorno, pronto a sparare in faccia a qualsiasi cosa sarebbe emerso dall'oscurità dello Space Hulk.
  15. I due xeno fanno un altro passo in avanti, e poi sentite tutti un altro suono come quello di prima. Questa volta sembra venire da sotto di voi. Ancora grattare, ancora un tonfo. Questa volta sulla sinistra. Oltre una o forse due paratie? La planimetria di questo relitto è impossibile da capire. Il Vagabondo percepisce qualcosa, da qualche parte davanti a lui e ad Hyde. Forse nel corridoio che conduce alla sala successiva? O forse già nella sala stessa? Qualsiasi cosa sia l'eldar non lo percepisce con l'udito o la vista, ma con qualcos'altro. L'istinto, forse. E anche Hyde comprende di essere vicino a qualcosa, ad un fiero avversario. Un pericolo che potrebbe essere la sfida della sua vita. Dal canto loro gli umani non avvertono altro che una sensazione di disagio, come se qualcuno li stesse osservando...
  16. Il Vagabondo "Tenete la posizione", dico al resto del gruppo, mentre faccio cenno alľOrko di affiancarmi: "Andiamo in esplorazione, cauti". DM
  17. Dana Vervun Ci iniziamo a muovere verso l'esterno dell'hulk, con i due xeno a fare da avanguardia. Appena sento un tonfo alzo il fucile e uso l'ottica per guardarmi attorno, notando poi che si tratta di uno dei corpi che sta volando verso una parete. Ma qui non ci sono correnti. Non mi piace per niente. Annuisco a de Plano, tenendo ancora di più gli occhi aperti: questa situazione non mi piace per niente. Master
  18. Ach’eron de Plano <<Avanziamo cauti.>> dico osservando un attimo il cadavere svolazzante. Mi incuriosisce che si stia muovendo ADESSO in questo modo, come fosse stato colpito da poco: l’astronave è dopotutto nell’immobilità più totale in questo momento, quindi…cosa può averlo mosso? Inutile dire che estraggo immediatamente la pistola e mi guardo intorno. <<Prima ce ne andiamo, meglio è…>>
  19. I due xeno si mettono in testa, pronti a aprire la via per tornare all'esterno dell'Hulk. Vi mettete in marcia, ma vi fermate quasi subito. Nel vuoto del relitto è risuonato... qualcosa. Un tonfo, un raspare, un altro tonfo. Lontano? Vicino? Intenzionale, o solo l'assestarsi di qualche trave corrosa o fusa, che finalmente ha ceduto? I sensi superiori del Vagabondo e di Hyde li fanno scattare sull'attenti non appena un movimento si palesa davanti a loro. Alzano le armi, ma non aprono il fuoco: è solo uno dei corpi vestiti di rosso, che galleggia nella bassissima gravità del relitto. Inanimato, rigido per il freddo, privo di vita, si muove come un lentissimo proiettile andando a schiantarsi contro una parete. Un braccio si stacca, il cranio si fracassa, e una nuvola di ghiaccio rosso aleggia localmente.
  20. Hyde Maztikazkiene Umpf. sbuffò lo xeno di fronte alla saggezza mostratagli dai suoi superiori: sia gli imperiali che l'orko stesso sapevano che non avrebbe esitato a testare l'invidiabile potenza di fuoco della reliquia alla prima occasione buona... Deluso dal rifiuto degli imperiali, Hyde impugnò il suo fido Zpakka incrostato e la sua pistola (che mai prima d'ora gli era sembrata più imbarazzante e mal fatta) e si mise al fianco del Vagabondo: i due Xeno avrebbero fatto strada agli altri.
  21. Ach’eron de Plano <<Sorella, spieghi lei all’orko perché piuttosto che dargli il requiem qui presente sarebbe preferibile buttarsi in una supernova appena scoppiata ed adesso andiamocene di corsa. Abbiamo sprecato fin troppo tempo.>> dico con una espressione che ha avuto vari gradi e diversi colori, ciononostante riesco a trattenermi dall’ urlare o sbraitare…troppo.
  22. Il Vagabondo "Muoviamoci", commento, secco, spianando il blaster e controllando già fuori dalla porta.
  23. Dana Vervun Squadro l'Orko da capo a piedi, chiedendomi se sia serio. Ma, probabilmente, lo è. Questi xeno non hanno molti freni inibitori. Portiamolo con noi. Avremo modo di studiare entrambi nella nave.
  24. BN-774 Non sembrano esserci altre trappole comunico l'esito della mia ispezione Il fucile è autentico. Vogliamo portarlo con noi?
  25. Forse per rendere il nascondiglio più verosimile, il fucile è in realtà una vera arma di notevole fattura. Potrebbe essere davvero una reliquia minore!
  26.  

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.