Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.
By aza

ManaDinamica – Magia ed Entropia

La magia può sembrare una cosa meravigliosa: si tratta di uno strumento in grado di fare, in prima approssimazione, qualunque cosa.
Abbiamo tuttavia già visto nel precedente articolo che la faccenda non è così semplice: infatti, per ottenere un qualunque effetto magico che sia fisicamente coerente, abbiamo bisogno di spendere energia. E abbiamo bisogno di ottenere questa energia da qualche parte.
Ma il problema non si ferma qui: ogni volta che l’energia viene trasformata da una forma all’altra, una porzione di essa sempre maggiore viene dispersa, diventando inutilizzabile per il suo scopo originario
Oggi parliamo del secondo principio della termodinamica… applicato alla magia!

Calore e movimento
Se mettiamo a contatto tra loro due oggetti a diverse temperature, il più caldo comincerà a raffreddarsi e il più freddo a scaldarsi finché non raggiungeranno la stessa temperatura.
Questo fenomeno, detto “principio zero della termodinamica”, è evidente se mettiamo un cubetto di ghiaccio nell’acqua d’estate: il cubetto si scalda, sciogliendosi, ma nel farlo raffredda l’acqua.
Quello che è accaduto è che una certa quantità di energia, detta calore, ha abbandonato il corpo caldo, raffreddandolo, per introdursi in quello più freddo e riscaldarlo.
Questo passaggio di energia può essere “imbrigliato” per ottenere movimento: le macchine in grado di compiere queste trasformazioni sono dette Motori Termici, tra cui il motore a scoppio, il motore stirling e l’immancabile motore a vapore.

Un modellino di motore stirling. Una lieve differenza di temperatura tra il sopra e il sotto della base è sufficiente per far girare la ruota.
Un motore termico ha infatti bisogno di due “ambienti”, uno più caldo dell’altro, e la sua capacità di funzionamento dipende proprio da tale differenza di temperatura.
Quando, nel mondo reale, gli scienziati, ingegneri e inventori del ‘700 e ‘800 cominciarono a studiare il rapporto tra il calore fornito a una macchina a vapore e l’energia meccanica (cioè legata allo spostamento della vaporiera) che essa era in grado di rilasciare, si accorsero che una porzione di tale energia veniva perduta.
Infatti, parte di quel calore andava comunque a riscaldare l’ambiente esterno, più freddo ovviamente della caldaia: questo implica che, se da una parte l’aria esterna circola ed è in grado di rinnovarsi, la caldaia va via via raffreddandosi e richiede sempre nuovo combustibile.
Per quanto si possano migliorare numerose parti di un motore, per esempio riducendo gli attriti (che dissipano ulteriore preziosa energia), una porzione di dispersioni energetiche dovute a questo scambio di calore sarà sempre, inesorabilmente presente.
Tale evidenza portò a una delle formulazioni del “Secondo Principio della Termodinamica”, quella di Lord Kelvin: “È impossibile realizzare una trasformazione ciclica il cui unico risultato sia la trasformazione in lavoro di tutto il calore assorbito da una sorgente omogenea” 
Fu questa triste scoperta, l’inevitabile dispersione dell’energia, che portò gli scienziati del tempo alla definizione di una nuova grandezza fisica: l’Entropia.
Energie inutilizzabili
L’Entropia viene spesso definita come lo “stato di disordine di un sistema”, ma si tratta di una definizione che può confondere: infatti non si tratta banalmente di sistemi nei quali gli elementi siano “riposti ordinatamente”.
Due oggetti a temperature diverse e a contatto tra loro, infatti, sono ugualmente “ordinati” prima o dopo aver scambiato calore tra loro.
Quello che invece sappiamo grazie ai motori termici è che se due oggetti hanno temperature diverse è possibile usarli per generare energia meccanica, mentre questo è impossibile se hanno la stessa temperatura.
In questo secondo caso, infatti, la loro energia è stata “distribuita” tra di essi, mentre inizialmente essa era “disponibile” per generare lavoro.

Se immaginiamo le unità di energia termica come palline, esse possono essere utilizzate per produrre movimento solo finché sono separate
Badate bene che, dopo lo scambio di calore, tale energia non è stata “perduta” nel nulla: l’energia totale è conservata e così il primo principio della termodinamica, solo essa non è più “sfruttabile” alla stessa maniera.
La sua “qualità” è diminuita.
L’Entropia è, di fatto, la misura di questa “riduzione di qualità” dell’energia di un sistema.
Un’evidenza nata sia dall’osservazione naturale che dagli studi di Carnot è che l’entropia è sempre in continua, inesorabile crescita, e quindi la “qualità” dell’energia è in perenne calo.
Ciò ha portato a un’ulteriore formulazione del secondo principio della termodinamica: “in un sistema isolato l’entropia non può mai diminuire”.
Tutti i fenomeni spontanei, infatti, aumentano (o quantomeno mantengono inalterata) l’entropia del sistema: il calore fluisce da un corpo caldo a uno freddo, anche quando si cerca di imbrigliarlo con un motore, riducendo inevitabilmente l’efficacia del processo (come abbiamo già visto).
Tutti i fenomeni naturali che portano alla dispersione dell’energia sono prima o poi inevitabili: il ghiaccio fonde, gli oggetti cadono, il ferro si ossida, le pile si scaricano, le stelle si spengono e gli esseri viventi, alla fine, periscono.
Questo non significa che sia impossibile ottenere effetti opposti a quelli spontanei: abbiamo ad esempio inventato frigoriferi e condizionatori per abbassare la temperatura.
Tuttavia, tali macchinari si “limitano” a spostare il calore, ad esempio, del cibo congelato nell’ambiente fuori dal frigo, e consumano energia per farlo: parte di questa energia poi, ovviamente, non sarà utilizzabile per raffreddare gli alimenti ma verrà dispersa.
Se noi cercassimo di utilizzare la differenza di temperatura tra frigo e stanza per alimentare un motore termico, otterremmo ancora meno energia di quella necessaria per mantenere il cibo congelato.
L’energia necessaria per raffreddare un oggetto è insomma superiore a quella che si otterrebbe utilizzandolo come ambiente freddo per un motore termico: questo perché parte di quell’energia è stata dispersa proprio a causa dell’entropia.
Come per un cambio di valuta, scambiare euro per dollari avrà un costo: riscambiando indietro dollari con euro, un ulteriore costo, ci troveremmo in mano meno soldi di quelli iniziali.

Ogni trasformazione d’energia riduce quella disponibile per nella nuova forma, disperdendone inevitabilmente altra a causa dell’entropia
Inoltre, andando ad effettuare il calcolo, vedremmo che, dove l’entropia dell’interno del frigorifero è diminuita, quella del suo esterno è aumentata di una quantità superiore: l’entropia totale infatti aumenta sempre.
A seguito di un’azione su un sistema che ne riduca l’entropia ci sarà sempre un sistema più grande che lo circondi la cui entropia totale è aumentata (o al limite è rimasta identica): si dice in gergo che “l’entropia dell’universo” non può mai diminuire.
Come per i frigoriferi, anche i meccanismi degli esseri viventi riescono a mantenere sotto controllo l’entropia, a scapito tuttavia delle sostanze che espellono: gli scarti del corpo umano, se anche non fossero per esso dannosi, sarebbero comunque meno nutrienti dell’equivalente cibo necessario per crearli.
Se fossimo in grado di assimilare gli elementi nutritivi del terreno e produrre autonomamente determinate molecole biologiche necessarie per il nostro organismo, come alcune proteine, troveremmo svantaggioso nutrirci di piante e animali poiché il loro “passaggio” ha rubato energia.
Ogni trasformazione di energia ha, infatti, un determinato “rendimento”, cioè una percentuale dell’energia investita che è effettivamente utilizzabile dopo una trasformazione: il rendimento è sempre inferiore al 100% e tale perdita, dovuta all’entropia, va accumulandosi ad ogni passaggio.
Se, per esempio, della benzina viene bruciata per spingere un’automobile, tale processo è più efficiente (si ha cioè a disposizione più energia effettiva) che se tale motore fosse usato per produrre energia elettrica ed essa, a sua volta, utilizzata per alimentare un motore elettrico di un’automobile: motivo per cui le auto elettriche sono efficienti e meno inquinanti solo se ci sono scelte oculate nella produzione dell’energia elettrica.
A loro volta, i combustibili fossili come il petrolio, “fonti” di energia, non sono che l’effetto della degradazione di energie ben superiori accumulate milioni di anni fa durante la crescita, ad esempio, delle piante ormai fossilizzate e dell’azione dei batteri su di esse: l’energia spesa, insomma, per creare un albero e trasformarlo in carbone fossile è superiore a quella ottenuta bruciando quello stesso combustibile.
Per riassumere il concetto, l’entropia è la misura della degradazione dell’energia di un sistema: essa aumenta inesorabilmente a ogni trasformazione d’energia, rendendola sempre più inutilizzabile e portando spontaneamente a fenomeni come la dispersione del calore, dell’energia e la devastazione del tempo.
Gli effetti sulla magia
Ma quali effetti avrebbe l’entropia sulla magia, alla luce anche dell’articolo precedente?
Tanto per cominciare, l’energia magica disponibile sarebbe, se possibile, ancora meno.
Che sia accumulata fuori o dentro il mago, l’energia magica tenderebbe a disperdersi: sarebbe forse questo fenomeno a concedere l’esistenza di incantesimi che permettano la percezione della magia.
Questo implicherebbe, per esempio, che gli effetti magici vadano a svanire nel tempo e causino tutti quei classici eventi come l’indebolimento dei sigilli magici per trattenere chissà quale oscuro demone del passato.
Sarebbe anche molto in linea con tutte quelle ambientazioni nelle quali la magia si è via via ridotta e non sia più facile come un tempo produrre chissà quali effetti meravigliosi, un classico anche di tanti racconti  che pongono spesso le vicende in epoche successive a quelle degli dei e degli eroi: un tale sapore si respira, ad esempio, nelle Cronache del ghiaccio e del fuoco, nel Signore degli Anelli ma anche, da un certo punto di vista, in ambientazioni dove magia e tecnologia si confondono come Warhammer 40.000.

Ma come giustificare la presenza di antichi artefatti di ere perdute in grado di garantire immensi poteri, come quelli tipici della terra di mezzo?
Una maniera per limitare lo scambio di energia al minimo è quello di utilizzare contenitori adiabatici, che riescono quasi ad azzerare lo scambio di calore (chiaramente non è possibile azzerare completamente le perdite per un tempo infinito… proprio per colpa dell’entropia!).
L’idea di ridurre la dispersione dell’energia è ampiamente utilizzata in ambito tecnologico per materiali isolanti (basta pensare all’edilizia o ai termos) nonché per altre applicazioni come i Volani, pesanti oggetti tenuti in rotazione nel vuoto su cuscinetti magnetici in modo che non disperdano il loro movimento rotatorio (il quale viene poi utilizzato, all’occorrenza, per produrre energia).
Impedire a un oggetto magico di rilasciare energia potrebbe essere sia una maniera per allungare la sua vita sia, nell’ottica precedente, di celarne la natura.
Ma un oggetto di potere immenso in grado di durare millenni potrebbe somigliare di più a una forma di vita magica, che ottiene la sua energia dall’ambiente esattamente come le piante (entro un certo limite) dal sole.
In base a come funzioni il mana in un mondo di finzione, oggetti e creature che si nutrono di esso potrebbero ridurne la disponibilità magica in una determinata area, cosa che potrebbe portare a divertenti implicazioni.

Ma l’effetto più importante dell’entropia sulla magia è che la sua energia è ancora più preziosa: ad ogni trasformazione, infatti, viene dissipata, che sia per il passaggio dal metabolismo umano a una riserva magica, dall’ambiente circostante agli incantesimi stessi.
Gli incantesimi poi dovrebbero, se possibile, agire in maniera estremamente diretta: sollevare un masso, per esempio, dovrebbe evitare di richiedere l’apertura di un portale sul piano elementale dell’aria per manifestare una corrente ascensionale (anche se può darsi che un mero sollevamento non sia poi così facile da ottenere… ma ne parleremo oltre!).
Alla stessa maniera, una palla di fuoco potrebbe essere ottenuta separando ossigeno e idrogeno nel vapore acqueo presente nell’aria, spezzando i loro legami tra loro e ottenendo, per ricombinazione, un effetto esplosivo… ma questo richiederebbe un enorme dispendio di energia.
Perfino l’arco elettrico di un fulmine sarebbe molto più semplice da causare, ma richiederebbe comunque più energia di una punta affilata sparata magicamente sul nemico.
Diversa invece la situazione se queste energie magiche fossero presenti e pronte a svilupparsi in maniera selvaggia: in tal caso, il mago potrebbe limitarsi a gestire con perizia il flusso magico incontrollato, lasciando la dispersione energetica più grande alla fonte magica…

Articolo originale: http://www.profmarrelli.it/2020/01/22/manadinamica-magia-ed-entropia/

Se questo articolo ti è piaciuto, segui il prof. Marrelli su facebook e su ludomedia.
Read more...
By aza

ManaDinamica – Conservazione dell’Energia

Uno dei problemi da affrontare, nei giochi e nella fiction in generale, dovuto all’introduzione della magia è integrare tali fenomeni all’interno del mondo per creare un contesto coerente e in qualche modo credibile.
In questa rubrica, dedicata soprattutto agli inventori di mondi (che siano scrittori o dungeon master), cercheremo di analizzare come potrebbe funzionare una magia “fisicamente corretta” ed evitare la classica domanda: “ma perché, se c’è la magia, la gente continua a zappare la terra e morire in modi atroci?”.

IL PROBLEMA ENERGETICO
Se la magia fosse fisicamente corretta, dovrebbe rispettare alcune leggi fra le quali i famosi Principi della Termodinamica (o, per l’occasione, della “Manadinamica”).
Tra questi, il primo è il cosiddetto “Principio di conservazione dell’Energia” che richiede che l’energia totale coinvolta in un fenomeno sia conservata, cioè che la sua quantità totale al termine del processo sia uguale a quella iniziale (contando, in entrambi i casi, tutte le forme di energia presente).
Ma cos’è l’Energia?
L’Energia è una grandezza fisica che descrive vari fenomeni simili capaci di trasformarsi l’uno nell’altro: l’energia elettrica usata per alimentare una stufa si trasforma in energia termica, e quella termica in un motore produce energia meccanica sotto forma di velocità (energia cinetica) e/o sollevando pesanti carichi (energia potenziale).

Ma l’energia è anche la base del funzionamento del nostro corpo: noi otteniamo energia dal cibo che mangiamo (dove è accumulata in forma di energia chimica dei suoi costituenti nutritivi) e usiamo questa energia per muoverci, respirare, pensare e per il corretto funzionamento del nostro metabolismo.
Possiamo dire tranquillamente che la stragrande maggioranza dei fenomeni che conosciamo prevede trasformazioni e scambi di energia, e la magia non può non ricadere in questo sistema: per sollevare un masso con il potere di un incantesimo, l’energia necessaria deve essere ottenuta da qualche parte.
È questo continuo richiamo al “pagamento” di energia che permette di creare un sistema magico fisicamente coerente. Non solo, l’incantesimo deve richiedere tutta l’energia necessaria per ottenere l’effetto desiderato: la generazione di temperature estreme di una palla di fuoco, la crescita di una pianta o lo spostamento di masse ingenti può richiedere una quantità estrema di energia, e talvolta anche difficile da calcolare (soprattutto quando ci sono di mezzo creature viventi o teletrasporti, ma avremo modo di parlarne in altri articoli).
Cerchiamo dunque di rispondere alla domanda: da dove proviene tutta questa energia?
MICROORGANISMI E CONDENSATORI
Una prima possibilità evidente è che l’energia possa essere ottenuta da quella del mago stesso.
Il corpo umano consuma l’energia ottenuta dal cibo per le sue attività, compresa una fetta importante (circa il 60-70%) unicamente per mantenere le funzioni vitali come la respirazione, la circolazione, il pensiero e il mantenimento della temperatura.
Un essere umano, in base all’età, al sesso e all’attività che compie, ha un consumo energetico quotidiano che può andare tra le 1500 e le 2500 kilocalorie circa: la stessa quantità di energia, espressa in Joule (l’unità di misura dell’energia nel sistema internazionale), oscilla tra i 6300 e i 10500 KiloJoule.
Se fosse possibile prendere una piccola frazione, ad esempio l’1% dell’energia di una “persona media” (8000 KJ per comodità), avremmo a disposizione 80 KJ, cioè 80.000 Joule.

Ma “quanti” sono 80.000 Joule?
Sono, ad esempio, pari all’energia necessaria per sollevare di un metro un masso di 8 tonnellate!
L’energia per una simile impresa titanica, ben lontana dalle capacità umane e facilmente assimilabile a un “prodigio magico”, è pari al solo 1% dell’energia consumata da un essere umano “medio”.
Ciò che impedisce a una persona di usare la sua energia in questa maniera è il concetto di “potenza”, cioè l’ammontare di energia che può essere emessa in un determinato ammontare di tempo. I nostri muscoli non sono abbastanza potenti da sollevare massi di una tonnellata (1000 kg) in alto di un metro, ma più che capaci di trasportare un oggetto di 10 kg per un dislivello di 100 metri: queste due azioni richiedono lo stesso ammontare di energia, ma la prima richiede molta più forza e molto meno tempo.

Se riuscissimo a rilasciare energia in tempi inferiori, potremmo letteralmente dare vita alla magia partendo dalla stessa energia dei corpi umani: ma come accumulare questa energia e rilasciarla tutta assieme?
Un mago potrebbe avere una “riserva” di energia magica che viene lentamente ricaricata dal suo stesso metabolismo e che può essere rilasciata rapidamente dando vita a effetti magici, e l’energia mancante del mago potrebbe giustificare la classica carenza di forza fisica che accomuna i maghi in molti giochi di ruolo.
Un’opzione potrebbe essere fare ricorso a sostanze prodotte dall’organismo e accumulate in appositi tessuti, come facciamo già nella realtà con i grassi, in grado di essere “bruciate” per ottenere un picco di energia.
Se invece non volessimo alterare la biologia umana, potremmo immaginarci un microorganismo simbiontico simile ai famosi Midi-Chlorian di Star Wars, in grado di sopravvivere solo in organismi molto specifici (magari in maniera simile a quello che accade con gli antigeni del sangue, solo più complesso).
Infine, il mago potrebbe ottenere energia sottraendola dagli esseri viventi circostanti, in pieno stile “rituali sacrificali” o, più semplicemente, prendendo ispirazione dalla recente serie di The Witcher.

Il rilascio dell’energia dovrebbe essere rapido, con un funzionamento simile a quello del flash delle macchine fotografiche. Le pile, infatti, non sono in grado di fornire una potenza sufficiente per il lampo: il flash, in questo caso, è ottenuto da un Condensatore, un componente dei circuiti in grado di accumulare al suo interno cariche elettriche (cioè, sostanzialmente, elettroni, le particelle che compongono la corrente elettrica) e di scaricarsi molto velocemente.
In questo modo, anche se la velocità di ricarica della pila è ridotta, il condensatore è in grado di fornire rapidamente una grande quantità di energia per il flash: allo stesso modo, un mago dovrebbe essere in grado di bruciare rapidamente la sua riserva energetica per ottenere, in poco tempo, grandi quantità di energia per dare vita ai suoi incantesimi.

Un condensatore. La vostra scheda madre ne è piena.
CATALIZZATORI
Se invece l’energia fosse ottenuta esternamente dal mago, come potrebbe egli averne accesso? E come giustificare una quantità limitata di uso di tale potere?
Sempre pensando a un consumo (almeno iniziale) di energia da parte del mago, si potrebbe ipotizzare un’interazione tra il mago e una sostanza esterna, simile alla Trama nel mondo di Forgotten Realms, grazie al quale il mago ottiene i suoi effetti facendo da catalizzatore.
In chimica, molti processi che trasmettono energia verso l’esterno (esoergodici) non avvengono spontaneamente, ma devono essere “stimolati” tramite una certa quantità di energia iniziale, detta energia di attivazione. Si può immaginare, ad esempio, che una certa reazione rilasci 5 Joule di energia, ma che la sostanza debba prima ricevere due Joule come energia di attivazione per avere inizio.
Un esempio pratico di questi fenomeni sono le combustioni, delle quali parleremo in un futuro articolo: un oggetto che brucia emette energia termica, ma ha prima bisogno di un innesco, un evento in grado di fornirgli l’energia necessaria per far partire la combustione.

Un Catalizzatore è un elemento, di solito una sostanza chimica, in grado di produrre un effetto di Catalisi, cioè di ridurre l’energia di attivazione: nell’esempio precedente la reazione potrebbe, grazie a un catalizzatore, richiedere un solo Joule per avere inizio.
Se il mago fosse in grado di agire da catalizzatore per la magia, questo spiegherebbe come mai solo i maghi sono in grado di usare tale potere, cioè perché l’energia di attivazione è troppo elevata e i non-maghi non sono in grado di abbassarla.
Contemporaneamente, se fosse sempre lui a fornire l’energia iniziale (ridotta grazie alla catalisi) si giustificherebbe anche un utilizzo limitato della magia da parte dell’incantatore.
MASSA ED ENERGIA
Un’ultima, notevole fonte di energia è la cosiddetta annichilazione della materia: la possibilità cioè di trasformare direttamente materia in energia mediante la famosa formula di Einstein.

Si tratta di una quantità di energia enorme: mezzo grammo di materia produrrebbe la stessa energia della bomba di Hiroshima.
Fortunatamente si tratta, nel mondo reale, di un processo assai complesso da ottenere: per avere una annichilazione è necessario far incontrare ogni particella del nostro materiale con la sua antiparticella. Queste ultime sono complesse da ottenere e prodotte solo da reazioni nucleari rare e altresì molto costose, in termini energetici (e non), da ottenere: all’attuale stato delle cose, il più grande apparato in grado di generare tali antiparticelle (il Large Hadron Collider, o LHC, del CERN di Ginevra) sarebbe in grado di ottenere un grammo di antimateria in… qualche milione di anni!
Tuttavia, immaginando di ottenere energia dai due processi precedenti, sarebbe forse possibile annichilire quantità di materia sufficientemente piccole da concedere comunque effetti prodigiosi… se l’antimateria fosse già presente. Infatti, produrre antimateria richiede processi molto più costosi (in termini di energie) di quanto poi riottenuto dall’annichilazione, fino a 10 miliardi di volte tanto.
Anche se, infine, essa fosse già disponibile al mago, questi dovrebbe assicurarsi di mantenere l’antimateria confinata nel vuoto, impedendogli di interagire con qualunque genere di materia, perfino l’aria: tale situazione viene comunemente ottenuta, nel mondo reale, tramite potenti campi elettromagnetici che possono risultare letali alle persone che si avvicinano troppo.

Sarebbe invece possibile ottenere parte dell’energia dagli atomi mediante fusione e fissione: in questo caso, tuttavia, la quantità di energia ottenuta da ogni atomo è molto inferiore e sarebbero necessarie quantità importanti di materiale (e il materiale giusto!), nonché condizioni peculiari di temperatura e pressione altrettanto complesse da ottenere (che richiederebbero ulteriori, drammatiche energie iniziali).
IL PREZZO DA PAGARE
Questa (relativamente) vasta serie di opzione potrebbe far pensare che ottenere energia possa essere semplice, ma si tratta di una conclusione errata.
Il mago dovrebbe indubbiamente pagare il prezzo iniziale consumando parte della sua stessa energia, energia che, se fosse accumulata in una sorta di condensatore magico, non sarebbe disponibile dell’incantatore (al di fuori del suo uso magico) e lo lascerebbe permanentemente spossato.
Se facesse inoltre da catalizzatore per una qualche fonte esterna di energia, essa si andrebbe, nel tempo, a consumare inevitabilmente la fonte di energia magica esterna proprio come i combustibili che diventano inutilizzabili dopo essere bruciati.
Infine, la stessa capacità di annichilire materia richiederebbe una grossa fonte di antimateria oppure energie tali da non giustificarne l’utilizzo, e anche l’energia nucleare si potrebbe sfruttare solo con condizioni estreme di temperatura e pressione.

E’ evidente dunque che l’idea di usare la magia per affrontare problemi altrimenti risolvibili è una mossa assai sconveniente, e che rivolgersi agli incantesimi dovrebbe essere giustificato solo da una necessità particolare e immediata.
E ancora non abbiamo parlato del fatto che non tutta quell’energia può essere utilizzata per lanciare una magia… ma per quello, aspettate il prossimo articolo di Manadinamica!
Articolo originale: http://www.profmarrelli.it/2020/01/15/manadinamica-conservazione-energia/

Se questo articolo ti è piaciuto, segui il prof. Marrelli su facebook e su ludomedia.  
Read more...

Exploring Eberron uscirà a Luglio 2020 su DMs Guild

Inizialmente previsto per Dicembre 2019, Exploring Eberron di Keith Baker - il creatore originale dell'ambientazione Eberron - ha finalmente una data di uscita definitiva: Luglio 2020. Come spiegato sul suo sito ufficiale, infatti, Kaith Baker si è trovato costretto a posticipare la pubblicazione del supplemento non solo per via del COVID-19 e di altri contrattempi personali, ma anche per darsi il tempo necessario a inserire al suo interno tutto il materiale promesso. Nonostante il ritardo, tuttavia, ora il manuale è nella fase conclusiva della sua produzione e sarà dunque disponibile a Luglio sul DMs Guild, lo store online ufficiale della WotC.
All'interno di Exploring Eberron, Keith Baker esplorerà nel dettaglio i luoghi e i piani d'esistenza di Eberron a cui i manuali del passato hanno prestato minor attenzione. E' possibile dare un primo sguardo al contenuto del manuale grazie alle Anteprime rilasciate dall'autore il Maggio scorso. Trattandosi di un manuale Terze Parti pubblicato su DMs Guild, invece, purtroppo non è possibile aspettarsi una sua traduzione in lingua italiana (a meno che la WotC decida altrimenti).
Inoltre, come rivelato dall'autore sul suo sito ufficiale:
Trattandosi di un manuale pubblicato da Terze Parti (si tratta di un supplemento realizzato da Baker e non dalla WotC), il materiale contenuto in Exploring Eberron non potrà essere considerato canone ufficiale di Eberron. Poichè, tuttavia, ogni gruppo può decidere da sé la forma che Eberron avrà al proprio tavolo (come ricordato da Baker stesso), starà ad ogni gruppo decidere se considerare valide o meno le informazioni pubblicate da Baker in questo supplemento.
  Exploring Eberron sarà disponibile sia in versione con copertina rigida, sia in versione PDF. La prima versione sarà un libro con copertina rigida premium da 8,5″ x 11″ (simile al formato dei manuali ufficiali WotC).
  Non è possibile preordinare Exploring Eberron (DMs Guild non consente le prenotazioni), quindi i tempi di consegna della copia cartacea cartonata sono di almeno 1-2 mesi, ma sarà possibile avere immediatamente la copia PDF. Prima di ordinare la versione cartacea, tuttavia, assicuratevi che su DMs Guild sia disponibile la spedizione nel nostro paese.
  Il supplemento avrà un totale di 247 pagine e conterrà 49 illustrazioni originali. Grazie a @senhull per la segnalazione.

Fonte: http://keith-baker.com/bts-exploring/
Read more...

Guidiamo assieme la DL verso il futuro

Come vi accennavamo nell'annuncio di settimana scorsa, lo Staff D'L ha ora aperto per voi un sondaggio tramite cui ci potrete fornire informazioni ed indicazioni per meglio impostare il futuro corso degli articoli del nostro amato forum. Il sondaggio resterà aperto per 2 settimane, fino al 06 Luglio.
Oltre a fornirci alcuni indicazioni generali su voi come utenti e sui giochi che più amate e giocate, vi chiederemo anche di darci delle indicazioni sul grado di interesse che potreste avere verso alcune generiche categorie di articoli, dagli approfondimenti su determinati aspetti del gioco (il che può intendere sia un'analisi di come certi aspetti sono presenti nei giochi attuali, sia una visione della loro evoluzione negli anni) ai consigli di varia natura su come gestire i vostri gruppi, le situazioni di gioco o la creazione di materiale per le sessioni.
Vogliamo potervi offrire informazioni e articoli sugli argomenti di maggiore interesse per la community e faremo affidamento sulle informazioni che ci fornirete tramite questo sondaggio per meglio dirigere il futuro corso della nostra community.
LINK AL SONDAGGIO
Grazie ancora per il supporto che ci dimostrate sempre e buon gioco a tutti!
Read more...

Heroes' Feast - Il manuale ufficiale di ricette per gli eroi di D&D

Lo stesso giorno in cui annunciava ufficialmente la nuova avventura di D&D legata alla Storyline del 2020, la Wizards of the Coast ha deciso di rivelare l'uscita di un altro libro di D&D ancora più particolare, pensato questa volta per soddisfare gli stomaci degli Avventurieri piuttosto che i loro cuori e le loro menti. Heroes' Feast, infatti, è un vero e proprio manuale di ricette creato traendo ispirazione dal mondo magico di D&D, il cui scopo è quello di consentire agli appassionati di Dungeons & Dragons di tutto il mondo di prepararsi piatti, bevande e snack degni di un banchetto degli eroi...o di un rapido pasto consumato durante il viaggio o davanti al fuoco scoppiettante del proprio accampamento.
Le 80 ricette contenute in Heroes' Feast sono state realizzate da uno chef professionista proveniente da una delle migliori cucine d'America. Il libro, attualmente previsto solo in lingua inglese (non è noto se ne verrà fatta una traduzione), uscirà il 27 Ottobre 2020 al costo di 35 dollari.
Qui di seguito potete trovare la descrizione ufficiale di Heroes' Feast, oltre ad alcune anteprime (cliccate sulle immagini per ingrandirle):
Heroes' Feast
80 ricette ispirate al magico mondo di D&D - perfette per una quest solitaria o per un banchetto condiviso con i propri compagni d'avventura.
Dagli esperti di D&D dietro a Dungeons & Dragons Art & Arcana arriva un libro di ricette che invita gli amanti del fantasy a conoscere le loro culture immaginarie preferite attraverso la loro cucina e i loro stili di vita unici. Grazie a questo libro, potrete preparare piatti delicati abbastanza da consentirvi di mangiare come elfi e come i loro cugini drow, oppure forti abbastanza da banchettare come un clan nanico o come una chiassosa orda orchesca. Tutti gli ottanta piatti - realizzati da uno chef professionista proveniente da una delle migliori cucine del paese - sono deliziosi, facili da preparare e composti da ingredienti sani e facilmente rintracciabili nel nostro mondo.
Heroes' Feast contiene ricette per spuntini come Bytopian Shepherd's Bread (Pane del Pastore Bitopiano), Iron Rations (Razioni di Ferro), savory Hand Pies (Tortine Tascabili salate) e Hogs in Bedrolls (Maiale Arrotolato; probabilmente involtini di maiale, NdTraduttore), così come portate principali vegetariane, a base di carne o a base di pesce quali Amphail Braised Beef (Brasato di Manzo di Amphail), Hommlet Golden Brown Roasted Turkey (Tacchino Arrosto di Hommlet), Drow Mushroom Steaks (Bistecche ai Funghi Drow) e Moonshae Seafood Risotto (Risotto ai Frutti di Mare di Moonshae). Sono anche presenti dessert e cocktail come Heartlands Roseapple & Blackberry Pie (Torta di Mela Rosa e di More delle Heartlands), Yawning Portal Biscuit (Biscotti del Portale Sbadigliante) e Chultan Zombie (Zombie di Chult) - e tutto ciò che si trova in mezzo, in grado di soddisfare il desiderio (il termine originale "craving" ha anche significato di "voglia", "appetito", NdTraduttore) di qualsiasi avventura.
DETTAGLI DEL PRODOTTO:
Prezzo: 35 dollari
Data di uscita: 27 Ottobre 2020
Lingua: Inglese
Formato: Copertina Rigida
Link alla pagina ufficiale del prodotto: https://dnd.wizards.com/products/fiction/heroes-feast


Fonte: https://dnd.wizards.com/products/fiction/heroes-feast
Read more...
Bomba

Capitolo Quattro – Un percorso nella terra delle illusioni

Recommended Posts

Luna

No Luna si alzò avvicinandosi a Forgrim Almeno lui sembra aver messo un minimo di giudizio So che vuoi fare del bene, ma non è questo il momento. Ha violato le leggi per sua stessa ammissione. Non è affare nostro come puniscono i prigionieri. Cerchiamo di tenere un profilo basso. Pensa al bene che stai facendo non mettendoci nei casini. Puoi lenire le ferite di quell'uomo, ma rischieresti di mettere tutti noi nei guai e potenzialmente scatenare una guerra. @SassoMuschioso

Share this post


Link to post
Share on other sites

Forgrim Minyar Tanner (Umano)

 

Guardò il Fratello e guardò Luna. Strinse i pugni con forza. Lo stiamo lasciando soffrire....disse tristemente. Sarà anche una legge, ma è sbagliata... Abbasso il capo. Ma non posso ignorare le vostre parole. Guardò Mulroht e gli mise una mano nella spalla. Fratello sai che non ti lascerei mai da solo. Si sedette nuovamente. Domani.....permettetemi di fare qualcosa domani. Troverò un modo sicuro per aiutarlo.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

DM

Quando Kat Po colpì con uno scappellotto Efraym, ai due parve che i cooshee, i molossi elfici dal pelo verde, sghigazzassero a quella vista. La sensazione che tali animali fossero più svegli dei loro simili fuori da Frondargentea venne confermato quando la ninfa felinide avvicinò la mano abbastanza da farla annusare al cane Odore buono! abbaiò con la lingua di fuori Femmina odora piante fiori! Bau! commentò scodinzolando Odore buono! ripetè. Gli altri coshee, erano quattro in totale compreso quello che parlò per primo, si avvicinarono alle proprie recinzioni per osservare l'insolito duo Odore! Odore! ripeterono Odr... Bau! commentò uno, masticando un grosso osso cervicale di pecora.

All'interno del tempio, l'ovattato rumore di abbaiare non parve scuotere il silenzio di quel luogo, fin quando L'anta di una porta scricchiolò e un rumore di passi anticipò di pochi secondi l'arrivo di Finres all'interno della sala dove si trovavano i viaggiatori rimasti fuori dal sogno. L'elfo stringeva nella mano destra un rotolo di pergamena, l'incedere deciso e un sorriso rivolto solo a Luna quando si presentò Siete ancora svegli? Bene, era mia intenzione darv- l'Eltear strabuzzò gli occhi, notando quanti pochi degli ospiti fossero invero presente Per Vandria, che succede? Dove sono finiti gli altri? esclamò, arretrando di un passo. Se un'apertura di cordialità sembrava approssimarsi fino a qualche secondo prima, ora lo sguardo del sacerdote dardeggiava di nuovo tra i presenti, il sospetto unico sentimento che sembrava esprimere. Dorian non si svegliò, sebbene si mosse irrequieto nel sonno.

x Deborah, Vassilixia, Astrid, Malik, Damien, Alucard, Eoliòn e Shaun

Spoiler

 

Astrid Osservare +1+3=4

Alucard Professione (psicologo) +9+17=26

All'interno di quella sala da ballo dai margini sfocati, gli avventurieri iniziarono ad aggirarsi con cautela, dopo essersi rassicurati data l'imprevedibilità della situazione. A questo scopo Eoliòn chiuse per qualche istante gli occhi, il tempo necessario affinchè un lungo abito color celeste comparisse a cingerle il corpo, un vestiario di certo più consono a quell'ambiente sognato, sebbene la mezza-celestiale capì fin da subito che quella che aveva generato era una mera illusione: ella stessa poteva percepire il contatto della propria armatura contro la pelle, la stessa sensazione che aveva prima che l'abito immaginato apparisse su di lei.

Sebbene il cambio di abito di Eoliòn sarebbe potuto appaire singolare, di certo i dettagli strani non mancavano: Ragnar che cantava con fervore sul palco, salvo non emettere una sola parola oltre alla musica che veniva prodotta, i tavoli imbanditi di pasticcini la cui crema di un color verde scuro colava liquida come inchiostro insozzando le tovaglie bianche, il vino che nonostante lo splendido aspetto aveva un forte sapore di mele. Queste anomalie furono in parte colte da Alucard: il giovane tiefling aveva appreso qualche rudimento di psicologia leggendo alcuni trattati, abbastanza da comprendere come quello dei pasticcini fosse un segno di potenziale crollo di prosperità, mentre quello del vino potesse significare una tentazione. Se le due Vassilixia e Deborah immaginate da Dorian erano evidente espressione del suo conflitto sentimentale, i vestiti delle due potevano essere sì un'immagine di come esse potevano apparire al meglio, ma poter anche celare sensazioni più nascoste: la calma e la tranquillità di una vita consona che poteva irradiare il blu contro la ribellione e la negazione di un futuro espresso dal nero. Il tiefling vide interrotti i propri pensieri quando udì un crack nel momento in cui Astrid calpestò quello che ella ritenne un pasticcino caduto a terra, la ninfa che non si preoccupò di controllare ciò che in realtà era un piccolo scorpione.

Laddove Vassilixia parlò, la sua voce fu emessa non solo dalla sua bocca, ma anche da quella della sua più splendida rappresentazione onirica. Motivo forse per il quale Dorian non si avvide della presenza di due sangue di drago blu, la sua attenzione che rimase su quella osservata finora Sei Vassi... ovvio rispose, la sua voce mentale che risuonò nella stanza, proseguendo poi con una inflessione diversa E sei davvero molto bella Vassilixia Draconis, ma sei anche lo schifoso prodotto di un incesto senza limiti, incapace forse di generare alcunchè... una cadenza femminile nella voce del Von Gebsatell fu udibile per un attimo. Dorian scosse la testa prima di guardare Deborah Deborah Borealis invece è un misero topo da biblioteca, debole di carattere e chiusa come un forziere... entrambe peraltro sembrano molto inesperte... il Von Gebsatell scosse la testa, come a scacciare un cattivo pensiero No... che diamine... si rispose, per poi guardarsi attorno e notare le Deborah e Vassilixia originali Che diamine...

La musica si interruppe, le luci calarono, gli invitati si fermarono all'unisono, rivolgendosi verso gli avventurieri. Il principe Derbel rimase con una mano ferma a mezz'aria, le monete lanciate sospese immobili Oh, mi sembrava ci fosse qualcosa di strano stavolta commentò una calda voce femminile, prima che Derbel si muovesse e appoggiasse una mano sulla spalla del figlio. Dorian lo guardò confuso prima di venire bloccato alle braccia e alle gambe da altri degli anonimi invitati. Gli osservatori poterono notare che al posto del genitore si trovava una donna alta e splendida, avvolta in un abito con visone nero. Ella altri non poteva essere che Zaleria Aspettami qui, Dorian caro disse poggiando un dito sulle sue labbra, scoppiando a ridere, per poi fare un paio di passi, il rumore dei tacchi dei suoi stivali che rimbombò per la stanza mentre si rivolgeva agli avventurieri, tenendosi comunque a debita distanza, immersa nella folla degli anonimi invitati ma visibile a coloro che la cercavano Deborah Borealis, Vassilixia Draconis elencò salutando per prime le due donne Shaun Draconis, Alucard Borealis, Eoliòn Von Gebsatell disse con un cenno ammirato alla mezza-celestiale ...e gli altri disse con un vago cenno della mano a Damien, Astrid e Malik Confesso che non mi aspettavo di incontrarvi così presto, ho appena avuto il tempo di leggere i vostri nomi e già avete fatto irruzione. A chi devo questa idea? domandò, per poi inarcare un sopracciglio Davvero, sono curiosa... mi piacerebbe sapere chi ha avuto l'idea di condurre diversi di voi qui. Peraltro mi sembra siate in meno... Dorian caro, ne sai qualcosa? domandò rivolta al Von Gebsatell, i cui sforzi per liberarsi parevano vani. Zaleria scosse la testa, rivolgendosi di nuovo ai viaggiatori Fa sempre così... non vuole mai dirmi niente, un irresistibile ribelle disse con un sorrisetto, un momento di pausa nella sua abbondante loquacità Ma veniamo a noi, di certo vorrete qualcosa. Spero non sia tentare di uccidermi, conosco abbastanza bene la mente di Dorian, temo che la cosa potrebbe costare la vita a molti di voi quindi Zaleria fece spallucce Ma io sono una donna di mondo e mi piacerebbe che ci lasciassimo in buoni termini. Che cosa volete? Una signorina come me come principessa può pagare molto bene disse con un occhiolino.

 

x tutti

Spoiler

Prossimo post nella notte tra il 29 e il 30 gennaio. Coloro che rimangono sul Piano Materiale possono farlo senza andare in spoiler, che sarà riservato ai viaggiatori del sogno, i quali sono chiamati a mettere i loro dati essenziali qualora decidano di portare avanti intenzioni belliche, o modificatori diplomatici qualora cerchino un approccio verbale.

 

Edited by Bomba

Share this post


Link to post
Share on other sites

Luna

Quando sentì la porta scricchiolare Luna scatto in piedi dando un calcio a Ragnar Svegliati per Aaluran! @Ian Morgenvelt commentò a denti stretti, mentre il sacerdote si avvicinava  Non sono fuggiti, glielo assicuro disse cercando di indossare la più dolce delle espressioni di cui era capace Il nostro amico disse indicando il principe è da giorni che soffre di tremendi incubi, poverino, ogni mattina si svegliava stanco e teneva svegli anche noi con le sue urla sospirò vistosamente ieri abbiamo avuto questa idea. Andare nei suoi sogni...per capire che cosa lo angustia e provare a portare un po' di sollievo

Spoiler

Diplomazia +17

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Angelica Draconis

Qualche dettaglio sul loro Dio e poco altro...quel che serve a Ragnar per far leva sul sacerdote. Si voltò verso il tiefling e cominciò a passargli quello che aveva scritto fino a quel momento. La sorte però non fu poi così favorevole, dato che non passò molto tempo prima che Finres tornasse a far visita agli studenti dell'istituto. ci avrei giurato...prossima volta dovrò impormi di più, è già la seconda volta che accade quello che temevo...

Luna fu la prima ad intervenire raccontando una mezza verità. Per non essere troppo ripetitiva e cercare così di dare più credibilità alle parole della ninfa, Angelica si limitò a rimanere seduta rivolgendosi sussurrando a Forgrim e Mulroht lasciate spiegare a Luna e Ragnar

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Forgrim Minyar Tanner (Umano)

 

Si sedette triste per il destino del povero prigioniero, rassegnato al fatto che non potesse fare nulla. Forgrim cercava di ignorare le sofferenze concentrandosi sui suoi compagni nel mondo dei sogni. Chissà come stanno procedendo. Chissà tra quanto torneranno....ma sopratutto chissà se troveranno qualcosa di utile....Bahamut proteggili nel loro viaggio...

L'umano cercava di allontanare i cattivi pensieri, finché non si presento il sacerdote. Il tempo si fermò per un tempo che sembrava illimitato: si sentiva un bambino trovato con le mani nella marmellata. Fu Luna che ebbe la giusta presenza di spirito ed intervenne, riscuotendolo da quel momento di confusione. Trascurò le parole di Angelica.

Si alzò e si avvicino al sacerdote. Nessuno è fuggito....alcuni di noi sono solo impegnati a cercare di risolvere un problema di cui soffre il nostro compagno Luke. Da parecchie lune non riesce a riposare come dovrebbe, quindi abbiamo deciso di praticare della semplice l'oneiromanzia. Mi spiace se non l'abbiamo avvisata, fece un inchino, ma non volevamo disturbarla ulteriormente. Lei ci ha già fornito un riparo e del cibo. Avremmo abusato della sua gentilezza....sopratutto in quest'ora notturna.

Se lo desidera possiamo farli tornare subito, ma interromperemo questo tentativo d'aiuto...vorrei quindi chiederle di pazientare attendendo la fine della pratica. Abbassò la testa. Ovviamente siamo a sua disposizione. Faremo ciò che preferisce.

 

Master

Spoiler

Che dire: Forgrim cerca di rabbonire il Sacerdote e di lasciare che tutto scorra come deve 🙂 

Diplomazia: +9 , Raggirare + 13, Intrattenere (Arte Oratoria)  +11, 

 

Edited by SassoMuschioso

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mulroht Tanner

Era già sul punto di rispondere, fingendo una sincera cordialità, che tutti gli assenti erano andati a sperimentare la 'panetteria' dopo che lui ne aveva magnificato il retro.

Si interruppe tuttavia vedendo che Luna aveva iniziato a spifferare tutto con reale sincerità, e le parole di Angelica non giunsero che a confermarlo nell'intento di non agire, per ora.

Forgrim poi pareva poter rigirare una macedonia con la lingua, tanto le sue parole erano convincenti.

Il mezzonano era però pronto ad evocare un'ascia e dirigerla dritto nei denti del sacerdote, per impedirgli di urlare. Tuttavia, non era certo di riuscire a farlo in silenzio, e quindi senza svegliare il Principe. Attese.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Kat Po

Kat rimase ad ascoltare Efraym tranquillamente, lasciandogli sfogare i suoi pensieri per capire bene cosa fosse che lo tormentava… Ok, non era una chierica, una diplomatica o una psicologa, ma se non altro si reputava capace di dare consigli. @GelTheBest

"Hai buon cuore a volere questo…" Disse riferendosi al sogno di Efraym di un mondo utopico di bene assoluto "Tuttavia, un buon cacciatore sa quando una preda è al di là delle sue possibilità. Siamo in viaggio, in caccia, proprio per crescere ed imparare, no? E come hai detto tu stesso, sei di sangue nobile. Più impari del mondo, più potrai riportare a casa con te quando tutto questo sarà finito. Per il momento, ricorda che le tue azioni si riflettono su tutti noi." Terminò guardando fuori, cercando di ignorare le urla di quel poveretto "Se domattina qualcosa si potrà fare, lo faremo. Ma per ora possiamo solo attendere e sperare per il meglio."

Alla domanda finale di Efraym, Kat rimase perplessa "Non ho pensato così avanti, dico la verità. Io mi concentro di più sul momento presente, allontano le distrazioni e non mi inabisso su ciò che è stato o ciò che sarà. Un cacciatore non ha questi lussi. Quando tutto questo sarà finito e sarà ora di prendere le nostre rispettive strade, vedrò quali opportunità avrò. Voglio viaggiare… Ma non so dove o quando o perchè. Sarà il mio arco a guid…!!"

Si interruppe prima di diventare troppo infervorata al pensiero di una caccia eterna e senza sosta, una caccia di bestie e creature dalle crudeli intenzioni, una caccia in tutto il mondo che l'avrebbe portata all'aventura… Si interruppe, perchè aveva sentito parlare il cane.

"Ma tu guarda…" Kat disse allungando una mano tra le sbarre della gabbia del cooshee più vicino, tenendola in modo da non sembrare una minaccia, volendo accarezzare il fiero animale "Ciao, amico mio. Tranquillo, non ti faccio niente."

Spoiler

Se posso, ho +10 conoscenze natura per vedere se scopro qualcosa in più

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Efraym Al Rasul

@REDDISH-MUSE Anche Ef fu colpito dal parlare del mastino e ridacchiò.Ciao... e lucertoloide ganzo che odore ha? disse sorridendo.

E così... caccia caccia caccia... diede un morso deciso alla sua mela e coprendosi la bocca con il dorso della mano bofonchiò Se ti conoscessi meglio direi che hai una gran voglia di metterti in gioco e vivere avventure... ma anche una mente perversa e pianificatrice... Il lucertoloide deglutì ed, in quello che era uno dei pochi momenti di leggerezza da quando il viaggio era iniziato, decise di dar fiato alla sua parte più estroversa.

Balliamo un po' ti va? Un bel lento... ce la facciamo da soli la musica! prese su la coperta, la arrotolò su se stessa e la fece piroettare, poi porse la mano a Kat.

Ogni caccia però ha un premio... una preda... ed in ogni momento ciascuno di noi può essere cacciatore... o magari cacciato... diede un altro paio di colpi di sopracciglia Inutile dire che quando si tratta di me tendo ad essere desiderato dalle più... sono una ambitissima preda! Ma scommetto che anche tu avresti qualche storia da raccontare al proposito... mai stata dall'altra parte dell'arco?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Shaun Draconis

Sogno

Spoiler

"Uff... parli più di mio padre... sei sempre così logorroica e piena di te? E maleducata, che nemmeno ti presenti, dopo aver sciorinato i nostri nomi?", controbatté allora Shaun, in una maniera tipicamente, beh, alla Shaun, in effetti. 

"E non credere che non abbia capito che non è stato Dorian ad insultare mia sorella, poco fa. Chiedi scusa subito. A tutte e due.

Dovresti decisamente migliorare i tuoi modi. Per essere una sedicente, aspirante principessa, sono i peggiori che io abbia mia visto. Magia nera, intrusione nei sogni altrui, rapimento, ricatto, maleducazione cronica e, per finire, minacce... sappi che niente di tutto ciò ci ti fa onore. O ci intimorisce".

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragnar Bjornsson

Si svegliò di soprassalto dopo aver ricevuto un calcio da Luna, sbattendo un secondo gli occhi per ambientarsi. Occhi che sgranó nel giro di qualche istante: il sacerdote era tornato, presumibilmente a portargli il lasciapassare, e aveva notato la scomparsa dei loro compagni. Forgrym e sua sorella stavano già iniziando a raccontargli la storia, toccava a lui dargli il colpo di grazia. Come le stanno dicendo i miei compagni, abbiamo usato la nobile arte dell'oneiromanzia per provare a combattere gli incubi di cui soffre Luke: non siamo certi della loro origine, abbiamo deciso di indagare. I nostri compagni non sono usciti dal tempio: sono all'interno dei sogni di Luke. E, a tal proposito, sarebbe meglio evitare di fare troppo rumore: un suo risveglio potrebbe avere conseguenze inaspettate. Disse con un sorriso suadente al sacerdote, aggiungendo Può provare le nostre parole facilmente cercando la presenza di auree incantate sul nostro amico: dovrebbe riuscire ad identificare l'incantesimo. Avevo chiesto due ore! Ma no, logicamente il sacerdote doveva arrivare dopo... Quanto tempo è passato?

Master

Spoiler

Diplomazia e Raggirare +20

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vassilixia, Sogno

Spoiler

Le parole di Dorian la colpirono come un pugno nello stomaco, avrebbe avuto molte cose da dire: che era tutta una falsa propaganda di chi voleva la distruzione dei Draconis, che il sangue di drago era troppo potente per potersi guastare e che l' incesto non dava problemi, lei e sua mamma ne erano l'esempio perfetto!
L'arrivo della strega la costrinse invece ad inghiottire le parole per rinchiuderle dove non avrebbero potuta distrarla o ferirla ulteriormente.
Tu già sapevi di noi? Chiese cercando di mettere insieme i pezzi, È logico, i pensieri del principe non devono esserti segreti.
E adesso che siamo qui che farai? Giocherai a nascondino?
Ti ricordo che questo è tutto un sogno, un sogno Dorian
, disse fissando il principe e cercando di influenzare la proprio copia perché gli dicesse lo stesso, a te basterà pensare a noi per farci apparire.
Tornò poi a concentrarsi sulla strega con l'intenzione di tenerla impegnata su di sé,
Dorian non è solo quello che hai tra le grinfie, Dorian è tutto ciò che ci circonda ed è lui che ha il vero potere.
Tu ti nascondi e trami nell ombra perché non sei abbastanza forte per conquistare diversamente un regno, nascondi il tuo aspetto con questa maschera piacevole perché altrimenti nessuno ti vorrebbe e fomenti una guerra mettendo in pericolo la principessa di Frondargentea.
Perché? Di cosa ti vuoi vendicare per agire così?

Sapeva che queste parole l' avrebbero fatta infuriare e che sarebbe stata il primo bersaglio, ma se questo serviva a distrarla da Dorian o a dare più tempo agli altri allora ne valeva la pena.

Spoiler

Ac 21 hp 66

Ts  11/9/10 ( già calcolato il +1 di resistenza,  durata 1min)

Diplomazia +14

Bluff +14 (fingo sicurezza di me e di sapere della strega più di quanto so, es: questo non è il tuo aspetto)

+4 Ts effetti elettrici/magie

+8 ts sonno /paralisi

 

 

Edited by shadizar

Share this post


Link to post
Share on other sites

Kat Po

@GelTheBest Al primo accenno di Efraym ad un fare galante o seducente nei confronti della ninfa, l'espressione di Kat si indurì di botto e gli diede un altro colpetto sulla fronte, in mezzo agli occhi (come un flick).

"Io non sono mai stata, né sono ora, né sarò mai la preda di nessuno, è chiaro?" Disse Kat, forse alzando un pò troppo la voce prima di tornare a bisbigliare "A me non interessano relazioni galanti e modi di fare raffinati, non mi interessa ballare o finire dalla parte opposta dell'arco come hai detto tu. Non mi interessano le attenzioni che mi vengono rivolte dagli altri… Sono solo dettate da…" Kat si morse la lingua guardandosi il corpo.

Perchè doveva essere nata ninfa? Perchè doveva apparire bella e desiderabile a tutti? Lo odiava. Così come odiava quello che era successo a Lagocristallo. Questa volta fu lei ad avere un conato di vomito.

"Adesso basta. Dormiamo. Domani abbiamo una giornata lunga davanti." Disse prendendo il giaciglio e stendendosi con gli occhi chiusi. Basta davvero per oggi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eoliòn Von Gebsatell (umana silverbrow mezza celestiale)

Sogno

Spoiler

La strega stava dicendo di averli appena letti; che le fosse arrivata una qualche informazione da una spia? Qualcuno da Glantria o da Lagocristallo probabilmente, ma chi? Di certo non avrebbe dato a vedere quella sua deduzione, meglio far finta di non sapere e scoprire poi di chi si trattasse per manovrarlo e dargli false informazioni per confondere la strega, qualora la faccenda non si risolvere qui ed ora nel sogno e nemmeno nei giorni a seguire. "Abbandona i tuoi propositi Zaleria. Smettila di tormentare Dorian; libera la principessa Ciradyl senza farle alcun male, facci uscire da questo sogno tutti sani e salvi e la faccenda si potrà considerare chiusa. Nessun'altra ritorsione nei tuoi confronti da parte nostra. E' la tua ultima possibilità di un epilogo pacifico e positivo per la tua esistenza.".

Spoiler

Diplomazia +4

 

 

Edited by Pyros88

Share this post


Link to post
Share on other sites

Efraym Al Rasul

@REDDISH-MUSE

Non è che Ef ci stesse provando... non avrebbe mai fatto uno sgambetto simile a suo fratello. Purtroppo tendeva ad essere molto aperto ed esplicito in alcuni discorsi con le sue amiche del gentil sesso, e così finiva spesso per flirtare innocuamente. Di solito riscuoteva un relativo successo, dipendente soprattutto dall'indole della donzella interessata.

Ouch! disse quando Kat lo colpì di nuovo sulla fronte, ridacchiò ingenuamente massaggiandosi la fronte, ma il suo sguardo si fece un po' più serio quando sentì le parole della ninfa riguardo "l'essere cacciata". Devo aver toccato un tasto dolente... pensò rendendosi conto che Kat non fosse del tutto tranquilla facendo certi discorsi. Effettivamente non aveva partecipato ai riti delle ninfe, il che la contraddistingueva dalle altre ninfe che Ef aveva conosciuto fino a quel momento.

Ef guardò la compagna mentre si poggiava e chiudeva gli occhi Effettivamente è bellissima... pensò la sua mente diciassettenne posando gli occhi su di lei. Brutta mossa Kathelyn Rose Po! Brutta mossa! le si mise vicino e rabbrividì allo sguardo che (probabilmente) lei gli lanciò Sei una ninfa ed è una cosa che non puoi cambiare... un nano una volta mi disse che... "ricorda sempre chi sei, gli altri lo faranno" secondo quel piccoletto avrei dovuto far di ciò che ero la mia armatura, così che non potesse essere usata contro di me... Ef si guardò le dita. E comunque, a tuo titolo informativo due cose! Uno! Se ci avessi provato con te ora mi ameresti! sorrise soddisfatto Tecniche di rimorchio 100% savana! allungò il braccio come se stesse tenendo in mano una scatoletta di cibo da sponsorizzare e fece l'occhiolino. Due! Se ci provassi con te credimi se ti dico che... non sarebbe per... cioè... sei molto altro, oltre che una ninfa... riflettè qualche attimo, e pensò di essere stato troppo smielato e ammiccante Cioè sei una ninfa... e sei anche un gatto! VA BENE MONTO IL PRIMO TURNO DI GUARDIA! TU RIPOSATI!

Gli occhi esasperati di Efraym rifletterono un grande affetto per Kat, e parlare con lei gli aveva fatto dimenticare i suoi rammarichi, ed ora parevano molto più leggeri. Immagino che far tacere il proprio io... aiuti... sorrise al cielo.

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Astrid

Sogno

Spoiler

La rossa, nonostante si fosse prodigata per cercare Zaleria tra la folla, aveva fallito nel suo obbiettivo in quanto aveva avuto altre... Distrazioni: appena vide che Eoliòn si ammantò di un vestito nobile con il solo pensiero, la ragazza decise di imitare la mezza celestiale con un cambio d'abito... altrui.
I presenti nel sogno si sarebbero presto accorti che Ragnar, il cantante dei Sinners, si ritrovava a petto nudo vestito solo dalla vita in giù e che Astrid stava ridacchiando malefica anche se non era chiaro se per la bravata o per la bella vista offerta dal tiefling senza maglietta (in effetti, Alucard, avrebbe notato che suo fratello aveva un fisico forse un pò troppo più bello rispetto a quello del vero Ragnar @Zellos).
Fortunatamente per gli altri, l'apparizione improvvisa della strega distrasse la ragazza dall'utilizzare nuovamente il sogno di Dorian per i suoi malefici scopi, Astrid tornò seria e mise la mano all'impugnatura del Falchion che cingeva sulla schiena ma se ne stette in silenzio, in attesa degli altri.

Spoiler

Preparo l'azione, se vedo che la strega spara una magia offensiva, Astrid entra in ira e fa un'attacco in salto.

PF: 72/72 CA: 22 Contatto 18 Colto alla sprovvista 18 Iniziativa: +4 Movimento: 15mt

For 24 Des 18 Cos 18 Int 10 Sag 12 Car 18
Tem +15 Rif +13 Vol +12

Capacità e Buff

-RD 5/Ferro Freddo
-Whirling Frenzy:
 +4 a Forza, +2 CA (schivare), +2 a Riflessi, attacco extra nel completo in cambio di un -2 al TxC, +2 a Volontà
-Uncanny Dodge: Destrezza alla CA "colto alla sprovvista"
-Armbands of Might: -2 al TxC=+4 al poderoso
-Leap of The Heavens: nessun malus a saltare se da fermo, +5 a saltare se mi sposto avanti di 6 mt
-Attacco in Salto: Raddoppio il poderoso se salto dopo una carica.

-Blood in the Water: stance, +1 al TxC e Danni ad ogni critico segnato, è cumulabile.
-Manovre preparate: Mountain Hammer, Sudden Leap, Rabid Wolf Strike

Attacchi

Falchion Affilato +1: +10 al TxC (-3 per il poderoso), 2d4+22 Critico: 15-20x2

 

 

Edited by Plettro

Share this post


Link to post
Share on other sites

Shaun Draconis

DM (dati, se servono)

Spoiler

Iniziativa +2.

PF 96/96.

CA 11, contatto 10, alla sprovvista 11.

TS: Tempra +8, Riflessi +4, Volontà +9.

+4 ai TS contro Paralisi e Sonno. 

+1 ai TS contro incantesimi ed effetti magici. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Malik Al Rasul (Lucertoloide Mezzo-Drago di Ottone)

Dreamland

Spoiler

Se quel momentaneo disorientamento luminoso, fosse stato accompagnato dal rumore di tende che venivano aperte repentinamente, Malik no ci avrebbe trovato nulla di strano. Si ritrovò a sbattere gli occhi per qualche momento, recuperando quel disorientamento che, tutto sommato, sarebbe potuto essere anche peggiore.

Si guardò intorno, cercando di riconoscere quel posto. Una fastosa sala da ricevimento, numerosi invitati senza volto, i Sinners che suonavano musica da camera e Dorian che chiacchierava con due splendide fanciulle. A guardare bene due facce conosciute, indeciso fra... Fra Vassilixia e Deborah Hai capito il nostro principe, punta forte...

La sua scarsa abitudine ad esperienze del genere lo fece traccheggiare un po' troppo, tanto che non riuscì a fare praticamente nulla prima che la strega si manifestasse. In quel momento la sua attenzione fu tutta su di lei. Erano in quei momenti cruciali in cui l'esito dell'incontro era in bilico tra la risoluzione pacifica e la battaglia.

Una leggera morsa alla bocca dello stomaco, le mani che si aprivano e si stringevano, le gambe leggermente flesse. Tutti i sensi tesi, era pronto a scattare, ma non sarebbe stato di certo lui a scatenare il conflitto. I chiacchieroni del gruppo avevano già cominciato la loro opera e il lucertoloide si guardò intorno cercando di capire se avrebbe potuto sfruttare a suo vantaggio la stanza intorno a loro. Prendendo spunto da Eoliòn, che aveva modificato il suo aspetto, tentò di far apparire davanti a lui un piccolo gradino, qualcosa di discreto e poco visibile, ma che gli desse la possibilità di testare le loro capacità dentro quella strana realtà, come e se poter interagire con l'ambiente circostante.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Damien Marsh (Human/Half-Fiend)

Nel Sogno

Spoiler

I pensieri di Dorian fluivano come un fiume in piena in quel piano onirico, nel quale presto avrebbe fatto la sua entrata in scena Zaleria. ...eccoti qua.. penso Damien quando essa stessa decise di apparire al gruppo. Alcuni di loro presero subito di petto la strega intervenendo prontamente ..non dare peso a certi pensieri... disse a mezza voce sorridendo, avvicinandosi e poggiando una mano sulla spalla a Vassilixia, per poi rivolgersi direttamente alla strega ...quando decidi di farti vedere non passi certamente inosservata.. esordi con un sorrisetto beffardo ...lasciatelo dire..stai facendo veramente un bel casino...sembrano tutti impazziti a causa del tuo rapimento.. continuo ironico cercando di fargli dire qualche parola di troppo che poteva essere utile al gruppo ..comunque non capisco..perché ossessionare il povero Dorian nei suoi sogni se tanto, avendo rapito la principessa, possiamo dire che ce l'hai in pugno...sarebbe venuto comunque da te, e sicuramente non avrebbe fatto nessuna sciocchezza per paura delle ripercussione... prese una pausa per poi ripartire grattandosi leggermente la testa  ...a prescindere da tutto credo che gli altri hanno ragione..penso sia piu saggio lasciar perdere tutto...in qualsiasi modo possa finire non vedo un lieto fine per te..cioè se dovesse andare in porto quello che trami, beh fidati..troveranno un modo per toglierti di mezzo quando meno te lo aspetti, saresti una figura scomoda...in caso contrario se dovesse succedere qualcosa alla principessa avresti praticamente tutta Arth a braccarti..certamente non una cosa piacevole aggiunse non in tono minaccioso, ma in modo più distaccato, come per analizzare oggettivamente la situazione. ..detto questo puoi iniziare a lasciare i sogni di Dorian..che è fra le cose piu inutili che penso tu stia facendo..non che rischiosa.. concluse sapendo bene che non avrebbe mollato la presa facilmente nonostante la sua analisi, ma sperando di riuscire a farla tradire in modo da rivelare qualche informazione essenziale.

Spoiler

non so se serve un tiro comunque in caso:

Raggirare +11

Diplomazia +2

 

 

Edited by AndRe89

Share this post


Link to post
Share on other sites

Deborah Borealis(Tiefling Burattinaia del Terrore) 

Madnyss & Sorrow(Burattini)

Reame dell'incubo

Spoiler

L'ingresso fu abbagliante nel reame dell'incubo. Tuttavia trovarsi davanti ad un ambiente così nobiliare e, in fin dei conti, familiare, morfologicamente parlando, fu parecchio interessante. La scena partorita dalla mente del giovane, tuttavia, era lungi dal definirsi regolare. Le pareti sfocate, i volti privi di elementi, la musica classica suonata dai Sinners ed un Ragnar senza voce. Questo posto... Potrei condurre tante di quelle ricerche nei sogni... È stato un bene che abbia convinto il principe a fare questa prova. Ovviamente ciò che rubò l'attenzione della tiefling fu la scena in evidenza, il principe che osservava da lontano una Deborah ed una Vassilixia in vestito da ballo. La Burattinaia squadrò ad occhi strizzati e labbra serrate la propria immagine rifinita dalla mente del giovane principe. Indubbiamente tutta la scena era imbarazzante e particolarmente intima per il ragazzo, tanto che la ragazza dovette nascondere il viso  Meglio non dire nulla al risveglio. 

Non molto dopo avvenne un ripido cambiamento; una voce distorta del principe con tonalità femminili osò meramente insultare la strega del terrore. Debole di carattere... Anche gli altri erano già sull'attenti... La burattinaia strinse saldamente con la sinistra il proprio tomo degli incantesimi nel vedersi arrivare contro Zaleria. Il primo faccia a faccia tra quelle due donne. Un occhio cadde anche sulla condizione del principe, improgionato dal quell'ammasso di corpi immaginari. È solo un sogno... Ascoltò con molta attenzione la megera che si era posta davanti a loro, cercando di non perdere nemmeno un singolo dettaglio di postura ed atteggiamento che Zaleria aveva assunto. Fu così anche il turno della tiefling di avere la parola. Ce l'hai di fronte. Disse imperiosa alla domanda sul viaggio oneiromantico. La Burattinaia fece un passo in avanti rispetto al gruppo per poter parlare più faccia a faccia col nemico. Non pensavi che ci avresti incontrato così presto, ma sapevi che ci avresti incontrato a breve. Non credi che far vagare Dorian per Frondargentea senza meta precisa sia un po' controproducente? Chiese alzano il viglio destro. Uhm... Devi essere una grande esperta di Oneiromanzia. Chissà quanto avrai studiato per raggiungere questo livello di potere... Lusingò Zaleria, cercando di renderla più predisposta a ciò che voleva realmente chiederle... Se davvero sei così fiduciosa dei tuoi mezzi allora non avrai problemi quando il principe si troverà davanti a te, ti conviene dirci dove ti trovi. E soprattutto ti conviene dirci dirci dove trovare Cyradyl, se non altro permetterci di salvarla ti permetterà avere Dorian più predisposto ad ascoltarti, non credi? Tentò di convincerla, stringendo sempre più saldamente il proprio libro di magia... Osservò gli altri invece utilizzare approcci diversi, ma Deborah non poteva comunque rischiare di perdere di vista l'opportunità di sapere dove trovare Zaleria o la principessa elfica... Obbiettivi che per qualche motivo e non il così banale salvataggio di Dorian, iniziavano realmente ad interessarle... 

Prova

Spoiler

Raggirare +10

 

X DM

Spoiler

Deborah 

PF 60      CA 13     Contatto 13     CaS 10

For 8  Des 16  Cos 18  Int 24  Sag 10  Car 12

App 15

Iniziativa +3   Velocità 9m

Tempra 9  Riflessi 8  Volontà 13

__________________________________________

#Capacità / Talenti / Oggetti da tenere a conto

-Gran Maestra Terrore: +2 CD paura e supera le immunità alla paura per creature con max +4DV dell'incantatore

-Assorbire Paura: assorbe paura e converte in bonus al livello dell'incantatore, inoltre il bonus ottenuto può essere speso per non utilizzare uno slot incantatore [scosso +1 0, paura +2 1*, panico +3 2*]

-Incantesimi Focalizzati (necromanzia) 

-Incantesimi Focalizzati Superiore (necromanzia) 

-Incantesimi Focalizzati Maligni

-Fearsome Necromancy 

-Potenziamento Temibile (1 su 1) 

-Anklet of Traslocation (3 su 3)

-Oscurità (1 su 1)

-Bracers of Arcane Freedom (2 su 2)

-Ring of Silent Spell (1 su 1)

-Healing Belt (3 su 3)

__________________________________________

@Incantesimi preparati

Spoiler

 

0

-Individuazione del magico

-Prestidigitazione 

-Prestidigitazione

-Individuazione del magico

 

1*

-Karmic Aura 

-Globo di Freddo Inferiore 

-Globo di Freddo Inferiore 

-Raggio di Indebolimento 

-Raggio di Indebolimento 

-Stiky Floor 

-[vuoto da riempire in seguito con azione di 15 minuti] 

 

2*

-Cecità/Sordità 

-Cecità/Sordità 

-Invisibilità 

-Alterare se stesso 

-Master’s Touch 

-Vita Falsata 

 

3*

-Dissolvi Magie

-Muro di Catene

-Cerchio Magico contro il Male 

-Cerchio Magico contro il Male 

-Raggio di Esaurimento 

-Maledizione Carcassa Putrida 

 

4*

-Paura

-Scagliare Maledizione 

-Agonia 

-Determinare Resistenza 

 

 

 

Edited by Organo84

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.