Jump to content

About This Club

La pace è a rischio quando una minaccia senza precedenti mina le fondamenta stesse del Multiverso. Gli eroi normali non sono sufficienti, servono delle leggende in grado di indagare e rispondere a questo pericolo come mai si è visto prima...
  1. What's new in this club
  2. Gunnar Artigli di Sangue @ Sophia - Piazza del Torrone
  3. Maxillium Nairdal @Osymannoch Piazza dei Crumiri DM
  4. DM X Celeste e Bainzu X Osymannoch e Maxillium X Gunnar e Sophia X tutti
  5. Osymannoch l’Inatteso In piazza, fra vecchio bercianti e centauri
  6. Celeste Borealis(Umana Elocatrice) Col passare delle ore i campioni ebbero modo di rifiatare, aspettando l'arrivo dei supporti per presidiare la chiesa. Quando giunse l'angelo Zaccario, oltre a generare qualche incomprensione, ci fu modo di avere un'ulteriore panoramica della situazione, in modo tale da poter intervenire. Gunnar, Mhorannan e Sophia da una parte, Maxillium e Osymannoch dall'altra si spartirono i rispettivi scenari caotici lasciando Bainzu e la Borealis a scegliere dove potersi impiegare.. Penso che rimarrò qui a vegliare sui civili.. Un braccio armato in più non può che fa
  7. DM L’entusiasmo con cui Gunnar propose nello sforzarsi ancora un po’ per aiutare quante più persone possibile venne accolto con un tiepido entusiasmo da parte di Mhorannan Giusto ripetè con la stessa energia che avrebbe mostrato Osymannoch alla prospettiva di elargire tutti i suoi averi in beneficienza. Decise le assegnazioni, i campioni più volenterosi si lanciarono verso le zone indicategli. Per quanto non potessero essere materiale da leggenda, le volenterose guardie di Moenia erano state in grado di offrire perlomeno un vantaggio tattico agli eroi. Grazie al loro lavoro di esplorazion
  8. Sophia Zhuge L'invasione di diavoli e demoni pian piano veniva contenuta e controllata sempre con più efficienza, inoltre la presenza dei ragni planari assicura una più veloce chiusura dei portali. Avevano un attimo di respiro per riorganizzarsi e rimettersi in sesto. Che cosa sapete su quella spada? chiese a Zaccario, dopo aver notato l'interesse da parte del lich per l'arma di Pai'Chi e non solo Possiede delle particolarità di cui dovremmo preoccuparci? Il tempo passava e la situazione ormai era quasi sotto controllo e sistemata. Avrebbe volentieri discusso coi ragni planari s
  9. Maxillium Nairdal "Ordine Sinaptico…? Il Dio Incatenato... non ne ho mai sentito parlare... Forse sono rimasto lontano dal mondo per troppo tempo..." rifletté il cacciatore prima di rivolgersi a Celeste "La ringrazio per le sue risposte lady Celeste. Speriamo di trovare il prima possibile i colpevoli di questi disastri". L'arrivo del planetar permise al gruppo di essere aggiornato nel dettaglio sulla situazione della città: per fortuna gli angeli erano riusciti a respingere i demoni e la situazione si stava man mano calmando, anche se rimaneva qualche problema "Una folla inferocita e
  10. Gunnar Artigli di Sangue Ringraziò Osymannoch per la cura e ascoltò le risposte del druido e di Celeste. Quest'ultima in particolare pareva essere notevolmente turbata, ma i nomi che pronunciò non dicevano nulla al barbaro. Di sicuro però la situazione descritta e questo folle e insensato piano di distruzione erano una faccenda di cui occuparsi al più presto. Prima però avevano ancora qualcosa da sistemare. L'arrivo dell'angelo Zaccario fornì loro un aggiornamento ulteriore sull'andamento degli scontri, mentre dal canto loro due guardie domandarono aiuto per altrettanti problemi.
  11. Osymannoch l’Inatteso Osymannoch intascò volentieri tutto, le spade magiche e non, il misterioso pezzo di metallo ed il mantello in pelle umana. Tutto finì nella sua borsa, al sicuro. <<Ho un leggero timore che andare “all’avventura” a salvare la anziana strega finirà ad attirarmi le ire del probabile unicorno. Ma pazienza. Dubito sinceramente che serva andare a salvare “la sventola di donna”: sarà probabilmente una succube che finirà per dar ciò che si meritano a quel gruppo di facinorosi.>> disse con un leggerissimo sorriso sulle labbra alle ultime parole. <<Qualcuno
  12. Bainzu Doddore Ascolta le parole di Celeste con interesse, ma a malapena conosce il nome del dio oscuro Tharidzun, signore della distruzione assoluta: un nome associato a folli culti dediti alla distruzione insensata, legati ad un dio bandito e incarcerato dagli altri, buoni e malvagi uniti nello scopo comune in maniera più unica che rara: ma di adoratori e culti ancora in vita non c'era notizia da molti anni. L'arrivo del planetar e le notizie portate dai soldati non lo distraggono dall'opera di bendare ferite e lenire il dolore dei combattenti e dei fuggitivi che arrivano in chiesa, ma
  13. DM X Sophia e Osymannoch X Osymannoch Il presidio presso la chiesa di Pelor si rivelò ben presto uno dei tanti punti nevralgici che sorsero a Moenia con il passare delle ore. Coordinandosi con la popolazione, gli angeli e gli arconti furono in grado di stabilire perimetri tattici nelle varie zone della città, raggruppando i superstiti e stabilendo perimetri per restringere via via le aree degli scontri con i demoni e i diavoli. Per coloro all’interno, d’altro canto, la situazione sembrava molto poco rosea, le strade intrise del sangue delle vittime i cui corpi giacevano cons
  14. Celeste Borealis(Umana Elocatrice) Tranciare a metà demoni si rivelò nel corso degli anni di servizio dell'elocatrice una pratica soddisfacente.. E vederli fuggire con le code tra le gambe lo fu altrettanto.. I civili erano al sicuro per il momento e così Celeste ebbe modo di scendere dal proprio gradino d'aria ed appoggiarsi allo spadone per qualche istante, con braccia e fronte ancora sanguinante, giusto per riprendere fiato. E per quanto la vittoria di quello scontro fosse stata guadagnata "con le unghie e con i denti", il solito retrogusto amaro non tardò ad arrivare, quando alcuni pi
  15. Bainzu Doddore Lo scontro si esaurisce poco dopo l'arrivo del vecchio. Laddove il numero era inferiore, la qualità era più alta, e quindi la battaglia termina con qualche ferita ma col successo. Si ricongiunge ai compagni abbandonando lo sguardo torvo portato dalla vista dei demoni, e riprendendo il vago sorriso tranquillo che di solito lo accompagna. State tutti bene? Qualcuno è rimasto ferito? Sir Osymannoch, evitate le rose, non credo vi farebbero bene... oppure si, vi farebbero del bene, ma la cosa non sarebbe positiva per voi... commenta meditabondo, entrando in chiesa. L'assie
  16. Maxillium Nairdal "Ugh... che schifo..…" Maxillium, dopo aver assistito alla fuga dei demoni, guardò con una smorfia di disgusto i suoi vestiti insozzati dal rigurgito del vrock che ora giaceva ai suoi piedi. Dopo averli sistemati meglio che poteva si avvicinò per ascoltare quello che veniva riferito "Eccellente!" esclamò quando sentì che i varchi venivano progressivamente chiusi e che la situazione stava ritornando sotto controllo "Sembra che il peggio sia passato… almeno per il momento. Resta da scoprire cosa scatena questi fenomeni..."rifletté il cacciatore "Lieto che le persone all'
  17. Osymannoch l’Inatteso Riprese in mano la mia verga, dandosi un colpo ai miei vestiti, sporcati probabilmente dal contatto col suolo. Non può dire di essere scontento dell’esito dello scontro, ma nemmeno così rattristato. <<Un arma siffatta chissà quanto può valere...>> disse avvicinandosi alla Spada della...Spada. Preso un panno, la imbracciò qualche istante, non essendo granché ferrato in simili equipaggiamenti. <<Uhm...qualcosa si finirà per poterci fare, ne sono convinto.>> disse mettendola dentro il suo zaino, facendola sparire. Rimase a curiosare fra i ca
  18. Gunnar Artigli di Sangue Con gli artigli che ancora grondavano sangue dell'ultimo vrock ucciso, Gunnar attese qualche istante prima di tornare alla sua forma naturale: meglio essere sicuri che quelle immonde creature fossero davvero lontane. Quando ritenne di essere fuori pericolo (almeno per quanto fosse ragionevolmente possibile), inspirò ed espirò profondamente e, infine, abbandonò la forma d'orso. Si ricongiunse con il suo allievo e invece della solita pacca sulla spalla gli tese la mano. Ottimo lavoro, Mhorannan. Per quanto fosse rimasto in una situazione piuttosto "sicura", ave
  19. DM Sebbene inizialmente in vantaggio, e capaci addirittura di eliminare uno degli avversari in campo, i demoni capirono ben presto che essi avevano stretto le loro fauci su un boccone troppo grosso da mandar giù. Se il “comando” dei demoni sembrava in preda a una crisi interna per il possesso de La Spada, Celeste si proiettò in mezzo al vrock e agli hezrou per alleggerirli del peso di quelle decisioni. Oltre a quello delle loro patetiche vite. Cuore Nero vorticò nell’aria, trascinata dalla forza travolgente della Borealis che spezzò a metà il busto del vrock, per poi compiere una torsione
  20. Sophia Zhuge Finalmente si era liberata da quella strana sensazione di paralisi, ma nel frattempo i demoni avevano fatto altre vittime. Non c'era però tempo per dispiacersi della morte di Suriel. Così mentre Pan rimaneva nascosto Sophia evocò dei tentacoli neri come la notte più buia, nella speranza di fermare alcuni demoni. @DM
  21.  

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.