Jump to content

About This Club

La pace è a rischio quando una minaccia senza precedenti mina le fondamenta stesse del Multiverso. Gli eroi normali non sono sufficienti, servono delle leggende in grado di indagare e rispondere a questo pericolo come mai si è visto prima...
  1. What's new in this club
  2. DM X Sophia e Osymannoch X Osymannoch Il presidio presso la chiesa di Pelor si rivelò ben presto uno dei tanti punti nevralgici che sorsero a Moenia con il passare delle ore. Coordinandosi con la popolazione, gli angeli e gli arconti furono in grado di stabilire perimetri tattici nelle varie zone della città, raggruppando i superstiti e stabilendo perimetri per restringere via via le aree degli scontri con i demoni e i diavoli. Per coloro all’interno, d’altro canto, la situazione sembrava molto poco rosea, le strade intrise del sangue delle vittime i cui corpi giacevano cons
  3. Celeste Borealis(Umana Elocatrice) Tranciare a metà demoni si rivelò nel corso degli anni di servizio dell'elocatrice una pratica soddisfacente.. E vederli fuggire con le code tra le gambe lo fu altrettanto.. I civili erano al sicuro per il momento e così Celeste ebbe modo di scendere dal proprio gradino d'aria ed appoggiarsi allo spadone per qualche istante, con braccia e fronte ancora sanguinante, giusto per riprendere fiato. E per quanto la vittoria di quello scontro fosse stata guadagnata "con le unghie e con i denti", il solito retrogusto amaro non tardò ad arrivare, quando alcuni pi
  4. Bainzu Doddore Lo scontro si esaurisce poco dopo l'arrivo del vecchio. Laddove il numero era inferiore, la qualità era più alta, e quindi la battaglia termina con qualche ferita ma col successo. Si ricongiunge ai compagni abbandonando lo sguardo torvo portato dalla vista dei demoni, e riprendendo il vago sorriso tranquillo che di solito lo accompagna. State tutti bene? Qualcuno è rimasto ferito? Sir Osymannoch, evitate le rose, non credo vi farebbero bene... oppure si, vi farebbero del bene, ma la cosa non sarebbe positiva per voi... commenta meditabondo, entrando in chiesa. L'assie
  5. Maxillium Nairdal "Ugh... che schifo..…" Maxillium, dopo aver assistito alla fuga dei demoni, guardò con una smorfia di disgusto i suoi vestiti insozzati dal rigurgito del vrock che ora giaceva ai suoi piedi. Dopo averli sistemati meglio che poteva si avvicinò per ascoltare quello che veniva riferito "Eccellente!" esclamò quando sentì che i varchi venivano progressivamente chiusi e che la situazione stava ritornando sotto controllo "Sembra che il peggio sia passato… almeno per il momento. Resta da scoprire cosa scatena questi fenomeni..."rifletté il cacciatore "Lieto che le persone all'
  6. Osymannoch l’Inatteso Riprese in mano la mia verga, dandosi un colpo ai miei vestiti, sporcati probabilmente dal contatto col suolo. Non può dire di essere scontento dell’esito dello scontro, ma nemmeno così rattristato. <<Un arma siffatta chissà quanto può valere...>> disse avvicinandosi alla Spada della...Spada. Preso un panno, la imbracciò qualche istante, non essendo granché ferrato in simili equipaggiamenti. <<Uhm...qualcosa si finirà per poterci fare, ne sono convinto.>> disse mettendola dentro il suo zaino, facendola sparire. Rimase a curiosare fra i ca
  7. Gunnar Artigli di Sangue Con gli artigli che ancora grondavano sangue dell'ultimo vrock ucciso, Gunnar attese qualche istante prima di tornare alla sua forma naturale: meglio essere sicuri che quelle immonde creature fossero davvero lontane. Quando ritenne di essere fuori pericolo (almeno per quanto fosse ragionevolmente possibile), inspirò ed espirò profondamente e, infine, abbandonò la forma d'orso. Si ricongiunse con il suo allievo e invece della solita pacca sulla spalla gli tese la mano. Ottimo lavoro, Mhorannan. Per quanto fosse rimasto in una situazione piuttosto "sicura", ave
  8. DM Sebbene inizialmente in vantaggio, e capaci addirittura di eliminare uno degli avversari in campo, i demoni capirono ben presto che essi avevano stretto le loro fauci su un boccone troppo grosso da mandar giù. Se il “comando” dei demoni sembrava in preda a una crisi interna per il possesso de La Spada, Celeste si proiettò in mezzo al vrock e agli hezrou per alleggerirli del peso di quelle decisioni. Oltre a quello delle loro patetiche vite. Cuore Nero vorticò nell’aria, trascinata dalla forza travolgente della Borealis che spezzò a metà il busto del vrock, per poi compiere una torsione
  9. Sophia Zhuge Finalmente si era liberata da quella strana sensazione di paralisi, ma nel frattempo i demoni avevano fatto altre vittime. Non c'era però tempo per dispiacersi della morte di Suriel. Così mentre Pan rimaneva nascosto Sophia evocò dei tentacoli neri come la notte più buia, nella speranza di fermare alcuni demoni. @DM
  10. Celeste Borealis(Umana Elocatrice) Come i sensi dell'elocatrice tornarono a scorrere in maniera regolare si trovò dinanzi a Pai-Chi, pronta ad ingaggiarla in un "duello punitivo". La Marilith fu veloce a colpire la Borealis lasciandole un taglio sulla fronte, all'apparenza superficiale, ben più profonfo ed intriso di corruzione di quanto l'eroiona pensasse di sostenere.. UURhghhrr.. M-mi.. SOTTOVALUTI! Neppure il sangue che le colò lungo tutto il viso e sugli occhi fu in grado di trattenere la furia con cui si fiondò contro la demone! I primi colpi che si scontrarono con forza mostruosa c
  11. Maxillium Nairdal Come spesso negli ultimi giorni, il feroce assalto della Borealis nei confronti dei suoi nemici meravigliò il cacciatore "Ma che diamine..." pensò con un mezzo sorriso, che però si spense immediatamente quando i demoni lanciarono i loro attacchi decretando la caduta del loro celestiale alleato "Lady Suriel!" esclamò Maxillium voltando la testa di scatto, ma purtroppo l'angelo era già svanito in un turbinio di piume e luce... Gli occhi dell'uomo si strinsero dalla rabbia, mentre squadrava i mostri davanti a lui "Maledetti!" sibilò prima di entrare nello scontro.
  12. Bainzu Doddore La scena di fronte al druido, appena entrato in piazza, è di una battaglia feroce e ancora in bilico. Con un colpo d'occhio abbraccia il lich isolato e a terra, circondato da demoni svolazzanti, e un gran numero accalcati davanti all'ingresso della chiesa, dove a sprazzi si intravedono gli altri combattere. L'espressione solitamente imperturbabile del vecchio si indurisce, lo sguardo si fa gelido, mentre con voce tagliente istruisce Pisittu su cosa fare Davanti a me stai, e ferma chiunque si avvicini. Toccarmi nessuno deve aggiunge accarezzando la pelliccia del felino mentr
  13. Gunnar Artigli di Sangue Se il vedere Pai'Chi tagliata in due dalle abili mani di Celeste provocò in lui grande piacere, la caduta di Suriel alimentò la sua furia. Dopo aver abbattuto l'hezrou e il vrock, continuò la sua implacabile opera di distruzione sul resto dei demoni di fronte a lui. Artiglio, Artiglio, Morso: i suoi passi di danza preferiti. La pagherete, maledetti! @DM
  14. Osymannoch l’Inatteso Ringraziò vividamente di essere da un lato del campo di battaglia lontano dagli altri, circondato e ricoperto da un gran numero di vrock che, quantomeno, riuscivano a coprirlo. Atterrato da un gruppo di pennuti caotici e stolti. Dovrò intingere tutto in acqua santificata alla legge dopo questa debacle. Bah. <<Inizio a non sopportarvi più, demoni. Morite e basta.>> Era la prima volta che lo faceva da sdraiato, ma non cambiava granché il muoversi cercando di evitare di essere colpito od artigliato, alla fin fine. @master
  15. DM La risposta degli avventurieri fu rapida e spietata. Quando Celeste trascese il tempo e lo spazio per raggiungere Pai’Chi, la marilith serrò la mascella di fronte a quella avversaria così promettente, colpendola con un colpo di taglio alla fronte con quella arma tanto osannata dagli altri demoni. La Spada, in verità, parve di primo acchito non essere molto diversa dalle altre spade sacrileghe con cui la Borealis si era trovata contro nel corso degli anni, senonchè questa fece esplore quasi la sua fronte in una emoraggia di sangue improvvisa, una ferita nera e purulenta Questo è suffici
  16. Celeste Borealis(Umana Elocatrice) Il gruppo non appena pronto accompagnò l'arconte fuori dalla chiesa.. Celeste aveva lo sguardo fermo e parecchio teso.. Osservare da vicino ancora una volta così tanta presenza demoniaca la turbava ed allo stesso tempo la rendeva impaziente.. Osservò il perimetro velocemente, cercando di cogliere immediatamente i possibili punti in cui potersi fare largo tra i demoni e colpirli dove poteva fare più male.. E sebbene vi fosse della spavalda sicurezza nelle azioni dei campioni potendo contando su un notevole effetto sorpresa da parte di Osymannoch, le cose
  17. Sophia Zhuge L'uscita dal tempio fu abbastanza catastrofica, i demoni erano preparati e le loro capacità ebbero un notevole impatto, quanto meno su Sophia e Pan. Se la prima ora si ritrovava incapace di compiere alcuna azione, il secondo doveva invece adottare misure drastiche per non rischiare ulteriormente la vita, trasformandosi in un globo di luce per poi nascondersi nel terreno (ai piedi della sua "padrona") per fortuna il resto del gruppo sembra non essere stato paralizzato come me... @DM
  18. Maxillium Nairdal Quando uscì dalla chiesa e si trovò di fronte alla cacofonia urlante di demoni Maxillium non potè fare a meno di sgranare gli occhi "Tempeste... sono tanti..." mormorò. L'energia negativa che emanavano non rallegrava certamente la situazione, anche se con uno sforzo il cacciatore riuscì a non farsi influenzare; stessa cosa però non potè dirsi per l'angelo loro alleato che dopo aver fatto svanire due avversari rimase succube della loro infausta presenza "Sangue e ceneri!" imprecò prima di mettersi in posizione "Venite avanti, figli della Dannazione! Non vi permetterò di p
  19. Osymannoch l’Inatteso Dannazione alla mia polverosa memoria! Che terrificante figura di sterco! si ritrovò a pensare, quasi imprecando. Di nuovo, fortunatamente, il suo corpo marcio non ebbe alcun riflesso o reazione, a parte l’aura di oscurità che lo accompagnava, che ribollì con forza. Fece un passo indietro, in diagonale, per allontanarsi dalle creature. <<State lontane, creature del caos. Questo non è il vostro mondo. Ritornare al vostro.>> disse, iniziando a mulinellare le braccia con attenzione, non offrendo alcuno spiraglio di attacco alle creature che aveva davant
  20. Gunnar Artigli di Sangue Dopo aver lanciato un'occhiataccia a Mhorannan per l'infelice uscita, Gunnar si preparò per l'attacco ai demoni. Uscirono dal Tempio spalancandone le porte e provò quasi piacere al vedere il sorriso macabro scomparire dal volto di Pai'Chi..ma quella sensazione non durò a lungo: dapprima lo colpì come un pugno l'angoscia provocata dalla visione apocalittica di tutti quei demoni lì pronti ad attenderli, ma, seppur a fatica, riuscì a resistere. Non riuscì invece a trattenere un sonoro Ca**o! quando si rese conto che l'incantesimo di Osymannoch non aveva arrecato alcu
  21. DM Mhorannan parve sul punto di sputare un polmone quando Gunnar gli diede la solita, sonora pacca Non vedo problemi, se l’arconte… si fida il drow fece un mezzo sorrisetto Insomma, potrei anche iniziare a preparare uno stufato di civili o sacrificarli a qualche abietta divinità Suriel strinse gli occhi verso Mhorannan, il quale tossicchiò al silenzio che era calato No? Troppo presto? Va bene, li proteggerò io se l’arconte ebbe dubbi sulla moralità o le capacità di Mhorannan non lo diede a vedere, in compenso mostrò un cauto ottimismo quando Sophia innalzò una barriera magica per tenere s
  22. Sophia Zhuge @tutti tranne Bainzu (in realtà Osymannoch ha solo qualche riga)
  23. Celeste Borealis(Umana Elocatrice) Mentre i campioni si stavano dirigendo verso la chiesa, il ragno ebbe da sentenziare le parole dell'elocatrice, che molto probabilmente aveva frainteso.. Sì! Va bene! E' quello che.. Oh lasciamo stare.. Ci manca solo che mi metta a discutere con ragni svolazzanti che cuciono i tessuti dell'esistenza.. Divini aiutatemi.. Tempio di Pelor X DM
  24.  

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.