Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Avventure Investigative #8: Un Tocco di Spoiler

D&D può essere usato per creare delle avventure investigative interessanti? Eccovi l'ottavo articolo di una serie in cui espongo le mie idee in merito.

Read more...

Sondaggio sugli Incantesimi

I giocatori di D&D 5E sono chiamati a fornire la loro opinione sugli incantesimi del Manuale del Giocatore.

Read more...

West Marches: Creare la Vostra Campagna

Dopo una lunga pausa torniamo a parlare di West Marches: dopo aver visto come era organizzata la campagna di Ben Robbins, creatore originale di questo stile di gioco, vedremo come poterne creare una nostra ed imparare a gestirla.

Read more...

Operazione YANKEE IREM

In questo nuovo articolo Gareth Ryder-Hanrahan fornisce un nuovo spunto di avventure a tema lovecraftiano, unendo l'ambientazione di due GdR basati su GUMSHOE

Read more...

La Scatola Bianca: Regole Avanzate è disponibile in italiano

Ecco un nuovo supplemento per La Scatola Bianca, il retroclone basato su OD&D, che aggiunge tante nuove regole, molte delle quali ispirate a AD&D Prima Edizione.

Read more...

Popolazioni discriminanti


Soren
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti, mi è successa una cosa poco piacevole in una ambientazione pseudo-nordica inventata dal master.L'ambientazione è stata raggiunta recentemente dopo vari girotondi in un pianeta con zone climatiche simili alla Terra.

Interpretando un pg di colore nero(OBA-OBA),nero scuro, mi son ritrovato ad essere insultato da un intero villaggio e da una intera città per il colore della pelle del mio pg.(io son bianco!Però ho già interpretato 1 cinese,un pellerossa e mi piace imedesimarmi).

Ora non so come comportarmi, cioè o prendo da parte il master e gli faccio capire che così non mi va bene e gli dò del razzista o dovrò dare mazzate a destra e a manca.

Il mio pg è caotico neutrale e di 13° livello,dunque volendo potrebbe far valere la propria superiorità bellica bombardando indistintamente tutto,uscendo però dal suo allineamento.

Cosa faccio? Non è piacevole, capisco che nei confronti del mio pg ci possano essere atteggiamenti poco tolleranti,capisco che il mio pg sia il primo nero in tale ambientazione, però a tutto c'è un limite, non credo che ci siano cliniche che possano far cambiare il colore della pelle a OBA-OBA, ne tanto meno voglio fargli cambiare colore!

Che mi suggerite?:confused:

Grazie ciao:bye:

Link to comment
Share on other sites


  • Moderators - supermoderator

Se è stato un episodio giustificato in game, credo proprio che andare dal DM a dargli del razzista non sia nè corretto nè quantomeno utile ai fini della partita. ;-)

Limitati a gestire la situazione in gioco in coerenza con il tuo Pg e il suo carattere; pensa che al prossimo villaggio potrebbero essere tranquillamente insultati i tuoi compagni non solo per il colore della pelle, ma per razza, classe o altre caratteristiche.

Link to comment
Share on other sites

IMHO se il comportamento della popolazione e gli insulti "ci stanno" nell'ambientazione, e sono ruolati bene dal master non vedo problemi. Può essere una nuova esperienza di ruolo anche per te.

Qual'è la cosa che ti dà fastidio? Che siano troppo frequenti o troppo pesanti? Prova a chiedere al master di limitarsi al comportamento (gente che non ti cede il passo, sguardi storti e/o insistenti, rivolgere la parola solo agli altri pg, ecc.) arrivando poche volte al linguaggio.

Il fatto che il tuo pg sia CN potrebbe anche darti il "permesso" di rispondere a tono, e magari di causare qualche disordine ogni tanto (ma ricordati che rischi di ritrovarti contro un'intera città ^^).

O magari potresti cercare di guadagnare la loro stima (o almeno la tolleranza) compiendo qualche grande impresa.

Al limite usa un camuffare/alterare se stesso o un cappello del camuffamento.

O metamorfosi. Magari preferiscono trovarsi tra i piedi un troll.

Comunque ricordagli, nel caso tu fossi un arcanista, che Negromante non si può più dire. Da ora devono chiamarti Afroamericanomante (cit.) :mrgreen:

Link to comment
Share on other sites

Comunque ricordagli, nel caso tu fossi un arcanista, che Negromante non si può più dire. Da ora devono chiamarti Afroamericanomante (cit.) :mrgreen:

Rat-man?

tornando IT:

l' allineamento ti consente senza problemi di incutere timore a qualche paesano, magari in pubblico, per far vedere di che pasta è fatto OBA-OBA... anche io sto giocando un mago negro, ma per evitare lo stessissimo problema che è capitato anche a te gli ho dato un nome anglofono (causa, chiamamola "ristrettezza mentale" del master, senza entrare nei dettagli). Se poi è un villaggetto dei quarzo praticamente di passaggio, che ti frega, entro 2 sessioni li hai già dimenticati;-)

Link to comment
Share on other sites

@Demerzel: bella battuta ahahahah;-)!

Cmq gli insulti sono esagerati sotto tutti gli aspetti.Gioco uno Psion telepate che però ha anche mutare forma e trasferimento metamorfico.

dovrò charmare 1 città o almeno il capo della città obbligandolo ad affermare che i neri sono i migliori. Cmq sul fatto che il Dm sia razzista ci son pochi dubbi.Sono abituato a discriminazioni razziali in D&D,a classi viste male ecc,ma ciò va oltre.

Probabilmente è arrivao il momento di fare del caos. In qualsiasi altra ambientazione un pg non sarà mai insultato così tanto.

Non so ancora precisamente cosa fare.Cambiare allineamento potrebbe farsì che mi ritrovi contro i miei alleati Buoni se inizio a fare violenza generale ed incontrollata!:banghead:

Passerò molto tempo in questa pseudo terra bianca. Il fatto di essere anglofono non sarebbe importante.il problema sta nel colore e basta.Le popolazioni non sono abituate a vedere per le loro strade dei simili OBA-OBA del caso!

Link to comment
Share on other sites

Bene, se hai davvero il master razzista il mio consiglio sarebbe quello di -detta gergalmente- scapparlo a c*g*r*. Nel caso la cosa sia infattibile, vendicati dei PNG razzisti dando una sberletta al diemme razzista.

Se ne hai le facoltà (non conosco gli psionici) rendi di colore il capo del villaggio, sua figlia, e tutte le eventuali personalità importanti (anziani, migliori guerrieri e altro).

Link to comment
Share on other sites

BEh potrei convincere i pg non giocanti a tingersi di nero per assomigliare di più a me ed essere migliore ahahah!

Ma si, supererò fuori dal gioco il master con la dialettica non potendo sbeffeggiare a gesti un DM aberrazione sconosciuta, barbaro vero e proprio anche se non è analfabeta!Vedrò cosa avrà da offrirmi l'avventura e mi comporterò anche in parte istintivamente!:sleep::bye:

Link to comment
Share on other sites

Ma scusa un attimo.

Tu sai che il tuo Master è razzista e crei un PG nero e poi ti lamenti se ti insultano per il colore della tua pelle in un gioco?

Non è che te la sei un pochino cercata?

La mia opinione in questo caso è leggermente divisa... da una parte se l'è cercata... dall'altra però non è giusto che un master per sue opinioni personali tratti male un giocatore che vuole immedesimarsi in un'altra razza con colore lingua e religione diversa O_O" cioè... per me questo è un esempio di un pessimo master. Poteva starci benissimo invece se il suo personaggio elfo arrivava in una città di nani e lo discriminavano... semplicemente perchè nani ed elfi si stanno sulle balle dalla notte dei tempi (perlomeno, nelle ambientazioni che ho visto xD)

Link to comment
Share on other sites

Mi spiace Soren, ma il tuo DM ha totalmente ragione.

La logica non fa una piega:

a) il tuo DM, da quanto dici, è razzista.

B) è chiaro che quindi non c'è una persona più adatta di lui ad interpretare PNG razzisti

c) arrivi in un ambientazione dove la gente è razzista

Quindi ?

Ti lamenti perchè ti insulta il PG in game ?

Il ruolo può essere fatto anche molto bene in maniera convincente, e quindi, "stupire" a volte.

Questo è un caso lampante.

L'unica cosa che gli puoi dire è, out of game, che ti da fastidio a te la violenza con la quale ruola le cose, e che potrebbe correggere un po' il tiro.

Ma di certo, il tuo DM non ha colpa.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Non mi è chiaro se questo razzismo è presente ovunque e se questa ambientazione nordica è solo di "passaggio" o se il master prevede di farvi stare là per molto tempo.

Poi non capisco che ragioni abbia questo razzismo. Siete tutti umani o ci sono anche esponenti di altre razze? Se il tuo pg fosse drow pensi cambierebbe qualcosa?

Personalmente, se il master non è in grado di distinguere ingame e outgame (cioè trasporta il suo razzismo anche in gioco), è solo un suo problema.

Secondariamente, se il master non ti permette di divertirti e di giocare il tuo personaggio (ammesso che tu non sapessi che sareste andati a finire in una terra di razzisti), non è proprio un buon master.

Link to comment
Share on other sites

Il razzismo è insito nella natura umana, certo ciò non significa che tutti siano razzisti, ma implica che alcune persone dalla ristretta mentalità giudichino ciò che è diverso in malo modo.

Visto che tale aspetto è un aspetto REALE, è bello che questo traspaia anche nel gioco, non può che denotare un'accuratezza nelle relazioni tra i personaggi.

Nell'avventura che masterizzo, il gruppo di PG si trova in una città dove gli elfi sono ammazzati a vista...

...se non è razzismo questo!

Pensa a come il tuo personaggio si comporterebbe,

lascerebbe la città?

tornerebbe tra la sua gente?

si travestirebbe?

oppure affornterebbe di petto le situzioni mazzuolando chi esagera troppo?

Io considero tale situazione come interpretativamente stimolante, se il tuo master è razzista nella vita reale poco conta (mi dispiace per lui) però nel gioco è assolutamente plausibile.

Link to comment
Share on other sites

A me questo tipo di razzismo pare giustificato, ingame ovviamente, se la storia lo prevede. D'altronde se la cosa deve essere verosimile non deve essere bella. Quindi come han detto altri prima di me occore una reazione da parte tua (ed eventualmente supporto dei membri del gruppo buoni o amici, se ce ne sono). Magari facendo diventare la diversità un punto forte o almeno trascurabile (cosa non facile soprattutto se "l'ambientazione" culturalmente è poco tollerante) Ovvio che se la situazione nuoce al divertimento (magari fa sempre solo ambientazioni così, ma sembrerebbe di no da come descrivi la situazione) c'è qualcosa che non va...

Link to comment
Share on other sites

Allora, l'ambientazione nordica non è di passaggio ma tutt'altro.

Con questo master ho interpretato cinesi,pellerossa,eschimesi e vikinghi senza mai subire discriminazioni da parte del master.NON ME LA SON CERCATA,COME FACCIO A SAPERE CHE IL DM PROVA RAZZISMO ESCLUSIVO VERSO I "NERI"?

Io (ripeto) non ho fastidio se le popolazioni discriminano normalmente,d'altronde in ogni ambientazione certe razze son viste male e alcune sono odiate. Il fatto che il mio pg sia un Kalashtar non è un elemento importante,lo è che è nero e mi dà fastidio ESCLUSIVAMENTE l'odio del DM verso i neri e che ciò traspaia oltre ad il più estremo limite tollerabile.

Tutto qui... e il Dm non sta facendo capitare gli eventi i modo "normale" ma esagera.

Sinceramente già ero stupito quando giocando in un ambientazione pseudo africana notavo questa avversione(tra neri e neri è paradossale),la quale per di più è aumentata in maniera direttamente proporzionale alle latitudini nord delle ambientazioni...

BOH:confused:

:bye:

Link to comment
Share on other sites

Secondo me si sta parlando di aria fritta.. Il master non credo sia razzista, è l'ambientazione in questione che prevede che i neri siano malvisti... Secondo me può essere un buonissimo spunto per fare GdR.. Ci piace sempre calarci nei panni dell'eroe? Bè, perchè ogni tanto non proviamo a interpretare qualcosa di più serio e impegnativo.. Di società razziste se ne vedono tante, non mi sembra una cosa così improbabile..

Link to comment
Share on other sites

Soren,ti capisco....io amo ruolare pg orchi e tiefling, esclusivamente e palesemente CM,quindi so' che significa essere giudicati solo per la razza di appartenenza(e anche per altre cose)....

Comunque aspetta di salire qualche livello,fatti conoscere per la tua potenza picchiatrice e ci penseranno due volte a darti del negro davanti alla faccia....a meno che non vogliano vedere spaccata la loro,di faccia....

Link to comment
Share on other sites

Beh, a questo punto non so che dirti. :lol:

Insomma, parglialene out of game, chiedendo innocentemente se i XXX o YYYY (altre razze) sono viste male in quest'ambientazione.

Se ti dice di si, aggiungi "come i neri, insomma ?"

Se non ti dice "no, i neri sono peggio", beh, allora è chiaro che esagera. :-)

Ahimè non vedo soluzioni a questo punto, tranne appunto cercare di fargli capire che una cosa è il gioco, un altra la realtà, e che preferiresti una parità di trattamento, perché ti mette a disagio esagerando.

Link to comment
Share on other sites

Insomma sembrerebbe che la discriminazione ingame potrebbe anche starci però lui calca la mano in base ai suoi "gusti" personali (a dir poco discutibili in questo caso, ma non è la sede per affrontare il discorso)... Di fatto rendendo la cosa intollerabile più per colpa sua mi pare... Cioè essere influenzati dai propri gusti è inevitabile però fino ad un certo punto imho...

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Similar Content

    • By Aldo1313
      Ciao a tutti cerco party per D&D 3.5 zona Verona e limitrofe !!! 
    • By Alonewolf87
      Cerco 2/3 giocatori per il mio PbF Nuove Reclute. Livello 4, regolamento 3.5, manuali concessi tutti di base (ma con eventuali singole limitazioni ad esempio no difetti da Arcani Rivelati). Al momento sono rimasti 2 giocatori (con un umano barbaro/paladino della libertà e un nano ranger con cane da galoppo come compagno animale).
      Il gruppo (appartenente ad un ordine di persone dedite ad aiutare la povera gente) è sulle tracce di un paio di necromanti/contrabbandieri di componenti derivanti da bestie e creature magiche. Dopo aver investigato sui loro traffici in una città li hanno stanati e sono ora in fuga.
      Se avete domande o curiosità sul PbF chiedete pure.
       
    • By Comicshunter
      Buongiorno a tutti,
      Come si evince dal titolo sono un nuovo iscritto, ma semplicemente perchè non trovo più le credenziali del vecchio account.
      Sono qui perché vorrei tornare a giocare e far giocare un po'.
      Quindi cerco qualche giocatore per far partire una nuova campagna qui sul forum.
      sarà una campagna 3.5 ambientata nel forgotten.
      Livello 8 di partenza.
      Manuali concessi:
      quelli base più i vari perfetti (avventuriero, sacerdote, arcanista ecc..)
      quando vi proponete, provate a pensare a un ipotetico personaggio, entro fine settimana verrà stabilito il gruppo di partenza.
      per qualsiasi altra domanda, sono a disposizione.
      Non fatevi ingannare dai pochi messaggi che ho postato, purtroppo il mio vecchio account è andato perso.
      Vi aspetto
    • By supremenerd88
      Ciao a tutti!
      Qualcuno di voi che gioca su Roll20 come ha risolto la questione di come gestire le varie forme selvatiche del druido? La soluzione di creare una scheda per ogni forma selvatica mi sembra improponibile (finchè si è sotto la decina è anche proponibile ma poi?)
      Grazie di cuore.
    • By MadLuke
      Ciao,
      sono il master della campagna D&D 3.5 Il destino dei guerrieri già avviata con ambientazione artigianale ispirata a Gengis Khan e alla Mongolia del XII sec. I personaggi sono tutti barbari (nel senso culturale del termine) appartenenti a una tribù di nomadi.
      Sono ammesse tutte le classi e varianti di qualunque pubblicazione ufficiale WotC (del ToB solo il Warblade però) ma non esistono gli incantesimi, per cui di fatto tutte le classi incantatrici non sono giocabili (ma ci sono PnG druidi e sciamani) mentre abbondano barbari (in senso regolistico), guerrieri, ranger, ladri selvaggi, ecc.
      Nella campagna sono in uso le regole opzionali descritte in Unearthed Arcane: Punti Riserva, Armature con riduzione del danno e Punti danno.
      Infine: chi volesse unirsi alla campagna deve avere ben chiaro che per me il PbF non consiste semplicemente nel mettere per iscritto le frasi che si sarebbero dette se si fosse giocato normalmente al tavolo, bensì richiede la volontà (nonché il tempo e anche la capacità) di partecipare alla stesura di un "romanzo", un romanzo senza dubbio dilettantistico, ma pur sempre un romanzo, perciò nei post ci saranno non solo le mere azioni meccaniche dei personaggi bensì descrizione dei luoghi, le atmosfere, gli stati d'animo e le suggestioni che ne possono derivare.
      Per chi ha parimenti voglia di giocare a D&D così come di scrivere, questa è la campagna giusta, diversamente non si può fare parte del gruppo.
      Essendo rimasti solo 3 PG sto cercando almeno un paio di nuovi giocatori, chi volesse proporsi dovrà giocare solo poche settimane con un personaggio elfo selvaggio già mezzo creato (l'altra metà si può personalizzare), così da consentire la conoscenza reciproca tra tutti i giocatori e poi potrà creare un personaggio interamente proprio per contribuire liberamente alla campagna.
      Ciao, MadLuke.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.