Jump to content

The Stroy

Circolo degli Antichi
  • Content Count

    4,956
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    91

The Stroy last won the day on August 6

The Stroy had the most liked content!

Community Reputation

2,293 Dragone

About The Stroy

  • Rank
    Modd O)))
  • Birthday 12/22/1991

Profile Information

  • Gender
    Maschio
  • Location
    Giù nel cyberspazio
  • GdR preferiti
    D&D 5e, Pokémon Master Trainer, Final Fantasy
  • Interessi
    Rimanere più bello di Nathaniel Joseph Stalin

Recent Profile Visitors

14,838 profile views
  1. Intanto butto giù una bozza di programma per i pasti. Sabato: Pranzo. Tripletta (o almeno due su tre) di paninari del centro, che qua a Parma sono una vera e propria istituzione. Pepèn, da Walter, Tra l'Uss e l'Asa; Cena. Trattoria con cucina tradizionale: tortafritta, salumi, cappelletti, tortelli, trippa. Da Scarica; Domenica: Pranzo. Cinese / Giapponese / Thai all you can eat in compagnia della pittoresca proprietaria. Dragone d'Oro. Prima sappiamo in quanti siamo, prima posso prenotare.
  2. Ho immaginato che l'OP parlasse della classica HR di 3e per cui se un PG tira 20 sia sull'attacco che sulla conferma di critico può tirare di nuovo e se anche il terzo dado è un 20 il nemico muore sul colpo. Non funzionava in 3e e a maggior ragione non funziona in 5a, dato che la conferma di critico per fortuna non esiste più, ma questo non impedisce a molti GM di applicarla lo stesso, un po' come accade per altre varianti discutibili (per non dire inguardabili) quali i danni da caduta istantaneamente letali sopra i 20-30-100 m o i fallimenti critici devastanti nelle prove di caratteristica ("Hai tirato 1 su Percezione, diventi cieco per 10 minuti").
  3. E fa bene, quella "regola" (tra virgolette perché sul manuale non esiste) crea solo problemi. Ce ne fossero di più, di master così... Fai AdO quando la creatura si muove fuori dalla tua portata. In questo caso non si muove (termine tecnico) bensì è spinta, quindi niente AdO.
  4. È spiegato negli statblock delle singole creature che la assegnano.
  5. Quella è Reggio, rasa d'un nador. Comunque ci sono (ovviamente).
  6. PHB p. 196: A creature's current hit points (usually just called hit points) can be any number from the creature's hit point maximum down to O. This number changes frequently as a creature takes damage or receives healing.
  7. No, mi sono sbagliato io, in 5e si contano i pf a scendere, non i danni a salire. Il conteggio corretto alla fine è di 20 pf massimi e 12 pf attuali.
  8. Alla fine di tutto, il Guerriero avrà 20 pf massimi e 27 danni subiti, quindi sarà KO.
  9. Parlandone coi tuoi compagni di gruppo e trovando un compromesso che vada bene per tutti.
  10. Non si può, perché modificarlo nel modo che hai detto sbilancia il tutto. Piuttosto che modificare la meccanica è efficace trovare modi più efficienti di usarlo, alcuni dei quali ti sono stati suggeriti qua.
  11. Le classi sono pacchetti di capacità, non vincoli all'interpretazione. L'essere un Paladino definisce il tuo PG come un combattente in mischia con tanti pf, buone difese, qualche cura e la possibilità di infliggere danni esplosivi. Il resto, cioè l'interpretazione, sono solo spunti, da prendere se interessano e da ignorare se non lo fanno. Per farti qualche esempio, ho avuto un giocatore che usava le statistiche del Bardo per giocare un medico esperto in ormoni e veleni, e un altro che usava il Necromante per giocare una piromante che evocava elementali di fuoco a forma di rettili. Insomma: se non vuoi sentirti limitato dagli stereotipi, non c'è alcuna ragione per cui tu debba esserlo, pensa a che PG vuoi giocare e fai quello.
  12. Dimezzare i danni per buona parte dello scontro continua a sembrarmi eccessivo per un trucchetto a volontà.
  13. Non ricordo i nomi esatti, ma tutti gli incantesimi a nube fanno danni senza usare azioni, ma richiedono concentrazione.
  14. Anche il PvP è raro (per non dire inesistente) quindi i nemici non sono buildati come PG e sovolano su capacità secondarie come quelle che dici. Inoltre, se nella tua campagna il paradigma è diverso e gli attacchi magici sono molto comuni, blade ward sarebbe inutile, che duri uno o tre round, proprio come dici tu: a quel punto perché potenziarlo, rischiando di calcolare male qualcosa e sbilanciarlo, invece di lasciarlo com'è, visto che in ogni caso prevedi sia bypassato quasi in automatico?
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.