Jump to content

Black Lotus

Circolo degli Antichi
  • Content Count

    270
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    7

Black Lotus last won the day on September 6 2014

Black Lotus had the most liked content!

Community Reputation

71 Ogre

4 Followers

About Black Lotus

  • Rank
    Prescelto
  • Birthday 01/07/1987

Profile Information

  • Gender
    Maschio
  • Location
    Lecce

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. @Mezzanotte Le prove erano a difficoltà: 70, 60, 50. Tu hai fatto (in ordine) 50, 70, 70. Quindi hai superato la prima, fallito di 10 la seconda, fallito di 20 la terza. Dimmi se vuoi usare gli spray per le ultime due.
  2. Nì. Ti spiego: 1. Alpha fork: Creare un alpha fork richiede uno strumento noto come ego bridge. Il manuale dice: "Alpha forks may be generated from biomorph brains using an ego bridge and the same process as uploading". Quindi, andando a leggere la voce Uploading, si scopre che l'uploading richiede tipicamente 10 minuti di tempo (anche meno per pods, istantaneo per cyber-brain e/o infomorph). Sicuramente nessuno del team (PG inclusi) ha un ego bridge, né tantomeno ne esiste uno sulla nave. In breve: ego bridge + 10minuti = alpha fork. 2. Beta fork: Il manuale dice: "Beta forks are created by taking an alpha fork and running it through a process known as neural pruning". Quindi, implicitamente, per creare un beta fork devi avere un alpha fork già di base, dunque un ego bridge. Il neural pruning richiede 1 minuto. In breve: ego bridge + neural pruning + 11 minuti = beta fork. 3. Delta fork: Due modi diversi di crearli. Primo metodo: alpha fork + neural pruning + 1 Action Turn. Secondo metodo: ego bridge + 1 minuto. 4. Gamma fork: Tipicamente frutto di errori. La morale della favola è che, in tutti casi, per fare forking è indispensabile avere un ego bridge. Njal non ha un ego bridge, quindi è fisicamente impossibilitato a fare fork. Al contrario, avere la tecnologia di neural pruning è in effetti molto diffuso. Ed anche l'ego bridge non è tutta questa rarità: questo è il motivo per cui il manuale spesso dice che è facilissimo fare fork. Tuttavia, è comunque un prerequisito: senza quello strumento specifico, niente forking. P.S. Se vuoi sapere se tu (Merck X) hai accesso al neural pruning (sicuramente l'ego bridge non ce l'hai, ma potresti trovarlo in futuro), devi provare in-game a navigare sui software a te disponibili tramite la tua entoptica (ci sta, è un semplice controllo sul tuo "equipaggiamento software").
  3. "Ricevuto" dicono contemporaneamente Chi e Svafa. [D'accordo, facciamo così. Merck X, vai nella cabina di pilotaggio e prova a riparare il computer centrale. Chi, per assistere Merck X, cerca nelle stanze affianco alla sala comune, dovresti trovare l'equipaggiamento di Thor e di BB. Ci servono quanti più spray riparatori possibili. Io e Svafa continuiamo a lavorare sul reattore] Njal prende le redini della situazione. Chi si mette subito all'opera. Nel frattempo, Galatea esce dalla sala comune, seguendo una freccia sul tuo display entoptico, separandosi da Merck X e canticchiando la sigla dei Power Rangers. @MasterX @Mezzanotte
  4. Purtroppo in questi giorni non posso postare a causa di una trasferta lavorativa. Appena possibile posterò.
  5. [Non ho potuto esaminare subito le registrazioni, sono lockate da un allarme, ancora in funzione. Che non posso disattivare perché è saltato proprio quello che serviva a sbloccarlo. Quindi sono costretto ad hackerare la nave per sbloccare il tutto...] spiega Njal. "Tu sei un robot, Galatea. I robot non hanno bisogno di respirare. E comunque hai addosso una smart vac-suit" risponde Chi alla domanda di Galatea. Nonostante sembrino dei vestiti, Galatea in realtà indossa una tuta spaziale smart, in grado di trasformarsi all'occorrenza. [Ho inviato a tutti una mappa della nave, così non vi perdete] dice Njal. [Spero non vi dispiaccia un po' di musica in sottofondo...] aggiunge il falco, mentre una musica (questa volta a basso volume) si diffonde nella nave. Musica: ClickMe "Capitano, sono a disposizione per nuovi incarichi" dice Chi, rivolta a Merck X. Quest'ultima nota che l'abrasione sulla guancia di Chi è sparita. Inoltre, la psicologa ha indossato la sua smart skin, l'armatura liquida, molto diffusa tra i membri di Firewall. La pelle di Chi è ora ricoperta da quella che sembra una membrana di metallo liquido (come il mercurio), di un grigio lucente.
  6. [No] risponde Chi a Galatea in modo puramente testuale, facendole cenno di prestare attenzione alla discussione in atto. Njal non sembra spazientito, bensì dispiaciuto dal fatto che Merck X non abbia acconsentito alla sua richiesta, continuando a girarci attorno. Evidentemente, la questione ha una importanza diversa per i due. L'ispettrice, invece, così come Chi, sembrano restare neutrali, da questo punto di vista. "Infatti concordiamo sulla richiesta d'aiuto, Merck X, ma... cosa centra questo? Nel senso: quella è la prima parte del messaggio, che ovviamente dice: ho bisogno di aiuto (il messaggio compare sulle entoptiche di tutti i presenti) oppure di assistenza o simile. Questo era ovvio, tutti concordavamo, cioè, tutti quelli che mi hanno effettivamente inviato una traduzione, ma questa era solo la prima parte. Ma la seconda, invece, è il vero nodo della questione... ebbene, se quei puntini di sospensione avessero causato l'elisione di una parola... e se quella lettera iniziale significasse... poi, certamente, bisogna contestualizzare tutto usando il resto del messaggio, che non ho riportato per brevit-" "Njal..." interviene Svafa, con tono di voce ammonitrice. "Ok ok, è una mia fissazione... chiedo venia, lasciamo perdere. Vado a raccogliere micro-meteoriti. E a fare il rapporto danni. Cioè... Svafa... se per piacere..." e l'ispettrice, sospirando, inizia a muoversi, andando verso poppa. "Vado a controllare il reattore e le stanze vicine. Chi, ci pensi tu qui?" e Chi annuisce, estraendo dal suo equipaggiamento un sottile sacchetto di plastica, come di quelli usati per prelevare campioni in laboratorio, e poi un cilindro metallico che, sotto gli occhi di tutti, inizia a mutare forma: un Utilitool. Utilizzando le traiettorie ricostruite del percorso dei micro-meteoriti, Chi setaccia da vicino i punti d'impatto, trasformando il suo Utilitool in strumenti utili per tale compito. Dopo meno di cinque minuti, fa rapporto. "I micro-meteoriti si sono polverizzati completamente. Non ho strumentazione adeguata per isolare tale polvere da quella già presente sulla nave. Considerando che il singolo granello di polvere è all'incirca delle dimensioni comprese tra 1 e 100 micron, ora potrebbe essere ovunque. Il solo hovering degli Angel Zero qui presenti le avrà fatte volare chissà dove" conclude. [Qui Svafa. I micro-meteoriti si sono polverizzati, è impossibile prelevare campioni per analizzarli] arriva il messaggio audio-testuale di Svafa. [Qui Njal. Il reattore non è messo bene, ma sono riuscito a collegarmi all'impianto. Ora dovreste riuscire a sentire...] il messaggio audio-testuale di Njal viene interrotto da una musica sparata ad alto volume. Musica: ClickMe Il volume spacca-timpani rende quel pezzo (già pesante di suo) insopportabile. La musica si interrompe di colpo dopo qualche secondo. [Ok! Direi che si sente abbastanza bene. Ora provo a recuperare qualcosa dalle telecamere a circuito chiuso, forse riusciremo a scoprire cos'è accaduto. Ad ogni modo, sono riuscito ad accedere una lettura in tempo reale della nave: oltre a noi, non c'è nessuno. Se è ancora vivo, BB non è sulla nave... e se non è fuori nello spazio aperto o a passeggiare su Stige, c'è solo un altro posto dove potrebbe essere andato] afferma Njal, continuando a districarsi tra i dati dell'impianto di automazione della nave.
  7. Njal tossisce vigorosamente. "Dipende da chi l'ha programmata" e lancia uno sguardo veloce su Galatea, come per indicare l'incarnazione vivente del suo contro-esempio. "Ad ogni modo, questa non è un'attività che si addice alle muse. Richiede intuito, fantasia e creatività. Le tre caratteristiche assenti nelle semplici AI... forse anche in alcune AGI" asserisce Njal, lanciando un'altra occhiata a Galatea. "Ma bando alle ciance: mandatemi pure le vostre traduzioni" conclude.
  8. "No no, non fraintendetemi! Non è un indovinello, non sono mica l'enigmista" dice Njal scherzosamente, mentre il suo ologramma diventa una piccola caricatura dell'Enigmista di Batman, lanciando per aria delle carte, con un punto interrogativo giallo su sfondo nero. "Non sono certo qui per giocare, cioè, mi piacerebbe anche un po' svagarmi con l'ultimo VR-game super-immersivo del-" "Quello che Njal sta cercando di dire..." - lo tronca senza pietà Svafa - "... è che tradurre il messaggio criptato di Natasha Baranov è un'attività che ciascuno di noi deve svolgere indipendentemente dagli altri, per poi confrontare i risultati solo a valle. Motivo per cui non può dirci a monte la traduzione. Sempre se ho ben capito" e guarda l'ologramma, ora ritornato un piccolo falco. "Cognitive bias" interviene Chi nella discussione, facendo alcuni passi avanti. "Tradotto letteralmente, polarizzazione cognitiva. Credo che sia questo il motivo per cui Njal ci ha chiesto di essere indipendenti. Vi ho inviato un allegato, per chi volesse approfondire, ma la sintesi stretta è che la procedura descritta da Svafa è la strada da seguire" asserisce la psicologa. "Credo che potremmo concedere a Njal almeno il beneficio del dubbio sulla questione. Dopotutto, tentare non costa nulla. Siamo tutti abbastanza maturi per capirlo... spero" e guarda nella direzione di Galatea. @MasterX , @Mezzanotte "Sì, beh, è quello che ho detto... più o meno..." afferma Njal, aggiungendo le ultime parole dopo uno sguardo fulminatore di Svafa. "Comunque, giuro che non faccio parte di una commissione esaminatrice segreta di traduzioni linguistiche. La partecipazione è libera, quindi venghino signori! Si accettano le vostre traduzioni! Non abbiate paura e sbilanciatevi pure nelle vostre fantasie! Più brainstorming facciamo, meglio è per tutti" conclude, gesticolando in modo teatrale.
  9. "No, non mi state seguendo!" esclama Njal, un po' stizzito, il cui piccolo ologramma si mette in mezzo tra Galatea e Merck X. "I micro-meteoriti da lì non si muovono e l'esplorazione di Borealis può aspettare qualche minuto. Cercate di seguirmi, tutti" e guarda in particolare Galatea, pur soffermandosi su Merck X. La scritta è ancora sotto gli occhi di tutti: ho bis0g§o di a-... vo*£1on0 us*re... c#me a-... "Natasha Baranov ha lasciato questo messaggio per noi. Ma la distanza, le interferenze o chissà cosa l'hanno corrotto. Io sono riuscito a tradurre questo pezzo, trovando tutte le parole mancanti. Ma se vi dicessi subito la traduzione..." "... non avresti modo di confermare la tua teoria, perché ci avresti influenzato e quindi condizioneresti implicitamente la nostra prospettiva. Ha senso" conclude Chi, la cui abrasione alla guancia sta già guarendo. Svafa guarda la scritta attentamente e ripensa a quanto accaduto poco prima. Per un attimo, i suoi occhi si dilatano, illuminati da una intuizione. "Ci sono. Penso che la traduzione sia: ho bis-" "Frena frena frena! Mandamela privatamente, altrimenti influenzerai gli altri. Fate tutti così" Njal blocca subito Svafa, che annuisce e scrive un messaggio privato. Njal annuisce, dicendo a bassa voce "Oh, mia adorata! Le nostre menti sono sulla stessa lunghezza d'onda, i nostri cuori volano sempre alla stessa quota, come due piccioncini innamorati..." e Svafa, con voce ancora più bassa, lo tronca: "Ma ti sembra il momento... ?!" per poi tossire vistosamente. "Non ne sono sicura, ma penso sia più o meno così..." dice Chi, inviando un messaggio privato. Njal annuisce nuovamente. "Sì, più o meno il significato è quello" per poi voltarsi e guardare Galatea e Merck X, attendendo la loro traduzione. @MasterX , @Mezzanotte
  10. @MasterX @Mezzanotte Sala Comune Non appena Merck X finisce di dare gli ordini, Galatea e Svafa ritornano nella sala comune. "Aspettate! Ho capito tutto!" la voce di Njal proviene da un piccolo altoparlante posto nella tuta di Svafa. "Ghost Rider operativo..." commenta l'ispettrice. Capite immediatamente che tra Svafa e Njal c'è quella sinergia che si può creare solo dopo numerose missioni assieme. "È esattamente come ha detto Merck X... ehm, volevo dire Piovra... anzi no, secondo me Piovra è un'appellativo orribile, questa deve essere opera di Painal, sapete io ero Falco, ma vi rendete conto?! È come dire ad uno che ha la pelle scur-" "Njal" Svafa lo tronca. Njal si schiarisce la voce. "L'anomalia gravitazionale proveniva dal Cancello di Pandora Envy, ne sono certo. Questa è stata la scoperta di Natasha ed è quello che ha provato a dirci. Guardate, rileggete il suo messaggio" ed il testo appare sulle vostre entoptiche: ho bis0g§o di a-... vo*£1on0 us*re... c#me a-... Riappare un piccolo ologramma di Njal, appollaiato sulla spalla di Svafa. "Vedete, qui? C'erano tutti gli indizi per capire le parole mancanti, avrei dovuto pensarci subito! Era ovvio!" per poi guardare tutti i presenti, cercando segni di approvazione. @Mezzanotte - Parte 2
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.