Jump to content

Leaderboard

Popular Content

Showing content with the highest reputation since 06/25/2022 in all areas

  1. Trovato in un gruppo Facebook e spero che l'autore si palesi, ma... beh, credo di aver capito che manuale sia davvero, questo in italiano:
    5 points
  2. Non mi aspetto che i giocatori si diano dei vincoli o dei freni morali, ma al tempo stesso come Master tento di essere molto zelante nell'applicare le conseguenze logiche di ogni loro azione. Rispondi male a ogni persona che incontri perchè interpreti il classico lupo solitario che guarda tutti in cagnesco? La confidenza con ogni persona che incontri tenderà ad abbassarsi inersorabilmente, rendendo molto più difficile ottenere informazioni, servizi o favori. Allo stesso modo, aggredire una creatura provocherà una reazione ostile uguale e contraria, e nella campagna che sto attumente masterando sono presenti creature molto pericolose frutto delle mutazioni nucleari, che sono un discreto deterrente per le teste calde. Se i giocatori sanno che i loro personaggi si trovano in un mondo per lo più ostile e, soprattutto, coerente, tranne casi isolati sapranno imparare ad autoregolarsi per sopravvivere. Nella mia esperienza è sempre stato così. Molti master tendono ad essere troppo gentili, a salvare sempre la pellaccia dei PG con soluzioni narrative compiacenti e incoerenti. Questo per me è un grave errore, ma altri potrebbero dissentire 💀
    5 points
  3. Ormai è una campagna Error, non Horror... Il Wraith... qui diventato spirito dannato E l'incantesimo disintegrarsi (al posto di disintegrazione) per quei maghi con tendenze suicide
    3 points
  4. Conscio che potrebbe essere una discussione spinosa, devo chiarire due punti: nessuno è intenzionato a far cambiare opinione a nessun'altro parlo di esperienza personale pur sapendo che ci sono "le eccezioni" mi baso sulla media generale non escludo mai nulla ma credo sia importante fare una distinzione per rendersi conto di giocare due stili diversi. Ho notato come quello che consideravo ruolare (impersonare un personaggio sentimenti, desideri, azioni all'interno di un gioco) sia cambiato definitivamente e che quando creo un gruppo di gioco la percezione di cosa sia ruolare sia inteso diversamente. Ho fatto alcune prove per vedere se era possibile ottenere il role che penso sia differente da quello giocato generalmente al tavolo. I motivi per cui dico questo sono i seguenti: - al giocatore interessa "ruolare" un personaggio libero da qualsiasi vincolo - utilizzare un sistema di meccaniche stile scacchi con miniature o roll20 - creare un pg su statistiche e combo in primis (ovviamente sono conscio che è l'impostazione del gioco dal d20 system che è così) infatti si può notare che principalmente nei siti trovi aiuti/richieste sulle build - aver totalmente stravolto il ruolo di un master per il canone classico (per me è guidare un mondo in maniera neutrale dove i personaggi vivono che, se pur "tifando" per il gruppo deve restare imparziale e guidare gli eventi mossi da quest'ultimi). - creare un pg poi giocarlo diversamente a seconda del giorno ma esser sempre pronto a giustificare (tecnica avvocato) l'azione scelta es. il fobico che supera la fobia per un tesoro - altri piccole situazioni che hanno solo accentuato questa mia percezione. Sono l'unico ad averlo percepito? è inusuale chiedere di fare role o giocare ad un videogame ma evitare miscugli insipidi delle due cose?
    3 points
  5. Quello che intendeva secondo me @Ermenegildo2 è che, a seconda del sistema usato, ci sono delle parti di "essere Gandalf", "essere Grampasso" o "essere Frodo" che vengono coperte dalle regole, quindi vincolate in modo chiaro, assicurando la fedeltà al personaggio creato, e altre parti di "essere Gandalf", "essere Grampasso" o "essere Frodo" che invece non sono coperte dalle regole e per cui il vincolo di fedeltà non è previsto, semplicemente perché quelle parti non sono il focus del sistema di gioco. In D&D, per esempio, un personaggio che lancia incantesimi non smetterà di colpo di saperlo fare, e un personaggio che non conosce la magia e combatte invece con la spada non inizierà di punto in bianco a lanciare incantesimi. Il regolamento lo impedisce. Da questo punto di vista, quindi, Gandalf rimane Gandalf e Grampasso rimane Grampasso. Non ci sono regole, però, che vanno a vincolare cose come la personalità, il carattere, le credenze, le paure, i ricordi, le speranze eccetera. Se si vuole assicurare che il giocatore rimanga fedele al personaggio per quel che riguarda queste altre cose, quindi, bisogna introdurre apposite home rule o adottare un sistema di gioco diverso. D&D (e affini) è strutturato in modo da riprodurre e vincolare (assicurando quindi la "fedeltà") le capacità di Gandalf, Grampasso e Frodo: quello che sono in grado di fare. Non è strutturato in modo da riprodurre e vincolare chi sono. Questo perché si prevede che chi sono emerga a posteriori da quello che fanno, anziché essere predefinito al tempo zero: è una feature, non un difetto.
    3 points
  6. @Alabaster direi che tocca a Demostene dare il segnale per "scatenare l'inferno" 🤩
    3 points
  7. Di recente ho rallentato parecchio il ritmo (sono sotto esami) ma è una buona occasione per voi: potete leggere le avventure che ho postato fino ad ora. Sono buone? Sono pessime? Non saprei dire, ma sicuramente alcune sono bizzarre e vale la pena buttare un occhio! Quick Quest Lv9 - Le Mangrovie della Morte | Il Blog Bellicoso Quick Quest Lv10 - Il Vascello Volante | Il Blog Bellicoso Quick Quest Lv11 - Kall of Klabani | Il Blog Bellicoso Quick Quest Lv12 - La Battaglia di Bythelin | Il Blog Bellicoso Quick Quest Lv13 - L'Albero Astrale | Il Blog Bellicoso
    2 points
  8. Jayden (gemello mezzelfo ranger) "Certo, certo! Non siamo mica pugnilesti!" rispondo beffardo al capitano. "Staremo attenti, sì sì" Mi volto e indico agli altri di andarcene. Una volta allontanati, parlo con gli altri "Se il vostro scopo è di recuperare il compagno di Neverember, dovremo farci una piccola gita nelle fogne, ma prima forse è meglio se alleggeriamo il nostro carico." poi guardo mia sorella, bisbigliandole @Octopus83
    2 points
  9. lol lieto di prendere sempre e solo manuali in lingua originale!
    2 points
  10. Per chi voglia segnalare la cosa alla WotC riporto da un altro canale: Se hai un account Wizards e una padronanza base della lingua inglese esiste un canale apposito per inviare feedback su manuali specifici, a patto che siano editi da WOTC. https://dnd-support.wizards.com/hc/en-us/requests/new/ Seleziona "Feedback" nel menu a tendina "What would you like to contact us about?" e compila il modulo. L'apertura del ticket garantisce che il tuo reclamo finisca sott'occhio di un qualche responsabile della casa madre.
    2 points
  11. Al mio tavolo questa affermazione non vale, ma se al tuo tavolo funziona così lo rispetto. Vuol dire che al tuo tavolo avete, di fatto, una regola (magari implicita) che dice questa cosa. Se poi tu volessi evitare di trovarti in quella situazione (per te indesiderata, direi, visto il "non ci siamo proprio") ti consiglierei di definire quella regola in modo esplicito sottoforma di una meccanica di gioco vera e propria. Che spieghi, per esempio, come si definisce la personalità, come si denota un cambiamento, come si dà una giustificazione, e chi decide se la giustificazione è valida o no per quel cambiamento (e cosa succede nel caso non sia reputata valida). A quel punto non ci saranno fraintendimenti. @nolavocals: certo, più si riesce ad esere chiari ed espliciti all'inizio su quale approccio si vuole usare, e su come quell'approccio funziona, e meglio è. Per esempio, il fatto di dover "dare una giustificazione" ai "cambi di personalità" non compare, che io sappia, nel manuale del giocatore ufficiale. Si tratta di una home rule; molto diffusa, e rispettabilissima, ma sempre home rule. Esplicitarla potrebbe aiutare le persone alle quali non piace (il sottoscritto, ad esempio) a stare lontane dal tavolo, con grande beneficio del tavolo stesso. 🙂
    2 points
  12. Ciao a tutti! Ecco le mie regole sull'aiutare e le "prove di gruppo" in D&D / d20 system. Le ho playtestate per un mesetto e ne sono molto soddisfatto, anche se può esserci qualcosa da limare. https://dietroschermo.wordpress.com/2022/06/27/tutti-per-uno-parte-2/
    2 points
  13. Allora purtroppo non ho potuto fare troppe interazioni causa il drowback del sogno, tuttavia direi di partire. Quindi abbiamo il party + bern + bern's milfmama ? Dritti verso Saltwood. @Daimadoshi85 non uso protrzione dal bene o dal male subito ma solo dopo aver parlato con la megera. Per varie ragioni 1) lei non sembra avere mal di testa attualmente; 2) se lo facessi adesso, non avremmo nessuno per eseguire il rituale e sistemare la cosa (diciamo non svegliamo il cane che dorme prima del tempo) 3)vorrei togliermi il vincolo con madame e ragionare sullo scudo
    2 points
  14. 2) Non dovrebbe funzionare per la furia del berserk furioso, ma solo per l'ira del barbaro che già adesso non fà attaccare gli alleati. Personalmente trovo che non abbia senso come oggetto a livello di metagioco. La classe del berserk furioso è molto forte perchè contiene in se il rischio di danneggiare anche i propri compagni e quindi richiede un minimo di accortezza in più nell'uso rispetto al barbaro standard. Rimuovere questo limite semplicemente pagando delle monete d'oro non ha molto senso. Se proprio vuoi trovargli un prezzo dovrebbe valere quanto un oggetto che costa quasi quanto uno che concende gli stessi bonus che dà la furia n-volte al giorno dove n è più o meno il numero di volte in cui il tuo personaggio può andare in furia. Perchè di fatto questo oggetto conferisce questo tipo di beneficio. Penso che se il pensiero di poter attaccare i tuoi compagni vi turbi troppo dobbiate cercare una soluzione comune come gruppo, tipo una serie di piani di riserva da attuare per contenerti una volta eliminati i nemici, oppure cambiare la tua build per includere altre classi che pur fornendo ottimi bonus non mettano a rischio i tuoi compagni.
    2 points
  15. Penso che sia ora di guardare altrove, magari proprio a casa nostra: https://manaprojectstudio.com/it/portfolio/nightfell/
    2 points
  16. mi ritengo d'accordo con @Bellower su quello che ha detto, il tutto dipende dai giocatori e master, e su cosa vogliono giocare e che stile cercano se uno più "ruolistico" o qualcosa molto si.. da dungeon crawling vecchio stile, oppure un vero a proprio GTA con spade e magie. Difatti , mi sono ripromesso di fare sempre una sessione Zero la prossima volta che mastero una campagna, dove si decide i temi da affrontare, quelli da evitare del tutto o magari censurare in parte, sia dove l'ambientazione o almeno l'idea iniziale la propongo io come Master o si decide qualcosa tutti insieme. Ritengo che comunque di base i d20 system danno un ottimo bilanciamento di roleplay e meccaniche, però si sto cercando di discostarmi un poco , cercando giochi magari simili o comunque che danno più spazio alla narrativa. parlando invece dei pg, nella costruzione dei caratteri , delle razze e dei modi si, sto cercando anche io di dare un senso di coerenza , sia da giocatore che da master, come si dice "ad ogni azione si riceve una reazione uguale o contraria" , ormai è per me un motto. Poi riguardo al fatto del "si ruola come cambia il vento" sono d'accordo in parte , nel senso, mi farebbe strano che tipo un guerriero Samurai dedito all'onore e al bushido il giorno dopo comincia a mozzare teste o dare fuoco ai villaggi. Siamo tutti d'accordo che è strano no? per il resto, magari qualcosa di leggero, come non so , una persona che fa fatica a fidarsi della gente e magari un giorno inizia a fare comunella un pò più spesso, non lo trovo strano, credo che i personaggi siano esseri mutevoli che nel corso dell'avventura possano cambiare nelle abitudini e nel carattere in base a ciò che hanno vissuto o che dovranno vivere , poi se le motivazioni del cambiamento sono tutte coerenti , non ci vedo il problema. allora.. essendo sia una master che un player, ho visto che come molti player ruolino pg in maniera inconsistente, anche certi master cercano di "mettere in riga" cose che trovano scorrette o ci sono molti che ti dicono come dover ruolare i pg degli altri. le colpe ci stanno da ambo le parti, non sempre il problema sono i player, facciamo attenzione.
    2 points
  17. Se la Wizard o la Hasbro stanno cercando di spingere la gente a comprare i manuali solo in inglese, stanno facendo un'ottimo lavoro... 😅
    2 points
  18. Potrebbe essere questo il problema (o, quanto meno, uno dei problemi)... Hai mai fatto, nella sessione zero, un botta-e-risposta coi giocatori, per accordarsi su cosa si intende per "ruolare"?
    2 points
  19. Mitterfrühl 2512 i.c. - Tramonto avanzato [parzialmente nuvoloso - metà primavera] La notte scese sui compagni donando loro l'agognato riposo.
    2 points
  20. Se avete voglia di scrivere recensioni su qualche GDR non mainstream fatecelo pure sapere, nel caso vi pubblichiamo la recensione come articolo. 🙂
    2 points
  21. Jayla (mezzorca gemella) Ohhh le guardie, per fortuna! OHHHH LE GUARDIE!! essi siete arrivate appena in tempo, qui un gran bel disastro, sangue morti e malaffare! Per fortuna qualcuno è sopravvissuto!! Questi pennuti sono dei bastarti hanno ucciso un nostro amico e tanti altri! indico i corpi
    2 points
  22. Trovo che discutere di chi sia la colpa sia abbastanza sterile. Non trovo neanche che sia una situazione specifica dei Giochi di Ruolo, è una questione sociale, da risolvere (come hanno evidenziato più o meno tutti) con miglior comunicazione. Si possono eliminare i GdR e il problema rimane invariato. Un componente del gruppo propone di andare al cinema a vedere qualcosa, e tutto il gruppo vota per un film horror splatter con torture indicibili che a me infastidirebbero molto ma, non aspettandomi che il film sia di quel genere, non dico niente. Una volta in sala, per non disturbare gli altri non mi alzo e me ne vado ma mi guardo tutto il film standoci male. Non credo sia interessante discutere di chi sia la colpa, né se chi ama gli horror splatter sia malato. Anche se sicuramente la maggior parte dei GdR è family friendly, e quella è giustamente l'aspettativa, ho visto giocate molto adulte e in generi anche molto fetish tra persone consenzienti, e non mi metterò sicuramente a fare shaming della fantasia altrui - come se non avessi mai passato un pomeriggio su GTA a investire pedoni. Non è neanche interessante decidere se la colpa sia del master o dei giocatori, o di chi non ha detto niente quando la situazione dava fastidio solo a lui mentre gli altri si divertivano. C'è stata una forma di divertimento di gruppo in cui tutti pensavano di divertirsi mentre una persona invece non si stava divertendo. È un problema di comunicazione e consenso, e come tale è davvero difficile da giudicare senza essere stati al tavolo quella sera: ci sono mille discorsi che si possono fare! Ovviamente ci sono meccanismi di peer pressure all'opera che non rendono facile la comunicazione. Sicuramente il master ha tradizionalmente un ruolo di arbitro anche sociale, esterno alle scelte di gioco, ma è anche un ruolo che deriva da momenti storici diversi. Dare la responsabilità al solo master implicherebbe che non sarebbe stato possibile per un giocatore di proporre di discutere prima i temi affrontabili, che credo sia limitativo: se non viene in mente al master, può venire in mente ad un giocatore. Di contro dare la responsabilità ai soli giocatori, a prescindere dalla effettiva meccanica al tavolo, mi sembra ancora più strano: la situazione messa sul tavolo dall'inizio sembrava richiamare in modo abbastanza naturale al genere che si è poi andato a creare. Non tutti i malvagi sono psicopatici, ma abbiamo immagini molto dure di gruppi di raziatori di monasteri indifesi nella storia in cui le scene splatter, anche su donne e bambini, non sono mancate. Sicuramente esistono, sicuramente non sono rare eccezioni. Quando uomini malvagi si sentono al di sopra della legge (razzie, guerre,...) fanno spesso cose orribili. Se mi proponessero in un libro la situazione "Cinque persone malvage entrano in un monastero indifeso per una razia, ci sono solo giovani bambini e adolescenti e le forze del bene sono troppo distanti", e mi chiedessi cosa aspettarmi dallo svolgimento della scena, quello che è successo sarebbe sicuramente tra le varie possibilità. Il trope stilistico è Anakin che ammazza i bambini, e mille altri momenti simili. Non c'è niente di male né a esserne infastidito né a divertirsi a riviverlo, siamo tutti diversi ed è il motivo per cui è importante comunicare.
    2 points
  23. Ma non avete fatto nessuna sessione 0 in cui il master spiegava che tipo di campagna/one shot era?
    2 points
  24. @ Elric La moltitudine di creature insettiformi... @ Creature insettiformi si apre per far avanzare una mostruosità aberrante che forse un tempo era un essere umano... @ Mostruosità aberrante la mostruosità gorgoglia come a cercare di articolare qualche parola ma poi semplicemente sentite una risata provenire dalla sua bocca semi aperta... poi Tamamo crea un arma fatta di ombre che si abbatte su uno degli insettoidi più vicini , ferendolo in maniera lieve... @ Tamamo poi la mostruosità muove le sue bracciette rachitiche e la moltitudine di creature insettiformi si lancia verso di voi... @ Tutti
    1 point
  25. Avverto che la settimana prossima sarò molto latitante... per sostituire un collega che si è beccato il covid, da lunedì a venerdì uscirò di casa alle 7 e rientrerò alle 21, con giusto 1 ora per mangiare un panino al bar. 😢 E se mi và male, faccio il bis la settimana successiva... 😭 In caso, il mio pg lo muove il master.
    1 point
  26. Cambia sistema, è evidente che il sistema che stai usando in questo momento non ti aiuta ad ottenere il tipo di esperienza che vuoi. Per esempio essere fobico in D&D 3.5 non significa niente; non c'è una meccanica o uno strumento a disposizione del master o del giocatore per decidere cosa deve succedere in una determinata situazione quando sono in disaccordo. Quello di cui tu avresti bisogno è un gioco che fornisca delle meccaniche per ricordare al giocatore la sua scelta e per aiutarlo a inserirla nella storia. Analogamente non c'è un modo per creare un pg zoppo, con tutte le conseguenze del caso. Se vuoi che i difetti dei personaggi siano un punto chiave delle partite ci sono sistemi molto più adatti rispetto a D&D. Coprono più o meno tutti i gusti dal super narrativo(su questi sono poco ferrato però sono sicuro esistano) al super simulazionistico, con diverse sfumature di complessità. Capisco che sembri un pò buttare la palla in tribuna ma secondo me stai andando nella direzione di uno che dà delle racchette da tennis a delle persone che giocano a calcetto ed è insoddisfatto perchè i giocatori non sanno cosa farci.
    1 point
  27. GM Terminate le discussioni e dopo che la madre ha preparato tutte le cose per il viaggio, salutate il villaggio di Fiskrbak per l'ennesima volta e partite alla volta di Gundbarg, con la differenza che ora siete conosciuti da tutti al villaggio, stimati combattenti arrivati dalla Costa della Spada. Insieme a voi si sono uniti anche gli altri prigionieri della Corona Dorata, decisi a arrivare al porto e prendersi una barca e ripartire all'avventura o, nel caso del pirata, ritrovare la sua ciurma e ripartire per il mare. Il viaggio dura addirittura meno di 3 giorni, dato che avete ormai imparato la strada e avete capito quali siano i posti buoni per soggiornare e poi ripartire, anche gli attacchi degli animali selvatici si fanno più gestibili grazie al supporto dei druidi. Finalmente arrivate a vedere la scogliera orientale con sulla sua sommità la fortezza Pietraalta che sovrasta il porto di Gundbarg. Arrivati alla capitale, il pirata vi chiede di passare alla Taverna del Nido del Corvo, dove sicuramente troverà la sua ciurma ad aspettarlo e farsi due risate...O almeno così spera! Quando ci arrivate, trovate una squallida taverna ricavata dallo scheletro di una vecchia nave. Nei punti in cui le assi sono marcite, i proprietari hanno fissato grandi toppe di tela da vela per coprire gli spazi vuoti. Il rumore delle risse tra ubriachi e della musica rauca si diffonde nella strada circostante. L'odore di catrame è denso nell'aria. Vi chiedete se non foste troppo impegnati nelle vostre faccende per ignorare una taverna del genere. Avanzate poi tra i vicoli del paese seguendo quell'alto magazzino di legno che si erge al di sopra delle case e dei negozi che lo circondano, a poche strade dal porto: I magazzini Saltwood. All'ingresso, il solito uomo al bancone ormai vi riconosce e gli brillano già gli occhi...
    1 point
  28. @Darione Tutti vostri 😁 @Polipetto207 Si, avete 1 attacco aggiuntivo ogni round per 10 round se volete (potete usare l'azione extra anche per altre cose, sono nello spoiler precedente), vi muovete del doppio e avete +2 alla CA. Unico problema se interrompono la MIA concentrazione voi rimanete bloccati 1 round, per cui ho attivato uno scudo che assorbe danni ma cercate di impedirgli di attaccarmi, che è meglio. E rimarrete bloccati 1 round al termine dell'incantesimo per la stanchezza anche, per cui chiudete in fretta 😛 @ilTipo Grazie. Cmq hai notato che non importa con chi giochi, quando fai fare più attacchi ai pestoni i giocatori sono contenti come bambini? 😂😂😂
    1 point
  29. Si, se vuoi dirla tu è "Il vello d'oro in un bagno d'argento"
    1 point
  30. Vuoi un elenco completo o solo le prime trenta cose che mi vengono in mente?
    1 point
  31. @Alabaster nessun problema, riesci a convertire lo slot
    1 point
  32. Bernard Ascolto le ulteriori spiegazioni di Suleyman e anche se continuo a rimanere non convinto della strada che hanno preso almeno ne apprezzo la coerenza e il non rifuggire dal fatto di essersi macchiati di azioni deplorevoli. Si sono dati delle giustificazioni alle proprie azioni, che potrebbero essere o meno legittime, ma almeno non si sono lavati bellamente la coscienza. Cosa vogliamo fare Dorian, la Creatura Oscura Artificiale rimane comunque presente ed un ostacolo anche per noi, ci vogliamo arrischiare ad affidarci agli Otto perché ci aiutino nell'azzardo di affrontarla? O vogliamo provare a trovare un'altra soluzione che non includa combattere con loro per avere l'ultimo Cristallo?
    1 point
  33. Ciao. se cerchi ancora, noi stiamo mettendo su gruppo di gioco per ambientazione in Mystara con le regole classiche della Rules Cyclopedia
    1 point
  34. Jalrai El'Ziin Rimango un po' deluso dall'incuria: mi aspettavo qualcosa di meglio dall'ufficio del sadat. E' sempre stato così questo posto o è anche lui "vittima" degli eventi recenti? Non posso fare a meno di chiedermi mentre mi guardo un po' attorno. Jalrai El'Ziin, piacere. Mi presento una volta entrati. Tendo la mano verso Rusen e sostengo lo sguardo. Chiedo scusa per il disturbo e cercheremo di non portarle via troppo tempo. Sorrido e mi accomodo su una delle sedie, sistemando per bene turbante e mantello. Siamo appena arrivati a Stila insieme ad una delle, ahimè ultimamente poche, carovane e dopo una breve sosta in locanda, ci è stato suggerito di passare qui da lei per avere risposte ad alcune curiosità sul villaggio. Faccio una breve pausa cercando di studiare le reazioni dell'uomo di fronte a noi, poi riprendo. Non abbiamo potuto fare a meno di notare una certa scontrosità nei nostri confronti da parte degli abitanti...anche se non ci volevano grosse doti da investigatore per quello. Sorrido. Ci è stata raccontata a grandi linee la situazione qui a Stila e ne abbiamo potuto vedere alcuni aspetti noi stessi di persona: dalla strada bloccata, alla casa bruciata... Altra piccola pausa. ...c'è qualcosa che possiamo fare per aiutare? Domando andando dritto al punto. Qualcosa che possa richiedere un aiuto, diciamo...esterno? @DM
    1 point
  35. Più che altro mi premeva che non fosse uno step obbligatorio fare il Gruppo subito; rileggendo bene il manuale sembra ci sia la possibilità (come per i personaggi) di usare un tema Emergente per il gruppo, in modo che anche gli Attributi vengano inseriti man mano che il gruppo si forma e diventa coeso.
    1 point
  36. E daje col secondo capitolo allora 💪
    1 point
  37. Martino Umano Monaco Non ho fatto granché?! sbotto quando me lo dice Beh, dato che NON HO FATTO MOLTO pongo molta enfasi su queste parole la prossima volta si salvi da sola, dopotutto, non è assolutamente stata LEI ad essere stata rapita da dei pesci sotto sale senza neanche riuscire a proteggere il proprio unico figlioletto e dicendo così, mi alzo e me ne vado, come la migliore delle drama queen, sbattendo fragorosamente la porta e sbuffando, giusto per accentuare ulteriormente che mi sono offeso da quelle menzognere parole quella lì non è neanche capace di assestare un pugno come si deve e mi viene a insegnare come si fa il mio mestere...se avesse avuto rimostranze su Aelech avrei capito, non è proprio il più esperto o il più sveglio...ma a me?! il fantastico Martino...bah! @Daimadoshi85
    1 point
  38. Ma i giocatori di cui parli che tipo di giocatori sono? Mi spiego meglio, sono il tuo gruppo storico di amici con gui giocate? Sono estranei che hai conosciuto tramite il gdr (magari su un forum o su facebook)? Sono persone che incontri al negozio locale? Perché secondo me la risposta a questo può aiutare a rispondere alla tua domanda. In generale comunque se cerchi uno stile più narrativo rispetto a quello che trovi, penso dovresti cercare persone che la pensano come te e che a loro volta cercano esattamente quello. Io per parte mia sono molto puntiglioso su questo, giocare con gli estranei è una cosa che tendenzialmente non mi diverte, quindi con il tempo mi sono costruito un gruppo di amici che grosso modo vuole dal gdr la stessa esperienza che cerco io (che direi essere la stessa che cerchi tu), ma prima di arrivare a questo punto ho dovuto fare una bella scrematura, in questo la sessione zero (o anche solo una bevuta in un bar davvero) aiuta molto a capire cosa una persona cerchi, cosa voglia e soprattutto cosa porti, e poi da li decidere se proseguire o meno.
    1 point
  39. Snorri Laikarakkin Vedendo che l'incantesimo non sortisce effetto, mi spinge ad arretrare: forse sarò io la prossima vittima del nano, vista la sua instabilità. Nonostante tutto, però, sembra calmarsi. Chiede aiuto. È evidente che non stia bene e che sia malato. O maledetto. O entrambe le cose. Non rivolgo la parola al nano, la mia attenzione va alla ragazza piangente: in quanto rappresentanti del villaggio, siamo tutti responsabili di tutto. E devo potervi rimediare. Tesoro, qui non c'è più niente da vedere... Ti prego, distogli lo sguardo e vieni con me... Nella maniera più dolce possibile, poggio la mano sulla spalla della fanciulla, e delicatamente cerco di farla alzare e di farmi seguire. Faccio cenno anche al servo di seguirci da parte. Con Fanciulla e Servo
    1 point
  40. Tamia Fai attenzione scuoto il capo mentre afferro il bastone e mi incammino verso il treno prima o poi cadrà come una pera cotta
    1 point
  41. Io non dovrei avere particolari problemi se non i soliti che purtroppo sono 'illeggibili' a priori. Di certo sarò bloccato nelle settimane centrali di agosto.
    1 point
  42. Talien la Popstar e Tripla B sarebbero per il lavoretto del gioielliere.
    1 point
  43. Rallo "E poi dicono che il sottosuolo e' un luogo terribile e disabitato...qua non si puo' fare due passi senza pestare la merxa di qualcuno" ridacchio grattandomi la testa "Serve annunciarci in una qualche lingua particolare o pensate che basti il comune?" la butto li considerate le barriere linguistiche con cui ci siamo scontrati fin ora
    1 point
  44. "Dunque, visto che siete così impazienti, procedete lungo il sentiero attraverso il Bosco dei Novecentotrenta (più uno) pini fino a raggiungere il ducato di Balac." Volge lo sguardo a FFFF. "Non so quanto il duca e i suoi famigliari saranno contenti di rivederla, ma vi assegneranno un compito: un compito di ricerca. E no, non vi dirò di preciso di cosa si tratta, altrimenti il divertimento dov'è?" Si lascia andare a una grassa risata. "E con questo vi saluto, lasciandovi alla vostra serata. Dubito ci incontreremo nuovamente, quindi vi auguro buona fortuna. Come ultima cosa, Reggie caro, sono assolutamente in grado di far comparire dell'oro con un semplice schiocco di dita, ma per caso vuoi che la tua avidità sia causa di un'inflazione che danneggerà anche te stesso?" E senza aspettare una risposta, accompagnata da un'altra forte folata di vento, la figura evanescente di, come si è presentato lui, Simone L'Autore, scompare. E tutte le fiamme che si erano spente in precedenza tornano ad accendersi. Nota
    1 point
  45. Lulù Lamour &Gruttag X Dm
    1 point
  46. Vassilji "Ragazzi, perché tanto timore? Non ha detto che è una terra di nessuno, dove ogni passante è un bandito tagliagole. Ha detto che là comanda la Gilda dei ladri. Vuol dire una organizzazione con regole, gerarchie e quant'altro di utile per chi si rivolga con deferenza e rispetto a loro." L'uomo cercò di ipotizzare il migliore degli approcci. "Forse dovremmo andare sull'isola, passando dal ponte dovremo guardarci attorno con attenzione. Se individuiamo la sentinella, possiamo chiedere a lei di riferire un messaggio... e ottenere un permesso."
    1 point
  47. Più che adolescenti è un problema molto diffuso da chi gioca pg malvagi. C'è questa convinzione che un pg malvagio deve necessariamente essere un pazzo senza morale che fa tutto quello che gli passa per la mente o un murderhobo, non esistono altre interpretazioni.
    1 point
  48. Ho appena letto il manuale ed è stata una piacevole sorpresa. Il sistema è prettamente narrativo dove il DM non tocca dado e le pool vengono create dalle abilità dei giocatori e dalle circostanze (Action e Danger Dice). Mi piace moltissimo lo stile dato che viene incoraggiato il collective storytellying e dove il DM è fan dei giocatori e dei loro personaggi. La rule of cool la fa da padrona ed è un sistema leggerissimo e flessibilissimo che puoi manipolare come vuoi. Penso che tutti i DM, veterani o non, dovrebbero dargli una letta dato che è strapieno di consigli su come narrare una sessione con stile. Se hai dei giocatori creativi a cui piace raccontare storie, questo è un sistema adatto. Se hai dei tiradadi, toglici mano. Andrà tutto a monte i primi 5 minuti. Dato che tutto è prettamente narrativo, il buon senso deve farla da padrona senza che nè i giocatori o il DM facciano sparate esagerate che rischiano di sconvolgere la scena (dopotutto il ruolo del DM e di arbitrare e far sì che tutto sia bilanciato... TEORICAMENTE!) Un altra cosa da notare è che non è adatto a megacampagne da 50 sessioni ma per cronache da 5, massimo 10 sessioni dove la storia di un dato personaggio nasce, cresce, e muore (nel bene o nel male.) Se vuoi un sistema fluido e senza troppi convenevoli, Neon City Overdrive è perfetto. Se ti piace avere scelta di gadget, armi, poteri, equipaggiamenti, e una regola per ogni evenienza etc ti consiglio invece Lowlife 2090 (a la dnd ma cyberpunk.) Personalmente, non vedo l'ora di masterare una sessione. Ho già arruolato 4 amici per una oneshot settimana prossima (in inglese) e il mio raga sta scrivendo un modulo per foundry per tirare i dadi. In poche parole: Se hai un gruppo di amici creativi a cui piace narrare storie e gli garba lo scifi, prendi Neon e vai sul sicuro. È una vera chiccha.
    1 point
  49. Se permette ad un giocatore di decidere cosa un altro debba fare è un imposizione, magica o non magica che sia. La "fiction" non conta una mazza.
    1 point
This leaderboard is set to Rome/GMT+02:00
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.