Vai al contenuto

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Una Breve Storia di Melf

Articolo di J.R. Zambrano del 14 Marzo 2019
Facciamo un passo indietro nella storia di Dungeons and Dragons, e scopriamo l’eredità dell’eponimo Melf per bocca del giocatore che l’ha creato, ossia Luke Gygax.
Ci sono buone probabilità che, se avete giocato a Dungeons and Dragons, vi siate imbattuti in Melf in una forma o in un’altra, che sia stato utilizzando gli incantesimi Freccia Acida o Minute Meteore (Minute Meteors, dalla Xanathar's Guide to Everything, NdT) oppure attraverso la ricca storia dell’ambientazione di Greyhawk o ancora attraverso gli scritti di Mordenkainen. O forse per via della sua action figure…

Ma ora diamo uno sguardo a questa leggendaria figura, attingendo alla sua fonte. Ecco la storia di Melf narrata da Luke Gygax.
Tramite D&D Beyond
Melf è una figura interessante nelle storie di D&D. Conosciuto anche come Principe Brightflame, Melf divenne uno dei più grandi arcimaghi nel Mondo di Greyhawk. Egli è nativo del regno elfico di Celene e molti lo riconoscono come il leader dei Cavalieri di Luna. Tutto questo per dire che si tratta di un’importante figura di D&D ma forse ancor più importante per i suoi contributi al libro degli incantesimi di molti Maghi.

Dopo tutto, come dicevamo, i due incantesimi a cui deve la fama sono utili nell’arsenale di qualsiasi mago. Ed entrambi sono nati per via dei bisogni di D&D al tempo. La Freccia Acida infliggeva danni continui alle creature per aiutare ad intralciare il lancio dei loro incantesimi oppure per continuare a ferirle se fossero scappate dietro una copertura. Invece le Minute Meteore servivano ad evitare la gigantesca area di effetto di Palla di Fuoco, che poteva colpire anche gli alleati, La loro presenza in 5e soddisfa quindi alcuni dei bisogni dell’attuale edizione. Tutt’ora Freccia Acida infligge danno continuo (il che può essere un'ottima cosa per intralciare la concentrazione dei nemici) mentre le Minute Meteore vi consentono di eseguire azioni bonus non di lancio di incantesimi per poter infliggere danno tenendo libera la vostra azione normale per lanciare incantesimi.

Ed è questo tipo di ingegno che spinge in avanti il gioco. Come affermato da Luke Gygax, potete sempre pensare ad un incantesimo oppure a ciò che vorreste provare a fare tramite esso, parlarne al vostro DM, spendere dell’oro e vedere se potete fare delle ricerche in merito. Questo è lo spirito avventuroso che vi condurrà alla gloria. Oppure vi porterà a morire schiacciati in una tomba da qualche parte. In ogni caso, si tratta di una storia interessante da raccontare.
Buone Avventure!
Link all’articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/03/dd-a-brief-history-of-melf.html
Leggi tutto...

Un malloppo dal Magnamund

Il sito Bundle of Holding, di cui vi abbiamo già parlato in alcuni articoli recenti, presenta una nuova offerta per tutti gli amanti del Magnamund e di Lupo Solitario.
Questo Lone Wolf Bundle presenta al suo interno dei manuali del gioco Lone Wolf Adventure Game, basato sulla celebre serie di libri game di Joe Dever. Questo gioco di ruolo da tavolo prodotto dalla Cubicle 7 Entertainment vi permette di giocare un monaco-guerriero appartenente ai Cavalieri Ramas e di difendere il mondo del Magnamund contro le minacce di Helgedad. Il livello di gioco da Iniziato è perfetto per i novizi e per i giocatori più giovani, mentre i più esperti possono aumentare la complessità con il gioco a livello Maestro. Vi attendono avventure epiche, combattimenti avvincenti e grandi pericoli.
Questa nuova offerta presenta la quasi intera linea di manuali (in inglese NdT) di Lone Wolf Adventure Game per un prezzo praticamente imbattibile. Con soli US$14.95 otterrete tutti i manuali della nostra Starter Collection (del valore nominale di $69) sotto forma di file PDF senza DRM: questi manuali comprendono il manuale base a colori di Lone Wolf Adventure Game, il Heroes of Magnamund Expanded Character Handbook, il bestiario a colori Magnamund Menagerie, e la versione PDF del Narrator's Screen con utili tabelle e riferimenti.
2
E se pagherete più della soglia di US$28.84 salitere di livello e otterrete anche l'intera Bonus Collection, con quattro ulteriori supplementi del valore nominale aggiuntivo di $75, tra cui il manuale di ambientazione The Realm of Sommerlund, il Bestiary of the Beyond (con più mostri), la campagna Terror of the Darklords, e la raccolta di tre avventure Adventures of the Kai.

E non è finita qui! Con questo acquisto otterete anche un codice di sconto del 25% valido per l'acquisto delle copie fisiche dei manuali di Lone Wolf Adventure Game e dei dadi correlati sul sito web della Cubicle7.
Link all'articolo originale: https://bundleofholding.com/presents/LoneWolf
Leggi tutto...

Indizi su un'ambientazione non ancora annunciata dal GameHole Con

Thomas Valley, coordinatore dell'Adventurer's League presso il GameHole Con (una fiera del Gdr americana), ha di recente pubblicato sulla sua pagina Facebook un annuncio dedicato alla ricerca di DM volontari per le classiche campagne di D&D organizzate durante simili eventi. La cosa interessante di questo annuncio, però, è il fatto che al suo interno viene menzionata una "ambientazione non ancora annunciata".
All'interno del suo post, infatti, spiccano in particolare due frasi riguardanti gli eventi dell'Adventurer's League che verranno organizzati al GameHole Con 2019:
L'anteprima di un evento Epico che sarà ambientato in un setting non ancora annunciato. L'anteprima di un'avventura ambientata in un setting non ancora annunciato. Ora, dietro all'espressione "setting non ancora annunciato" possono nascondersi molto cose. Le seguenti sono speculazioni che vengono in mente a me personalmente, anche se non c'è ancora nessuna notizia ufficiale sulla questione.
Si tratta di una ambientazione non annunciata, quindi in teoria non dovrebbe trattarsi di un manuale per Eberron, per Ravenloft, per i Forgotten Realms e per Ravnica, visto che tutte queste ambientazioni sono state annunciate e sono oramai legali per il DMs Guild, anche se per alcune di esse non esiste ancora alcun manuale cartaceo (Eberron).
Quanto detto appena qua sopra, però, potrebbe non essere assolutamente vero. Il "non annunciato" potrebbe riguardare il fatto che il prodotto di per sè non è stato ancora annunciato, dunque potrebbe trattarsi di un manuale su Eberron o di qualche altro supplemento su una nuova regione dei Forgotten Realms.
A tutto queste riflessioni, infine, si aggiunge il solito trolling di Nathan Stewart della WotC che, dopo aver affermato qualche mese fa che Spelljammer non era in programma in tempi brevi, qualche giorno fa ha di nuovo pubblicato un Tweet criptico che riguarda l'ambientazione Science Fantasy di D&D. E' da tenere presente, infatti, che Nathan Stewart è noto per la sua abitudine di rilasciare indizi criptici e informazioni ingannevoli, in modo da giocare con la curiosità del pubblico. Quindi Nathan Stewart sta usando Spelljammer ancora una volta per distrarci oppure no?
Ovviamente, l'unico modo per scoprire cosa bolle in pentola per D&D 5e quest'anno dobbiamo aspettare l'annuncio ufficiale della WotC, probabilmente tra la fine della primavera e l'inizio dell'estate.
Qui di seguito potete leggere l'annuncio originale rilasciato da Thomas Valley (ho evidenziato le frasi citate all'inizio di questo articolo):
Hello Dungeon Master,

I’d like to formally invite you to become part of our stable of D&D Adventurers League Dungeon Masters for Gamehole Con VII, October 31st – November 3rd, 2019.

Gamehole Con has one of the largest and most supported D&D Adventurers League halls in the world, with present plans to feature 100 tables of simultaneous D&D Adventurers League play in 2019.

We will have a variety of positions open to volunteers: Running single or multi table events, mustering help, greeters, runners, and everything in between.

If you’re interested in volunteering, please fill out the survey here to join our mailing list: http://eepurl.com/gkv3Ar

This year, Gamehole Con will feature the following premiere D&D Adventurers League content:
• A Liar’s Night (Halloween) EPIC masquerade event written by Elisa Teague and Lysa Chen.
• The premiere of an Epic event set in as yet unannounced setting.
• The premiere of adventures set in as yet unannounced setting.
• The premiere of a Season 9 Epic
• The premiere of Season 9 adventures.

Additionally, some favorites will also be appearing at Gamehole Con:
• Exclusive CCC adventures set in the Border Kingdoms
• The 2019 D&D Open (which premieres at UKGE)
• A Season 9 Epic (which premieres at a big streamed event from Wizards)
• Season 9 adventures
• The Laughing Otyugh Inn with celebrity guests and our best DMs in an exclusive and upscale atmosphere for gaming.

http://eepurl.com/gkv3Ar

Need to know more about Gamehole Con? Check out the website here: https://www.gameholecon.com/

When you DM at Gamehole Con, you receive the following benefits:
• Access to the GM & Special Guest Lounge
• If you DM for 14 or more hours, you receive a full weekend badge refund
• Each game you run you get entered in a GM Rewards Raffle

In addition, for DMing in the Gamehole Con Adventurers League room:
• If you DM for 14 or more hours, you get access to our DM perks: A selection of swag donated from the convention and Wizards of the Coast.
• If you DM for 30 hours or more, you get access to our premium swag. Past year’s premium swag has included a D&D bowling shirt, a D&D hoodie, and the core rules gift set with covers illustrated by Hydro74.
• If you DM for 30 hours or more, you get access to a hotel room share. Room shares are in limited supply and are available on a first-come-first-served basis, based on the date and time of your signup to the mailing list.

To review our policies for DMs, please take a look at the following: https://www.gameholecon.com/gminfo/gmpolicies

http://eepurl.com/gkv3Ar

Join us today!
Fonte: http://www.enworld.org/forum/content.php?6141-GameHole-Con-Hints-At-An-An-Yet-Unannounced-Setting-for-D-D-This-Year
Leggi tutto...

Due manuali di D&D 5e italiano in arrivo ad Aprile e Giugno

Tempo fa vi avevamo segnalato quelli che sarebbero stati i prossimi manuali di D&D 5e tradotti in lingua italiana. Di questi tre, Waterdeep: Il Furto dei Dragoni è stato ufficialmente rilasciato il 24 Gennaio 2019. Anche se ancora non ha rivelato le date di uscita definitive, invece, la Asmodee Italia ha da qualche tempo mostrato sul suo sito ufficiale almeno le date approssimative in cui saranno rilasciati gli altri due. Waterdeep: il Dungeon del Mago Folle, infatti, è previsto per Aprile 2019, mentre Guida degli Avventurieri alla Costa della Spada è previsto per Giugno 2019.
Ovviamente, come specificato sul sito della Asmodee, le date appena descritte sono solamente indicative. E' sempre possibile, infatti, che la Asmodee si trovi costretta a modificarle, nel caso in cui subisse qualche contrattempo. Vi informeremo non appena saranno rivelate le date definitive.
Se desiderate maggiori informazioni sui due manuali ecco i collegamenti all'articolo di annuncio di Warerdeep: Dungeon of the Mad Mage e alla recensione di Guida degli Avventurieri alla Costa della Spada:
❚ Waterdeep: Il Dungeon del Mago Folle (Waterdeep: Dungeon of the Mad Mage)
❚ Recensione di Guida degli Avventurieri alla Costa della Spada (Sword Coast Adventurer's Guide)
Qui di seguito, invece, potete trovare la descrizione dei due manuali fornita dalla Asmodee Italia sul suo sito:
Dungeons & Dragons - Waterdeep: Il Dungeon del Mago Folle
Nella città di Waterdeep c’è una taverna, il Portale Spalancato, che trae il suo nome da un profondo pozzo che si apre nella sua sala comune. In fondo a quel pozzo si snoda un dungeon labirintico che solo gli avventurieri più intrepidi osano sfidare. Quel dungeon, noto come Sottomonte, è il dominio del mago folle Halaster Blackcloak. Da tempo immemore il Mago Folle si nasconde in quelle oscure profondità, disseminando mostri, trappole e misteri nella sua tana... e nonostante le mille dicerie e speculazioni, nessuno sa dire a quale scopo.
Questa avventura ha inizio là dove Waterdeep: Il Furto dei Dragoni terminava, accompagnando un gruppo di personaggi di livello pari o superiore al 5° fino al 20° livello, qualora decidano di esplorare la dimora di Halaster fino in fondo. Questo volume descrive ventitre livelli di Sottomonte, e il rifugio sotterraneo di Skullport. Tesori e segreti in abbondanza vi attendono, ma avanzate con cautela!
Lingua: edizione interamente in italiano.
Data: Aprile 2019.

Dungeons & Dragons: Guida degli Avventurieri alla Costa della Spada
Benvenuti sulla Costa della Spada — una regione del Faerûn che ospita sfavillanti capisaldi di civiltà e cultura, luoghi pericolosi dove il male e il terrore dilagano incontrastati e una distesa selvaggia che abbraccia ogni cosa e offre a ogni esploratore vaste opportunità e grandi pericoli in eguale misura.
Anche se la Guida degli Avventurieri alla Costa della Spada è una preziosa risorsa per il Dungeon Master, è stata concepita innanzi tutto per i giocatori e i loro personaggi. Questo volume contiene una vasta gamma di nuove opzioni per i personaggi che affascineranno e ispireranno ogni membro del vostro gruppo di avventurieri.
La Guida degli Avventurieri alla Costa della Spada descrive l’ambientazione, la storia e le opzioni per i personaggi che vi consentiranno di tuffarvi in qualsiasi sessione di gioco ambientata nella Costa della Spada di Forgotten Realms.
Lingua: edizione interamente in italiano.
Data: Giugno 2019.
Sito della Asmodee: http://www.asmodee.it/prossime_uscite.php
Leggi tutto...

Arcana of the Ancients è ora su Kickstarter

Nei lontani recessi del tempo, prima che i regni e le terre di oggi esistessero, prima degli elfi primordiali, degli antici signori dei nani e persino dei draghi, civiltà sconosciute nacquero e caddero. E con la loro scomparsa si lasciarono alle spalle i resti dei poteri che avevano posseduto. Crearono cittadelle di metallo, vetro e luce, ora nascoste negli anfratti più remoti del mondo, e fabbricarono meraviglie e imprigionarono energie sconosciute. Questi luoghi, oggetti e persino creature possono essere tutti chiamati gli Arcani degli Antichi (Arcana of the Ancients).
"Arcana of the Ancients è un manuale per giocatori e DM della 5E che permette loro di introdurre elementi di Science Fantasy e misteriose tecnologie nelle loro campagne di stampo più tradizionale. Questo prodotto è stato sviluppato da Monte Cook, Bruce R. Cordell e Sean K. Reynolds, tutti con molti anni di esperienze alle spalle come sviluppatori per il gioco di ruolo più famoso del mondo. Questo manuale a copertina rigida con delle fantastiche illustrazione vi fornisce tutto ciò di cui avete bisogno per aggiungere nuovi elementi alle vostre partite in 5E."
Il costo è di 50$ per il manuale a copertina rigida e di 20$ per il PDF. Se volete giocare su Numenera con le regole della 5E questo prodotto fa decisamente al caso vostro.

In Arcana of the Ancients troverete:
Avventure: questo manuale si apre con un'avventura che potrete inserire fin da subito nelle vostre campagne già avviate, e con cui potrete introdurre i concetti riguardanti antiche civiltà, strane tecnologie e nuove creature. Partendo da lì, espanderemo tali concetti in modo che divengano una parte integrante della vostra ambientazione.
Tecnologia: centinaia di nuovi oggetti, sia oggetti meravigliosi che cypher (pezzi di antica tecnologia uniti alla meno peggio e ad uso singolo), che i personaggi possono scoprire ed imparare ad usare. Questi oggetti usano strane energie, distorcono lo spazio-tempo, creano strutture permanenti e così via. All'inizio scoprire cosa possono fare questi oggetti può essere una sfida, ma al contempo un gran divertimento.
Creature: Dozzine di nuove creature, ciascuna con una fantastica illustrazione, da poter presentare ed usare nella vostra campagna. Le creature science-fantasy sono notoriamente strane, dotate di misteriose capacità che creano sfide ed opportunità uniche per i vostri PG.
Avvisi per i DM: ci sono svariate pagine di consigli e linee guide su come incorporare questi concetti nella vostra campagna già esistente o per creare una campagna ex-novo con elementi science-fantasy inclusi dall'inizio.
Opzioni per i giocatori: i giocatori possono assumere aspetti science-fantasy per i propri personaggi, tra cui mutazioni, elementi cibernetici e così via.
Magnifiche illustrazioni: questo manuale sarà riccamente illustrato da artisti di talento come Kieran Yanner, Mirco Paganessi, Lie Setiawan, Federico Musetti ed altri. Riteniamo che questo sia vitale, dato che gran parte della gioia nell'introdurre elementi di science-fantasy viene da una presentazione visiva di ciò che i personaggi vedono davvero.

Link agli articoli originali:
http://www.enworld.org/forum/content.php?6131-Arcana-of-The-Ancients-5E-Sci-Fantasy-From-Monte-Cook-Games-Launches-On-KS
https://www.kickstarter.com/projects/montecookgames/arcana-of-the-ancients-a-5e-science-fantasy-source?ref=ehfhpi&fbclid=IwAR3MhDDJ_BJeRA6gC9zYtFIF-HNc0VlAeUwrz02OqWxN7RJCAFrmcdcfh2Y
Leggi tutto...

Classifica


Contenuto popolare

Showing content with the highest reputation since 19/02/2019 in Messaggi

  1. 8 punti
    Bomba

    Topic di servizio 6, il ritorno del disagio

    La strega cattiva è stata uccisa, gli eroi hanno vinto! E come successo la prima volta con Azariaxis, non posso che complimentarmi con tutti voi. A discapito del livello di difficoltà che ho cercato di incrementare, a discapito delle scelte proposte, dei dubbi morali, dei nemici più svegli (a parte i bugbear, ma quelli sono un caso a parte) avete superato ogni difficoltà e sono felice di annunciarvi che con questo successo entriamo nella fase conclusiva de “Nella fredda fredda luce del nord”, la seconda avventura con protagonista il gruppo più grande (in tutti i sensi) che abbia mai calcato i PbF di questo forum. Direi che possiamo farci un applauso, in barba a chi magari pensava scetticamente che non si sarebbe nemmeno usciti da Firedrakes! Come già successo al termine della prima avventura, è ora di tirare un bilancio personale. Il mio, e non ne ho fatto segreto, è di ritenervi un gruppo di persone eccezionali. Non giocatori, persone. Aldilà delle opinioni divergenti che ogni tanto possono capitare, la compagnia di persone che ne fanno parte ha dimostrato di essere qualcosa di più di un gruppo di nerd attaccati alla tastiera. Insieme abbiamo costruito un piccolo angolo tutto nostro, sia che usiamo Discord, che ci limitiamo a creare meme sui numerosi topic di servizio o che ci ritroviamo alle fiere. Sulla base di ciò non posso che dirmi più sicuro che mai nel voler portare avanti questo progetto anche per la prossima avventura, la cui durata è stimabile più o meno sui 3-4 mesi (come le prime due, poi è ovvio che essere più precisi è un po' difficile) e con una nuova parte di Arth da esplorare, che permetterà ai pg di tirare un sospiro di sollievo dopo tutto il freddo dei Fiordi patito, nuovi possibili level up, ruolaggi con nuovi png e retraining per le build dei singoli pg. Ma la prima parola spetterà a voi, che avete reso possibile questi mesi di divertimento, per decidere se volete imbarcarvi su questa terza avventura. Come promesso mesi fa, le avventure sono autoconclusive a livello di campagna, quindi anche coloro che preferirebbero non rimanere potrebbero avere il loro finale e vedere i loro pg uscire di scena con tutti gli onori (o disonori, a seconda dell'allineamento) del caso. Dato che il sistema di gioco è stato progettato per gestire un grande numero di giocatori, per i baldi coraggiosi che intendessero proseguire servirebbe il quorum di almeno dieci giocatori, al cui numero effettivo potrebbe essere aggiunto qualche nuovo inserimento. In ogni caso, non vi saranno rancori, ma solo sorrisi e abbracci. Nel frattempo potrete postare nel capitolo tredici mentre ruoleremo la parte finale di questo secondo “libro”, che spero sia stato di vostro gradimento.
  2. 8 punti
    Kyruf

    Nuovo download: Scheda D&D 5e - Kyruf

    Visualizza file Scheda D&D 5e - Kyruf La scheda l'ho rifatta da zero basandomi sullo stile della scheda nel manuale Ghost of Dragonspear Castle (D&D Next), ma ci ho fatto importanti modifiche tra cui l'aggiunta dell'esagono centrale, dadi vita e punteggio morte della scheda di spadabastarda. L'obbiettivo della scheda è prima di tutto essere bella esteticamente, e poi molto sintetica. Purtroppo quella presente nel Manuale del Giocatore è orrenda e così ho deciso di farmi la mia. Ci ho impiegato diversi giorni, quindi spero che quanta più gente possibile ne tragga vantaggio. Ho aggiunto anche la versione senza bordi per chi ritenesse le righe troppo piccole Un ringraziamento agli amici Wighy e Mageofbattle che mi hanno tenuto compagnia e dato consigli utili nelle serate di photoshop Buon PG a tutti! Invia Kyruf Inviato 06/03/2019 Categoria D&D 5a Edizione
  3. 7 punti
    Bomba

    Capitolo Quattordici - La calma prima della tempesta

    Capitolo Quattordici – La calma prima della tempesta Se il principe Derbel Von Gebsatell avesse voluto progettare di tenere la notizia delle accuse mosse ad Ariabel in privato, ben presto gli eroi scoprirono che il sovrano si era ritrovato con le mani legate. Lady Marie Antoinette Ivarstill di Garnia, figlia del cugino del re di Garnia Augustus Mac-Tir, aveva difatti spedito le sue prove non solo ai reali di Firedrakes, ma anche alla magistratura del regno. L'evento fu come un bastone infilato all'interno di un formicaio, con avvocati e giudici che dibatterono a lungo su chi avrebbe preso in carico quello che era il processo del decennio, con colei che doveva essere la futura sposa reale costretta a difendersi da accuse molto gravi. L'imputata non dovette aspettare molto prima di essere chiamata a processo, forse favorita dalle pressioni della contessa Sophia che fece in modo di accelerare le notoriamente lunghe problematiche burocratiche. Dopo una settimana nelle carceri della caserma del cancello nord (dove ebbe modo di conoscere un monaco di nome Pai-Li, accusato di tentato omicidio ed arrestato grazie all'aiuto di un trio di avventurieri a lei nota), l'elfa fu condotta incappucciata alla carrozza di pattuglia prima di essere condotta in tribunale. In quegli stessi giorni, anche un altro processo ebbe luogo, quello per il nano Thorlum Senzacasta, accusato di aver causato di strage e terrorismo all'interno di Huruk-Rast. Per entrambi i processi, in virtù del conflitto di interessi, non venne chiamato il ciambellano Beregar Murodipietra. Il processo di Ariabel (Mese I, Firedrakes) Il processo di Thorlum (Mese I, Firedrakes) Gli eroi dalla fedina penale pulita (o bravi a farla sembrare tale) furono accolti con la solita benevolenza del principe e della contessa all'interno del castello di Firedrakes. Lo stuolo di servitori che si occupava delle faccende di tutti i giorni ricominciò a prendere a ben volere gli ospiti, che davano un tocco di vita a un palazzo altrimenti tenuto allegro solo dai piccoli Ragnar e Luke. Il principe sembrava assorbito dai problemi relativi alla guerra, riunendosi con i generali e i suoi attendenti ogniqualvolta la situazione lo richiedeva. Sophia, debilitata sempre più dalla malattia, cercava di fare del suo meglio dal punto di vista diplomatico, inviando e ricevendo missive dai nobili per ottenere il maggior sostegno possibile in vista dello strapotere che stava conquistando il Katai e che sembrava destinato ad affacciarsi sulle loro coste. L'alleanza con il nord, per fortuna, sembrò concretizzarsi quando lettere dagli jarl giunsero confortando Sophia e Derbel sulle forze che sarebbero giunte ad aiutare il sud, sulla riconquista di città importanti come Blavandshok e di come i collegamenti fossero tornati operativi sia nelle Colline Cremisi che ad Huruk-Rast. Le uniche note negative giunsero proprio in virtù della riconquista di Blavandshok, dove il reperimento di documenti fece scoprire il destino delle donne e dei bambini presi prigionieri al porto: essi erano instati inviati via nave in direzione del Katai, per essere venduti come schiavi. Su richiesta di Sophia, alla corte di Firedrakes fu inviato il resoconto dei nominativi dei prigionieri, qualora essi fossero stati trovati in seguito in altri mercati, in modo da poterli liberare. Ulteriore disturbatore fu jarl Borg, che rinnovò il suo interesse per la principessa Sophia in quanto Lei sarebbe conscia della differenza, se avesse per partito un vero uomo del nord riportò nella lettera. Anche Zhuge e Chandra ricevettero delle missive x Zhuge x Chandra Durante la prima settimana di permanenza, un momento di gioia familiare raggiunse uno dei membri della compagnia: Celeste. L'elocatrice scoprì infatti che i propri genitori erano giunti a trovarla, di persona! Avendo saputo delle imprese della figlia, e favoriti dal momento di riposo dopo la reconquista del nord, anche il resto degli avventurieri ebbero modo di incontrare coloro che avevano cresciuto una di loro, in quello che fu un toccante momento. Quando gli avventurieri li incontrarono, non ebbero difficoltà a capire da chi ella avesse preso la propria possanza: il padre di Celeste era alto e nerboruto, il tipo di uomo che avrebbe potuto sradicare giovani abeti a mani nude, dalla mascella prominente e il cipiglio di chi ha visto un sacco di azione. La madre invece, tanto aggraziata quanto bella, sembrava esprimere tutta la delicatezza che la figlia aveva ereditato. Ella non sembrava molto più grande della figlia, probabilmente avuta in giovane età. Fu ella la prima a parlare Il papù e la mamma di Celeste LA MIA BAMBINA!!! la mamma strinse tra le mani il viso della propria figlia, baciandola sulla fronte Hai mangiato? quindi si rivolse verso i suoi compagni Ma voi siete gli eroi di Firedrakes! Piacere di conoscervi, il mio nome è un servitore fece cadere un vassoio di bicchieri, facendo un gran fracasso Ma voi potete chiamarmi Mamma di Celeste il padre strinse la mano a tutti e rivolse un delicato inchino alle signore Io invece sono Metatron gracchiò dopo essersi strappato per errore una piuma mentre si puliva Ma voi potete chiamarmi Papà di Celeste disse sorridendo Sono lieto di incontrare altri avventurieri e mi dispiace se abbiamo dovuto aspettare tanto. Purtroppo Garnia si prepara a dei guai e il nostro lavoro di addestratori ha richiesto molta fatica e soprattutto tanto del nostro tempo. Abbiamo però preso una licenza, quindi faremo in modo di goderci appieno il tempo con la nostra bambina. Anche perchè, lei ci ha avvisato, il suo ragazzo si trova qui e io avrei piacere di incontrarlo di persona! disse con un piglio severo, spostando lo sguardo tra i presenti. La Mamma di Celeste si rivolse al gruppo E chi è di voi? disse scrutando prima Clint, poi Bjorn (il Papà di Celeste guardò il kalashtar con preoccupazione, dato che sembravano coetanei), quindi il resto dei suoi compagni maschi Non vedo l'ora di vedere l'uomo che farà di mia figlia una donna! Vedete, so come funziona il mondo... capisco che la mia bambina possa essere attratta dagli uomini. E' rimasta casta e pura fino ad oggi e io ne sono fiera come ogni madre deve essere, quindi accoglierò con il sorriso chiunque abbia deciso di voler diventare l'uomo con cui ella starà per sempre. Per missive scherzavamo su come mio marito odia sacerdoti e servi della tempesta, ma per fortuna sono riuscita a farlo concentrare sull'unica cosa che davvero sarebbe il male assoluto. I demoni disse il Papà di Celeste Diamine, quanti ne ho uccisi in gioventù e quanta esperienza ho perso per colpa dell'abbraccio delle succubi. Ah, se ne avessi una per mano... il Papà di Celeste fece per stringere un collo invisibile. Caro, così metti Celeste in imbarazzo! lo rimproverò sua moglie Così finisce come il primo giorno di scuola in cui si è presentata in classe in pigiama e, dall'imbarazzo, se l'è fatta addosso... te lo ricordi, piccola mia? chiese rivolta alla figlia Io me lo ricordo come fosse ieri! Avevi il pigiama con i felinidi! x tutti, svolgimento del topic x tutti, novità per i pg x tutti
  4. 7 punti
    Bomba

    Topic di servizio 6, il ritorno del disagio

  5. 6 punti
    Fezza

    Capitolo Tredici - Nella fredda fredda luce del nord

    Tom Po [Porcamiseria il flashback dei saluti per l'Almeni!] Inaspettato. Imbarazzante. Un abbraccio. E io.. forse ancora infreddolito da tutto quel gelo accumulato lassù, nelle fredde lande del Nord, non seppi ricambiare abbastanza. Ero senza parole, non che normalmente ne avessi in grandi quantità, ma quel giorno non mi aspettai quel gesto. Non lo capii subito, c'era bisogno di una spiegazione? No, forse no.. forse l'avrei compreso subito dopo, o dopo qualche giorno al massimo, tuttavia Tonum volle spiegarmi e lo ascoltai con attenzione. Non ci eravamo mai promessi nulla, ma era stato il primo umano che incontrai a Firedrakes, il primo al quale strinsi la mano, il primo che mi insegnò che ogni tanto le emozioni non vanno represse per forza, il primo umano in tante cose.. per un felinide asceta come me, quegli insegnamenti di vita furono.. tutto ciò che potevo sperare di ricevere da un amico. Non sapevo nemmeno cosa volesse dire amico, prima di incontrarlo. Sentii assalirmi in quel momento una sensazione che non ricordavo di aver mai provato prima: una stretta allo stomaco e un senso di umido sugli occhi, accompagnati da un tremolìo alle gambe. Stavo per piangere. Cercai di trattenermi ma non so se ci riuscii.. l'unica cosa che mi riuscì di fare fu di stringere la sua mano con forza e ..lascia stare abbracciarlo nuovamente, senza più trattenere le emozioni. Era così che si faceva tra amici, quello avevo capito. Lo vidi andarsene via.. e rimasi col magone tutto il giorno, osservandolo mentre svaniva all'orizzonte con un'espressione che pochi avevano visto sul mio volto
  6. 6 punti
    Bomba

    Topic di servizio 6, il ritorno del disagio

    Con la conferma di quasi tutti i giocatori annuncio che è stato raggiunto il quorum minimo di partecipanti, per cui annuncio ufficialmente che l'avventura proseguirà. Preannuncio che i giocatori sono saliti di livello, tuttavia prima di fiondarsi sulle schede suggerisco di aspettare l'apertura del prossimo capitolo che, oltre a fornire una finestra di tempo, acquisti e ruolaggio degna del miglior Roleplay City Bitch, illustrerà le meccaniche tecniche e le opzioni della casa disponibili per lo sviluppo delle vostre carriere di avventurieri. Inoltre aprirò un topic per vedere se troviamo un altro paio di giocatori di qualità come è capitato con @Zellos
  7. 6 punti
    Nightmarechild

    Topic di servizio 6, il ritorno del disagio

    L'uomo del Katai rimane, e continua il suo viaggio per il bene. L'uomo di Tortona (cioè io) rimane e continua l'avventura. Un ottimo master, un meraviglioso gruppo e una storia intrigante rendono questa campagna straordinaria, almeno nella mia modesta opinione. Sia io che Liang proseguiamo volentieri.
  8. 6 punti
    Bomba

    Topic di servizio 6, il ritorno del disagio

  9. 6 punti
    EXTREME DUNGEON MASTER

    Ultimi dieci anni

    Dieci anni. Dieci anni sono un tempo abbastanza lungo da poterlo inserire all'interno di una storia. D'altronde, rappresenta abbastanza tempo per ricominciare, dimenticare, cambiare e finire. Nel Gennaio 2009 un giovane EDM, stupidamente convinto che i giochi di ruolo fossero "di nicchia", si è iscritto a questo forum con la sua ADSL nuova di pacca ed un computer che papà gli aveva regalato dallo studio, fisso ovviamente ma con il nuovissimo Windows XP (Guardo il mio portatile, che sono in grado di sollevare con tre dita, e ricordo come per gli standard odierni è un mattone). E gli si aperto un mondo enorme. Build, discussioni, soluzioni e nuovi problemi. E PbF mai finiti, Play by chat mai iniziati, progetti lasciati lì a prendere polvere in secula seculorum. Pensando "prima o poi lo finirò. Magari tra un mese." Che illuso. Ed il bullismo, la solitudine, gli amici, l'allegria, i primi amori, le prime delusioni... Questo posto c'era. A volte presente e vivo, a volte accantonato in qualche angolo della mente che sapeva stare lì. Adesso guardo gli utenti online e riconosco ancora qualche nome. Non è proprio come reincontrare un vecchio amico, ma ci siamo quasi. Forse è come tornare dopo tanto tempo nella città dove si è nati e scoprire che il cane dei vicini, quello che ti abbaiava sempre ma ogni tanto si faceva accarezzare, è ancora vivo e continua a romperti le palle quando torni a casa alle tre del mattino. Che, per inciso, era un'orario che non esisteva dieci anni fa. Dieci anni. Fa ridere, perchè è il quantitativo di tempo giusto per far avverare una qualche profezia o antiche maledizioni. La quantità di tempo che intercorre tra un sacrificio ad un dio folle e l'altro. Io ho il mio piccolo resoconto, schematizzato. Ho guadagnato 40 chili e 19 centimetri. Ho le spalle larghe. I capelli lunghi. Persino un accenno di barba ormai. Mi sono iscritto due volte all'università. Non è andata mai bene. I giochi di ruolo ormai sono parte integrante della mia vita e del mio lavoro. Ah, e lavoro. Prendi questo, me di 14 anni. Fino a qualche mese fa, avrei potuto dire che sto ancora insieme alla stessa persona di dieci anni fa. Ora invece quella persona è fuori dalla mia vita, e non credo avrà voglia di tornarci. Sto creando un sistema di gioco. Ed invece che stare lì a pensare come dieci anni fa di pubblicarlo un giorno e di guadagnarci, lo sto facendo per me. Perché voglio. Ho persone accanto a me che mi comprendono e condividono le mie passioni. Ed ho scoperto che le mie passioni uniscono qualsiasi estrazione sociale, sesso, razza e religione. Ho scoperto di non essere ateo. Mi ha sorpreso più di scoprire di non credere in Dio. Ho cambiato città, 60 chilometri più a nord. A casa ci torno ogni tanto, sporadicamente. Vedo poco i miei e mi dispiace, ma quando parliamo ricordo il perché. Non ho vinto al gioco della vita. Ma ho capito che non stavo nemmeno partecipando. Ho capito di essere buono. Che l'essere maligno ed augurare il male non ha mai fatto per me, o per i miei personaggi. Che mi piace sapere che gli altri sono felici di avermi vicino. So cucinare. Neanche troppo male. Tutto sommato, sono ancora un cretino. Fine. Forse ci risentiremo presto. Forse tra altri dieci anni. Ma nel frattempo raccontatemi: cos'è cambiato per voi in questi ultimi due lustri? Che avete combinato? Siete dove speravate? Esiste qualcosa come l'arrivare dove si sperava? Ah, e vi dirò la stessa cosa che dicevo al cane rumoroso dei vicini. "Vi voglio bene."
  10. 6 punti
    Pippomaster92

    Perché nascondere e truccare i tiri?

    Ecco la mia salomonica dichiarazione: se ti trovi a truccare i tiri di dado allora stai giocando al gioco sbagliato.
  11. 5 punti
    Bomba

    Topic di servizio 6, il ritorno del disagio

  12. 5 punti
    Bomba

    Topic di servizio 6, il ritorno del disagio

    Dragons' Lair Forum, Marzo 2019 - Dopo aver ricevuto notizie circa i rischi dei traumi subiti durante la gravidanza, la stregona Seline ipotizza come potrebbe venire fuori il suo figlio mezzo-demone mezzo-ritardato
  13. 5 punti
    ilmena

    Topic di servizio 6, il ritorno del disagio

    Ragazzi, visto che Tonum ha fatto a tutti i suoi addii (ignorando volontariamente Seline perchè... perchè sì XD) io faccio altrettanto come player. Grazie mille a tutti (anche a @Nilyn XD ) per la SPLENDIDA giocata assieme. Mi sono divertito come non ho mai fatto in un altro PbF, e sebbene avessi iniziato questa avventura immaginando sarebbe stata una breve powerplayerata da tutti vs il drago, sono felicissimo che alla fine si sia trasformata in qualcosa di profondamente, radicalmente diverso. Come anticipato, mi dispiace moltissimo abbandonare la campagna, soprattutto quando vedo l'adorato @Organo84 che finge di prendermi a calci al Cartoomics per questa scelta, o @Pyros88 che tenta di convincermi a rimanere. Ho le stesse sensazioni di quando un amico si trasferisce lontano e sai che le occasioni di vederlo crolleranno drasticamente. Purtroppo, impegni pressanti e cali "fisiologici" di interesse verso i PbF IN GENERALE, non verso questo, mi impediscono di continuare con entusiasmo, e questa non è un'avventura da continuare senza entusiasmo 😉 Per ultimo, un supergrazie alla vera superstar di questo PbF: @Bomba. Senza voler fare sviolinate di convenienza (ormai non ne avrei più nessun vantaggio XD ) ti dico chiaramente che sei il miglior master con cui abbia avuto a che fare qui sul forum. Ho apprezzato molto il tuo stile di narrazione, che passa così naturalmente dal serio allo squisitamente faceto in maniera comunque naturale, senza creare quasi mai stridori. Chiedi davvero tanto, ai tuoi PG, come ritmi e come regole ferree, ma restituisci almeno il doppio in impegno, costanza e divertimento. Bravissimo. E niente, continuerò a leggervi di tanto in tanto per restare aggiornato su come state procedendo, e ogni tanto interverrò a rompere le palle su DIscord 😛 E forse, fra qualche tempo, ci reincontreremo in un altro PbF, chi può dirlo? Non vi libererete di me del tutto, ve lo potete scordare! Buona continuazione a tutti!!! 🙂 Grazie di cuore!
  14. 5 punti
    ilmena

    Dragons' Lair @Tier Lab - Cartoomics 2019

    Sabato scorso (9 marzo) ho avuto il grande piacere di conoscere dal vivo alcuni soci di DL con cui ho giocato in play by forum (❤️); il ritrovo era il Cartoomics, l'evento che una volta all'anno si svolge a Rho Fiera e porta nei suoi padiglioni un'infinità di stand di fumetti, giochi in scatola e di ruolo, videogames e merchandising di ogni genere. Dopo diversi giri di acquisti e di chiacchiere, abbiamo deciso di farci una foto di gruppo da una mia vecchia conoscenza: Tier Lab. Tier Lab è l'attività di Michele Ruggiu, un "fabbro" che realizza armi, scudi, armature e oggettistica varia in lattice, principalmente per gdr dal vivo o cosplay. L'ho conosciuto due anni fa (feci anche un post a riguardo), e ho già avuto modo di constatare la qualità del suo lavoro: le armi sono piacevoli e comode da maneggiare, e hanno un design decisamente accattivante. Quest'anno ho notato che il numero e la varietà di oggetti è aumentato sensibilmente, ma non a discapito della fattura degli stessi, sempre di alto livello. Michele e il suo socio sono stati come al solito estremamente disponibili, e ci hanno prestato le loro armi per fare alcune fotografie, che riporto qui sotto. In piedi, in ordine da sinistra a destra, abbiamo @Nightmarechild, @Ian Morgenvelt, @Organo84, il sottoscritto e @Pyros88. Potrà sembrare ingiusto che tutti affrontiamo il "povero" Organo, ma date un'occhiata a un paio di pagine di un qualsiasi topic di gioco di questa gilda e capirete che era la cosa giusta da fare. Chinato sotto di noi, il povero Michele affronta gli effetti della vecchiaia: due anni fa sollevava con orgoglio quella incudine per lanciarla (mancò comunque il nemico a causa della penalità al TxC per le armi improvvisate), mentre quest'anno è evidentemente passato alla categoria di età successiva per gli umani, e la conseguente penalità alla Forza gli impedisce di sollevare il pesante oggetto. Se qualcuno fosse interessato, riporto i suoi contatti: Michele Ruggiu via Ugo Foscolo 11 25020 Flero (BS) info@tierlab.com +39 3737841962 www.tierlab.com
  15. 5 punti
    ilmena

    Topic di servizio 6, il ritorno del disagio

    Per chi non ha Discord e vuole vedere le nostre brutte facce:
  16. 5 punti
    PietroD

    Capitolo Tredici - Nella fredda fredda luce del nord

    Trull Tanner, morto nano, rinato elfo. Si senti' tirato. Improvvisamente non c'era piu' il morso letale del ghiaccio sulle sue membra, ma si sentiva squartato, come fosse stato attaccato a quattro cavalli, e questi lo stessero tirando in direzioni divergenti. Solo che i cavalli dovevano essere molti di piu', perche' si sentiva tirare non solo ogni arto ma ogni singolo osso del corpo, ogni singolo dito delle mani e dei piedi, e perfino le orecchie ed ogni singolo trine della sua capigliatura, quel che ne era rimasto dopo la palla di fuoco almeno. Una sensazione estrema, come se l'anima tentasse di lasciare il corpo prendendo la via dei pori sulla pelle anziche' la piu' classica costituita dall'ampia bifora che era il suo naso a patata. E mentre tentava di uscire, gonfiava e dilatava. Il fulcro di resistenza di tutto quel tirare era proprio sotto lo stomaco, fra l'ombelico e l'inguine, il punto in cui le linee di forze confliggevano l'una con l'altra in un equilibrio statico che lo condannava a quell'atrocita'. Si convinse che quella doveva essere la morte. Si era interrogato a lungo, anche in tempi non sospetti, di cosa attendersi per il dopo. Avrebbe vegliato sui figli e sui nipoti come padre e nonno fiero e compassionevole? Avrebbe accarezzato piuttosto una madre, sua madre, mai diventata nonna? Molto aveva pensato, tanto aveva ipotizzato. Questo: mai! Senti' la tensione, infine, allentarsi percettibilmente, poi svanire lentamente fino ad annullarsi, mentre il morso del gelo, tollerabile questa volta, lo prendeva ancora una volta, specialmente intorno alle caviglie ed ai polsi, rimasti nudi sotto l'armatura per chissa' quale strano effetto, e sulle guance. Senti' alcune voci dei compagni, e comprese. Era sopravvissuto, ma il gelo gli aveva incredibilmente ristretto i vestiti. Qualsiasi cosa fosse, tutto quel tirare era finito. Forse non erano che i vestiti che si accorciavano, ad avergli dato quella sensazione d'allungarsi. L'armatura, per fortuna, era al suo posto, perfetta... Apri' gli occhi. Lo colpi' una vertigine, non riusci' nemmeno a restituire con dovizia l'improvviso abbraccio di Clint. Era... nuovo! Guardava Clint negli occhi, senza ch'egli si fosse chinato. Lo stesso accadde con Bjorn. Quella dannata li aveva rimpiccioliti! Con loro non era toccato solo ai vestiti. Mentre Tom Po dichiarava d'essere felice tra le risate piu' crasse e liberatorie che si fossero mai sentite, non solo dal felinide, ma in tutti i reami del gelo, e forse anche piu' a Sud, tributo' a Trull uno dei suoi inchini. Alle sue risa faceva eco Oceiros. Trull non comprendeva l'isterismo, ma rispose all'inchino, com'era educato. Un velo dorato parve avvolgerlo, da entrambi i lati della testa, mentre la piegava nel suo classico inchino a schiena ritta. E si vide i piedi. Dov'era finita la pancia? L'epa prominente di cui mamma Delila non era mai soddisfatta? Trull non ricordava di essersi mai visto i piedi negli ultimi cento anni senza essere seduto. Ora invece li vedeva... e parevano lontanissimi! La tenda dorata pareva non volersi levare, e la scosto' con le mani, fin dietro la nuca, ma le dita colpirono dolorosamente le orecchie. Torno' a massaggiarsele... ma... tondo... punta... testa! Prese i capelli e li porto' davanti al viso. Si morse il labbro. Flurio si avvicino', chiedendogli scusa. A stento comprese che gli chiedeva scusa per altro che per la sua attuale condizione, e che quindi non era colpa sua il suo essere... ELFO! Gli fece cenno di non preoccuparsi. "La vittoria conta. Solo quella. Nient'altro." La voce! Anche la voce era cambiata. Sempre grave ma meno profonda. Come grotta di colle piuttosto che di montagna. Anche Oceiros si scuso' delle sue risa. Citando Vedra. Rise anche Trull, mostrando che non serbava rancore. "Ha detto cosi' tante volte a tutti i non nani che se li sarebbe... ehm... spolpati fino all'osso se fossero stati nani, che adesso che non sono nano pur essendolo potrei essere il suo... ehm... 'nanelfo' ideale." e scoppio' in una piccola risata liberatoria anche lui. Che non scosse la pancia ma le spalle, con suo disappunto. Non ci volle comunque molto perche' le parole di Chandra palesassero chi aveva fatto... quello!.. e perche'. "Grazie Chandra. A quanto pare ti devo... molto. Sinceramente. Ti saro' debitore molto a lungo... pare." si guardo' le mani. Ricordava che, forse, gli elfi erano piu' longevi dei nani. Noto' il cenno di Seline, ed egli si prese i capelli con una mano, fermandoli dietro la nuca, per fare il suo solito inchino evitando che la tenda di capelli dorati gli coprisse di nuovo il volto. Avrebbe avuto bisogno di un laccio finche' non si fosse rifatto le trecce. *** Si presento' ad Anzalisilvar, dopo che essa ebbe dato la sua disponibilita' a trasportarli. "Mi permetta di ripresentarmi, nobile regina d'argento. Sono...ehm... sono Giallo, ma nacqui Trull Tanner, dei Forgiacciaio, una vita fa ormai. Vorrei che mi considerasse persona nota, giacche', seppure in forma diversa, abbiamo gia' volato insieme." e fece un inchino. Per la prima volta, pose il braccio sullo stomaco, dove non c'era piu' pancia, e piego' la colonna vertebrale e non gia' il collo, di una trentina di gradi. *** Giallo ando' in separata sede. L'emozione, il tempo trascorso. Aveva bisogno di una latrina, per qualcosa di breve, in ogni caso. Ma di 'breve' non trovo' solo l'urina. "C@$$§!!!" sentirono i piu' vicini al luogo. La legge della Elle aveva colpito ancora.
  17. 5 punti
    PietroD

    Capitolo Tredici - Nella fredda fredda luce del nord

    Tanner dei Forgiacciaio Aprì gli occhi senza quasi ricordare perchè li aveva chiusi. Intorno a sè un buio intenso, accogliente come solo quello di una caverna scavata dai nani sa essere. Nessun pericolo, nessun freddo, solo pochi suoni, lontani, quasi un naturale inevitabile sottofondo. Fermarsi là, al sicuro, o avventurarsi? Sapeva bene dove avrebbe trovato lo spiraglio di luce, la finestra. Non poteva che essere a pochi passi. Muoversi però metteva paura, rintanarsi là dov'era, invece, era certo più rassicurante, come se restare lì rendesse intangibili, irraggiungibili dal mondo e dalle sue... angoscie. Chiuse gli occhi, immaginò un volto. Familiare, lontano. Allora mosse quel passo. La tenda chiamava le sue dita, e la mosse con consumata praticità. Abbandonò il ricordo di quel viso per guardare oltre. Fuori non c'era la luce attesa, quasi sperata. Solo la stessa, persistente, oscurità. Non era ancora il momento di tornare là fuori. Doveva tornare dov'era prima. Attendere che fosse il momento di riprendere il tran tran che è la vita. Si soffermò a guardare il buio più lontano. Anche ad occhi aperti, lo vide popolato dei volti dei tanti che si erano persi, durante le ultime sanguinose vicende. Cercò là in mezzo il volto familiare, sperando di non vederlo, nè con gli occhi nè con la mente. L'angoscia colpì. Tornò indietro, riprese il suo posto. Un movimento l'accolse, avvolgente, caldo, sicuro, forte, tenace, caro... simile.
  18. 5 punti
    Ian Morgenvelt

    Topic di servizio 6, il ritorno del disagio

    Come detto tre/quattro mesi fa (e sembra veramente essere passata un'eternità!), questa campagna non fa altro che convincermi quanto sia stata un'ottima idea iscrivermi a quel Topic pieno di messaggi. Un gruppo straordinario (master compreso), che non potrei mai abbandonare. Bjorn c'è. Cambiato (cornuto, orfano, doppiamente padre e, per ora, paraplegico), ma c'è. Chi vi decapita i cattivoni, altrimenti? P.S: mi farete finire le reazioni, perché sono dannatamente emotivo. Non preoccupatevi, ce ne sarà per tutti.
  19. 5 punti
    tamriel

    In Battaglia con la Legione Boros

    Nel capito del manuale dedicato alla descrizione delle gilde hanno messo un riquadro di "riassunto" in cui descrivono le altre gilde secondo il punto di vista della gilda che viene descritta. Il riquadro in cui le gilde vengono descritte dai boros fa spisciare, perchè per un motivo o per l'altro ogni gilda deve essere riempita di botte e/o assoggettata sotto i boros perchè non c'è nessuno che si salva secondo i loro standard 😂
  20. 5 punti
    Alonewolf87

    d&d cercare erbe

    Stagione e tipo di terreno sarebbero anche fattori da valutare se davvero vogliamo andare nello specifico, ma secondo me si fa prima a dare a stima una delle CD base (10, 15, 20) a seconda di quanto ci paia genericamente difficile o meno trovare quella particolare erba nella situazione narrativa specifica, senza stare ad impazzire sugli esatti mille dettagli del caso.
  21. 5 punti
    Ji ji

    Perché nascondere e truccare i tiri?

    Uso abitualmente i tiri di percezione nascosti, in accordo con i giocatori. Non ho assolutamente capito come si traduca in termini pratici il tuo argomento contro. A prescindere dal fatto che i tiri siano mostrati o nascosti, bisogna sempre affidarsi a una descrizione dei fenomeni percepiti. C'è un thug in agguato dietro l'angolo. Con una prova passiva, se il tiro di percezione riesce potrò dire "percepisci un uomo dietro l'angolo", "c'è un uomo pronto ad assalirti dietro l'angolo", "un'ombra attira la tua attenzione e capisci che c'è un uomo in piedi dietro l'angolo". Se il tiro fallisce non dirò nulla. Che impatto ha il tiro allo scoperto o nascosto, a parte il metagame?
  22. 5 punti
    Ji ji

    Giocare la propria interpretazione

    La tesi dell'articolo è che le regole di D&D e le avventure pubblicate sono un gioco di combattimenti concatenati con un po' di esplorazione, e che l'interpretazione è un siparietto da inserire tra i suddetti racconti seri per aumentare un po' il coinvolgimento e spezzare la potenziale monotonia. Vale la pena di riassumerlo perché Zambrano è ambiguo e straordinariamente confuso nei suoi articoli.
  23. 5 punti
    The Stroy

    personaggio licantropo ed ora boss

    Oh, se proprio ci tenete potete anche farlo, però poi non lamentatevi se gli altri PG si sentono messi in secondo piano, se i mostri destinati a te si rivelano troppo forti per il resto del gruppo, o viceversa, se il master non sa più come fare per preparare i combattimenti, perché valutare la tua forza è impossibile, eccetera. Per capirci: immagina che un gruppo di 7° livello sconfigga il Gran Mago e rubi il suo libro degli incantesimi, che contiene una magia per fare 40d6 di danno. Secondo la tua logica sarebbe assurdo non ricompensare il Mago del gruppo per la vittoria facendogli imparare l'incantesimo. Peccato che, dopo averlo fatto, il Mago può shottare nemici che al resto del party serve qualche turno per eliminare, quindi il resto del gruppo si sente inutile, qualsiasi nemico abbastanza forte da resistere al Mago richiede un'eternità per essere sconfitto senza di lui, e probabilmente è troppo forte per gli altri, per il Master è impossibile preparare gli scontri perché non sa più a che livello considerare il Mago e perché la difficoltà è del tutto sballata a seconda se l'incantesimo entra o meno... In alternativa, il master avrebbe semplicemente potuto gestire la cosa a livello narrativo, senza piegare le regole. Esempio: avete trovato il libro ma sei ancora troppo debole per comprenderlo. Prendi qualche incantesimo extra di basso livello e, se continuò a studiarlo, ne imparerai di nuovo man mano che sali. O, nel tuo caso, ad esempio: hai sconfitto il Gran Licantropo ma rimani comunque il licantropo più piccolo del branco (e allora come hai fatto a sconfiggerne il membro più forte? Mah) quindi la tua autorità non è indiscussa. L'ex vice del Gran Licantropo forma una sua fazione che ti è ostile, e potrebbe sfidarti, rubarti seguaci o allontanarsi e formare un nuovo branco nemico del tuo. Come ricompensa, oltre agli XP e al controllo del branco, potresti ottenere un oggetto magico, magari reskinnato. Oppure scatenate i fenomenali poteri cosmici della licantropia, buffate a casaccio uno dei PG, rendetevi conto che non funziona, buffate altrettanto a caso tutti gli altri per compensare, realizzate che il gioco non funziona più e fate una retcon allucinante oppure terminate la campagna di colpo o a gran fatica. Perché no? È una cosa che prima o poi abbiamo fatto tutti, probabilmente sarà educativo per voi come lo è stato per noi.
  24. 4 punti
    Ghal Maraz

    Topic di servizio 6, il ritorno del disagio

    Quello non è pvp. È doveroso mantenimento dell'ordine sociale.
  25. 4 punti
    Muso

    Muso - Curse of Strahd

    Eccomi. Scusate la pausa forzata. Visto che vi dividete cercherò di fare in modo che le linee temporali si reintreccino alla fine del mio post. In pratica, ipotizzo che usiate come base di riferimento la locanda e che vi troviate lì alla fine dei vostri giri.
  26. 4 punti
    AndRe89

    Capitolo Quattordici - La calma prima della tempesta

    Golban Brown Drowdson Erano anni che le missioni di Golban non prevedevano la sua permanenza a Firedrakes, vi era passato solo due volte per soggiornare alla locanda L' Avanguardia per poi ripartire il mattino seguente. In fondo la capitale, una città cosi importante e con una organizzazione cosi ben strutturata, difficilmente avrebbe necessitato i sui servigi. Arrivato alle porte della città, essa si mostrava a lui nella sua piu piena vivacità, varietà e bellezza. ....la capitale di Glantria; degna del suo titolo...pensò mentre scendeva dalla cavalcatura ...adesso pero basta indugiare, sono qui per un motivo... Scese dalla cavalcatura (un bellissimo cavallo da guerra vestito con una bardatura di ottima rifinitura) si avvicino all'orecchio di essa sussurandogli grazie Hyde per il lungo viaggio, adesso riposati te lo sei guadagnato ed in un secondo il cavallo prese congedo. Mentre si incamminava verso la Corte del Principe Derbel nel chiacchiericcio generico senti varie voci di due processi per alto tradimento alla corona di due esponenti importanti della corte, e di come il giudice avesse emesso la sentenza di condanna a vita per i due traditori. All'udire di queste voci non pote far a meno di emettere un piccolo sorriso pensando a come in una città come Firedrakes la giustizia fosse integerrima e paritaria. Incontro Giunto alla corte, presentatosi al principe con il rispetto dovuto, e interloquito con esso per qualche minuto Derbel lo presento a gli altri eroi presenti in quel momento. Appena finito la presentazione del Principe, guardando in modo attento gli eroi che aveva davanti, prese la parola lui stesso. Con voce ferma e decisa inizio Salve a tutti, come detto dal Principe Derbel sono Golban Brown Drowdson, Paladino, non che Cavaliere del sacro Ordine dei Sacri Liberatori di St. Chutbert. Come già detto al Principe la chiesa di St. Chutbert non poteva rimanere in disparte alla luce degli ultimi avvenimenti! Hanno mandato me, fedele servitore della chiesa, per sottolineare e garantire l'appoggio della Chiesa di St. Chutbert alla vostra causa. Sarò quindi ben lieto di potervi aiutare risolvere questa guerra e ripristinare cosi l'ordine. Con un accenno di inchino, guardando sia gli eroi che il Principe, concluse Da adesso il mio braccio sarà la vostra arma e il mio spirito la vostra forza. Per Seline Aveva gia notato appena entrati gli eroi la presenza di una tiefling, non poteva non percepire un essere con un retaggio demoniaco. E quando la tiefling gli si avvicino, non pote non portare la mano sulla sua mazza pesante, non tanto con aria minacciosa ma quanto per dimostrare che anche non conoscendola, oltre al suo aspetto, poteva percepire la sua anima. Salve tiefling rispose St. Chutbert è la divinita che guida i giusti e libera il mondo dal male ripristinando l'ordine continuandola ad osservare dritta negli occhi continuò nessuno che vi è in errore deve temerla. Come detto prima mi chiamo Golban dell'Ordine dei Sacri Liberatori si St. Chutbert. Infine concluse, mantenendo sempre lo sguardo fisso nei suoi occhi come se gli stesse scavando nel profondo del suo animo. Saranno le tue azioni tiefling a mostrarmi che tipo di magia applichi e sopratutto quanto il tuo animo, nonostante il tuo retaggio, sia limpido.
  27. 4 punti
    Bomba

    Capitolo Quattordici - La calma prima della tempesta

    DM x Clint – Firedrakes, Mese I Dopo una settimana di incontri in aula, il giudice Keller si preparò per l'ultimo giorno di lavoro in quei procedimenti che coinvolgevano membri degli eroi di Firedrakes. Il processo di Ariabel – Firedrakes, Mese I Il processo di Thorlum – Firedrakes, Mese I La fondazione della SACRA SCUOLA DI NANDO, della quale il fondatore non era più in grado di pronunciare il nome correttamente, aveva richiamato allievi da ogni parte di Arth. Molti orfani venivano addestrati all'interno delle ampie sale del tempio, dove stuoie in paglia fornivano un comodo appoggio durante gli esercizi di stretching e i manichini adeguati sparring partner nelle sesioni di allenamento. Ciò che Tom Po scoprì, nel raccontare le sue imprese, fu una crescente apatìa dei suoi studenti. Essi sembravano aver assimilato completamente lo spirito del loro gran maestro, diventando quantomai neutrali nei confronti di qualunque avvenimento. Laddove una vecchietta veniva rapinata per strada, essi facevano spallucce. Laddove un mago troppo avido finisse per evocare un diavolo, essi replicavano che non era un problema loro. Laddove dei banditi terrorizzassero un quartiere, essi cambiavano strada e locanda dove fare gli aperitivi. Oltre a ciò il felinide si rese conto che uno scisma rischiava di crearsi all'interno del tempio, con una compagine particolarmente violenta che voleva fondare la SACRA SCUOLA DI NANTO, fuorviati dalle parole del loro idolo e fondatore. Una novità giunse a palazzo, appena un mese dopo la vittoria nel nord. Presentato agli eroi dal principe, un nuovo volontario per la guerra sembrava essersi distinto ed offriva le sue armi per combattere i draghi cromatici: egli era un paladino di St.Cuthbert, Golban Brown Drowdson.
  28. 4 punti
    poss2710

    Curse of Strahd - TdS

    Dalak è contento di aver aiutato.
  29. 4 punti
    DarkLady

    Ambientazione e Creazione PG

    descrizione fisica Inumana. Questo è il termine che gran parte degli uomini (non senza una sorta di bramosia), ma anche delle donne (alcune più in maniera dispregiativa e sicuramente dettato dall’invidia), utilizzano per descriverla, alta, flessuosa, elegante, ricercata e dal portamento nobile e altero come solo le regine delle favole incarnano e (a ragione) ostentano. Tutto questo e molto di più sono parte dei commenti che la strabiliante bellezza di Alexis suscitano in tutti coloro che hanno la fortuna di poter ammirare tale si bella creatura. Statuaria, alta molto più della media delle altre ragazze, con i suoi 183 cm di altezza riesce a dominare anche su una discreta fetta di popolazione maschile, che già colpita dalla bellezza mozzafiato non può che cederle il passo. Uno spasimante particolarmente dotato di uno spirito poetico scrisse per lei una poesia, sperando di poter colpirle il cuore e fare colpo su di lei, e poi arresosi davanti a tanta bellezza scrisse comunque di lei “bellissima, oltre ogni dire, i suoi occhi ardono di una fiamma luminosa, il cui potere e cosi caldo e intenso da scaldare l’anima, non gli occhi di una donna ma quelli di una dea, una dea dolce e bellissima ma allo stesso tempo crudele, dolce perché il suo sguardo ti ammalia e ti promette un dolcezza e un paradiso come mai essere vivente potrà mai immaginare, crudele perché è un paradiso di cui solo chi riuscirà a far breccia nel suo cuore potrà godere e tutti gli altri si dispereranno di ciò che a loro non è concesso, capace di farti morire con un solo battito di ciglia, occhi profondi, porte che si affacciavano su un altro mondo, caldo e radioso e che non promette altro che una dolcissima estasi. E dotata di una cosi spaventosa bellezza da togliere il fiato e incantare chiunque incroci il suo sguardo. Un volto così caldo e affascinante ma allo stesso tempo alieno e ultraterreno, dotato di una incommensurabile bellezza perfetta e inarrivabile come la luna, un volto e un corpo cesellati nella porcellana più pregiata da mani inumane per grazia e bellezza infuse”. Tale descrizione attirò ben più di uno spasimante, ma la stragrande maggioranza, una volta in presenza di Alexis non riuscì neanche a spiccicare una parola o a biascicare una frase degna di essere ascoltata. Inutile dire che la sua bellezza colpisce e influenza ogni creatura del sesso opposto gli si pari davanti. Ama spesso e volentieri cambiarsi d’abito e sfoggia abiti anche particolari e a volte anche lievemente sexy, sa che la sua bellezza colpisce e la usa a suo vantaggio senza problemi, anche se sembra molto spregiudicata, a volte infatti indossa mise veramente provocanti quasi senza pensarci, ha ben chiaro il suo obbiettivo e non sono mai messe a caso. Sebbene dotata di una bellezza senza pari bisogna ricordare che ha anche una mente e sa utilizzare entrambe al meglio. Ogni volta che si muove in città torna a casa con una schiera di pretendenti più o meno blasonati o dotati di titoli nobiliari o economici anche molto importanti, tuttavia nessuno è riuscito a “mettere la preda nel carniere”, tanto che alcuni (pochi e maligni) spasimanti rifiutati hanno definito Alexis una ragazza frigida, viziata e particolarmente snob che tratta con aria di sufficienza chiunque abbia davanti senza sapere neanche l’importanza di chi ha davanti(soprattutto i figli di signorotti locali o piccoli nobili), una ragazza poco intelligente e poco accorta che la fortuna ha dotato di una bellezza sopra la media ma di ben poco cervello. Alexis a tali commenti semplicemente facendo spallucce replica dicendo che l’uva che non si riesce a cogliere e sempre la più acerba, perciò liquida i commenti come chi li fa con la stessa tranquillità e senza badarci più di tanto. Alcuni di questi pretendenti troppo tronfi e pieni di se vedendosi rifiutati, forse per la prima volta in vita loro, causa i loro natali o i loro denari, hanno provato a reagire in maniera “sbagliata”, di questi qualcuno ha avuto purtroppo la sfortuna di conoscere personalmente il duro addestramento a cui si e sottoposta, e non e stata una bella esperienza. Alexis, sebbene diversa dalla maggior parte delle ragazze, non ha idee ne desideri molto diversi dalle altre ragazze, sogna ancora il principe azzurro e soprattutto sogna una vita normale, adora i bei vestiti e i gioielli, ama giocare e sebbene abbia quasi 24 anni non disdegna di fare a palle di neve come un maschiaccio quando le abbondanti nevicate imbiancano il paesaggio. Solitamente veste in maniera pratica ma mai senza classe o stile, sempre in maniera che sottolinei la sua bellezza, anche nella mise di tutti i giorni non mancano aderenze o lievi trasparenze che sottolineino la sua linea e la figura slanciata. In occasioni informali e nella vita di tutti i giorni usa stivali di pelle molto alti con inserti in metallo solitamente al ginocchio, con punta e un discreto tacco, e quando può gonne anche mini, o pantaloni aderentissimi, che le lasciano grande libertà di movimento. Camicetta aderente con inserti, giacchetta a coda di rondine molto lunga con ricami in contrasto sulle maniche chiusa in vita con una grossa cintura con grande fibula in metallo, guanti di pelle e in caso di condizioni meteo avverse un mantello con ampio cappuccio a scomparsa, con catenella e spilla d’argento, completano il suo vestiario. Anche se solo per bellezza non manca mai un elegante e pugnale alla cintura mantenuto da 2 catenelle che partono dalla grossa cintura. Una catenella d’oro a cui e appeso un monile dello stesso metallo e sempre appeso al suo collo anche se il monile non e mai in piena vista.Quando va in missione utilizza sempre abiti comodi e coprenti che le consentano di avere un’ulteriore protezione per i suoi capelli il volto e le mani, perciò guanti e mantelli con cappuccio a tesa larga sono una parte irrinunciabile del suo equipaggiamento e del suo vestiario. Spesso l’utilizzo di guanti e mantelli con cappuccio e esteso anche alla vita di tutti i giorni se le condizioni atmosferiche avverse lo richiedono. In occasioni mondane non nasconde la sua bellezza e pettina i lunghissimi capelli con cura in acconciature elaborate e con elaborati inserti in argento, che ne facciano risaltare lunghezza e lucentezza e comunque fa sempre in modo che siano nascoste le orecchie ma non i pendenti che portano, il trucco appunto il minimo per far risaltare gli occhi e l’incarnato e pochi e sceltissimi gioielli solitamente tutti in argento.Solitamente ama indossare abiti lunghi, che valorizzino la sua altezza e il suo fisico longilineo e che tuttavia non nascondono le forme ma anzi le sottolineano, ama il blu e il bianco ma possiede un abito nero di seta che sembra abbia fatto perdere la testa a ben più di un uomo e più di qualcuno dei presenti alla festa in cui e stato utilizzato sembra che abbia dovuto fare i conti con mogli o fidanzate infuriate a causa degli sguardi che ha lanciato a Alexis. Adora indossare abiti lunghi blu notte, in occasioni particolarmente importanti o di natura particolarmente eccezionale indossa anche abiti di alta classe che mettano in risalto la sua figura in maniera anche molto seducente, abiti con notevoli spacchi o con le spalle scoperte o generose scollature, ama molto anche i vestiti magari chiusi al collo sul seno ma con profondo spacco posteriore che arriva poco sopra le natiche lasciando scoperta tutta la schiena, quando usa simili abiti indossa un pendente d’argento con una lunga catenella che dal collo scende lungo la schiena fin quasi ai reni. ecco ora spero di non aver esagerato......😜 ecco qua ho un piccolo quesito, scusami se sono nabba, ma come si inserisce l'immagine nella scheda mythweavers posto che io ho già l'immagine?
  30. 4 punti
    Bomba

    Capitolo Tredici - Nella fredda fredda luce del nord

    DM Il principe sollevò una mano Avete già fatto tanto, Seline. E anche tu, Zhuge. Meritate del riposo dopo tutte le vostre fatiche, riguardo Ariabel darò ordine che ella sia controllata con attenzione nelle carceri quindi guardò Bjorn Sono convinto della tua buona fede, Bjorn, quindi ti chiedo: perchè allora gli elfi non sanno nulla di lei? Perchè nessun nobile di tutta Arth sembra sapere nulla su questa donna? E se ella davvero non è ciò che ha sempre detto di essere, perchè io e voi dovremmo fare come se niente fosse? spiegò rivolgendosi anche a Celeste e infine ad Oceiros Le vostre parole sono nobili, ma io non posso ergermi al di sopra di ogni legge come giudice, giuria e giustiziere. Abbiamo creato un sistema e sarà lui a giudicare questa donna. Ella è una grande combattente? Su questo possiamo convenire, ma voi dovete convenire con me che c'è qualcosa di oscuro dietro a tutto ciò. Molti di voi sono di origini umili, eppure ciò non vi rende inferiori ai miei occhi. Se ci sono state delle menzogne, vorrei capire il perchè, specie se esse ci hanno privato di aiuto in questa guerra Derbel fece un cenno con il braccio Portatela via! In quella mattina, quando mancavano pochi giorni alla fine dell'anno, Ariabel venne condotta via da Trull, Seline e le guardie del corpo del principe verso le carceri. Un momento che pochi dimenticarono, che segnò l'inizio della loro seconda lunga permanenza a Glantria. Sarebbero passati sedici mesi prima del momento in cui avessero di nuovo fronteggiato la Xorvintaal.
  31. 4 punti
    ilmena

    Capitolo Tredici - Nella fredda fredda luce del nord

    Tonum Almeni Il momento degli addii - parte 1 All'interno della compagnia fremevano i preparativi per il ritorno a casa, e sul volto di tutti si poteva scorgere un sorriso carico di aspettative e di voglia di festeggiare tutti assieme. Su tutti i volti, eccetto il mio. Riflettei su quanto fosse infingardo il destino, che mi obbligava a scegliere fra loro e la tempesta. Nonostante ora avrei potuto congiungermi con la divinità che mi aveva offerto la sua grazia, mi sentivo lungi dall'essere felice. Alcuni compagni vennero a salutarmi, e io ricambiai con affetto il loro gesto. @Oceiros: @Bjorn: Il momento degli addii - parte 2 Osservavo il mondo dall'alto mentre viaggiavamo, guardando pensoso l'orizzonte e riflettendo su quanto fosse cambiata la mia vita negli ultimi tempi. Due anni fa non avrei mai pensato che avrei viaggiato nei cieli a cavallo di un drago gigantesco assieme a così tanta gente con cui avevo condiviso più di un anno di vita. Qualche mese fa non avrei mai pensato che mi sarei dovuto dividere da Celeste e da tutti gli altri per poter essere sereno. Scesi a Gedser, ci fu un'altra serie di saluti. @Flurio: @Clint: @Ariabel: @Celeste: @Chandra: @Trull: @Zhuge: @Tom Po: Terminati i saluti, ringraziai anche Anzalisivar per il passaggio e per l'appoggio nella lotta contro la Regina del Gelo. Mi allontanai di alcuni passo, e mi girai per l'ultimo saluto. Siete stati la mia unica famiglia da molto tempo a questa parte, e provo un affetto raro verso di voi. Ora mi attendono affari che per me sono importantissimi, addirittura vitali, eppure non posso fare a meno di tentennare e provare dolore nel prendere la decisione di abbandonarvi. Questa è la testimonianza di quanto sia stato bello e intenso questo periodo passato con voi. Terrò sempre caro il vostro ricordo, se non dovessimo più rivederci. Ma io sono un cacciatore di draghi, e mio padre fa parte della Xoorvintal. Io sono convinto che, in un modo o nell'altro, ci rivedremo. Continuate a rendere questo mondo un posto migliore anche senza di me, mi raccomando. Arrivederci, a presto! terminai, con un sorriso tremolante. Mi incamminai allontanandomi dagli altri, e un tuono scosse il cielo. Alzai il braccio destro e puntai un dito verso le nuvole sopra alla mia testa, gli occhi bassi e velati di lacrime, il fedele Uccisore di draghi nella mano sinistra, fremente. Non rinnego la mia vita!
  32. 4 punti
    Bomba

    Topic di servizio 6, il ritorno del disagio

    In compenso stasera l'attesa verrà ripagata
  33. 4 punti
    Bomba

    Topic di servizio 6, il ritorno del disagio

  34. 4 punti
    Bomba

    Topic di servizio 6, il ritorno del disagio

    Il riassunto di molte delle conversazioni su Discord tra @Ian Morgenvelt e @Nilyn
  35. 4 punti
    MattoMatteo

    D&D: In Arrivo Quattro Nuovi Libri Per Giovani Avventurieri

    Orrore! 😱 Vogliono traviare poveri giovani innocenti, portandoli al "lato oscuro del gdr"! Ottimo lavoro, ragazzi, continuate così. 👍
  36. 4 punti
    tamriel

    Cavalcatura Mastino

    Non ho capito la domanda. Non hai chiaro cosa si intende con capacità di carico o come può essere trasportato? La capacità di carico è il peso che la creatura può trasportare senza dover fare sforzi. Se stai chiedendo come riesca a trasportare quel peso, bho, dipende da cosa si vuole usare (bisacce, sacchi, carretto, ecc).
  37. 4 punti
    Nightmarechild

    Topic di servizio 6, il ritorno del disagio

    E io? Arrivo con cibo cinese e "L'arte della guerra" di Sun Tzu?
  38. 4 punti
    Dmitrij

    Tds

    Eh quante richieste! tipo così? dai dai dai!
  39. 4 punti
    PietroD

    Capitolo Tredici - Nella fredda fredda luce del nord

    Trull Tanner “Seline ha solo fatto quel che le ho chiesto. E ha vinto per noi. Recrimina dopo... con me!” urlò il nano a Flurio, appena si rese conto che la tiefling aveva colpito e ucciso l'ultimo ostacolo per la conquista del ponte. Gli arieti potevano finalmente avanzare. “Seline va! Aiuta gli altri!” esortò il nano, lo sguardo cupo. Ma il viso si rischiarò, illuminato da un sorriso ancora bianco in mezzo ad un viso fuligginoso. Clint era arrivato... “Qui andrà tutto bene.” ribadì a Seline, molto più convinto e convincente di prima.
  40. 4 punti
    Ji ji

    Impressioni su pathfinder 2e - beta

    Il target è il vero problema. Pathfinder fa parte di un business model affermatosi negli ultimi quindici anni: pubblico manuali core nuova edizione, pubblico splatbook e moduli, dopo tot anni faccio una nuova edizione per ripetere il ciclo. I giocatori devono buttar via tutto e ripartire da capo senza che l'esperienza di gioco cambi. Il punto è proprio che il target non vuole un gioco diverso, vuole lo stesso gioco, quindi se vuoi resettare il mercato per vendere di nuovo tutto da capo non puoi introdurre innovazioni vere. Pure se ne metti poche rischi che ti scoppi tutto in faccia, vedasi la quarta edizione. Quindi metti cambiamenti di facciata. A prescindere dall'etica della cosa, questo ha effetto sul design. Se la ragione principale per creare una nuova edizione è "fare una nuova edizione" è probabile che l'obiettivo della revisione non sia chiaro ai designer stessi. Velocizzare la gestione di gioco? Migliorare l'immersione? Rendere la simulazione più realistica? Aumentare l'epicità? Aumentare la drammaticità? Diminuire il tempo di preparazione delle sessioni? Implementare un sistema di creazione dei personaggi più flessibile? Quindi vorrei capire: chi ha letto la beta quali miglioramenti si aspetta in gioco da questi cambiamenti?
  41. 4 punti
    Nereas Silverflower

    [TdS] Winds of Chaos

    @AndreaP, mi sono prefigurato il piano di esibizione e l'ho scritto in TdG come flusso di coscienza di Eike. A livello teorico mi è sembrato abbastanza scenico. Adesso puoi divertirti a risolverlo... Spero solo che i dadi siano clementi e non facciano perdere la scenicità alla quale ho pensato mentre mi immaginavo la scena nella mia mente... Magari il pubblico ne verrà colpito, magari sarà Eike ad essere colpita, ma dai boccali che volano ahahahahahah
  42. 4 punti
    Fezza

    Topic di servizio 5, il trash colpisce ancora

    Trull - in questo caso - mi ricorda molto il "lontano cugino" Gimli durante lo scontro di fronte a Minas Tirith, quando guarda Legolas che uccide un olifante e gli fa: "comunque conta come uno"
  43. 4 punti
    Bomba

    Topic di servizio 5, il trash colpisce ancora

  44. 4 punti
    1701E

    Tds

    Guarda, sono circondato da persone che - a livello di intelligenza - fanno probabilmente a gara con gli zombie che abbiamo incontrato e brancolano in un buio (mentale) tale che per vederci servirebbe l'incantesimo Luce Diurna... Per il resto, al momento sto troppo male per essere morto, quindi confermo di non essere un non morto 😬
  45. 4 punti
    Ghal Maraz

    Capitolo Tredici - Nella fredda fredda luce del nord

    Clint Connor "Il mio nome, jarl dei Fiordi, è Clint Connor. Per quel che vale. E... pensavo una cosa, se permettete. Una cosa che si allinea piuttosto bene con le parole del saggio Tom Po. Pensavo, cioè, che gli eroi, a mia conoscenza, esistono solo nelle saghe e nelle ballate. Spero bene, in particolare, che nessuno consideri me un eroe. Io, d'altra parte, non ho mai detto di esserlo", rispose Clint, apparentemente serafico. Ma chi lo conosceva abbastanza bene, avrebbe notato, nel tono della sua voce, una nota malinconica accompagnata ad una certa, ben indirizzata irritazione. "Ciò esposto, rammento che siete stati voi jarl a convocarci, sebbene non sapeste nemmeno i nostri nomi, ed uno di voi si è mostrato persino irritato dal fatto che abbiamo preferito non lasciare morire congelati alcuni di noi, piuttosto che correre subito qui. Forse che al Nord siete abituati ad abbandonare gli amici in difficoltà? Conoscendo Bjorn, non lo avrei certo detto, onestamente. Nemmeno questo enorme spiegamento di forze me lo farebbe pensare. Per fortuna. Però, i pareri, soprattutto quando sono richiesti, si danno anche accompagnati a delle motivazioni, fino a prova contraria. Nessuno di noi vuole privare gli jarl del loro ruolo in battaglia. Ma finora si è parlato solo di possibilità: poco si è parlato di condivisione di informazioni, invece. Qualcosa che è già fin troppo mancato, in questi ultimi giorni. Rapporti di esploratori, stime delle forze, motivazioni sulla situazione attuale... perché la Regina non vi ha già travolto coi draghi, coi suoi poteri e coi suoi servitori mostruosi? Di quanti nemici parliamo? Ci sono delle vie d'accesso al castello? Immagino abbiate valutato tutte queste cose. Ma, evidentemente, sapete poco. Ed è una semplice constatazione: la constatazione che i nostri nemici sono in grado di eludere la ricerca di vere informazioni fondamentali. Altrimenti avreste già deciso da parecchio tempo. Perciò, considerando anche il ritorno di Anzalisilvar e di Emercuryadar (dovesse egli palesarsi entro domattina), che poco sfrutterebbero le loro straordinarie capacità in una infiltrazione, mi duole valutare come preferibile la battaglia campale, seppure molto più a rischio di spargimento di sangue. D'altronde, mi preoccupa pensare che Velleri possa avere sfruttato la sua competenza militare e la sua paranoia per fortificare e rendere il maniero inaccessibile oltre ogni dire... Ma... ma. Sta bene. Io, oltre a non essere un accidente di eroe, non sono nemmeno uno stratega o una mente tattica. Il mio parere, comunque, più o meno, l'ho detto. Che parlino i combattenti, dunque". Clint guardò Anzalisilvar, come se volesse porle una domanda, che però faticava ad esprimere. La fissò a lungo, mentre il discorso riprendeva, incerto e preoccupato, ma anche parzialmente arricchito di una nuova, inquieta consapevolezza. Trovó però, infine, il coraggio per accennarle qualcosa, tra un intervento ed un altro, parlandole in un draconico quasi inudibile da orecchio umano, tanto era sibilato: Scivoló poi al fianco di Zhuge, sussurrandogli: DM
  46. 4 punti
    smite4life

    Chi tira dove?

    Io di solito mi segno le cose in un blocchetto che tengo chiuso o che apro in "verticale" quando mi serve. In ogni caso, i giocatori hanno più di 5 anni quindi se vogliono la sorpresa non guardano, se non la vogliono vuol dire che per loro non è importante e quindi non mi interessa nemmeno fargliela avere.
  47. 4 punti
    Lone Wolf

    [TdS] AP Reign of Winter - Winter is coming!

    Controllare sempre i messaggi prima di inviarli. Il mio correttore automatico aveva sostituito "Gobnait" con "Gianvito" XD
  48. 4 punti
    Dmitrij

    [Dalamar78] - Eroi - La Mazza di Orcus

    Edwarf Raccolgo un rutto gorgogliante tra le guance prima di spingerlo fuori in uno sbuffo che si mescola al fumo del sigaro. Ora che ci siamo conosciuti, vi racconterò una storia che mi raccontò mio padre, che gli raccontò suo padre, e suo padre ancora. Dice il vecchio detto nanico: "Chi schiaccia carbone, non raccoglie diamanti". Questo perchè i diamanti impiegano ere geologiche per crearsi e da questa considerazione nasce un antico insegnamento. Una volta un giovane nano incontrò un vecchio e saggio minatore che schiacciava carbone nel cortile di casa, e gli chiese "Nonno, perchè schiacci carbone se sai già che non potrai raccogliere diamanti?" E allora il vecchio e saggio nano posò gli attrezzi, chiese al ragazzo di sedersi vicino a lui, si accese un sigaro e dopo tre lunghe boccate pronunciò queste parole: "Perchè il carbone è mio e ci faccio il cázzo che mi pare!" E da allora il giovane capì il grande insegnamento e cominciò a farsi una vagonata di cavoli suoi nella vita. Spengo il sigaro nel fondo della caraffa. Ma sì, andiamo a dormire, sono ubriaco...
  49. 4 punti
    Checco

    Schermo del master e regole da seguire

    Avevo detto che avrei abbandonato la discussione, ma è più forte di me, chiedo venia. Cioè, ma di cosa stiamo parlando? Sulla base di cosa si deve discutere? Sulla base di cosa ci si confronta? La vertità è che quando non si ha davvero interesse a confrontarsi e si vuole sentire solo ciò che ci fa più comodo, limitandosi peraltro ad argomentare le proprie obiezioni con degli slogans di una banalità straziante, qualsiasi discorso diventa sterile. Chiedere aiuto, ricevere dei suggerimenti, argomentare i propri punti di vista e trovare assieme delle soluzioni alternative: questo è costruttivo. Questo è discutere civilmente. Non certo fossilizzarsi sulle proprie idee (perché allora si chiede aiuto, mi chiedo?) e accusare i propri interlocutori di limitare la propria libertà di pensiero o di usare metodi di interazione sgradevoli. Io penso che nolavocals non abbia chiari dei concetti basilari, il che lo porta ad assumere una certa rigidità che non aiuta a trovare delle soluzioni valide, in questo caso come in altri. Prendo atto, ancora una volta, che probabilmente a lui non importa una fava di tutto ciò, ma per favore non facciamo finta di non vedere quale sia il reale problema liquidando tutto con: sei OT.
  50. 4 punti
    Minsc

    Trappola per vampiri ™

    Vabbè però me le tirate fuori con la forza
Questa classifica è impostata Roma/GMT+01:00
×
×
  • Crea nuovo...

Informazioni Importanti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Ulteriori Informazioni.