Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Role Playing June

Il sito Comicon, in collaborazione con le più importati realtà del mondo del gioco di ruolo in Italia, ha organizzato per il mese di Giugno una grande iniziativa virtuale chiamata RPJ - Role Playing June, la quale vedrà i giocatori cimentarsi su Discord in one shot per moltissimi dei giochi di ruolo attualmente pubblicati in Italia. Sarà possibile sia partecipare come giocatori, che essere semplici spettatori.

Entriamo più nel dettaglio leggendo direttamente l'annuncio per RPJ.
Tratto dalla pagina di Role Playing June
Per partecipare agli eventi giornalieri andate nella pagina dedicata a ROLE PLAYING JUNE e cliccate giorno per giorno sui link che trovate nel calendario degli eventi. Noi di Dragon's Lair non possiamo che consigliarvi di presenziare assiduamente in modo da poter dare un'occhiata a tantissimi gdr e al modo in cui vengono giocati.
Buone Avventure (in Remoto)!
Read more...

Una collezione di mostri gratis dalla Kobold Press

La Kobold Press ci propone un'altra offerta speciale per questo periodo di sosta forzata. Questa volta si tratta di Boss Monsters, una raccolta di 14 mostri da GS 3 a 27.
Gli scontri con i boss sono difficili da gestire, chiunque ve lo potrà confermare. Che si tratti del vostro avversario preferito che viene eliminato in un istante o semplicemente il dover spendere molto impegno nel creare una sfida sufficientemente impegnativa per il vostro gruppo, dare vita ad un incontro epico ed accattivante per coronoare la vostra avventura non è mai semplice. Almeno fino ad ora. La Kobold Press ha fatto buona parte del lavoro per noi in questa ultima offerta gratuita legata al #15 della loro rivista Warlock.
In questo prodotto troveremo una carrellata di Boss, per un totale di quattordici differenti creature di vario potere. Ce ne sono di adatte ad ogni livello di gioco e ciascuna di esse è pensata per mettere duramente alla prova un gruppo di avventurieri. Sono qualcosa di più che semplici mostri normali. Dopotutto volete rendere questi combattimenti memorabili.

Che sia il demone di origine virale noto come Catscratch, in grado di trasformare sia felini che umani in creature letali che sputano bile, garantendo la propria sopravvivenza tramite la trasmissione della sua malattia.

Oppure il Pumpkin King, un mostro di livello medio che appare in un campo di zucche per mietere un delizioso raccolto e che potrebbe dare vita a delle letali zucche danzanti mentre porta a termine il suo compito da triste mietitore.

Se preferite mostri più letali, se ne trovano anche di quelli. Ci sono demoni unici come Bathael (raffigurato qui sopra), un signore dei demoni ormai deposto e che è fuggito nei recessi più remoti dell'Abisso, dove sta pianificando la sua vendetta.

Per una sfida di livello massimo abbiamo Degmadu il Polipo Millenario che, oltre ad avere il nome migliore tra tutti questi mostri, è di GS 27 e può affrontare tranquillamente un gruppo di personaggi di alto livello con i suoi 555 punti ferita e tredici letali tentacoli, in grado di afferrare delle creature e gettarle nelle sue fauci divoratrici.
Tutte queste creature e molte altre ancora vi aspettano in questo manuale. Usate il codice SaferAtHomeWeek3 prima del termine dell'acquisto e sarete a posto.
Safer at Home - $ 0

Buone Avventure
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2020/05/dd-boss-monsters-from-cr-3-27-yours-for-free.html
Read more...

La Guida di Volo ai Mostri e altre uscite in italiano per D&D 5e

Nonostante i contrattempi dovuti al coronavirus, in questi mesi la Asmodee Italia ha continuato la sua pianificazione delle uscite dei manuali per D&D 5e in lingua italiana. Proprio oggi, infatti, ha rivelato che Guida di Volo ai Mostri, manuale dedicato alle storie e alle statistiche di mostri vecchi e nuovi, sarà pubblicato in italiano verso Settembre 2020. Fino a quel periodo, tuttavia, la Guida di Volo non sarà l'unico manuale che vedremo in italiano per la 5e. L'avventura per PG di livello 1-15 Fuga dall'Abisso, infatti, ambientata nel Sottosuolo dei Forgotten Realms, è prevista per Giugno/Luglio 2020. Nonostante le complicazioni dovute al lockdown degli ultimi mesi, invece, già da Aprile 2020 è disponibile in tutti i negozi Guida Omnicomprensiva di Xanathar, supplemento che raccoglie nuove Sottoclassi, nuovi incantesimi, nuove Attività Fuori Servizio, e nuove regole e sistemi utili per arricchire le vostre campagne, che siate giocatori o DM.
Come specificato sul sito ufficiale della Asmodee Italia, vi avvisiamo che le date dei manuali non ancora usciti sono da considerarsi puramente indicative. Nel caso in cui, infatti, la Asmodee dovesse subire contrattempi, potrebbe esserle necessario modificarle.
Qui di seguito troverete, in ordine di uscita, la descrizione ufficiale dei manuali su citati, assieme ai link agli articoli che abbiamo pubblicato su di essi:
Guida Omnicompresiva di Xanathar
Nel sottosuolo di Waterdeep, lontano dai rumori e dalla folla, si nasconde un ufficio ben rifornito di meraviglie e ricchezze che vanno oltre la nostra immaginazione…
…e una boccia d’acqua con dentro un pesce rosso.
È lì che agisce indisturbata la creatura chiamata Lo Xanathar, il signore del crimine, l’Occhio che tutto vede e che tutto desidera conoscere! Sono tante le storie che si raccontano su questo beholder, ma la più importante da tenere a mente è sicuramente una: mai toccare Sylgar, il pesce rosso…o saranno guai!
Sicuramente Xanathar ha avuto modo di possedere molti oggetti interessanti e scoprire informazioni preziose, nel corso della sua carriera criminale, ma se c’è una cosa per cui sono famosi i beholder, è proprio la loro eccentricità.  
Ecco dunque finalmente a disposizione la Guida Omnicomprensiva di Xanathar, un utile supplemento ai tre manuali base ufficiali, con regole opzionali dedicate sia ai giocatori che al Dungeon Master.
Xanathar ovviamente l’ha arricchita con le sue bislacche note personali, un po’ paranoiche ed egocentriche, che troverete sparse per tutto il manuale.
Sfogliate con parsimonia e devozione le sue pagine ricche di novità: fino a 25 nuove sottoclassi, tra le quali spiccano alcune vecchie glorie appartenenti a edizioni passate (come i celeberrimi Arciere Arcano e il Maestro dello Stile dell’Ubriaco); nuovi approfondimenti sulle regole più comuni che serviranno al Dungeon Master per rendere il suo lavoro più agevole e scorrevole, nonché un buon elenco di trappole rivisitate e un sacco di lussuosi oggetti magici; infine corredato dalle stupende illustrazioni che caratterizzano ogni manuale di questa nuova edizione, troviamo anche un ben fornito elenco di incantesimi.
Tra le varie regole facoltative, non dimentichiamo le cosiddette Attività Fuori Servizio, molto utili per poter sfruttare al meglio il tempo trascorso tra un’avventura e l’altra, consentendo ai propri personaggi di poter svolgere lavori, effettuare rituali religiosi, fabbricare oggetti magici, o semplicemente recuperare energie.
E per ultime, ma non meno importanti, citiamo le regole per le Avventure Condivise, nell’appendice: sia che siate già dei giocatori appassionati di Adventure League, sia che vogliate provare nuovi metodi di gioco con il vostro gruppo di amici, questa è la variante più rapida e scorrevole del gioco che esista!
Come potete vedere Xanathar ha sempre un occhio di riguardo per queste cose (più di uno, in realtà!)
Basta che non tocchiate il pesce rosso, non smetteremo mai di ripeterlo!
Data di uscita: già disponibile nei negozi
Lingua: italiano
Prezzo: 50 euro
Articoli di Dragons' Lair:
❚ Recensione della Guida Omnicomprensiva di Xanathar
❚ Biografia di Xanathar

 
Fuga dall'Abisso
L’Underdark è un mondo sotterraneo ricco di meraviglie, un labirinto sterminato e contorto dove regna la paura, popolato da mostri orrendi che non hanno mai visto la luce del giorno. È quaggiù che l’elfo oscuro Gromph Baenre, Arcimago di Menzoberranzan, lancia un empio incantesimo con l’intenzione di infiammare l’energia magica che pervade l’Underdark: nel farlo, spalanca una serie di portali collegati al regno demoniaco dell’Abisso. Ciò che ne esce stupisce lo stesso arcimago, e da quel momento in poi, la follia che aleggia sull’Underdark non fa che crescere e minaccia di scuotere i Reami Dimenticati fin dalle loro fondamenta. Fermate la follia prima che divori anche voi!
Data di uscita: Giugno/Luglio 2020
Lingua: italiano
Prezzo: non ancora noto
Articoli di Dragons' Lair:
❚ Recensione di Fuori dall'Abisso

 
Guida di Volo ai Mostri
Il rinomato maestro del sapere Volothamp Geddarm è tornato! Ha scritto una fantastica dissertazione in cui illustra alcuni dei più classici mostri dei mondi di Dungeons & Dragons. Ma il Saggio di Shadowdale in persona, Elminster, non crede che Volo abbia colto a dovere tutti i dettagli. Non perdetevi questo lavoro di squadra in cui Volo ed Elminster illumineranno i profani sia sulle creature più comuni che su quelle meno conosciute.
Questo libro, una sicura fonte di ispirazione per ogni Dungeon Master, esplora le storie di numerosi mostri, tra cui i giganti, i mind flayer, gli orchi e i goblinoidi. I giocatori troveranno anche le regole per interpretare una vasta gamma di nuove razze, tra cui gli angelici aasimar e i felini tabaxi. Sono inoltre incluse le statistiche di gioco di dozzine di mostri, alcuni originali e altri tratti dal passato del gioco, pronti a comparire nelle vostre avventure di D&D come possenti amici o temibili mostri.
Data di uscita: Settembre 2020
Lingua: italiano
Prezzo: non ancora noto
Articoli di Dragons' Lair:
❚ Recensione di Guida di Volo ai Mostri
❚ Elenco delle anteprime in inglese della Guida di Volo ai Mostri
❚ Biografia di Volo

Read more...

Una breve guida per gli avventurieri a Dark Sun

Articolo di J.R.Zambrano del 16 Maggio

Avete sentito bene: dopo avervi parlato delle 5 ambientazioni che dovrebbero essere aggiornate alla 5° edizione, inizieremo a fare un tour su di esse, cominciando da Dark Sun! E' ora di indossare delle armature di chitina, controllare i nostri fidati alhulak e stare attenti a non avvicinarci troppo alle terre degli halfling. Questa settimana visiteremo il mondo desertico di Athas, il mondo di Dark Sun.
Inizialmente rilasciata nel 1991, Dark Sun è un'ambientazione post apocalittica che ha preso le regole di D&D e le ha modificate per creare qualcosa di fantastico. E sebbene questa ambientazione sia una delle più distaccate dal fantasy tradizionale, continua ad avere molto seguito anche ai giorni nostri.

E' immediatamente distinguibile in mezzo alle altre ambientazioni: Athas ha proprio un sentore differente. Questo perché è stato progettato diversamente. E' stato il primo mondo ad essere creato con un intreccio narrativo principale (in inglese "metaplot", NdTraduttore) pensato per coinvolgere i giocatori nelle lotte combattute in quel mondo. Vennero inserite delle nuove classi e delle razze a disposizione dei giocatori, come il celebre Thri-Kreen (ovvero la ragione per cui il vostro DM vi guarda con sospetto quando parlate di razze mostruose), l'Aarakocra e il Pterann, mentre alle razze più note veniva data una nuova identità per adattarle ad Athas.
Anche le regole vennero cambiate per l'ambientazione. La più importante riguardava la magia, l'elemento al centro di ogni ambientazione fantasy: su Athas è qualcosa di pericoloso e temuto. La magia è ciò che ha corrotto il mondo: quella arcana è sinonimo di morte e distruzione. E quella divina è sostanzialmente scomparsa. Athas non è dimora per gli dei. E' un mondo sterile dove i sacerdoti servono gli elementi. E, dato che l'ambientazione è stata sviluppata assieme al Complete Psionics, le arti psichiche hanno un ruolo importante nella quotidianità di Athas. Questo dettaglio aggiunge un certo aspetto di sci-fi (che verrà sviluppato da alcuni prodotti successivi). E ovviamente ci sono le illustrazioni, dei capolavori creati da Brom, a cui venne data carta bianca per la creazione del mondo. E la storia andò esattamente così: Brom disegnava qualcosa e gli scrittori correvano ad integrarlo nell'ambientazione. E così venne creata Dark Sun.

Visita la scenografica Athas! Fermatevi da uno dei nostri specialisti di modificazione corporea per ricevere un piercing gratuito!
Quindi cos'è che fa risaltare Athas? Geograficamente parlando, qualunque posto è terribile. La maggior parte dell'ambientazione è focalizzata attorno alla Regione di Tyr, il più grande bastione di "civiltà" del mondo. Qui le città-stato dei re-stregoni immortali torreggiano sulle terre devastate. La maggior parte degli umani, umanoidi e thri-kreen rimane al sicuro all'interno di queste enclavi cinte da mura e i loro villaggi periferici. Ne esistono sette in totale: Tyr, Balic, Draj, Gulg, Nibenay, Raam e Uruk. Ognuna è caratterizzata da una cultura e da degli usi, ma tutte sono dotate della stessa gerarchia sociale: a capo ci sono i re-stregoni (o re-dragoni) e sotto chiunque altro. Ma esiste un gradino ancora più basso, dove si trovano tutte le vittime delle varie razze di schiavisti di Dark Sun. Ma che cosa vi attendevate da un mondo selvaggio dove morire di vecchiaia viene considerato un grande traguardo da festeggiare e degno di essere ricordato con onore?

Ad ovest della Regione di Tyr troverete le Montagne Risonanti, chiamate così per via del fastidioso rumore e della confusione che si sentono quando si prova ad attraversarle, per via della mancanza d'ossigeno. Se potete sopravvivere ai pericoli del deserto e all'ardua scalata (sono ad almeno 3000 m dal livello del "mare"!) avrete conferma delle voci sulla natura rigogliosa che potete trovare in questo luogo. La Foresta del Crinale si trova oltre alle Montagne Risonanti, una vera e propria giungla rigogliosa e piena di vita, tenuta verdeggiante da fiumi nascosti e dalla pioggia. E, come buona parte di Athas, è un luogo ostile. E' la casa degli halfling, xenofobi e pericolosi, e ospita delle antiche rovine nascoste dalla fronde. E oltre alle ultime propagaggini della foresta, dove il calore riesce ad avere la meglio sulla vegetazione, si trovano solamente delle vaste distese di sabbia.
Nel lato orientale della Regione di Tyr si trova il Mare di Limo. E' chiamato così per via del suo passato come un vero e proprio mare, prima che la magia profanatrice lo trasformasse in una distesa di polvere e limo. E ora non è più abitabile. Il limo non è abbastanza forte da sorreggere del peso su di esso ed è incredibilmente fine, il che implica che senza avere delle protezioni il semplice respirare diventa ancora più difficile che sul resto di Athas, il che è tutto un dire. Nel mezzo del Mare di Limo potete trovare delle amabili destinazioni turistiche come la Valle della Polvere e del Fuoco, un gruppo di devastate badlands nascoste da un'enorme tempesta di sabbia in grado di uccidere chiunque sia talmente folle da provare ad attraversarla. Inutile a dirsi, questo luogo fa da casa ad ogni genere di nuovi mostri, che non attendono altro che dire "ciao" ad ogni viaggiatore di passaggio.

SALUTA LE MIE FAUCI MORTALI!
A nord ci sono le Rupi Frastagliate, un'altra regione desertica vasta e senza strade, racchiusa da pianori cremisi (di questo colore per via del sole e del sangue) e il Mare di Limo. Nelle Rupi Frastagliate si trovano due altre città stato: Eldaarich e Kurn, così come la Savana Cremisi, che è piena di piante affilate simili al bambù ed eserciti di uomini-mantide. I vari Kreen vivono qui, in altre parole. Quindi tenete gli occhi aperti per degli assassini armati di chatkcha dietro ad ogni angolo. In caso non vogliate fermarvi qui, potrete procedere ancora più a nord verso le Pianure Ardenti, dove probabilmente ogni cosa sta bruciando. Oltre a queste, però, si trova l'Ultimo Mare, il più grande specchio d'acqua che si può trovare su Athas. E' stato preservato per lunghe ere da potenti psion. Naturalmente questi psion hanno abbandonato i loro corpi fisici, impiantando le proprie coscienze in dei cristalli di ossidiana, e sono diventati pazzi nel corso dei secoli.

Venite a vedere il nostro soleggiato resort in riva al mare.
A sud troverete le Terre Morte. Non c'è molto da dire, se non che sono terre dove i (non) morti vagano liberalmente e sono considerate inospitali anche dagli abitanti più selvaggi di Athas. Questa regione è stata descritta in un libro chiamato i Terrori delle Terre Morte. Questo dovrebbe dirvi tutto. Nessuno ci va, a meno che non abbia scelta.
La storia di Athas è "amichevole" e tranquilla come la sua geografia. Come Krynn, Athas ha attraversato cinque epoche:
L'Era Blu, ovvero quando tutto sommato si stava bene. Gli halfling regnavano sul mondo, fino a che non distrussero gli oceani. L'Era Verde, ovvero quando il mondo non era ancora morto. Era rigoglioso e verdeggiante, fino a che non giunse Rajaat. L'Era Rossa, ovvero quando Rajaat, uno dei grandi "cattivi" dell'ambientazione, scoprì la magia arcana e rovinò tutto. L'Era del Deserto, ovvero quando i Re-Stregoni si ribellarono contro Rajaat e salirono al potere. L'Era degli Eroi, ovvero quando si svolgono le vostre campagne. Ognuna di queste ere ha avuto il suo impatto sull'ambientazione e ha permesso di creare la piana desolata che i giocatori possono ammirare nel presente.

L'Era Blu
E' un'era relativamente tranquilla. Gli halfling erano i padroni del vasto oceano che copriva buona parte del mondo. Possedevano un potere in grado di plasmare la vita stessa, chiamato Forgia-Vita (NdT Life-Shaping). E questi halfling "maestri della natura" iniziarono a fare esperimenti su varie forme di vita. Questo li portò alla guerra, che portò infine alla Marea Scura, un'alterazione magica dell'acqua del pianeta, che la mutò da generatrice di vita a veleno. Riuscirono a fermare la Marea, ma la vita era ormai stata sostanzialmente spazzata via. Gli halfling crearono quindi un artefatto noto come la Torre Pristina per distruggere il fenomeno, facendo cambiare il colore del sole da blu a giallo nel processo.
L'Era Verde
In seguito alla distruzione della Marea Scura, gli halfling "maestri della natura" si ritirarono in solitudine. Molti si rifugiarono nelle Montagne Risonanti: la loro magia è alla base della rigogliosità che ancora oggi contraddistingue la Foresta del Crinale. Almeno così fecero quelli che non decisero di esplorare il mondo. Durante quest'epoca la religione iniziò a farsi strada, ma non esistevano delle divinità. La gente iniziò a scoprire che possedeva dei poteri psionici e, per un certo periodo, la vita fu relativamente gradevole. Ma fu durante questo periodo che apparvero i pyreen, dei potenti psionici in grado di creare grandi meraviglie. Tra questi Pyreen c'era Rajaat, uno psion tanto esecrabile quanto intelligente, che scoprì la magia arcana. Insegnò le sue tecniche a molti, ma rivelò tutti i suoi segreti solo a pochi prescelti. Mostrò loro la "profanazione", un processo che risucchiava la vita dal mondo per potenziare il potere arcano. Grazie a dei sacrifici, la magia profanatrice e un potente rituale, Rajaat trasformò i suoi più potenti seguaci in Campioni, esseri immortali di immenso potere che avevano il compito di ripulire il mondo. Questo rituale fece diventare il sole di una tinta rossa scarlatta.

L'Era Rossa
Questa era iniziò con il sangue. Delle campagne di genocidio, chiamate le Guerre Purificatrici, scossero l'intera Athas. Queste guerre durarono secoli, se non millenni. La desolazione venne portata per mano dei Campioni di Rajaat e i loro servitori. Ma, mano a mano che le campagne venivano portate avanti, i Campioni iniziarono a sospettare che il loro maestro volesse eliminare completamente la vita da Athas, cosa che avrebbe incluso anche loro. Decisero, saggiamente, di ribellarsi contro il loro signore e, grazie a delle potenti magie, imprigionarono Rajaat in un reame noto come il Vuoto, dove non esisteva nulla. Né luce, né oscurità, né tempo. Per tenerlo lì, i Campioni celebrarono un altro potente rituale (e numerosi sacrifici) e trasformarono uno di loro, Borys, in un drago. Borys impazzì immediatamente e iniziò a scatenare la propria furia sul mondo.
L'Era del Deserto
Nota anche come l'era dei Re-Stregoni. Questi sono gli anni in cui i re-stregoni salirono al potere. Riuscirono ad impadronirsi dell'intero Athas mentre prendevano possesso del poco potere rimasto nel mondo. Costruirono o conquistarono i territori che sarebbero diventati le loro città-stato e iniziarono a riscrivere la storia per cancellare il male che avevano fatto. Il mondo continuò a peggiorare, dato che praticavano continuamente la profanazione per mantenere il loro potere.
L'Era degli Eroi
Ed eccoci infine all'Era degli Eroi. La storie di Dark Sun sono ambientate durante questo periodo. Tutto iniziò con l'assassinio di Kalak di Tyr durante una rivolta degli schiavi. Questo fece scoppiare una serie di guerre, rivolte e altri conflitti in cui coinvolgere i giocatori. Questa storia venne fatta avanzare attraverso dei moduli di avventure e una serie di romanzi, la Pentalogia del Prisma. Questa era venne fatta progredire durante la 3a Edizione, che ambientava i propri prodotti 200 anni dopo l'assassinio di Kalak. Ma tale linea vide rilasciati pochi prodotti ed ebbe vita breve. Con l'avvento della 4a Edizione l'ambientazione tornò alla instabile Era degli Eroi.

Quindi, per quale ragione Dark Sun ha tanto successo? Come avete capito dalla storia e dalla geografia, è un'ambientazione molto particolare. Ma non penso che sia stato il contrasto con il fantasy classico o la sua natura selvaggia a renderlo tanto noto. A mio parere dipende tutto da come ci è stato presentato. Sopra ho spiegato come Dark Sun fosse la prima ambientazione della TSR con una storia di fondo. E penso che sia proprio questa a dare la base a molte delle campagne ambientate su questo mondo.
Ma la storia non è affascinante per via della sua risoluzione (in fondo anche Krynn e Faerun hanno avuto i loro conflitti di dimensioni mondiali), ma penso che sia per via della tensione che riesce a creare. L'intera cosa parte con l'assassinio di un re-stregone. E questo ha un significato solamente per via della storia dell'ambientazione. Noi sappiamo che i re-stregoni sono incredibilmente potenti, anche senza scavare a fondo nell'ambientazione (che è molto ricca), e questo evento è sufficiente a creare una certa tensione.
Il mondo di Athas potrà anche essere morente, ma è dinamico. E' un continuo succedersi di eventi e lascia traspirare la speranza che le cose si risolveranno, prima o poi. Confrontatelo con i Forgotten Realms, altra ambientazione che amo, ma che non ha un senso di tensione narrativa. Come una sitcom dei primi '90 tutto sembra essere guidato dallo status quo. Alla fin fine gli eroi stanno combattendo per preservare il mondo. E tutte le storie raccontate sul Faerun riguardano la salvaguardia dei reami dal male. Gli avventurieri potrebbero lavorare per gli Arpisti o i Lord di Waterdeep per provare ad evitare il cambiamento in città. E' un mondo dove sapete che, nonostante tutto, Neverwinter continuerà ad esistere e ad ergersi lì. O che i Maghi Rossi del Thay non conquisteranno mai il mondo. In un certo senso, è un'ambientazione che non può cambiare.

Ci hanno provato con la 4a Edizione. Il Faerun è stato colpito dalla Piaga degli Incantesimi, una catastrofe mondiale, e un altro piano si è fuso temporaneamente con esso, ma la gente ha odiato questi cambiamenti. E quando è arrivata la 5a Edizione sono state fatte poche menzioni delle conseguenze di queste vicende. E ha senso: i Forgotten Realms sono noti ed esplorati a fondo, sono un mondo civilizzato, non adatto per i "punti di luce" che definivano la 4E.
Ma su Athas percepiamo chiaramente che questo mondo vuole cambiare, in bene o in peggio (spesso in peggio). E' un mondo pieno di tensioni che non possono che esplodere. Ma, e questa è la chiave, gli strumenti per risolvere i conflitti non vengono mai forniti chiaramente. Sono sparsi in mezzo all'ambientazione. Si parla di antichi tesori o razze ritenute scomparse che potrebbero aiutare, ma il fato è fondamentalmente misterioso.

Che è la ragione per cui, a mio parere, hanno cancellato i cambiamenti della 3a Edizione. Buona parte del fascino di Athas è che si è a conoscenza di queste tensioni pre-esistenti e che le si vedrà in gioco, indipendentemente da come vada la campagna. Anche se doveste decidere di ignorarle completamente e giocare dei nomadi del deserto, il mondo è comunque caratterizzato dalle scelte fatte dalla gente durante la sua storia. La tensione che gli sviluppatori sono riusciti a creare rende il mondo vivo.
E dopo vi tufferete nel fantasy post apocalittico e leggerete ogni nuova opzione (ci sono pagine e pagine di equipaggiamento specializzato, dato che i metalli sono rari su Dark Sun e che sono nate una serie di armi culturali specifiche come risposta) e avrete un mondo in cui potervi immergere appieno. Un mondo che le persone sentiranno come proprio, un mondo che sentono di poter influenzare.
E questo è il motivo per cui Dark Sun è tanto amata ai giorni nostri. Mentre il Faerun è un mondo che si combatte per preservare, Athas è un mondo dove si combatte per sopravvivere. Un mondo in cui combattete per cambiarlo.

Avete una storia preferita di Dark Sun? Avete mai visto una nave di razziatori in fiamme sulle coste del Mare di Limo o dei Thri-Kreen appostati nell'oscurità di una foresta silenziosa? Fatecelo sapere nei commenti.
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2020/05/dd-an-adventurers-overview-of-dark-sun.html
Read more...

La nuova Storyline di D&D 5e sarà ambientata ad Icewind Dale?

Come vi avevamo scritto qualche giorno fa, la Wizards of the Coast ha l'intenzione di annunciare la prossima Storyline di D&D 5e e forse una eventuale nuova ambientazione (anche se al momento su quest'ultima possibilità c'è ancora un po' di incertezza) il 18-20 Giugno 2020. Ancora non ci sono notizie o leak ufficiali riguardo al contenuto della storyline, ma negli ultimi giorni è comparso un post sul subreddit dell'Adventurers League nel quale un utente ha dichiarato che "un piccolo uccellino mi ha detto che si tratta di Icewind Dale". Qui di seguito trovate il post di Reddit originale:

Quest'ultima è una semplice voce di corridoio non verificata, motivo per cui non c'è assolutamente alcuna prova ufficiale che indichi che quanto da essa dichiarato sia vero. E le dichiarazioni senza prove pubblicate su internet vanno sempre prese con le pinze, perché c'è sempre la probabilità che possano rivelarsi fasulle. Bisogna dire, però, che ci sono almeno due elementi che forniscono un minimo di credibilità alla tesi secondo la quale la prossima Avventura riguarderà Icewind Dale. Innanzitutto c'è il videogioco in arrivo Dark Alliance, annunciato l'anno scorso e ufficialmente ambientato nella regione di Icewind Dale: non è raro che i videogiochi di D&D siano progettati in modo da essere collegati a specifiche storyline, come sta avvenendo per Baldur's Gate III. C'è, inoltre, una immagine rivelata dal D&D team assieme all'annuncio dell'evento che sarà organizzato il 18-20 Giugno, immagine che vede un gruppo di avventurieri ritratti in uno scenario ghiacciato che ricorda molto i panorami di Icewind Dale:

Voi che ne pensate? La prossima Avventura sarà ambientata ad Icewind Dale come farebbero pensare queste voci di corridoio? Oppure ritenete che qualche coincidenza non faccia una prova? Ovviamente lo scopriremo il 18-20 Giugno, ma nel frattempo diteci la vostra opinione nei commenti.
Fonti:
https://www.enworld.org/threads/is-the-new-setting-icewind-dale.672263/
https://www.belloflostsouls.net/2020/05/dd-new-setting-rumors-abound-is-dd-live-headed-for-icewind-dale.html
Read more...
Bellerofonte

Capitolo Zero: Senzavolto

Recommended Posts

Cita

Diciassettesimo giorno del IV mese, anno 1492, ore 01:10 || +365 giorni dalla partenza della Eurus Septima

Pressi del Porto di Capo Ventura || Brezza leggera da Est, cielo terso e luna limpida || @Daimadoshi85

La città di Capo Ventura è da molti considerata un piccolo gioiello sulla costa orientale del continente innominato. Altre città rivaleggiano la sua bellezza e una buona manciata di queste la superano: la fiorita Chateux-Blanc, il porto di Rouane, la grandissima Handoria, perfino l'oscura Saramar, hanno più fascino della patria della Loggia con voto unanime di coloro che hanno la fortuna di visitarle almeno una volta nella vita; allora cos'è che rende questa città così tanto speciale? La presenza di una delle gilde più grandi in assoluto? Il confine del mondo conosciuto sempre lì, all'orizzonte, visibile in ogni momento sotto forma di alte guglie rocciose che intimoriscono e affascinano ogni marinaio esistente?

Forse la risposta non è una sola: la bellezza del borgo d'oriente è nei dettagli. I rintocchi della Cattedrale tre volte al giorno che annunciano l'orario di colazione, pranzo e cena; il profumo di salsedine che inonda ogni via e ogni strada, e che da tempo ha impregnato le assi di legno delle casupole giù al porto tanto quanto le rocce immense che sostengono il torrione della Loggia; la Via dei Mercanti con l'inamovibile Taverna del Cigno, sempre piena di lestofanti e Pionieri in egual misura; i ragazzini d'ogni razza che girovagano e strillano per le strade fintanto che la luce del sole le illumina, tutti col sogno di diventare un giorno Pionieri veterani capaci di mappare l'Oceano d'Oriente.

O forse il cielo. Già, il cielo sul mare di Capo Ventura non ha limiti. Si specchia sul promontorio nelle notti placide e pare continuare anche al di sotto della linea dell'orizzonte, tanto che l'intera città sembra galleggiare nell'infinito nero punteggiato di stelle.

Ed è proprio il cielo che stai guardando, appollaiato sul tetto di una casupola fatiscente nei quartieri più bassi della città.

gY9VC2t.jpg

Che sia Saramar o Handoria, qualsiasi città di notte perde buona parte del suo fascino mattutino; a maggior ragione se ci si ritrova nei quartieri bassi che - nel bene e soprattutto nel male - molti testimoniano essere identici in ogni città. Puzzo perenne di piscio, strade fangose, umido a volontà e detriti ai lati delle strade. Qualche topo ha il coraggio di attraversare le strade semideserte a quest'ora della notte; passano da un cumulo di immondizia accatastato su di un carretto distrutto ad un buco in un'asse di legno nella casa accanto a quella dove ti sei rannicchiato, lì dove il cadavere di un gatto stecchito giace da chissà quanti giorni.

Alcune figure, nessuna delle quali con una torcia in mano, si aggirano per le strade desolate; sono piccole e goffe, la cui pelle verdastra e squamata brilla alla luce fioca della luna come se perennemente coperta di unto. Vestiti di stracci e con cappucci piuttosto approssimativi in testa, si muovono verso un punto preciso, un vicolo cieco dove un altro dei loro simili sta aspettando qualcosa.

Goblin. Riconosceresti il loro fetore ovunque. Se vuoi conquistarti le tue 200 monete d'oro attraverso il contratto assegnatoti una settimana fa, devi riuscire a prendere un documento da un certo Jiggy Ferrofreddo, un goblin che si dice abbia la lista delle imbarcazioni che contrabbandano argento rubato giù al porto. Per ora, vedi solo orecchie a punta tutte uguali.

Il tetto della casa su cui sei appollaiato è alto non più di due metri e qualcosa. Eppure non sei arrivato lì a mani vuote, sbaglio? Hai avuto una settimana nella quale hai ricercato informazioni su un aspetto particolare del goblin che cerchi: ma quale?

X5eU1xe.png

 

Edited by Bellerofonte
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Raftal

E' una settimana che mi aggiro per le strade, cercando di assolvere al contratto che mi è stato affidato e ottenere finalmente la mia giusta paga.

Ho chiesto in giro, discretamente...per quanto una creatura della mia stazza, seppur camuffata, possa esserlo...Sono andato nei locali, quelli che sapevo venissero frequentati da questo fantomatico Jiggy Ferrofreddo, e ho cercato di farmi indicare un buon modo per trovarlo, discretamente e pagando l'informatore.

Molti non hanno voluto dirmi niente di niente...avevano paura. Nonostante si presentasse loro una creatura grande il doppio di loro, non si sono degnati di rispondermi...dev'essere un bel tipo questo Jiggy per far così, ho pensato. Mi sono soffermato ad ascoltare conversazioni altrui, seguire gente di nascosto, e ancora niente su questo dannato pelleverde.

Ah, quanto avrei voluto partire con la Eurus Septima anziché stare qui a barcamenarmi per non farmi scoprire e guadagnare qualcosa... Kiltus me lo diceva sempre - La gente qui ti conosce, sei un Pioniere d'altronde ormai...ma tu cerca sempre di restare nascosto, meno ti vedono e più difficilmente potranno scoprire la tua razza - Belle parole, aveva ragione...ma mi ha mollato comunque qui!

Finalmente poi, ieri, una traccia! Un mio informatore fidato mi ha riferito di un incontro, una qualche consegna in cui anche Jiggy è coinvolto. E' la mia occasione...ma dovevo farmi dire come riconoscerlo! L' aspetto fisico...è complicato, sono tutti verdi. Ma ho provato comunque a chiedere...Se fosse zoppo, o portasse sempre un segno distintivo, o un animale, una piuma sul cappello, chessò...Magari riuscirei a riconoscerlo facilmente. Il mio contatto doveva saperlo!

Goblin, di tutte le creature della superficie che ho conosciuto,  quella dei goblin mi disgusta. Minuscole, verdi, puzzolenti...e neanche loro hanno modo di cambiare il corpo a piacimento. Devo trovarlo e ottenere la sua lista delle navi che contrabbandano al porto...ma a me queste creature sembrano tutte uguali, riesco a malapena a notare le razze differenti. L'unica cosa degna di nota è che tutti questi orecchie-a-punta vanno dal goblin nel vicolo cieco qui sotto dove sono appostato. Sarà lui Jiggy?

Mi avvicino perciò al goblin nel vicolo cieco. Il tetto è alto quanto me, se non meno, e posso raggiungerlo in un battibaleno. Mi abbasso e attendo, dunque, se un altro goblin si avvicina a lui e cerco di ascoltare ciò che dicono, e osservarli da vicino. Devo assicurarmi che sia la persona che sto cercando...Se poi nessuno si avvicina, tanto meglio!

DM

Spoiler

Furtività +7

Percepire +3

Indagare +2

 

Non abbiamo in effetti definito questa cosa. Gestisci tu i tiri per noi, vero?

Spoiler

Scusa, non avevo letto del recap! L'ho modificato, ma non so se ho fatto bene...

 

Edited by Daimadoshi85

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 ore fa, Bellerofonte ha scritto:

Diciassettesimo giorno del IV mese, anno 1492, ore 01:15 || +365 giorni dalla partenza della Eurus Septima

Pressi del Porto di Capo Ventura || Brezza leggera da Est, cielo terso e luna limpida

Non sei riuscito a ottenere nulla di realmente preciso sulla sua conformazione fisica, se non che porta spesso un cappuccio. Peccato che in questo caso non serve a granché visto che tutti i tuoi bersagli hanno la testa coperta. Colui che sta lì, fermo ad aspettare chissà cosa nel vicolo non ti ha notato, e neppure lo hanno fatto gli altri, almeno per ora. Quando uno raggiunge il tuo obbiettivo, ti sporgi quanto basta per ascoltare.

MslMNct.png

"Siz esimderdi äkeldiñiz be?"

"Men olardı osında jïnadım"

"Siz däl osı waqıtta olardı jazdıñız ba?"

"Ïya, wayımdamañız. Endi barwım kerek."

...non capisci una parola della conversazione che stanno avendo.

Spoiler

//Furtività: 11 | Percepire: 10 | Indagare: 6

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Spoiler

... Che tiri d'emmme.... 🤣

Ma che diavolo stanno dicendo? Maledizione... Non riuscirò a scoprire niente così...Che fregatura! Mi sa che dovrò agire in un'altra maniera... 

Detto questo, attendo che i due goblin smettano di parlare e si separino, mi copro nel mio mantello e mi metto a seguire dai tetti il goblin che esce dal vicolo... Attendendo il momento giusto per colpire. 

Spoiler

Allora, la mia idea a questo punto è questa. Seguo il goblin che si sposta (immagino il numero 2) in qualsiasi direzione vada sulla mappa attendo che sia solo e senza nessuno che possa vederlo per prenderlo di sorpresa, stordirlo e poi frugarlo, possibilmente portandolo di peso sul tetto in modo da non essere visto. Il tetto è più basso di me penso (sono 2,70m, anche se sono camuffato se ho ben capito il fatto che sembri più basso è puramente illusorio), da quello che hai scritto, quindi non dovrei aver problemi a fare una cosa del genere. 

Presumo che la lista sia su una pergamena, scritta, giusto? 

Partiamo già con dei casini qui 🤣🤣🤣

 

Edited by Daimadoshi85

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 ore fa, Bellerofonte ha scritto:

Diciassettesimo giorno del IV mese, anno 1492, ore 01:20 || +365 giorni dalla partenza della Eurus Septima

Pressi del Porto di Capo Ventura || Brezza leggera da Est, cielo terso e luna limpida

Avvicinarti di soppiatto non è uno scherzo; devi compiere un enorme salto per coprire i quasi cinque metri che separano la casa sulla quale ti trovi da quella dall'altra parte del lungo viale. Il goblin si sta dirigendo altrove con tutta calma e finora non sembra averti notato. Puoi continuare col tuo piano, se lo desideri.

LdkYHQZ.png

Spoiler

//Atletica: 18 | Furtività: 10

//Con cosa lo attacchi? E un'altra cosa: dove trovo lo "spara-lance" che tieni nel tuo equipaggiamento?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Finalmente il goblin si è allontanato...è il momento di colpire la mia prima preda.

Spoiler

Ok. Sfrutto le capacità di assassino per coglierlo di sorpresa, fargli un critico (assassinare - critico con sorpresa) e colpirlo con vantaggio (vantaggio su chiunque non abbia ancora effettuato un turno in combat) allo scopo di stordirlo. Lo attacco gettandomi da sopra con la lancia scheggia corta. Lo porto poi di sopra, lo stabilizzo con una prova di medicina e poi frugo tra le sue tasche.

 

@Bellerofonteallora,  dato che ho  paura che se gli faccio anche un furtivo lo faccio completamente secco, non gli faccio il furtivo ma sfrutto solo il critico e il vantaggio.

Riassumo : Critico - Vantaggio  - Tpc +5 - Danni 1d6+3 

 

Edited by Daimadoshi85

Share this post


Link to post
Share on other sites
52 minuti fa, Bellerofonte ha scritto:

Diciassettesimo giorno del IV mese, anno 1492, ore 01:21 || +365 giorni dalla partenza della Eurus Septima

Pressi del Porto di Capo Ventura || Brezza leggera da Est, cielo terso e luna limpida

Va tutto come stabilito: cali addosso al goblin come un'ombra nel buio colpendolo con tutto il tuo peso e portando a segno un colpo alla nuca con la lancia che possiedi; dopodiché risali sul tetto della casupola portando con te l'esserino stordito - un peso piuma rispetto a te - e gli cerchi addosso qualcosa...ma non trovi niente. Solo una fiaschetta di liquido imbevibile dal forte odore alcolico.

Spoiler

TxC: 22 | Danni: 10 | Indagare: 6

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok, non è lui....vediamo di colpire gli altri...lo troverò prima o poi. E pensando ciò, salto sul tetto dell'edificio di fronte e controllo la situazione degli altri goblin presenti, verificando dove si trovano in modo da colpire quelli isolati.

Spoiler

Ma che schifo di prove di indagare che sto facendo...

Allora, direi di fare così: Salto sul tetto dell'edificio a sud, mi sposto di tutto il mio movimento (7,5m) fino alla botte in linea con il goblin 1. Da lì perlustro l'area, ho scurovisione a 18m. Vorrei colpire il 3 e il 4 prima di colpire il goblin 1, perché vorrei capire cosa stia aspettando. Se riesco a raggiungere un altro goblin isolato, sfrutto lo stesso modus operandi, stabilizzando la creatura alla fine per non ucciderla.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
21 minuti fa, Bellerofonte ha scritto:

Diciassettesimo giorno del IV mese, anno 1492, ore 01:25 || +365 giorni dalla partenza della Eurus Septima

Pressi del Porto di Capo Ventura || Brezza leggera da Est, cielo terso e luna limpida

Nessuno ti vede o ti sente, eppure tu, gargoyle di squame camuffate nella notte, osservi tutto come farebbe un cavaliere oscuro. I goblin continuano a parlare la loro lingua incomprensibile convinti di non essere visti da nessuno, perciò non ti soffermi tanto sulle loro voci stridule, quanto più sui gesti e gli oggetti che si scambiano.

LUSJ4WJ.png

La coppia fornisce a quello che aspetta nell'angolo alcuni fogli di carta dentro un fascio di pelle di daino usata; quest'ultimo inizia quindi a procedere verso sud-est in direzione del porto, mentre gli altri due continuano a nord verso la Cattedrale.

Lg2Z0xm.png

Spoiler

//Furtività: 23 | Percepire: 20

 

Edited by Bellerofonte

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vedendo lo scambio, sul mio volto si dipinge un ghigno... vedendo che il goblin che ha ricevuto il plico di fogli sta venendo nella mia direzione, mi getto su di lui non appena ha passato l'angolo. 

Spoiler

Stesso modus operandi di prima.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
40 minuti fa, Bellerofonte ha scritto:

Diciassettesimo giorno del IV mese, anno 1492, ore 01:30 || +365 giorni dalla partenza della Eurus Septima

Pressi del Porto di Capo Ventura || Brezza leggera da Est, cielo terso e luna limpida

Il copione si ripete alla perfezione: un assalto dall'alto e il goblin è a terra senza problemi. Lo trascini sul tetto e anche stavolta gli frughi tra le tasche: gli trovi dieci monete d'oro e alcuni strani fogli con un elenco numerato scritto di lettere in Comune ma totalmente senza senso...almeno in apparenza.

Cita

-1

  • Uhbsnqx
  • Lzxeknvdq Qdstqm
  • Rdqohbz
  • Chrfqzyhz cdk Bnqrzqn
  • Qdfhmz cdkk'Drs

 

 

Spoiler

//TxC: 18 | Danni: 8 | Indagare: 17

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Certo però che questi goblin non mi danno mica vita facile...come diamine si leggono questi fogli? Immagino sia un codice...Intanto grazie per le monete. Fan sempre comodo in questa città!

Spoiler

Posso fare una prova di intelligenza per capire come decifrarlo?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Bellerofonte ha scritto:

Diciassettesimo giorno del IV mese, anno 1492, ore 01:35 || +365 giorni dalla partenza della Eurus Septima

Pressi del Porto di Capo Ventura || Brezza leggera da Est, cielo terso e luna limpida

I goblin non sono le creature più intelligenti del mondo: se quello è un messaggio cifrato, sarà altrettanto semplice da risolvere. Sicuramente quel "-1" lassù non è messo come mero abbellimento...

Spoiler

//Intelligenza: 5

Puoi provare a risolverlo off-game se vuoi 😉 Ti assicuro che è una cavolata.

 

Edited by Bellerofonte

Share this post


Link to post
Share on other sites
Spoiler

Immaginavo già che fosse il cifrario di Cesare... 😜 Ma volevo far le cose per bene. 

Dunque:

* Victory

* Mayflower return

* Serpica

* Disgrazia del corsaro

* Regina dell'est

Me lo posso giocare? 

 

Edited by Daimadoshi85
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Persi un po' di tempo a decifrare il codice, alla fine capii quale fosse la chiave. Era un cifrario, e bastava spostare ogni lettera di una posizione seguendo l'alfabeto per trovare la parola giusta. 

Ecco perciò i nomi delle navi, le navi del che contrabbandano argento al porto:

Victory

* Mayflower return

* Serpica

* Disgrazia del corsaro

* Regina dell'est

Grazie Jiggy, è stato un piacere fare affari con te. E detto questo, lascio il goblin stordito sul tetto e mi avvio a prendere la mia ricompensa. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Bellerofonte ha scritto:

Diciassettesimo giorno del IV mese, anno 1492, ore 01:50 || +365 giorni dalla partenza della Eurus Septima

Pressi del Porto di Capo Ventura || Brezza leggera da Est, cielo terso e luna limpida

Abbandoni la città bassa per lidi più ameni, diretto verso il centro pulsante della città; o meglio, sarà pulsante domattina, mentre ora in giro trovi solo qualche guardia annoiata a un paio di Pionieri appena tornati da missioni fuori città.

Uj2j93w.jpg

Un elfo - pare si chiami Seymour, o così hai sentito dire in giro - con un arco sulle spalle entra qualche secondo prima di te dal portone principale del cortile della Loggia, e nel farlo ti fa un cenno rapido di saluto; ha una spessa fasciatura alla gamba sinistra e zoppica mentre cammina, forse un regalino di qualche mostro abbattuto in giornata.

Kilash Fuinur, il Quartiermastro della Loggia, non dorme praticamente mai. Lo puoi trovare all'ottavo piano del torrione, nella sua stanza-ufficio, probabilmente immerso in diecimila pile di scartoffie o intento a contare sacchetti di monete da ripartire tra voi Pionieri...

Edited by Bellerofonte

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi dirigo alla loggia col sorriso in volto, soddisfatto di aver svolto il mio incarico. Arrivando al portone principale, rispondo al cenno di saluto dell'elfo con un cenno di capo, poi attraverso l'atrio e mi dirigo alla rampa di scale, voltando a sinistra verso il pozzo gravitazionale. Speriamo che il primo incantatore sia già in piedi, odio fare le scale...Saranno anche utili per quelle loro "gambe", ma per me sono terribilmente scomode.  

Arrivato al glifo, noto che Naesala Ertoris non c'è, guardo perciò le scale e sospiro, iniziando a percorrere i primi gradini fino ad arrivare all'ottavo piano, sede delle stanze del consiglio ristretto e del Quartiermastro della Loggia.

Do una rapida occhiata all'architrave in fondo al corridoio mentre avanzo tra le stanze poi, arrivato alla sua porta, busso e attendo...

Edited by Daimadoshi85

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 ore fa, Bellerofonte ha scritto:

Diciassettesimo giorno del IV mese, anno 1492, ore 02:00 || +365 giorni dalla partenza della Eurus Septima

Pressi del Porto di Capo Ventura || Brezza leggera da Est, cielo terso e luna limpida

Sono le due di notte e la Loggia è lungi dall'essere deserta. Mentre sali la lunga rampa di scale noti come i corridoi del primo e del secondo piano siano ancora gremiti di elfi che vanno e vengono dagli uffici e dalla mensa, ancora aperta come semplice osteria ora che la sua governante, la mezzelfa Miranda, starà avendo il suo meritato riposo. I piani più alti sono invece più quieti e silenziosi, primo tra tutti l'ottavo.

Fai per bussare, ma la porta ti si apre davanti: un halfling messaggero è lì di fronte a te e ti passa tra le gambe come un topo fastidioso; Kilash ti vede sulla porta e ti invita ad entrare: "Raftal? Già di ritorno? Vieni, entra e chiudi la porta dietro di te." il ragazzo non avrà più di venticinque anni a vedersi, ma tutti sanno che la sua longevità è oltremodo eccezionale; non sai i suoi anni con esattezza, ma sei sicuro che fosse già Quartiermastro alla partenza della Maestrale Quarta, avvenuta circa 30 anni fa.

L'ultimo figlio superstite di Kerberos è seduto alla sua grande scrivania sul lato sinistro della stanza, con le solite pile di documenti ammassate tra il tavolo e il pavimento adiacente, con oggetti strambi e visibilmente fuori posto sparsi tutt'attorno - forse reperti trovati in missione che ancora non sono stati catalogati.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ogni volta rimango stupito a vedere il Quartiermastro, si dice che non si conosca la sua età, eppure, da quello che vedo, non potrebbe avere più di 25 anni. La mia razza è nettamente più longeva di quella umana, e mi incuriosisce come Kerberos e la sua famiglia possano essere "immortali"...o così si dice. Al suo invito, entro in silenzio nella stanza e ne osservo il disordine e le scartoffie, poi richiudo la porta e mi avvicino alla grande scrivania. 

"Ho la lista." annuncio solennemente, attendendo la risposta dell'uomo.

Spoiler

Giusto per curiosità, tra gli oggetti c'è qualcosa che potrei riconoscere? Ad esempio qualcosa che potrebbe essere della mia razza.

Natura, Indagare +2

 

Edited by Daimadoshi85

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 4/8/2019 alle 12:03, Bellerofonte ha scritto:

Diciassettesimo giorno del IV mese, anno 1492, ore 02:05 || +365 giorni dalla partenza della Eurus Septima

Pressi del Porto di Capo Ventura || Brezza leggera da Est, cielo terso e luna limpida

Tra i tanti oggetti accatastati ne riconosci alcuni: una vecchia tessera di legno con inciso un serpente che si mangia la coda, un simbolo alchemico noto a tutti gli erboristiun cappello tricorno appartenuto al capitano Seline d'Autremont, una mezzelfa a cui era stato affidato il brigantino Cercascogli. Se il cappello è lì, forse la Pioniere non ha fatto una bella fine. Un coltello di fattura Gnor. Sembra nuovo di zecca. Un Guanto Parlante, oggetto sacerdotale molto antico: si dice ne esistano solo pochi esemplari, reliquie della mitica città sommersa di Minos. La tua colonia ne possiede uno quasi identico che custodisce gelosamente.

Kilash allunga una mano per prendere la lista che gli hai portato, mentre con l'altra ti allunga duecento monete d'oro in uno scambio equivalente. "Finalmente! Ora la guardia cittadina ci deve un favore, che so esattamente come riscuotere..." Kilash prende una pergamena sigillata e te la dà insieme alle monete. "Appena esci mi faresti il favore di consegnarla ad un hin messaggero? Sapranno loro dove portarla." poi si prende un attimo per guardarti da cima a fondo. "Dormi bene, Raftal?"

Spoiler

Indagare | Natura: 16 | 19

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Similar Content

    • By Athanatos
      Nelle altre gilde avevo messo le schede in una sezione separata come file ma stavolta voglio provare a metterle in una discussione e vedere se va meglio così:
      Anardilango: https://www.myth-weavers.com/sheet.html#id=2218872 Burnon Bearded Boston: https://www.myth-weavers.com/sheet.html#id=2042434 Liam: https://www.myth-weavers.com/sheet.html#id=2039519 Talien Myrrin: https://www.myth-weavers.com/sheet.html#id=2040257 Taylor Westwise: https://www.myth-weavers.com/sheet.html#id=2043929
    • By mantis
      Stiamo considerando l'idea di fare una terza edizione di questo GdR.
      Alcuni di noi, prima di mettersi al lavoro, hanno posto queste domande che vorrei condividere con voi, giocatori esperti.
      un sistema universale senza ambientazione ha sufficiente forza per raggiungere il mercato? Non vale la pena pensare già ad una ambientazione su cui tarare il nostro lavoro? il sistema "iniziativa-tiro per colpire-armatura-danni" è ancora accattivante? il sistema misto "livelli-abilità" ingenera ancora curiosità e voglia di giocare lunghe avventure nel lettore? Voi cosa pensate?
      Grazie
      Mantis
    • By Battelfate
      -CORREEEETEEEEE!-
      Siete affaticati, ma se vi fermate vi attende una morte ignobile, perciò non potete far altro che proseguire. La strada di fronte a voi è uno stretto sentiero pieno di curve affiancato a destra da una parete di terra e a sinistra da un dirupo.
      Non sapreste dire da quanto tempo state scappando, né a che distanza sia il vostro predatore, ma sapete di non potervi concedere soste lì: lo spazio è troppo ristretto per combattere affiancati e il rischio di cadere è elevato.
      Nella testa di ognuno di voi passano solo due pensieri: correre e… come diavolo ci sono finito qui?
      Bella domanda. Flashback time:
      PER ARADHRIL E WILLIE
       PER MOSCO E REGINARD
      Dove eravamo rimasti? Ah sì: state correndo. Procedendo uno dietro l’altro giungete, dopo un tratto in salita, in un ampio spiazzo. L’erba alta ricopre tutto il terreno, eccetto per la striscia di terra che funge da sentiero, qui la strada si allarga leggermente. Potete proseguire la vostra corsa, il sentiero dopo aver tagliato in due lo spiazzo si rigetta nella foresta, oppure potete fermarvi e decidere il da farsi, ma non avrete molto tempo.
      //OFF: ciack azione! Molto bene signori si comincia: leggete di seguito l’ambientazione e le regole di scrittura, dopodiché scatenatevi pure.
      AMBIENTAZIONE: Il sentiero è un terreno normale, largo 3 metri (ci stanno al massimo due persone affiancate). L’erba alta è considerato terreno difficile, inoltre gli Hobbit possono tentare di usarla per nascondersi. Dietro di voi si dirama il sentiero appena percorso: una piccola discesa poi stessa situazione di partenza (parete da un lato, dirupo dall’altro). La radura è piuttosto ampia, il sentiero è lungo 30 metri prima di finire di nuovo nella foresta.
      REGOLE DI SCRITTURA 1 (POST DEL MASTER):
      -Gli spoiler contengono informazioni private per uno o più giocatori, chi non è interessato non legga.
      -Le scritte in grigio (come questa) sono di servizio, non sono on-game.
      -I dialoghi iniziano e finiscono con -…- e sono in grassett
      REGOLE DI SCRITTURA 2 (POST DEI PLAYER):
      -E’ un play by forum perciò i post devono essere adeguatamente dettagliati.
      Esempio:
      “Pinco cerca di uccidere Pallino” NO
      “Pinco si guarda intorno: nota Pallino scoperto sul fianco e tenta un affondo. Accecato dalla rabbia scarica tutta la sua forza sul colpo, desidera vendetta per quanto appena accaduto” GIÀ MEGLIO
      -Cercate di non scrivere 10 post per un unico dialogo, evitate il botta&risposta che è piuttosto scomodo ed incentiva post più brevi. Se dovete esporre la vostra idea fatelo nel modo più completo possibile per ridurre incertezze, domande  ecc… Amo i dialoghi ma su un PbF possono durare 2 settimane.
      -Usate i colori che preferite purché il post non diventi la tavolozza di Picasso.
      -Gli spoiler vanno usati SOLO per informazioni private al master relative all’ON-game. (E’ comunque preferibile l’uso di Role Ever)
      Esempio: “Senza farsi vedere Pinco ruba una focaccia” SI’
      “Posso fare un tiro su Saggezza?” NO
      -Le informazioni di servizio o off-game potete scriverle sulla chat di RoleEver o, su quella stessa applicazione, in privato a me.
    • By Bellerofonte
      I PROTAGONISTI
      Raftal [Gnor Ladro NB] || Daimadoshi85 || XV - Il Diavolo
      Tholin Kydar [Mezzelfo Warlock N] || MattoMatteo || XX - Il Giudizio
      Occhio Bianco che Scruta la Notte [Tabaxi Ladro CN] || Redik || XXII - Il Matto
      Elle "Pearl" Thorne [Umana Monaco LB] || Aykman || II - La Papessa
      Ithil Mornen Estel [Elfa Acquatica Druido CB] || DarkValkyria || XVIII - La Luna
       
       
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.