Jump to content

Bellerofonte

Circolo degli Antichi
  • Content Count

    2,003
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    6

Everything posted by Bellerofonte

  1. Ahimè ho a disposizione solo il telefono fino al 25 sera, e non riesco a postare decentemente. Non vi ho abbandonato! È solo questa estate che ha preso pieghe totalmente inaspettate e mi ha mandato all'aria i programmi!
  2. Come già ribadito altrove (so che è una roba molto lunga e complessa perciò non ve ne faccio una colpa se perdete pezzi per strada), TUTTE le città di Barusha si sono unite sotto lo stendardo di Ibnat (Kara, quindi) perché lei possiede l'unico strumento "legale" in grado di rovesciare il governo di Lalibela. Una guerra non conviene a nessuno: i ribelli non hanno le forze e Tamara non vuole sacrificare elfi e risorse in un conflitto che per lei è superfluo, ergo la situazione assomiglia di più ad un processo giudiziario che ad una ribellione vera e propria, complice il fatto che tutti i nobili - esclusa Kara che, per motivi chiari a tutti, è un bel po' sopra le righe - rispettano le leggi dell'isola (perché lo fanno? Probabilmente perché in segreto sono ancora in agguato per distruggersi l'un l'altro e non vogliono dare pretesti alle altre città del tipo "ti attacco perché è nell'interesse dell'isola che rispetti le leggi", ma i motivi politici in verità sono molti e credo c'entri anche il fatto che stiamo parlando pur sempre di elfi). Il libro è un falso? E chi lo sa? Attualmente a nessuna delle due parti interessa molto questo punto: i ribelli vogliono che sia vero e lo trattano come tale, Tamara non può comunque metterci le mani sopra in alcun modo perciò sta pensando ad altri modi per sistemare la questione. Il drago che c'entra? Anche per questo vi servirebbe il libro, oppure magari conoscere qualcuno che possiede una conoscenza antica di Barusha - che sfortunatamente è morto per mano di Randal - o ancora il drago stesso potrebbe fornirvi più o meno indirettamente informazioni utili. Che ci guadagna la Eurus? Kara ha promesso a Randal la reggenza di Fort Adigrat e di tutto il territorio di competenza, che è molto più dell'influenza di Molo Zefiro. Tamara invece ha giurato di ricompensarvi a dovere, ma i termini non sono stati decisi perché dipende tutto dagli effetti collaterali delle vostre decisioni. Quando riprendiamo i ritmi normali? Se tutto va bene, i primi di settembre - non ricordo se l'avevo già detto. PS: buon post-ferragosto a tutti!
  3. @Ghal Maraz dai 75mo ad Arrigo ed in un giorno (magari quello di viaggio) te lo costruisce.
  4. Insomma siete (quasi) tutti d'accordo sul da farsi, ciò che resta è mettere in pratica le vostre intenzioni. Come e cosa desiderate fare, uno per uno? Siete a Corissa ma la nave presto sarà pronta a ripartire, e disponete circa di un'oretta libera ancora nella quale dovrete attendere gli ultimi preparativi; se ci sono questioni in sospeso in città, fareste meglio a risolverle in fretta...a meno che il capitano non ordini diversamente allungando la vostra permanenza nella città dei ribelli.
  5. Io fino a settembre ci sarò a singhiozzi. Ragazza, feste ed escursioni varie, perdonatemi! EDIT: Ho notato che anche voi avete parecchio da fare ultimamente, ma visto che la conversazione tra voi players è morta potete farmi un post delineando le vostre intenzioni. Risponderò quando tutti avrete postato, perciò per il prossimo giro non vale la regola delle 24h (come da un paio di settimane a questa parte!)
  6. Tamara interviene nuovamente: "Distruggere il libro potrebbe mettere fine alla caccia, ma non ai nostri problemi. In compenso anche se uccidendo il drago lady Kara dovesse opporre resistenza, la legge dell'isola è chiara: il sovrano può revocare titoli e proprietà e gli altri nobili sono ancora molto attaccati alle tradizioni. Abbandoneranno gli intenti rivoluzionari appena un nuovo re siederà sul trono."
  7. Ragazzi quest'estate è particolarmente piena, non me l'aspettavo proprio. So che abbiamo appena iniziato ma vi devo chiedere sin da subito un pochino di pazienza perché probabilmente quello che sforerà in primis la regola delle 24h sarò probabilmente io. Vi assicuro che da settembre la mia frequenza supererà anche il singolo post giornaliero, ma per ora non posso darvi garanzie sulla mia frequenza. Altresì non voglio postare con una riga striminzita, ho in mente cose molto belle e ci tengo a farle come si deve. Sarete ripagati della vostra temperanza, ve lo assicuro.
  8. "Oh no, quelle sono missioni per i Pionieri. Il tuo compito è trovare qualcosa lì fuori." cosa? Naesala non ha in mente qualcosa in particolare, sta a te trovare la tua strada e il tuo obbiettivo in un mondo così vasto. Nessuno ti chiede di arrivare fino a Saramar e portare la testa di un arcimago malvagio fin qui, visto che già Capo Ventura è piena di opportunità per chi le sa cogliere. Basta iniziare dal basso, come fanno tutti. Un incarico, una piccola impresa che possa fare la differenza. Non devi essere per forza un eroe, almeno non da subito: basta provarci un po' alla volta.
  9. Le capanne non sono abitazioni, di questo ne sei certa. Probabilmente appartengono a qualche razza marina umanoide che li usa come adornamenti sacri per le "entrate" alla loro colonia sotterranea. Ti muovi non troppo silenziosa, ma non hai timore di guardare nell'abisso: e sai cosa si dice, no? Che se guardi dentro l'abisso...questo guarderà dentro di te. Ti accorgi di una presenza alle tue spalle apparsa dal nulla. Un elfo dalla pelle bluastra ti sta osservando con fare curioso, in silenzio. Non sai come non hai fatto a vederlo prima: forse si stava nascondendo?
  10. Domani dovrebbero essere pronti, Arrigo permettendo. Ce li ho segnati, ma non li trovo adesso, appena il giorno di gioco finisce li riceverai e te li elencherò.
  11. "Circa tre settimane fa nei pressi della Cintura d'Onice, ma abbiamo ricevuto solo ora la notizia. La Cercascogli è appena rientrata con l'equipaggio sopravvissuto. Ora lo so che era tua amica, ma davvero, non fare niente di avventato-" troppo tardi. Sei già uscito dalla sua stanza con una sola idea in mente, quella di trovare coloro che a quanto pare vanno a caccia dei tuoi simili e dar loro la giustizia che meritano. E da dove iniziare se non dalla nave che ha ospitato Seline negli ultimi dodici mesi? La Cercascogli è un brigantino non particolarmente moderno, né armato, né più veloce dei suoi simili. Eppure ha una lunga storia di vittorie ed imprese grazie alla sua enorme fortuna e a una sfilza di grandissimi capitani, dal timoniere della Eurus Besnik, alla tua amica recentemente scomparsa. Raggiungi il molo vecchio alla fine delle banchine sul porto, dove un grosso capannone al limitare della città ospita le navi necessarie di riparazioni. Alcune sono irrecuperabili e lasciate a marcire in un angolo, o smontate per recuperarne i pezzi, ma altre invece sono in bella vista, una tra tutte quella che stai cercando. La nave è lì, di fronte a te, fuori dall'acqua sospesa a un metro da terra tramite alcune impalcature. Ha la chiglia per metà ancora incrostata di alghe e licheni, non possiede più le vele e attorno al relitto ci sono alcuni attrezzi e assi di legno lasciate lì in attesa di essere riprese la mattina dopo. Così su due piedi non riesci a individuare nulla di strano nella nave. E' reduce di molti viaggi, ma non ha danni evidenti di combattimento. Te ne vai presto di lì dirigendoti invece alla Taverna del Cigno, dove il bugbear Barut è ben felice di aiutarti nella tua ricerca vista la quantità di monete che sganci in quel luogo settimanalmente. Ciò che ti risponde - sempre educatamente! - è che c'è fermento tra le bande di piccoli ladruncoli perché un nuovo signore del crimine è asceso al potere e stavolta sembra intenzionato a radere al suolo la Loggia una volta per tutte. La cosa non ti spaventa: nessun criminale da quattro soldi può scalfire la più potente gilda del continente; il tipo si dice sia un halfling che ha iniziato col contrabbando, ma il suo nome è ignoto. Dicono che vada spesso in giro con un cappuccio rosso, e nulla più. La serata giunge al termine e puoi finalmente tornare nella tua stanza; sei esausto, e all'indomani ti aspetta una giornata piena.
  12. "La cena...la cena. Sì, la cena." il goliath è fattissimo. "Attento ai folletti malvagi che vogliono i miei spiedini di aringhe." onestamente è piuttosto improbabile che esistano folletti qui in mare aperto, e sei sicuro che le aringhe non facciano parte del carico di cibo che avete imbarcato qualche settimana fa; la cucina, un angoletto della cambusa con una grande pentola, un mestolo e delle braci, è in prossimità del castello di poppa. Tra i viveri trovi soltanto quattro ingredienti: sale, merluzzo essiccato, patate e una quantità incredibile di origano. Cosa ci farai?
  13. Gli occhi dell'elfa diventano due fessure che ti scrutano dall'alto in basso alla ricerca di qualcosa in te - che però non sai nemmeno tu cos'è. "Non c'è un rito d'iniziazione, né una prova stabilita. Devi provare il tuo valore da solo, devi convincere un membro del Consiglio Ristretto della tua validità ed aspirazione. Sta a te scegliere il tuo test." Naesala sorride. "Mi pare strano perfino che tu voglia diventare Pioniere ora, quando è da tempo ormai che frequenti questi ambienti...eppure solo adesso mi chiedi di far parte della Loggia."
  14. "Non ho mai avuto per le mani quel tomo, né so se ne esiste una copia rispetto a quella in possesso dei ribelli." mormora Tamara pensierosa. La ciurma ha da tempo lasciato a voi le vostre noiose discussioni ed è tornata ad avvicendarsi nelle faccende di bordo. Ci sono lanterne da accendere e cime da sbrogliare.
  15. "Fidati, Naesala ci ha provato con ogni mezzo magico disponibile, ma tracciare Kiltus è impossibile da quando ha superato la Cintura d'Onice." Kilash mette il giornale da parte. "So che eravate amici, e voglio trovarlo tanto quanto te, ma forse dovresti pensare di più alla tua incolumità che a quella di mio fratello. I Mastini d'Avorio ne hanno presi altri sei l'altro ieri, e nemmeno Seline è riuscita a impedirlo...che Valkur l'abbia con sé." I Mastini d'Avorio sono un gruppo di bracconieri che cattura e vende razze esotiche - come Gnor, Tabaxi, Doppleganger, talvolta Goliath. La Loggia ci ha già avuto a che fare in passato, ma i loro membri sono tutti professionisti avidi quanto scaltri. Per quanto riguarda Nero, ricordi bene com'è andata: diede fuoco al palazzo del governatore per fuggire alla sua esecuzione e poi si fece catturare dalla Loggia; tramite accordi a te ignoti riuscì a farsi prendere nella Settima Spedizione, e dopo un anno in carcere partì con loro esattamente un anno fa. Non hai mai capito perché Kiltus lo abbia portato con te, ma subito dopo la proclamazione dei membri il mezzelfo partì per il sud e tornò solo alla vigilia della partenza della Eurus.
  16. Il capitano aveva ragione: uno che vive in posto così lontano dall'epicentro della Loggia difficilmente sa cosa accade altrove. Non sai nulla in proposito delle vicissitudini di cui parlava Noah. Il mastro carpentiere è un goliath di nome Bulwark che passa la quasi totalità del suo tempo a fumare erba pipa sottocoperta. L'odore acre di fumo investe ogni locale interno alla scocca a causa di questo vizio, ma a nessuno sembra importare più di tanto - capitano escluso, s'intende! -- forse perché i marinai di tanto in tanto scroccano una o due manciate per sigarette improvvisate con foglie di tè o carte nautiche obsolete. Quando giungi a destinazione, Bulwark sta fissando il vuoto aspirando ampie boccate da una pipa più lunga del comune. Vestito di tutto punto come un ufficiale di bordo, fa quasi ridere vedere un tipo della sua stazza in abiti umani. "Un lavoro, ragazzo?" la sua voce è profondissima ed estremamente lenta. "Potresti aiutarmi a pelare le patate. Sono anche il cuoco, dopotutto..." pessimo, speri davvero che non costruisca navi con la stessa bravura con il quale dà forma al brodo insipido che bevete ogni sera.
  17. Di una cosa sei sicura: non sono capanne di pescatori. Ognuno di questi piccoli edifici è un riparo costruito sopra uno di questi buchi nel terreno che oltre un certo punto sono pieni d'acqua salata - forse gallerie che conducono in qualche luogo sottomarino? Certo ci vorrebbe una bella dose d'incoscienza a ributtarti lì in mezzo dopo la tua ultima brutta esperienza. Le torce sono poste nei pressi di tutte queste capanne disposte quasi a casaccio ma non lontane più di sei metri l'una dall'altra. Attraversate da una sorta di sentiero scavato nella roccia, terminano quando il terriccio diventa predominante sulla sabbia e sulla roccia, a circa venti metri a nord da dove ti trovi adesso. Non c'è nessun segnale, nessuna indicazione sul posto, nemmeno una pietra miliare che indichi la strada. Quegli edifici, le cui entrate sono adornate di amuleti marini - denti di squalo, alghe, conchiglie, stelle marine - sono l'unica parvenza di civiltà lì intorno.
  18. "Se lo chiedono tutti, Raftal." Kilash sospira la risposta con nostalgia. C'è suo fratello, su quella nave. "Ogni Spedizione parte con a bordo i migliori tra noi, e costa una fortuna. Le ultime tre sono partite nell'arco di dieci anni, prosciugandoci di risorse, Pionieri...e speranze. Non dovrei dirlo, ma siamo proprio in una brutta situazione." gli occhi del capomastro si soffermano su una copia fresca di stampa della gazzetta cittadina poggiata distrattamente in mezzo agli altri documenti. La stampa vi sta massacrando: e come dar loro torto? A bordo della Tramontana, della Zacinta e della Eurus c'erano anche non-Pionieri (mozzi, armigeri, etc) le cui famiglie sono rimaste qui a Capo Ventura e dintorni, addolorate dalla scomparsa dei propri cari e - come spesso succede in questi casi - indignati con la Loggia poiché ritenuta responsabile di tutto. E non è forse compito di un giornale cavalcare l'onda e dar voce alle opinioni dei cittadini? "Oh, scusa se ti annoio. Tu hai già i tuoi problemi a cui pensare." non sai di quali problemi parla, ma forse ha a che fare con la quantità di roba accumulata vicino a lui.
  19. "Audace come gli Shardmoon!" commenta divertita Naesala guardandoti da capo a piedi. Porta un dito sulle labbra tinte di viola acceso come le sue unghie e batte ritmicamente il tempo alla ricerca di una soluzione. "Essere Pioniere non è una passeggiata. Il prezzo per una vita di avventure è donare la tua intera esistenza alla Loggia. E' come la vita militare, ma con meno congedi, meno battaglie, più oro e più trappole. Inoltre non tutti sono adatti...dovrai dimostrare di esserci necessario. Dunque, cosa vuoi fare?"
  20. "Capisco." di nuovo, la maschera elfica di lady Tamara è tutto ciò che vedete delle sue emozioni, fredde e placide come un lago d'inverno. "Comprendo inoltre perché i nostri defunti sovrani abbiano preferito lasciarci nell'ignoranza piuttosto che condividere il peso della consapevolezza di così tanti pericoli. Riguardo a voi, il mio giudizio è sospeso: dipende da come agirete in questa faida. Nel migliore dei casi, i vostri sforzi saranno ampiamente ricompensati e vi considererò miei alleati." Sorvola sulla parte peggiore proprio quando il cerchio di verità termina il suo effetto. "Non ho altre domande per voi, né posso aiutarvi più di quanto abbia fatto finora. Se lady Kara si rifiuta di venire a discutere, anche al mio cospetto non avremmo niente da dirci; perciò pare proprio che l'unica opzione rimasta sia di uccidere il Cornotonante, e solo voi avete abbastanza audacia e potere per farlo. Il futuro dell'isola è nelle mani di voi stranieri." Quest'ultima frase l'avete sentita innumerevoli volte; siete Pionieri, è questo quello che fate. Andare in luoghi lontani per sistemare le cose, e talvolta incasinarle più di quanto lo siano già. Tamara fa qualche passo indietro e resta in silenzio.
  21. "Tuo zio." asserisce Naesala quando esponi la tua teoria, per niente convinta dalle tue fonti. Eppure il tuo ragionamento non è poi così astruso: quando nomini la Eurus il coefficiente dell'attenzione per il tuo discorso sale alle alle stelle. "La Loggia è un momento molto critico, signor Kydar. Ogni azione che compiamo dev'essere ben calibrata e soppesata perché mai come ora rischiamo di perdere molto; forse non dovrei parlarne apertamente a un non-Pioniere, ma ormai è sulla bocca di tutti: basta aprire il giornale odierno e..." Naesala fa spallucce "Il Gran Maestro Kerberos ha ordinato di cessare ogni iniziativa privata e di sfruttare solo gli incarichi di scorta e protezione. Mi dispiace, non hai avuto fortuna nemmeno questa volta." l'elfa sembra autenticamente dispiaciuta. "La consultazione della biblioteca è autorizzata solo ai Pionieri o a coloro che possiedono una lettera di raccomandazione di un'autorità riconosciuta. Mi dispiace, Tholin. I tuoi zii erano tra i Pionieri più nobili e audaci che abbiano varcato queste soglie maledette, e vorrei che sapessi che il loro lavoro per noi è stato di massima importanza e perciò li rispettiamo profondamente. Ma dura lex sed lex, il Gran Maestro non transige sulle autorizzazioni."
  22. "La navigazione...la navigazione! Come vuoi che proceda se ho un branco di incapaci a bordo? Uno schifo! Ecco come procede: UNO SCHIFO! Siamo in ritardo di quindici minuti sulla tabella di marcia, il ponte è ancora pieno di lordume e come se non bastasse i mozzi si lamentano! Come farò a rispettare le scadenze se la Loggia continua ad affidarmi questi idioti scapestrati?! EH? EEEH?!" il capitano Noah ignora completamente i tuoi commenti sul tempo e continua a urlarti contro cercando risposte che non hai - ma poco importa: anche se ce le avessi non ti darebbe comunque il tempo di rispondergli. "Sì, tu mi sembri un tipo in gamba. Da quando sei salito non mi hai dato problemi..." i tuoi modi gentili lo mettono di buon umore (si fa per dire!) e gli sciolgono la lingua. "Mi hanno richiamato per imbarcare il capofamiglia dei Syvis, sua eccellenza Astolfus, diarca di Capo Ventura da quando...beh, da quel giorno in cui-" esita, poi ti guarda in faccia: "Non so quanto sai delle vicende dello scorso anno...immagino niente, va beh! Quanto ti possono interessare le tragedie di una città così lontana dalle tue terre? Comunque dobbiamo essere pronti! Ora, dimmi: cosa sai fare su una nave? Sai cazzare senza farti prendere in testa dall'angolo di scotta? Sai orientare il pennone? O sei più tipo da sottocoperta? Perché in tal caso abbiamo ratti a bordo e-" Noah si interrompe, come se si fosse accorto di aver detto qualcosa di offensivo. "Non volevo dire che...beh, visto il tuo lingnaggio...insomma, trovati qualcosa da fare!" taglia corto, facendo sciò sciò con le mani.
  23. La sabbia si annida nei tuoi capelli bagnati, mentre il sale pizzica sulla pelle asciutta ormai da un po'. Ti viene da tossire, da sputare ancora qualche sorso d'acqua salata che hai ancora in corpo. Ti accasci da un lato, e poi finalmente riapri gli occhi: di fronte a te c'è il viso orripilante della creatura che ti ha attaccato; sobbalzi ma questa è ormai inerme, poiché la testa gli è stata rimossa chirurgicamente dal corpo. Ti trovi su una spiaggetta non lontana da poche casupole di legno costruite su di un terreno roccioso a tratti "bucato" da cavità naturali che dal terreno sprofondano nell'oscurità. Un paio di torce illuminano debolmente la zona fino al sentiero che porta a nord e almeno per ora sembri essere l'unica sopravvissuta, se escludiamo la Incubo trascinata sulla spiaggia a qualche metro da te.
  24. Tra i tanti oggetti accatastati ne riconosci alcuni: una vecchia tessera di legno con inciso un serpente che si mangia la coda, un simbolo alchemico noto a tutti gli erboristi, un cappello tricorno appartenuto al capitano Seline d'Autremont, una mezzelfa a cui era stato affidato il brigantino Cercascogli. Se il cappello è lì, forse la Pioniere non ha fatto una bella fine. Un coltello di fattura Gnor. Sembra nuovo di zecca. Un Guanto Parlante, oggetto sacerdotale molto antico: si dice ne esistano solo pochi esemplari, reliquie della mitica città sommersa di Minos. La tua colonia ne possiede uno quasi identico che custodisce gelosamente. Kilash allunga una mano per prendere la lista che gli hai portato, mentre con l'altra ti allunga duecento monete d'oro in uno scambio equivalente. "Finalmente! Ora la guardia cittadina ci deve un favore, che so esattamente come riscuotere..." Kilash prende una pergamena sigillata e te la dà insieme alle monete. "Appena esci mi faresti il favore di consegnarla ad un hin messaggero? Sapranno loro dove portarla." poi si prende un attimo per guardarti da cima a fondo. "Dormi bene, Raftal?"
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.