Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Mettere in Piedi una Campagna nei Reami

Articolo di Ed Greenwood del 11 Ottobre 2019
Giocare ad avventure one shot, così come fare binge-watching di una bella mini-serie televisiva, può essere divertente, ma prima o poi qualsiasi giocatore di GDR vorrà provare una campagna, una serie di avventure interconnesse in cui la posta in gioco - e si spera anche le ricompense - possano essere più alti. Più tempo trascorso insieme agli amici, facendo di più e più a lungo. Molte campagne finiscono per esaurire il carburante e svanire, ma altre vanno avanti letteralmente per decenni costruendo, si spera, ricordi piacevoli (e cos'altro è la vita, se non una collezione di ricordi? Quindi cosa stiamo realmente facendo mentre viviamo le nostre vite? Stiamo costruendo una collezione di ricordi!) delle serate trascorse con gli amici attorno a un tavolo da gioco.

Il che, dato che il luogo dove realmente vivo sono i Reami, mi porta al come impostare e gestire una campagna nei Forgotten Realms.
Non esiste un modo giusto o un modo sbagliato di giocare a D&D o di fare il DM o di condurre una campagna, ma vi voglio illustrare come l'ho fatto io e, soprattutto, perché.
Primo, per risparmiare tempo e confusione, creavo dei personaggi pregenerati, comprensivi di background, i quali erano tutti giovani che cercavano la loro fortuna e lasciavano le loro case, tutte situate nella stessa comunità, per la prima volta nella vita. Questo ci permetteva di saltare i momenti confusionari in cui bisognava capire quali fossero tutte le capacità da scegliere, e soprattutto mi permetteva di costruire "abilità di vita quotidiana" e un passato per ogni personaggio. Lasciavo che i giocatori potessero scegliere tra il doppio del numero di personaggi necessari (per offrire loro maggiori scelte di classe, razza, genere e background), e spesso il gruppo di PG includeva un personaggio di riserva, gestito da me come DM fino a quando era necessario: ogni volta che un PG moriva o diventava incosciente, quel giocatore usava la riserva per il resto della sessione, invece di essere escluso dal gioco.
Ed il passato di quei personaggi dava ai giocatori situazioni problematiche per i loro personaggi (come la reputazione della famiglia, faide in corso e debiti) che potevano essere sfruttate o ignorate, a seconda di come andava il gioco.
(Man mano che il gioco andava avanti, alcuni giocatori sicuramente avrebbero voluto provare altre classi, ed io mi ero già preparato sin dal principio per mandare i PG iniziali in pensione invece di farli morire gloriosamente o altro. Molti PG in pensione potevano in caso uscire dal pensionamento per fungere da rinforzi temporanei oppure potevano mettere in piedi esercizi commerciali consolidati o creare una famiglia, dalle cui fila potevano poi essere selezionati i PG futuri.)
Secondo, avevo fornito loro un piccolo Compendio del Giocatore: un breve riassunto di ciò che sapevano riguardo ciò che li circondava, completo di mappe ridicolmente incomplete (ovvero una piccola area conosciuta circondata da frecce che indicavano cose come: "Thay molto lontano in questa direzione" e simili) dei Reami con tanto di Hic Sunt Dracones. Questa era la loro "conoscenza comune iniziale", e sì, avevamo una Sessione Zero in cui tutti potevano tranquillamente esporre le loro domande e trascrivere le mie risposte ai loro quesiti che sorgevano dalla lettura del Compendio. I loro personaggi avrebbero anche potuto essere dei ragazzi innocenti, ingenui e con gli occhi spalancati dalla meraviglia che si avventuravano in un mondo grande e spaventoso ... ma "sapevano quello che sapevano" e i giocatori potevano usarlo come solida base da cui iniziare.
Terzo, avevo incoraggiato i giocatori a parlare immedesimandosi nei loro personaggi, tranne quando si interagiva tra giocatore e giocatore: "Mi passi quel d12, per favore?" O "Passami le patatine" o tra giocatore e DM: "Ho vissuto qui tutti la mia vita; ho mai visto questa persona / quel distintivo prima d'ora? ”.E avevo fatto estendere la cosa, a partire dall'inizio della prima sessione di gioco, ai "consigli di guerra" , in cui i PG discutevano su dove sarebbero andati e cosa avrebbero cercato di fare rimanendo sempre nel personaggio. Volevo che prendessero l'abitudine di scegliere il loro destino, così come fanno degli eroi che cambiano il mondo rispetto a dei ragazzi che reagiscono solo a ciò che il mondo fa capitare loro.
Sì, questo significava che dovevo dettagliare il mondo in tutte le direzioni (nelle immediate vicinanze, almeno) e avere varie avventure pronte all'uso, indipendentemente dai luoghi e dalle attività che avrebbero scelto, ma avevo già questo mondo vasto e complesso, che doveva solo essere rifinito con dei dettagli locali. (Questo, oltre alla necessità di rispondere a tutte le domande dei miei giocatori per anni e anni, è il motivo per cui avete dei Reami così profondamente dettagliati.)
Eppure tutta quella mole di lavoro valeva la pena di essere fatta, perché i giocatori, attraverso i loro personaggi, avevano la possibilità di scegliere.
Anche nella campagna "casalinga" dei Reami, dopo decenni di gioco, ho sempre incoraggiato questi "consigli di guerra" fatti rimanendo nel personaggio, momenti in cui i PG discutevano su dove andare e cosa fare, in modo che si sentissero padroni dei loro destini, non tirapiedi che venivano spinti di qua e di là da un potente Dungeon Master divino (o, peggio ancora, da un DM che si comportava in modo tale da sembrare l'avversario dei giocatori).
La vita è una serie di scelte morali, in fondo lo sappiamo tutti; organizzate le cose intorno al vostro tavolo da gioco in modo da dare ai vostri giocatori scelte morali da compiere tramite i loro personaggi, e le avventure AVRANNO PIÙ IMPORTANZA per loro, e quindi saranno più significative, successi ben più importanti del semplice "ammazza il mostro, arraffa il tesoro, via col prossimo dungeon."
Quarto, mi assicuravo che i giocatori avessero una serie di avventure tra cui scegliere, tra cui qualche bel massacro per sfogare le frustrazioni della vita reale e un mistero o due (perché tutti amano i misteri; sono seducenti, possono davvero interessanti se il mistero non deve essere risolto per ottenere la sopravvivenza o la libertà). Comprese alcune scelte che sembrassero facili rispetto ad avventure tipo "combatti il Grande Signore Oscuro."
Per le mie mini-campagne da biblioteche (giocate nelle biblioteche pubbliche in cui lavoravo, gestendo dei programmi per adolescenti, un pomeriggio alla settimana per 13 settimane consecutive), non avevo il tempo per lasciare che i personaggi dei giocatori vagassero in giro e scegliessero la loro prima avventura, quindi ho risolto con l'idea dei contratti di avventura. Il gruppo di avventurieri avrebbe iniziato a giocare nel Cormyr, avendo appena ottenuto un atto reale, che imponeva loro una condizione per la concessione dello stesso, che era l'unico modo legale in cui i PG potevano andare in giro armati nel paese. Questa era una missione primaria quindi, prima di cercare avventure in modo indipendente per conto vostro, voi, la nascente Compagnia dell'Unicorno o la Spada Azzurra o la Lama Luminosa, dovete completare prima questa missione (eliminare quei fastidiosi briganti o guidare i goblin fuori dalle colline attorno a quella valle di confine). Un compito del genere costringeva il gruppo di PG ad esplorare caverne o una rovina che i loro bersagli stavano usando come tana, ed ecco che un'avventura per rompere il ghiaccio era in corso...e poteva essere impostata per mostrare chiaramente una via verso diverse altre avventure, dando ai giocatori le loro prime scelte reali.
E gli avventurieri di successo, nella vita reale e nel gioco, cosa fanno? Cercano di ottenere il meglio dalle loro scelte.
Link all'articolo originale: https://www.enworld.org/threads/getting-a-realms-campaign-up-and-running.667087/
Read more...

Baldur's Gate: Discesa nell'Avernus è il prossimo manuale per D&D 5e in italiano

La Asmodee Italia ha aggiornato la pagina delle sue prossime uscite e ha rivelato quale sarà il prossimo manuale in arrivo per D&D 5e in lingua italiana: si tratta di Baldur's Gate: Discesa nell'Avernus (Baldurs Gate: Descent into Avernus), l'avventura nella quale i giocatori non solo potranno visitare la famosa città di Baldur's Gate, ma anche intraprendere con i loro personaggi una discesa nel primo livello dei Nove Inferi, l'Avernus.
Baldur's Gate: Discesa nell'Avernus, che è stato di recente protagonista di un evento ufficiale organizzato dalla WotC presso il Lucca Comics & Games 2019, è previsto per Gennaio 2020. E' importante tenere presente, tuttavia, che questa è al momento una data solo indicativa: in caso di imprevisti è possibile che la data possa slittare. Avremo maggiori informazioni sulla data di uscita definitiva quando saremo più vicini al momento della pubblicazione.
Se cercate maggiori informazioni su Baldur's Gate: Discesa nell'Avernus, potete leggere la recensione del manuale, gli articoli di anteprima e quelli di approfondimento che abbiamo pubblicato negli ultimi mesi:
❚ Recensione di Baldur's Gate: Discesa nell'Avernus
❚ Baldur's Gate: Descent into Avernus è la prossima avventura per D&D 5e
❚ Anteprima #1: Le stat della Infernal War Machine
❚ Anteprima #2: La mappa dell'Avernus e altre immagini
❚ Anteprima #3: Sommario e inizio Capitolo 1
❚ Diamo uno sguardo ai mostri dell'Averno
❚ Baldur's Gate: Discesa nell'Avernus - Come vendere la propria anima guadagnandoci
❚ Baldur's Gate: Discesa nell'Avernus - I nostri Oggetti Magici infernali preferiti
Qui di seguito, invece, potete trovare la descrizione ufficiale pubblicata sul sito di Asmodee Italia:
Dungeons & Dragons - Discesa nell'Avernus
Benvenuti a Baldur’s Gate, una città dove l’ambizione, la corruzione e l’omicidio dilagano. Avete appena iniziato la vostra carriera da avventurieri, ma restate subito coinvolti in un complotto che vi condurrà dalle ombre di Baldur’s Gate alle prime linee della Guerra Sanguinosa! Avrete abbastanza fegato da ritorcere le macchine da guerra infernali e i nefandi contratti contro l’arcidiavolessa Zariel e le sue diaboliche legioni? Riuscirete a tornare a casa sani e salvi quando sul vostro cammino vi attendono le sterminate forze del male dei Nove Inferi?
Lingua: italiano
Data di uscita: gennaio 2020


Read more...

Un sondaggio su D&D da parte di tre studenti di Game Design

Un utente di Dragons' Lair, @Lyadon, è uno studente di Game Design e come molti di noi è un appassionato di Gdr, in particolare di D&D. In occasione di un esame in Psicologia, dunque, lui e due suoi compagni di università hanno deciso di realizzare un sondaggio dedicato proprio a Dungeons & Dragons, in modo da studiare ciò che i DM e i giocatori cercano in questo gioco di ruolo. Se volete dare il vostro contributo, così da aiutarli a ottenere un buon numero di risposte da presentare al loro esame, questo è il link al loro sondaggio, del tutto anonimo e creato tramite Google Form:
https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSdQnB2jYGktod2tBZb58Sfq7iMYevBcKTaZLXzTZx_OCqAasw/viewform?usp=sf_link
Il sondaggio è purtroppo disponibile solo in lingua inglese, in quanto gli autori hanno voluto cercare di ottenere risposte anche dai giocatori provenienti dal resto del mondo. Se, comunque, per voi non è un problema e desiderate dare il vostro contributo affrettatevi, perchè Lyadon e i suoi amici dovranno presentare al loro professore i risultati definitivi questo Venerdì 15 Novembre 2019, giorno dell'esame.
Read more...

Come Risolvere Tutti i Problemi con La Magia

Articolo di J.R. Zambrano del 05 Novembre
Essere un utilizzatore di magia in D&D è, genericamente parlando, fantastico. Laddove le classi con una predisposizione più marziale come il guerriero o il ladro danno il meglio di sè in un combattimento, voi vi concentrate sulla risoluzione dei problemi. È solo che la maggior parte delle volte, il problema da risolvere è che una dozzina di cultisti vogliono evocare il loro malvagio benefattore nel vostro mondo, nulla che una Palla di Fuoco non sia in grado di gestire. Ed è fantastico, ma una volta che smettete di preoccuparvi di infliggere danni e, invece, guardate ai modi in cui gli utilizzatori di magia possono spostare l'intero paradigma di un incontro (che sia di combattimento o altro), le cose cambiano. Ecco alcuni grandi incantesimi di utilità che fanno esattamente questo.
Scassinare

Le serrature non potranno mai fermarvi. Avete una porta chiusa a chiave che dovete attraversare? Non aspettate che il ladro del vostro gruppo faccia un tiro sopra il 3, basta che usiate Scassinare e voilà, è aperta. Inoltre Scassinare riesce a fare cose che un set di attrezzi da scasso non può fare. Aprire una porta bloccata con una sbarra dall'altro lato, disfarsi delle manette, liberare dei prigionieri, liberare sé stessi, il tutto in un istante. Ed è solo verbale, quindi è difficile da bloccare.
Purificare Cibo e Acqua

Preoccupati dagli intrighi di palazzo? Con questo incantesimo neutralizzerete il veleno da tutti i cibi e le bevande entro la sua area di effetto. Non fatevi prendere alla sprovvista dal vecchio trucco del sonnifero nel montone. Oppure se state combattendo e i vostri nemici stanno avvelenando le loro armi, provate a prendere nell'area di effetto le loro fiale e vedete se riuscite a convincere il vostro DM a fare in modo che diventino acqua. Inoltre, con questo incantesimo non dovrete mai preoccuparvi per le malattie, quindi sarete al sicuro dal cibo avariato.
Nube di Nebbia

Questo incantesimo è utile dentro e fuori dal combattimento. Create una nebbia fitta e lattiginosa che oscura pesantemente un'intera area. Usatela per intrufolarvi in un'area senza farvi notare, muovendovi come ombre nella nebbia. Oppure usatelo nel bel mezzo di un combattimento per dare a tutto il gruppo la possibilità di nascondersi nella nebbia e attaccare i nemici senza essere visti, ma vi verrà il mal di testa nel cercare di distinguere cose e persone in mezzo ad un'area pesantemente oscurata. La cosa migliore che fa questo incantesimo è bloccare tutto ciò che necessita di vedervi per funzionare (come gli incantesimi che colpiscono un bersaglio che deve essere a vista), il che è perfetto. Ma attenti a non distrarvi e cadere dalle nubi...
Estasiare

Dovete oltrepassare una guardia non visti oppure preparare un'imboscata o ancora allontanarvi da un'area senza essere fermati? Con Estasiare il vostro incantatore diventa il centro dell'attenzione dei presenti, il che fornisce ai bersagli (che sono scelti, senza limiti di numero, in un'area di 18 metri) svantaggio ai tiri di Percezione per notare chiunque eccetto l'incantatore.
Invisibilità/Invisibilità Superiore

Parlando di non essere visti, Invisibilità (e la sua versione migliorata) vi apre così tante opzioni. Fintanto che non attaccate o non lanciate un incantesimo avete un'intera ora durante la quale nessuno vi può vedere. Avrete comunque bisogno di un buon punteggio di Furtività, visto che D&D funziona in modo strano, ma questi incantesimi vi aprono veramente un mondo intero. Infiltratevi nel campo nemico, scoprite dei piani segreti, attraversate come dei fantasmi il dungeon per rubare il vostro obiettivo e non rischiate i vostri punti ferita contro i giganti. Questo incantesimo fa veramente di tutto.
Volare

Lanciatevi nel cielo infinito. Questo è un incantesimo di 3° livello che, ancora una volta, risolve tantissimi problemi. Non riuscite a raggiungere qualcosa? Avete un baratro da attraversare? Preoccupati di essere colpiti in un violento combattimento in mischia? Volare vi mette fuori dalla portata di tante cose, ma al contempo vi mette a portata di mano il mondo. Arrampicarsi e camminare diventano azioni irrilevanti per 10 minuti. Usate Volare per atterrare su un tetto. Entrate di soppiatto con Invisibilità. Aprite la porta del castello con Scassinare: siete un team d'assalto in un solo mago.
Modificare Memoria

Se volete davvero stressare il vostro DM, però, Modificare Memoria è un modo fantastico e moralmente ambiguo di incasinare le cose. Potete modificare la memoria delle ultime 24 ore di una creatura. Cancellate un errore. Date il via ad una guerra. Fate in modo che il re vi dichiari dei nobili. E man mano che lancerete incantesimi a livelli sempre più alti potrete influenzare eventi sempre più passati: fate redimere il cattivo della campagna facendogli dimenticare l'incidente che lo ha portato ad essere malvagio oppure diventate gli arcinemici della vostra ambientazione grazie al vostro controllo mentale. Ad ogni modo, benvenuti nel Mondo del Raggiro.
Destriero Fantomatico

Volete viaggiare più velocemente in tre ore di quanto la maggior parte delle persone riesca a fare in un giorno? Con Destriero Fantomatico potete. Evocate un cavallo, viaggiate a 15 km all'ora (o 20 a passo veloce) e viaggerete dell'equivalente di una giornata in metà del tempo. Lanciatelo più volte e sfrecciate per il continente senza far inferocire i fan in merito all'estensione di Westeros.
Ci sono un sacco di incantesimi di grande utilità là fuori. Questi sono alcuni dei migliori, ma ora lo chiediamo a voi.
Quali sono i vostri incantesimi di utilità preferiti?
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/11/dd-you-can-solve-every-problem-with-magic-the-best-utility-spells.html
Read more...

Grandi Cambiamenti in Arrivo per i Forgiati

Articolo di J.R. Zambrano del 04 Novembre
I Forgiati sono uno dei contributi più iconici che Eberron ha aggiunto al mondo di D&D. Questa razza di soldati magici senzienti, originariamente creati per combattere fino a quando non hanno iniziato ad assumere una coscienza e a provare delle emozioni, come se fossimo in un universo cinematografico di Corto Circuito, ha colpito molte persone per svariate ragioni. C'è chi ama interpretarli per scoprire cosa significhi avere un senso per la propria vita o trovare un obiettivo per la propria esistenza, ma c'è anche chi vuole semplicemente giocare dei fantastici robot magici con dei rivestimenti corazzati e delle armi integrate, in grado di fare molto male senza dover spendere 1500 mo su un'armatura di piastre.

Uno degli aspetti più controversi dei Forgiati nella loro versione della Wayfinder's Guide to Eberron è il modo in cui funzionano le loro armature integrate.

Scegliete una di queste tre opzioni dopo un riposo lungo, in base a ciò di cui avete bisogno. Molte persone si sono chieste come funzionasse, ma il vero problema è il rivestimento "Armatura Pesante", che scala con il vostro bonus di competenza. E' senza alcun dubbio il metodo migliore per ottenere un'alta CA: potete iniziare con CA 18, facilmente aumentabile a 20 con uno scudo, o anche più in base ad un'eventuale stile di combattimento. E non fa altro che crescere da lì.
Ci sono stati lunghi dibattiti e calcoli sulle costruzioni teoriche legate a quanto si sarebbe potuto alzare la CA con questa opzione, nonostante un'alta CA sia molto meno importante di quanto sembri; la vera chiave del successo nei combattimenti di D&D sta nel fare un grande numero di attacchi e nell'avere molti punti ferita, aspetti che risultano più importanti rispettivamente di un alto tiro per colpire e di un'altra classe armatura. Eppure, anche considerando questi aspetti, quell'approccio alla CA era comunque considerato sbilanciato.

Stando ad una recente intervista con Jeremy Crawford, lo sviluppatore capo delle regole per D&D 5E, queste opzioni sono state eliminate. La protezione integrata è stata abbandonata (probabilmente per via di questi problemi) in favore di un bonus fisso di +1 alla CA, in aggiunta all'eventuale bonus già offerto dall'armatura. Ma questo non è l'unico cambiamento che arriverà con Eberron: Rising from the Last War. Sono scomparse anche le sottorazze dei Forgiati. Avevamo, infatti, tre tipi di Forgiati: Esploratore (Scout), Juggernaut e Inviato (Envoy) ognuno con una sua specializzazione (esploratori, soldati e specialisti). Ora avete solamente una serie di "opzioni di personalizzazione", che probabilmente includeranno alcune delle capacità iconiche presentate in precedenza (sto guardando a voi, strumenti integrati), ma non sappiamo altro sul funzionamento dei Forgiati.

Un'altra informazione chiave menzionata nell'intervista è la focalizzazione sull'impatto dell'Ultima Guerra, aspetto che trovo molto interessante. Il GdR ha fatto passi da gigante negli ultimi quindici anni e sembra che stiano usando un nuovo approccio per fare in modo che Eberron risalti in mezzo al resto delle opzioni. Anche l'idea di quanto sia possibile fare con la "tecnomagia" è cambiata: i fan di Adventure Zone riconosceranno immediatamente gli ascensori magici, ma potreste vedere anche delle pubblicità illusorie alla Blade Runner.

Penso che una buona fonte di ispirazione possa essere il mondo di Avatar: La Leggenda di Korra, con il suo approccio da "fantasy industrializzato". In ogni caso, ci sono molti altri cambiamenti in arrivo con la versione finale di Eberron: Rising from the Last War e terremo gli occhi aperti per qualunque altro dettaglio. Quindi continuate a seguirci in attesa della pubblicazione del manuale.
Cosa ne pensate dei cambiamenti ai Forgiati? Fatecelo sapere nei commenti e... buone avventure!
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/11/dd-big-changes-to-warforged-in-eberron-rising-from-the-last-war.html
Read more...
Bomba

Capitolo Diciotto - Riunioni ed unioni di sangue

Recommended Posts

Capitolo Diciotto – Riunioni ed unioni di sangue

La specchioconferenza annunciata da re Augustus Mac-Tir di Garnia e Sophia Von Gebsatell di Glantria si svolse nelle rispettive sale riunioni, eleganti ambienti con un tavolo in marmo levigato e comode sedie imbottite. In ognuna di essa era stata posta un grande specchio grande come un tavolo, cinto da una cornice dorata e accuratamente posto su una delle pareti, in modo che coloro che fossero stati seduti alle sedie che facevano capo al tavolo delle riunioni, avrebbero potuto osservare con un lieve movimento del capo i propri interlocutori distanti centinaia di chilometri.

Tutti gli eroi di Firedrakes erano riuniti (più alcuni nuovi ingressi), in aggiunta alla contessa Sophia, che rappresentava Glantria, e a Re Augustus Mac-Tir di Garnia. Coloro che si trovavano nella Lega di Ilitar però non erano soli con il re: oltre a lui si trovavano il principe Derbel Von Gebsatell, fratello della contessa Sophia, e la sua futura sposa Marie Antoinette Ivarstill di Garnia. Vi era inoltre un elegante tiefling che si presentò come Mordecai, maestro degli intrighi di palazzo, oltre ai lord rappresentanti di Arcoria e Acquastrino, le due casate maggiori della Lega di Ilitar dopo Garnia. I lord si sarebbero presentati in seguito.

La comunicazione magica garantita tra gli specchi si dimostrò essere di ottima qualità, tanto che in più di un'occasione i presenti ebbero l'impressione di trovarsi faccia a faccia con le proprie controparti.

A parlare per primo fu Augustus Mac-Tir, il sovrano di Garnia. Egli sembrava dimostrare più dei suoi sessant'anni, le rughe ben evidenti, ma gli occhi ancora vispi e la mente veloce

Augustus Mac-Tir

Spoiler

image.thumb.jpeg.c5d56f3cf0e5305a173e8193b15bf2db.jpeg

Contessa Sophia, nobili presenti. Ciò che è accaduto la scorsa notte ha portato gravi conseguenze qui nella Lega di Ilitar. Una delle nostre casate maggiori, i Mavrocordat di Valleverde, hanno cercato di assassinarmi, mettendo a rischio l'integrità di ciò che in decenni abbiamo costruito a fatica Mordecai e Lord Ivarstill annuirono. Quindi il re proseguì Ma il tentativo è fallito, grazie all'intervento dei rappresentanti di Glantria, cui tutti dobbiamo un ringraziamento, i quali hanno peraltro eradicato anche l'ultimo membro di una corrotta famiglia che si era votata alla Xorvintaal.

A quanto pareva, Sophia e Augustus avevano svolto un intensivo scambio di informazioni.

Ma la situazione è lungi dall'essere risolta disse Sophia Von Gebsatell, dopo aver tossito. Pur nella sua malattia che la stava lentamente consumando, ella era forse una delle donne più influenti del Continente Occidentale. Famosa per la sua bellezza, Sophia era conosciuta anche per la sua bontà d'animo e il piglio deciso quando la situazione lo richiedevano. In molti ritenevano che ella sarebbe stata una sovrana ideale per Firedrakes.

Sophia Von Gebsatell

Spoiler

image.thumb.jpeg.36cedd52d389b46b99ca63748eea38d7.jpeg

La Xorvintaal continua ad essere una minaccia e la Lega di Ilitar non può più rimanere neutrale, poiché quello che avete subito è un atto di guerra puntualizzò.

Lo è ammise Augustus, che quindi rivolse uno sguardo verso uno dei nobili, prima di tornare verso i presenti Abbiamo pensato, erroneamente, che l'avidità dei draghi cromatici avesse un limite. Che essi non avrebbero valicato il Mare delle Meraviglie per cercare una difficile guerra. Eppure ciò è accaduto, sebbene alcuni dei miei più fedeli lord avrebbero potuto anticipare i tempi.

Un uomo si alzò, presentandosi come Constantin Draconis, signore di Acquastrino e fratello del padre di Clint Draconis, uno degli eroi presenti. Egli era basso e un po' tracagnotto, con folti baffi e una chioma fluente. Ma i tratti da drago che si dicevano essere sempre presenti nella famiglia erano visibili in lui, nelle scaglie sulla fronte e sui capelli color rame

Constantin Draconis

Spoiler

image.jpeg.ed411047c952677c225e753ad126a087.jpeg

Mio re, lei può comprendere le mie ragioni. Acquastrino è il territorio più a sud, confinante direttamente con la Savana. Nell'interesse di mantenere la giusta neutralità, laddove i rapporti tra i nostri regni erano buoni con Glantria, sembrava a me giusto tenere dei canali di comunicazione aperti con i rappresentanti del Katai e dell'esercito di Masato Ishibura, forse uno dei conquistatori più talentuosi della storia disse Non prendiamoci in giro, dobbiamo ammirare le sue qualità di stratega, per quanto il suo regno basato sul sangue e il dolore non sia certo approvabile. Ma io non volevo che la guerra raggiungesse me, le mie figlie, mio nipote Constantin lanciò un'occhiata a Clint e ai sudditi del mio regno. Siamo amici della Savana, accogliamo anche da lì esuli e abbiamo aiutato la qui presente Sharifa disse indicando la lucertoloide che si era unita alla riunione Di esporre il suo caso qui, a beneficio di tutti noi.

Una giovane donna, seduta a fianco a Constantin, si alzò in piedi. Ella era peculiare, una bellezza oscura cui metà del viso e il braccio sinistro recavano scaglie color verde smeraldo. Un singolo corno era visibile tra i suoi lunghi capelli corvini Il mio nome è Calixtria Draconis, figlia di lord Constantin disse presentandosi

Calixtria Draconis

Spoiler

image.thumb.jpeg.ca907813d7dc5f9ab88b5f697afcf4d1.jpeg

Per quanto le mie parole possano sembrare di parte, come potrebbero non essere altrimenti, vorrei ribadire come l'interesse di Acquastrino fosse unicamente per la Lega e i suoi abitanti spiegò Quando siamo stati coinvolti nel sanguinoso complotto di ieri notte, noi abbiamo combattuto al fianco vostro e mia sorella Vixenia, ora assente per le ferite riportate, ha rischiato la vita. Spero che ciò sia tenuto in conto.

E' tenuto in conto rispose Augustus Mac-Tir Le informazioni che mi sono state passate tramite ignoti non evidenziano un complotto. Non avete agito nell'illegalità e non vi sarà un processo il re sollevò però un indice, come ad ammonire i nobili di Acquastrino Tuttavia non perdonerò altri gesti diplomatici al di fuori della mia supervisione

Constantin Draconis annuì Al servizio vostro e della Lega disse Con tutti i mezzi che saranno necessari.

Il re parve soddisfatto dalla risposta, sebbene il suo sguardo indugiò di tanto in tanto sui Draconis, Clint compreso Al momento la Lega di Ilitar deve affrontare due questioni: una politica e una militare. Quella politica, forse quella più semplice, riguarda la gestione di Valleverde. Con la morte di Rilian Ascharon, cugino degli ex-regnanti, non vi è in vita nessuno con un legame di sangue per regnare su quelle terre. Diversi lord hanno già avanzato richieste e, per evitare una guerra, stabiliremo nelle prossime settimane una spartizione del territorio e dei benefici commerciali per le terre non confinanti.

La seconda riguarda il sud. La sciamana Sharifa mi correggerà se sbaglio disse il re Ma Tyrigaryanthilax, detta il Flagello Blu, sta ammassando un esercito con cui sta minacciando i nostri confini sud. Ella è una dracolich, un drago che ha scelto una vita immortale rinunciando ai benefici dei viventi pur di poter perpetrare le sue trame per l'eternità. Ella ha già distrutto svariate tribù nei selvaggi territori, un esercito le cui fila si ingrossano ad ogni battaglia combattuta. Con i miei strateghi, e basandomi sulle informazioni passatemi da Sharifa e lord Constantin, avevamo già elaborato un piano che potrebbe permettere a voi tutti di raggiungere il drago e sconfiggerlo Augustus Mac-Tir fece una pausa per bere un po' d'acqua dopo tutto quel parlare Riunire le tribù di felinidi, rettiloidi, orchi e gnoll. Creare una forza ribelle capace di impegnare l'esercito il tempo necessario perchè voi sconfiggiate il Flagello Blu in uno scontro diretto. E' una tattica che ha funzionato nel vostro scontro con la Regina del Gelo di un anno e mezzo fa. L'unico vero dettaglio che mi preoccupa, però, è il filatterio della dracolich, la cui distruzione è indispensabile per la riuscita del piano.

Sophia interloquì per rivolgersi ai presenti Per coloro che sono meno avvezzi alla magia, il processo per diventare lich richiede di trasportare parte della propria essenza all'interno di un oggetto chiamato filatterio. Finchè esso è integro, un lich può venire distrutto anche in mille pezzi, ma tornerà in vita pochi giorni dopo spiegato brevemente il discorso, la contessa aggiunse A seguito di una rapida ricerca, però, ho scoperto dove esso si trova. Il re di Garnia annuì E non poteva andarci peggio commentò.

Una donna apparve quindi nella sala delle conferenze di Glantria, ora visibile anche per coloro che erano a Garnia. Ella era statuaria ed elegante, i lunghi capelli argentei ordinati Il mio nome è Anzalisilvar, dragonessa Protettrice del Nord. Perdonate la mia forma umana, ma era l'unico modo per potervi riferire di persona le informazioni reperite

Anzalisilvar (forma umana)

Spoiler

image.thumb.jpeg.668003af55bee31c0f8294822d1d6c97.jpeg

Il filatterio di Tyrigaryanthilax è stato rubato disse la dragonessa Il furto è avvenuto mesi fa, ma il ladro è stato molto furbo a lasciare ben poche tracce alle spalle. Egli è un halfling, forse uno dei più talentuosi ladri del suo tempo, di nome Conrad Svuotatask. Egli era stato assoldato per rubare il filatterio da una mia amica di vecchia data, la quale ho potuto ricontattare solo di recente, che gli sta dando assiduamente la caccia da allora. Ella è Fuunharkaspirinon, la cacciatrice di demoni.

Anzalisilvar incrociò quindi le braccia Lo scopo di Fuunharkaspirinon penso fosse evidente, quello di colpire il Flagello Blu eliminando la sua capacità di tornare in vita. Ma Conrad non ha mai riportato il filatterio ed ora esso è fuori portata di chiunque tra di noi... nell'Abisso stesso disse solennemente Secondo le ultime informazioni raccolte, pare che Conrad si trovi nel 570esimo strato, il regno di Shendilavri.

Sophia Von Gebsatell prese quindi la parola Il piano che propongo è quindi semplice: divicerci un due gruppi. Uno si dirigerà a sud, nella Savana, per costituire una forza necessaria per attaccare e colpire Tyrigaryanthilax. Il secondo si occuperà di entrare a Shendilavri, trovare Conrad Svuotatask e distruggere il filatterio per impedire che essa ritorni in vita e spezzando, di fatto, qualsiasi pretesa dell'esercito dei draghi cromatici al sud. La scelta dei gruppi sarà fondamentale per la buona riuscita della missione spiegò la contessina Una buona parlantina potrà aiutarvi a parlare con le tribù e gli abitanti più edonistici del dominio della Regina delle Succubi. Al contempo, i territori ostili richiederanno braccia armate pronte a colpire duro nel caso il nemico vi aggredisca... o voi decidiate di aggredire lui.

Uno dei lord di alzò in piedi. Egli era un uomo affascinante, sebbene il suo viso fosse segnato da profonde cicatrici, il taglio di vestiti di foggia militare. Egli si presentò come Jean-Philippe Ivarstill, lord di Arcoria.

Jean-Philippe Ivarstill

Spoiler

image.thumb.jpeg.f19cd26429f72eecf50179a5c8125fc3.jpeg

Perchè dividersi? domandò Gli eserciti del Flagello Blu non minacciano i nostri confini e gli eroi potrebbero agire meglio tutti insieme, per ottenere subito il filatterio. E poi, perchè non chiedere ad Acquastrino di inviare i suoi eserciti direttamente al sud? Certo è meglio di marmaglia orchesca e gnoll...

Constantin Draconis arrossì Se inviassi il mio esercito le tribù potrebbero vederla come una colonizzazione, con il rischio di rompere da principio qualsiasi alleanza rispose Manderemo uomini a supporto, ma solo dopo che avremo dato agli eroi l'occasione di parlare e assicurare che non giungeranno nemici dal nord spiegò

Quanto alle tempistiche rispose Anzalisilvar Non possiamo rischiare che Tyrigaryanthilax scopra della perdita del filatterio o potrebbe fuggire. Allo stesso modo, coloro che andranno a Shendilavri dovranno muoversi con attenzione. Spie sono alla caccia di Conrad Svuotatask e del suo filatterio.

Il tiefling che si era presentato come Mordecai prese la parola Essi sono rappresentanti di una frangia ribelle di una gilda chiamata Ordine Sinaptico spiegò Alcuni di voi eroi hanno ricevuto aiuto da questo Ordine, ma le persone che sono stati inviati a Shendilavri sono nemici, pronti a tutto per permettere all'esercito di Ishibura di prendere il controllo del sud il tiefling rimase in silenzio qualche secondo Gli scopi che guidano questi ribelli mi sono tutt'ora ignoti, tuttavia l'Ordine Sinaptico è una gilda che ha spesso aiutato governi tirannici ad essere rovesciati, oltre ad aver fornito supporto a coloro che hanno riportato in vita la Protettrice del Nord

Anzalisilvar strinse gli occhi Così parrebbe, sebbene faccia fatica a comprendere perchè dei servi di Tharizdun vogliano aiutarci

Mordecai fece spallucce Come detto, sono un ordine molto enigmatico, sebbene sembra abbiano una crisi interna. Da qui l'aiuto ricevuto... ma anche l'opposizione di adesso.

Augustus Mac-Tir rimase pensieroso, prima di prendere infine parola La questione spirituale potrà essere affrontata una volta risolta la crisi. Intanto è imperativo abbattere la minaccia al sud, prima di poterci concentrare sul prossimo obiettivo, il Katai disse Credo che la sua proposta contessa, per quanto rischiosa, sia la migliore che abbiamo al momento. Dovendovi riunire tutti, avevamo comunque preso in considerazione l'idea di organizzare dei teletrasporti.

Constantin Draconis annuì al re, per poi rivolgersi agli avventurieri Ho già parlato con il mio mago di corte e faremo in modo di mandarvi a breve qualcuno per riunire entrambi i vostri nel mio castello ad Acquastrino. Lì potrete riposare e potremo celebrare il matrimonio di Clint con Calixtria un sorriso rischiarò il suo viso E a quel punto potremo fornirvi un canale sicuro per raggiungere il sud.

Jean-Philippe Ivarstill inarcò un sopracciglio, senza tuttavia dare un parere di parte Arcoria fornirà uno dei suoi tesori nazionali, un cubo dei portali, a coloro che decideranno di rischiare la vita nell'Abisso, con la promessa che esso sia restituito al termine della missione specificò Nel frattempo provvederemo a riaccompagnare il vostro principe Derbel e mia figlia Marie Antoinette a Glantria, dove potranno sposarsi anch'essi.

Una giovane e affascinante donna, dai lunghi capelli castani e dal fisico atletico, esibì un sorriso compiaciuto. Ella doveva essere la figlia di cui parlava.

Marie Antoinette Ivarstill

Spoiler

image.thumb.jpeg.806cbb8981b2e2cd7904ff5bb93e96dc.jpeg

Credo che sia passato il tempo dei lunghi fidanzamenti disse la arcoriana Non sai mai che razza di gentaglia si rischia di conoscere nel frattempo lo sguardo della Ivarstill indugiò su Seline e Celeste. Il principe Derbel fece per dire qualcosa, ma venne scavalcato dalla sua promessa Io e Derbie vi attenderemo a palazzo, una volta che avrete compiuto la vostra missione. Siete stati dei buoni servitori finora, mi è stato detto. Attenderò di scoprire se--

Le parole della futura principessa di Glantria furono interrotte da un sordo bussare, che anticipò l'ingresso di due visitatori nella sala conferenze di Garnia. Essi erano un uomo e una donna, una coppia assai improbabile per chi non li avesse già conosciuti in precedenza. Lui era forte e massiccio, potenzialmente capace di fare l'equilibrista con i letti a baldacchino. Lei era una donna affascinante e dai modi gentili. Il re di Garnia li riconobbe Ah, ma voi siete un paio di colpi di tosse di Sophia coprirono la sua affermazione noti anche come Mamma e Papà di Celeste!

Mamma e Papà di Celeste

Spoiler

image.jpeg.85d9af718a85b3e74ffae38bd8b72e4e.jpegimage.jpeg.9cc176cf6bc5212c0eb7fa4842cf57d9.jpeg

La Mamma di Celeste fece una riverenza al re di Garnia, prima di precipitarsi dalla figlia Piccola mia! Come stai? Siamo venuti appena ho saputo che eri presente quando c'è stato quel massacro di ieri sera! Oddio! esclamò sentendo la figlia parlare Caro, è diventata demente! Ha perso il senno!

Demoni! Sono stati i demoni, vero? esclamò il Papà di Celeste Ah, se li avessi tra le mani... Ah, eccone uno! indicò Mordecai, flettendo le dita delle mani, come pronto a strangolarlo.

Farà meglio a non provarci rispose il maestro degli intrighi, stringendo gli occhi.

Nel frattempo la Mamma di Celeste aveva afferrato la mano di Clint, portandosela al petto Ho il batticuore Clint, senti? il Draconis divenne il nuovo fulcro dell'attenzione del Papà di Celeste, che probabilmente aveva già dimenticato l'esistenza di Mordecai Per fortuna ci sei te che sei un ragazzo per bene... sai se possiamo fare qualcosa? Non la vedevo ridotta così male da quella volta che alla lezione di Elfico non aveva nemmeno imparato come si chiedeva di andare in bagno e se la fece addosso... te lo ricordi, piccola? chiese alla figlia E' da allora che i tuoi compagni iniziarono a chiamarti Celeste “Pisciasotto” Borealis. Te lo ricordi? Incalzò Avevi indosso la salopette con la stellina sul popò quindi notò Seline Oh, ciao cara! la Mamma di Celeste la raggiunse per poi baciarle le guance E' da quando eri incinta che non ci vediamo... certo, ti vedo un po' tracagnotta, sai? Ma anche con qualche chiletto in più stai una meraviglia! Dovevi vedere Celeste com'era cicciottella da ragazzina... ridacchiò. Anche Marie Antoinette scoppiò in una fragorosa risata, sebbene in tono più sarcastico, all'indirizzo di Celeste.

X tutti

Spoiler

Come ad ogni capitolo taggo tutti i partecipanti (consiglio l'iscrizione al capitolo per non perdersi neanche un aggiornamento)

@SassoMuschioso  @Fezza @Ghal Maraz @Minsc  @PietroD @Nightmarechild @Zellos @Ian Morgenvelt @Organo84 @Nilyn  @AndRe89

@Pippomaster92 @ToGrowTheGame @Plettro

Checkpoint nella notte tra il 15 e il 16 maggio per l'arrivo ad Acquastrino. Entro la fine del capitolo i pg dovranno aver deciso come dividersi nei gruppi. Potete utilizzare il topic Strategie 2 per accordarvi nella formazione delle squadre. Nella notte tra il 14 e il 15 posterò come intermezzo nel caso di domande o interazioni con i png. Sebbene essi siano geograficamente distanti, la specchioconferenza permette di parlarvi come se foste tutti riuniti

Il checkpoint vale anche come conferma della presenza per i capitoli a venire.

 

Edited by Bomba
  • Like 1
  • Haha 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dravicov, Vane à D'il

Dravicov rimase felicemente sorpreso dal vedere il rinomato spirito di coesione e coalizione umano. A momenti carismatici ma sempre ambiziosi. 

Sorse un dubbio mentre i nobili organizzavano le due squadre. Precisamente alle parole di Jean-Philippe Ivarstill cerco di inserirsi della discussione con moderazione avanzando una domanda.

Sir. Ivarstill perdoni la mia domanda. Mi chiedevo se oltre al cubo dei portali Arcoria potesse anche fornire ai gruppi degli oggetti per la comunicazione.. sa.. dalle mie esperienze in campo di guerra so per certo che un attacco ben riuscito si basa sulla coordinazione. Le mie squadre di assalto utilizzavano dei corvi per comunicare le posizioni per coordinare gli attacchi. Ma ecco.. non so quanto in questa situazione un corvo possa andare. Dravicov si fermò un'attimo... Non era bravo a parlare con i nobili. Mi vogliate scusare, non sto dicendo che dobbiamo prepararci per attaccare contemporaneamente il Sud e Shendilavri, ma che dovremmo prepararci ad una possibile contromossa da parte del "Flagello blu". E se fossi in territorio nemico vorrei sapere quante più informazioni possibili. Detto ciò Vane à D'il fece un gesto di ringraziamento e attese una risposta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oceiros

Prima di entrare nella sala, Oceiros si lanciò velocemente due incanti addosso, sapendo quanto probabilmente sarebbe stato necessario essere...splendidi e dotati di divina introspezione

Ci fu il rischio che gli occhi gli si girassero nelle orbite, talmente tante volte li alzò al cielo in pochi minuti di inizio della adorabile videoconferenza 

La Ivarstil specialmente stava già dando spettacolo. Ma tanto avrebbe dovuto partorire, prima o poi. Si sperava prima possibile.

Si alzò dalla sedia, spostandola senza far rumore <<Permettetemi di ringraziarvi di essere innanzi a così tante nobiluomini. Servo vostro ora è per sempre, Principe Derbel Von Gebsatell e Principessa Marie Antoinette Ivarstill.>> disse facendo un pomposo inchino verso i due, sguardo e testa bassa. Anche Metatron, svolazzato sulla sua spalla, si inchinò allargando un ala. 

@Master

Spoiler

Bluff +15+2 ( splendore dell’aquila)+15 ( Divine Insight) per la leccata di culo alla Ivarstill. = +32 

<<Per la missione, se fosse possibile, avrei bisogno del tuo aiuto Bjorn: avrei bisogno di tornare a Fyredrakes e dell’aiuto di qualcuno degli eroi che vinsero contro il drago. Se tu potessi aiutarmi anche in questo, te ne sarei assai grato.>>

Si rimise poi a sedere, parlando poi in maniera più approfondita. 

<<Credo che potrei essere utile in entrambe le missioni, ma forse maggiormente in quella nell'Abisso. Al massimo avrei bisogno di qualche giorno per...rinverdire le mie conoscenze linguistiche in tal senso. Mi sento solo di far presente che visto il luogo che visiteremo sarebbe d’uopo che coloro che andranno a cercare l’halfling siano...di stomaco forte e mente aperta. O forse dovrei dire pragmatici?>> 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sharifa (lizardfolk stregona)

Descrizione

Spoiler

Sharifa è una lizardfolk del deserto, e si distingue per la sua struttura alta, esile e scattante e per l'assenza della coda, elementi che le conferiscono un aspetto più umanoide che bestiale.  
La pelle di Sharifa è coperta da fini scaglie verde oliva, quasi del tutto lisce al tatto ma dure come l'acciaio temprato; qui e là compaiono sfumature metalliche color ottone. Il volto ha tratti eleganti e finemente scolpiti, contorno di un paio di profondi occhi color del cielo. 

Ha una voce roca e chiaramente femminile, ma nonostante gli anni di pratica continua a parlare un Comune abbastanza accentato. 

mezoar_female_540x720-e79d27f1b59bbd63cdCosì ma senza coda.

Per l'occasione l'ambasciatrice della Savana indossò un abito di semplice stoffa leggera e chiara, secondo la moda locale: lo stesso che aveva usato per la presentazione al sovrano. Il giorno della riunione magica però Sharifa indossò anche alcuni gioielli in oro: catenelle che dalle brevi corna scendevano fino al naso; anelli alle dita delle mani e cavigliere con piccoli campanelli alle caviglie. Bracciali in ottone e oro le coprivano le braccia tintinnando ad ogni movimento.

Tintinnarono una dolce melodia quando la lucertoloide si inchinò piegando il busto in avanti e allargando le braccia, il volto fisso a terra. Si rialzó e cominció a parlare con voce ferma e chiara.

"Vostra Maestà, ritengo giusto cominciare il mio intervento ringraziando coloro chi mi hanno onorato con il loro aiuto. Prima di tutto debbo ringraziarVi per la possibilità che mi state concedendo: non tutti i sovrani si mostrerebbero tanto saggi. Voglio poi citare la nobilissima famiglia Draconis, la cui amicizia è grandemente stimata dalla mia gente. E infine senza dilungarmi troppo, voglio assicurare che tutti i presenti hanno la mia gratitudine" terminata l'introduzione la stregona passò all'argomento della riunione "Sono qui come inviata del mio sheyk, a testimonianza dei tragici eventi che hanno portato alla guerra con la draghessa non-più-viva. Non ho l'ardire di correggere Sua Maestà, né di aggiungere altro, perché ciò che ha detto è completamente vero. La malvagia parodia di drago deve essere distrutta, ma prima deve essere infranto il suo filatterio. Il tempismo è la cosa più importante: chi tra i presenti conosce la magia sa che una creatura come Tyrigaryanthilax non può essere distrutta fintanto che il filatterio esiste. Uccidere il drago prima...lo farà comparire nell'Abisso. Io mi offro di guidare la spedizione nella Savana, per chiari e ovvi motivi. Chi tra voi valorosi riscuoterà la gratitudine del mio popolo?"

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Clint Draconis

'Dèi... l'Abisso...', sobbalzó Clint, in silenzio. Anche se la comparsa di Anzalisilvar gli aveva già fatto presagire dove il discorso li avrebbe condotti.

Alla fine del primo giro di interventi, Clint, che aveva accolto l'arrivo dei genitori di Celeste con un inchino, un sorriso ed un "Fra poco vi spiego" sussurrato sottovoce, si rivolse alla piccola, tesa assemblea. 

"Vostre maestà, vostre altezze, Protettrice del Nord", esordì, abbracciando in un ampio inchino entrambe le sale e le varie personalità, "credo che, ormai, la nostra disponibilità a scendere in campo sia scontata. Andremo dove c'è bisogno, in base alle capacità nostre e della missione. Come comprovati - e liberi - difensori di Glantria, dei Fiordi, di Garnia e della Savana. Nella speranza di dare una spallata definitiva a questa estensione occidentale della Xorvintaal. 

Ma andare nell'Abisso... non si tratta di uno scherzo. I corpi materiali non sono fatto per degli slittamenti planari del genere: chiunque andrà, avrà bisogno di strumenti protettivi, che impediscano la debilitazione delle funzioni cognitive ed intellettive, dovute alla alterità del tessuto esistenziale in cui ci si troverà. Spero che ciò sia già stato preso in considerazione: non sarebbe opportuno per nessuno affrontare una simile condizione aliena in uno stato mentale danneggiato. Ma, come che sia, lo ripeto, per quel che vale, io farò ciò che mi verrà chiesto".

Clint fece poi cenno ad Oceiros, spiegandogli che: "Se ce ne sarà modo, ti accompagneró a Firedrakes. Potremmo avere esigenza di ampliare gli acquisti, in vista delle missioni".

Tornò infine a concentrarsi sui genitori della albina: "Signori Borealis, è davvero un piacere, rivedervi. Non preoccupatevi per vostra figlia, non ha subito alcun danno cerebrale: si è, semplicemente, drenata di capacità raziocinanti tramite uno dei suoi prodigiosi - ed incomparabili - poteri, ma mi è parso di capire che si tratti soltanto di una fase transitoria, mentre il suo organismo riprende le dovute funzionalità, tornando al corretto bilanciamento iniziale.

Beh, lo spero, ecco".

 

 

Descrizione di Clint, per i nuovi nuovissimi

Spoiler

Clint è una figura un po' indefinita: di gradevole aspetto, si presenta però con modi in genere abbastanza dimessi, nonostante lasci intende quasi subito di padroneggiare una certa erudita, galante eloquenza.

Occhi chiari e profondi risaltano su un volto incoronato da una chioma nera, riflessa di argento, mentre la sua pelle mostra una particolare commistione di pelle e scaglie, improbabilmente eleganti, nella loro stranezza. Scaglie anch'esse argentee.

Alto poco più della media umana, Clint non appare muscoloso, ma nemmeno, certo, di salute cagionevole, rivelando, anzi, ad una attenta occhiata una nascosta vitalità che si gemella con la scintilla di intuizione nel suo sguardo.

Veste con abiti eleganti e di buona fattura e non esibisce insegne di nobiltà o armi da esperto della guerra, limitandosi a far pendere dalla sua cintura un grazioso pugnale con l'elsa a foggia di drago.

 

DM

Spoiler

Se serve, Diplomazia +41.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Thorlum SenzaCasta - (Rovina di Huruk-Rast)

 

Thorlum si presento alla riunione, pulito e con la corta barba sistemata al meglio delle attuali possibilità. Rimase un poco stupito della possibilità di parlare con persone così distanti ma non lo diede a vedere. Fece un cenno di saluto con il capo a tutti, con l'eccezione di Zhuge che ricevette il solito sguardo duro, segno del rancore che ancora il nano provava per quest'ultimo.

I tanti partecipanti alla riunione, resero ben presto la discussione complicata da seguire. Vi erano troppi dettagli e troppe pianificazioni per i gusti del nano, che iniziò a prestare ben poca attenzione. Possibile che ci sia così tanto da dire? Basta che ci dicano chi dobbiamo eliminare ed entro quando, semplice è lineare! Appoggiò i gomiti nel tavolo e sbadigliò,  attendendo di sapere cosa doveva fare. Il suo intervento fu rapido.  Ditemi dove andare e ci andrò, non ho preferenze. Che sia la distruzione del flatt....flotterio...di quell'oggetto insomma, o l'insegnare ai Gnoll a combattere, per quanto mi riguarda è assolutamente indifferente. Certo, continuò toccandosi il mento, non possiamo aspettarci tanto da dei Gnoll, ma in una battaglia serve chi mandare in prima linea, magari riusciranno almeno a fiaccare i nemici.... spaventandoli con la loro bruttezza....ahahahahahh Concluse dando una manata al tavolo e ridendo sonoramente e di gusto della sua pessima battuta razziale.

 

 

Aspetto Fisico

Spoiler

Di corporatura massiccia e muscolosa Thorlum è un nano di 52 anni alto 125 cm. I capelli cappelli rossi, legati dietro la nuca in una treccia assumono un colore più spento rispetto a quello che dovrebbe un nano della sua età. La barba anch'essa rossa è oramai corta e in ricrescita, rendendo più evidente il grosso naso. Le tante cicatrici, di cui una grossa è lunga che corre  lungo tutto il collo, sono solo alcuni dei segni rappresentanti le difficoltà passate dal nano. Infatti l'attenzione viene senza dubbio catturata dall'assenza dell'orecchio destro e dell'occhio sinistro, coperto da una benda di cuoio nero. Sull'occhio sinistro un marchio, tipico di chi è stato bandito dal proprio Clan. Costretto a  vestire sempre di grigio, lo si può spesso vedere con una armatura pesante. Sul fianco destro è appeso un corno. Porta con se un grande martello, di colore scuro. Nel lungo manico una scritta in nanico: poldaz veghnin, poldaz krusk (forte la pietra, più forte il martello).

Dall’aspetto è difficile dire che se sia un Nano amichevole.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) 

Le disavventure di Demente Borealis

La salute mentale della Borealis non accennava a migliorare. Tra risate misto allo strano maniaco, oggetti infilati in bocca e sgranocchiati allo sfinimento ed un vocabolario del comune che sarebbe potuto essere facilmente scambiato per del quori, lingua che, stranamente in quello stato demente, sembrava riuscire a masticares. Peccato che Celeste era probabilmente in tutta Arth l'unica a saperlo parlare. Sha kakathe pa shtajara (mi piacciono gli stivali) esclamò con lo sguardo di chi avesse detto qualcosa di estremamente colto e pragmatico, nel mentre veniva accompagnata da inserire il nome di qualcuno che si prende la briga di farlo. Celeste entrò scalza e ondeggiando a mezz'aria con molta rilassatezza, sino a che non le fu indicato il posto dove sedersi... E poi... Magia! Oh! Nooo! Seppia, Ciano, Bruno, Turla, Gatto, Gollum sono blocato in spechio... Disse portando la mano allo schienale della sedia sopra la quale stava levitando... Rompo salvo tuti! Vi prego... Qualcuno la fermi... Nessuno mi sente... Eroe era "lievemente" sciupata... Ed era passato soltanto un giorno. Fortunatamente desistette quando poté rimirare un mosca di passaggio... Immagino che debba ascoltare io, giusto? Pur non sentendo quella che la propria quori le stava chiedendo, la risposta della tarda fu chiara. Dopo qualche attimo di introduzione da parte di Re Augustus ebbe immediatamente un crollo di sonno che la portò a sbattere la fronte contro lo specchio... A stento tratteneva singhiozzi e lacrime... Bene... Per lo meno potrò ascoltare qualcuno parlare con una dignitosa serietà... 

Abisso? Un filatterio nascosto nell'Abisso?!? Per tutti i Divini! Evelynn ci aveva parlato dello strato di Malcanthet... Ma andarci... Eff... Per quanto concerne riunire la Savana sarà un passo fondamentale, ma... Ho già in mente cosa Celeste avrà intenzione di fare... Nel mentre Eroe borbottava nella stanza bianca, creazione della mente, dell'elocatrice... Accadde quelle che parve... Una piacevole riunione di famiglia... Oh.. Nononono... Celeste non dire nulla! Fa la vaga... NON APRIRE B... Dada! Io ciso... Splat! Ciuccia ciuccia bionda gneee.. No... Questo è troppo... Non ti permetto di rovinarti così... Io sono la tua magia... Vediamo se riesco a sistemare le cose per un po'... 

 

X DM

Spoiler

Celeste 

PF 71 / 71  Mana 45 / 47

For 20 Des 14 Cos 14 Int 11 Sag 14 Car

Manifesto Affinità Animale Intelligenza +4 (3 mana - 1 per il Torc of Power Preservation 4/5) x 10 minuti. 

Da int 7 a int 11 

Vista la durata dell'incantesimo immagino nel caso voglia mantenere l'intelligenza normale debba ripeterlo ad ogni post. 

Lucidità...

Celeste ebbe un risveglio... Ma... O per tutti i Divini... I miei genitori... Ma... Che cosa stavo facendo con la mia mano? È... Schifosa... Sbavata... Ah! Mi fa male la testa... Mi sta per esplodere... Uh... MA CHE COSA?!?! 

Gli occhi si erano illuminati completamente, senza sclera né pupilla, per un istante, togliendole dal viso quell'aria da ebete e sostituendola con una espressione che voleva dire una sola cosa: rabbia... Cominciò a massaggiarsi la tempia destra piano, seguendo i discorsi del padre ed i racconti della madre... Gli occhi dei presenti puntati su quella scena. Clint fu un sincero sospiro di sollievo, ma ciò che spaccò a metà la sua pazienza... Fu la risata di Marie Antoniette... L'occhio sinistro le si socchiuse in un tic... Il respiro accelerò sino a che... Non prese due boccate d'aria... Profonde... Molto profonde... La testa la stava uccidendo... Papà... Disse mentre le dita della mano sinistra picchiettavano in maniera irritata sullo specchio... Ti ricordo... Che Seline... La mia compagna... Ha lo stesso retaggio di Mordecai. Per cui... Se hai dei problemi contro di loro... O contro il fatto che frequenti un individuo simile... TI CONSIGLIO DI TENERTELO PER TE E FARTELO ANDARE BENE. Con una mano sinistra sbattè contro il tavolo... Non solo... La bimba che ho adottato ha quel retaggio... E la bimba che io e Seline abbiamo deciso di avere assieme, sì esatto insieme, sangue del mio sangue, ha quel retaggio. E se è sangue del mio sangue vedi di fare due più due... Ho ventitré anni... Per tutti i Divini. Deciso di avere... Sta zitta! Perché non mi hai svegliata prima di... Questo casino? Celeste passò lo sguardo su Mordecai... Vedi di non tirartela te, fighetta... CELESTE IL LINGUAGGIO! Ho visto mio padre spezzare schiene con una sola mano, di certo tu non gli farai di certo paura... Ah... A proposito... Mi devi ancora delle risposte. Ricordi? Ieri? Io sì. Poi si voltò verso la madre... Ascolta mamma... Capisco che i ricordi sono preziosi... Ma tra tutti devi scegliere quelli più tremendi? Di certo non mi faranno riprendere il barlume della ragione... Anzi! Hai ragione è successo adesso l'opposto. Mi sono talmente tanto sentita in imbarazzo che il mio subconscio mi ha mandato della magia al cervello perché potessi riprendermi e fermarti dal dire altro... Per cui grazie... Mamma...

Tu... Se avesse potuto, il suo sguardo avrebbe incenerito Marie Antoniette... Ti diverti? Oh ma che spasso... Sono curiosa di sapere quante risate ti fai al giorno... Mh? Non oso immaginare le risate che tu ti faccia nel vedere vedere le sventure altrui... Oppure nel provocarle? Celeste si mise a gambe conserte e voltò il proprio busto contro la Ivarstill. Oh... Lasciati guardare... Sì... Non mi viene altra parola in mente per descriverti, se non viziata. Una mocciosa, viziata col potere tra le mani... Non hai idea della tua fortuna, tesoro. Derbel è un uomo ed un principe meraviglioso. Vedi di tenertelo stretto... Soprattutto dalle elfe... 

Lo sguardo di Celeste passò sul resto della sala... Sino a scorgere addirittura nuovi volti... Ehm, ehm... Chiedo scusa ai voi della conferenza... Per chi non mi conosce io sono Celeste Borealis, eroe di Primarosa ed al servizio di Firedrakes, Furia Bianca dei Goliath delle Colline Cremesi ed, anche se ormai è acqua passata, avventuriera girovaga. Gelo in volto... Ciò che avevano dinanzi i genitori della Borealis era un lato della ragazza che non avevano mai incontrato, sino ad ora. Per quale motivo siete qui voi? Chiese ai genitori, poi si rivolse ai membri della riunione. Allora? A quando la partenza? Ed il matrimonio? Prenderò parte alla spedizione nell'abisso per recuperare il filatterio... Non è il caso di commenttere errori proprio adesso. Eroe, perché sono scalza? Ah no aspetta... Ora ricordo... 

@ToGrowTheGame @Plettro

Spoiler

Capelli bianchi come la neve e occhi di ghiaccio. Celeste a prima vista si direbbe essere un soggetto singolare. Albina per così dire... E soprattutto dotata di singolari poteri. Snella, seppur di corporatura allenata, Celeste viaggia con uno spadone nero pece che potrebbe sembrare troppo grande per essere maneggiato da una fanciulla, ma che in realtà maneggia come se in mano tenesse una piuma, probabilmente questo a causa della magia che è in lei. Veste in maniera bizzarra, un giacchettino azzurro ornato di decorazioni oro e dall'interno rosso, con sotto una maglietta stretta da un bustino di cuoio, magico tra l'altro. Uno shorts ed, a seconda delle occasioni un paio di stivali diverso che spazia tra l'azzurro, il bianco ed il nero e rosso. Inoltre ha sempre con se un particolare orologio che porta sempre legata con una catenina alla cinta degli abiti, una volta un regalo dei suoi genitori mentre quella attuale è un regalo di Tonum. Un dettaglio che può sorprendere è che la ragazza, quando usa un incantesimo oppure ha l'umore alterato, i suoi occhi diventavano completamente azzurri, senza iride, pupilla e sclera sembrando quasi inquietanti. 

https://www.myth-weavers.com/sheet.html#id=1677895

Celeste 

psionica.thumb.png.602ebdae55ae010954a24f7caa182e06.png

20190113_120752.thumb.jpg.1918da5e21ab48488f184aef3550bb5d.jpg

OxodwFK_d.jpg.cdde045d2e813c9b7b0e121225af1f10.jpg

Screenshot_2018-11-15-20-16-27-1-1.png.b583c7ad824c185021495b84f79bbe8f.png

 

Eroe

574234768_Quori-Duulora01(1).thumb.png.33b18a3b4573882c90b0975a9cf4fdc6.png

 

70ef359cb3c8cc58fd4b0b590210cff9--gifs-animes-animated-gifs.thumb.jpg.64adc2594b79e96ac7729eb2a37259f8.jpg

 

 

Edited by Organo84

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bjorn Havardsson (Kalashtar Ardente)

Descrizione

Spoiler

Bjorn viene dal Nord: è alto e imponente, con una muscolatura capace di mettere in soggezione più di un uomo, il volto modellato dal vento gelido della tundra è circondato da dei capelli biondi e una corta barba dello stesso colore. Non scambiatelo però per un berseker dei Fiordi: i suoi occhi di ghiaccio, senza alcuna pupilla, non sono l'unica prova della sua natura misteriosa e, per alcuni almeno, inquietante. Il suo corpo, coperto da una armatura in ferro battuto con delle rune magiche in corrispondenza delle braccia, sembrerebbe essere tatuato, pieno di alcuni strani segni, che si intersecano in elaborati motivi geometrici senza alcun senso apparente. Bjorn non li nasconde più da anni: ha ormai fatto l'abitudine alle occhiate sospettose.
Anche l'equipaggiamento di Bjorn non è propriamente comune per un guerriero: porta sul fianco uno spadone dalla lama ricurva, che sembrerebbe essere fatto da una sorta di cristallo azzurrino. C'é chi sussurra di aver visto un demone muoversi all'interno dell'arma. Il resto degli oggetti sono anch'essi prove del suo retaggio: medaglioni con rune o disegni di corvi stilizzati, cinture raffiguranti scene di battaglia, mantelli con simboli legati all'onore e al coraggio... Ma quando vengono indossati da Bjorn sembrano dei terribili strumenti di morte e perdizione.

Bjorn si presentò alla riunione visibilmente allegro, nonostante fossero ancora visibili i segni dell'ultima battaglia che aveva combattuto assieme ai suoi compagni. Una mano stava tormentando l'anello che portava appeso alla cintura... O meglio, lo afferrava quasi di sfuggita.

La conferenza si rivelò piena di sorprese di ogni genere: la prima (e meno sconvolgente) fu l'arrivo di una nuova eroina, una specie di enorme lucertola su due gambe. Bjorn aveva visto molte creature strane nel corso dei suoi viaggi, ma non riuscì ad evitare di osservarla con curiosità. Ma la sua mente poteva dedicare poco tempo a questa Sharifa, impegnata da questioni più impellenti: il Principe stava sposando una donna scelta da altri, tra l'altro simpatica quanto una Evelynn svegliatasi male, e avrebbero dovuto affrontare un poderoso drago non morto. Un momento, in che senso dobbiamo andare nell'Abisso? Shendilavri è qui dietro! Ah, sarà il sole del sud che gli confonde le idee. Il fraintendimento venne presto chiarito: esisteva un piano dell'Abisso chiamato come il bordello che Bjorn ben conosceva, governato da una tale Regina delle Succubi. Anche queste le ho già sentite... Sono i demoni che si infilano nei letti degli avventurieri, se non ricordo male. Bjorn guardò perplesso Celeste quando la vide dapprima dimostrare una padronanza linguistica inferiore a quella di Ragnar e successivamente scagliarsi in una serie di insulti parecchio coloriti verso tutti gli astanti, compresi i suoi (comici) genitori. Bjorn Havardsson, lama che ha giurato fedeltà a Firedrakes per scelta e servitore di nessuno oltre a sé stesso. Onorato di conoscerla, lady Sharifa. Disse lanciando una occhiata eloquente a Marie Antoniette, facendo quindi una riverenza alla donna lucertola. Beh, io penso di essere più adatto nell'Abisso. Non credo di essere particolarmente tagliato per presentarmi come diplomatico, ma di certo so come tenere una spada in mano e farmi strada tra i pericoli. Ci vorranno ben altro che un paio di demoni per buttarmi giù. Una impresa degna di essere narrata nei secoli a venire, questo è senza dubbio. Se solo il prezzo non fosse tanto alto.... Con vero piacere, Oceiros. Mostratemi la stanza in cui siete e descrivetemi i dintorni, proverò a raggiungervi... Anche se probabilmente sarebbe meglio che vi riaccompagni Celeste. Non sono certo di poter arrivare ad una metà a me sconosciuta, non ho mai usato il mio potere in questo modo. Rispose quindi ai suoi compagni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seline

Seline entrò velocemente all'interno della camera con un certo fiatone, ancora non del tutto pronta per la conferenza e cercando di darsi una preparata alla bene e meglio, alzando la mano destra in direzione di Celeste nel caso avesse cercato di parlare o chiedere qualcosa, anche perchè.. Non avrebbe capito nulla di quelle parole dette a casaccio.
Zitta zitta zitta.. Devo fare veloce e andiamo a quella dannata conferenza..
Un bagno veloce, vestiti molto più comodi che lasciano una maggiore possibilità di movimento e l'abito del ballo steso sul letto con quel lungo graffio causato dalla spada di una delle lame di mezzanotte. Gli occhi scarlatti ricadono sulla propria ferita alla coscia che oramai sembra essersi rimessa del tutto, mentre si infila, con una certa fretta, il resto degli abiti.
Vieni su.. E la prossima volta cerca di non bruciarti il cervello! Ma non ti aveva detto di stare più tranquilla quell'altra?..
Ti ricordo che quell'altra è mia sorella.
Sìsì.. Va bene, va bene.. Poi penseremo anche a quello.
Risponde apertamente per gesticolare con la mano destra, prima di acchiappare Celeste per un polso e cercare di trascinarla verso la conferenza, senza badare troppo al suo stato e facendo maggior caso a quello non appena giunsero davanti al resto degli invitati, portando la tiefling a sbattersi una mano sulla fronte e digrignare i denti.
... Fabx kx judaxslx ...

X chi conosce l'abissale

Spoiler

Datemi la pazienza..

La mano destra scivola lungo il volto per poi afferrare Celeste per le spalle e cercare di portarla in un posto dove sedersi, mentre inizia il suo delirio con parole totalmente a caso.
Sìsì, Celeste.. Dopo andiamo dove vuoi tu.. Adesso cerca di stare qua buona e brava e fingere di capire qualcosa, devi solo annuire ogni tanto con la testa. Non è complicato.
Disse la stregona per poi tornare a guardare gli altri presenti e soffermarsi sulla figura di Mordecai, mostrandogli un leggero sorriso in sua direzione, un chiaro segno di "ringraziamento".

La conferenza iniziò e Seline decise di starsene in piedi, dietro a Celeste, ascoltando quello che hanno da dire i vari presenti e aggiungendo qualche commentino quando il capofamiglia Draconis prese la parola, rivolgendosi sottovoce a Celeste.
Eh.. Sì.. Ammirare con tanti bei soldi profumati..
Storse un poco il naso per poi passare ad osservare Clint, ricordandosi della loro chiacchieratina privata e tornando a guardare attentamente Celeste, prima di sentire un lungo brivido lungo la schiena, mostrando una smorfia sul volto.
C-Che sensazione orribile.. Cosa è?
Mh?
Niente.. Lascia perdere parassita.
...
Ne fuoriuscì una piccola risatina divertita alla fine delle varie considerazioni della famiglia Draconis con il re Augustus.

Alle parole di Anzalisilvar sul nome della sua amica (Fuunharkaspirinon, la cacciatrice di demoni), Seline non fece altro che mostrare un'altra espressione di disgusto.. L'appellativo non le piaceva proprio per nulla ed è abbastanza facile capire il motivo, ma l'informazione successiva fece drizzare la schiena della stregona che andò a sbattere un pugno sul tavolo, prima di sollevare la mano e annunciare la sua ovvia decisione.
Regno di Shendilavri!
Abbassando la mano per andare ad accogliere il volto della compagna, abbassandosi e strusciandolo sul proprio.
E ci verrà anche la mia dolce Celeste! ... Così non corriamo rischi di finire chissà dove, mh? ...
La seconda parte venne detta sottovoce all'elocatrice, prima di tornare ad ascoltare attentamente le altre parole che venivano dette nella conferenza, soffermandosi su Mordecai e ciò che riguardava l'ordine sinaptico.. Non disse nulla, semplicemente continuò a guardare il padre con fare interrogativo, abbassando semplicemente lo sguardo e riflettendo meglio a quella situazione che le era stata illustrata. Quando una piccola ipotesi iniziò ad accendersi in quella testa, tornando a guardare Mordecai con uno sguardo ben più diverso di prima, stringendo un poco le mani sulle spalle di Celeste... Rimase solo un'ipotesi, ma molti elementi combaciavano con quanto aveva sentito nella camera di lui.
Dovremo per caso temere qualcuno in particolare di questa frangia di cospiratori?
Chiese, osservando attentamente la reazione del tiefling, sebbene fosse abbastanza certa che avrebbe ricavato poco da quella domanda che, stranamente, venne fatta con una certa serietà.

Le parole di Marie Antoniette furono viste con una certa enigmaticità da Seline che ricambiò lo sguardo con una certa perplessità, prima di aggiungere.
Dovresti essere felice di aver ottenuto ciò che volevi.. Del principe Derbel francamente ho ben poco interesse e puoi farci quello che meglio credi.
Aggiunse per poi sventolare un poco la mano destra, come a dimostrazione del fatto che non ha la minima intenzione di mettersi in mezzo a quella futile lotta tra donne per un uomo.. Lei è abituata a ben altro tipo di divertimenti.

L'ingresso dei genitori di Celeste non fece altro che far sollevare un poco gli occhi al cielo alla tiefling.
Oh.. Cavoli.. Tempismo perfetto..
Le prime parole del padre portarono ad uno sguardo truce da parte della stregona, soprattutto mentre cercava di imitare lo strangolamento di Mordecai. Quando la madre iniziò a rivolgersi a Clint, Seline si portò la mano destra vicino alle labbra per tossire un paio di volte, giusto per far comprendere che era lei la compagna ed era lei che doveva rispondere a certe cose, sebbene tutto questo interferisse con il suo poco desiderio di parlare con loro. La mano rimase lì e l'ultimo colpo di tosse si trasformò in una fragorosa risata nel sentire il soprannome che avevano dato alla sua compagna da piccola, risata che terminò nell'istante in cui venne additata come tracagnotta... Quella parola continuava a rimbombare nella sua mente, mentre Celeste iniziò a recuperare la sua intelligenza.
Lo sfogo decise di spargersi tra il padre, la madre, Mordecai e Marie Antoniette, arrivando al punto in cui la tiefling mise le mani sulle spalle dell'elocatrice per cercare di calmarla.
Non avercela con mio padre.. E' semplicemente fatto così e sono sicura che avrà i suoi motivi.
Disse semplicemente Seline, prima di andare ad osservare il padre di Celeste e la madre di Celeste ed elargire un occhiolino con tanto di movimento del bacino nell'imitare l'atto sessuale, rimanendo alle spalle dell'elocatrice e mordendosi il labbro inferiore, prima di tornare in una posa più rilassata nel caso l'elocatrice cercasse di guardarla.
In ogni caso, penso che a Celeste farebbe piacere che voi conosceste le vostre due nipotine. Rakayah e Deborah.

x chi non ha mai visto Seline

Spoiler

Seline è una tiefling di 20 anni con un'altezza di 1.60m e un peso intorno ai 50 kg (quindi non badare a tutte la battutine che fanno su discord U__U non è tracagnotta e non è una tappa perchè 1.60 è un'altezza rispettabilissima!!).
I capelli sono castani e leggermente mossi e sembrerebbe una normalissima ragazza umana se non fosse per i particolari donati dalla sua discendenza abissale:
- occhi rossi
- corna rosse che partono da dietro le tempie per curvare in avanti (come nell'immagine)
- coda rossa a scaglie tipica dei demoni.
- temperatura corporea leggermente più alta di quella umana, come se avesse una costante febbre.

orig.thumb.png.0ee79da7976724c75c66c11b4df125ae.png.25f2bb2e3b0ac4216a8c1f1f94d45c30.png.a1f575cc977717cd7ce0dc6700fe849c.png












 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sharifa (lizardfolk stregona)

La donna coperta di scaglie restò in piedi, osservando con attenzione chi di volta in volta faceva il proprio intervento. Come straniera e ospite non voleva tenere banco, ma la sua missione le imponeva di raccogliere tutto l'aiuto possibile. Doveva tirar fuori il suo temperamento più fiero.

Per primo andava redarguito il nano con un occhio solo "Nobile signore, vedo che sul vostro volto campeggiano i segni di molte battaglie. Sapete bene cosa significhi lottare avvinghiato al nemico. Potrei contare le vostre fiere ferite e voi potreste enumerare per ciascuna la gloria guadagnata...eppure svergognate un nobile popolo solo perché non vi somiglia? Con che animo posso accompagnarvi tra la mia gente? Su, so bene che potete mostrarvi meglio di così. E voi..." si rivolse alle giovani umane intente a litigare "Voi di certo siete dame cortesi e sagge, e vedo il bagliore del sole nei vostri occhi...ma vi prego di risparmiare le acute parole e i motteggi per il nemico. So che voi tutti avete sofferto guerre e battaglie che fanno ombra alle mie...ma non ritenete per questo il mio messaggio meno importante. Mentre sto parlando giovani e adulti, anziani inermi e possenti guerrieri...stanno morendo. Ecco" alzò una mano come a chiedere silenzio. Una breve pausa "Un altro povero guerriero della Savana è caduto. E se la distanza dagli eventi vi fredda il cuore, serbate queste mie parole: ogni amico che viene schiacciato dalla non-più-viva è un nemico che, dovrete affrontare. Perciò vi esorto, a costo di mostrarmi male educata e sfrontata, a mettere da parte litigi e inimicizie per quest'oggi"

 

DM

Spoiler

Diplomazia +16

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Trull "Barbetta" Tanner, che fu Trull "Testadariete" Tanner, e che è stato Trull "Biondo" Tanner

L'avventuriero partecipò passivamente alla specchio-conferenza.
La sua mente era piuttosto occupata a cercare di comprendere se la propria esistenza era uno scherzo degli Dei, oppure un vero e proprio disegno divino teso verso qualcosa... un obbiettivo forse... che lui ancora non intravvedeva. Ascoltando le parole dette da una parte e dall'altra dello specchio, riandava ai momenti in cui aveva sentito le parole di Clint circa l'amicizia con la Morte, il suo tornare a trovarla occasionalmente come un amante respinto ma insistente, che venga accolto per una sola ora nel letto e poi rimandato a casa con le pive nel sacco.

Non ritenne di doversi presentare agli avventurieri ed ai nobili dall'altra parte dello specchio, ma fece loro solo un cenno di saluto con la mano quando la comunicazione partì, mentre teneva lo sguardo basso per non incrociarne nessuno. Indossava la propria armatura, un mantello chiuso dalla coccarda di Cavaliere di Firedrakes, e qualche rotolo di catena nanica e puntuta in spalla: erano indizi più che sufficienti affinchè dall'altra parte capissero che si trattava proprio di Trull.

Un'occhiata alla sua attuale barbetta scura e lievemente incolta che copriva un mento che era stato per più di un secolo e mezzo imbiancato da lunghi peli nanici e poi era stato per qualche mese elficamente glabro; una seconda occhiata ai capelli che erano passati in modo analogo dal diafano al paglierino e poi al carboncino. Queste due occhiate sarebbero state sufficienti a chiarire che Trull si era reincarnato una seconda volta: non più nano amato e rimpianto ad Huruk-Rast, nè elfo e sfortunato gigolò di Firedrakes, ma una nuova incarnazione in un mezzosangue, un misto di caratteri umani ed elfici che lo rendeva più basso, più selvatico, ma più affascinante che mai. Assolutamente burbero come sempre, tuttavia.

Pronunciò le sue prime parole, fino ad allora si era espresso a sorrisi forzati per rispondere alle battutine degli altri avventurieri che si rallegravano della sua salvezza ma non riuscivano a smetterne di riderne, anche. Cercò di pronunciarle tentando di non mostrare sorpresa per il tono ed il timbro con cui le pronunciava, essendo la prima volta che sentiva 'questa' nuova voce. "Io, Trull Tanner, Cavaliere di Firedrakes per grazia ed al servizio dei principi di Firedrakes, resto a disposizione per entrambe le missioni che si prospettano all'orizzonte. Sarò lieto di tentare d'essere utile là dove mi vorrete destinare, e se dovesse essere necessario che io mi esprima personalmente in merito, sono certo di poter confidare nel valido aiuto dei miei compagni, che mi conoscono forse meglio di quanto io non conosca me stesso, perchè mi consiglino ad effettuare la scelta." Dei presenti in sala, furono particolarmente Zhuge, Oceiros, e soprattutto Clint a ricevere uno sguardo eloquente da parte del "due volte fu" Trull Tanner.

Al termine della riunione, Trull andò a presentarsi alla rettiloide Sharifa, che aveva appreso essere un nuovo, fondamentale, membro del gruppo. Fece un inchino un po' rozzo, solo in parte giustificato dalla mancanza di praticità con l'uso del nuovo corpo. Si poteva sospettare che fosse piuttosto una più radicata mancanza d'attitudine verso la diplomazia ed i suoi riti, che comunque tentava di attenersi con rispetto. "Mi perdoni se mi presento solo adesso. Come avrete inteso dalle mie parole di poc'anzi sono Trull Tanner, e come avrete forse saputo sono un nano di Huruk-Rast... nonostante  il mio attuale aspetto. Sono lieto di conoscerla e di poterla considerare dalla nostra parte in questa lotta allo Xorvintaal."

Scambiate alcune chiacchiere con la lizardfolk, in particolare per chiarire la propria peculiare situazione di doppiamente reincarnato pur senza essere immortale nè non-morto, Trull decise di ritirarsi nelle proprie stanze a meditare e a riposare. Ma non prima di aver intercettato Clint, perché ormai la domanda che si era tenuto da tempo nel petto voleva erompere, forse a causa del rischio corso che non fosse mai più espressa. Cominciò con una battuta amara.
"Già li sento, i bardi, dire che le cose rare avvengono ogni forte d'arcivescovo, mentre le cose comuni ogni morte di Trull." scosse la testa, non aveva fermato l'indaffarato Clint solo per scherzare con lui. Nè per dimostrargli la gratitudine per aver officlato la sua reincarnaione, che non sarebbe bastato l'intero giorno.

X Clint

Spoiler

"Clint, amico mio, ho una domanda ed una richiesta, per te. 
La richiesta è questa: desidero che quella appena passata sia la mia ultima morte, voglio dire... la penultima, che tutti dobbiamo morire. Desidero che la prossima volta tumuliate il mio corpo, anzicchè tentare di rianimarlo o resuscitarlo o reincarnarlo da qualche parte. Ti prego fammi questa promessa."

Trull attese una risposta, prima di formulare la domanda.
"La mia domanda, invece, non esige risposta. Te la porgo ora perchè ho appena rischiato di non potertela fare più. Ed è questa, amico mio. Perchè diamine hai smesso di farti chiamare CONNORS?"

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Golban Brown Drowdson

Le ricerche di Golban non furono cosi fruttuose come sperava, le informazioni raccolte erano poche e non troppo chiare. Una speranza però sembrava esserci nel katai o nel continente occidentale se riuscissimo a liberare il katai forse avremo una possibilità in piu anche per risolvere questa triste storia... La mattinata passò rapidamente, permettendo comunque anche al paladino di risposare un pò e sistemarsi dopo la lunga notte nel maniero del duca. 

Giunto alla cristalloconferenza notò come vari rappresentati della nobiltà di Garnia erano presenti, oltre ai compagni con cui si era separato per intraprendere la missione al maniero. Come vide tutti gli altri inizialmente fece un cenno per salutarli per poi ascoltare attentamente le parole di tutti i presenti. Scendere nell'Abisso...questa missione è ben piu pericolosa di altre, quel luogo non è posto per tutti..vi vivono creature che possono facilmente manipolare l'animo umano e corromperlo... I pensieri del paladino furono velocemente sostituiti quando si continuo nella discussione. La discesa nell'Abisso era direttamente collegata alla distruzione di un drago non-morto che stava distruggendo il sud del paese. Mh...capiso...il filatterio si trova nel piano Abissale... Questo effettivamente rende inevitabile il dover scendere in quel piano corrotto...E la mia presenza forse potrebbe danneggiare la missione... L'alternativa sarebbe intraprendere la strada del sud per riunire i vari villaggi in questa guerra.. Durante tutta la discussione Golban si mostro pensieroso sul da farsi, comunque sia era un uomo d'armi, anche se il suo spirito forte gli permetteva in parte di avere presa sulle coscienze altrui, e un suo viaggio nel piano Abissale avrebbe potuto portare piu danni che benefici alla missione. Come la discussione andò calando di intensità il paladino fu pronto per intervenire e dire la sua, ma l'intervento di Celeste destabilizzò Golban Cosa gli è successo?! fu il primo pensiero che gli passo nella testa, per poi stupirsi di come stava intervenendo con toni ostili nel dibattito. Cercando di non soffermarsi troppo sulla questione e anche sull'intervento dei genitori dell'elocatrice riprese la concentrazione ed intervenne. Slave a tutti esordi con un accenno di inchino reverenziale per chi non mi conosce il mio nome è Golban Brown Drowdson dei Sacri Liberatori di St. Cuthbert, è un onore fare la vostra conoscenza. Come gia dissi quando mi proposi alla corte di Firedrakes per fermare questa guerra, il mio braccio e il mio spirito sono a disposizione di questa giusta causa! E non sara altrimenti finché il terrore che aleggia in queste terre non verrà soppresso. Riguardo alle missioni che ci state esponendo penso che la mia presenza nell'abisso possa compromettere la missione. Il mio spirito in quei luoghi è ben percepito come qualcosa di ostile nei confronti di chi vi abita, anche solo la mia presenza potrebbe essere dannosa. Ovviamente mi metto rimetto alla decisione di tutti voi, qualunque sara la mia meta darò tutto me stesso per poter portare a termine positivamente la missione. Come avete spiegato anche voi ci sono cose in ballo di importanza vitale. Mantenendo sempre un tono sicuro ed uno sguardo fermo e deciso prosegui. Detto questo penso che, a prescindere da come ci divideremo, sia indispensabile per la riuscita delle missione avere un equipaggiamento adatto per il luogo di destinazione, come giustamente sottolineato da Clint Draconis; nello specifico il piano Abissale non è luogo in cui andarci in modo sprovveduto. Spero che ci sia dato il tempo materiale per provvedere a tale equipaggiamento. Finito il discorso, riprese posto aspettando poi i successivi interventi e risposte.

DM

Spoiler

Il mio discorso è volto a sottolineare ancora di piu quello che ha detto Clint. Se serve il modificatore Diplomazia +11

Descrizione Pg

Spoiler

Golban è un umano di 25 anni, di corporatura imponente, data dalla sua altezza e dai suoi allenamenti fisici. Ha gli occhi scuri, e i capelli di un castano chiaro, anche se li tiene sempre a zero. 
Non passa inosservato, in quanto si presenta quasi sempre in armatura completa e una mazza pesante sul fianco; equipaggiamento donatogli dall' Ordine dei Sacri Liberatori di St. Cuthbert, di cui ne fa parte. Difatti sia sul petto dell'armatura, sullo scudo e nel manico della mazza pesante si puo notare il simbolo della chiesa di St. Cuthbert.
Ad un occhio molto attento, sopratutto quando non usa l'armatura si puo notare spuntare dal collo quello che sembra parte di un tatuaggio ben piu ampio. 
Dal suo sguardo, dal suo aspetto e anche dal suo modo di porsi si nota subito una fierezza ed una fermezza di spirito che non tutti hanno.

krestonosec-diablo-3-schit.thumb.jpg.8b5701ecceb0141fea8d9e1f1640fb52.jpg

 

Edited by AndRe89

Share this post


Link to post
Share on other sites

DM

x Oceiros e Clint

Spoiler

Oceiros Raggirare +32+10=42

Clint Diplomazia +41+14=55

L'elaborata presentazione di Oceiros raccolse un cenno d'intesa da parte del principe Derbel, oltre a uno sguardo compiaciuto della giovane Ivarstill, che fissò intensamente il sacerdote-ur, come a cercare di leggerlo come un libro.

Non è Sir, è Lord. O se preferisce Conte, dato che è il titolo che ho ad Arcoria corresse pacato Jean-Philippe Ivarstill in risposta a Dravicov Sono avvezzo alle arti della guerra e concordo sulla necessità di una buona comunicazione, tuttavia mi par di capire che nel vostro gruppo vi siano già fruitori di magia arcana e divina il signore di Arcoria inarcò un sopracciglio Finora avete intrapreso le vostre missioni in silenzio? domandò

Io credo che un contributo comunque possiamo darlo disse Derbel, mettendo mano all'interno della giacca in velluto. La mano del principe venne però bloccata con fermezza dalla donna al suo fianco Penso che già molta generosità sia stata offerta dai nostri paesi, Derbie disse Marie Antoinette Penso che i tuoi servitori sapranno fare buon uso del danaro messo a loro disposizione puntualizzò.

Questo è il suo pensiero rimbeccò Constantin Draconis, estraendo un foglio di pergamena e firmando una lettera di credito Io non lascerò che qualche moneta d'oro metta a rischio la vita di un Draconis terminata la procedura burocratica, sotto lo sguardo attento di una Calixtria impassibile a quella iniziativa, lo zio di Clint allungò al nipote la lettera Fatene buon uso, per qualsiasi magia possa tornarvi utile nella Savana o a Shendilavri

x tutti

Spoiler

La lettera di credito ammonta a 4000mo

Il principe Derbel mostrò una certa curiosità quando si parlò dell'eventuale morte e ritorno del Flagello Blu Ma se ella potesse tornare nel luogo in cui è presente il filatterio, perchè non togliersi la vita e aspettare il tempo necessario per riunirsi al filatterio rubato? chiese.

Fu Calixtria Draconis a rispondere L'ipotesi della sciamana Sharifa non è certa. Non so quanti lich ella abbia incotrato, ma che il corpo venga spostato da un piano all'altro la discepola dei draghi verdi si morse il labbro inferiore, stretto in uno dei suoi affilati canini Non sono sicura funzioni così. Ma non ho voglia di scoprire chi ha ragione disse la Draconis volgendo il suo sguardo prima a Sharifa e poi ai presenti Che Tyrigaryanthilax e il suo filatterio ci lascino nello stesso giorno mi sta bene.

Nulla è certo circa coloro che cercheranno di mettervi i bastoni tra le ruote a Shendilavri si limitò a dire Mordecai impassibile Una frangia di cospiratori è decisamente imprevedibile da arrischiarmi a fare previsioni

Altrettanto imprevedibile, quel giorno, fu la reazione esplosiva di Celeste Borealis, che distribuì a destra e a manca giudizi e ramanzine tali che avrebbero reso orgoglioso il drago d'argento Emercuryadar. Le reazioni a tali ammonimenti furono tra le più variegate: il Papà di Celeste dapprima arrossì, quindi borbottò un E'... è che avevo paura che ti avessero ammaliata! disse dando un calcetto sul pavimento, le mani dietro la schiena E' che sei la mia bambina casta e pura.... Mordecai fissò di rimando Celeste, senza pronunciarsi, una sfinge che tentennò unicamente quando il padre della Borealis accennò alla purezza della figlia. Quanto alla Mamma di Celeste, essa piantò i pugni sui fianchi Beh, signorina, la vita è fatta di momenti felici e imbarazzanti. Non credo che nessuno dei tuoi amici sia sempre stato perfetto e, per quanto mi riguarda, sono felice di vedere come sei migliorata da allora. A parte nel linguaggio, direi aggiunse alla fine, piccata Comunque ci siamo precipitati qui per vedere come stavi, dopo che ci hanno informato di ciò che è successo. Di solito è quello che fanno i genitori che tengono ai figli... i genitori di Celeste, tuttavia, non insistettero sull'argomento. L'elocatrice non capì come mai i due sembrassero diventati come di pietra, lo sguardo rivolto oltre le sue spalle, come se qualcosa o qualcuno avesse fatto riferimenti che non si aspettassero.

Quando Celeste rivolse tutta la sua attenzione alla futura sposa reale di Glantria, vi fu chi si preparò a una strage, preparandosi a dar fondo al proprio spirito di iniziativa per interrompere quello che alcuni sospettavano sarebbe stato un duello all'ultimo sangue. Ma Marie Antoinette, i cui occhi si spalancarono via via che la elocatrice sciorinava i suoi insulti, non cercò una risposta immediata. Sul suo viso esterrefatto si disegnò lentamente, molto lentamente, un largo sorriso inquietante. Gli occhi scrutarono brevemente la Borealis, indugiando quindi sui suoi genitori, su Seline e su Bjorn, prima di tornare su di lei, continuando a sorridere Lo farò, Celeste. Spero che col tempo i nostri attriti possano svanire disse solennemente. La arcoriana prese quindi per mano il principe Derbel, il quale fece una piccola smorfia come se le sue falangi fossero state messe a dura prova.

Augustus Mac-Tir si rivolse ai presenti Qualora abbiate altre domande, non esitate quindi in risposta al quesito di Golban I maghi con i teletrasporti vi porteranno ad Acquastrino tra qualche ora, motivo per il quale se avete degli acquisti da fare avete una breve finestra di tempo affermò.

x tutti

Spoiler

Come anticipato, il seguente conta come post di intermezzo. Resta valido il precedente checkpoint indicato. I pg possono effettuare acquisti nell'asse Firedrakes-Garnia in accordo con la disponibilità a fare da Fake Taxi offerta da Bjorn. Coloro che avevano ricevuto livelli negativi se li sono visti curare a costo zero (se ne è occupata Sophia).

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dravicov, Vane à Dil

Mi scuso Lord Ivarstill, non era nelle mie intenzioni mancarle di rispetto, in effetti mi sono unito a questo gruppo da poco e non conosco le abilità dei singoli. In ogni caso avrò modo di saggiare la potenza e abilità di ognuno in missione. Dravicov stava chinando leggermente il capo, ma lo sguardo andò verso mastro Thorlum. Se è tutto allora mi congederei, non ho ancora avuto la possibilità di prepararmi a dovere da quando sono giunto a Glantria. Con permesso. Nulla da invidiare ai miei nobili, conte.. Pensò Dravicov fissando Lord Jean-Philippe.

Dravicov cercò lo sguardo della contessa Sophia, voleva conferire con lei nel modo più privato possibile. Cormamin lindua ele lle, A Hiril (Il mio cuore canta al vederti nobile dama) contessa Sophia, non vorrei sembrare inopportuno in un momento del genere, ma mi chiedevo se una donna del suo calibro potesse consigliarmi abili sarti. A quanto ho capito si svolgerà un matrimonio e come vede, non sono proprio pronto per un'evenienza del genere. Non vorrei sembrare più mal curato di quanto non sia già, sono pur sempre un elfo e le cerimonie importanti vanno onorate come la società richiede, in oltre avrei anche bisogno di acquistare materiale da viaggio per il Sud.

Dravicov si fermò pochi secondi, non voleva sembrare inopportuno, ad un solo cenno della Contessa sarebbe andato via. Quei pochi secondi comunque permisero a Vane à Dil di osservare la Contessa in tutta la sua bellezza.. Sguardo deciso, animo puro e buono, farebbe invidia anche alla più bella dama elfica. Se mi è concesso chiedere, sarà presente al matrimonio? 

@Bomba Master

Spoiler

Ci metto tutto me stesso nel parlare con la Contessa. Non l'ho scritto ma vorrei sapere di più su di lei. 

Se la contessa mi indica dove andare, recupero un abito da cerimonia (possibilmente elfico) e delle razioni da viaggio, un giaciglio e pietra focaia con acciarino, lanterna schermata e olio e una corda robusta. Ho un totale di 450 mo dalla creazione pg. Se restano soldi una spada corta +1.

 

 

 

 

Edited by ToGrowTheGame

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chandra

@descrizione

Spoiler

Chandra Silverhand, barda dragonborn di Bahamut, moglie di Sophia Von Gebsatell e madre di Luke ed Eoliòn Von Gebsatell

Chandra è per lo più umana, ma ha dei tratti che richiamano chiaramente la sua discendenza draconica: un paio di larghe ali argentate torreggiano sulla sua schiena, come anche una lunga coda rettiliforme che arriva fino a terra. E' leggermente più alta di una comune donna, ha lunghi capelli argentati ed occhi di un profondo blu. Indossa una sottile armatura ed un buckler entrambi in mithril coperti da una sgargiante tunica di un blu/grigio cangiante sotto i riflessi del sole. al suo fianco pende il fodero di una spada lunga

Altezze, vostre maestà, nobili amici, nonna... - la barda salutò umo ad uno i nobili che si presentarono alla specchioconferenza, complimentandosi inizialmente con il cognato: Felicitazioni maestà, spero abbiate scelto la donna adatta per voi e per il regno - aggiunse posando lo sguardo sulla fidanzata reale - e congratulazioni anche a te amico mio: spero tu abbia dato il tuo ultimo primo bacio Clint Conn... Draconis! 

Le notizie si alternarono tra le buone novelle dei matrimoni ed il presagio di un nuovo viaggio lontano da casa, dagli affetti, dalla famiglia. Alla notizia di doversi separare nuovamente da Sophia e dai bambini, la mano di Chandra andò involontariamente a cercare quella della contessa stringendola sotto il tavolo come a non voler farla scappare: solo le notizie sul drago non morto rimisero le cose in prospettiva ricordando alla barda per cosa stavano combattendo oramai da anni. 

Abbiamo affrontato draghi ed abbiamo affrontato non morti.. Magari questa volta torneremo prima a casa visto che le due cose coincidono - disse con un accenno di finto sorriso per scacciare la tensione con una battuta di spirito. 

Ricordò che TomPo era originario della savana, ma amche una lucortoloide con sangue draconico di presentò come Sharifa raccontando della sua terra nativa con tale affabilità da lasciare la barda esterrefatta: mai si sarebbe aspettata parole tanto forbite ed adeguate ad una corte nobiliare da um membro della sua razza. Affascinante... - commentò a bassa voce - una lucertoloide incantatrice della savana: allora è vero che del mondo non ho visto che la copertima e le prime pagine. Sarà un piavere avere una guida cosí... Unica oserei dire. 

 

Finita la riunione, quando furono congedati, si sentì come sempre sopraffatta dai sensi di colpa per dover lasciare nuovamente sua moglie da sola con Luke ed Eoliòn. Il dovere la richiamava altrove per mettere fine a qiella spirale di malvagità e mprte che continuavano a tenere sotto scacco il futuro della sua famiglia e di ogni altra famiglia di Firedrakes. Fece un profondo respiro, cercò la calma e provò a passare finalmente qualche attimo di felicità e spensieratezza con le due pesti che crescevano a vista d'occhio

@dm

Spoiler

Visto che il tempo stringe, faccio identificare gli altri item del vampiro a pagamento (giaco, anello, coppia di anelli, guanti 160x4=640) e vendo gli oggetti d'arte per 5440 mo. Non appena sappiamo che altri item sono gli ultimi vediamo come dividere/rivendere/ricomprare

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tom Po

Tanti volti nuovi in questa giornata, Sharifa, viene dagli stessi posti dai quali vengo anche io ma.. Trull?

Fui scosso quando Trull si presentò a tutti. 
Di nuovo.
Diverso da prima.
Di nuovo.

Mi sporsi verso Chandra e le sussurrai ..quello è veramente Trull? Ma.. è successa di nuovo la stessa cosa che successe al Nord?

Poi lasciai perdere e diressi le mie attenzioni direttamente a lui TRULL! Sei veramente tu.. Trull? Non posso credere che esista un'altra persona che si presenti come hai fatto poco fa, devi essere per forza tu, cosa diamine ti è successo.. di nuovo?

In quel momento mi resi conto di aver tralasciato la lucertoloide e mi vergognai profondamente.
Scusate.
Scusatemi tutti. 
Mi prodigai in uno dei miei inchini infiniti.
Ho visto tante cose strane, ma tre differenti ..e al contempo la stessa persona.. Trull.. mai.

Sharifa!
Mi rivolgo a te. Sono tuo conterraneo, vengo come te dalla savana e vorrei tornarci.
Conosco alcuni posti e so che tu ne conoscerai altri perchè mai avevo visto un essere come te, ma la Savana è grande e comprendo che potrai essere una buona guida per chi verrà con te.
Il mio nome è Tom Po, almeno mi chiamano così. 
Non vedo l'ora di partire verso i nostri luoghi natii e dimenticare il freddo pungente del Nord.

@IMMAGINE & DESCRIZIONE TOMMY

Spoiler

https://imgur.com/NgLPnnj

Una veste sui toni del giallo e terra ricopre gran parte del suo corpo: gambe e braccia sono cinte da bendature in cordame molto sottile, quasi come delle porzioni di tessuto da chierico per i medicamenti, rispettivamente dall'inizio dei polsi fino ai gomiti e da poco sopra le caviglie fino a poco sotto le ginocchia.
Alla cintola la veste è tenuta adesa al corpo - del quale si percepisce la definita muscolatura - da una cintura dello stesso materiale con il quale sono fatte le bendature alle braccia e tibie.
Mentre all'altezza dei piedi la veste, che ricade rigonfia con un movimento sinuoso sulle caviglie, fa intravedere delle calzature di povera e modesta fattura, come quelle usate dai contadini che raccolgono il riso nelle pianure.
Il copricapo lascia intravedere solamente il naso e gli spigoli vivi degli zigomi poichè il collo è coperto da uno strano colletto alto che par cucito alla veste, il quale arriva fino a fin sopra la mascella; gli occhi, se non da uno sguardo dal basso come quello di un bambino, non sono osservabili a meno che il monaco non alzi la testa verso l'alto. 

In definitiva potrebbe sembrare un contadino appena arrivato città, solo che non porta con sè nessuno zaino nè borsa da cintola. Nessun orpello nè bastone per camminare. Nulla di nulla.
Un senza dimora è quel che è più plausibile.

 

Edited by Fezza
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oceiros

Descrizione per i nuovi ( scusate l’alzheimer)

Spoiler

Oceiros è un giovane uomo, anche se il volto lo ringiovanisce un poco, nonostante l'evidente magrezza poco salubre dell'ultimo periodo.
Gli occhi sono rossastri, come se non dormisse bene da veramente lungo tempo, ma anche di colore di iride.

porta piercing, gioielli come catene, braccialetti ed anelli, oltre che bracciali a bicipiti ed alle caviglie.  
I vestiti che portano sono uno strano collage: il cappuccio e la zona delle spalle sono di un bellissimo abito nobiliare (probabilmente di un incantatore o sacerdote di qualche tipo), i pantaloni probabilmente di un ricco ladro, di pelle aderente e nera lucida, le braccia in parte coperta da elaborati avambracci broccati d'armatura e da borchie e punte alle mani, anche se le dita sono visibili, così come le unghi nere e tenute lunghe, quasi a mimiare artigli. I pantaloni terminano anch'essi in particolari fasce di cuoio piene di iscrizioni e simboli vari, che lasciano tallone e dita libere di toccare il suolo. I vestiti gli stanno addosso come un guanto, il che visto l'estrema magrezza un poco stona, denotando la loro origine magica.
L'intero corpo è ricoperto di decine e decine di tatuaggi. A "fasciargli il corpo", decine di scritte minuziose nelle più diverse lingue, come fossero lacci o catene barbate inscritte. Poi altri tatuaggi, rossi scarlatti di stile tribale e geometrico.
Porta in spalla un piccolo zaino e nella sinistra un bastone decorato riccamente che è stato rinforzato per essere un bastone da guerra oltre che da passeggio.

Ha una espressione di base abbastanza divertita e simpatica, nonostante tutto, sicuramente furbetta.

campagnadef(1).thumb.png.2ad6f7c889d5ad85682c77f4a293500c.png10D07FAF-954D-4C09-BC99-3F5DC4574412.gif.5d1b14864ec15463f90f7ae81c890c7b.gif

Andiamo bene...ma fra tutto vivevano in capanne di paglia a mangiare e bere paglia?

Scosse leggermente, il corvo sembrò portare molto umanamente un’ala alla fronte.

<<Suppongo che il buon Clint e Liang potranno fare tutte le domande utili alla bisogno. Celeste, potresti accompagnarmi te a Fyredrakes? Così magari tu e Celine potreste rivedere i vostri figli, oltre ad accompagnarmi a fare compere.>> disse avvicinandosi ad entrambe col sorriso, per poi sussurrare un “vi devo parlare”. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sharifa (lizardfolk stregona)

Terminata la riunione, l'ambasciatrice approfittò dell'occasione per incontrare e conoscere alcuni dei suoi futuri compagni di battaglia. Tra questi un felinide di nome Tom Po "Non scusatevi, nobile felino. La Savana è vasta e antica, e il mio popolo ha abbandonato da tempo i fasti del passato. Oramai i rakayiq appaiono selvaggi e rozzi, laddove un tempo innalzavano splendidi palazzi di pietra. Ahimè, viviamo lontano dalla civiltà. Spero che assieme potremo scacciare colei-che-non-vive, ma ammetto che nel frattempo vorrei conoscere un po' meglio queste strane terre. Fredde ma molto esotiche" si voltò per osservare gli altri capannelli di persone. Comprese quanto potesse apparire diversa a loro nel momento in cui si rese conto di quanto bizzarra fosse per lei questa gente. Sospirò e pronunciò una frase in draconico, tra sé e sé.

Draconico

Spoiler

"La curiosità trascina lo sventurato su strade ignote. Oltre la prossima collina e dopo il prossimo fiume si stende una terra di meraviglie. Ma solo raggiunta la meta il viaggiatore si può voltare indietro e vedere per la prima volta la propria casa..." 

Sentendo il fermento nell'aria, la stregona si avvicinò a quegli individui che le erano parsi più gentili, e con un certo interesse (e un tono più colloquiale) si rivolse a loro "Si parla di matrimonio, una cerimonia che si terrà in poco tempo. Conosco il significato generico della parola, ma non le sue ramificazioni nel mondo reale...perdonate ancora il mio comune artificiale...esattamente cosa sta per succedere?"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chandra

Diciamo che socialmente il matrimonio, come lo intendono gli esseri umani, implica lo scegliersi come compagni per la vita per formare una famiglia, ed eventualmente comcepire anche dei figli insieme. - spiegò alla lucertoloide. - Non so se è questo che volevi sapere, ma diciamo che è una buona base da cui partire per capire la nostra società... 

Spoiler

Ovviamente faccio identificare anche il mantello prima di passare del tempo con sophia e bambini🤨

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Winn'Ier De Puh

Winn'Ier de Puh, aveva parecchie difficoltà a seguire il discorso, c'erano tantissime persone in quel salone che parlavano di cose complicatissime...
Capì soltanto che ci sarebbe stato un Matrimonio e che il gruppo si sarebbe separato: una parte sarebbe andata nella savana mentre l'altra sarebbe andata in un burrone molto profondo o roba del genere...
Se ne stava lì seduto da bravo barbaro, cercando di non essere rumoroso o cose del genere quando una ragazza dai capelli celesti si sedette accanto a lui e cominciò ad urlare cose su gente intrappolata dentro gli specchi, Winn'Ier sorrise... Sciocca ragazzina, queste persone non sono dentro gli specchi, ma sono DIETRO quindi non c'è nulla da temere, vedi? disse l'omaccione quando si alzò all'improvviso per provare a sbirciare dietro lo specchio.

Però non vide nessuno.

Panico.

Tornò al suo posto visibilmente turbato dall'assenza di un'interlocutore e si rimise accanto alla ragazza dai capelli celesti, che nel frattempo si era addormentata, la stava per risvegliare portandola a conoscenza della terribile scoperta quando si risvegliò per poi allontanarsi.
Era un pò in imbarazzo, il povero Winn'Ier, non sapeva sinceramente cosa dire. Tutti questi personaggi importanti... Insomma! Lui non sapeva nemmeno di avere un Re!

Quando stava proprio per appisolarsi, una donna-lucertola cominciò a parlare: cercava dei compagni che la accompagnassero nella missione per la savana.

SHARIFA! chiamò alzandosi in piedi, con un tono leggermente alto, cercando di imitare goffamente i modi di Tom Po Io, Winn'Ier de Puh, mi unisco alla vostra missione nella savana! La mia forza e la mia conoscenza della natura vi aiuterà! disse per poi tornare a sedersi senza aspettare alcuna risposta.

Finita la riunione, quando gli eroi vennero congedati, il grosso barbaro andò da Bjorn per salutarlo Allora... Noi ci separiamo! Cerca di sopravvivere, d'accordo? disse tirandoli una pacca sulla schiena Ci vediamo, roccia!, dopodichè cominciò a girovagare per cercare di fare conoscenza con più avventurieri possibile.

 

 

@Descrizione PG (e finalmente, aggiungerei)

Spoiler

1,95 metri accompagnati da 120 Kg di grasso muscoli rendono il tenero e sciocco Winn'Ier de Puh una macchina di morte formidabile.
Ha pettorali possenti, una pancia ben visibile e delle braccia larghe come tronchi d'albero tutti accompagnati da un'igiene discutibile ed un costante aroma di muschio selvatico...
Indossa costantemente una pelliccia d'orso, dei pantaloni primitivi e dei sandali di pessimo gusto...

winnier.jpg.87ef48cd3e74cbe3e7415d3ce3217515.jpg

 

Edited by Plettro
  • Like 1
  • Haha 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.