Vai al contenuto

Nightmarechild

Circolo degli Antichi
  • Conteggio contenuto

    200
  • Registrato

  • Ultima attività

  • Giorni vinti

    1

Nightmarechild ha vinto il 20 Maggio

I contenuti di Nightmarechild hanno ricevuto più mi piace di tutti!

1 ti segue

Informazioni su Nightmarechild

  • Rango
    Anziano
  • Compleanno 23/06/1990

Informazioni Profilo

  • Sesso
    Maschio
  • Località
    Milano

Visitatori recenti del profilo

403 visualizzazioni del profilo
  1. Nightmarechild

    La Voce di Smeraldo

    Uno degli assassini avanza e si mette in guardia, guardando in direzione di Gareth, pronto a difendersi.
  2. Nightmarechild

    La Voce di Smeraldo

    Il dardo vola verso la schiena dell'uomo, ma viene bloccato da una sfera di energia semitrasparente, cadendo poi al suolo. Ancora intento ad esaminare il cubo, il tizio nemmeno si gira, pronunciando solo uno stanco "Che seccatura quando gli inferiori non comprendono quando è il loro momento di sparire. Eliminateli". A queste parole, dalle ombre escono altri tre assassini, come il primo vestiti di nero e a volto coperto, brandendo corte spade d'acciaio.
  3. Nightmarechild

    Gestione Campagna

    Esatto
  4. Nightmarechild

    La Voce di Smeraldo

    Nell'oscurità del magazzino, un assassino ha tentato il suo ultimo colpo. Aspettandosi una facile preda, ha assalito il giovane ragazzo vestito di cuoio, senza aspettarsi che un piccolo sauro feroce, un druido morfico ed un forgiato molto indispettito dall'essere stato interrotto dalla lettura del suo nuovo libro gli saltassero addosso. Con un veloce accordo, convenite di concentrarsi prima sui misteriosi assalitori vestiti di nero e in seguito risolvere eventuali problemi tra di voi. Nel centro del magazzino, una scrivania ospita una serie di reperti da esaminare e catalogare. In mezzo a parti di statue e anelli bronzei di fattura gigantesca, un cubo di metallo illumina l'area, scritte misteriose accese di una luminescenza verde. Dinanzi al tavolo, un uomo con un mantello nero esamina l'artefatto, concentrato. è a circa 30 metri da voi. @Ian Morgenvelt @Claudyu1994 @Voignar
  5. Nightmarechild

    Jacqueline-Il sangue e i vicoli

    Mentre entri nel magazzino, il rumore di scontro termina con un lieve rantolo strozzato: qualcun altro ha trovato la morte stanotte. Gli unici rumori che si sentono sono passi che risuonano tra le casse accatastate fra le ombre e la pioggia all'esterno. Seguendo il suono, ti avventuri tra le corsie, pronta a qualunque cosa il fato ti riservi. Fine prologo.
  6. Nightmarechild

    Gestione Campagna

    mi dispiace per l'abbandono di Von. finirò stanotte l'introduzione di "Jack" e farò il primo post della campagna vera e propria.
  7. Nightmarechild

    Gestione Campagna

    Scusate, sto avendo un periodo di lavoro abbastanza duro, e farvi fare le introduzioni separate non è stata una grande idea, col senno di poi...
  8. Nightmarechild

    Jacqueline-Il sangue e i vicoli

    Frugando nella tasca del goblin trovi un foglio di pergamena con un disegno: una scatola cubica, decorata con simboli disposti in cerchio, simili a lettere di un alfabeto sconosciuto. sul retro del foglio c'è un indirizzo, probabilmente il luogo della consegna al committente.
  9. Nightmarechild

    Jacqueline-Il sangue e i vicoli

    Rhhgg… un rantolo di dolore lascia il petto di Zekd, mentre ti vede. Non sprecare tempo bimbo, mi hanno preso per bene… coff! Quattro, in nero, un bastardo sputamagia davanti. Gli altri sono entrati da sopra. Aiutali. Va a prendere il pezzo. Vai. In tasca… ho un disegno… ho moglie a Malleon's gate. Zadda. Dalle la mia parte… ti prego… Con un ultimo rantolo la voce si spezza, gli occhi sbarrati che fissano il vuoto.
  10. Nightmarechild

    Jacqueline-Il sangue e i vicoli

    Avvicinandoti al goblin, vedi che le ferite da fiamme sono estese, e non sono le uniche: il sangue bagna l'armatura di cuoio in diversi punti e un rivolo rosso scuro riga il mento verdastro.
  11. Nightmarechild

    Jacqueline-Il sangue e i vicoli

    Mentre correva sul tetto nella pioggia, Jaqueline ripercorreva i passi che l'avevano portata lì. Era iniziata come una buona giornata, dopotutto: Una bella mattina di sole, una colazione rimediata per lei e sua madre e la conferma per un lavoretto in serata, assistenza medica e di supporto per una certa "impresa". L'aveva contattata Ghaal'Durk, un mercante goblin della città bassa che sembrava avere mille agganci a Sharn. Certo, i lavori che le aveva rimediato non erano sempre il massimo dal punto di vista della moralità, ma il pelleverde l'aveva sempre aiutata, pur ignorando la sua vera natura. Certi giorni si chiedeva se fosse veramente necessario nascondere chi era veramente: il Breland era la nazione più progressista e liberale del Khorvaire, e Sharn la sua perla cosmopolita, un luogo dove ognuno poteva trovare quel che cercava, senza distinzione di razza, sesso o religione. Forse nella città delle torri poteva essere accettata esattamente com'era: questo pensava ogni giorno al suo risveglio. Ma poi le tornavano in mente le risatine, le occhiate scettiche, la sensazione di non fare mai abbastanza, di non essere mai presa sul serio. Così, ogni giorno fasciava il petto, ad ogni risveglio indossava i suoi vestiti larghi, di foggia maschile: così, ogni mattina, Jacqueline diventava ancora una volta Jack. Nei panni di Jack si era diretta alla Locanda Cane Nero, dove aveva incontrato i datori di lavoro: un hobgoblin che si faceva chiamare Zekd e un umano, Tobias. Insieme, aveva conosciuto anche un altro "impiegato", un tipo alto e taciturno, accompagnato da un piccolo sauro. Diceva di chiamarsi Gareth. La missione era semplice, secondo Zekd: Lui, Gareth e Tobias avrebbero dovuto infiltrarsi in un posto dove normalmente non si può entrare, per prendere un "qualcosa" che "qualcuno" voleva tanto da offrire una mezza fortuna a chi l'avesse recuperata, mentre Jack avrebbe fornito supporto da fuori, appostandosi vicino e controllando la zona in caso di allarmi magici o altre "sorprese", pronta ad entrare in azione solo nel caso di un'emergenza. Normalmente a Jack non sarebbe piaciuto stare in disparte, ma in questo caso meno aveva a che fare con l'azione, meglio era. Eppure, eccomi qui pensava, mentre correva tra gli edifici dell'Università di Morgrave, la pioggia che le sferzava il viso, nelle orecchie il suono dell'esplosione che l'aveva spinta a correre. Finalmente giunse vicina alla Torre ovest, della cui porta rimanevano solamente dei resti anneriti. A fianco, accasciato per terra stava Zekd, il respiro ridotto ad un rantolo, la parte sinistra del viso quasi del tutto bruciata. Dall'interno, suoni di uno scontro.
  12. Nightmarechild

    ZU-997 - La fede e il ferro

    Non c'è fretta amico mio, non c'è fretta. Ora vai, o i retrogradi del cosiglio di facoltà avranno una scusa in più per criticarci. Salutato il professore, ti dirigi rapidamente verso il magazzino dei reperti da catalogare, una grande area sul retro dela Torre Ovest dell'università, ingombra di casse piene di reperti provenienti dai luoghi più disparati, soprattutto da Xen'drik. Il turno di guardia è un lavoro semplice, ma noioso: occorre stare ore ed ore dinanzi ad una porta, con solo i giri di ronda a spezzare la monotonia. Per fortuna, hai il libro: augurandoti che sia una notte tranquilla, inizi a leggere, appostato sotto la tettoia dell'entrata del magazzino, per difendere le pagine del tomo dalla pioggia tropicale che ha iniziato a rovesciarsi sulla città delle torri. Mancano solo nove ore all'alba. Fine prologo
  13. Nightmarechild

    ZU-997 - La fede e il ferro

    Ah, che movimento affascinante! Esclama il goblin. I culti dei forgiati sono sempre stati incredibilmente interessanti: sono la prova dell'anima dei costrutti? O sono solo suggestioni? Intrigante, indubbiamente... In quanto alla tua domanda... continua, raccogliendo il libro dalla cattedra, per disdetta mi sono accorto che la biblioteca dell'Università possiede ben tre copie di questo tomo, e come sai non c'é modo di avere un rimborso sulle spese affrontate di tasca propria. Se solo ci fosse qualcuno desideroso di conoscere qualcosa di piú sugli insetti e pieno di tempo libero durante il turno di guardia notturno al magazzino... Il professore ti porge il libro, con un occhiolino é un sorriso. Farai meglio a sbrigarti, é quasi ora.
  14. Nightmarechild

    Gestione Campagna

    Comunicazione di emergenza: in questi giorni ho problemi con la linea internet, cercherò di postare il prima possibile gli incipit delle ultime 2 introduzioni in modo da riuscire a iniziare la campagna vera e propria il prima possibile. Mi scuso per il disagio.
  15. Nightmarechild

    ZU-997 - La fede e il ferro

    L'umana non ti degna di un saluto mentre prende il biglietto. Confronta la firma con un foglio che ha di fronte, trovando rapidamente il nome che cercava, mentre l'espressione di fastidio sul suo volto si accentua. Infine, ti rivolge la parola. Quantomai appropriato. Aula T-3, ala est, del "professor" Tzenm Kech Volaar: lo sgorbio verde e il suo mostro metallico. Ora sparisci. Senza aggiungere altro, ricomincia a occuparsi dei documenti sul suo bancone. Mentre percorri i corridoi verso l'aula, ti metti a pensare al tuo rapporto col professor Tzenm. L'avevi incontrato per la prima volta fuori dal comprensorio, quando in pochi secondi si era presentato ed aveva cominciato a tempestarti di domande su di te, sul tuo passato, sulla tua struttura metallica, il tutto con fare affabile, gli occhi luminosi e un gran sorriso, come un bambino umano con un nuovo giocattolo. Dopo quel giorno vi eravate incontrati ancora, soprattutto nelle pause tra le lezioni. Era sempre cordiale con tutti, anche con i forgiati. Forse era per via della sua specializzazione, la Scienza dei Costrutti. O forse perché era l'unico professore goblin dell'istituto. Forse aveva semplicemente voglia di parlare. Dopo qualche minuto, arrivi all'aula T-3. Dopo una bussata leggera, entri, passando tra i banchi posti ad emiciclo intorno ad una cattedra. Sopra, impegnato a lucidare alcune parti metalliche di omuncolo, stava il professor Tzemn, abbigliato con la tunica nera dei docenti di Morgrave, il monocolo di precisione sull'occhio sinistro. ZU-997, vecchio mio! Avvicinati pure, poggia pure i libri qui sulla cattedra. Oh, e hai un'altra novità, eh? Dice, indicando verso il simbolo sulla tua spalla.
×

Informazioni Importanti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Ulteriori Informazioni.