Jump to content

Sessione Foresta


Recommended Posts

Ciao a tutti ragazzi! Ho cercato nel forum ma non ho trovato nulla. 

Avevo bisogno di qualche consiglio riguardo ad una sessione in una foresta. Il gruppo deve raggiungere la parte centrale per sconfiggere un potente nemico, tuttavia non so cosa inserire durante il tragitto, se non qualche classico incontro di combattimento. Ho già in mente le creature che potranno incontrare, tuttavia vorrei inserire anche qualche trappola (non meccanica) o prova da superare che sia un minimo coerente.

Il gruppo è di livello abbastanza alto, 9/10 e sono in 7, per quanto riguarda l'ambientazione, molto in sintesi, è una foresta maledetta dove governa un Drago e la sua prole. Visto il livello è difficile che il gruppo si "perda", per cui la sessione sarà abbastanza lineare, come un dungeon con poche strade alternative. 

Grazie a chi s'interesserà :D

Edited by VoncioTheKing
Link to comment
Share on other sites


Secondo me dipende molto da "come" immagini la foresta o il tragitto in generale. C'è ad esempio chi si scrive una panoramica di eventuali incontri su un foglio e cerca di prevedere in questo modo gli accadimenti, chi invece vi aggiunge delle "sezioni", mettendo "su carta" proprio come farebbe per un dungeon la foresta e le strade (o i varchi percorribili tra il sottobosco perché non si parla penso di pianura piatta). Io ti consiglierei di fare questo, da un lato "semplicizza" la foresta, dall'alto però ti aiuta a definire i luoghi dove poi puoi piazzare trappole e altro. In AD&D ci sono incantesimi di sfera sacerdotale Vegetale come Trappola di III° livello e altre ancora. Lo stesso i ladri possono piazzarne di non magiche (Piazzare Trappole Nwpr) come i sacerdoti hanno l'incantesimo Glifo (III° livello) con il quale piazzare incantesimi qualsiasi "a scatto" al passaggio di qualcuno. In AD&D le trappole sono queste, un po' semplice come sistema, ma efficace, non so a che edizione giochi, quindi mi viene da dire questo. Certo a seconda della ambientazione che hai fatto, a cui giochi, può cambiare tutto. Su due piedi mi viene questo. Nel bosco poi ci possono essere sempre altri gruppi di avventurieri. non so dirti di più al momento.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Ciao!

Essendo una foresta maledetta potresti inserire alberi corrotti e semi senzienti che cercano di sbarrare il passo ai PG, magari catturandone i piedi tra le radici tipo Vecchio Uomo Salice nel signore degli anelli.

Altre idee non combattive:

-funghi e muffe velenose che infestano ampi tratti di foresta rendendo l'aria irrespirabile

-letti di fiumi semi-prosciugati che sembrano sbarrare il passo ai PG e he con il loro fango somigliano a sabbie mobili (con tutti i connessi del caso)

-pareti rocciose da scalare ma che non ''vogliono''essere scalate: ogni tentativo provoca piccole frane e smottamenti che attentano alla vita dei PG.

-zone quasi labirintiche della foresta dove i PG hanno la sensazione di girare in tondo: notano due volte lo stesso albero dalla corteccia rossa,etc

-incontro con creature del bosco (folletti) che 'resistono' al drago e potrebbero chiedete aiuto ai PG

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites

Innazitutto grazie per le risposte!

7 ore fa, Dr. Randazzo ha scritto:

Secondo me dipende molto da "come" immagini la foresta o il tragitto in generale. C'è ad esempio chi si scrive una panoramica di eventuali incontri su un foglio e cerca di prevedere in questo modo gli accadimenti, chi invece vi aggiunge delle "sezioni", mettendo "su carta" proprio come farebbe per un dungeon la foresta e le strade (o i varchi percorribili tra il sottobosco perché non si parla penso di pianura piatta). Io ti consiglierei di fare questo, da un lato "semplicizza" la foresta, dall'alto però ti aiuta a definire i luoghi dove poi puoi piazzare trappole e altro. In AD&D ci sono incantesimi di sfera sacerdotale Vegetale come Trappola di III° livello e altre ancora. Lo stesso i ladri possono piazzarne di non magiche (Piazzare Trappole Nwpr) come i sacerdoti hanno l'incantesimo Glifo (III° livello) con il quale piazzare incantesimi qualsiasi "a scatto" al passaggio di qualcuno. In AD&D le trappole sono queste, un po' semplice come sistema, ma efficace, non so a che edizione giochi, quindi mi viene da dire questo. Certo a seconda della ambientazione che hai fatto, a cui giochi, può cambiare tutto. Su due piedi mi viene questo. Nel bosco poi ci possono essere sempre altri gruppi di avventurieri. non so dirti di più al momento.

La mia idea era quella di creare una serie di incontri in sequenza, anche se viene piu' semplice, non voglio creare nulla di troppo complesso come un dungeon. Pensavo quindi di inserire trappole ambientali o enigmi anzichè trappole costruite da qualcuno! Gli unici avventurieri saranno il gruppo, visto che ormai la foresta è considerata troppo pericolosa :D

7 ore fa, Lucane ha scritto:

Ciao!

Essendo una foresta maledetta potresti inserire alberi corrotti e semi senzienti che cercano di sbarrare il passo ai PG, magari catturandone i piedi tra le radici tipo Vecchio Uomo Salice nel signore degli anelli.

Altre idee non combattive:

-funghi e muffe velenose che infestano ampi tratti di foresta rendendo l'aria irrespirabile

-letti di fiumi semi-prosciugati che sembrano sbarrare il passo ai PG e he con il loro fango somigliano a sabbie mobili (con tutti i connessi del caso)

-pareti rocciose da scalare ma che non ''vogliono''essere scalate: ogni tentativo provoca piccole frane e smottamenti che attentano alla vita dei PG.

-zone quasi labirintiche della foresta dove i PG hanno la sensazione di girare in tondo: notano due volte lo stesso albero dalla corteccia rossa,etc

-incontro con creature del bosco (folletti) che 'resistono' al drago e potrebbero chiedete aiuto ai PG

Sono degli ottimi spunti! L'idea di una zona colma di piante velenose e corrotte, magari vicino ad un fiume di fango mi piace moltissimo. 

Anche l'idea della zona labirintica mi piace, tuttavia non saprei come gestirla. Dovrei dire al gruppo che sono giorni che continuano a camminare, senza che l'ambiente sembri cambiare, per poi fargli fare qualche prova per capire che stanno girando in torno?

 

Link to comment
Share on other sites

46 minuti fa, VoncioTheKing ha scritto:

Innazitutto grazie per le risposte!

Sono degli ottimi spunti!

È un piacere!

Cita

L'idea di una zona colma di piante velenose e corrotte, magari vicino ad un fiume di fango mi piace moltissimo. 

In questo caso suggerisco tiri salvezza su tempra come se piovesse con relative ed eventuali allucinazioni sensoriali. 

Alcune spore delle piante potrebbero avvelenare l'acqua o le provviste di cibo, quindi il gruppo potrebbe affrontare i morsi della sete e della fame. 

Altre spore potrebbero essere così aggressive da attecchire sugli oggetti di legno e farli rapidamente marcire se non vengono puliti.

Cita

Anche l'idea della zona labirintica mi piace, tuttavia non saprei come gestirla. Dovrei dire al gruppo che sono giorni che continuano a camminare, senza che l'ambiente sembri cambiare, per poi fargli fare qualche prova per capire che stanno girando in torno?

 

Io la giocherei così: il bosco non è davvero un labirinto. Solo che l'atmosfera malsana e corrotta tende a ingannare i viandanti mostrando loro scenari in sequenza. In questo modo i tuoi giocatori crederanno da soli di star girando in tondo, vorranno fare delle prove e potrebbero fallirle. La cosa divertente è che se le falliscono, lo scenario man mano diventa più vario e loro crederanno di aver trovato la strada giusta, mentre in realtà si stanno dirigendo fuori dalla foresta. Se invece la prova riesce, continueranno a vedere sequenze negli scenari attraversano, e la loro paranoia crescerà. Che ne pensi?

Edited by Lucane
Link to comment
Share on other sites

39 minuti fa, Lucane ha scritto:

In questo caso suggerisco tiri salvezza su tempra come se piovesse con relative ed eventuali allucinazioni sensoriali. 

Alcune spore delle piante potrebbero avvelenare l'acqua o le provviste di cibo, quindi il gruppo potrebbe affrontare i morsi della sete e della fame. 

Altre spore potrebbero essere così aggressive da attecchire sugli oggetti di legno e farli rapidamente marcire se non vengono puliti.

Bellissimo, mi piace un sacco! Penso che farò esattamente così!

40 minuti fa, Lucane ha scritto:

Io la giocherei così: il bosco non è davvero un labirinto. Solo che l'atmosfera malsana e corrotta tende a ingannare i viandanti mostrando loro scenari in sequenza. In questo modo i tuoi giocatori crederanno da soli di star girando in tondo, vorranno fare delle prove e potrebbero fallirle. La cosa divertente è che se le falliscono, lo scenario man mano diventa più vario e loro crederanno di aver trovato la strada giusta, mentre in realtà si stanno dirigendo fuori dalla foresta. Se invece la prova riesce, continueranno a vedere sequenze negli scenari attraversano, e la loro paranoia crescerà. Che ne pensi?

Bello, mi piace, è da vero infame ahahah! Se poi cominciano a proseguire nella giusta direzione per un pò proseguiranno con gli incontri, e in quel caso avranno trovato la giusta via.

Grazie ancora :D

Per quanto riguarda qualche enigma che sia coerente con l'ambientazione, cosa potrei inserire?

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, VoncioTheKing ha scritto:

Per quanto riguarda qualche enigma che sia coerente con l'ambientazione, cosa potrei inserire?

Potresti inserire, per riprendere l'idea dei folletti sovversivi, qualche creatura boschiva tipo driade che sbarra il passo ai PG e pone loro dei quesiti. 

Oppure antiche rovine megalitiche su cui la giusta sequenza di passi permette il passaggio, altrimenti scattano trappole. 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

5 ore fa, Lucane ha scritto:

Potresti inserire, per riprendere l'idea dei folletti sovversivi, qualche creatura boschiva tipo driade che sbarra il passo ai PG e pone loro dei quesiti. 

Oppure antiche rovine megalitiche su cui la giusta sequenza di passi permette il passaggio, altrimenti scattano trappole. 

Classico ma efficace! Potrebbe funzionare!

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

  • 4 weeks later...

la foresta è "viva" e pertanto cambia ogni tanto quindi i pg che hanno la mappa dei sentieri potrebbero perdersi nel mezzo proprio perché seguono un sentiero che é cambiato. e hanno molta difficoltà ad uscire al punto che si perdono per giorni e la foresta in quanto maledetta non offre cibo né acqua sana.... 

Link to comment
Share on other sites

Se fai perdere i PG, prima che partano calcola il cibo-acqua che si portano per capire quando gli finisce, se ne portano poco dopo 3-4 giorni non ne hanno, se portano diverso cibo essiccato o conservato in altro modo potrebbero volerci settimane.

potrebbero anche attraversare un fiume a nuoto e quando escono scoprirsi addosso sanguisughe piccole o grandi che siano

parte della foresta potrebbe essere sotto influenza di qualche illusione

potrebbero trovare i resti di gruppi che sono entrati nella foresta quando non si sapeva che era pericolosa e non ne sono usciti, o potrebbero trovare l'ultimo sopravvissuto orami magro e pazzo dalla fame e gli stenti 

ma il pazzo potrebbe aver visto qualcosa che serve ai PG e quindi cercheranno di capire tra quello che dice cosa sia vero e cosa farneticazioni da pazzo

tipo parla di sentieri che cambiano  di piante che ti catturano e si muovono

che la strada buona è quella delle mele (magari sul sentiero che porta al drago vi è un melo rinsecchito)

 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.