Jump to content

savaborg

Circolo degli Antichi
  • Content Count

    703
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

savaborg last won the day on May 27 2015

savaborg had the most liked content!

Community Reputation

293 Chimera

About savaborg

  • Rank
    Adepto
  • Birthday 01/01/1976

Contact Methods

Recent Profile Visitors

1,658 profile views
  1. Vedere il dado che rotola e si ferma sul numero che serve per noi è divertente anche quando il tiro è di un compagno. I programmi che tirano dadi da quello che ho capito non hanno la stessa statisticha dei dadi veri. E poi non rotolano.
  2. Noi per il lancio dei dadi facciamo connettere al giocatore con più banda un cellulare in muto con cui inquadrare indadi e lui tira per tutti...
  3. Ma in “guarigione naturale lenta” e “dipendenza dalla borsa del guaritore” cosa c’è che non ti convince? Noi usiamo il primo e il gioco è molto più rischioso è complicato ed assomiglia molto a quelle che stavi pensando.
  4. Oggi mio figlio, ha 8 anni, ha fatto una video chat con altri 15 bambini su zoom. I bambini di 8 anni non sono famosi per parlare a turno ne per essere capaci di nominare un moderatore e 15 sono decisamente tanti. Sono andati avanti per tutti i 45 minuti della versione gratuita senza alcun problema. In oltre su zoom chiunque può condividere file e contenuti presenti sul suo dispositivo facendoli diventare uno sfondo visibile a tutti (vedi mappe, schede, etc...). È anche possibile scriverci sopra e illuminarne delle parti come se si puntasse con una lucina laser. Insomma tantissima roba. Consiglio a tutti di dargli almeno un’occhiata e di provare a creare un meeting anche uno contro uno per vedere le funzioni (che sono tre in croce ma notevoli).
  5. Fate una prova con zoom anche se avete connessioni lente. È estremamente stabile e di qualità più che accettabile chi è più lento può disattivare il video così consuma meno banda e attivarlo solo quando serve. In fondo la cosa più importante è vedere il master. Viene usato per conferenze con più di 200 iscritti. Rispetto a Skype o whatsapp video è veramente impressionante. Se mai fate una prova con quello gratuito per vedere se i più lenti soffrono.
  6. Passate su zoom. Gratis se ogni 45 minuti uscite e rientrate 17 euro al mese da pagare solo sull’account che da il via alla sessione e ospita gli altri per avere tempo illimitato. Ognuno può collegare anche più di un dispositivo. Ad esempio pc del master è un telefono per inquadrare i dadi o altro.
  7. C’è un servizio per videochat di gruppo che si chiama zoom. Per sessioni di 40 min è gratis per usarlo a tempo illimitato dovrebbe costare 13 euro al mese. Ma nella versione gratuita una volta finiti i 40 minuti basta ricollegarsi con una nuova sessione. Se si creano due utenti fantasma in più il master può usare una webcamm del pc e il telefono per inquadrare mappa e dadi, tenendo un tablet per interagire con gli altri. Il sistema è multi piattaforma e consente di condividere contenuti salvati su ogni tipo di cloud o apparecchio. Inoltre chi avvia là chat può anche moderare la sessione dando o togliendo la poarola ai partecipanti e c’è una chat testuale pubblica e una privata tra ogni partecipante. Ci abbiamo giocato martedì è facilissimo è velocissimo da apprendere. Anche se ovviamente non ha tutti i supporti e i dati dei sistemi ufficiali. Ne la gestione schede...
  8. Se non sbaglio c’era qualcosa di simile in una delle versioni del playtest.
  9. In questo non è male per niente la variante della variante presentata sulla DMG. Si decide una situazione in cui il pg tira sulla tabella, a me quella che piace di più è "quando fallisce di 5 o più un tiro salvezza contro morte", poi quando si attiva la regola si tira sulla tabella ma il pg non subisce la penalità descritta ma acquisisce un difetto, come quelli dei bg, con lo stesso nome della penalità. Sta poi al giocatore interpretare quel difetto e il master gli da Ispirazione ogni volta che la "lesione" influenza il personaggio in modo significativo. La trovo molto carina e mi sembra che crei divertimento e mai frustrazione.
  10. Attenzione, sono modifiche molto pesanti e possono creare gravi squilibri. Creare una dinamica che imponga una condizione di svantaggio alle prove ogni volta che si scende sotto un certo numero di pf è estremamente punitivo verso alcune classi, vedi ladro e simili, e molto meno verso altre. Dare svantaggio ai tiri per colpire è ancora peggio perché alcune classi si basano sul ottenere vantaggio, con una regola del genere non ci riuscirebbero più per buona parte del tempo, mentre per altre è relativamente ininfluente. Quindi così si rischia di svantaggiare alcuni più di altri.
  11. Slow natural healing non è punitiva e non rovina il gioco. Semplicemente da la possibilità di affrontare storie dove una giornata particolarmente difficile si riflette sulla successiva. Noi la giochiamo con il modulo di Strahd e questo lo ha reso molto più terrificante e ci ha fatto giocare con molta più attenzione aiutando a creare la sensazione giusta. Siamo tutti esperti e giochiamo insieme da molti decenni però.
  12. Noi usiamo slow natural healing e ci troviamo bene.
  13. Se vuoi aggiungere un po' di combattimento in mischia al tuo bardo direi che quello che cerchi è il warlock Hexblade, un livello massimo due se vuoi prendere anche qualche supplica. Con un livello avresti attacchi e danni sul carisma con l'arma prescelta, due trucchetti tra cui deflagrazione occulta e uno slot di incantesimo di primo livello che si ricarica ogni riposo breve. Inoltre avresti Hexblade's Curse che, per un minuto dopo ogni riposo breve, ti permette di aggiungere danni bonus pari al bonus di competenza e fare critico con 19/20 contro un bersaglio, guadagnare pf temporanei se uccidi il bersaglio. Come ciliegina finale competenza in armature medie, scudi e armi da guerra. Per il resto il bardo che hai preso è già la classe più versatile del gioco come incantesimi e abilità.
  14. Le regole per nascondersi sono chiarissime e funzionano come sta dicendo @bobon123. Poi si possono modificare senza problemi se non piacciono ma sono chiare e bilanciate. Il riferimento al fatto che un ladro rivela la sua posizione se attacca sta ad indicare che dopo aver attaccato non è necessario che gli altri personaggi effettuino una prova di percezione per individuare il ladro, che invece per nascondersi nuovamente dovrà effettuare una nuova prova di nascondersi. Quando invece dicono che il ladro non deve essere ne udito ne visto si riferiscono al fatto che è sempre necessaria una prova quando almeno uno dei due sensi può rivelare la presenza del ladro. Di conseguenza anche se il ladro è in copertura, non rilevabile alla vista, deve riuscire la prova di nascondersi conto quella di percezione perché potrebbe essere udito e rivelare da quale parte attaccherà.
  15. Se non vuoi usare altre armi oltre all’arco forse ti conviene prendere anche il talento esperto di balestre. Non userai due vantaggi su tre però potrai combattere per n mischia usando l’arco.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.