Vai al contenuto

Dr. Randazzo

Circolo degli Antichi
  • Conteggio contenuto

    2.551
  • Registrato

  • Ultima attività

  • Giorni vinti

    12

Dr. Randazzo ha vinto il 20 Gennaio 2008

I contenuti di Dr. Randazzo hanno ricevuto più mi piace di tutti!

3 ti seguono

Informazioni su Dr. Randazzo

  • Rango
    Eroe
  • Compleanno 23/06/1980

Informazioni Profilo

  • Località
    Firenze

Visitatori recenti del profilo

1.740 visualizzazioni del profilo
  1. Dr. Randazzo

    Avventura Follia

    Non conosaco in AD&D cose del genere, se non qualche ricordo di home rules ma non saprei indicarti nulla in proposito. Ho fatto un kit sui malati mentali, ma non sarebbero curabili (a parte Pazzia incantesimo di Incantamento che può essere curato con Guarigione o Desierio ovviamente). CRIMINALE SERIALE: KIT GENERICO Personaggio appartenente a qualsiasi classe, con allineamento obbligatoriamente Neutrale Malvagio, Caotico Neutrale o Malvagio, che ha subito un trauma psicologico che ne ha alterato la psiche o addirittura è nato incapace, suo malgrado, di provare emozioni o di elaborare empatia come un normale individuo. Persegue l'esercizio del potere o di pulsioni sessuali con connotazioni sadiche caratterizzate da sensazione di inadeguatezza e bassa autostima. Il crimine costituisce una forma di compensazione alle umiliazioni subite, o che ritiene di aver subito, da cui trarre appagamento e redenzione sociale beffando le forze dell'ordine. Non ha empatia con le proprie vittime o elabora le emozioni in maniera diversa dal normale, rendendolo classificabile come psicotico o sociopatico. Essendo incapace di provare empatia come gli altri individui, il personaggio ha imparato a emularle per poter interagire con gli altri individui della comunità. Apparentemente un personaggio del genere con Carisma alto può essere quindi scambiato per una colonna della società oppure un affabile futuro marito a volte. Osservando il suo reale e segreto comportamento può essere classificato come Organizzato o Disorganizzato, indipendentemente dal punteggio di Intelligenza e da quello di Saggezza. Organizzato (lucido, metodico e pianificatore, attento mantiene alto il livello di controllo dell'andamento dell'omicidio). Disorganizzato (impulsivo, senza pianificazione di fondo del delitto, spesso con Intelligenza bassa, non occulta prove). In base alle motivazioni che lo inducono, può essere Visionario, Edonista, Sadico, Missionario (ritenere di avere una missione), Dominatore, Angelo della morte, Vedova Nera. Nel Background va indicato: Fattore Scatenante o Agente Stressore: equiparabile a quello che in altre classi è il Codice Etico (per il Druido è l'ambientalismo, per il Paladino l'amore cortese), può essere considerato un Codice Morale o Etico inconscio, precisato in maniera dettagliata, su indicazione del master, è la situazione che può riportare alla mente il trauma subito e elaborato dal personaggio in maniera deviata. Ogni volta che si troverà davanti a una situazione che inconsciamente, quindi non razionalmente, gli ricorderà tale evento traumatico, sarà necessario superare una Prova di Saggezza con malus variabili dallo 0 al -4. In caso di superamento della prova non accadrà nulla, altrimenti entro 2d4 ore il personaggio sarà costretto da forze del suo subconscio a compiere crimini, uccidere animali o individui della sua razza come appagamento. Firma e Modus Operandi: Metodologia del crimine standard, scatenata dal fallimento della Prova di Saggezza precedente, e ripetitiva che lo contraddistingue dagli altri Criminali Seriali. Vantaggi: Elaborando in maniera diversa le emozioni, ha sviluppato una immunità naturale a magie di questo tipo. In gioco ha quindi una Resistenza al Magico (5% ogni 2 livelli) contro magie e abilità che influenzano la empatia: Amicizia, Scherno, Charme, Suggestione, Emozione, Paura (anche dei draghi), Terrore, etc. Svantaggi: L'incantesimo Pazzia ha successo automatico e causa in aggiunta al normale effetto, l'obbligo di superare una prova di Saggezza con malus -4 per non crisi psicotica immediata equiparabile a Fattore Scatenante o Agente Stressore. L'incantesimo Espiazione, dopo un'apposita missione riuscita, permette di riacquistare lo status eventualmente perso dal personaggio qualora la classe a cui appartiene abbia dei vincoli etici in contrasto con il delitto dettato dall'Agente Stressore. Come ogni altro Fuorilegge o bandito in generale, si alienerà ogni personaggio con Etica Morale basata sul rispetto della legge come Paladino, Vendicatore, Condottiero dell'Ordine, etc.
  2. Dr. Randazzo

    DnD OS Liste incantesimi in italiano AD&D 2E

    @Muso esatto, è della Ripa. Gioco ed ho padronanza con questa, ho fatto le mie ambientazioni con questa edizione infatti. Oltre al nome degli incantesimi, attenzione che cambiano le aree d'effetto e i raggi d'azione degli stessi incantesimi. Nel Manaule dei Mostri ti faccio notare le dicotomie maggiori: guarda i link e poi le foto. Il Drow (nelle edizioni successive) è chiamato Elfo Oscuro, indistintamente e alternativamente nella descrizione, e Drow nello stesso manuale ufficiale in inglese e in italiano manca direttamente la parola "dorw" e diventa "elfo oscuro" solamente, anche nella descrizione. Questo ha creato sempre casino nelle varie ambientazioni dove vivono i Drow (per me Drow = Elfo Oscuro) invece è diverso dagli Elfi Oscuri (semplici elfi chiari che per scelte e motivi personali passano "al lato oscuro della magia". L'Ogre nelle edizioni successive, come lo Ogre Magi è invece Orco e Orco Magi. Basta che scegliate tutti e tre i manuali della stesa edizione e non ci sono problemi. Buon divertimento. http://www.lomion.de/cmm/elfdrow.php http://www.lomion.de/cmm/ogre.php
  3. Dr. Randazzo

    DnD OS Liste incantesimi in italiano AD&D 2E

    aspetta, ti serve materiale? passami la mail e ti mando quello che ho: 5 file word (mi può caricare qui solo file .zip,pdf, etc ma non word). - Lista incantesimi (i nomi) per maghi e per sacerdoti del Manuale del Giocatore di AD&D II edizione, - Tabella incantesimi con effetti di AD&D II edizione. - Lista poteri Psionici (i nomi). Per ora posso mettere questi da foto dal cellulare. Se non ti bastano, mandami la mail che ti spedisco tutto. Preciso che si tratta del Manuale del Giocatore TSR prodotto 2101. Quello con la copertina con il cavaliere con spada e non con il barbaro con ascia a sfondo nero per capirci. Cambiano i nomi e vengono rivisti gli incantesimi. Con il Manuale dei Mostri è anche peggio. Però torno a ripetere se ti servono tabelel e liste incantesimi con cosa fann oschematicamente, ho file word.
  4. Dr. Randazzo

    Confronto burnout da DM

    Ti hanno già dato tutti i suggerimenti più utili. Posso dare un consiglio che è, in quanto tale, obiettabile e cioè quello di stabilire all'inizio della campagna se vuoi fare una cosa: "Neverending" oppure una campagna "con un finale". L'insieme di avventure e di sessioni nel secondo caso servirebbero ad arrivare al traguardo finale prestabilito fin da subito. In questo caso pensare alla scena finale, teatrale, culminante, sarebbe la prima cosa da fare. Resta poi un lavoro a mio avviso "a ritroso" su come condurre il party fin lì. Il percorso del format Neverending in effetti alla lunga può dare adito ad abbandono dei personaggi, alla "nausea da master sfinito" come dici tu, etc. Certo è che se crei un'ambientazione complessa con un mondo o più di uno "a 360°", solo una piccola parte di esso sarà esplorata dal party stesso e una parte più o meno sostanziale resterà "sulla carta" o se preferisci "nella tua stesta". E' una decisione che devi prendere ad antem più che ad postem. Per esperienza personale, "ho risolto" mettendo per scritto tutto su file pdf e a "ciclo di gioco" finito (la campagna finisce inevitabilmente nel tempo, magari dopo pochi mesi, magari sopo anni), stampando tutto e facendo ai giocatori come regalo. Probabilmente qualcuno l'ha cestinato, ma mi ha dato soddisfazione lo stesso. Dipende da te.
  5. Dr. Randazzo

    Avventura Mancanza di Idee

    Non ho capito forse la domanda: D&D o in generale un GdR è il luogo della fantasia allo stato brado. Quindi hai carta bianca. Hai pensato all'allineamento del mago EvocatoreX? Ha un'etica particolare? Cosa lo può spingere? A braccio, quindi in maniera scontata e forse superficiale mi vengono: - Megalomania (io riesco a riprodurre la vita, allo stesso tempo riesco a porvi fine. Io sono una divinità), - Rimorsi di Coscienza (ci ripenso perchè non è giusto sovvertire l'ordine naturale delle cose, un morto dovrebbe restare morto, specialmente quando mi rendo conto che riportare in vita chi ha già avuto modo di vivere una vita causa la morte di altri), - Utilitarismo (finchè mi sono utili le "pedine" le uso, poi le elimino), Delusione (potenzialmente l'esperimento ha funzionato, ma mi aspettavo qualcosa di diverso, più responsabilità o sudditanza da parte dei ritornati). - Missione da un "superiore" (sono bravo e potente con la magia, ma ad un certo punto mi viene richiesto di sacrificare ciò che ho contribuito a far rivivere, in cambio di qualcosa di più importante per me). - Maledizione di incantesimo o oggetto (sarei il miglior amico del party, ma sono oggetto di maledizione o di incanteismo dominante).
  6. Dr. Randazzo

    Campagna Evil campaign

    Considera che D&D è pensato per un party che si riunisce oltre che per randellare mostri, in base a qualche motivazione plausibile. In AD&D c'è il Ladro che è un sorta di Ricettatore-Nomade- Corporativo di Cyberpunk. Nella sostanza entra in una gilda/associazione di suo, questo ribilancia la sua inettitudine in combattimento. Ciò gli fornisce aiuti vari, missioni come la gerarchia del sacerdote e se qualcuno gli pesta i piedi, arrvano gli "amici della gilda" a vendicarlo. Considera inoltre però che presto o tardi la struttura di D&D con Dadi Vita progressivi, porterà il gruppo a essere sbilanciato verso i png e quindi a sentirsi "padroni" del gioco e dei villaggi. Qui finisce tutto a meno che tu non bilanci in qualche modo, disincentivandoli ad ammazzare a testate contadini nei villaggi di campagna. E' vero che i "malvagi" non è che non provano empatia, ma elaborano l'empatia in maniera "diversa e deviata" rispetto al normale. Se uno è malvagio, può esserlo in maniera "lieve", come in maniaera "grave". Cerca di non fargli fare classi che estremizzano questi allineamenti come il Necromante. Ai livelli bassi è meglio, più su vai, più diventano ingestibili i malvagi ad esclusione dei Legali Malvagi opportunamente vincolati dalla parola data o da leggi particolarmente limitanti la "liberà di interpretazione".
  7. Dr. Randazzo

    Campagna Nuova campagna: popolani ed artefatti!

    Stessa idea per AD&D, ma con esoscheletri a bilanciare i punti ferita carenti. Fare personaggi di livello zero proietta le classi "normali" tra le varie opzioni di png o mostri. Devi bilanciare con esoscheletri l'assenza di p.f. o effettivamente ti trovi un GdR più bilanciato ma che non è pensato per questo tipo di gioco. Tutti i manuali ufficiali vengonmo quindi meno.
  8. Dr. Randazzo

    Ambientazione La Mezzaluna Argentea

    Posso sapere come hai inquadrato la meccanica della classe Hacker? Perchè ho affrontato diversamente il concetto di "tecnologia" nelle mie ambientazioni. Più in generale riassumo brevemente: Magia Vanciana degli Esperti di Magia con nuova scuola Tecnomanzia, nuova Disciplina Psichica: Psicotecnologia, Abilità specifiche di un kit di Ladro con meccanica equivalente alle abilità del Ladro ufficiale e cioè abilità con percentuali migliorabili ad ogni passaggio di livello. Il file dell'ambientazione preistorica di cui ti parlavo è in costruzione, ma sono a buon punto. l'altro, quello che riguarda altre ambientazioni (con tecnologia avanzata) invece è finito. Comunque mi sono convinto a creare nuove abilità specifiche (quindi diverse) per le razze aliene rispetto a quelle umane/tradizionali e perfino sfere sacerdotali apposite. Questo eprchè provenendo da culture diverse, avevo immaginato a sviluppi diversi delle classi: non esistono Esperti di Magia alieni.
  9. Dr. Randazzo

    Ambientazione La Mezzaluna Argentea

    Sto facendo anche io una ambientazione (sempre per AD&D) traendo spunto da diverse parti con razze aliene inventate e quindi anche incantesimi particolari e abilità. Non so se ti possa interessare il file pdf che sto facendo, se vuoi te lo mando via mail. In generale le idee possono venire da diverse fonti, ma anche e soprattutto dalle nuove abilità che hai creato. Cioè "cosa può fare un hacker evoluto"? Oppure forme di magia particolari le hai inventate? Ti possono interessare questi link? https://docmanhattan.blogspot.com/2011/01/jayce-il-cavaliere-dello-spazio-contro.html https://en.wikipedia.org/wiki/Dino-Riders https://it.wikipedia.org/wiki/Robotech Potrebber odarti spunti su cosa mettere di tecnologico a livello alieno in un velivolo.
  10. Dr. Randazzo

    Meccaniche Inventare creatura fai da te

    Io ponevo il limite in quello che il Manuale dei Mostri permetteva, pure limitandolo a un mostro che aveva incontrato. Era pur sempre un limite, ma Ji Ji ha ragione. Al limite dagli un'abilità così e via. https://magiccards.info/al/en/88.html
  11. Dr. Randazzo

    Meccaniche Inventare creatura fai da te

    A livello di idee hai carta bianca, in AD&D c'è Terrore incantesimo di IX che sostanzialmente crea un'illusione di un qualsiasi mostro che il personaggio conosca (quindi che abbia incontrato e che esista sul Manuale dei Mostri). Essendo inventato il GdR in questione, tutto si complica. La mia domanda è semplice: ha davvero senso stilare statistiche di una creatura mitologica affine alle semidivinità? Perchè si parla di questo no? Resistenza al Magico 90% e Invulnerabilità alle armi magiche +4 o inferiore. Il resto è optional. Citazione: "I Giocatori fanno quello che possono, non quello che vogliono" secondo me è da tenere presente. Metti la limitazione che ti ho scritto per il bilanciamento di Terrore, oppure dagli carta bianca, ma il problema nasce appunto nel trovargli un nemico idoneo da affrontare. Oppure "fai quello che vuoi per la durata di 1 turno poi testi tutti i round o a fine durata contro morte e molto probabilmente rifai la scheda". Come fai a trovare un bilanciamento contro chi fa 10 attacch ia round oppure a chi è immune a tutto ma mantiene 1 p.f.?
  12. Ritornando all'argomento di partenza: il termine "religione" è fumoso. Andrebbe precisato che ogni religione propugna un messaggio teologico e elabora quindi una teologia che ne è il "cuore". Oltre a questo può avere una Istituzione (validata dalla teologia appunto) che ne incarna il messaggio teologico, adattandosi alle varie società e alle varie culture (scendendo quindi sul piano politico umano, cadendo a compromessi). Similmente lo fa anche una Filosofia Orientale (il Confucianesimo si è espanso in Cina perchè proprio l'Imperatore cinese incaricò il maestro Kong di diffondere il suo messaggio di ubbidienza all'autorità stabilita in tutto l'impero), con la differenza che si parla di filosofia e non di teologia. Il mondo reale con le dinamiche reali, non può essere rappresentato correttamente in nessun GdR: basta un sacerdote, che fa quello che deve fare, per rendere inappropriati gli Atei (coloro che affermano che Dio non esista) e gli Agnostici (coloro che affermano che non si possa stabilire se esista o meno). Vuol dire che un miracolo (di per sè irrazionale, non comprensibile con la scienza e la ragione) in D&D ad esempio lo fa il sacerdote con un banale Curaferite. Quindi nell'ambientazione occidentale distopica proposta, se ho capito bene, parlando di D&D sostituirei il - Cavaliere Teutonico / Paladino con il Sohei https://it.wikipedia.org/wiki/Sōhei - Ranger con lo Yamabushi https://it.wikipedia.org/wiki/Yamabushi - Crociati vari (monaci buddisti e scintoisti, popolani, etc) con gli Ikko-ikki https://en.wikipedia.org/wiki/Ikkō-ikki - Sistema magico con magia vanciana di D&D con uno a mana o poteri su check di abilità per avere un party di Wuxia e Youxia https://it.wikipedia.org/wiki/Wuxia Se invece nella stesura di una società distopica occidentale, magari con grado di tecnologia moderna, preferiamo basarci sugli Idealismi (cioè filosofie autoescludenti la possibilità di errore e di fallimento) laici del 1850-1900, cioè sostanzialmente sono "dogmatici" anche se laici (almeno secondo chi li ha pensati), una sorta di "religioni laiche" senza il concetto di Dio ma simili: - Scientismo (inteso come ipertrofia del concetto di Scienza con classi: biologo, fisico, etc. al posto di sacerdoti) https://it.wikipedia.org/wiki/Scientismo - Socialismo Scientifico (inteso appunto per quello che è con classi: Rivoluzionario o Guardiano della Rivoluzione al posto di Paladino; Sindacalista o Politologo al posto di sacerdote). - Socialismo Nazionale (anche questo inteso per ciò che è con classi simili alle precedenti). Questa serie tv sarebbe forse da vedere https://it.wikipedia.org/wiki/L'uomo_nell'alto_castello_(serie_televisiva) - Alienismo (Non esiste Dio ma esistono gli Alieni con classi: Avvistatore di Ufo, scienziato captatore di segnali spaziali, archeoladro, etc.). Tutto questo, sempre se ho interpretato bene quello che ha scritto @SilentWolf e cioè: " Da tenere presente che questa discussione nasce da una proposta fatta da Lord Karsus nel topic "Briciole di Creatività", dove proponeva una ambientazione per una Campagna di Gdr nella quale la storia umana aveva avuto un corso differente per via di una differente diffusione di religioni e filosofie in oriente (quelle stesse religioni e filosofie che nella nostra storia reale hanno, poi, influenzato l'Europa e l'intero occidente). ". Se così non fosse, togliete pure il mio post, magari senza infrazionarmi ( sono Cattolico anche io ma non ho scritto il post per proseguire la discussione), grazie.
  13. Scusate mi sono perso l'argomento del topic: si parla di concetti e cioè in cosa differisce il concetto di Fede tra le varie religioni, oppure si parla di pratiche religiose, cioè come si prega (meditazione messa a confronto), oppure di qual'è la differenza tra Filosofia e Teologia? Perchè sono temi diversi. I Cattolici di Rito Cinese uniscono la meditazione, sostanzialmente presa dalla loro cultura di partenza, alla preghiera cristiana cattolica. Da qui in poi non capisco cosa c'entra la ideologia (filosofia è pensiero) con la Teologia (legata al concetto di fede appunto). Capisco che sono cose "confondibili" ma sono molto diverse. Sul "sentirsi meglio" qui si va in un altro campo allora penso alla psicologia, alle Proiezioni di Feuerbach riprese da Freud e all'inconscio. Ma è altra cosa, legate da un rapporto di "causa-effetto" ma diverse. Ho letto anni fa un libro ormai datato di Padre Tomas Merton - Un vivere alternativo. L'ho trovato interessante: lui compara la introspezione hyndu, quella buddista a quella cristiana. Ma al di là di questo, non capisco cosa c'entri con il GdR. Cioè il ricercare-trovare: attestare l'esistenza di Dio, seppur in maniera soggettiva mediante esperienze legate alla Fides Qua (la fede con la quale si crede), con il meditare al fine di trovare il proprio equilibrio nell'universo. Tornando ai GdR come D&D constano di "energie elementali" e quindi immanenti. Trascendenza e Immanenza sono antitetiche e quindi prendere spunto dal Buddismo reale (per capirci) è più semplice e conseguenziale. Ad esempio con un sistema di mana come meccanica o di psioncismo, si potrebbe arrivare a questo https://it.wikipedia.org/wiki/Cosmologia_taoista p.s.: poi mi dite quante regole del forum ho infranto con questo post... grazie
  14. Dr. Randazzo

    Ambientazione Forgotten Realms oppure ambientazione homemade?

    Ti può interessare un'ambientazione homemade in italiano per AD&D da modificare? Certamente non trovano manuali ufficiali "da contestare". Gli dai un'occhiata (siccome è homemade non t'aspettare roba da "premi oscar") però se ti può interessare per spunti la mia mail è pizzaifunghi@hotmail.it . Sono 5 MB di file pdf.
  15. Dr. Randazzo

    Ambientazione Forgotten Realms oppure ambientazione homemade?

    Da "master in pensione" mi viene da chiederti se al gruppo di gioco (ai giocatori non ai personaggi) interessi davvero sapere a che ambientazione giocate, se rispetta le cose scritte su manuali ufficiali, etc. Perchè se devi avere giocatori che nel mezzo di una seduta escono con frasi del tipo: "ma qui c'è questo e non l'hai detto, il e è quest'altro ma tu dici di no", allora devi usare il manuale ufficiale, altrimenti seocndo me fai prima a fartela un'ambientazione. In questo caso tu hai il pieno controllo di cosa c'è e cosa non c'è. Certo si tratta di un lavorone comunque: a) leggere i manuali ufficiali per sapere te e i tuoi giocatori cosa c'è e dove oppure b ) leggere manuali per farti venire in mente idee per decidere te e i tuoi giocatori cosa c'è e dove. La differenza è questa. Senti loro cosa ne pensano e decidete insieme. Hai dal tuo post escluso la seconda mi pare, quindi...
×

Informazioni Importanti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Ulteriori Informazioni.