Jump to content

Aranar

Circolo degli Antichi
  • Content Count

    228
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

27 Orco

About Aranar

  • Rank
    Anziano
  • Birthday 02/01/1971

Profile Information

  • Location
    Ferrara
  • GdR preferiti
    AD&D/D&D 2e/5e

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. personalmente preferisco tirarlo io così il giocatore non sa se ha sbagliato il tiro od ha avuto successo ma non c'è niente
  2. Vero, diciamo allora che puoi giocarci gratuitamente e pagare un abbonamento se li vuoi supportare. Devo dire che ad inizio lockdown il loro sito aveva qualche problema ma poi (grazie all'aumento delle entrate) hanno potenziato i server ed ora si può tranquillamente giocare usando la loro gestione di audio e video senza bisogno di doversi appoggiare a server esterni come Discord
  3. Roll20 per me è utile per la fog of war (ma ti costa 5 euro al mese) così gli carico le mappe e le svelo man mano ai giocatori
  4. quando ad esempio mi dicono "chiedo di aiutarmi" gli dico di dirlo in prima persona, quando descrivo le azioni degli npc cerco di recitarle (non che faccia le vocine od altro eh)
  5. diciamo che la differenza, a mio parere, è che non si vota ma decide il DM (dopo discussione collettiva)
  6. Io procedo così: dalla descrizione che citavo cerco nei millemila manuali di AD&D i vari kit od opzioni, località ed NPC che più si adattano. Li propongo al giocatore chiedendo magari alcune opzioni, lui mi risponde su cosa gli va bene e cosa no e così via in un palleggio giocatore-DM finchè non arriviamo ad un personaggio che rispetti le regole (magari potrei anche cambiare qualcosa) e che gli vada bene Partendo dalla storia invece che dal regolamento si focalizza sul background invece che sul bonus. Purtroppo alcuni giocatori non riescono ad astrarsi e pensano alla storia con in men
  7. Uhm, la nostra differenza di vedute è sottile ma presente. Innanzitutto, tranne conclamati problemi di regole, la discussione sulla regola da modificare mi è sempre capitata durante le partite in situazioni a cui non avevamo pensato, o per aspetti che non avevamo considerato, insomma normalmente ci accorgiamo del problema perché ci capitiamo in mezzo. Mi sembra siamo d'accordo sul fatto che vi dev'essere comune accordo nel gruppo (in caso contrario non esisterebbe un gruppo) ma personalmente ho sempre arbitrato e giocato in gruppi ove il problema può essere sollevato da un giocatore o dal
  8. Direi che la definizione di DM come narratore ed arbitro unita a quella di regole come contratto al tavolo che non necessariamente coincide perfettamente con il libro delle regole taglia la testa al toro. il problema si pone solo se si vede il DM come entità contro i giocatori p.s. abbiamo già finito la discussione? 😞
  9. Come dicevo, si usa il buon senso anche perché in caso contrario ci si ritrova senza giocatori o senza master 😞 avendo sinora giocato con persone che conosco non abbiamo dovuto definire la tipologia di gioco visto che già la sapevamo Faccio fatica a seguire il concetto di "immaginario" potresti definirlo? Sull'ultima parte uso qualche cautela: sempre più giocatori parlano di build del personaggio e questo è indicativo (come dissi in altri thread) di un'atteggiamento da videogioco che non amo applicato ai giochi di ruolo. Ai miei giocatori chiedo di raccontare il loro personaggio igno
  10. Riprendo da questo punto, ho sempre visto il DM come arbitro imparziale che può deliberare però anche in merito al regolamento (forse perchè provengo da regolamenti che erano davvero ostici) purchè vi sia coerenza; cioè qualora si rilevi una situazione ove il regolamento non è chiaro o non è corretto può modificarlo (dopo averne discusso con i giocatori visto che si tratta di applicazioni del buon senso) e da lì in poi la modifica sarà sempre valida per tutti. Faccio un esempio: in D&D 5e estrarre l'arco ed incoccare la freccia viene considerato parte dell'attacco ma considerando che quand
  11. riporto in quest'area più appropiata una discussione partita su altro thread. Cerco quindi di riportare le parti salienti della discussione: - Passando al discorso sul realismo, come sempre se qualcosa sembra irrealistico non bisogna cambiare la regola, ma le assunzioni della propria narrativa. Le regole ci dicono quale narrazione è corretta, perché la narrazione corretta non è irrealistica mantenendo le regole come sono: non il viceversa. - non per scatenare una flame, ma posso dissentire? credo che la mia capacità di pensare e decidere cosa sia giusto e cosa no sia quello che mi di
  12. ipotizzo che arbitri tu (il contrario sarebbe problematico e potrebbe portarli ad una resa prematura) e ti riporto la mia esperienza: ho avviato un gruppo da 6 bambini/e di 4 elementare da due anni (ora sono in prima media) ed un gruppo da 8 (follia!) di 3 elementare da un'anno. Abbiamo iniziato con lo starter set, anche se abbiamo fatto solo la prima parte gli è piaciuto moltissimo ma non avevano idea degli incantesimi che avevano e facevano fatica ad usare anche le abilità speciali di classe. Siamo quindi passati al vecchio regolamento D&D BECMI arbitrando due classici: B2 la r
  13. io tengo tutto su Excel, ho un foglio con i dati dei PG ed un altro con i dati degli avversari. All'epoca arbitravo con un portatile da 13" ma dal Covid giochiamo online ed ancora non abbiamo smesso
  14. ehm, se rispondo a @bobon123 vado off-topic ma visto che mi interesserebbe aprire una disquisizione in merito posso aprire un nuovo thread riportando le parti dei nostri messaggi?
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.