Vai al contenuto

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Una raccolta di articoli interessanti

Questo articolo è una raccolta di alcuni approfondimenti che vi abbiamo proposto in passato su Dragons' Lair. Vediamo quali articoli potreste esservi persi.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Leggi tutto...

Frank Mentzer produrrà l'Ambientazione Empyrea per D&D 5e e Scatola Rossa

Ci sono buone notizie per i fan di Greyhawk! Frank Mentzer, che nel 1983 progettò il D&D Basic Set (altrimenti conosciuto con il nome di "Scatola Rossa") assieme ai suoi seguiti e che ha co-scritto l'avventura "Il Tempio del Male Elementale" assieme a Gary Gygax, presto lancerà un Kickstarter su un'ambientazione regionale compatibile con la 5e e con la Scatola Rossa, e incentrata su un continente ad est del più celebre Greyhawk. Questo luogo, conosciuto come il regno di Empyrea, è un continente descritto nell'Avventura del 1987 Egg of the Phoenix. Frank Mentzer lavorerà assieme a Ted Fauster (creatore della saga di romanzi World of Faerel) e sta invitando a partecipare al progetto famosi artisti di quell'era di D&D, come Clyde Caldwell, Larry Elmore e Erol Otus. Mentzer sta realizzando tutto questo basandosi su un permesso scritto da Gary nel 1981.

 
Qui di seguito c'è l'annuncio ufficiale di Frank Mentzer:

Ritorna la Campagna Storica di Dungeons & Dragons®
Loxley, Madison WI, 11 Agosto 2017
Il leggendario game designer Frank Mentzer, famoso in tutto il mondo per la sua versione di Dungeons & Dragons®, si è unito a Ted Fauster allo scopo di rivisitare uno dei primi mondi fantasy noti di D&D. Il gioco continua ad essere uno dei più popolari di ogni tempo e la versione di Mentzer è ancora disponibile in quaranta lingue, in ogni continente.
Nel 1981, Menzter ricevette da Gary Gygax (co-autore del gioco originale del 1974) il permesso scritto di creare e sviluppare questa poco conosciuta porzione di Oerth, una delle ambientazioni originali del gioco. Questo nuovo regno di Empyrea possiede una storia di 40 anni (a partire con il semplice materiale dalla Gilda dei Giudici - Judges Guild) ed è ancora attivamente utilizzata. L'artista Darlene, che dipinse la mappa di Gary nel suo prodotto del 1980, creerà simili mappe per questa versione. Altri famosi artisti di quell'epoca - tra cui sono inclusi Caldwell, Dee, Diesel, Easley, Elmore, Holloway, Jaquays e Otus - sono stati invitati a partecipare al progetto.
Empyrea si trova sul misterioso e isolato continente di Aquaria, a est dell'ambientazione di Gygax Greyhawk™ . Fino ad ora le conoscenze su questa porzione di mondo sono rimaste in gran parte un mistero, poichè il pericoloso e ampio oceano di Solnor divide i due territori. Il continente è stato brevemente descritto nell'Avventura di Advanced D&D® “Egg of the Phoenix” (Mentzer & Jaquays, TSR Inc., 1987).
"E' tempo di condividere questo mondo di Dungeons & Dragon® con i giocatori", afferma Mentzer. "Diversamente da altri, Gary ha approvato questa idea personalmente. Empyrea combina assieme il fantasy tradizionale con elementi della fantascienza. La magia è dominante, ma la tecnologia è in agguato. Ed è un unico Regno...non un grappolo di città-stato medievali come Greyhawk".
L'autore Ted Fauster ha accettato il ruolo di Aiutante Creativo, il quale è stato il titolo originale dello stesso Mentzer quando questi lavorava con Gygax alla TSR negli anni '80. Mentzer e Darlene finanzieranno l'ambientazione attraverso il crowdfunding, con il supporto della Judges Guild. Sarà compatibile sia con la più recente 5a Edizione di D&D® (D&D 5e), che con la famosa in tutto il mondo edizione di Menzter "Scatola Rossa".
Una data ufficiale della partenza del Kickstarter sarà annunciata poco dopo il GenCon 50 ad Agosto.
Per maggiori informazioni contattate:
Loxley LLC
Mentzer: LoxleyKey@gmail.com
Fauster:  ted@tedfauster.com
(La proprietà dei trademark indicati non è contestata)

 
Nell'Avventura del 1987 "Egg of the Phoenix ", di Mentzer e Paul Jaquays, i PG salvano Empyrea dai Signori del Male Elementale. E' stata prodotta per la 1a Edizione di AD&D ed è stata progettata per personaggi di livello 5-9.
Mentzer ha fatto alcuni altri commenti sul progetto:
"La maggior parte degli artisti sta rispondendo favorevolmente. Sono tutti DAVVERO impegnati, dunque dovremo organizzarci in base ai loro programmi".
  "Pianifico di garantire doppie statistiche a tutto (non occupa molto spazio) e di rilasciare supplementi gratuiti dedicati alle statistiche di altri sistemi, inclusi Dungeon Crawl Classics (DCC) , Sword & Wizardry (S&W), Choices & Consequences (C&C) e persino Runequest".
  "Menzioneremo Greyhawk nella sezione storica (solamente i fatti), ma non sarà usato come mezzo di promozione o per consentire il gioco effettivo. Gary voleva le cose in questo modo".
  "Aquaria è un continente, Oerid è un continente. Greyhawk è una città in quest'ultimo, Empyrea nel primo. La WotC riceverà una copia in anticipo della sezione storica molto prima della pubblicazione e non prevediamo alcuna seria difficoltà. Daremo loro tutti i crediti dovuti riguardo la proprietà, non promuoveremo, useremo o praticheremo infrazioni nei riguardi dell'originale di Gary. Tutto questo è stato creato prima e dopo il mio impiego alla TSR, e tutto ciò che ho scritto tra il 1980 e il 1986 appartiene a loro. Dunque lavoreremo attorno a questo. Io, tuttavia, possiedo l'approvazione scritta originale di Gary e questa è una cannonata".
  "Non stiamo pianificando alcun traguardo aggiuntivo (Stretch Goals). Potrebbe esserci una versione Deluxe con mappe e sovra-copertina (overlay) speciali".
   "E' un progetto di produzione diretta, senza traguardi intermedi. Tuttavia, sono possibili altri 10-50 prodotti supplementari se il manuale ha successo (territori adiacenti, gioco Coloniale, gioco Post-bellico, un mucchio di mie avventure e altro)".
  "Allo stesso tempo vorrei edizioni non in inglese; vorrei lavorare con giocatori/fan traduttori e mettere il tutto a disposizione di editori nel mercato Euro (evita ogni tipo di tasse e cose simili). Resterò in contatto".
 
Leggi tutto...

E' uscito Hyperlanes 5e

Tempo fa vi avevamo fatto conoscere Hyperlanes, un interessante progetto OGL fantascientifico creato dalla Scrivened LLC per la 5a Edizione del Gdr più famoso al mondo. Ispirato a storie come Star Wars, Firefly, Cowboy Bebop e Guardiani della Galassia, Hyperlanes vi fornisce gli strumenti necessari a intraprendere straordinarie avventure tra le stelle alla guida della vostra astronave. Dopo una campagna kickstarter di successo, il manuale è finalmente pronto e disponibile per l'acquisto sul sito DriveThruRPG:
http://www.drivethrurpg.com/product/212154/HYPERLANES-Corebook?affiliate_id=41076
Il manuale, in lingua inglese, è disponibile nei seguenti formati:
PDF: 20 dollari.
Manuale Cartaceo con Copertina Rigida: 40 dollari.
PDF + Manuale Cartaceo con Copertina Rigida: 60 dollari
All'interno, tra le varie cose, troverete un sistema per creare le vostre razze aliene, 6 nuove Classi, diversi nuovi Background, regole per le Astronavi, nuovi mostri e template, e il sistema dei Gambit (una variante della meccanica degli Incantesimi, progettata per trasformare questi ultimi in strumenti d'azione cinematica; piuttosto che poteri sovrannaturali, infatti, i Gambit vanno a rappresentare strumenti e capacità tecnologiche, acrobazie e manovre d'azione).
Potete trovare maggiori informazioni su questo prodotto nei seguenti due articoli pubblicati su Dragon's Lair:
❚ Hyperlanes - Fantascienza cinematica per la 5e
❚ Anteprima Hyperlanes -  Fuorilegge e sintesi delle Classi

Leggi tutto...

    Joe Manganiello sta scrivendo il film di D&D? E sarà di Dragonlance?

    Anche se non ha nominato direttamente D&D la sua descrizione sembra puntare in quella direzione. Inoltre si è di recente incontrato con la WotC: “L'anno scorso sono andato da Carnegie Mellon con uno spettacolo teatrale, da cui ho tratto la bozza per un film e ora stiamo parlando con gli interessati. Abbiamo avuto un summit creativo di due giorni con la Wizards of the Coast... due giorni in cui abbiamo discusso che direzione potrebbe prendere il film o la serie TV, prodotti, sinergie, il pacchetto completo... ovviamente ci sarà roba spettacolare. Ci sono draghi che soffiano fuoco e fulmini. Ma ciò che rende grande un film di supereroi o fantasy è l'aspetto umano. Deve esserci qualcosa del genere. Abbiamo dei personaggi per cui tifiamo ne Il Trono di Spade. La Compagnia dell'Anello riguardava l'amicizia, un amore immortale per i propri amici. Questo è qualcosa con cui tutti si possono identificare. Quando un film riguarda qualcosa di umano ed è emotivamente reale, le persone vorranno andare a vederlo. Se poi ci aggiungete i draghi sputa-fuoco contate pure su di me”. E per dar voce ad altre speculazioni ha persino postato su Twitter una foto di un copione di Dragonlance!

    large.58ee0c5528b0a_ScreenShot2017-04-07at16_08_46.png.2340774b41892343df0a2113e3bfeaa0.png

     

    Il film di D&D sarà diretto da Rob Letterman (Piccoli Brividi, Mostri contro Alieni, Shark Tale), è prodotto da Rob Lee (The LEGO Movie, Dragon Trainer) e, forse tuttora, scritto da David Leslie Johnson (La Furia dei Titani). Le notizie precedenti indicavano che “Questa nuova pellicola di  Dungeons & Dragons avrà un tono simili a Guardiani della Galassia in un universo alla Tolkien. Quando si pensa ai film de Il Signore degli Anelli e Lo Hobbit c'è una certa serietà. Vedere qualcosa di divertente, una sorta di carica chiassosa e inaspettata in un mondo simile a quello di quei film, penso sia qualcosa che il pubblico non ha mai visto prima” inoltre, sembra che “i produttori stanno cercando un tipo alla Vin Diesel come protagonista del film”.

    Ovviamente sappiamo anche che Vin Diesel gioca a D&D, così come Joe Manganiello

    Quindi sta aiutando a scrivere il film di D&D o è qualcos'altro? Per aggiungere voci alle speculazioni ha postato su Twitter l'immagine di un copione di Dragonlance (vedi sotto). Ovviamente potrebbe essere tutta una distrazione. Ma forse c'è qualcosa dietro? Il suo nome non è sul copione e neanche quello di David Leslie Johnson's. Che l'immaginazione inizi a galoppare!

    large.podcast_201702_1.jpg.5a7dd11e58dfcbf5bc013aeee0118273.jpg

    Manganiello alla WotC in Febbraio

    large.dl_joe_manganellio.jpg.308a851d98a0908d6939bd4108d04942.jpg

    L'immagine postata da Manganiello


    Articolo originale: http://www.enworld.org/forum/content.php?4012-Joe-Manganiello-is-Writing-the-D-D-Movie

     




    Feedback utente




    "Questa nuova pellicola di  Dungeons & Dragons avrà un tono simili a Guardiani della Galassia in un universo alla Tolkien."

    Ok, altro tentativo di portare D&D sullo schermo che fallisce in partenza :-D

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    11 minuti fa, Ji ji ha scritto:

    "Questa nuova pellicola di  Dungeons & Dragons avrà un tono simili a Guardiani della Galassia in un universo alla Tolkien."

    Ok, altro tentativo di portare D&D sullo schermo che fallisce in partenza :-D

    Esatto...o meglio.
    Non è possibile portare D&D sullo schermo, perchè D&D è un sistema di regole e non un'ambientazione.
    Dunque, la scelta che si prospetta in questo campo è molto ampia, e non vedo perché si debba favorire Dragonlance...sarebbe stato meglio scegliere qualcosa di più "unico" come il Faerun, Mystara, Eberron, Athas...oppure, se proprio si vuole il tono alla Guardiani della Galassia, c'è Planeswalker con Sigil!

    Temo che Guardiani della Galassia + Tolkien finisca per essere una copia piuttosto simile a World of Warcraft. 

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    4 minuti fa, Ji ji ha scritto:

    "Questa nuova pellicola di  Dungeons & Dragons avrà un tono simili a Guardiani della Galassia in un universo alla Tolkien."

    Ok, altro tentativo di portare D&D sullo schermo che fallisce in partenza :-D

    Concordo pienamente e sono davvero deluso. Speravo che con il film uscito al cinema nel 2000 (quello con J. Irons) si fosse toccato il fondo e che quindi da lì si potesse solo risalire. A quanto pare mi sbagliavo... :-(

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    In realtà sembra sia pronto il progetto per i forgotten realms .

    Il tono alla guardiani della galassia potrebbe anche significare che riuniranno i png famosi dell'ambientazione dando loro dei momenti ironici ( come nel primo avenger e nello stesso guardiani della galassia ) . Se non troppo abusata potrebbe risultare carino .

    Comunque sia, non credo riescano a far peggio del primo film . 

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Fare peggio del primo film mi sembra un'impresa da livelli epici.
    Invece secondo me l'idea di un clima come i Guardiani può funzionare, alla fine i film marvel hanno successo anche per la loro caratteristica di volersi prendere meno sul serio di quelli come la DC, e il pubblico apprezza.
    Ovviamente in questo modo non sarà un capolavoro, ma pensare che riesca a far presa sul grande pubblico e quindi poi portare alla produezione di altri film o magari un'intero d&d universe al cinema mi renderebbe molto felice.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Buttarla sul ridere è l'unica strada giusta. Il fantasy al cinema è un genere commerciale, non puoi cercare il film di culto o il film profondo sulla falsariga di Planescape: Torment, l'alternativa è fare una copia di LoTR o di Shannara (e sappiamo tutti com'era quest'ultima)  e nessuno vuole vedere il classico film "serioso" tra forze del bene e forze del male. 

    Per cui, da amante di giochi di ruolo sobri, mortali e low fantasy (ovvero all'80% non D&D), per una volta supporto le thrashate ignoranti: un qualcosa creato dai giocatori per i giocatori, ma fruibile anche dallo spettatore medio. 

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    A parte che è una "notizia" di una settimana fa, a me tutta questa gente che si dice "delusa" di un film che non ha ancora visto o di cui non c'è neanche un teaser trailer mi lascia un po' perplesso.

    Se ci si ferma un po' a riflettere, come anche suggerisce @MencaNico, un film leggero (ma non stupido) potrebbe essere una buona idea stilistica. A fare i superfighi a tutti i costi o i plot cervellotici troppo spesso si finisce a fare delle figure di merda e delle magre prestazioni al botteghino. A prendersi un po' in giro con irriverenza e stile, come ad esempio nei migliori film di Indiana Jones (es: l'ultima crociata) a mio parere c'è solo da guadagnare.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Ma perché fare un film...?

     

    Per dare un po' di spessore e qualità non capisco perché non facciano una serie tv...

    1. Prendi un'ambientazione - Ce ne sono per tutti i gusti
    2. Ci costruisci una campagna - Storyline di fondo (che ti porti per 1-2-3-n stagioni) e belle trame per i singoli episodi
    3. Crei i personaggi - Come nelle serie più belle, con background diversi, tormentati, e tanti scomodi segreti...
    4. Effetti speciali - Pochi così che quando ne esce uno, me lo godo di brutto! Avete presente quando escono i draghi nel trono di spade?
    5. Colpi di scena - Di quelli da finale di stagione che mi fanno venir voglia di spaccare il televisore, perché voglio sapere come va a finire!

    Con produzioni come NETFLIX (vedi Strange Things), hai dei professionisti che potrebbero creare qualcosa di così ben fatto, da farlo diventare leggendario.

    Quindi sono anch'io dell'idea che il film potrebbe rivelarsi un flop clamoroso.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    È inutile fasciarsi la testa prima di aver visto uno straccio di trailer . Possiamo solo commentare le notizie uscite sino ad ora .Nell'articolo sembrano riferirsi a dragonlance ma in realtà sono le stesse indiscrezioni usate per forgotten realms. 

    «Questo nuovo Dungeons & Dragons avrà un tono molto simile a quello di Guardians of the Galaxy in un universo simil-Tolkieniano. Perché quando si pensa ai film de Lo Hobbit e de Il signore degli Anelli  hanno un tono molto serio, e vedere qualcosa di divertente, un’atmosfera chiassosa alla I Predatori dell’Arca perduta, credo sia qualcosa che il pubblico non abbia sperimentato finora».

    Lee ha anche tenuto a sottolineare che non ci saranno situazioni in cui gente “reale”, del nostro mondo, viene trasportata nel mondo di D&D e ha anche fatto sapere che Yawning Portal, la taverna da cui partono molte delle avventure di D&D, sarà una delle ambientazioni principali del film.

    Yawning Portal --> Waterdeep -> sottomonte ? 

    Direi che forse possiamo aspettare prima di lapidare .

     

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Personalmente sono deluso proprio dalla scelta di darci un tono alla"Guardiani" e di affibbiarci un'atmosfera chiassosa alla "Predatori". È una questione di gusti personali.

    Poi capisco che dal punto di vista dei produttori vengano operate delle scelte anche in base a tanti fattori, quello economico per dirne uno, e poi magari il film sarà un successone al botteghino, chi può dirlo.

    Resta il fatto che se le premesse sono queste dubito potrà mai essere un film che possa davvero entusiasmarmi.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Rimane il fatto che un conto è quello che dicono ora, un altro sarà quello che faranno veramente. Dirsi delusi (o iper-entusiasti, è lo stesso) in questa fase di "bla bla bla" e aria fritta sparsa ai quattro venti mi sembra per lo meno prematuro

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    2 ore fa, Checco ha scritto:

    Personalmente sono deluso proprio dalla scelta di darci un tono alla"Guardiani" e di affibbiarci un'atmosfera chiassosa alla "Predatori".

    Credo che per "tono alla Guardiani della Galassia" intendano una storia con un tono più scanzonato, ironico. In questo periodo il fantasy classico, tutto epico e serioso alla Signore degli Anelli, non va di moda. Basta vedere il flop di World of Warcraft (salvato solo dal mercato cinese) per capire che in questi ultimi anni puntare sul classico Fantasy epico non porta guadagni. In questo periodo i generi in voga sono il supereroismo e la fantascienza. Il fantasy ha perso quota, a meno che si riveli originale in stile e/o tono.
    Se venisse fatto un film su D&D che imita il classico stile Fantasy, tutto epica e dramma eroistico, si potrebbe rischiare l'insuccesso. Per vendere un Fantasy in questi anni è necessario dargli un tono diverso. Grazie ai film Marvel, in particolare, è diventato di moda associare l'epicità all'ilarità (le battute ad effetto, le situazioni che fanno sorridere o addirittura i personaggi un po' idioti alla Guardiani della Galassia). Il nuovo eroe epico sdoganato dai film marvel salva il mondo/universo, compie atti straordinari e super-fighi, ma è capace di non prendersi sempre sul serio, di fare battute e di sdrammatizzare, se non addirittura di fare l'idiota (vedasi, appunto, Guardiani della Galassia).

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Ma sì infatti, capisco perfettamente le implicazioni commerciali, ma il "nuovo eroe epico sdoganato dai film marvel" non è proprio il mio genere.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    Il 14/4/2017 alle 18:53, senhull ha scritto:

    Ma perché fare un film...?

     

    Per dare un po' di spessore e qualità non capisco perché non facciano una serie tv...

    1. Prendi un'ambientazione - Ce ne sono per tutti i gusti
    2. Ci costruisci una campagna - Storyline di fondo (che ti porti per 1-2-3-n stagioni) e belle trame per i singoli episodi
    3. Crei i personaggi - Come nelle serie più belle, con background diversi, tormentati, e tanti scomodi segreti...
    4. Effetti speciali - Pochi così che quando ne esce uno, me lo godo di brutto! Avete presente quando escono i draghi nel trono di spade?
    5. Colpi di scena - Di quelli da finale di stagione che mi fanno venir voglia di spaccare il televisore, perché voglio sapere come va a finire!

    Con produzioni come NETFLIX (vedi Strange Things), hai dei professionisti che potrebbero creare qualcosa di così ben fatto, da farlo diventare leggendario.

    Quindi sono anch'io dell'idea che il film potrebbe rivelarsi un flop clamoroso.

    Detto così scrivere e girare una serie tv sembra facile, eh. 

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    1 ora fa, MencaNico ha scritto:

    Detto così scrivere e girare una serie tv sembra facile, eh. 

    Mica detto che sia facile.

    Credo solo che 2 ore di un film non siano sufficienti ad esprimere al meglio un racconto fantasy.

    Credo inoltre che se punti sui contenuti che ho espresso nela mio precedente post, e non su super mega effetti speciali, il budget tra una season intera da 13 episodi e un film di due ore possa avvicinarsi.

    Con la differenza che il film ha molte più probabilità di flop.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Concordo con senhull un po' su tutta la linea... Comunque, stiamo a vedere!!

    Detto ciò, anche un film basato sulla saga del videogioco Baldur's Gate, potrebbe essere un'ottima idea..e visto che vogliono dargli un tono un po' scanzonato, hanno già tutto pronto.. Minsc, Jan Jansen, i litigi tra Viconia, Aerie e Jaheira, non devono manco sforzarsi di scrivere i dialoghi, quasi.. :D

    E si sarebbe prestato bene per un paio di film, uno per capitolo.. riassumere una saga come Dragonlance in un film, mi sembra un po' complicato..

     

     

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    52 minuti fa, Thorgar ha scritto:

     

    Detto ciò, anche un film basato sulla saga del videogioco Baldur's Gate, potrebbe essere un'ottima idea..e visto che vogliono dargli un tono un po' scanzonato, hanno già tutto pronto.. Minsc, Jan Jansen, i litigi tra Viconia, Aerie e Jaheira, non devono manco sforzarsi di scrivere i dialoghi, quasi.. :D

    ..

     

     

    Non dimenticare Sir Valigar ( Vin Diesel) .

    Se guardiamo ai videogiochi è più facile che l'ambientazione sarà a Neverwniter ( vista la mole di capitoli usciti ) .

     

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    @Kelemvor  Neverwinter la conosco meno di Baldur's Gate.. io avevo puntato su questo, perché i personaggi erano perfetti per un film alla guardiani della galassia, come lo vogliono realizzare...

    Sir Valigar-Vin Diesel non so se è un colpo di genio, o tutto l'opposto... Nel senso, io ho simpatia per Vin Diesel e il fatto che sia un ex giocatore di Dungeons and Dragons, mi fa ben sperare, nel caso di un suo coinvolgimento, della passione che ci metterà nella realizzazione dell'opera. Per il resto, non ce lo vedo molto nel ruolo di Valigar.. Soprattutto nella parte in cui diventa lo scudiero di Mazzy e ti fanno capire che se non fossero stati lei un halfing e lui un umano, tra i due sarebbe nato qualcosa..

    Questa impresa sul film di D&D, è la classica cosa che rischia di diventare un estremo, senza mezze misure: o una bomba, o una boiata pazzesca... Incrociamo le dita, che le cose vadano per il verso giusto..

     

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti



    Crea un account o accedi per commentare

    Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

    Crea un account

    Crea un nuovo account e registrati nella nostra comunità. È facile!

    Registra un nuovo account

    Accedi

    Hai già un account? Accedi qui.

    Accedi ora


×