MencaNico

Circolo degli Antichi
  • Conteggio contenuto

    904
  • Registrato

  • Ultima attività

  • Giorni vinti

    1

MencaNico ha vinto il 10 Marzo 2016

I contenuti di MencaNico hanno ricevuto più mi piace di tutti!

Informazioni su MencaNico

  • Rango
    Campione
  • Compleanno 18/05/1996

Informazioni Profilo

  • Sesso
    Maschio
  • Località
    Pisa
  • GdR preferiti
    Dungeon World, Sulle Tracce di Cthulhu, Numenera, OD&D, Pathfinder, D&D 5a
  1. Altro GdR

    Altra domanda: ho giocato poco alla 3.x/Pathfinder di conseguenza non ricordo, ma ho letto che il sistema di abilità di True20 rimane praticamente invariato. Questo, secondo molti, porta al problema che con il passare dei livelli diventa quasi impossibile riuscire in tiri di abilità in cui non si è addestrati al massimo, e che quindi non ha senso specializzare il proprio personaggio in ambiti diversi perché "l'ottimizzazione" ha un ruolo troppo importante nella matematica del sistema. Hai opinioni in merito? Hai qualche soluzione per aggirare il problema?
  2. DnD tutte le edizioni

    Ciao! Intanto comincio col dire che nulla di tutto ciò è necessario, anzi, molte volte si perde tempo a cercare di abbellire il tavolo esteticamente quando l'unica cosa che conta è il gioco vero e proprio. Passando alla tua domanda, lo schermo e le schede riassuntive solitamente sono una cosa sola. Nel senso, il lato interno è fatto per metterci tutte le informazioni di gioco che potrebbero tornare utili durante una sessione (nel tuo caso: le classi difficoltà, le condizioni, CA e Percezione Passiva dei pg, tesori, Soglie per i punti esperienza e via dicendo). A me non piace usare schermi, tuttavia quando gioco alla 5a uso quello della 4a edizione. Le regole sono ovviamente diverse, ma lo utilizzo solo per nascondere appunti e mappe e per dare un riferimento visivo ai giocatori. All'inizio puoi benissimo andare in cartoleria e prendere del cartone spesso e usarlo come schermo. In seguito puoi comprare quello ufficiale o creartene di personalizzati. Per le schede basta che tu scriva "cheat sheet 5e" o "dm screen 5e" e fare un giro sui vari Reddit o EN World. Troverai un sacco di cose fatte da altri DM. Io non uso nulla. Solitamente però, se i pg trovano mappe o lettere in gioco, gliele disegno o scrivo e poi gliele consegno direttamente. La clessidra penso possa servire come "monito" per i giocatori, non i personaggi. Una cosa come "nel tuo turno hai questo tempo, se la clessidra finisce lo hai sprecato pensando a cosa fare". I pg stampati e incollati a tappi di plastica vanno benissimo! Io col mio gruppo uso dadi o le miniature di Cluedo, non è un gioco da tavolo, l'importante è divertirsi giocando di ruolo.
  3. Hola, sto cercando un regolamento generico piuttosto flessibile e non troppo pesante per gestire la mia ambientazione dark fantasy low magic. Ecco un elenco degli elementi che vorrei nel mio sistema "ideale" Mortalità medio-alta. I personaggi non saranno mai supereroi, potranno diventare maestri con le armi o con gli incantesimi ma non saranno mai immortali nei combattimenti e immuni a effetti mondani (fame, sete, veleni, malattie, clima etc); Magia rara ma spettacolare, difficile da lanciare e con un "costo". Mi piacerebbe anche che fosse "modificabile" a piacimento dal giocatore (tipo Magia del fuoco: puoi scegliere se lanciare una sfera infuocata o se fare una scintilla); Crescita libera senza classi o con classi molto generiche; Regole per gestire Onore e/o Reputazione. L'ideale sarebbe avere una regola per l'onore "personale" (un sistema morale insomma, slegato dall'asse bene/male) e per la reputazione nei confronti del mondo e dei png; Regola per gestire la Fede nei confronti delle divinità. Unita alla regola dell'onore, ad esempio, un personaggio potrebbe avere grande Reputazione e poca Fede ed essere a capo di un culto senza aver nessun "potere", ma avendo scalato la gerarchia religiosa grazie a favori o altro. Un altro personaggio potrebbe avere una Reputazione bassissima ma avere un alto punteggio di Fede, arrivando ad essere una sorta di eremita/discriminato in contatto diretto con una divinità.; Regola per gestire lo Stress mentale: follia, vedere uccidere qualcuno, rimanere imprigionati a lungo, naufragare su un'isola deserta etc attecchiscono la forza mentale dei personaggi; Un sistema di crafting non per forza realistico ed espanso ma almeno funzionale ed efficace. Non sono interessato all'Alchimia come gestita in 3.x/Pathfinder (ali, sputi infuocati e cose di questo tipo. Un vero schifo.) piuttosto starei cercando qualcosa per un erbalismo più mondano e regole per la creazione e modifica di armi e armature; Meccanica con successo ad un costo. Questa si puo' tranquillamente houserulare, ma se fosse già presente nel sistema tanto meglio; Importanza delle armi e delle armature a seconda del loro tipo, del loro peso etc. Una spada è diversa da un'alabarda non solo per il dado del danno: il peso, il modo in cui vengono impugnate e le manovre che possono essere eseguite sono parametri molto importanti per l'esito di un combattimento e vorrei che questo aspetto venisse riproposto dal sistema (un po' come in Dark Souls per intenderci); Passando ai sistemi che ho trovato: Mythras, True20 e A Song of Ice and Fire della Green Ronin. Mythras è il candidato principale perché lo conosco già. Degli altri due ho sentito parlare bene ma non ho ancora avuto l'opportunità di parlare con qualcuno che li avesse effettivamente giocati, quindi non so quanto bene si adattino ai punti sopra elencati. Il terzo è ovviamente il più problematico in quanto legato all'Ambientazione de Il Trono di Spade, ma se il sistema fosse valido potrei farci un pensiero. True20 essendo una sorta di erede della OGL della 3.x credevo non fosse per niente adatto, tuttavia online ho trovato un paio di discussioni che lo citano e a mia grande sorpresa sembra essere molto "malleabile". Qualche parere su questi tre giochi?
  4. DnD 5e

    @Shape l'idea che hai del guerriero sembra molto interessante. Ti andrebbe di creare un thread dove discuterne? In fatto di creazione e/o modifica delle classi non saprei dove partire ma non credo che sarei l'unico ad apprezzare un guerriero del tipo che hai in mente.
  5. DnD 5e

    @Ermenegildo2 @Shape sapete se tra vari forum, gruppi facebook, enworld e reddit qualcuno ha provato a ricreare il guerriero con i dadi superiorità slegati dalla sottoclasse? Voi avete mai pensato di metterci le mani?
  6. Ciao a tutti, sto progettando un personaggio di "scorta" per una delle mie due campagne in corso. Volevo qualcosa di fuori dall'ordinario, così sono venuto fuori con questa idea malsana: un mezzorco "acculturato" (probabilmente background Sage) dalla dialettica raffinata, che in combattimento dà di matto con due bonghi legati in vita ed un paio di asce ad una mano. Il problema è che non ho la più pallida idea di come realizzarlo. Alcuni punti per fare chiarezza: Lore o Valor. Eh, non lo so. Con il College of Valor probabilmente potrei dare un senso al personaggio, ma la mia idea era proprio quella di un personaggio di supporto grosso e impacciato che durante i combattimenti si fa prendere dalla sua origine orchesca violenta (in maniera esagerata, quasi comica ma convinta) ma che all'atto pratico sa poco o niente di battaglie e schermaglie. Un mezzorco educato e cresciuto negli agi che ogni tanto "schizza male" per dirla semplice. Background. Sarei propenso per il Sage ma anche Entertainer e Folk Hero sarebbero appropriati. Non conosco quelli della Sword Coast Guide quindi non so. Incantesimi. Ci devo ancora pensare ma su questi non ho richieste particolari. Talenti. Dovrei secondo voi? In teoria dovrebbe entrare in gioco dopo il 5o livello e comunque il mio attuale personaggio è ancora in vita per cui dovrebbe esserci ancora parecchio tempo per decidere. Mi piacerebbe ricevere opinioni sulle due build (Lore e Valor) per vedere se con i pregi che noi tutti conosciamo della 5a io riesca ad attenermi il più possibile alla mia idea originaria oppure se debba spostarmi di più verso il lato "combattivo". Grazie! ^^
  7. Altro GdR

    A quanto so dovrebbe uscire per il Lucca Comics di quest'anno, ma le informazioni a riguardo sono ancora poche. Guarda sulla pagina Facebook della Raven Distribution.
  8. Detto così scrivere e girare una serie tv sembra facile, eh.
  9. Buttarla sul ridere è l'unica strada giusta. Il fantasy al cinema è un genere commerciale, non puoi cercare il film di culto o il film profondo sulla falsariga di Planescape: Torment, l'alternativa è fare una copia di LoTR o di Shannara (e sappiamo tutti com'era quest'ultima) e nessuno vuole vedere il classico film "serioso" tra forze del bene e forze del male. Per cui, da amante di giochi di ruolo sobri, mortali e low fantasy (ovvero all'80% non D&D), per una volta supporto le thrashate ignoranti: un qualcosa creato dai giocatori per i giocatori, ma fruibile anche dallo spettatore medio.
  10. DnD OS

    A dire il vero ho giocato solo a Labyrinth Lord Base e una sola sessione per di più. Il Primer l'ho letto e le caratteristiche dell'OSR le conosco (e mi piacciono) tuttavia molte cose continuano a non ispirarmi più di tanto e considerando la semplicità delle regole speravo in qualche aggiunta che mantenesse il feeling originale. Tuttavia credo di aver trovato una soluzione: Whitehack 2a edizione. Ad ogni modo, sapresti consigliarmi una community dedicata all'OSR? Forum, gruppi Facebook, G+ mi va bene tutto.
  11. Come forse alcuni di voi sapranno, mi sto lentamente allontanando dal giocare D&D per provare giochi diversi, che riscontrino più o meno i miei gusti. Nonostante ciò sto continuando a giocarlo (addirittura con due campagne) grazie a delle ambientazioni che hanno catturato il mio interesse, in questo caso Ravenloft e il mondo della serie di romanzi e videoludica di The Witcher. Scrivo questo thread per un motivo simile: ovvero per i belissimi mondi che quel genio di Zak Smith (aka Zak Sabbath) continua a creare. Se non sapete di cosa stia parlando guardatevi i video in fondo, vi assicuro che ne varrà la pena. Arrivando al succo della faccenda, mi sono innamorato di "A Red and Pleasent Land" che viene descritto come Alice nel Paese delle Meraviglie con Wonderland governata da vampiri. Il problema è che questo modulo, assieme a Vornheim e a Maze of the Blue Medusa, sono pensati per Lamentations of the Flame Princess. Ora, io non sono affatto un amante delle build estreme o della personalizzazione infinita, però a leggere un gioco appartenente alla OSR mi viene il mal di pancia per una serie di motivi che vi elenco: Le classi sono poche Le classi non forniscono praticamente nulla e non sono personalizzabili Le razze sono classi La magia è poco "magica" o poco interessante (ma questo è un po' un problema di tutto D&D) Il primo punto non sarebbe un difetto se il secondo non esistesse, ovviamente, mentre il terzo (ipotizzando di giocare A Red and Pleasent Land) non si porrebbe, dato che starei pensando di giocare una campagna con soli umani. Il quarto punto viene risolto da un altro gioco appartenente alla OSR, Dungeon Crawl Classic, e infatti, la prima domanda che pongo agli esperti della Renaissance e se questi due giochi siano compatibili, ovvero se è possibile prendere in prestito parti di DCC per inserirle in LotFP. Altrimenti, mi piacerebbe sapere se esistono alternative interessanti al sistema Vanciano classico. Le altre domande riguardano i primi due punti di sopra, ovvero se è possibile trovare espansioni di qualche genere per aumentare la personalizzazione dei personaggi. Gli altri giochi OSR che conosco sono Labyrinth Lord (base e avanzato) e La Marca dell'Est ma anche qui non so come interagiscono tra loro e non so bene dove altro poter chiedere, per cui mi piacerebbe avere dei pareri da chi ne sa più di me. Questo per ora è quanto, vi lascio ai video. Ciao e grazie ^^
  12. Film

    Sembra molto promettente e sicuramente farà paura, anche se non sono ancora sicuro riguardo lo spezzare il "passato" ed il "presente" in due film, si vedrà. Unica nota, il trucco di Pennywise mi piace un sacco, ma non posso dire lo stesso dello stile ottocentesco. Avrebbero potuto farlo più disturbante e osare maggiormente. Stesso discorso per la scena del tombino, è costruita bene ma poi lui appare piuttosto banalmente. Ma queste sono i classici commenti di chi critica sempre e non fa mai niente, per cui ignorami pure
  13. Meccaniche

    In poche parole è utile solo nei corridoi larghi 3m. Bah, non ha molto senso ma grazie della chiarificazione!
  14. Meccaniche

    Q 275 Moonbeam: sicuramente è stato già chiesto, ma sbaglio o è fortissimo? Lancio su di un nemico [ts e danno], turno del nemico perché comincia il turno dentro l'area, si sposta [ts e danno], turno mio sposto l'area nuovamente su di lui [ts e danno] e così via. L'ho capito male?
  15. La penso come molti nella sezione dei commenti al link: Dust = polvere -> Deserto -> Dark Sun. Cosa che con le regole degli psionici casca a pennello. L'unica cosa che stona sono le date di uscita, se fosse davvero così (Dark Sun + manuale di regole) sembra quantomeno bizzarro che la campagna/ambientazione esca prima delle regole a lei riferite. Altra interpretazione: che Midway indichi invece una campagna/ambientazione? Possibilmente con qualcosa che riguardi il trovarsi nel mezzo, nel centro, magari Sigil e di conseguenza Planescape? Anche se non è un'ambientazione che conosco e per quel poco che so non mi sembra che gli UA siano andati in quella direzione, però boh, è un'idea. A questo punto Dust si riferirebbe al manuale delle regole, magari perché vengono rispolverati gli psionici? Oppure ci prendono per il chiulo e ciao.