Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Il 2020 è l'anno giusto per sconfiggere il mostro della pianificazione

Articolo di J.R. Zambrano del 03 Gennaio
Quando ho iniziato a giocare il problema più complesso da affrontare era trovare le persone con cui giocare. All'epoca D&D non era ancora questo fenomeno di massa. La TSR era in declino e per giocare bisognava fare affidamento sul trovare un gruppo nella propria zona. Se volevate giocare dovevate letteralmente trovare dei giocatori. Così funzionava all'epoca.

Svariati anni ed edizioni dopo il problema da risolvere è trovare il tempo per giocare. Cosa che ha senso. La vita facile dei bambini, con la sua mancanza di responsabilità ed abbondanza di tempo libero, o persino i periodi strettamente impostati a livello di impegni delle superiori o dell'università permettevano di giocare facilmente. Si era in mezzo ad un gruppo di persone con cui stare a stretto contatto. Ti piacciono i GdR? Sei più per D&D, Vampiri, Shadowrun o che altro? Bene giochiamo assieme.
Ma questi momenti vengono man mano meno con le nuove pressanti responsabilità (lavoro, figli) e viene quasi voglia di dire che l'essere adulti non si sposa con il voler giocare. Eppure alcuni di questi problemi non paiono legati necessariamente a questioni di maturità o di essere adulti. Il mondo del lavoro si fa più pesante, con le persone che devono essere sempre pronte a mettersi sotto. I lavori part-time e a chiamata implicano che si è occupati in orari strani e variabili. Gli amici che conoscevate possono doversi trasferire (o magari tocca a voi) oppure la nascita di un nuovo amore potrebbe togliervi il tempo necessario. E tutto questo ci sta. Non è certo un malvagio piano dell'Uomo Calendario per rubarvi del tempo...

.....vero?
Ma questo non implica che l'obiettivo principale del nuovo anno per molti giocatori là fuori non sia proprio il mettersi a giocare di più. Voi volete giocare di più, io voglio giocare di più, quindi prendiamo esempio da Robin e sconfiggiamo assieme l'Uomo Calendario. No davvero, Robin ha sconfitto da solo l'Uomo Calendario quando quest'ultimo ha cercato di rapirlo per tendere una trappola a Batman. L'Uomo Calendario è un farabutto (anche nella versione reboot alla Hannibal degli anni '90) ed è giunto il momento di fargli vedere chi comanda qui. Come?
Trovate il vostro gruppo

Questa è probabilmente la cosa più difficile da portare a termine. Ma dovete trovare le persone giuste assieme a cui volete giocare. Potrebbero essere degli amici che conoscete da anni, potrebbero essere persone incontrate al negozio di giochi locale oppure online su una community di Discord. Perché aspettare. Siamo nel 2020 e viviamo in un'epoca in cui è più semplice che mai trovare delle persone con cui giocare. Chiedete alle persone con cui pensate di trovarvi bene riguardo al giocare assieme. Probabilmente avranno sentito anche solo parlare di D&D e, anche se così non fosse, oggi come oggi è più facile che mai spiegare a qualcuno cos'è il gioco di ruolo. Includete nel vostro gruppo qualche neofita.
Conoscere i propri impegni

Non vuole essere qualcosa di impertinente. Non dovrebbe essere difficile mantenere attiva una sessione settimanale, ma viviamo in un'epoca di bieco capitalismo e questo implica che il tempo è una delle risorse più preziose a nostra disposizione. E questo implica che dovete cercare di trovare la giusta soluzione per le vostre esigenze. Non impegnatevi con l'idea di una sessione a settimana quando quasi sempre appena arriva il Lunedì vi trovate sommersi di impegni. Per molte persone, me incluso, è già difficile gestire una sessione mensile. Ma diciamo che volete migliorare questo ritmo, puntare ad una sessione settimanale? Allora dovete impegnarvici. Cosa che ci porta al prossimo punto.
Conoscere il proprio obiettivo

Una volta che avete trovato le persone giuste e messo da parte il tempo necessario, dovete darvi un obiettivo. Magari può essere qualcosa di nebuloso come "gestire una campagna che va da livello 1 al 20, una saga epica", ma può sembrare difficile da portare a termine. Datevi degli obiettivi più piccoli e a breve termine. Magari semplicemente trovarsi con gli amici e giocare ad un'avventura già fatta. Qualcosa da portare a termine con poco sforzo, ma che non sia al di fuori delle possibilità immediate. Perché una volta che lo avrete fatto, una volta che avrete portato a termine questo primo obiettivo, potrete darvene un altro.
"Okay, siamo arrivati a livello 5, potremmo continuare a giocare con questo nuovo scenario"
Risulta facile calibrare le vostre necessità ed obiettivi di gruppo una volta che avete giocato un po'. Non posso sottolineare abbastanza quanto sia importante mantenere una comunicazione chiara e diretta con gli altri partecipanti. Ed ecco un altro consiglio: se volete mantenere le energie necessarie per mantenere attiva la sessione settimanale per un po', dovete abbassare le pressioni.
Sotto Pressione

Si tratta di un confine sottile da non superare. Se la pressione di fare le cose perfette è eccessiva è probabile che abbandonerete il progetto al primo ostacolo, come scusa per non dovervi più impegnare tanto. Ed è così che l'Uomo Calendario vince. Quindi non fatevi troppa pressione da soli, nessuno è perfetto. Neanche voi lo sarete. Ci saranno momenti in cui non sarete in forma o sarete davvero troppo impegnati perché la vostra vita sarà un inferno. Accettate la cosa, fatela vostra. Non pensate che sia un fallimento, ma una parte di un piano in atto. Tornerete in carreggiata la settimana successiva. Le abitudini sono legate alla ripetizione delle attività.
Impegnatevi ad Esserci

Essenzialmente siate presenti per giocare il più possibile. Pare semplice a dirsi, ma se lo fosse davvero staremmo tutti giocando a campagne decennali e i personaggi di alto livello sarebbero decisamente più comuni. Semplicemente impegnatevi ad esserci ogni settimana (o altro intervallo che usate). Se non potete esserci non è un grosso problema, ma cercate di farcela. E se anche il gruppo non riesce a riunirsi cercate di pensare a cosa potete fare comunque.
Nel mio gruppo di gioco giochiamo la sessione anche se mancano uno o due personaggi. Non ha sempre molto senso, ma, se non sapete bene cosa fare quando manca qualche giocatore, siate flessibili. Magari potete giocare ad una one-shot, magari ambientata in qualche altra parte del mondo. Potete giocare con dei PG diversi o provare dei giochi diversi come Ironsworn o iHunt. Oppure guardarvi dei film con gli amici, un ottimo modo per ricordare a tutti che se vi state trovando assieme è perché vi piacete e state bene assieme.
Nel migliore dei casi inizierete a giocare ad una campagna degna di storie e canzoni. Nel peggiore dei casi starete almeno in compagnia di amici con cui vi divertite. In entrambi i casi cercate di lasciarvi più spazio per voi stessi quest'anno. Spendiamo già una così gran parte della nostra vita a fare le cose che dobbiamo che spero che questo articolo possa aiutarvi almeno un po' a fare le cose che volete fare.
Buone avventure e buona fortuna per il 2020.
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2020/01/dd-2020-is-the-year-we-defeat-the-scheduling-monster.html
Read more...

Sottoclassi, Parte 1

Articolo di Ben Petrisor, Dan Dillon, Bill Benham, Jeremy Crawford e F. Wesley Schneider - 14 Gennaio 2020
Nota del Traduttore: le traduzioni italiane dei nomi delle Sottoclassi presentate in questo articolo non sono ufficiali.
 
Gli Arcani Rivelati fanno un salto nel 2020 con quattro sottoclassi per voi da provare: Il Cammino della Bestia (Path of the Beast) per il Barbaro, la Via della Misericordia (Way of Mercy) per il Monaco, il Giuramento dei Guardiani (Oath of the Watchers) per il Paladino e il Genio Nobile (Noble Genie) per il Warlock.
E' disponibile anche un Sondaggio riguardante il precedente Arcani Rivelati, il quale presentava il Guerriero Psichico (Psychic Warrior) per il Guerriero, lo Spadaccino Spirituale (Soulknife) per il Ladro e la Tradizione del Potere Psionico (Tradition of Psionics) per il Mago, assieme a nuovi incantesimi e a nuovi talenti. Per favore, seguite il link del Sondaggio per farci sapere cosa ne pensate.
Questo è Materiale da Playtest
Il materiale degli Arcani Rivelati è presentato allo scopo di effettuarne il playtesting e di stimolare la vostra immaginazione. Queste meccaniche di gioco sono ancora delle bozze, usabili nelle vostre campagne ma non ancora forgiate tramite playtest e iterazioni ripetute. Non sono ufficialmente parte del gioco. Per queste ragioni, il materiale presentato in questa rubrica non è legale per gli eventi del D&D Adventurers League.
arcani rivelati: sottoclassi, parte 1
Sondaggio: psionici per guerrieri, maghi e ladri
Link all'articolo originale: https://dnd.wizards.com/articles/unearthed-arcana/subclasses1
Read more...

5 Cose da fare in una taverna

Articolo di J.R.Zambrano del 02 Gennaio
Tirate abbastanza dadi nella vostra carriera e vi troverete sicuramente almeno una volta a fissare lo schermo di un DM intento a descrivere al meglio delle sue possibilità i differenti tipi di birra che potete trovare in locanda con il medesimo entusiasmo di George R.R. Martin quando realizza di avere una scusa per mettere in scena un banchetto.
Ma non tutti possono permettersi il lusso di venir uccisi pietosamente dai Frey per fuggire da una noiosa descrizione della sala di una locanda. Detto questo, eccovi un paio di cose da provare a fare la prossima volta mentre state attendendo che una figura incappucciata vi assegni una missione, in taberna quando sumus.
Bevete come se non ci fosse un domani

Come dice la canzone, bibit ista, bibit illa, cosa che potrebbe sembrare ovvia, ma, già che state aspettanndo che il master faccia avanzare la trama, potreste anche chiedere al DM di tirare sulla tabella delle bevute della Xanathar's Guide to Everything per vedere cosa accadrà. Potreste farvi un nuovo amico, trovare un nemico, trovarvi a dirigere il festival teatrale locale o persino sposati ad un/a nano/a sorprendentemente comprensivo/a.
Fare i tenebrosi in un angolo

Perché dovreste lasciare tutto il divertimento al ranger? Cercate un buon angolo della stanza, preferibilmente in ombra, sedetevi e scrutate attentamente il resto della stanza. Chiedete al vostro DM, tra una descrizione della schiuma della vostra birra e l'altra, se potete fare dei tiri di Furtività per essere nascosti quando le cose finiranno certamente male. Nel mentre, iniziate a pensare ad un nome con cui siete conosciuti dalla gente del luogo, dato che potrebbero non conoscere il vostro vero nome.
Giocate d'azzardo

La vostra fortuna potrà anche essere in continuo mutamento, come la luna, crescere un giorno e calare un altro, ma potete sempre tentare la sorte e sfidarla. Tirate dei dadi per una ragione che non sia un combattimento e iniziate a scommettere contro dei clienti meno fortunati di voi. Fate solo attenzione a chi raggirate o potrebbe scoppiare un combattimento molto prima di quanto possiate pensare.
Datevi al crimine

Ci sono un sacco di persone in una taverna, solitamente. Avranno certamente dell'oro, dell'argento, del platino o altri preziosi che non sono in grado di apprezzare e che starebbero meglio nelle vostre tasche. Quindi perché non aiutarli provando a borseggiarli finché il vostro DM non si renderà conto che state pensando di acquistare l'intera taverna?
Assumete degli avventurieri

L'avventura che vi è stata proposta dalla "misteriosa figura incappucciata" sembra richiedere un sacco di lavoro. E non andrà necessariamente a beneficio del vostro stile di vita devoto alle comodità domestiche e ai morbidi tessuti. Ma potreste semplicemente acquistare un cappuccio voi stessi e assumere degli avventurieri (pagandoli meno della vostra ricompensa, ovviamente) per uscire e ripulire il dungeon per voi. Perché dovreste sporcarvi le mani quando altri possono farlo per voi?
E queste sono solamente cinque delle cose che potreste fare quando le vostre giocate si bloccano in una taverna. Quali sono i vostri "momenti da taverna" preferiti nei giochi di ruolo? Raccontateceli nei commenti!
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2020/01/dd-five-things-to-do-in-a-tavern.html
Read more...

Il 2020 è l'anno giusto per dei personaggi eccezionali

Articolo di J.R. Zambrano del 02 Gennaio 2020
Vi svelerò un segreto. Dei personaggi memorabili possono essere qualcosa di più per il vostro gioco che l'essere un combattimento complicato o una storia epica e tortuosa. Cosa includono i nostri film preferiti? Personaggi che amiamo e miliardi di dollari da spendere per effetti speciali - e sappiamo tutti quanto amiamo guardare la CGI danzare per il nostro intrattenimento, anche se a volte con una perdita di 70 milioni di dollari - ma dal momento che la maggior parte delle persone che gestisce una campagna di GDR non dispone di soldi da spendere per una grande sequenza di combattimenti CGI, o qualunque cosa stia succedendo qui:
... faremmo meglio a creare dei personaggi interessanti per migliorare le nostre partite. Non avrete incubi, ma avrete gli ingredienti necessari per raccontare delle storie che voi e i vostri amici ricorderete bene quando ripenserete ai vostri anni migliori.
Prima di tutto, da cosa è composto un buon personaggio? Questa è una di quelle cose complesse, che ha una definizione non univoca. Sono contrattualmente obbligato a dire che l'arte è soggettiva (non lo è) ma resta il fatto che personaggi diversi significano cose differenti per diverse persone. Vedetela come una vasta gamma di esperienze di vita che danno alla gente una lente molto diversa attraverso la quale osservare il mondo, se volete. Ma penso che possiamo essere tutti d'accordo sul fatto che quando pensiamo che un personaggio sia "buono", essi sono in genere tridimensionali, divertenti da osservare e non possiamo fare a meno di fare il tifo per loro.

Questo vale sia per i protagonisti che per gli antagonisti. Diamine, abbandonate la logica binaria di concepire le cose (dopo tutto è il 2020, nulla è più binario), anche un negoziante o un personaggio che comparirà una sola volta possono trasmettere emozioni forti a qualcuno se hanno un modo per creare una connessione emotiva. Ciò non vuol dire che ogni personaggio debba costituire un'approfondita dissertazione sull'esistenza umana, da un lato perché sarebbe noioso e dall'altro perché non è davvero quello il modo di attirare interesse.

Tutto ciò di cui avete veramente bisogno per iniziare è un sano mix di stramberie, difetti e contraddizioni, e soprattutto un forte desiderio. Più semplice è questo desiderio meglio è, ma ci arriveremo tra un minuto. Per ora parliamo di come iniziare a pensare ai personaggi. Quando si tratta di creare un personaggio, tutti avranno un metodo che per loro funziona meglio. Vi incoraggio a provare i vostri metodi, ma qui ci sono alcuni possibili punti di partenza.

Per prima cosa dovrete considerare lo scopo del personaggio che state creando. Questo vale sia in termini di meccaniche di gioco che di sviluppo della personalità: creare un eroe per la storia, come uno dei personaggi del giocatore, è un processo molto diverso rispetto alla generazione di un PNG divertente che appare brevemente per fornire delle informazioni di retroscena o per dare consigli utili in una scena. Sapere cosa volete creare è un ottimo primo passo.
Cominciamo con i personaggi dei giocatori. Questo aspetto è un po' più complesso, perché potete presentarvi al tavolo con un'idea, ma fino a quando non inizierete davvero a giocare, non saprete mai quanto bene funzionerà. Anche se avete pianificato tutte le tue statistiche e avete scritto un vasto background, i vostri personaggi non esistono davvero fino a quando non entrano in contatto con altri personaggi. Le idee che avete nel momento in cui vi sedete a giocare si realizzano solamente quando l'avventura si concentra su di esse.
Potreste pensare di sedervi per interpretare un guerriero severo e taciturno che brandisce una grande spada a due mani e che non fa mai un sorriso, ma poi Kevin, ed è sempre Kevin, decide di giocare qualcosa che vi fa sbellicare. A questo punto avrete un paio di scelte, potete combattere contro la dinamica naturale che sta accadendo, che non è molto produttivo e che spesso porterà a spendere del tempo a discutere su ciò che accadrà per via di “ciò che il mio personaggio farebbe”, oppure potete lasciarvi divertire e giustificare il perché tramite il vostro personaggio. Lasciate che le vostre reazioni naturali siano uno strumento per scoprire qualcosa di nuovo sul vostro personaggio.

Penso che i momenti in cui apprezziamo di più i GdR siano quelli in cui siamo sorpresi. Questo è quello che stiamo cercando, anche se magari non ce ne rendiamo conto. Vogliamo quei momenti in cui la storia coglie tutti di sorpresa: i piani del malvagio vengono inaspettatamente interrotti a causa di un lancio di dadi fortunato, o un personaggio che pensavate sarebbe sicuramente morto in qualche modo sopravvive. A volte questi momenti sono una sorpresa per mezzo del sistema di gioco, ma questi momenti sorprendenti possono verificarsi altrettanto facilmente per via delle azioni e scelte del personaggio. Pensavate che il ladro potesse tradire tutti, ma è tornato indietro all’ultimo minuto per aiutarvi, o forse il cattivo è affascinato dalle bizzarrie degli eroi al punto da aiutarli contro qualche minaccia più grande.
Qualunque sia la loro origine, questi momenti incredibili, che sembrano quasi catturare una tempesta in una bottiglia proprio al vostro tavolo da gioco, non possono accadere quando vi state aggrappando troppo saldamente a un'idea preconcetta di quello che dovrebbe accadere. Ci sono molti articoli e teorie di design che parlano della libertà di azione dei giocatori, ma in realtà la vostra capacità di prendere le vostre decisioni e lasciare che esse facciano una differenza nel mondo non avrebbe senso se non vi lasciaste trascinare dentro quel mondo. Lo state già facendo in una certa misura.

Il vostro primo istinto può spesso condurvi in luoghi inaspettati o portarvi a intraprendere decisioni che non avreste mai pensato che il vostro personaggio avrebbe preso. E quando ciò avviene allora quei personaggi diventano molto più reali. E questo potrebbe sembrare un po' roba da teatro spiccio ma è al centro della creazione di qualsiasi buon personaggio. Gli autori parlano di come le loro storie abbiano una vita propria, chiunque abbia mai scritto fanfiction si impegna a lasciare agire un personaggio al di fuori del previsto, anche i pittori possono trovare nuovi dettagli interessanti derivanti da una pennellata inaspettata.
Quindi, ora che abbiamo parlato del fatto di lasciarvi sorprendere, parliamo di come prepararvi per sfruttare al meglio quei momenti in cui questo si verifica.
Avere un forte desiderio è centrale per ogni buon personaggio. Ma cosa rende forte un desiderio? Per me, è qualcosa che spinge un personaggio a perseguirlo e a prendere decisioni inaspettate. Può essere qualcosa di vago come "Voglio essere rispettato" o "Voglio l’avventura", e non vi dovete preoccupare se avete un generico obiettivo generale. Perché la cosa migliore del fare tutto questo è che mentre andiamo avanti possiamo sempre approfondire il generico per trovare sempre più elementi chiave. Quindi il vostro personaggio potrebbe voler essere il miglior spadaccino nell'area delle tre contee, ma ci sono molti modi per proseguire da questo punto di partenza. Potete chiedervi "perché voglio essere il migliore?" e "come perseguirò il mio obiettivo?". Anche qualcosa di semplice come "mi piacerebbe avere una bella scopa magica nuova per la grande partita di quidditch" può essere un obiettivo di enorme portata se riuscite a descrivere quanto significhi questo per il personaggio. Qualsiasi desiderio può essere forte se riuscirete esprimerlo abbastanza chiaramente.

Mentre si svolge una sessione, cercate dei modi per parlare della cosa che desiderate. Non tenetela segreta, non serve a nulla nascondere la motivazione del vostro personaggio al gruppo o al DM. Potrebbe essere necessario trovare un momento tranquillo per rivolgersi a un'altra delle persone al tavolo e dirlo tramite un dialogo con la voce del vostro personaggio, ma potete anche usare la narrazione in terza persona per dire qualcosa del tipo: “Beh, Holmsbrin vuole essere veramente rispettato, e questo nobile sembra che possa premiarci con dei titoli o qualcosa del genere, quindi sì, lui è interessato.”
Da questa base, tutto ciò di cui avete bisogno sono alcune stranezze caratterizzanti, difetti e contraddizioni per aggiungere un po' di colore al vostro personaggio. Queste sono le parti divertenti che ci aiutano a interpretare il nostro personaggio, che si tratti di un modo di fare o di un modo di parlare, o forse un particolare tipo di spada che fa venire loro l’acquolina in bocca, o ancora una palese bugia sulla quale cascano sempre, sono abbellimenti che aiutano a definire il vostro personaggio. Ecco dove potete essere specifici! Forse il vostro personaggio ama il modo in cui viene visto quando indossa un’armatura oppure odia il gusto delle razioni da viaggio anche se non riesce a smettere di mangiarle.
Entreremo nei dettagli di tutti questi aspetti nelle prossime settimane, ma per adesso, si spera, questa dovrebbe essere una panoramica sufficiente per aiutarvi a iniziare a creare i PG e i PNG di questo decennio con grande slancio.
Buone Avventure!
Link all’articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2020/01/rpg-its-2020-now-lets-make-awesome-characters.html
Read more...

La Asmodee non tradurrà in italiano l'Essentials Kit

La Asmodee Italia, come oramai saprete, ha da qualche anno ricevuto dalla WotC l'incarico di tradurre in italiano i manuali della 5a Edizione di D&D. I diritti di localizzazione e di distribuzione al di fuori degli USA, tuttavia, la WotC ha deciso di assegnarli alla Gale Force 9, un'azienda americana che da anni collabora con la WotC per la produzione di miniature, accessori di gioco e board game collegati a D&D 5e. Questo significa che è la Gale Force 9, in quanto titolare dei diritti, ad avere il potere di decidere quali manuali possono o non possono essere tradotti, in pieno coordinamento con la WotC stessa. Le aziende come la Asmodee Italia, invece, possono solo adeguarsi alle direttive ricevute dagli USA.
E, in base a quanto rivelato dall'account ufficiale di Facebook della Asmodee dedicato alla versione italiana di D&D 5e all'interno dei commenti a un loro post (si tratta di un post del 13 Gennaio, dedicato all'intenzione della Asmodee di fornire ai giocatori inesperti alcuni strumenti per imparare a giocare/masterizzare una campagna di D&D), la WotC avrebbe deciso di pubblicare l'Essentials Kit solo in inglese. Rispondendo, infatti, a una domanda in merito alla traduzione dell'Essentials Kit, lo staff della Asmodee Italia ha dichiarato:
Dungeons & dragons 5a Edizione Asmodee Italia: Hanno deciso (la WotC, Ndr) che l'Essential kit sarà SOLO in inglese, a noi sarebbe piaciuto molto farlo.
Ovviamente è sempre possibile che in futuro la WotC decida di cambiare idea, ma al momento sembrerebbe che questo ulteriore Starter Set per D&D 5e non sarà tradotto. Se la situazione dovesse cambiare, vi aggiorneremo immediatamente.
Per coloro che non fossero a conoscenza del contenuto dell'Essentials Kit, ve ne abbiamo parlato approfonditamente nei seguenti due articoli:
❚ Annuncio del D&D Essentials Kit e dello Starter Set su Rick & Morty
❚ Recensione del D&D Essentials Kit
Read more...
Bomba

Capitolo Due - Seguendo le sue orme

Recommended Posts

Capitolo Due – Seguendo le sue orme

La Pianura Verdeggiante del regno di Glantria manteneva fede al nome che le era stato dato. Laddove dolci colline intervallavano il paesaggio, l'immensa distesa di erba color smeraldo ben si amalgamava con i toni color pastello del cielo, fornendo uno scenario idilliaco nella sua semplicità. Se le mura di Firedrakes, come quelle delle grandi capitali di Arth, contenevano al suo interno il brulicare di una città in vita, gli sconfinati prati e i campi coltivati dalle grandi fattorie evocavano una sensazione di libertà atavica, chiamando a sè il viaggiatore alla scoperta di posti nuovi o anche solo a un momento di relax, distesi su quel manto erboso ad osservare quel cielo dai toni color pastello, rilassanti come il sonno al termine di una dura giornata di lavoro

Uno scorcio sulla Pianura Verdeggiante

Spoiler

image.jpeg.99e775a32d5393e252df9f12329e080c.jpeg

La sconfinatezza di quel territorio, marcato unicamente dalla lunga Via dei Mercanti, sembrava accentuata dal lieve venticello che spirava dal lontano mare ad est, non certo così forte da sollevare cappucci o infastidire il prossimo, ma sufficiente in quell'autunno a smuovere le chiome dei più capelluti con la sua fresca brezza, a scuotere i rami più sottili dei pochi alberi e a trascinare seco le foglie morenti di quell'inizio di autunno, assieme a quella che sembrava una specie di melodia naturale

La Mamma di Celeste si dimostrò loquace, una volta usciti dalla città Pescalia ha visto di certo giorni peggiori, in passato disse mentre guidava placidamente la lunga processione di giovani viaggiatori, mentre attraversava i campi coltivati delle fattorie addossate ai margini di Covo del Tarrasque, prima fonte di sostentamento di grano, mais e altri beni coltivabili di prima necessità Quando Sophia venne rapita, vent'anni fa, il drago sorvolò Pescalia prima di dirigersi verso la propria tana. Quattro avventurieri lì presenti, credendo di poter affrontare la belva, cercarono di colpirlo con le proprie arti la rossa scosse la testa Vi riuscirono, ma non fu una grande idea. Dopo aver depositato Sophia sulla cima di un granaio, Azariaxis scatenò la propria ira, inondando di fuoco il placido villaggio che venne avvolto dalle fiamme. Non solo quegli aspiranti eroi, ma anche molti innocenti persero la vita quel giorno e nei successivi, poiché le fiamme del drago si mantennero per molti giorni e solo anche grazie all'aiuto di alcuni dei vostri genitori, fu infine possibile salvare l'incendio e le vite di coloro che erano a rischio la giovanile nonna di Alucard sospirò, per poi guardare i diciassette giovani nella primavera della loro giovinezza Questo sia di lezione, ragazzi. Non cercate di affrontare un nemico troppo forte solo per la gloria, essere dei combattenti vuol dire essere capaci di prendersi le responsabilità per le persone che ci circondano Mamma di Celeste quindi smosse il proprio cavallo per avvicinarsi a uno dei suoi nipoti tiefling Oh, Ragnar, sei proprio un disastro! la nonna adottiva si inumidì uno dei polpastrelli per poi pulire la guancia destra del nipote Ecco, bello proprio come tuo nonno! Piuttosto, bricconcelli disse in tono gioviale, rivolta anche ad Alucard Non avete ancora trovato una ragazza? domandò E tu, Deborah? chiese alla nipote Alla tua età Seline, anche se era un pò più cicciotta di te, aveva già trovato un compagno e fatto un figlio.

x tutti

Spoiler

Checkpoint nella notte tra il 7 e l'8 dicembre per il proseguio del viaggio in direzione di Pescalia. Il ritmo di marcia a cavallo fino a Pescalia è piuttosto sostenuto (15m). Chiunque abbia modo, tramite mezzi o capacità, di disporre di più tempo, può dedicarsi alla caccia o ad altre iniziative personali sul territorio, qualora ritenute ragionevolmente possibili

Taggo tutti i partecipanti, a cui consiglio l'iscrizione alla discussione (tramite il tasto segui in alto a destra) per non perdersi nessun aggiornamento.

@Ghal Maraz @Ian Morgenvelt @Organo84 @Pyros88 @Plettro @Zellos @shadizar @SassoMuschioso @AndRe89 @REDDISH-MUSE @Minsc @PietroD @Von @Cronos89 @Redik @North @GelTheBest

.

  • Like 3
  • Haha 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vassilixia @North

Sì ecco proseguì a chiedere ad Iris mentre cavalcavano, diventando tutta rossa per la vergogna. non so se a quei tempi si chiamava Connor oppure già Draconis. Papà mi dice sempre che non è dal nome o dalla famiglia di provenienza che si devono giudicare le persone. Comunque mi ha raccontato di avere dei figli splendidi e di essere orgoglioso di ognuno di loro ma poi si è lasciato andare alla malinconia e  ecco, io ho come l'impressione che volesse parlarmi di qualcun altro e io mi sono fatta l'idea che si riferisse a te.

Spoiler

Mi collego al post di fine Cap.1 proseguendo il discorso con Iris durante la cavalcata.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Forgrim Minyar Tanner (Umano)

 

Il viaggio ebbe attraverso quelle terre oramai pacifiche. 

 

[VIAGGIO - Forgrim parla al cavallo]  - Chiunque sia vicino e senta.

Nonostante cavalcasse a passo tranquillo notò qualcosa dell'animale che lo turbò.  Sembra triste, incatenato. Ogni vita dovrebbe essere rispettata. Bahamut concedimi il favore... iniziò a cantilenare per poi rivolgersi direttamente alla bestia cercando di parlarci.

Spoiler

( 'parlare con gli animali'):

Ciao nobile destriero. Io sono Forgrim un umile servitore di Bahamut. Mi piacerebbe sapere il tuo nome. Con chi ho l'onore di parlare? Purtroppo ho avvertito solo ora ciò che mi pare insoddisfazione, come se fossi oppresso. Cosa posso fare per aiutarti? Per caso hai fame? Sei stanco? Per caso peso troppo?  

 

[VIAGGIO - Vicino a Mulroht] - Chiunque sia vicino e senta.

Forgrim si avvicinò al Fratello per scambiare due parole.  Caro Fratello, perdonami se non ti ho salutato come dovevo non appena sei arrivato in accademia. Ma stavo meditando e ho perso la cognizione del tempo. Sorrise. Come stai? Ti stai trovando bene in accademia? Chiese.

Ho notato benissimo lo sguardo che mi hai riservato mentre parlavamo con la nobile Sofia. Sembravi sicuro di aver ragione. Eppure sappiamo entrambi che non è così. Ho sentito le parole che ci hanno detto, ma questo non vuol dire che possiamo. Bahamut insegna che ogni vita e sacra: non abbiamo il permesso di togliere ciò che lui ha dato. Per questo mi permetto di insistere. Per questo ti dico di non essere impulsivo. Dobbiamo ragionare ogni mossa con calma e pazienza. 

 

[VIAGGIO - Shaun] - Chiunque sia vicino e senta.

Si avvicinò a Shaun. Bahamut  benedica i tuoi passi e illumini il tuo cammino, inclinò leggermente la testa. Ho notato che conosci il grande Re Drago: ne hai dato alcuni leggeri dettagli, una descrizione fugace ma efficace. Non hai l'aria di un semplice curioso: da ciò mi pare di capire che condividiamo la stessa fede. Concedimi l'onore di pregare con te. Prego pronuncia pure le parole che consideri appropriate. Concluse attendendo di pregare con il ragazzo.

 

Master:

Spoiler

Uso la magia Parlare con Animali :

Spoiler

asting Time 1 standard action
Components V, S

EFFECT

Range personal
Target you
Duration 1 min./level

DESCRIPTION

You can ask questions of and receive answers from animals, but the spell doesn’t make them any more friendly than normal. Wary and cunning animals are likely to be terse and evasive, while the more stupid ones make inane comments. If an animal is friendly toward you, it may do some favor or service for you.

Forgrim vuole sapere:

 - il vero nome dell'animale;

 - come sta l'animale;

 - se ha problemi evidenti (maltrattato, affamato, vuole essere liberato). 

 

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Malik Al Rasul
[In qualche punto della colonna]

Spoiler

 

Erano finalmente in viaggio, non era stata facile la scelta del destriero che lo avrebbe accompagnato in quell'avventura, ma sotto gli esperti consigli di Kat, ora si trovava in sella ad un robusto e vigoroso stallone dal manto argenteo.

Sia pure in maniera stentata, accompagnata da una stretta di mano un po' rude, Malik era riuscito a rompere il ghiaccio con la ninfa più iperprotettiva dei dintorni.
Aveva approfittato quindi per cavalcare di fianco a lei " Mi sembra di capire che sei avvezza a situazioni simili, lo si vede dal modo di fare, dalla sicurezza dei tuoi movimenti... " si guardò attorno per qualche momento, rimirando il paesaggio, mentre con la mano che non teneva le briglie, frugava in una delle borse della sella " La natura di questo posto mi affascina, anche se è così diversa da quella a cui sono abituato e in cui sono cresciuto "

Trovato quello che cercava, estrasse da una delle bisacce, un parallelepipedo di legno di una decina di centimetri. Mentre parlava con Kat, cominciò ad intagliarlo con una delle unghie, tornando a guardare la ninfa fra una passata e l'altra notando che comunque non perdeva mai d'occhio per troppo tempo le sorelle " Devi tenere molto a loro vero? "

 

Spoiler

Intagliare legno +9
Cavalcare +5

@REDDISH-MUSE

 

Edited by Redik

Share this post


Link to post
Share on other sites

Efraym Al Rasul

Di fronte alla maestosa distesa di erba La Lucertola ebbe un sobbalzo, Inondato di fiamme... pensò guardando al fiorente paesaggio. Pensò alla Savana.

Le parole di Mamma di Celeste lo colpirono molto, Prendersi la responsabilità delle persone attorno... questo è giusto! pensò con aria sognante, non troppo diversa da quella di Flopsy che non pareva affatto interessato al bellissimo paesaggio, probabilmente stava solo pensando a qualche balla di fieno, stanco di correre. Ogni tanto Efraym aveva l'impressione che il suo konik allungasse il collo verso l'orizzonte, sperando di vedere Pescalia in lontananza. Ne avremo ancora un po' temo amico! sussurrò Efraym. Flopsy gli rispose con un nitrito molto avvilito SsssssSSSSsss!

Ragazzi che ne pensate di intonare qualcosa tutti assieme? proprio per l'evenienza aveva imparato a fare alcuni suoni con la bocca. Un suo amico era un vero e proprio fenomeno, aveva un intera orchestra tra le labbra. Efraym sapeva fare solo pochi suoni e non riusciva sempre ad andare a tempo, ma non poteva fare altrimenti.

[Cantando lungo la via]

Spoiler

 

Ch ch... ch tsi ch... ch tsi tsi ch...

Seguendo l'onda! Seguendo l'onda!

Dalle scaglie verdi e la testa tonda

Sentì il suo odore nell'aria gioconda

il Lucertoloide e la fanciulla bionda!

Sono una ragazza, son bella e bionda

Non ballerò con una lucertola ingorda

Volevo un cavaliere, non una viverna corta

Dalle scaglie verdi e dalla testa tonda!

Lui si è alzato nella baraonda

Ringhia e spaventa chiunque lo circonda

Il dolce odore che in aria abbonda

Leccò il miele dalla chioma bionda!

Seguendo l'onda! Seguendo l'onda!

Dalle scaglie verdi e la testa tonda

Sentì il suo odore nell'aria vagabonda

il Lucertoloide e la fanciulla bionda!

il Lucertoloide e la fanciulla bionda!

il Lucertoloide e la fanciulla bionda!

Ch ch tsi!

 

Mentre intonava "Il Lucertoloide e la fanciulla bionda" vide con piacere che Malik stava parlando con la ninfa dall'aspetto felino. Era contento che lui si stesse cominciando ad orientare all'interno della squadra, anche se la stessa cosa non valeva per Efraym. Questo però non lo preoccupava. Bastavano un altro paio di canzoni per farli innamorare di lui!

Allora cosa ne dite? "Io non mi sento Savano" oppure "Nessuno vuole essere un Geko"? sorrise a chi fosse attorno a lui!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Deborah Borealis(Tiefling Burattinaia del Terrore) 

Madnyss & Sorrow(Burattini)

Pescalia... Mamma si trovava lì quando il drago ha attaccato, l'hanno trovata sotto le macerie... Voleva vendetta. Il luogo dove si sarebbero diretti richiamò alla mente i dettagli che Celeste raccontava ai figli sulla moglie. Durante i primi passi del viaggio la Burattinaia fu persa nella sua fantasia, immaginando o ricreando con le informazioni che aveva ciò che avvenne a Pescalia. Questo suo momento di trance fu interrotto quando la Nonna cominciò a raccontare proprio del villaggio. Nonostante il suo carattere invadente, si capiva perché era un'ottima tutrice. La Burattinaia apprezzò molto il discorso: una presa coscienza di coscienza della situazione e saperla valutare adeguatamente. Dopo questo saggio momento, arrivò la successiva "mazzata alla Nonna Borealis". Era sconcertante come quella donna riuscisse a destabilizzare la strega del terrore. E-ehm... Non credo sia ora per me Nonna, non mi sento pronta... Insomma vado ancora a scuola. La coda si smosse nell'aria lentamente, mentre galoppava a cavallo. Non smanio per avere figli al momento... Rispose con estremo imbarazzo, portandosi i capelli corvini davanti a metà del viso, pettinandoseli con le unghie smaltate di nero. 

Lungo la via galoppò accanto a Luna, o meglio Luna si avvicinò alla Burattinaia. Me la cavo vedi... Una mano accarezzò la criniera del cavallo... Non credo mi farebbe mai cadere... Disse per poi avvicinarsi all'orecchio dell'animale. Vero? Tu non mi farai cadere... Disse con sguardo gelido ed un tono completamente spento. 

X DM

Spoiler

Intimidire +25 al cavallo 

Deborah rialzò il busto voltandosi poi verso la ninfa. Non ho ancora deciso un nome... Disse lasciando in sospeso la frase per concentrarsi su ciò che la druida le chiese prima di partire. Uh... Va bene... Cosa vorresti sapere? Chiese, per poi aggiungere... Se vuoi sapere che faccio a scuola dopo le lezioni generalmente frequento il club delle magie oscure, oppure disegno o dipingo quando ho tempo e Rakayah non è in stanza. Altrimenti studio o... Lasciò in sospeso per un po' la frase, rendendosi conto che effettivamente non c'era molto altro degno di interesse che praticasse... L'unica cosa che le venne in mente fu di tirare fuori qualche boccettina... Mi piacciono queste cose... Disse mostrando vari prodotti per la manicure e la pedicure e dello smalto delle unghie, principalmente di colore nero... A differenza della matrigna che si mangiava le unghie di continuo, le unghie della Burattinaia erano curate e particolarmente lunghe. Ehm... Tocca a te? Disse molto poca sicura di come funzionasse quel dialogo. 

In tutto ciò le capitò di origliare i discorsi di Vassilixia... Le donò uno sguardo, ma non commentò... Nel frattempo Efraym aveva cominciato una strana cantilena... E Forgrim aveva cominciato a molestare con le sue prediche altri. 

Ma in tutto ciò i burattini dov'erano? Effettivamente non si trovavano sulle spalle della strega, Sorrow era addirittura su di un altro cavallo, più precisamente quello di Alucard. Accoccolato sulle spalle dell'albino iniziò a punzecchiargli una guancia per chiedergli attenzioni. F-fratellone Alucard... P-pensi sarà un viaggio pericoloso? Disse per poi guardare la giovane dal sangue draconico e la propria padrona... Ho detto che proteggerò la giovane ragazza e la padrona... Ma sono piccolo... Ciò mi fa venire tanta tristezza... Nel frattempo Madnyss che era ancora sullo stesso cavallo della Burattinaia cominciò a scalare la bestia con una naturalezza inaudita. Si aggrappò alla criniera raggiungendo la testa per avere una visuale su tutto il paesaggio. UHAHAH! Posso fare qualunque cosa! Disse compiaciuto di se stesso e della sua impresa. I suoi occhietti gialli si misero a guardare tutto intorno... Cadendo su Forgrim, che in quel momento era intento a predicare con Shaun... NYEHAHAHAH! Dici un sacco di cose strane sai? Che cos'è un Bahamammuth? Porta tanto CHAOS CHAOS CHAOS? Berciò prima di sentire lo strano versare del lucertoloide... AH! Musica per le mie orecchie! Alché cominciò ad oscillare sulla criniera del cavallo ridacchiando sotto i suoi dentini gialli ed affilati. 

X DM

Spoiler

I Burattini/Psicocristallo hanno +14 a Scalare, Velocità a Scalare 6 metri e possono prendere 10 nell'abilità anche quando sono di fretta.

Questo è il motivo per cui ho descritto dei treni che scalano qualunque cosa, oltre al fatto che sono costrutti e non soffrono la fatica. 

 

Edited by Organo84

Share this post


Link to post
Share on other sites

Shaun Draconis

Neanche cinque minuti e già Shaun era stanco di starsene in sella. 

"Uff...".

Spoiler

La noia venne presto interrotta da Forgrim, che, nella sua solita estasi mistica, pareva persino essersi scordato di chi fosse figlio Shaun: "Dai, Forgrim, piantala. Non mi piace pregare in pubblico! Certo che conosco i dettami della fede di Bahamut: mio padre è il più famoso discepolo dei draghi d'argento di tutto il continente e ad Acquastrino c'è il tempio principale del Signore di Platino... non saró un sapientone come Luke o un devoto come te, ma dammi almeno un po' di credito!".

Per rimarcare l'affermazione, il ragazzo fece scattare gli artigli delle mani, usando quello dell'indice destro per evidenziare una delle scaglie argentee che gli disegnavano gli avambracci: "Non è mica una malattia della pelle, questa!".

Spoiler

La successiva "interruzione" venne da Efraym, che pareva voler coinvolgere il gruppo in una versione itinerante e fuori sede di "Su le mani con la lucertola". Shaun non amava proprio quel genere di musica (lui e Rag avevano fondato i Sinners con altre ambizioni artistiche), ma apprezzava il tentativo di integrare il gruppo, scacciando gli spettri del tedio: "Ef, amico... mi sa che queste musiche le può conoscere solo Ragnar, forse... non arrivavano nemmeno ad Acquastrino, queste musiche della Savana... non conosci, per caso, qualcosa di più... sovranazionale?".

L'altro lucertoloide del gruppo, Malik, nel frattempo, stava palesemente [rischiando la vit-] cercando di fare amicizia con Kat Po, ma Shaun non si sentiva tranquillo della situazione (nonostante si trattasse di un bipede rettile senziente con sangue draconico e non un povero, misero, osceno, infame, terribile essere umano): comandó quindi ad Isilvar di discendere ed andare a posarsi sul braccio della Ninfa felinide. Magari con una certa delicatezza negli artigli e senza soffiare fiamme...

Spoiler

Perso in questa riflessione, capitó nei pressi di Vassilixia e di Iris, non riuscendo a starsene del tutto zitto (e quando mai?) all'udire le domande della Draconis più giovane: "Beh, Vassia, ma non devi mica girarci tanto attorno! Papà non ha mai fatto mistero di Iris: perché pensi che non ne stesse parlando apertamente?".

Edited by Ghal Maraz

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eoliòn Von Gebsatell (umana silverbrow mezza celestiale)

Eoliòn stava rimuginando già da un po' sui fatti riguardanti suo cugino Dorian. Lo conosceva, anche abbastanza bene, d'altronde vivevano nello stesso palazzo ed avevano più o meno la stessa età, ma non era a conoscenza che ogni tanto fuggisse da palazzo per mischiarsi fra la gente. Doveva essere qualcosa che riusciva a fare di nascosto o perlomeno che il palazzo teneva nascosto per non metterlo maggiormente in pericolo e diffondere una notizia fin troppo sensibile per le sorti di Glantria. Non era poi così strano che nonostante vivessero nello stesso grande palazzo, lei non ne sapesse nulla. Il luogo era talmente grande che potevano condurre vite separate se lo avessero voluto e di sicuro non avrebbe sentito le sfuriate della regina a meno di trovarsi nella stessa zona, ed è sicuro che Marie Antoniette si sarebbe stracciata le vesti, strappati i capelli e rotto vetri con le sue urla nel constatare che suo figlio non si trovava a palazzo e non si sapesse dove fosse. E forse, come stavolta, semplicemente le si teneva nascosto il tutto e le si diceva che il palazzo era talmente grande che Dorian probabilmente si era rintanato in qualche angolo giocando a nascondino e via dicendo.

Eoliòn, per quanto fosse socievole e di buon cuore, non era mai stata brava a crearsi dei legami. Far parte della famiglia reale era un limite per lei: da una parte i coetanei non le davano la stessa confidenza che avrebbero dato a dei loro simili, vedevano solo la nipote di Derbel; d'altra parte lei stessa non si fidava di chi l'avvicinava, vedendo nel gesto secondi fini volti ad usarla per la sua influenza o ricchezza. Dorian era stata una piacevole eccezione, forse perché era persino in una posizione ancora più delicata e speciale della sua e perché il legame di sangue li rassicurava dal non avere alcun secondo fine reciproco così come con Luke e Damien, che considerava al pari di un fratello acquisito. Forse quelli con cui si sentiva in assoluto più a suo agio, fuori dalla famiglia, erano gli Al Rasul ed i Draconis. Con loro condivideva la passione ed il rispetto per i draghi nonchè il retaggio, seppur in lei fosse molto meno marcato che in loro, e questo le rendeva più facile avvicinarsi ed interagire con Malik ed Efraym, oltre che con Shaun, Angelica ed Azuria fin da quando erano giunti a scuola ed anche la scoperta della loro fede comune in Bahamut aveva permesso di creare una bella amicizia fra lei e Forgrim. Con tutte queste persone era riuscita infine a fondare il Club Scolastico "Amanti dei Draghi", permettendo di avere più spesso questi individui attorno a sé e stringere la propria conoscenza ed amicizia nonché la passione comune per i draghi.  L'arrivo di Vassilixia fu una piacevole novità e durante il viaggio l'osservò spesso aspettando il momento giusto per presentarsi e parlarle; avrebbe sicuramente cercato di coinvolgere anche lei nel club, un ottimo luogo dove stringere nuove amicizie e dove avrebbe ritrovato anche altri delle sua famiglia.

Cavalcò con gli Al Rasul e Forgrim e cercando di tenere vicini anche gli altri del Club. Nel frattempo Efraym aveva iniziato ad allietare il gruppo con la sua voce, cercando di smorzare il silenzio di quel viaggio oltre che di mettersi in mostra come suo solito mentre Forgrim dispensava proseliti a destra e manca come suo solito. Erano davvero due individui molto appariscenti e particolari, quando stava con loro Eoliòn lasciava loro la guida della conversazione, parlando poco ma restando sempre attenta ai loro discorsi. Uno sguardo sereno la accompagnava ogni volta che era con loro proprio come in quel momento. "Io non mi sento Savano." disse in risposta alla proposta di Efraym, pronta a canticchiare con lui, mentre dava una leggera spinta a Forgrim per richiamare la sua attenzione su Efraym ed invitando il giovane umano a cantare con loro due. La proposta di un brano più comune e noto in Arth, espressa da Shaun, la vide comunque bendisposta a cantarlo, attendendo che Efraym ne proponesse uno.

Edited by Pyros88
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Luke Von Gebsatell 

Il viaggio a cavallo procedeva tranquillo e senza intoppi, anche se la sostenuta velocità di marcia metteva a disagio Luke, più abituato a spostarsi a piedi, su un comodo carretto o con mezzi magici piuttosto che sulla groppa di un vero cavallo: l'odore del destriero gli riempiva le narici e ogni tanto un'espressione disgustata gli appariva sul viso mentre un pensiero era fisso nella sua mente:  Se ne andrà mai questo olezzo immondo dalle mie vesti? 

Avrebbe voluto evocare uno di quei cavalli spettrali tanto comodi da cavalcare, senza odori molesti, senza vestiti impregnati del suo puzzo, senza nitriti improvvisi che lo facevano agitare continuamente e guardare intorno aspettandosi un agguato dei banditi... 

Sarebbe stato molto più pratico, ma forse viaggiando con una carovana di altri ragazzi a cavallo, le altre bestie avrebbero iniziato a scalviare ed imbizzarrirsi disarcionando i propri cavalieri per la paura. Certo, sarebbe stato un signor intrattenimento per gli altri, ma forse avrebbero rischiato di sembrare più di semplici studenti in gita.

Basso profilo. Sempre e comunque. 

 

Quando Efraym intonò il canto, un prurito spinse Luke a commentarr l'imbarazzante performance canora, ma forse dei ragazzi in gita che cantano destano meno attenzione di una colonna di giovani uomini in armatura: il danno - sperando non fosse irreversibile - ai timpani poteva essere un prezzo accettabile per arrivare da Dorian indenni... 

 

Forgrym si avvicinò a cavallo cercando di convertire con poche parole il mezzo demone alla fede e ai dettami di Bahamut: Luke ascoltò in silenzio facendosi i fatti propri - specialità in cui era cintura nera - ma le parole del ragazzo erano troppo comiche per non rispondergli. 

Da quello che ricordo delle parole di mamma, Bahamut dovrebbe aver creato giusto qualche drago, non di certo ogni razza presente su Arth... - Buttò uno sguardo alle ali membranose di Mulroht per sincerarsi di non avere le allucinazioni - E le sue sembrano proprio NON essere le ali di un drago d'oro. Nobile la tua causa, per carità, ma quando un sequestratore di ragazzini eredi al trono abbassa la guardia, lo si deve colpire con forza finché non cade a terra esanime. E poi colpirlo altre due volte per sicurezza. Probabilmente il cuginetto è stato rapito perché non l'ha fatto, quindi meglio evitare di compiere un simile errore e sfruttare ogni minimo vantaggio per riportare a casa la pelle nostra e di Dorian. Poi per confessarsi da uno dei vostri preti c'è sempre tempo. Se si respira ancora, intendo... 

 

Spoiler

Spoiler casuale partito per sbaglio e che non si toglierà mai

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragnar Bjornsson

Ancora una volta non venne deluso dalla sua dose "magica" di fortuna, che gli permise di superare la sfida di sua sorella. Guidó il cavallo verso le Pianure Verdeggianti, luogo che non conosceva benissimo: non era propriamente interessato a perdere giorni in mezzo ad una monotona distesa di erba. La nonna gli narró del passato di Pescalia, che gli fece lanciare un'occhiata malinconica davanti a sé. L'improvvisa saggezza della donna svanì appena si avvicinò a lui per pulirgli il volto, paragonandolo a suo nonno. Cosa che le fece guadagnare un'occhiataccia: il suo amato nonno era morto, mentre l'altro nonno... Era l'assassino di sua madre, in un certo senso. Non voleva spartire nulla con lui. La ragazza? Diciamo che ho iniziato a guardarmi intorno, nonna. Disse con un sorrisetto, alzando gli occhi al cielo quando sentì Forgrim riniziare con le sue prediche. Efraym, fortunatamente, coprì le parole del seguace di Bahamut con la sua canzone. Era nello stile che si stava espandendo rapidamente dalla Savana, soprattutto tra i più giovani, caratterizzato da cantanti che parlavano velocemente in rima e ritmi pensati appositamente per catturare l'orecchio. Stile che Ragnar non amava, ovviamente: preferiva un cantato più "tradizionale". Ma qualunque cosa sarebbe stata meglio che una "messa" del loro sacerdote. Non conosco quelle canzoni, Efraym: non incontrano i miei gusti, purtroppo. Ma apprezzo il tuo impegno artistico: questa sera io e Shaun vi faremo sentire un inedito dei Sinners. Qualcosa che il pubblico non ha mai avuto modo di ascoltare. Disse cercando di comunicare la giusta atmosfera con il tono della sua voce. Dovremo solamente quale inedito presentare. Evitando magari "Another Slice of your Pie": la giovane Draconis potrebbe trovarla... Eccessiva. Pensare a Vassilixia gli fece notare un dettaglio non ignorabile: Angelica Draconis stava cavalcando da sola. E Kat Po era impegnata con il prode Malik, come se non bastasse. Ragazzo coraggioso... Mi piace! Potrebbe essere un buon terzo elemento per i Sinners, probabilmente. Guidò il suo cavallo in maniera tale da affiancarsi alla fluorescente rossa, presentandosi con un sorriso radioso. Lady Angelica. Disse facendo una riverenza, almeno per quanto possibile rimanendo a cavallo. Sono Ragnar Bjornsson, un caro amico di suo fratello. Deve scusare la mia presentazione, decisamente non all'altezza di una donna della sua magnificenza, ma non posso fare di più, al momento. Aggiunse dispiaciuto alla ragazza, concludendo quindi il discorso Lei cosa ne pensa del nostro principe-artista?

Master

Spoiler

In scheda trovi le manovre preparate, dimmi se devo inserirtele da qualche altra parte. Ragnar va in giro con la Stance Hunter's Sense, che gli offre Fiuto

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Luna Bjornsdòttir

Fortunatamente i cavalli avevano reagito bene a Lecter e dopo un primo momento di diffidenza avevano imparato che non era pericoloso. Luna si mise a cavalcare accanto a Deborah, cercando di capire se quel suo strano metodo di farsi capire dal cavallo aveva funzionato o meno. Aveva sentito diverse voci sulla ragazza al campus, per lo più la dipingevano come stramba, ma a parte l'estrema timidezza non era così male. Certo i due burattini erano particolari, ma niente di così spaventoso come le voci facevano pensare. lanciò un'occiataccia alla Madre di Celeste quando continuò a mettere in imbarazzo Ragnar e Deborah Fa sempre così? domandò a Deborah.

La Tiefling però sembrava in vena di chiacchiere e  Luna non potè che esserne felice. Ascoltò con un sorriso le sue passioni e osserò incuriosita lo smalto. Lei non era solita portare trucchi o smalto, neanche gioielli a parte quelli magici che gli aveva regalato sua madre prima di partire. Quando però venne fuori in nome di Rakayah la ninfa si rabbuiò e non tentò neanche di mascherare la sua avversione per la succube Rakayah...mormorò stizzita. Raramente la ninfa aveva provato odio, ma non aveva altro modo per definire quello che provava per la succube. Quando Ragnar gli aveva raccontato che cosa gli aveva combinato per poco non si era presentata da lei per pestarla. E una volta all'istituto, Luna aveva fatto di tutto per mettere i bastoni tra le ruote alla succube e al suuo modo di atteggiarsi Lei... come si è comportata con te? domandò premurosa. Anzi letteralmente preoccupata per quello che Deborah avrebbe potuto subire dalla sua sorellastra Io? beh io a parte nuotare non faccio molto dopo le lezioni. a volte vado a vedere le partite di Orcbowl, a volte... si fermò un istante beh a volte approfondisco le mie conoscenze del corpo studentesco aggiunse con una mezza risata

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alucard Borealis

Fece spallucce a sua nonna, con il fare di chi non era particolarmente interessato, gli occhi al cellulare.

<<Non c’è nessuno o nessuna nonna. E poi ho sempre da fare, non credo sia il momento per trovare qualcuno.>> 

Il viaggio era stato un poco silenzioso. Aveva scritto molto sul suo cristallo, aveva mangiucchiato qualcosa.

Coccolò un secondo Sorrow: 

<<Non preoccuparti, fratellino. Ti aiuterò io a proteggere Vassilixia...e proteggerò anche te. Però guardami le spalle, eh?>> disse facendogli alcune coccole sotto il mento.

Si avvicinò lentamente a Astrid, offrendogli dei cioccolatini: voleva scusarsi per l’Alucard CHOP di poco prima e quindi si avvicinò a lei. Una parte di lui non riusciva però a non ridacchiare al pensiero dell’immane manona di forza verde smeraldo.

<<Scusami tanto per prima Astrid, ma picchiare un animale...>> disse con voce un poco colpevole. Si nascose un poco di più dietro il ciuffo che gli copriva l’occhio destro. <<...come mai lo hai fatto a proposito? Non ti piacevano gli animali?>>

Poi gli venne in mente una cosa.

<<KAT POOOO!!! Vuoi un cioccolatino??!!>> 

@Plettro, @Organo84, @REDDISH-MUSE

Spoiler

Taggati per le conversazioni in corso xD

 

Edited by Zellos

Share this post


Link to post
Share on other sites

Iris Marsh

Perché mai dovrebbe non parlare di me? pensò Iris abbassando un angolo della bocca.

<< Che possa essere quello il motivo... Nah, non credo. >> pensò la ninfa ad alta voce, per poi sbattere gli occhi per un momento e chiedere: << Perché mai papà dovrebbe esser triste nel parlare di me? Non credo di aver fatto niente di male. >>

Nel frattempo aveva udito una particolare frase di Mamma di Celeste rivolta a Deborah, in cui diceva che una ragazza più o meno alla sua stessa età aveva già marito ed un figlio, per un secondo Iris perse la concentrazione e rischiò di perdere il passo a cavallo.

Ma stiamo scherzando?! Marito è un conto, ma un figlio?! pensò Iris cercando di nascondere con difficoltà una leggera smorfia.

 

Edited by North

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vassilixia  con @Ghal Maraz, @North

Vassi si mise a ridere con un misto di imbarazzo e sollievo magari ne parlava con tutti ma non con me trillo',ogni volta che gli chiedevo conferma arrivava mamma ad interromperci e lui cambiava argomento.

Quindi sei mia sorella, la mia sorella maggiore! Disse allungando la mano a stringere quella di Iris, non è magnifico? Non ci siamo mai conosciute e adesso abbiamo un'avventura e diversi anni scolastici da vivere insieme. Tutto questo è decisamente splendido ah ah ah, pensa che spasso se scoprissimo che abbiamo altri fratelli e sorelle, ahah ah ah che assurdità ah ah ah. 

 

 

Edited by shadizar
  • Haha 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Angelica Draconis

Montata sul grande cavallo nero Angelica si accodò a Vassilixia, Iris e Shaun. I quali, salvo qualche interruzione si misero a parlare del padre e di parentele. La ragazza rimasta indietro si ritrovò a pensare a come un po' gli mancasse casa e Clint, nonostante la presenza di Calixtria.

La canzone improvvisa di Efraym la riportò alla realtà non il mio genere preferito, ma devo dire che non è male...deve però forse migliorare i testi

@Ian Morgenvelt Ragnar

Spoiler

Ciao Ragnar rispose all'amico del fratello chissà perché son tutti così formali...solo io appena posso lascio da parte l'etichetta? Non serve una presentazione più pomposa, non amo le formalità. Shaun poi mi ha parlato più volte di te, o meglio di qualche vostra serata...sono curiosa di vedervi esibire, ho sempre sentito Shaun suonare, ma una chitarra da sola ha fascino fino ad un certo punto e se sei bravo come dice...fece una piccola pausa prima di concludere quasi sottovoce avvicinandosi un po' al ragazzo beh il caro Efraym potrebbe essere piuttosto invidioso - sorrise, forse in modo un po' "provocante" senza nemmeno rendersene conto. Potresti darci già un anticipo di stasera...

 

Edited by Von

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mulroht Tanner

Il nano era molto riconoscente ad Astrid, il cavallo che gli aveva procurato era perfetto. Si immaginava in groppa a Leonte Kama, non sarebbe mai stato al passo degli altri con quel... ronzino!

Si tenne generalmente in coda al gruppo, preferiva non avere nessuno di loro alle spalle. Non resta sfiducia o timore, viceversa, istinto di protezione. Se li vedeva, poteva proteggerli.

Occasionalmente, faceva spuntare le asce e tirava su volatili di passaggio, per arricchire la scorta e per divertimento. Recuperare la cacciagione gli costava solo una piccola sgroppata a ritmo più sostenuto per ricongiungersi al gruppo. La comodità di disporre di asce magiche stava nel non doversi preoccupare di perderle o di recuperarle.

Spoiler

Spot: 9

Survival: 4

TpC: +14 [Trip throw]

[Danno: 1d6+8]

Ride: +6

Forgrim gli si avvicinò, ad un tratto, per rivangare il discorso della sacrificabilità.

Mulroht gli confermò di essere giunto alla stessa conclusione. Che stesse tranquillo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Shaun Draconis

Spoiler

@shadizar @North e, se vuole, @Von

"Beh, se succedesse, sarebbe solo splendido, no?", rispose Shaun alla domanda, quasi retorica, di Vassilixia. 

"A me non interessa chi sia, di volta in volta, la mia e la vostra madre, l'importante è che siamo la più incredibile famiglia di sempre... e che ci vogliamo bene. E che possiamo continuare a farlo. 

Era da un sacco di tempo che speravo ci saremmo trovati tutti assieme, Draconis o meno... mi spiace solo non ci sia Azuria... sarebbe stato perfetto, nonostante il motivo di questa stramba riunione di famiglia: vi voglio bene, figlie del drago. Sorelle mie".

Sì, Shaun era davvero un tenerone.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragnar Bjornsson

Con Angelica @Von

Spoiler

Posso darti del tu, giusto? Preferisco iniziare in maniera formale, ma anch'io preferisco un tono più confidenziale: molte ragazze si sentono offese da un discorso più "rilassato". Disse ad Angelica, facendo un sorrisetto quando la ragazza si avvicinò per chiedergli un anticipo della serata. Non sarei degno del mio nome se non accontentassi il desiderio di una ragazza. Conosco proprio ciò che può fare al caso nostro: la storia delle più grandi guerriere della storia. Decisamente adatta ad una ragazza come te, a quanto mi ha detto Shaun Rispose con aria complice.

Ragnar iniziò a cantare un'antica ballata delle sue terre, una delle storie con cui era cresciuto. Non era una canzone che parlava di eccessi, come i classici testi dei Sinners, ma un testo in rima tramandato per secoli dagli skald, in cui si narravano le gesta e le imprese delle nobili valchirie, le serve di Woden che guidavano gli spiriti dei nobili guerrieri nella sala dorata del Valhöll.

Master

Spoiler

Uso ancora Improvisation. Intrattenere (Canto) +12

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Astrid

Astrid cavalcò assieme agli altri ma non parlò molto, era troppo impegnata a guardare male Ragnar e Angelica: i due sembravano pappa e ciccia e usavano dei toni fin troppo... Strani... 
Angelica sta sorridendo... Ragnar pure... E adesso le canta pure una canzone! L'ultima volta che l'ha fatto avevo 12 anni, dannazione! pensò mentre arrossiva per la rabbia e per la gelosia.
Con questa canzone, poi... Non mi piace nemmeno! Copre quella di Ragnar! continuò imbronciata pensando alla canzone di Efraym, mentre si massaggiava il bernoccolo sulla nuca, dato da un "Karate CHOP" di Alucard, il quale chiese scusa offrendole un cioccolatino.
La ragazza lo osservò con sguardo truce per poi sospirare e portarsi alla bocca uno dei dolcetti Quello che tu chiami "picchiare gli animali", io lo chiamo "Rodeo", è quando un animale particolarmente testardo non ha capito chi comanda! esclamò lievemente esasperata Sia chiaro, penso sia un bellissimo cavallo e ho scelto lui proprio per questo motivo, solo che mi ha disarcionata ed io ho colto la sua sfida! La mia non è cattiveria gratuita! per poi abbassare i toni, seppur rimanendo ancora un poco offesa.
Chissà se un rodeo funzionerà con quel testardo di Ragnar... Magari si sveglierebbe con qualche botta... Bah, meglio non pensarci: non vorrei che Ragnar mi tenesse pure il broncio, se mi mettessi in mezzo... Anche se sarebbe proprio infantile da parte sua! E quindi tu sei fratello di Ragnar, eh? Non ti ho mai visto a Lagocristallo... continuò scrutandolo incuriosita Perché Bjorn non ti ci portava? chiese al più piccolo dei Borealis per poi riprendere la parola Aspetta... Perché te non sei un Bjornsonn... Tua madre è Celeste Borealis, vero? chiese ricordandosi improvvisamente la famiglia alquanto incasinata di Ragnar Posso dirvi che siete una famiglia un po strana? ridacchiò un poco, stemperando l'umore creatosi precedentemente Cioè, perlopiù, siete una famiglia parecchio confusionaria! esclamò sperando che il coetaneo non si offendesse Comunque, non so se mi sono presentata a modo, io sono Astrid Winnsdottir. Ricordati il cognome, perché non lo uso molto spesso... concluse con un sorrisetto un pochino beffardo.
 

Spoiler

Dopo la discussione con Alucard, Astrid si sarebbe messa un poco da parte, non aveva molta voglia di chiacchierare con i compagni, non dopo la vista del suo amato parlare amichevolmente con Angelica. Annoiata, spostò lo sguardo verso il cavallo Forse... Forse ne varrebbe la pena conoscerlo un minimo...

Spoiler

(Casto parlare con gli animali.)
Ehi, Furia, mi capisci? Ci sei? chiese un poco incerta, non era abituata ad usare certi incantesimi "da ninfa fricchettona" Senti... Volevo solo conoscerti un pò meglio... Potresti pensare che io abbia iniziato col piede sbagliato, ma sappi che mi sono molto divertita a lottare con te! Insomma, non vorrai dirmi che non ti è piaciuto affrontarmi in combattimento! Dì la verità, da quant'è che non facevi un combattimento così? Circondata sempre da quei cavallini... disse un poco eccitata (non dal punto di vista sessuale, zozzi!) all'idea del combattimento avuto precedentemente per poi concludere con uno sbuffo annoiato per gasare un pò Furia e dargli un pò di spirito battagliero.
Comunque, Furia è un bel nome, Luna prima mi ha detto che dovrei chiamarti "Sovrano Nero" disse con un parodizzato tono da intellettuale Però... Penso che Furia, ti rispecchi di più! Uno dei sentimenti più forti che arde solo nei veri guerrieri! Che ne dici, eh?

Spoiler

Da qui in poi, proverebbe a conoscere Furia in generale, andranno bene informazioni sparse!
Incantesimi di oggi:

Livello 0
-Individuazione del magico
-Individuazione del magico
-Luce
-Cura Ferite Leggere
Livello 1
-Lesser Vigor x2
-Speak with Animals (usato)
Livello 2
-Barskin

 

 

Edited by Plettro

Share this post


Link to post
Share on other sites

Efraym Al Rasul

Cantare lo aveva messo di buon umore e pareva che anche gli altri fossero stati colpiti dalle sue doti canore.

Guardò il piccolo burattino Madnyss ballare al ritmo del suo bit-box e ne fu estremamente onorato. Amico non sei affatto male! Dovremmo ballare assieme una volta! Un piccoletto come te potrebbe fare cose incredibili con una crew di taglie miste... magari un gigante, un lucertoloide e uno come te! rise fragorosamente E tra me e te siamo pane per gli occhi e i desideri delle ragazze di ogni bar! tese il pugno verso il burattino che lo battè con forza. Manca solo una ragazza alla nostra crew di ballo... Eoiliòn! Due ragazze mi hanno già rifiutato questa mattina... potete rifiutare me! Ma come fate a dire di no a un burattino così bello!

Poi si voltò verso Eoliòn, Allora la prossima sarà quella, anche se immagino che altri preferirebbero qualche canzone meno provinciale! fece l'occhiolino a Ragnar che, cominciò a sua volta a cantare. Questo è lo spirito ragazzi! Divertiamoci tutti assieme!

E tu piccoletto spacca sulla pista! urlò Efraym indicando il burattino ballerino prima di cominciare a cantare assieme a Ragnar e (possibilmente) tutti gli altri!

In occasione tirò fuori anche il tamburello, legato al suo corpo e, ammaestrando Flopsy con una sola mano tentò di picchiettarlo.

Spoiler

Cavalcare +2

Equilibrio + 15 per restare in sella tamburellando a tempo

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.