Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Cose da Gary

Articolo di James Ward del 14 Febbraio
Fatemi iniziare dicendo che, a mio parere, Gary Gygax era un genio dei giochi di ruolo. Parte di quella genialità veniva espressa nella capacità di creare contenuti e scenari intriganti per D&D. Ho visto miliardi di DM, ma lo stile di Gary rimane il migliore tra tutti quelli che ho sperimentato. Era in grado di dare vita all'avventura nella vostra mente. Ho avuto modo di provare infiniti dungeon, ma nessuno è stato vicino all'essere bello e interessante come il dungeon di Greyhawk di Gary, creato nel '73/74. Ogni livello era pieno di effetti magici, camere dalle forme strane, corridoi e, ovviamente, incontri pazzeschi con creature meccaniche o esseri mitologici.

Non c'è da meravigliarsi se ho provato a seguire le sue tracce. Orrore degli orrori, Gary aveva decisamente la "sindrome di Monty Haul" (espressione gergale per indicare un master che riempe i giocatori di tesori, NdT). Aveva moltissimi incantesimi e oggetti magici da testare per studiare il loro impatto su una campagna.
In quanto utilizzatore di magia, in una partita di Gary volevo mettere le mani su ogni genere di oggetto magico. Quando mi veniva data la possibilità di scegliere tra un mucchio di monete d'oro, un sacco di gemme o un oggetto magico puntavo sempre sul terzo. Sono quindi stato il giocatore che ha testato buona parte dei primi oggetti. Sono stato tra i primi ad usare una pietra della buona fortuna, un bastone del potere, una pietra magica, un corno delle bolle (sigh) e un anello di rigenerazione.
Ricordo chiaramente di essere stato tra coloro che testarono l'avventura dei giganti del fuoco. Durante quella partita ho lanciato giara magica sulla regina dei giganti, in modo da usare la sua autorità per scagionarci da un omicidio. Il giorno dopo giara magica è stato trasformato da incantesimo che permetteva di controllare un personaggio noto ad un generico incantesimo di dominazione mentale con una possibilità di fallire (un altro sigh).
Penso che potreste trovare interessanti alcuni degli assi nella manica da DM di Gary. Gary aveva 28 livelli nella parte superiore del suo dungeon, divisi in tre sezioni: quella dei nani era incentrata sui tesori legati all'oro, quella degli elfi aveva molti oggetti magici e c'era una sezione centrale che si estendeva verso il basso fino ad un pericoloso gruppo di stanze ad alto livello di potere.
LA SPADA PARLANTE
Tutti i gruppi di Gary amavano provare a disegnare delle mappe dei suoi dungeon. Io ero il peggiore del gruppo nel disegnare questi schizzi, ma sono comunque stato quello che ha trovato un'area mancante tra dei corridoi. Abbiamo iniziato a cercare una porta segreta e, con un po' di fortuna, l'abbiamo trovata. Il tesoro era difeso da dei troll, ma dopo una battaglia complessa siamo riusciti a metterci mano. Noi eravamo soliti dividerci equamente l'oro e le gemme e tirare un dado per tutto il resto. Io ho ottenuto una spada magica +2, una fantastica arma parlante con un sacco di poteri divertenti. Il mio servitore, un guerriero umano di 4° livello, fu lieto di ottenerla in dono. E, come se questo non bastasse, aveva persino un fodero riccamente decorato di gemme preziose. E fu solo allora che scoprii l'imbroglio dietro alla spada. Gary, con una voce bassa, interpretò la lama, affermando come amasse le gemme nel suo fodero e spiegando come i suoi poteri sarebbero stati disponibili solamente se, alla fine di ogni avventura, al suo fodero fosse stata aggiunta una gemma rara e preziosa. Capii solo successivamente che non avrebbe accettato i soliti rubini, smeraldi o diamanti: dovevano essere gemme uniche, in qualche modo. Ho dovuto fare qualche ricerca sulle pietre preziose per soddisfare la spada. Sono andato a cercare dei zaffiri viola a stella, diamanti gialli, tormaline verde-acqua o a occhio di gatto e pietre lunari bianche splendenti. Ben presto possedere quella spada diventò un impegno eccessivo.
L'ENORME DOPPIA PORTA DELLA TORRE CENTRALE
C'era un enorme scalinata nel mezzo del dungeon di Gary, che scendeva nel sottosuolo e terminava con due enormi porte di pietra, che si rivelarono molto difficili da aprire. Una volta che le trovammo decidemmo di volerle superare. Inizialmente eravamo di livello troppo basso: non avevamo abbastanza forza, il ladro non era in grado di comprendere le serrature e spesso dei mostri pericolosi si avvicinavano per mangiar... vedere cosa stava succedendo. Infine riuscii ad apprendere l'incantesimo Scassinare e lo usai sulla porta. "Nulla?" "Sì" spiegò Gary "Le due serrature sono sbloccate. Ma le porte non si sono aperte". Abbiamo sfogliato le regole per studiare il funzionamento dell'incantesimo. Se aveva funzionato le porte si dovevano essere aperte. Passarono mesi prima che scoprissimo che le serrature al centro della porta erano false. Ho dovuto lanciare Scassinare sul lato delle porte, dove si trovano realmente le serrature. Ma i problemi non finirono qui: superate quelle porte fummo sconfitti, feriti e trasformati in pietra diverse volte, purtroppo.
IL GUERRIERO DORATO
Gary era spesso diabolico: tutti odiavamo il rischio di trovare degli oggetti maledetti assieme al resto del tesoro. Ma nell'intero dungeon di Greyhawk non c'era nulla di insidioso quanto il Guerriero Dorato. I livelli superiori del dungeon di Gary potevano essere esplorati e svuotati dei loro tesori e, dopo un po', sarebbero stati pieni di pericoli ancora più letali. Ma dovevamo superare i livelli superiori se volevamo scendere a quelli inferiori. Un giorno, mentre stavamo girando intorno ad un angolo, un guerriero coperto d'oro ci corse incontro e ne fummo sorpresi. Provammo a colpirlo dalla distanza e a lanciargli qualche incantesimo, ma non si fermò nella sua corsa. Era qualcosa di strano e lo prendemmo come una sfida. Ogni volta durante le avventure il guerriero dorato spuntava dal nulla e ci superava. Riuscimmo a colpirlo con le nostre spade magiche, mettemmo delle trappole che la creatura superò con facilità, persino quando erano oggetti elaborati con baliste, reti e incantesimi. Fummo costretti ad arrenderci, alla fine: intrappolare quella pila d'oro su gambe stava richiedendo troppo tempo e risorse. Da quel giorno, ogni volta che incontravamo il guerriero dorato lo salutavamo e gli auguravamo una buona giornata.
IL MAGO DELLA TORRE NERA
Non ho mai scoperto il nome del mago nella torre nera che si trovava nell'estremità ovest della città di Greyhawk. Tutto ciò che sapevo era che avevamo bisogno dell'incantesimo pietra in carne e quel mago lo conosceva. Stessa cosa per il rimuovere maledizioni o l'identificare alcuni artefatti di alto livello. Sfortunatamente per me e per gli altri richiedeva sempre un pagamento in oggetti magici: dovevamo offrirgli dei buoni oggetti per ogni lavoro. Immaginate il nostro dilemma: il seguace preferito del nostro chierico era stato pietrificato (c'erano un sacco di cose che ti facevano subire questa condizione nel dungeon di Gary) e, per vederlo tornare alla normalità, avremmo dovuto offrire cose come un anello di rigenerazione, una bacchetta dei fulmini o un amuleto della guarigione. Spesso dovevamo offrire numerosi oggetti per pagare più incantesimi. Solo anni dopo ho capito che il mago era un ottimo strumento per bilanciare la campagna: Gary ci poteva far affrontare sfide che portavano conseguenze che non saremmo stati in grado di sistemare da soli, ma che avremmo potuto eliminare pagare un prezzo consistente in termini di oggetti magici, cosa che li eliminava dalla campagna. Abbiamo riflettuto a lungo sulla possibilità di attaccare la torre nera e, ogni volta che lo facevamo, notavamo creature come dei golem di ferro ad attenderci alla porta o dei fantasmi che ci passavano attraverso nel salone principale. Una volta abbiamo persino visto un gigante delle nuvole con una statua d'oro. E, alla fine, chissà perché, non abbiamo mai saccheggiato la torre.
Link all'articolo originale: https://www.enworld.org/threads/gary-gygax-things.669413/
Read more...

Le Intricate Origini della Classe Armatura

Articolo del 13 Novembre 2018 di David Hartlage
Nel 1977, quando lessi per la prima volta il regolamento base di Dungeons & Dragons, il modo in cui la classe armatura migliorava decrementando da 9 a 2 mi confuse. I numeri più alti non dovrebbero essere migliori?
I giocatori usavano la CA solamente per trovare una riga su una tabella, rendendo i numeri discendenti ancora più imbarazzanti visto che anche quelli ascendenti avrebbero funzionato ugualmente. Le armature magiche introducevano delle CA negative rendendo i numeri discendenti ancora più ostici. In più molti dei demoni descritti nel supplemento Eldritch Wizardry del 1976 possedevano una classe armatura negativa.
Gli sviluppatore di D&D sembravano pensare che una classe armatura ascendente fosse più sensata. Le regole del gioco derivavano dalle regole di Chainmail, gioco di battaglie tra miniature del co-creatore di D&D Gary Gygax. Chainmail valutava l'armatura da 1 a 8, con le armature migliori che davano i valori più alti. L'altro co-creatore di D&D, Dave Arneson, basò la sua campagna fantasy di Blackmoor, che sarebbe poi diventata appunto D&D, su Chainmail. In Blackmoor le classi armature più alte rappresentavano armature migliori.

Quindi come mai le prime regole di D&D stabilirono la confusionale convezione della classe armatura discendente?
La risposta si trova verso la fine della genesi del sistema di combattimento di D&D.
Nel manuale originale di D&D, il sistema di combattimento che usavano tutti appare come Alternative Combat System (Sistema di Combattimento Alternativo, NdT). "Alternativo" perché i giocatori potevano semplicemente usare il sistema di combattimento di Chainmail. Quando Dave avviò la campagna di Blackmoor, provò il sistema di Chainmail. Ma esso si concentrava su battaglie campali tra armate con relativamente pochi eroi leggendari e mostri. Ma per le avventure nel dungeon sotto Castle Blackmoor, le regole andavano cambiate. Uno dei giocatori originali di Blackmoor, Greg Svenson, ricorda che, dopo un mese di gioco, la campagna creò nuove regole per i tiri per i danni e i punti ferita.
Molto di quello che conosciamo riguardo a come Dave adattò le regole per la sua campagna di Blackmoor viene da due fonti: un'intervista del 2004 e The First Fantasy Campaign, una pubblicazione allo stato grezzo di note da lui prese durante il gioco. Molte delle citazioni in questo articolo provengono da quelle due fonti.

Matrice di combattimento in mischia di Chainmail
Per risolvere il combattimento in mischia, Chainmail usava una matrice di combattimento. I giocatori confrontavano l'arma d'attacco o la creatura contro il difensore, tiravano due dadi da 6 e consultavano la tabella per vedere il risultato. "Era ok per un certo numero di tipi di unità differenti, ma già dal secondo weekend avevamo già incontrato 20 o 30 mostri differenti e la matrice stava cominciando a riempire tutto l'appartamento."
Dave abbandonò la matrice ed estese le regole di Chainmail per gli attacchi a distanza al combattimento in mischia. In Chainmail chi attaccava a distanza tirava 2d6 e cercava di fare un tiro più alto di un bersaglio numerico basato su classi armature ascendenti. Blackmoor aveva così ottenuto i tiri per colpire in mischia.

Tabelle di Chainmail per il combattimento corpo a corpo e a distanza
In Chainmail le creature non avevano punti ferita, così si moriva con un singolo colpo. Ma per esseri straordinari come eroi, maghi e draghi era concesso un tiro salvezza come ultima speranza di sopravvivenza. Per esempio, le regole dicevano, "Il fuoco di Drago uccide tutti gli avversari che tocca, eccetto un altro drago, Super Eroe o un Mago, i quali si possono salvare tirando 7 o più con due dadi [da 6]."
Con delle regole per cui un colpo solo distruggeva un personaggio, Dave provò a risparmiare la vita dei personaggi giocanti dando loro un tiro salvezza contro ogni colpo subito. "Perciò anche se [un personaggio] veniva colpito più volte durante un round di combattimento in mischia, in pratica, poteva non subire alcun danno."
Ma il sistema dei tiri salvezza rendeva comunque i personaggi troppo fragili per andare bene ai giocatori. Dave spiega, "Non ci volle molto perché i giocatori si affezionassero ai loro personaggi e volevano qualcosa di dettagliato che Chainmail non aveva."

Battaglia a Chainmail su un tavolo coperto di sabbia.
"Adottai le regole che avevo creato tempo fa per un gioco basato sulle navi corazzate della Guerra Civile Americana chiamato Ironclads, che aveva punti ferita e classe armatura. Questo implicava che i personaggi potevano avere una chance di vivere più a lungo." In una battaglia basata su Chainmail, con protagonisti delle armate che riempivano un tavolo di sabbia, i punti ferita avrebbero sopraffatto i giocatori con la compilazione di note e appunti. Ma i giocatori di Blackmoor amarono la regola. "Non gli importava di dover prendere nota dei punti ferita, perché stavano prendendo nota dei risultati solamente per il loro personaggio e non per un intero esercito. Non gli importava se non potevano uccidere un mostro in un unico colpo, ma non volevano che fosse il mostro ad ucciderli in un unico colpo."
Quando i giocatori creavano i personaggi, determinavano i punti ferita. Per i Mostri i punti ferita erano basati "sulla grandezza fisica della creatura e, in una certa misura, sulle sue capacità mitiche." David amava variare i punti ferita tra i singoli mostri. Volendo sia stabilire la forza di un tipo di mostro che tirare per i punti ferita di un singolo, probabilmente inventò i Dadi Vita.
Dave disse di aver preso la classe armatura da Ironclads, ma il concetto venne da Chainmail e il termine arrivò nelle revisioni del 1972. Sospetto che Dave intendesse di aver preso il concetto dei punti ferita e dei danni da un gioco di battaglie navali che includeva entrambi i concetti di gradi d'armatura e di punti danno. Lo storico di giochi Jon Peterson spiega, "I concetti di spessore dell'armatura e di resistenza tramite punti di danno esistevano in molti wargames navali precedenti a Chainmail." Eppure nessuno è riuscito a trovare le precise regole navali che ispirarono Dave. Persino le sue regole scritte a mano per le battaglie tra navi corazzate mancavano delle proprietà assimilabili alla Classe Armatura. Magari considerò solamente di usarne il concetto in un wargame navale prima di portare la nozione in D&D.
In Blackmoor, Dave di solito usava i danni localizzati. Magari fu il combattimento navale ad ispirare la regola. Quando delle navi combattono, i proiettili che penetrano una caldaia o un barile di polvere da sparo fanno molti più danni rispetto ad una palla di cannone che attraversa la cambusa. Analogamente, in un combattimento corpo a corpo, un colpo in testa probabilmente uccide.
Le regole di Dave per i danni localizzati raggiunsero D&D solamente nel supplemento Blackmoor, che fu pubblicato un anno dopo l'uscita iniziale del gioco. Ma i danni localizzati resero il combattimento più complicato e pericoloso. Questo stile di combattimento realistico risultò essere troppo mortale per i raid nei dungeon di D&D. Quindi i giocatori di D&D non adottarono mai i danni localizzati. Persino Dave sembrava tenere da parte quelle regole per occasioni speciali. "I danni localizzati erano usati generalmente soltanto per i mostri più grandi e solo in quegli scontri corpo a corpo dove venivano usate tutte le opzioni. Questo permetteva di progredire più velocemente nella partita anche se il povero mostro era quello che ne soffriva di più." Dave arbitrava un gioco fluido, adattando le regole per adattarsi alla situazione.
Nel momento in cui nella campagna di Dave furono assodati i punti ferita, i tiri per colpire usando 2d6 e i tiri per i danni, egli mostrò il suo gioco a Gary Gygax.
Nella prossima parte: Gary Gygax migliora i punti ferita rendendoli meno realistici, e poi aggiunge degli strani dadi.
Link all'articolo originale: https://dmdavid.com/tag/the-tangled-origins-of-dds-armor-class-hit-points-and-twenty-sided-die-rolls-to-hit/
Read more...

Sottoclassi (Parte 3) e Sondaggio sui prodotti di D&D 5e

Articolo di Ben Petrisor, Jeremy Crawford, Adam Lee, Dan Dillon e F. Wesley Schneider - 6 Febbraio 2020
Nota del Traduttore: le traduzioni italiane dei nomi delle Sottoclassi presentate in questo articolo non sono ufficiali.
 
Continuando la nostra serie del 2020 dedicata a nuove Sottoclassi, gli Arcani Rivelati ne presentano tre nuove per voi da provare: l'Armaiolo (Armorer) per l'Artefice, il Circolo delle Stelle (Circle of the Stars) per il Druido e il Vagabondo Fatato (Fey Wanderer) per il Ranger.
E' disponibile anche un Sondaggio riguardante il precedente Arcani Rivelati, il quale presentava il College della Creazione (College of Creation) per il Bardo, il Dominio dell'Unità (Domain of Unity) per il Chierico e l'Anima a Orologeria (Clockwork Soul) per lo Stregone. Per favore, seguite il link del Sondaggio per farci sapere cosa ne pensate.
In aggiunta, per favore prendetevi un po' di tempo con il Sondaggio sui Prodotti per farci sapere in che modo vi state divertendo e come state interagendo con i nostri prodotti.
 
Questo è Materiale da Playtest
Il materiale degli Arcani Rivelati è presentato allo scopo di effettuarne il playtesting e di stimolare la vostra immaginazione. Queste meccaniche di gioco sono ancora delle bozze, usabili nelle vostre campagne ma non ancora forgiate tramite playtest e iterazioni ripetute. Non sono ufficialmente parte del gioco. Per queste ragioni, il materiale presentato in questa rubrica non è legale per gli eventi del D&D Adventurers League.
arcani rivelati: sottoclassi, parte 3
sondaggio: sottoclassi, parte 2
sondaggio sui prodotti
Link all'articolo originale: https://dnd.wizards.com/articles/unearthed-arcana/subclasses_part3
Read more...

Cinque Teste Sono Meglio di Una

Articolo di J.R. Zambrano del 17 Febbraio 2020
Tiamat è la dea a cinque teste dei draghi cromatici. Ella ha creato tutti i draghi cromatici e li incarna tutti. Ha una sua rete di agenti, spie e cultisti. Tiamat è anche intrappolata nell'Averno, lo strato superiore dei Nove Inferi. Non ha alcun grande tempio né monumenti a lei dedicati. Non ci sono rovine dedicate alla sua tirannia, né ferite lasciate sulla terra a indicare la sua terrificante maestosità. La sua presenza nel mondo dei mortali si limita alle ombre.
Trovo la cosa davvero interessante. Perché Tiamat incarna tutto ciò che è draconico, giusto? Ella è orgogliosa, arrogante, vanagloriosa e a ragion veduta. Ma nella scala cosmologica delle cose la troviamo relegata in un angolo del reame divino di qualcun altro, rinchiusa nei Nove Inferi dove, si presume, deve dividere il potere e lo spazio con uno degli arcidiavoli. I draghi, anche quelli buoni, non sono certo noti per la loro generosità e disponibilità a rinunciare a ciò che è loro di diritto.

E questa questione pare aver affascinato Mearls. Perché questa divinità incredibilmente potente non ha una presenza maggiore sul mondo dei mortali? Perché non ci sono regni a lei devoti? Persino Bahamut, il più nobile dei draghi, non ha un tempo a lui dedicato.

Se avete giocato alla campagna Tirannia dei Draghi (e se non l'avete fatto eccovi un bell'avvertimento di spoiler in arrivo)

Consideratevi avvertiti quindi.

Come dicevo, se avete giocato alla campagna Tirannia dei Draghi avete avuto modo di vedere come Tiamat ha preso controllo del Culto del Drago. Si trattava di un ordine segreto dedito a trasformare draghi in dracolich, che è poi sono stati cooptati dagli agenti di Tiamat. Ecco come ha ottenuto i suoi seguaci, che però di recente hanno avuto un incontro ravvicinato con degli avventurieri, quindi chissà se e cosa ne è rimasto.

Ma il fatto è che tutto questo appare giusto per queste divinità draconiche. Qualcosa di queste ultime fa pensare che esse debbano essere una cosa segreta. Riesce difficile immaginarsi dei templi di Bahamut in ogni grande città, ma ci si può facilmente immaginare un tempio a lui dedicato nascosto e fortificato in qualche remota catena montuosa o in un altro luogo inaccessibile.

O ancora un ordine segreto di cavalieri che devono mantenere in vita delle promesse strette secoli fa e che non sono più molto in sintonia con il resto della società. I paladini di Bahamut, i gran sacerdoti di Tiamat: danno più l'idea di individui solitari che di membri di una società. Penso che parte di questo sentimento sia legato al modo in cui i draghi interagiscono gli uni con gli altri. I draghi non si riuniscono (solitamente) in grandi assemblee. Sono individui potenti e solitari che modificano le regioni loro circostanti (se vivono abbastanza a lungo), diventando sempre più remoti e mitici.

Ecco il sentore che mi danno queste due divinità draconiche. E ciò che Mearls sembra aver voluto esplorare con questa campagna.
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2020/02/dd-five-heads-are-better-than-one-the-tiamat-story.html
Read more...

Cosa c'è Di Nuovo su Kickstarter: Ptolus

Benvenuti a Ptolus, un città di misteri, segreti e storie oscure. Ptolus giace da sempre all'ombra di una gigantesca spirale di roccia che sale ad altezze impossibile nel cielo, al tempo stesso un enigma e un memento di mali passati. Sotto a Ptolus si estende un dedalo apparentemente infinito di antichi dungeon che attirano avventurieri da ogni angolo dell'Impero.

Introduzione
A Ptolus il sovrannaturale è la norma e i tradimenti si nascondono dietro ogni angolo. Oppure la norma sono i tradimenti e il sovrannaturale si nasconde dietro ogni angolo? In ogni caso la città di Ptolus è piena di pericoli, magie, intrighi e soprattutto avventure.
E il segreto più grande ed importante della città altro non è che ciò che incombe sulla testa di tutti coloro che vi abitano, ovvero l'antica fortezza di Jabel Shammar. Questo luogo leggendario non è stato costruito in cima alla spirale di roccia che si staglia sopra la città, ma è nata prima la fortezza. La guglia rocciosa è semplicemente la manifestazione della volontà della terra stessa di allontanarsi il più possibile da sè stessa il male terrificante nascosto in questo luogo sinistro.

Ptolus è un'ambientazione urbana, ma è anche adatta ad essere usata per l'esplorazione di dungeon e sotterrani. Le vostre campagne a Ptolus possono passare da spedizioni nei dungeon alle avventure urbane come meglio preferite. Per la parte urbana ci sono tantissime organizzazioni e personaggi che danno vita e spessore a questa città fantasy fuori dagli schemi.
Il Prodotto
Ptolus: Monte Cook's City by the Spire è qualcosa di incredibile. Non solo è fisicamente enorme (672 pagine di manuali più svariate centinaia di elementi e documenti extra), ma ha ridefinito gli standard per la produzione fisica di un manuale. Dalla sua copertina a rilievo agli svariati segnalibri in raso, tutto quello che riguarda Ptolus è di grande qualità. Illustrazioni eccellenti e numerose mappe riempiono le pagine e in varie buste sono raccolti indizi per i PG, mappe per i giocatori e poster di varie dimensioni. La rilegatura è eccellente e supera gli standard di ogni altro prodotto per GdR esistente.

E tutto questo si riferisce all'edizione originale del manuale del 2006. Questo è lo standard da cui vogliamo partire e chissà quali migliorie riusciremo ad apportare sulla base degli obiettivi raggiunti da questo Kickstarter.
E nonostante le dimensioni titaniche Ptolus non è un tomo indecifrabile, ma è stato progettato appositamente per i DM. Svariati indici e glossari vi aiutano a gestire tutti i contenuti. Ai margini delle pagine trovate riferimenti alle mappe relative. Per ogni distretto sono presenti tabelle riassuntive e sommari per sapere cosa vi succede, chi vi abita e l'atmosfera generale del luogo.
In aggiunta alle due nuovi versioni (per D&D 5E e Cypher System) di Ptolus: Monte Cook's City by the Spire, questa campagna Kickstarter vuole sovvenzionare anche una versione in stampa o PDF della Ptolus Player's Guide. Si tratta di un volume di 32 pagine che fornisce una visione generale dell'ambientazione ai nuovi giocatori e li aiuta a pensare ai personaggi che potrebbero volerci giocare. Come ogni altro prodotto legato a Ptolus è ricco di dettagli che danno vita all'ambientazione, trasmettendo ai giocatori non solo un senso della geografia, degli eventi e delle fazioni della città, ma anche l'atmosfera dell'ambientazione.
Potete trovare qui una versione preliminare in PDF della suddetta Player's Guide.
Storia del Prodotto
Il prodotto originale Ptolus: Monte Cook's City by the Spire fu pubblicato nel 2006 per D&D 3E. All'epoca (e quasi sicuramente ancora oggi) era il singolo prodotto per GdR più grande mai realizzato. Una visione unica e di insieme permea l'intero manuale e si manifesta in ogni pagina.

Questa ambientazione è stata costruita sulla base della storica campagna personale di Monte Cook in persona, da lui gestita mentre, assieme ai suoi giocatori, stava sviluppando D&D 3E. I giocatori (tra cui Bruce Cordell e Sean Reynolds) erano tutti sviluppatori, editori e manager facenti parte del team di sviluppo di tale gioco e la loro influenza si rispecchia in ogni angolo di Ptolus. E possiamo tranquillamente dire che la campagna di Ptolus ha influenzato lo sviluppo della 3E.
L'edizione originale di Ptolus: Monte Cook's City by the Spire è uno dei prodotti del nostro hobby ad oggi ancora più ricercati. Dopo la pubblicazione il prodotto venne praticamente subito esaurito ed è da allora diventato un pezzo da collezione. Al momento è disponibile (nella sua versione originale) sia come PDF che come print-on-demand su DriveThruRPG, ma ciò che vi vogliamo offrire è una nuova versione adattata ai sistemi di gioco del giorno d'oggi e magari, con il vostro aiuto, degli elementi aggiuntivi mai visti prima.
Link alla pagina del Kickstarter: https://www.kickstarter.com/projects/montecookgames/ptolus-monte-cooks-city-by-the-spire/description
Read more...
Bomba

Capitolo Diciotto - Riunioni ed unioni di sangue

Recommended Posts

Sharifa (lizardfolk stregona)

La festa, conclusione

Dopo la danza (nella quale Sharifa si dimostrò più brava e agile di quanto avesse creduto possibile) la lizardfolk si appartò per bere, mangiare e chiacchierare con i commensali. Quando poi gli sposi si recarono nelle loro stanze si unì a chi faceva loro gli auguri...e infine si ritrovò a discutere del ritorno alla Savana.

Brainstorm per le due spedizioni

Sharifa accettò con gratitudine la pergamena magica "Ogni cosa che avvicina la sconfitta di Colei-che-non-respira è un dono senza pari, per me" ascoltò poi le varie informazioni e proposte.

DM

Spoiler

Arcano +9 su Unvarkerentilarhys

"Chiaramente la mia gente ci presterà aiuto, e probabilmente potremo convincere alcuni gnoll e certi clan di orchi. Ma non è una cosa scontata, dovete capire che la Savana non è un regno. Alleanze e fedeltà si basano su antichi patti e sulla convenienza...sono mutevoli come la sabbia al vento. Sarà un duro lavoro, unire tutti contro il dracolich" 

Accolse le parole di Oceiros con un cenno del capo e della mano, come a dargli ragione "Certo, nobile Oceiros...ma dimenticate che anche nella Savana esiste la gratitudine. Se saremo aiutati dalla vostra gente in questa guerra, noi potremmo accordarci per aiutarvi nella prossima"

Infine si rivolse al felino "Saggio Tom Po, non conosco l'umano di cui parlate, e se è un possibile alleato di Colei-che-è-morta, allora dovreste dirci tutto quello che è necessario sapere..."

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tom Po

E' quello che ho fatto: tutto quel che so di lui è che era un Dominatore dei Fulmini, come lo è Tonum. Credo però più potente perchè ha sconfitto il mio maestro che si è sacrificato per farmi fuggire dal villaggio nel quale eravamo dei meri ospiti. Risposti a Sharifa

I miei ricordi.. lo ammetto.. sono confusi e sporcati dalla sofferenza che provai in quei momenti e nei mesi, anni successivi.. oltretutto non l'ho mai più visto e mi è stato insegnato che la ricerca della vendetta allontana dal sentiero della pace interiore

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Winn'Ier De Puh

Prima del raduno
Il grosso guerriero tornò, finalmente, qualche ora dopo. 
Perdendosi il ballo e tutta la festa, ergo l'unica occasione che aveva per stringere legami con il resto del gruppo.
Il barbaro era molto sporco ed il triplo più puzzolente, evidentemente si era rotolato nei rifiuti o qualcosa del genere...

Raggiunse gli altri giusto in tempo, prima che il re iniziò a radunare gli eroi per comunicazioni importanti, dove si scusò moltissimo con chi era a tavola con lui, approfittando anche della cosa per recuperare il tempo perso.

x Bjorn

Spoiler

Il barbaro si avvicinò al guerriero del nord Ehi, Bjorn... Scusa se mi sono comportato male... E' che ero affamato e dopo ciò che è successo ieri in locanda... non potevo toccare proprio niente di questa roba... Non volevo piantarti in asso, ecco! Peccato, avrei potuto conoscerti meglio! 
Fece un sorriso un po malinconico, come se avesse fatto qualcosa di estremamente grave.

O era un piagnone, oppure ci teneva davvero molto, se non troppo, a fare amicizie...

x Seline e Celeste

Spoiler

L'uomorso si avvicinò alla bella coppietta, leccandosi la mano per poi passarsela sopra i capelli, cercando di rendersi un poco più presentabile.
Ci sarebbe riuscito, forse.

Se non l'avesse fatto di fronte a loro.

Celeste, Seline, scusate tanto per come mi sono comportato... Ciao, tu sei Celeste, giusto? Io sono Winn'Ier De Puh disse battendosi la mano sul petto Avrei voluto conoscervi meglio oggi, mi scuso per essere andato via così velocemente... Spero di avere altre occasioni! disse il tutto con un sorriso un po malinconico,  come se avesse fatto qualcosa di estremamente grave.

O era un piagnone, oppure ci teneva davvero molto, se non troppo, a fare amicizie...

x Dravicov

Spoiler

Il Barbarorso si avvicinò a Dravicov, posandoli la mano sulla spalla per attirare la sua attenzione. 
Ehi, Dravicov, scusami se sono andato via in modo maleducato... E per non averti aiutato a cercare Clint. E per non averti conosciuto meglio a pranzo. E per averti spintonato mentre uscivo. E per non averti aiutato con la scimmia. E per non averti aiutato con il nano. Senti... Scusami... Spero di poter riottenere la tua fiducia nella savana... 
Disse il tutto con un sorriso un po malinconico,  come se avesse fatto qualcosa di estremamente grave.

O era un piagnone, oppure ci teneva davvero molto, se non troppo, a fare amicizie...

Durante il raduno

L'orso ascoltò bene le parole dei partecipanti al raduno, poi sentì il bisogno di parlare, nonostante la figura barbina che fece mentre era in preda alla furia mangereccia
Non so voi, ma secondo me non abbiamo bisogno di soldati umani. So di cosa sono capaci gli abitanti delle terre selvagge e sono capaci di gestire situazioni del genere, se sono uniti sotto un capo comune, ovvio... Poi, oh, se abbiamo soldati umani anche meglio eh! Ma forse... boh... secondo me non collaborerebbero granché con degli umani... Già è difficile che collaborino tra di loro, che sono tutti mostri... si guardò attorno cercando approvazione Dico bene?

Edited by Plettro

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sharifa (lizardfolk stregona)

Riunione

Guardandosi attorno, Winn'ler posò lo sguardo sulla lucertoloide. Gli occhi azzurri della donna mandavano fulmini "Vi sembrerà strano, ma noi mostri siamo in grado di collaborare tra noi, e anche con voi umani" sibiló irritata, tornando poi a Tom Po "Mi spiace aver risvegliato ricordi dolorosi, non angustiatevi a scavare oltre nella memoria..." rispose in tono più gentile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oceiros

<<È vero Winn'Ier De Puh, i mostri difficilmente collaborano con alcuno: la figlia di Lord Beregar, per costringermi a collaborare con gli eroi uccisori del Drago rosso ha dovuto farmi uscire da un carcere>> disse con un sospiro prima di sorridere leggermente. 

<<Per quello che riguarda l’abisso, pergamene che proteggano dal male e dalle influenze mentali di creature malvagie, pozioni che potenzino la mente e la sua resistenza. Oltre che cercare di NON cadere in tentazioni carnali o desideri fin troppo puerili non sarebbe male. Come neppure credere alla maggior parte dei patti o promesse che offriranno. Potrebbero anche non mentire, ma il prezzo è troppo alto e non scade neppure con la loro morte in alcuni casi. Quindi...se potete trattenetevi dal dare troppe informazioni di voi.>>

Share this post


Link to post
Share on other sites

Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) 

Peccato di lussuria (Seline) [VM18]

Spoiler

I gemiti della Borealis si susseguirono l'un dietro l'altro quando la sua compagna cominciò prendere il controllo col giocattolino. L'espressione diveniva man mano devastata dal piacere... Tanto che alle parole ed ai "ragguagli" di Seline l'elocatrice non riuscì a rispondere in altra maniera se non con dei gemiti misti a dei "sì" molto prolungati o "mh mh" schietti... E la lucità della ragazza non si fece di certo più chiara quando la coda della tiefling cominciò a passarle per il corpo sino a raggiungere le labbra... La lingua avrebbe cominciato a toccare la punta del l'estremità di Seline, andando anche ad aiutarsi con le mani che nel frattempo erano rimaste libere... Tutto pur di provare sensazioni appaganti... 

Voltata a quattro zampe gli occhi dell'albina avrebbero puntato contro il soffitto, mentre la propria lingua non riusciva a rimanere serrata dietro ai denti... I capelli tirati, i colpi che perceviva, seppur deboli, aumentarono il piacere di quell'atto. Al culmine della prestazione della mezza abissale l'elocatrice si premurò di non lasciare sfuggire neanche una goccia del prezioso seme ricevuto dalla compagna... Trattenne il fiato, anche più del dovuto, per poi liberarsi dalla presa della compagna e mostrare, quasi con orgoglio ciò che era riuscita compiere, spalacando le labbra e sporgendo la lingua in direzione del volto della stregona... 

Solo al termine dell'atto il barlume della ragione sembrò cogliere nuovamente la ragazza dai capelli bianchi, la quale si distese accanto alla propria amata con l'intento di cullallarla per un po'... 

Qualcosa di cui parlare (Seline)

Spoiler

Celeste rimase in silenzio, ascoltando wuanto Evelynn avesse da dirle su su Seline... Finché non le venne posta quella domanda... Una domanda incerta? Da Evelynn? Fu la stessa identica reazione che ebbe appunto l'abissale. Nel mentre si sfogava Celeste pensò attentamente a quale risposta avrebbe dato alla compagna... E quale, invece, le sarebbe rimasta celata. Ma l'agitazione della tiefling era tale da evitare all'albina di rispondere alla domanda... Perché una seconda e forse più pesante affermazione uscì dalle labbra di Evelynn... Affermazione che tentò di corregere, cadendo infine vittima di se stessa... 

Celeste alzò il busto... E si affiancò semplicemente alla compagna. Qualcosa aveva colto... E per quanto amasse Seline... Per quanto la desiderasse avere in quel momento... Decise azzardare. Con una speranza di... 

Conosco Seline... Io posso immaginare ciò che avrebbe fatto. Ma... Che mi dici di te? Voglio saperlo... Se io... Fossi caduta in quella stanza... Se non mi fossi più rialzata... Tu che cosa avresti fatto? Che cosa sono io per te? Pensaci tranquillamente, abbiamo tutto il tempo che vogliamo.

Evelynn... Se vuoi posso dirti io chi sei... Un... Celeste si soffermò un secondo soffermandosi sulla parola corretta... Individuo intraprendente e che ama essere libera... Una personalità sicura di te stessa in ogni occasione e che non guarda in volto nessuno... Quando sa cosa vuole... Quest'ultima affermazione ebbe un tono malinconico... Dimmi... Adesso tu sai cosa vuoi?

Ascolta sai bene che io tenga tantissimo a Seline. Io voglio aiutarla. Voglio salvarla perché è questo quello che le ho promesso. Ma questa promessa vale anche per te... Ora ci sei tu ed hai bisogno di me. Non possiamo aiutare Seline, se tu prima non riesci a capire chi sei e cosa vuoi... Celeste fece per cingere un braccio al fianco di Evelynn... Ed io adesso sono qui solo per te. 

Quando andremo a Shedilavri... Se ti chiedessi le stesse cose che tu mi hai chiesto poco fa... Sul non farsi tentare... Tu cosa mi risponderesti? 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Golban Brown Drowdson

Golban sorrise alla risposta di Vixenia, notando quanto le sue parole l'avevano messa in imbarazzo. Non si preoccupi Lady Vixenia disse sorridendo, cercando di smorzare il suo imbarazzo ho capito quello che intendeva. Continuando a sorridere per alleggerire la situazione concluse non volevo metterla in imbarazzo my lady, è semplicemente la verità. L'intervento poi di Oceiros richiamo l'attenzione della giovane Draconis lasciando cosi il paladino solo con Lady Fireshard, la quale prese subito la parola. Il paladino sorrise alle affermazioni della donna che sembravano cercare di captare le motivazioni di quei sui atteggiamenti. I miei voti..beh piu che voti direi che ho intrapreso una strada che guida le mie azioni, ma non vorrei annoiarla con discorsi sul mio codice di condotta disse sorridendo tranquillamente per poi concludere mantenendo un aria amichevole e poi senza ombra di dubbio direi che sto rivolgendo le mie attenzioni verso due raggianti donne sorrise nuovamente rispondendo alla provocazione. E in tutta sincerità Lady Irrel, sono felice di aver fatto la sua conoscenza, lai è una donna decisamente interessante.

Riunione

Le feste giunsero al termine ed il paladino dopo aver concluso le varie conversazioni fu chiamato al cospetto di Costantin Draconis, insieme a tutti gli altri eroi di Firedrakes, tranne il buon Clint per ovvie ragioni. Il motivo della riunione era inevitabilmente la missione che sarebbe sopraggiunta l'indomani. Il Duca mostrò le conoscenze dei luoghi dove i gruppi si sarebbero diretti. Se come aveva gia accennato il piano Abissale risultava piu enigmatico, al contrario la Savana, almeno sotto il punto geografico era di piu facile accesso. Dono un artefatto magico a Seline per poter raggiungere senza problemi il piano abissale deve essere un oggetto magico che permetta il passaggio tra un piano e l'altro...è un oggetto pericoloso in mani sbagliate...ma ora non è un argomento da affrontare... penso il paladino osservando quel cubo. Ascoltando sia il Duca Draconis che i vari interventi dei sui compagni d'armi il paladino decise di intervenire per capire meglio la situazione. Quindi se ho capito bene riguardo la tribu di Sharifa e quella di Tom Po abbiamo gia un modo di instaurare un dibattito piu o meno facile, visto la vostra presenza rivolgendo lo sguardo a i due avventurieri negli altri casi al contrario non sappiamo se e come vogliono muoversi in questa guerra. Dovremo essere efficaci nel fargli capire la pericolosa situazione, e penso visto il pericolo imminente sia anche nei loro interessi unirsi a questa battaglia. Riguardo a questo drago d'ottone, Unvarkerentilarhys, immagino le informazioni siano ben poche, ma vi è qualcuno che potrebbe conoscere qualcosa in più? magari anche leggende o storie tramandate oralmente. Alcune volte queste storie racchiudono parte di verità. Penso che se riuscissimo ad avere un aiuto del genere da un drago potrebbe fare la differenza. Il paladino cercò di non chiedere ulteriori informazioni a Tom Po, si notava come fosse un argomento ancora difficile da affrontare per lui. Ci sarebbero state altri momenti piu opportuni per fare eventuale domande in caso di necessità.

Poi riferito al piano Abissale non potè non cercare di dare qualche raccomandazione anche lui. Quello che dice Oceiros è giusto, dovete fare molta attenzione, anche un minimo di incertezza potrebbe essere letale. Non ne va solo della missione, ma di voi stessi.. Era sinceramente preoccupato per il resto del gruppo, non tanto perché dubitava delle capacita dei suoi compagni ma perché sapeva che l' Abisso non lascia spazio neanche per un secondo di incertezza.

Edited by AndRe89

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dravicov, Vane à D'il

Riunione

Calmiamoci Nobile Sharifa, Fece Dravicov alzando la mano per calmare la stregona, ritengo che Winn'ler si riferisse semplicemente agli orchi, non a voi Lizard. Poichè abbiamo tutti veduto come siate benissimo integrati nella società e a volte più capaci degli umani stessi a convivere con le altre razze. Non pensiaTe che cerchi di fare il diplomatico, lo penso veramente. Dravicov fece un'occhiolino a Winn'ler, che vedeva palesemente dispiaciuto, probabilmente non era veramente sua intenzione dare del mostro alla stregona.

- Savana

Personalmente mi sono unito a questo gruppo proprio perchè ritengo che tutte le razze abbiamo in diritto e la libertà di vivere insieme pacificamente, ciò non toglie che unire un gruppo di tribù sotto lo stesso stendardo sia impresa difficile. Disse in seguito alle parole del paladino.

E' per questo mio signore Constantin che, come giustamente diceva il lucente Golban, ci servono informazioni sulle tribù degli orchi e degli gnoll. Non di meno Golban, il problema relativo a queste due razze è proprio il seguente. Non sapendo in che rapporti sono con il nostro nemico ne se siano ancora in una condizione di ignoranza.. mi seguite? ..non abbiamo veramente nessun nemico comune contro il quale scagliarli, dovremo considerarci costantemente in territorio nemico. Più che nella Foresta dei Rovi.

- Abisso

Quando tutti parlarono dell'abisso e della missione Dravicov intervenne dicendo Signori io non conosco la potenza magica che racchiude l'abisso, ma credo che sia, da quanto riportate un luogo nel quale rischiate di morire ad ogni passo che vi avvicina all'obbiettivo. Il mio consiglio è si l'attenzione come già detto dai miei compagni ma di preparare un piano di fugo nel caso che qualsiasi cosa vada nel peggiore dei modi. A volte una ritirata ben congegnata porta alla vittoria. Si perde una partita per vincere la guerra. Vi chiederei comunque di non perire. Dravicov fece un lieve sorriso per smorzare i discorsi cupi che l'argomento stava portando all'attenzione dei guerrieri. Poi aggiunse in un momento di ispirazione Un ultimo consiglio da questo semplice elfo. Bjorn se ricordo bene aveva risposto ad un mio quesito prima del matrimonio. E' in possesso di un paio di oggetti magici che consentono di inviare messaggi fra i piani. Ecco vi chiederei di valutare l'idea di utilizzarli fra i nostri due gruppi per poter mettere sotto pressione le forze della Dragolich nel caso in cui il gruppo nell'abisso venga scoperto dalla stessa (o dai suoi servitori). Dravicov prese un attimo un respiro.

- Entrambi

So che sto parlando tanto cercando di essere logorroico ma ultima cosa davvero. Una parola d'ordine che solo il nostro gruppo conosce. Non possiamo non prendere in considerazione la presenza di mutaforma nell'abisso o nella foresta che possano infiltrarsi fra le nostre fila.

Mi scuso e vi ringrazio ancora per avermi ascoltato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seline

x Celeste e Winn'Ier De Puh

Spoiler

La tiefling spostò lo sguardo per mantenere l'attenzione sul ritrovato membro del gruppo che era fuggito chissà dove. Non fece altro che muovere nuovamente la mano destra e, come aveva fatto precedentemente con lui, andrebbe a stuzzicare la pelliccia d'orso.
Ma certo che avremo altre occasioni, basta semplicemente che tu riesca a sopravvivere alla savana.. E' come una specie di test, mettiamola così. Non tutti sono all'altezza di rimanere in questo gruppo e siamo noti per aver compiuto grandi imprese.
La mano scese dalla pelliccia per andare a posizionare l'indice sul petto di lui.
Sono abbastanza sicura che ce la farai e, in tal caso, potremo riprendere la nostra chiacchierata.

Qualcosa di cui parlare [x Celeste]

Spoiler

Le mani scivolano lentamente dal volto mentre la sua mente turbata cercava di riprendersi. Non rispose alle parole di Celeste, semplicemente rimase in silenzio ad osservare lo spazio vuoto di fronte a sè, fino a quando non sentì il proprio braccio che veniva abbracciato dall'elocatrice nella richiesta di attenzioni. Gli occhi scarlatti si spostarono verso di lei, di sottecchi, prima di tornare a guardare di fronte a sè.
Non pensavo di cadere così in basso..
Mormorò con una leggera smorfia del naso, prima di guardare in basso.
E sono così dannatamente vicina.. Così vicina al mio obiettivo.. Mordecai mi sta tenendo nascosto qualcosa su mia madre, ne sono certa. Molto probabilmente la incontreremo nell'abisso e non parlo di Malcanthet, ma di Lucrecia.
Disse per poi voltarsi verso Celeste.
Io voglio il potere, Celeste. Sarà una cosa banale, ma voglio più potere.. Voglio diventare perfetta ed estirpare questa umanità se ce ne fosse bisogno, questa umanità che mi sta divorando e che mi sta facendo provare cose.. Strane..
Continuò a spiegarle, rabbrividendo un poco, sebbene non si togliesse dall'abbraccio dell'elocatrice.
Voglio che Mordecai mi guardi con orgoglio, così come Lucrecia.. Orgoglio o timore, poco mi interessa.. Voglio ricevere altrettanto da Malcanthet e da Tharizdun. Voglio essere la loro prediletta.
Un leggero sospiro per poi portarsi una mano sulla fronte nel sentire nuovamente una fitta alla testa.
Ma non voglio che tu muoia.. Per qualche stupido motivo non riesco a togliermi dalla testa questa sensazione spiacevole della tua morte e non riesco a starti lontana per troppo tempo.. Pensavo che fosse tutto dovuto alla voglia di sesso, ma niente, ancora quella sensazione permane.
Un lungo attimo di silenzio per poi portarsi le mani sui capelli.
Non riesco a capire..

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Zhuge Liang

Una terra bruciata dal sole

Liang ascoltò con attenzione le parole del reggente di Acquastrino, raccogliendo i suoi ricordi dalle vite precedenti. La savana. Ricordo quei giorni. Grarr Zannasangue correva per quelle terre, cercando i nemici della tribù, guidando gli gnoll del suo clan verso un futuro di pace, cercando la strada per la comprensione della Via Sublime...e le altre voci... le tribù... Il Flagello Blu...Unvarkerentilarhys... Devo ricordare...

xDM

Spoiler

Conoscenze:

Natura: +22, per informazioni sulla savana in generale e sugli animali che la abitano.

Arcana: +22, per informazioni su Unvarkerentilarhys e il Flagello Blu.

Religioni: +22, per informazioni sui culti delle varie tribù e sulle divinità che venerano.

Locali: +22, per informazioni sui rapporti tra le varie tribù e le tradizioni dei popoli della savana.

Storia: +12, per la storia delle tribù e della loro situazione nel recente passato

Nobiltà: +12, per informazioni sui capi delle tribù.

Geografia: +11, per informazioni topografiche specifiche, come luoghi d'interesse per la missione.

Vorrei anche informazioni su questa "Bestia della Savana", ma non so che prova ci vuole, fai tu @Bomba?

Si riscosse dalla sua silente meditazione sentendo nelle voci dei suoi compagni un inasprimento dei toni. Impetuoso Winn'ler, le vostre parole non sono pronunciate con intenti malevoli, ma rischiano di causare problemi. Sorrise, rivolgendosi a tutti. Ognuno di noi è diverso. Ognuno ha le sue qualità e difetti. Conoscere l'un l'altro, accettare le differenze e lavorare insieme per il Bene, questo è ciò che conta. Questo è ciò che siamo chiamati a fare. Si rivolse poi di nuovo a Winn'ler, con tono gentile. Sappi questo, giovane amico: con il tempo e l'esperienza imparerai che un mostro si nasconde spesso sotto l'apparenza più insospettabile, dietro le più scintillanti armature o le più dolci moine... Non è forse vero? L'uomo del Katai rivolse un'occhiata eloquente a Seline, senza smettere di sorridere gioviale. Duca, mi domandavo: i draghi sono famosi per essere creature di immensa forza e rimarcabile intelligenza. In più, la magia scorre così potente in loro da influenzare le capacità anche dei loro più lontani discendenti, e la loro bramosia di conoscenza del potere magico è altresì celebre. Nel vostro dominio gli arcanisti abbondano: può essere possibile che qualcuno di questi avesse contatti con Unvarkerentilarhys o addirittura con il Flagello Blu prima che decidesse di percorrere la via della non morte?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chandra

La barda sentì Sharifa e Dravicov interessarsi a Tonum e a suo padre e decise di intervenire per dar loro qualche informazione in più: Da quello che sappiamo, i genitori di Tonum erano due sacerdoti di Talos che non si sono mai fatti scrupoli ad usare la potenza del fulmine per i propri scopi malvagi. E no, fidatevi, non vorreste Tonum come alleato nè adesso nè mai: si è dimostrato incostante, capriccioso, violento ed egoista. Ha blaterato di una sua conversione arrivando ad abbandonare il gruppo nel bel mezzo di una missione mortale per tutti noi solo per rimangiarsi per l'ennesima volta la sua parola e tornare sui suoi passi perché gli faceva comodo il nostro supporto, ma ovviamente le sue erano solo parole dato che non ha mai abiurato Talos, né ha rinunciato ai poteri che il dio malvagio gli concedeva.

 

Poi tornò sul discorso che al momento avrebbe dovuto riempire i pensieri dell'intero gruppo: come muoversi nella savana. Se posso dire la mia, credo che la cosa migliore sia comunque partire con le popolazioni con cui abbiamo più affinità e modo di trattare, come i simili di Sharifa e TomPo: se dovremo convincere anche gnoll ed orchi, penso sia il caso di mostrar loro che anche le altre tribù stanno imbracciando preventivamente le armi e che servirà un'alleanza degna di questo nome per riportare stabilità e pace nella regione

 

@dm

Spoiler

prima di partire prendo 3 pergamene di divine insight: 360 mo tot

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bjorn Havardsson (Kalashtar Ardente)

Oh, spero proprio per te che le tue parole siano errate, ragazza. Non ti auguro proprio di dover essere costretta a sposare un parente che non ami per chissà quale stupida tradizione da nobilotti spocchiosi. Lanciò un sorriso mesto quando la processione portò Clint verso le sue camere, chiedendosi come avrebbe cresciuto questo figlio e se sarebbe mai stato in grado di amarlo veramente. 

Winn'ler

Spoiler

Tranquillo, non devi preoccuparti. Avremo modo di approfondire la nostra conoscenza al nostro ritorno: non intendo lasciare la mia pelle all'Abisso, come ti ho già detto. Disse sorridendo all'uomo, aggiungendo incuriosito E magari avrai modo di spiegarmi con maggiore accuratezza la ragione di questo tuo obbligo.

Bjorn accolse con piacere l'arrivo di Constantin, che permise al gruppo di concentrarsi sul loro futuro. Ascoltò con attenzione le parole di tutti, sgranando gli occhi quando ascoltò il discorso di Winn'ler sui mostri e le repliche (giustamente) piccate di Sharifa e Oceiros. Vedi, Winn'ler, il mostro non è necessariamente un umanoide dotato di scaglie, zanne o pelliccia. Io sono stato definito mostro in passato, probabilmente qualcuno avrà fatto lo stesso con te... Ma sappiamo entrambi di non esserlo. Non è l'aspetto fisico a fare un mostro, ma l'attitudine. Sapessi quanti mostri di bell'aspetto esistono nel mondo! O sono esistiti, in certi casi: quel verme di Rilian Ascharon, mia ma... Insomma, il mondo è pieno di mostri su due gambe in abiti eleganti. Forse anche Calixtria. Di certo potremo aggiungere quella bimbetta viziata della giovane Ivarstill... Comunque, son certo si trattasse di una imprecisione linguistica. Capita anche al sottoscritto di fare errori: la lingua comune è tanto complessa per chi è abituato alla parlata dei Fiordi. Disse unendosi all'elfo in difesa di Winn'ler, sperando che il guerriero cogliesse l'occasione al balzo per scusarsi. Guardò crucciato Chandra quando usó quelle parole per descrivere Tonum, ricordandosi dell'oggetto che Flurio gli aveva consegnato prima della sua partenza da Firedrakes. La Skald Chandra sta usando parole troppo severe per Tonum. Era incostante, questo è vero, ma non lo si può accusare di codardia o di non esserci fedele. E, a tal proposito, ho un metodo per contattarlo, una della pietre di cui parlava Dravicov. Disse estraendo la pietra runica per mostrarla ai propri compagni, rispondendo quindi all'arciere di Frondargentea Purtroppo gli oggetti che ho con me non sono utilizzabili... Ma potremmo acquistarne un'altra copia. Sono decisamente economiche. E non preoccuparti, abbiamo già un piano di fuga: Celeste conosce dei metodi per viaggiare attraverso i piani e il cubo dovrebbe permettere senza troppi problemi un viaggio di ritorno. Spiegò all'ex generale, annuendo alle parole di Oceiros. Più tardi mi recherò ad acquistare simili oggetti, probabilmente dovreste accompagnarmi tutti. Ma, indipendentemente dalle protezioni magiche, dovremo stare attenti: quelle creature sanno essere infide e non ci sono magie che reggano di fronte ad un bel faccino, delle promesse allettanti o delle belle parole. Siate cauti e rifiutate ogni offerta, anche quelle apparentemente gratuite. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) 

Qualcosa di cui parlare (Seline)

Spoiler

Due nature completamente opposte... Condividevano allo stesso identico modo una brama insaziabile per il potere, per migliorarsi... Ma come utilizzare quel potere era quanto di più discordante le due donne avessero... 

Celeste scostò il proprio braccio... E si allontanò di poco dall'abissale evitando il contatto. Cose strane... Disse sbuffando in un riso, ma tenendo un tono decisamente giù di corda... Sembra quasi che tutto ti sarebbe più semplice se io... Non ci fossi. Disse per poi appoggiarsi con la schiena al muro dove il letto poggiava... Avresti le idee più chiare. Forse la smetteresti provare delle emozioni più benevole degli umani... Come l'amore... L'elocatrice guardò con espressione vacua il soffitto della stanza, distendendo le proprie gambe sul letto... Lo sai... Che se continuerai per questa strada... Io... Mi opporrò a te... Disse deglutendo alla poi alla fine... Quasi non volendo credere alle parole pronunciate poco prima dalla sua compagna. E non voglio... No... Per niente. Ma ho la paura che prima o poi tu ti avvicinarai davvero a questo obbiettivo... Tharizdun... Non capisco davvero come puoi credere che ti possa considerare con orgoglio... Lui distruggerà tutto... E per tutto intendo... Tutto. Celeste faceva affidamento sulle sue conoscenze dovute agli studi ed alle parole del viandante del Katai... E Mordecai... Lui se ti sta nascondendo qualcosa? Sì senz'altro... Non te lo avevo ancora detto ma ha rievocato Jackpit dall'Abisso... Ed ora... Non lo so... Sono riuscito a vederlo tramite la mia magia... Ma nulla di più. Malcanthet... Ho solo paura ti offra qualcosa... Qualcosa che ti faccia commettere uno sbaglio... Non sei nata nell'abisso, seppur tu sia una sua stretta discendente... E quindi, se dovessi incontrarla... Ho paura di perderti... 

Celeste sbuffò... Io... Proteggerò l'umanità. Sia dalla Xorvitaal che da una setta di un dio folle. Sarò l'eroe più potente che esista... Se sarà necessario sgretolerò il cielo con le mie mani e fermarò il tempo... Pur di... Alché l'albina guardò le proprie vene nere... Dare tutta me stessa... 

Per tutto quel discorso l'albina aveva mantenuto un tono pacatissimo... Lieve... Osservò la compagna con sguardo, abbattuto... Prima di darle una lieve carezza col piede sinistro... Forse dovremmo dormire... Pensare. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oceiros

Chiuse gli occhi con la tutta la calma e la non chalance che poteva, iniziando a concentrarsi su pensieri felici, come prendere un dolce neonato aasimar ed iniziare a sbatterlo con violenza sul fragile corpo di una donna allettata fino a ridurre ad una polpa entrambi. 

Riaprì gli occhi rossastri, portandosi due dita all’attaccatura del naso. 

<<Lasciamo perdere cortesemente il discorso di Tonum, o mi toccherà ritornare a fare un discorso che già feci ad Emerculiodar.>> disse tamburellando con le dita. 

Solo dopo, continuando a sentir parlare dell’Abisso, si lanciò un incanto avere una introspezione divina sulla questione.

@master

Spoiler

Un buon +23 a piani ( 15 di Divine insight e +8 di piani) 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

DM

x Clint

Spoiler

Clint Intrattenere (arti sessuali) +25+2=27

Clint Costituzione +6+2+2+20=30

Calixtria Intrattenere (arti sessuali) +12+4+8=24

Calixtria Costituzione +4+2+2+11=19

Padre mi aveva detto qualcosa, anche se tu stesso non gli avevi dato granchè di dettagli Calixtria fece una smorfia disgustata, portandosi una mano sulle labbra La fata possono tenersela, non getteremo fango sul nostro casato portando tra le nostre mura uno spiritello dei boschi quindi la Draconis riportò il suo sguardo dritto su Clint Quando tornerai dalla tua missione li portrai qua, così che io e padre potremo vederli disse, senza dare alla frase la parvenza di una domanda, ma solo di un'affermazione So che comunque in molti casi i tratti possono emergere nell'adolescenza... aggiunse infastidita Ma padre è diventato tutto euforico quando ha saputo che eri già genitore.

Le attenzioni di Clint, tuttavia, furono più che sufficienti a ridare piacere a sua moglie, la quale si dilungò nello stuzzicare il desiderio di Clint fino a vederne visivamente gli effetti. Fu allora che accavallò le gambe, posizionandosi sopra di lui e muovendosi al ritmo che più le aggradava Sei un buon schiavo riconobbe ansimando, frustando di tanto in tanto il petto del marito con il suo scudiscio, ridacchiando come una ragazzina Quindi per questa volta ti perdono per avermi chiamata per nome... ma a meno che non te ne dia io il permesso, quando siamo in camera da letto tu devi chiamarmi Padrona o Mia signora, capito? ammonì. Questa volta il Draconis fu in grado di resistere fino al momento dell'amplesso della propria compagna, che suggellò il proprio piacere affondando le unghie sulle spalle del fu Connor, mordendo il suo orecchio destro fino quasi a fargli temere che l'avrebbe staccato. Ma dopo pochi minuti, passata l'euforia del piacere, ella divenne impaziente Avanti, vieni! ordinò seccamente, inveendo finchè ella non si trovò sotto, la schiena stesa sul materasso, Clint impegnato a concludere la propria parte Attento quando esci, non sprecare nulla ringhiò dando una frustata al braccio sinistro di Clint Il futuro della famiglia dipende da noi!

La richiesta della Draconis venne infine accontentata, un sorriso che si disegnò sul suo volto quando ella percepì, per la seconda volta in quella sera, il seme che tanto agognava. Con movimenti delicati, ella si divise da Clint, sorridendo verso di lui Te la sei cavata bene, per essere la nostra prima sera. Mi aspetto che nelle prossime, quando tornerei, lo faremo almeno tre volte al dì Calixtria accarezzò il viso di Clint, per poi avvicinare le sue labbra Immagino non sarà un problema per te, marito mio sussurrò al suo orecchio. Quindi la Draconis si distese prona sul letto, la schiena e i glutei nudi, la testa appoggiata comodamente sul cuscino Fammi un bel massaggio, Clint caro disse Poi direi che possiamo riposare un po'. Domani devi partire.

x Celeste e Seline

Spoiler

Celeste Intrattenere (arti sessuali) +17+15=32

Celeste Costituzione +4+2+2+3=11

Seline Intrattenere (arti sessuali) +18+19=37

Seline Costituzione +3+2+2+2+15=24

Le due donne ebbero molto da dirsi nel corso di quella notte. A discapito del desiderio e degli ottimi preliminari, Celeste non era riuscita a durare molto, il desiderio che l'aveva logorata dall'interno nel corso della serata, portandola ad eiaculare prima del previsto. Fu Seline a doverla punire lungamente, il membro che fu usato per sgridare la debacle dell'elocatrice e infine colmarla con il proprio seme dopo più di un'ora di ginnastica da camera. La pratica aveva però affinato l'originalità di entrambe, in vista di un viaggio che poteva richiedere tutta la preparazione possibile.

x Sharifa

Spoiler

Conoscenze (arcane) +9+2+2=13

Il declino della sua civiltà era pesata come un macigno anche sugli antichi alleati che il popolo di Sharifa aveva un tempo e Unvarkerentilarhys non faceva eccezione. Tra le rovine, i pochi tomi che parlavano dei draghi amici riportavano quel nome, ma non erano in grado di fornire indizi su dove trovarlo. Esso sarebbe sì stato un alleato, un alleato vecchio di secoli come la sua civiltà, ma la stregona non aveva indizi da dove partire per cercarlo.

x Zhuge

Spoiler

Conoscenze (natura) +22+2=24

La fauna della Savana è famosa per i branchi di grandi “pascolatori” come gnu, zebre e bovini, i quali contribuiscono all'impoverimento del manto erboso, a differenza dei “brucatori” come gli elefanti e i rinoceronti. Tra i predatori sono famosi soprattutto leoni, belve distorcenti, ankheg e basilischi.

Conoscenze (arcane) +22+8=30

La dracolich Tyrigaryanthilax, detta il Flagello Blu, è originaria del Katai, famosa per aver rinunciato alle gioie della vita per ottenere l'immortalità. Il motivo di tale scelta rimane un mistero, specie a fronte del fatto che ella non aveva raggiunto ancora la grandezza massima di cui il suo corpo poteva disporre (taglia Enorme). Mai prima d'ora era giunta voce della sua capacità di portare in vita i morti.

Unvarkerentilarhys il drago di ottone è forse l'ultima vestigia di una grande linea di draghi di ottone amici dei lucertoloidi, un esemplare secolare celebre per il suo essere anche più logorroico della media dei draghi di ottone (media assai già alta!), ma coraggioso campione del bene pronto a tutto per difendere i deboli. La sua posizione risulta sconosciuta.

Conoscenze (religioni) +22+16=38

Zhuge potè confermare le informazioni di Constantin (indicate in seguito)

Conoscenze (locali) +22+8=30

I rapporti tra le tribù erano finora molto tesi, con i soli lucertoloidi e felinidi in rapporti di scambi commerciali, benchè i felinidi non accettino di far entrare nessuno nel proprio villaggio ed effettuino loro i viaggi per rifornirsi. Sparute bande di hobgoblin nomadi sono state inoltre viste battere la zona a cavallo, in cerca di schiavi o risorse.

Conoscenze (storia) +12+11=23

Zhuge aveva sentito parlare della Bestia della Savana, considerata il predatore supremo e motivo principale della mancanza di società solide in quel territorio. Tuttavia non aveva informazioni specifiche sulla sua natura.

Conoscenze (nobiltà) +12+9=21

Due nomi balzarono alla mente di Zhuge. Il primo era quello dello shayk più in vista tra i lucertolodi, Musaaid Al Rasul, un esemplare con discendenze di drago di ottone il cui ruolo nella tribù è forse quello più simile a un capo. Il secondo era quello di Ghnaarn, uno sciamano di Obad-Hai secondo in comando, che vive in quella che è al momento la tribù di gnoll più potente. Si dice egli sia molto scontento della crudeltà dei metodi dei propri simili e della fedeltà rivolta a Yeenoghu.

Conoscenze (geografia) +11+17=28

La Savana è un bioma del Continente Occidentale, caratterizzata da una vegetazione a prevalenza erbosa, con arbusti e alberi abbastanza distanziati da non dar luogo a una volta chiusa. Il clima è caldo e afoso, accentuato dalla scarsità e marcata stagionalità delle precipitazioni, che rendono le fonti d'acqua uno dei punti principali di sviluppo delle società, laddove i pozzi richiedono uno scavo più profondo rispetto alle società a nord.

Purtroppo non so molto su Unvarkerentilarhys ammise Constantin, aggiustandosi sulla propria poltrona Il fatto che egli vivesse nella Savana ha impedito alla mia famiglia di conoscerlo granchè e non so se egli sia effettivamente ancora vivo, per quanto me lo auguri. I draghi di ottone sono una razza particolare, forse la più debole tra i draghi metallici disse E si dice siano anche dei gran chiacchieroni, ma le loro azioni sono comunque rivolte al bene, su questo non dovete avere dubbi.

Il duca di Acquastrino riuscì però a fornire risposte migliori a Dravicov, facendo comunque eco alle parole di Sharifa Un duro lavoro invero, poiché le voci che circolano ad Acquastrino sono tutt'altro che incoraggianti. Si dice che buona parte degli gnoll veneri Yeenoghu, un signore demoniaco patrono degli uomini-iena Constantin rimase qualche secondo in silenzio Quanto agli orchi, essi non sembrano avere un culto predominante, sebbene l'ostile ambiente li abbia induriti assai e resi crudeli contro chiunque, specie in periodi di fame. Essendo coloro che vivono più a sud, sono anche coloro su cui abbiamo meno informazioni il duca si verso un po' di tè nella propria tazza Se possono allearsi con il drago? Constantin mugugnò Non lo credo possibile, di fronte a una minaccia così sinistra come quella dei non-morti. Più difficile è poter valutare di quante forze potete disporre. Il solo villaggio di Sharifa conta, se non ricordo male, qualche centinaio di individui di cui solo circa un centinaio capaci di combattere spiegò Gli altri villaggi sono un'incognita, come la possibilità di trovare Unvarkerentilarhys o anche solo di stringere una rapida alleanza con qualche tribù nomade. Dato che il tempo è contro di noi, non potrò che inviare solo un piccolo contingente di duecento uomini, gli unici che posso preparare in tempo per raggiungere con una marcia forzata quella arida terra. Lo so, è davvero poco, ma il vostro sacerdote dice bene, più forze potremo risparmiare meglio sarà per il futuro, anche se chiaramente avrei voluto darvi di più in questo periodo di necessità.

Le parole di Zhuge raccolsero un lungo annuire del signore del feudo Ottima considerazione disse Ci avevo pensato e rintracciare le genìe sarebbe possibile grazie alla magia, peraltro lo stesso modo in cui ho saputo di mio nipote spiegò Tuttavia le relazioni correrebbero indietro per secoli e i draghi non sono noti per la loro attenzione ai loro più lontani discendenti il duca arrossì, aggiungendo educatamente verso Chandra Senza voler mancare di rispetto alla Protettrice del Nord, sia chiaro...

x coloro che andranno a Shendilavri

Spoiler

Il duca di Acquastrino si prese tempo per rivolgere l'attenzione dei futuri viaggiatori planari al cubo dei portali inviato dagli Ivarstill Inutile che vi ricordi l'importanza di non perdere mai questo cubo disse A parte il fatto che gli Ivarstill uscirebbero fuori dai gangheri, visto che è un loro tesoro nazionale, esso potrebbe essere l'unica via di fuga sicura in caso di problemi spiegò Come vedete le facce sono tutte rivolte verso un panorama, che dà un indizio sulla posizione. Qui c'è il piano Materiale, qui potete vedere Shendilavri, riconoscibile dal tramonto perenne... Constantin elencò le varie facce ad una ad una.

Le facce disponibili sul cubo sono: Piano Materiale, Piano Astrale, Shendilavri, Pozzi di Oscurità, Cuore del Vuoto, Città di Dis

La notte si fece vecchia e il duca ritenne conclusa la riunione. Piano piano, tutti gli avventurieri poterono infine dirigersi alle loro stanze e godere di un'altra notte di riposo in un letto morbido, forse una delle ultime di cui avrebbero goduto per diverso tempo. Al sicuro tra le mura del castello di Acquastrino, il sonno colse gli eroi uno dopo l'altro.

La mattina seguente, Trull Forgiacciaio sentì un sinistro stridìo nel dormiveglia, come se qualcuno o qualcosa stesse graffiando una superficie liscia. Il mezzelfo non diede troppo peso alla cosa, cercando di gustarsi il piacere di un cuscino generosamente imbottito di piume e coperte morbide e profumate, un piccolo paradiso per lui fino a quando un grido non risuonò, seppur leggermente ovattato, fortissimo da fuori della sua finestra

COCK-A-DOODLE-DOOO!!!!!

Un gallo molto familiare era appostato fuori dalla finestra, lo sguardo puntato sul mezzelfo ora sveglio come tutti nel castello. L'ex nano si domandò come la creatura potesse aver raggiunto il secondo piano in cui si trovava, ma la creatura, aldilà del vetro non diede una risposta, limitandosi a sollevare la zampa sinistra e puntare due degli artigli verso di sé prima e in direzione del Forgiacciaio poi. Un sibilo di odio dopo, la creatura si gettò in una planata per ridiscendere verso terra.

Nonostante il brusco risveglio, gli eroi trovarono una piacevole colazione ad attenderli: latte, caffè, tisane e tè accompagnavano gli avanzi di torta nuziale, biscotti da inzuppare, fette biscottate con la marmellata e wafer. Il cameriere si scusò però con Chandra, Seline, Sharifa e Celeste Purtroppo la pasticceria è chiusa per lutto, non vi sono pasticcini e paste per stamani disse costernato.

Constantin Draconis prese del tempo dopo la colazione per salutare gli avventurieri Vi auguro il meglio dai vostri viaggi, eroi di Firedrakes, di tornare sani e salvi e di aiutarci ad affrontare la Xorvintaal ad armi pari. Per quanto mi riguarda è stato un piacere conoscervi e spero di potervi rivedere da vincitori disse. Quindi rivolto a suo nipote Clint, ieri hai regalato a questo vecchio una grande gioia. Vederti sull'altare con la persona a cui tengo di più mi ha permesso di dormire bene, come non mi capitava da anni rompendo la propria formalità di lord, Constantin abbracciò il genero con trasporto Dimostra che nessuno può sconfiggere un Draconis!

Calixtria si avvicinò a Clint, rivolgendogli un lungo bacio sulle labbra. Terminato, la donna puntò i suoi occhi su Clint Attenderò il tuo ritorno, Clint caro.

Vixenia, arretrata rispetto ai suoi parenti, annuì in direzione degli avventurieri, arrossendo in viso Buona fortuna si limitò ad augurare ad ognuno di loro. Le uniche eccezioni furono verso Celeste Quindi... siamo d'accordo per quando tornerai, vero? chiese. Giunta a Golban non disse nulla, scostando lo sguardo più rossa che mai. Arrivata davanti a Chandra fece uan leggera riverenza La prego di mandare un sincero saluto... no, un saluto... voglio dire, anche un ciao... ma più dolce... oh dèi, spero abbia capito... da parte mia al vostro principe disse imbarbagliando il suo discorso come ben pochi avrebbero potuto fare.

x tutti

Spoiler

Checkpoint nella notte tra il 21 e il 22 maggio per la partenza, la chiusura del capitolo 18 e le aperture dei capitoli 19 e 20.

 

Edited by Bomba
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sharifa (lizardfolk stregona)

Conclusione della riunione

"Per quanto riguarda Unvarkerentilarhys, mi spiace molto dirvi che non ho idea di come trovarlo. Vedete...il mio popolo ha perso molto, con il passare dei secoli. Più di ogni altra cosa, ha perso la conoscenza. Ho sempre voluto incontrare un drago dal vivo, e anni fa cercai informazioni sul drago di ottone. Anche per via del mio sangue" la stregona si passò distrattamente una mano sull'avambraccio, lì dove le scaglie brillavano color ottone "Ma non trovai nulla di utile. In quanto agli altri alleati, si prospetta davvero una situazione difficile: posso provare a parlamentare un po' con gli orchi, conosco il loro idioma e un poco della loro cultura, e forse possiamo aspettarci un po' di aiuto dagli gnoll nonostante la loro fede. Ma sinceramente temo che ci toccherà agire in prima persona la maggior parte delle volte" si rivolse poi a Constantin "La ringrazio per l'aiuto che ci sta fornendo, onorevole Duca: anche pochi soldati sono molto meglio che nessuno"

Finita la riunione, Sharifa si ritirò nella propria stanza per riposare. Nonostante il crescente nervosismo per la missione, la stregona riuscì a dormire un sonno tranquillo.

Mattino

A colazione Sharifa si servì abbondantemente di torta e latte, parlando davvero poco con i commensali: oltre ad un iniziale scambio di saluti, rimase pensosa per tutto il pasto. Venne poi il momento dei saluti, e la donna lucertola aprì la propria sacca da viaggio magica, tirando fuori nove sacchetti di stoffa chiara e posandoli sul tavolo dopo aver fatto spazio.
"La magia del deserto è spesso crudele, ma ho imparato a ricavarci anche qualcosa di utile. Questi sacchetti sono riempiti di sabbia, e finché starete su questo piano di esistenza mi sarà sempre possibile contattarvi magicamente. Per la precisione, potrò far si che tutti coloro che hanno su di sé uno di questi foci possano parlare tra di loro per parecchio tempo. Potrebbe tornarci estremamente utile in caso di necessità" prese il primo sacchetto, decorato con il disegno di due draghi (uno nero e uno verde) intrecciati tra loro e lo porse al Duca "Questo è per voi, nobile ospite"

Prese poi gli otto rimanenti e li distribuì ad alcuni dei suoi compagni, prediligendo ovviamente chi si non sarebbe recato nell'Abisso. Ogni focus aveva un piccolo disegno cucito sopra, per distinguerlo dagli altri. Quello di Tom Po aveva un leone, quello di Chandra un drago argentato, Golban uno scudo, Winn'ler un orso, Dravicov una foglia di quercia e Zhuge un libro rosso e uno bianco. 
Avanzavano due sacchetti senza simboli "Suggerisco a chi viaggerà fino all'Abisso di prenderne almeno uno: al vostro ritorno potreste volerci comunicare qualcosa...attenzione, solo io posso usare la magia per attivare i foci, ma se avete modo di contattarmi anche brevemente posso poi aprire ad un dialogo più esteso. E in ogni caso, ogni sera se ne avrò modo userò l'incanto per spiegare la situazione al nostro onorato ospite"

Tutti

Spoiler

Segnatevi nell'equipaggiamento, se accettate il dono, un sacchetto di sabbia da 1 libbra (450 grammi). Tenetelo sulla vostra persona!

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Clint Draconis

Alcova (si fa per dire)

Spoiler

L'umanità di Calixtria era una sorta di miraggio nel deserto: una illusione intermittente per chi brama l'acqua. 

Il discorso sui figli di Clint lo fece rabbrividire e, al contempo, disgustare; l'inutile violenza con cui lei pareva divertirsi lo innervosiva; ľimpazienza egoista dei suoi amplessi toglieva gioia al fare l'amore; le sue reiterate pretese di dominio cadevano su orecchie sorde; il ribadire la necessità di una gravidanza immediata erano il ritmo sordo di un violino stonato. 

Dopo che lei raggiunse nuovamente il piacere, Clint, per ignorare le sue pretese di una conclusione affrettata, chiuse gli occhi e navigò, con la mente, altrove. Fu solo quando pensó che, al posto di Calixtria, ci fosse Ariabel, provando a ricordare gli odori, i colori e le forme del corpo dell'Elfa, fu dunque solo allora che la sua fantasia prese il sopravvento sulla freddezza dell'atto ed egli, infine, esplose. 

Dovette mordersi il labbro, perso nell'illusione, per non sussurrare il nome sbagliato. Desideroso di una libertà che Calixtria aveva già cominciato a soffocare in maniera quasi maniacale. 

La fece addormentare con un massaggio, per poi alzarsi e darsi una lavata, insistendo quasi con violenza sulla pulizia del volto. 

 Clint raggiunse i compagni con una nota di sollievo nel volto, facendosi poi ragguagliare sugli ultimi preparativi. 

Sorpreso dal gesto di Constantin, lo abbracció di tutta risposta, ringraziandolo per ciò che aveva fatto per lui nel corso di quegli ultimi mesi: "Acquastrino è proprio come me la avevate descritta, zio".

Ricambiò il lungo bacio di Calixtria, promettendole il ritorno con un sorriso: "Non temere, mia signora, sono tra gente di assoluta fiducia. Sono un uomo fortunato".

Si congedó, infine, anche da Vixenia: "E vedrò anche i tuoi dipinti, cugina, quando sarò di ritorno, finalmente. Te lo prometto".

Cercò con lo sguardo Trull, Bjorn, Oceiros e Celeste.

Persino Evelynn.

E seppe che tutto era al suo giusto posto. 

  • Like 1
  • Sad 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tom Po

Presi il sacchetto di sabbia dalla mano si Sharifa.
Lo osservai. Lo aprii e verificai che ci fosse dentro effettivamente solo sabbia.
..credo io e te viaggeremo assieme, ma lo prendo ugualmente.
Non sono uno che parla molto ma nelle tormente di sabbia.. dovessimo perderci.. 
lasciai la mia frase in sospeso e legai alla cintola il sacchetto.

Mi voltai poi verso il gruppo che si sarebbe diretto verso l'Abisso e mi diressi direttamente a Trull:
non dimenticherò mai il tuo aspetto Trull, per me sei sempre il solito nano.. però insomma, vedi di tornare così come ti vedo adesso.
Tornate tutti

Mi inchinai verso il gruppo e fui pronto a partire.

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seline

Quella notte la tiefling riuscì a riposare molto meglio del solito e la mattina dopo ebbe modo di alzarsi abbastanza presto, prima della propria compagna, regalandole semplicemente un semplice bacio sulle labbra, prima di prepararsi ed uscire per fare qualche piccola compera prima della loro missione.

Spoiler

Acquisto di 2 pergamene di Cerchio Magico contro il Male.

Quando il gruppo si radunò, Seline fece una colazione "lampo" per poi trovarsi già pronta a partire, non voleva perdere ulteriore tempo, mentre il suo sguardo era rivolto al cubo e alle spiegazioni che erano state date riguardo alle varie facce del cubo. Lo rigirava più volte tra le mani, donando un semplice sguardo a Clint e a Tom Po che si rivolsero anche lei, ma senza donare alcuna risposta se non un ritorno a studiare l'oggetto magico.
Infine una mano si portò sul fianco destro, mostrando un'espressione spazientita.
Non abbiamo tutto il giorno, dobbiamo muoverci.
Disse semplicemente la tiefling per poi inquadrare la figura di Celeste quando si rese pronta per la missione, avvicinandosi a lei e stringendola per un braccio, pronta a sussurrarle.

Spoiler

Cercherò di fare la brava, se è ciò che ti piace tanto.. Ma non credere che non voglia recuperare la mia anima, sono pronta a farlo a qualsiasi costo..

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Golban Brown Drowdson

Il paladino segui attentamente la conclusione della riunione, annuendo alle parole dell'elfo, Sharifa e del sommo Zhuge. Si sarebbe prospettata una missione diplomatica piu complicata del previsto, troppe erano le incognite al momento per poter valutare un piano di azione. Con le ultime raccomandazione la riunione si concluse e ogni eroe si diresse nelle proprie stanze, l'indomani sarebbe stato il giorno della partenza e dei saluti. Il pensiero del paladino prima di prendere sonno non fù per quello che avrebbe dovuto affrontare, ma per l' Abisso e dei rischi che avrebbero corso i sui compagni Che St. Cuthbert gli dia la forza necessaria ad affrontare quel luogo corrotto...

La Mattina

Il paladino riusci a riposare a dovere, svegliandosi alle prime luci del sole, pronto ad affrontare il viaggio. Si alzò e guardando fisso la finestra pensò ci siamo, un altra partenza, un' altra missione..che il mio braccio sia deciso e la mia anima forte.. prendendo il suo libro sacro si sollevò dal letto. Dopo essersi lavato e preso del tempo per le preghiere mattutine scese nella sala per fare colazione e poi partire per la missione. Arrivato salutò, senza disturbare troppo, chi era gia presente nella sala. Mangiò lo stretto indispensabile per non dover combattere con i morsi della fame durante il viaggio e si rese subito disponibile per la partenza. 

Guardo attentamente ogni membro di quel gruppo di cui ormai apparteneva, cercando di capire il loro stato d'animo. Salutò tutti i presenti con cui si sarebbe diviso, cercando di alleviare il peso della missione e sottolineando che avrebbero poi festeggiato il successo delle missioni.

X Thorlum e Trull

Spoiler

E' giunto il momento dei saluti, state molto attenti in quel luogo..rivolgendosi poi a thorlum quello che hai visto nel maniero del duca non è niente in confronto hai pericoli che potreste incontrare nel piano Abissale..però so che sarete capaci di farcela! E poi quando ci rivedremo mi potrete raccontare delle vostre imprese disse sorridendo e con aria decisa, cercando di augurargli il meglio (anche se Thorlum era quello che piu lo preoccupava).

X Clint

Spoiler

Clint, questi giorni devono essere stati lunghi e pesanti per te..e adesso devi subito intraprende una missione molto pericolosa...non farti distrarre da quello che è successo in questi giorni, e per qualsiasi cosa puoi fare affidamento su tutti noi. Ti auguro buona fortuna e che St. Cuthbert vegli su di voi. Ci rivedremo al vostro ritorno concluse sorridendo.

X Seline

Spoiler

Poche erano state le occasioni in cui il paladino aveva avuto modo di dialogare con la tiefling, comunque si avvicino per salutarla e scambiare due parole. Seline, è giunta la partenza..ti hanno dato il cubo, una responsabilità molto grande..ma sono certo che ne sarai all'altezza. Fai comunque attenzione, non ti dirò niente di piu..non serve..vedi di tornare sana e salva, ci sono persone che hanno bisogno di te per crescere disse sorridendo ancora non puoi avere il lusso di scomparire concluse mantenendo il sorriso.

X Celeste

Spoiler

Celeste.. ricordando della discussione vedi di non cedere adesso, abbiamo detto che avremo lottato per quello in cui crediamo. Io lo faro e vedi di farlo anche tu disse sorridendo per poi proseguire è ancora presto per arrendersi, e siamo ancora qua su questa terra, vivi. Buona fortuna Celeste ci vediamo al tuo ritorno concluse dolcemente.

X Bjorn

Spoiler

Beh Bjorn, stavolta ci tocca dividerci disse il paladino prendendo il braccio in segno di saluto. Avrei voluto intraprendere anche questa avventura assieme ma la mia presenza in quel luogo vi metterebbe solo piu in pericolo. Quindi caro amico fai attenzione, e presta un occhio a Thorlum... se si è fatto abbindolare cosi facilmente da quello pseudo duca non voglio immaginare nel Abisso disse sorridendo per non generare ulteriori preoccupazioni. Ci vediamo al vostro ritorno! Ci sono ancora tante pinte da assaggiare!

X Oceiros

Spoiler

Con Oceiros, anche se aveva avuto poco modi di conoscerlo, il paladino fece un discorso un pò piu serio. Oceiros, ho visto che forse tu piu di tutti sai quello che il piano Abissale racchiude, ed i pericoli che sono presenti. Quindi non ti annoiero con altre raccomandazioni, l' unica cosa, visto che sei la persona piu consapevole di quello che vi aspetta ti chiedo di prestare attenzione anche per gli altri membri del gruppo. Thorlum per esempio non ha una volontà cosi forte, ho visto che è facilmente manipolabile..e in quei luoghi questo è il peggior difetto..quindi se puoi stare attento anche per loro te ne sarei infinitamente grato.  Ti auguro buona fortuna Oceiros, e ci vedremo al tuo ritorno.

Finiti i saluti con  i compagni da cui doveva separarsi il paladino fu pronto per i dovuti ringraziamenti. Riferendosi alle parole del Duca Draconis rispose E' stato un onore essere vostri ospiti esordì con il dovuto inchino e non ho parola per esprimere i dovuti ringraziamenti per la vostra accoglienza e gentilezza. Grazie ancora per tutto. Poi seguendo con i ringraziamenti, Golban, non poté non notare l'imbarazzo della giovane Vixenia di fronte a lui Lady Vixenia, è stato un piacere far la vostra conoscenza esordì con un inchino e proseguendo con il dovuto baciamano confido solo che piano piano riesca a non mettervi piu cosi in imbarazzo disse sorridendo e con tono piu intimo per non far sentire la frase anche a gli altri onde evitare ulteriore imbarazzo. Spero di rivederla, e stato un piacere concluse sorridendo.

Come il gruppo stava per spostarsi Golban fu intercettato da Sharifa. La ringrazio per questo dono Lady Sharifa riferendosi all'oggetto che gli stava porgendo lo terro stretto a me, sono certo che ci potra essere utile. Sfruttando il momento aggiunse due parole come si stavano spostando dagli altri Le hanno dato il compito di guida, ma deve sapere, anche se è appena arrivata, lei fa parte di questo gruppo, e quindi puo contare su tutti noi per qualsiasi problema. Sorridendo concluse Lo so che queste parole possono aver poco senso per lei pero volevo solo che sapesse che su di noi puo sempre contare. 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.