Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Aggiornamento sui Talenti Più Popolari per la 5E

Articolo di Morrus del 15 Febbraio
I ragazzi di D&D Beyond hanno pubblicato sulla loro piattaforma le nuove statistiche sui talenti più popolari a livello di uso.
Sembra che la percentuale di personaggi che usa i talenti sia aumentata leggermente dal 2018 ad oggi:


 
Ecco i talenti più popolari nel 2018 e oggi.


Ed eccoli infine divisi per classi.


Link all'articolo originale: https://www.enworld.org/threads/d-d-beyond-revisits-popular-feats.670311/
Read more...

Cosa fare quando non si riesce ad aprire una porta

Articolo di J.R. Zambrano del 04 Febbraio
Lo so, ci siamo passati tutti. Tutto sta andando perfettamente, non solo sono venuti tutti quanti a giocare, ma non si stanno neppure facendo distrarre dal video sul cagnolino carino. I telefoni e i laptop sono lontani e, sorpresa delle sorprese, i PG vogliono davvero andare avanti nell'avventura che avete creato per loro invece che spendere metà del tempo facendo spese, mentre l'altra metà sta litigando su quale sia il modo migliore per arrivare al dungeon. Infatti, sono già nel bel mezzo del dungeon quando arrivano di fronte a lei...la temibile porta chiusa a chiave.

E certo, volevate che fosse un po' impegnativa. Perciò la CD per aprirla è un po' più alta, ma dovrebbe essere abbastanza facile per il ladro da apr...ops, come non detto, non riesce a fare un tiro al di sopra del 3. Okay. Bene, adesso la serratura è rotta, ma il resto del dungeon sta chiamando gli avventurieri all'esplorazione. OPPURE, il gruppo potrebbe solamente starsene lì impalato per le successive tre ore cercando di capire come "hackerare la porta" in modo da attraversarla.
Sapete, vero, quale di queste due opzioni sceglierà il gruppo, nove volte su dieci? Ecco perché oggi parleremo di come riprendersi dopo un fallimento, e di cosa fare quanto il gruppo sembra non riuscire ad andare oltre una determinata porta.

Adesso, giusto per intenderci, questa non deve essere necessariamente una porta reale, potrebbe essere una porta metaforica. Per alcuni, la porta che non riescono ad aprire potrebbe essere la timidezza, per altri una mancanza di educazione...ma per noi la porta che non possiamo aprire è una porta reale. E stiamo per parlare di di come riuscire ad attraversarla.
Un fallimento solo da un certo punto di vista

La prima cosa di cui dobbiamo parlare è cosa rappresenti quel tiro abilità. D&D funziona come un sistema binario. Avete due situazioni quando fate un tiro in scassinare per aprire la porta: o ce la fate o fallite. Se ce la fate, la porta si apre. Se fallite, non si apre. Se fallite alla grande non potete più riprovarci, mi dispiace ragazzi, vi hanno bucato il pallone.
Altri giochi di ruolo fantasy non hanno questo problema. Che sia il metodo del D20 System di avere successo ad un costo o l'idea del successo parziale delle regole di Apocalypse World, non c'è un aut aut. Non c'è una gamma che misuri successi o fallimenti. Il che non è necessariamente una brutta cosa, ma pone alcune limitazioni nel vostro modo di pensare. Dopo tutto, se la porta si apre o non si apre, quel tipo di struttura Successo/Fallimento inquadra la situazione in una questione di sì o no.
Ma la questione è che, come DM, voi potreste volere che i giocatori entrino nella stanza. Specialmente se ne hanno bisogno per avanzare nell'avventura. La stessa cosa accade nel caso debbano assolutamente acchiappare un ladro o trovare una certa reliquia. Cosa fare allora? Riformulare l'intero concetto.

Invece di guardare alla porta come un tiro in arnesi da scasso, o come qualcosa che i giocatori devono sfondare, pensate a cosa quel tiro rappresenti. Invece di fallire ad aprire la porta, pensatela come un fallire ad aprire la porta nel modo che sia più conveniente per loro. Ci dovrebbe comunque essere un modo per aprire la porta, ma magari adesso significa trovare la persona o mostro che ne possiede la chiave. O trovare una pergamena di Scassinare in un laboratorio da Mago da qualche parte nel dungeon.
Nessuna conseguenza

Ora che avere riformulato il dilemma, pensate a quali potrebbero essere le conseguenze di un fallimento. Se scassinare la serratura vuol essere un modo facile e silenzioso per entrare, magari adesso quell'approccio non è più disponibile per i personaggi e tutti gli altri modi di entrare dentro la stanza comportano fare rumore o attirare attenzioni indesiderate.
O magari potrebbe costargli qualche risorsa extra. In pratica pensate a quali costi/risorse i giocatori potrebbero avere, in modo da spenderli per aprire la porta. Potrebbero essere oggetti magici, potrebbero essere punti ferita, se stanno combattendo un nemico che custodisce la chiave. Potrebbe persino essere l'elemento sorpresa: adesso che le persone nel dungeon sanno dei PG prenderanno delle precauzioni extra. Potete rendere un tiro fallito portatore di conseguenze indesiderate senza interrompere il flusso di gioco.
Un altro punto di svolta, una biforcazione della strada

Un altro modo di considerare come entrare nella stanza potrebbe essere trovare un'entrata alternativa. C'è una consuetudine che si trova in certi giochi come Skyrim e Fallout quando una porta è bloccata da un lato, di solito c'è un altro modo per entrare. Bisogna solo trovarlo. Se non riescono ad aprire la porta dal lato in cui si trovano, magari buttate lì qualche indizio su un'altra entrata. Magari una porta segreta o, meglio ancora, se riuscite a farli proseguire all'interno del dungeon preparate un percorso che torni indietro fino a un passaggio segreto che porta all'interno della stanza.
Circolare prego

Questo è l'altro grande trucco. Cercate modi per incoraggiare il gruppo a proseguire quando non riescono ad oltrepassare la porta. Potete indicare dettagli come l'ornamentazione della serratura e del buco di quest'ultima, o parlare di come potrebbe esserci un'entrata segreta più avanti nel dungeon. Se questo non funziona, potete sempre fare affidamento sulla vostra fidata tabella degli incontri casuali per avere qualcosa che vagherà proprio dove si trovano i PG. Qualunque cosa serva per evitare che finiscano impantanati su un particolare ostacolo.
Dategli degli amici dall'altro lato

Naturalmente, parlando di conseguenze e mostri erranti, se i giocatori sono veramente bloccati, è probabile che faranno rumore. L'attenzione può sempre arrivare dall'altro lato della porta invece che da un mostro errante. Io userei questo trucco con parsimonia però, o i giocatori si abitueranno al fatto che le cose siano facili e tutto vada liscio, e questa è l'ultima cosa che volete. Idealmente, stanno facendo una partita a un gioco che è organizzato interamente per loro, ma che deve sembrare non lo sia.
Buone Avventure! Cosa fate quando il vostro gruppo è bloccato in un impasse? Fatecelo sapere nei commenti!
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2020/02/dd-what-to-do-when-you-cant-get-through-that-door.html
Read more...

Old School Essentials sarà pubblicato in Italia da Need Games

Old School Essentials è basato sulla versione B/X (Base/Expert) di Dungeons&Dragons a cura di Tom Moldvay (Base) e David Cook (Expert) rilasciata nel 1981 dalla TSR. Per chi non lo sapesse la B/X è la versione di Basic D&D precedente al BECMI (quella con la famosa Scatola Rossa, anche se sarebbe più corretto parlare di BECM visto che l'Immortal Set non fu mai tradotto in Italia), il quale fu la prima versione ad arrivare in Italia.

Le differenze tra le due versioni sono minime e ciò permette a Old School Essentials di essere compatibile anche col materiale che fu pubblicato in Italia all'epoca dalla Editrice Giochi.

Old School Essentials, nella sua versione originale, è un gioco modulare composto da 7 supplementi:
Core rules: con le regole base del gioco. Genre Rules: dove si trovano le classi giocabili (Guerriero, Mago, Chierico, Ladro) assieme ad Elfo, Nano ed Halfling (che sono classi e non razze in questo regolamento). Treasures: con la descrizione di tesori ed oggetti magici. Monsters: il Manuale dei Mostri. Advanced Fantasy Genre Rules: con le regole per emulare la prima edizione di Advanced Dungeons&Dragons, scindendo le razze dalle classi ed aggiungendo classi come il Paladino, l'Assassino, il Bardo, il Ranger, l'Illusionista e il Barbaro. Cleric and Magic User Spells: il libro degli incantesimi di Maghi e Chierici. Druid and Illusionist Spells: il libro degli incantesimi di Druidi ed Illusionisti. Oltre alla versione in 7 supplementi esiste anche la versione in tomo unico, al momento non si sa quale delle due versioni verrà pubblicata dalla Need Games.

Per celebrare l'evento, Gavin Norman, il creatore di Old School Essentials, sarà presente alla NeedCon (ribattezzata quest'anno NeedPunk) la convention organizzata dalla Need Games per presentare i suoi prodotti e le sue novità. L'evento si terrà il 22 Febbraio 2020 presso la Casa dei Giochi a Milano, in Via Sant’Uguzzone 8 con il seguente programma:
Ore 10:00, apertura porte Ore 15:00, presentazione di Old School Essentials Ore 15:30 -19:00, partita a Old School Essentials con Gavin Norman come DM. Old School Essentials sarà disponibile in Italia a partire da Settembre 2020.

Annuncio ufficiale del NeedPunk sul sito della Need Games: https://www.needgames.it/eventi/needpunk2020/
Read more...

5 Cose che Fortunatamente D&D si è Lasciato alle Spalle

Articolo di J.R. Zambrano del 08 Febbraio
Al giorno d'oggi se entrate in un negozio di giochi potete godervi l'enorme gamma ed evoluzione dei giochi moderni. Volete darvi alle avventure fantasy? Potete scegliere quello che volete, con Pathfinder e D&D presenti praticamente ovunque, ma con svariati altri sistemi disponibili. Non vi ispira il fantasy? Ci sono una gran varietà di giochi sci-fi. Non siete ancora soddisfatti? Perché non provare un gioco dove siete dei punk che distruggono dei centri commerciali? O magari dove interpretate un lavoratore part-time? O ancora potreste esplorare le stranezze degli anni '80 di una linea temporale alternativa.
A qualunque cosa decidiate di giocare, non ci sono dubbi che l'hobby in generale abbia fatto passi da gigante. E perché possiate meglio apprezzare cosa abbiamo a disposizione al giorno d'oggi, diamo uno sguardo alle cose che fortunatamente ci siamo lasciati alle spalle.
Doversi Colorare i Propri Dadi

Questa categoria potrebbe anche chiamarsi set incompleti, alternative cartacee ai dadi o in generale scarsità di prodotti. Nel momento in cui erano arrivati alla quarta ristampa, se volevate comprarvi un set di OD&D era probabile che sareste diventati gli orgogliosi possessori di un sacchetto con sei dadi non colorati e una matita di cera bianca o nera da usare per delineare voi stessi i numeri.
Già questa cosa non era il massimo. Ma man mano che gli anni passarono le cose non migliorarono certamente e, anzi, la cosa divenne ancora più comune. Si poteva praticamente vedere la scorta di dadi della TSR diminuire a vista d'occhio. Nel 1979 le scorte finirono e dovettero includere dei cartoncini con dei "dadi da ritagliare", dei foglietti di cartone con quadratini con sopra vari numeri da ritagliare e pescare casualmente

Al giorno d'oggi o prendete un set completo della Chessex o li ordinate a peso. Si possono comprare dadi di ogni forma e dimensioni, con simboli speciali di ogni genere. Io stesso possiedo un set di dadi con simboli di ossa per quando gioco un necromante o per generiche cose da cattivo. Viviamo davvero in un'epoca di abbondanza.
Requisiti Differenziati per Salire di Livello

Qui sopra ne ho inclusi solo due di esempio, ma 'c'è stato un tempo (AD&D) durante il quale ogni classe cresceva di livello ad un ritmo differente. Quindi anche se riuscivate a fare sì che tutti i giocatori si presentassero ad ogni sessione finivate comunque ad avere delle discrepanze di livello. Perché niente è così divertente come rimanere uno o due livelli indietro rispetto al resto del gruppo e rischiare di morire ancora più facilmente.
Vale lo stesso discorso con i limiti massimi di classe/razza. Certo le prime edizioni del gioco erano volutamente umanocentriche, ma questo limitava anche in parte il divertimento. Al giorno d'oggi si può scegliere una qualsiasi combinazione di razze e classi, e si sale di livello tutti allo stesso ritmo. Il che implica doversi preoccupare solo di assegnare al meglio le caratteristiche.
THAC0

Parlando di matematica prendiamo la cosa "preferita" di tutti riguardo a D&D, ovvero il determinare quali numeri sommare tra di loro. Assicuriamoci, quindi, che i giocatori debbano fare un ulteriore passaggio di calcolo da poi confrontare con un altro valore.
Siamo sinceri, la questione è ancora presente (anche se non così terribile alla fine, solo noiosa). Semplicemente quel passaggio di calcolo ulteriore viene saltato visto che la CA è presentata come numero bersaglio invece che calcolata a livello astratto da uno 0. Questo ha anche il bonus aggiunto di fare sì che tutti i bonus che ottenete salendo di livello siano ad incrementare. E d'altronde ottenere dei numeri sempre più grandi non è forse da sempre alla base del voler salire di livello?
Miniature di Piombo

Le miniature sono molto migliorate con gli anni. Certo c'è comunque un certo fascino nostalgico nelle miniature "vecchia scuola" di piombo. Forse è il peso o il chiedersi se potrebbe essere il caso di farsi un richiamo del tetano se ci si graffia sopra un dito cercando di montare le ali ad un gargoyle.
Per il resto di noi ci sono tantissime miniature di plastica leggere, dettagliate e soprattutto (relativamente) economiche a disposizione sul mercato al giorno d'oggi. Che si tratti di miniature già dipinte (che è sicuramente l'andazzo del futuro) o dei prodotti della Reaper's Bones, le miniature moderne sono molto più variegate e particolari e sono più semplici da gestire.
Satana

Nessuno oggi pensa che il nostro hobby sia satanico, ma c'è stato un periodo in cui c'era chi lo pensava Che si tratti della volta in cui D&D ha traumatizzato Tom Hanks...

O di quella volta che i giornali hanno deciso che D&D era roba da stregoni...

C'è stato un periodo in cui giocare a D&D implicava essere un adoratore del diavolo e un membro degli Illuminati. Come per ogni altro franchise che è stato travolto da un panico moralista, tutto quello che queste notizie fecero fu rendere miserabile la vita di molte persone per un lungo tempo e non aiutarono certo chi pretendevano di voler aiutare.
Ad ogni modo al giorno d'oggi il futuro del nostro hobby appare radioso.
Ci sono altri aspetti del nostro hobby che siete contenti siano caduti in disuso? Pensate che ci siamo sbagliati e che la THAC0 fosse in realtà una gran cosa? Fatecelo sapere nei commenti!
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2020/02/dd-five-trends-gaming-left-behind-for-good-reason.html
Read more...
By Psyco

Retrospettiva: AD&D 1E Monster Manual

Il Manuale dei Mostri di AD&D è stato il primo manuale a copertina rigida per Dungeons & Dragons ed è stato un enorme passo avanti, sia per il gioco che per la TSR (l’editore originale di D&D – NdR). Nelle sue 112 pagine troviamo stipati oltre 350 mostri per il nuovo gioco “Advanced” Dungeons & Dragons, e la loro presentazione e il loro layout furono rivoluzionari.
La maggior parte dei giocatori oggi non ha idea di come i mostri venivano presentati nei manuali originali di D&D: sotto forma di lunghe tabelle e, nelle pagine seguenti, c’erano dei paragrafi che descrivono e spiegavano le forme speciali di combattimento che sfruttavano. Il Manuale dei Mostri ha cambiato questo approccio: ogni singolo mostro aveva ora le sue statistiche insieme alla sua descrizione e normalmente anche una illustrazione. Avere le immagini della maggior parte dei mostri fu un grande passo avanti rispetto ai manuali originali di D&D e ha aiutato molto sia DM che giocatori.
Questo manuale è stato “il primo” di tante cose che oggi diamo per scontate: il primo manuale a copertina rigida, il primo dedicato interamente ai mostri e il primo manuale di AD&D.
Se Eldritch Wizardry ci ha dato i demoni, il Manuale dei Mostri ci ha dato i diavoli e i Nove Inferi, i draghi metallici, i non morti più potenti e molti altri mostri. Inoltre ha aggiunto molte sottorazze agli elfi, nani ed halfling: Elfi dei Boschi, Acquatici, Mezzelfi e Drow; Nani delle Colline e delle Montagne; Halfling Alti e Tozzi. Quindi non solo più mostri, ma anche più dettagli sui quelli che già conoscevamo.

Copertine rispettivamente del: 1977, 1983, 2012
Le illustrazioni sono state fatte da David C. Sutherland III, David Trampier, Tom Wham e Jean Wells, con la copertina originale di Sutherland. Jeff Easley ha illustrato la copertina rivista alcuni anni dopo. Mentre la copertina originale non vincerà mai alcun premio per l'abilità tecnica, l'idea di mostrare le creature sia sopra il suolo che in un tunnel sotto terra è stata sicuramente un'idea eccellente – anche se ha dato agli addetti al layout della TSR un problema su dove mettere le scritte del prodotto!
Sutherland e Trampier hanno realizzato la maggior parte delle illustrazioni, ma la più memorabile per me è la vignetta di Tom Wham riguardante un gruppo di avventurieri che incontra una lince in un deserto innevato. È abbastanza in contrasto con il modo relativamente serio in cui quasi tutto il resto viene disegnato e descritto.

I mostri sono descritti in base a: N. per incontro (nelle terre selvagge), Frequenza, Classe armatura, Movimento, Dadi vita, % in Tana, Tipo di tesoro, Numero di attacchi, Danno/Attacco, Attacchi speciali, Difesa speciale, Resistenza magica, Intelligenza, Allineamento, Taglia e Capacità psioniche.
In teoria, la frequenza veniva utilizzata per determinare il loro numero sulle tabelle degli incontri casuali e sul terreno, ma non conosco molti che l’abbiano usata in quel modo. N. per incontro era un valore problematico, poiché raramente corrispondeva a qualcosa di utile: quanti se ne potevano incontrare in un dungeon sarebbe stato un valore decisamente più importante, ma quel valore si trovava nella GdDM. Lo scopo di % in Tana era per capire se (a) avevate incontrato il mostro nella sua tana in un incontro casuale nelle terre selvagge, e (b) vedere se aveva qualche tesoro.
C'è una certa propensione delle statistiche verso il rendere i mostri utili per un gioco nelle terre selvagge. È qualcosa che non ha avuto un grande utilizzo nei successivi supplementi di D&D, i quali tendevano ad essere ambientati in sotterranei o in luoghi più controllati, ma almeno l'opzione c’era per quelli che la volevano!
Gary Gygax ha tratto i mostri da Original D&D e dai suoi supplementi, dalle riviste (Dragon e Dungeon) e in parte ne ha creati di nuovi. Nella prefazione per l'ispirazione/creazione di nuovi mostri, infatti, ringrazia Steve Marsh, Erol Otus, Ernie Gygax e Terry Kuntz, anche se è improbabile che siano entrati inalterati nelle pagine del manuale: praticamente ogni mostro è stato cambiato nelle statistiche e nell’aspetto rispetto alla versione originale (se non altro perché il sistema AD&D, pur attingendo da Original D&D, era in realtà un nuovo sistema con parametri diversi).

Il nuovo AD&D, quando uscì il Manuale dei Mostri, non era ancora da considerarsi come “definitivo”. La cosa si evince anche da un fatto curioso: non c'è nessun mostro nel manuale con una CA di 10. In OD&D, una CA di 9 era considerata la peggiore (nessuna armatura). Nel Manuale del Giocatore di AD&D, Gygax ha aumentato questo valore a 10, ma la cosa non si riscontra nel Manuale dei Mostri, che è stato rilasciato, ricordiamolo, un anno prima del Manuale del Giocatore.
La filosofia alla base del design dei primi mostri di AD&D era semplice: mostri stimolanti da sfidare e con caratteristiche derivate dalle leggende. In effetti, la maggior parte dei mostri era semplice e in realtà possedeva solo valori di CA, DV, #AT e danno. Tuttavia, alcuni piccoli cambiamenti hanno avuto un grande impatto: un Gargoyle era una bestia abbastanza standard, ma il fatto che fosse necessaria un'arma +1 o migliore per ferirlo lo trasformò in un temibile nemico per i gruppi impreparati o di basso livello. I ghoul paralizzavano con un colpo le vittime, i wight avevano la spaventosa capacità di risucchiare i livelli. E visto che gli incantesimi per ripristinare quei livelli persi erano di alto livello e difficili da acquisire, questi non morti di basso livello diventarono un incubo per i giocatori.
I mostri che hanno ricevuto maggiore attenzione sono stati gli umanoidi – come orchi, goblin, coboldi – assieme ai pezzi grossi di D&D: demoni, diavoli e draghi. Questi ultimi tre avevano ciascuno una sezione descrittiva generica prima delle voci dei singoli mostri che componevano tale sezione. Ci sono alcune regole interessanti qui che chiariscono cose non descritte altrove. Ad esempio, "Tutti i diavoli possono dirigere i loro attacchi contro due o più avversari se ne hanno modo", un chiaro caso de "l'eccezione che conferma la regola" visto che implica il fatto che normalmente un mostro non possa dividere i propri attacchi contro più avversari. Molti dei demoni e diavoli più potenti avevano la possibilità di lanciare incantesimi, con vari incantesimi di esempio. I draghi avevano una probabilità di poter parlare e lanciare incantesimi – oltre a poter essere scoperti mentre dormivano nelle loro tane e a poter quindi usare attacchi non letali su di loro (il che dava adito alla possibilità di rivenderli in seguito!)

Il Manuale dei Mostri di AD&D presenta un'omissione importante: i PE e il livello dei mostri. Questi valori verranno forniti – talvolta in modo abbastanza impreciso – in una tabella riassuntiva nella GdDM. Soltanto nei successivi manuali dei mostri di AD&D verranno inclusi questi valori. Quindi non c'erano all'epoca regole rigide e veloci per determinare una sfida corretta per un gruppo di avventurieri di un certo livello. La GdDM dava alcune linee guida, che spesso non funzionavano. Il modo migliore per giudicare la difficoltà di un incontro era dato dall'esperienza acquisita durante il gioco. La cosa all’epoca non mi disturbava; ci sarebbero volute le successive edizioni per farmi comprendere l'utilità di un Grado di Sfida – specialmente con molti nuovi mostri mai usati prima.
La resistenza alla magia era uno di quei valori che, per la sua poca chiarezza, causava molte discussioni. La percentuale di base (quella indicata) era riferita ad un utilizzatore di magia di 11° livello; questo valore veniva incrementato o decrementato del 5% per ogni livello di differenza dell’attaccante. È una regola piuttosto goffa che per fortuna AD&D 2E ha reso una percentuale secca.
Nonostante questi difetti, la qualità del manuale non ne risente. I piccoli problemi riscontrati non adombrano le novità che ha introdotto e la natura generalmente poco complessa dei mostri è apprezzabile. Questo non vuol dire che i mostri di D&D non possano diventare complessi, ma gestire un Orco in AD&D è sicuramente una cosa semplice e ha portato a partite emozionanti.
Questo Manuale dei Mostri certamente non vi travolge con i dettagli: il Doppleganger ha solo poche righe di descrizione e non ha nulla sul suo habitat e sulla sua società, ma già solo la sua capacità di mutare forma racchiude in sé i semi per un’avventura. E poiché la maggior parte dei mostri presenti deriva dalla mitologia, i giocatori già si potevano fare un'idea e immaginarsi di cosa si trattava (o potevano in ogni caso scoprire facilmente altri dettagli).

Alla fine, il Manuale dei Mostri è stato un lavoro eccezionale, facendo ciò che era necessario per permettere ai Dungeon Master di gestire al meglio il gioco. Le versioni successive avranno sicuramente fornito diversi livelli di complessità e dettaglio, ma sono ancora colpito da quanto sia eccellente il materiale fornito da questo manuale. È stato sicuramente il punto di partenza di molte avventure memorabili della mia giovinezza. Sfogliando una delle mie copie fisiche o sfogliando il PDF, provo lo stesso senso di meraviglia che ho provato 40 anni fa.
Articolo tratto da:
https://rpggeek.com/thread/711001/talking-lynx
http://theotherside.timsbrannan.com/2019/11/monstrous-monday-review-monster-manual.html

Questo manuale è disponibile in PDF sul sito DMGuild.com
Read more...
Bomba

Capitolo Quindici – Prima che la Luna inizi a piangere sangue

Recommended Posts

Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) 

Desolata... Era questa ciò che provava lo spirito dopo tutto quello spettacolo che vide la compagna della sua protetta come attrice principale. Ha cercato... Di ferirci... Eppure ha detto una mezza verità... Una volta che la tiefling fu portata via per risanarsi dalla sbronza sarebbe toccato anche a lei, che "dignitosamente brilla" si ergeva barcollando su quella taverna... Prima che ciò avvenne l'albina sentì il bisogno di inginocchiarsi, chinare il capo verso il pavimento e... Chiedou... Scuossa... Puer... Lei... Dentro alla stanza bianca, la massa nera informe tornò ad assumere l'aspetto del docile spirito azzurro, rannicchiato su se stessa... 

La Du'ulora percepitì di essere presa per le gambe e per le spalle dall'amico Zhuge. Si lasciò quindi cullare dal mago della fenice poggiando la testa sul suo petto... Noiaoc... Beallicino... Miolettuoi... Per i tutti Divini... È come possedere una ritardata mentale... Non sa parlare. Ormai era più una questione di sensazione che di reale percezione, quando anche la presenza di Golban le fu nota per prendersi cura di quel corpo... Ridotto allo stesso stato di una latrina malandata. Alexis come una madre si occupò di ripulirla, sistemarla e curarla... In quel momento Eroe ripensò al rapporto che Celeste aveva con Ariabel... Ripensò a quanto alla sua bambina mancasse quella figura che ormai si era allontanata dalla sua vita... Ripensò alla frustrazione ed alla inutilità che Celeste provò nel non riuscirla a salvare. La chierica tutto sommato gliela ricordava molto... Oltre al colore dei capelli biondo platino, anche la premura che le aveva donato, nella stessa identica maniera... Ariabel cercò di aiutarla contro la malattia... La pulì, la coccolò e gli intonò una ninna nanna nel momento del bisogno. Fu magari proprio per la mente annebbiata e per la grande somiglianza tra le due donne che la vera Borealis si "risvegliò" pur rimanendo incosciente, nel mentre veniva coccolata dalla chierica di Pelor. A... Ria... Bel... Sussurrò... 

Il termine della serata arrivò con la buonanotte di Liang. Alle due piccole vennero rimboccate le coperte... Eroe osservava senza dire più nulla, mogia... Emotivamente distrutta... Celeste probabilmente non si sarebbe ricordata nulla di quella serata... Ed era meglio così. Al sentire nominare Seline dal viandante del Katai, l'inconscio della ragazza prese il sopravvento. Strinse tra le sue braccia un cuscino sbiascicando... Se... line... Ti... Amo... Per poi crollare... 

 

Edited by Organo84

Share this post


Link to post
Share on other sites

Thorlum SenzaCasta - (Rovina di Huruk-Rast)

 

[ POCO FUORI LA TAVERNA] @Minsc

Spoiler

Appena varcata la soglia della taverna, il nano fu chiamato da Chandra. Come sto? Il nano guardò la barda con poco di stupore. Sei la prima della compagnia che si interessa a me senza giudicarmi. Bene.... non mi faccio sconfiggere dagli eventi tanto facilmente. Una prima risposta orgogliosa,  che nascondeva la pesantezza che Thorlum iniziava a provare per l'ostracizzazione subita. In molti? Praticamente nessuno.... nessuno mi ha creduto....giudicato da tutti e trattato da omicida..... Non hanno neppure provato a liberarmi mentre mi torturavano....io non avrei mai permesso che tutto questo indicò se stesso con le braccia capitasse a loro.....e se non fosse stato per Tom Po mi avrebbero addirittura lasciato marcire in prigione ad Huruk-Rast. E dopo tutto questo? Cosa hanno fatto? Tonum è scappato a farsi gli affari suoi, Flurio è scappato aggrappandosi a chissà quali imbecillità.....Zhuge? Lui è rimasto, ma di saggio non ha dimostrato nulla. Pensa di conoscere tutto e invece non conosce nulla. Avrebbe capito la sofferenza, avrebbe capito il dolore. Avrebbe capito che non tutti possono camminare su questa terra. Invece nulla. Mi ha accusato come tutti gli altri. Eppure tutti noi stiamo andando in guerra. Stiamo combattendo per Firedrakes, con altri che combattono contro di noi. Chi ci dice che noi siamo dalla parte della ragione? Sappiamo di questo gioco....dei draghi....ma chi ci dice che i nostri draghi sono i buoni? Se non sbaglio alcuni di quelli che stanno con noi ci stavano partecipando....perché loro sono nel giusto? Io non lo so. So solo che devo combattere per i pochi del mio clan che sono ancora in vita. Per i poveri villici che non sono in grado di alzare qualcosa di più di un forcone. Per i vostri figli che non c'entrano nulla con tutto ciò....Possiamo fare solo questo Chandra. Combattere per i nostri cari. 

La fiducia va meritata. Gli prese la mano scrutandola con il suo unico occhio. Nonostante non abbiamo mai avuto modo di passare realmente del  tempo insieme, sei l'unica che ha capito. Ti sei esposta per me provando a difendermi....e ora sei qua interessandoti a me invece di ignorarmi come gli altri. Avrai la mia fiducia. Se credi che devo lasciar...."toccare" la mia arma ad Alexis così sarà. Non credo serva, ma lo farò. Sorrise. Reclameremo il sangue del Duca insieme e spazzeremo via ogni traccia della sua presenza.

[TAVERNA] @ Tutti

Spoiler

Tornò dentro poco dopo Chandra, giusto in tempo per vedere la baraonda che si stava scatenando. Danno il meglio di se a quanto vedo.. Celeste e Seline erano ubriache e stavano movimentando la serata. Thorlum osservava senza intervenire, curioso di come si sarebbero evoluti gli eventi  Probabilmente ci sarà un bello spettacolo. Rimase deluso quando l'intervento dei più bloccò tutto.  Si mosse per andare a sedersi da una parte ma le parole della Tiefling attirarono nuovamente la sua attenzione. Vedendo le scintille di fuoco dalle mani  della stregona,  fece velocemente alcuni passi per affiancarsi alla barda preparandosi allo scontro. Non accadde nulla. Altri risolsero la situazione.

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bjorn Havardsson (Kalashtar Ardente)

Qualunque tentativo fu inutile con la tiefling, che sembrava intenzionata a mettersi in mostra a tutti i costi. Bjorn cercò di non mostrare nulla dopo le parole di Evelynn: le accuse al suo onore gli erano ormai ininfluenti, ma non era così per tutto il resto. Insultava Tiana e gli ricordava quell'atto, confermando i dubbi che nutriva da mesi, riportandogli alla mente la dolorosa consapevolezza di aver lasciato la sua Seline in mano a quella mosca infernale. Si chiese per quale ragione stesse facendo tutto ciò: cosa lo legava ancora a lei? Avrebbe semplicemente potuto lasciarla lì ad umiliarsi e denigrarsi da sola, in fondo. E abbandonare ancora una volta Seline all'egoismo di quella p*****a... Le parole rivolte a Golban furono troppo: sollevò Seline da terra e se la mise in spalla, facendo attenzione affinché non fosse troppo a disagio, risalendo le scale per portarla in camera.

La camera del Male

Spoiler

Bjorn appoggiò Evelynn sul pavimento della sua stanza con una certa sgarbatezza, sputando per terra vicino a lei. Tiana, la donna con cui ho scelto di passare la mia vita, che non sei neanche degna di nominare, è molto più saggia di te: sa che l'amore, ciò che è veramente appagante in un rapporto, è sempre un dono e mai una richiesta per sé stessi. Disse prima di stringere il pugno destro, aggiungendo Perché devi sempre rovinare tutto? Credevo che Seline avrebbe potuto essere felice con Celeste, che ama anche te. Non capisci che così stai solamente facendo soffrire l'unica persona che prova qualcosa di sincero per te? Sei solo una miserabile idiota, che crede di essere la signora del mondo quando è la prima delle schiave. Si fermò giusto in tempo prima di tirarle un pugno sul volto, sbattendolo frustrato contro la parete. Ti auguro di provare un po' di felicità, prima o poi. E non parlo di ciò che ti illudi sia il tuo bene, parlo del più puro dei sentimenti. E ora dormi: non voglio che Seline debba soffrire ancora per colpa delle tue scenate da bambina viziata. Bjorn si voltò giusto in tempo per nascondere quell'unica lacrima che gli rigava il viso, chiudendo la porta della stanza alle sue spalle prima di bloccarla con una sedia.

Il guerriero scese le scale nero in volto, andando a sedersi al tavolo per versarsi un altro boccale di birra. C'è qualcun altro che vuole dare spettacolo, per caso? Chiese guardando truce i suoi compagni, prima di riempirsi lo stomaco con il piacevole alcolico.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tom Po

Alzai il mio bicchiere dopo le parole di Chandra, osservando il poco latte che ancora vi era rimasto agitarsi come volesse uscire frettolosamente da quel recipiente a seguito del movimento arcuato che gli impressi

..la più classica delle storie, ben narrata. Degno finale di capitolo. E gli altri eroi? Chandra, cantaci degli altri eroi della tua storia

Mi misi a gambe incrociate seduto sulla panca dietro al tavolo di legno per aspettare il proseguo del racconto della barda e in quel momento ci raggiunse Bjorn

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

DM

x Oceiros

Spoiler

Raggirare +15+10=25

Davvero? chiese il principe Derbel rivolto a Oceiros, gli occhi illuminati dall'interesse Allora andiamo! Sono davvero curioso! un paio di uomini della sua scorta seguirono il monarca e il sacerdote-ur fuori dalla taverna.

L'allontanamento del principe anticipò le aspre parole di Trull, unico Cavaliere di Firedrakes il cui comportamento era degno di questo nobile titolo. Liang prese Celeste con la stessa grazia con cui avrebbe maneggiato un sacco di sterco (bisogna dire che l'odore, causa il vomito, non era molto diverso) prima di rovesciarla nell'abbeveratoio e trascinarla nuovamente verso la propria stanza con l'aiuto di Bjorn. Contando che l'elocatrice pesava all'incirca una quarantina di chili quando non andava di corpo, l'impresa fu relativamente semplice per i due più nerboruti e sobri combattenti.

Discorso più intricato avvenne per Golban, il risoluto paladino di St.Cuthbert, che se la dovette vedere con Seline. La tiefling sembrava presa da un mantra di spiattellamento, elogiando questa o quella virilità, paragonando le prestazioni e i membri (numerosissimi) che si erano avvicendati all'interno del pertugio tra le sue gambe, che i contadini più superstiziosi ipotizzavano essere il cancello stesso per l'Abisso, abilmente celato dalla mente diabolica edl Principe dei Demoni. Quando il paladino della compagnia fece per allontanarla, la tiefling lottò con le unghie e con i denti per ben sei secondi prima di venire immobilizzata dalla maggiore prestanza fisica di un Bjorn selvatico apparso in quel momento, che la afferrò con una mano per il coppino, quasi fosse una gatta randagia. Nel momento in cui Yunisha si fece avanti per difendere l'onore (quel poco che ne era rimasto) della sua padrona, finì per essere afferrata alla stessa maniera dal fedele di St.Cuthbert. Le due birbanti vennero quindi condotte nella stessa stanza in cui Celeste era stata lasciata ancora mezza fradicia alle cure di Alexis

x Alexis

Spoiler

Guarire +35+15=50

Le condizioni delle due disgraziate si rivelarono semplicemente quelle di un paio di donne che avevano alzato troppo il gomito. A discapito della quantità di alcol bevuta, giovani ragazze dal fisico così minuto erano meno predisposte a reggere una certa quantità di alcol e il fatto che Seline sembrasse meno conciata male era unicamente a un'abitudine a bere, sebbene ciò non riducesse l'effettiva quantità di tossine in circolo. Per le due sarebbe stata sufficiente una notte di sonno e un buon bagno, dopo aver spogliato Celeste dei suoi vestiti che ormai facevano schifo ai porci. Dopo breve le due si addormentarono abbracciate, come due piccoli e adorabili angioletti ubriachi.

Fuori dalla finestra, in piedi vicino alla porta esterna della locanda, un principe Derbel in vena poetica mise un braccio sulla spalla di Oceiros indicando una delle tante stelle visibili nel cielo primaverile Un tempo, per la meraviglia, alzavamo al cielo lo sguardo sentendoci parte del firmamento. Ora invece lo abbassiamo, preoccupati di far parte del mare di fango!

La notte stellata sopra Primarosa

Spoiler

image.thumb.jpeg.fad612c0009dadec697ee52be842af74.jpeg

Quando il sole sorse sulla Goffa Elocatrice e su Primarosa, Zhuge Liang era intendo a dormire il sonno del giusto quando una sensazione oscura pervase il suo corpo e gli spiriti con cui era entrato in comunione fin dal momento in cui era diventato un Mago della Fenice di Giada, sensazione che anche la sua spada condivise Liang, c'è qualcosa che non va... disse la voce telepatica di Nicolette. Non era la sensazione di essersi dimenticato qualcosa di importante, ma l'idea di essere osservato con insistenza e malevolenza, come se un attaccante invisibile fosse stato in agguato per piantare un coltello nelle sue reni.

La stanza tuttavia era vuota se non per i suoi compagni di stanza, che erano Oceiros, Bjorn e Golban.

All'improvviso però un rumore rauco proruppe appena fuori dalla finestra.

COCK-A-DOODLE-DOOO!!!!!

Nicolette lanciò un gridolino mentale, mentre Zhuge potè vederne l'origine. Fuori dalla finestra, appollaiato con il becco schiacciato contro il vetro, si trovava un ansimante gallo, la cresta storta e lo sguardo rivolto proprio contro il wu-jen. La creatura rivolse un altro strillo rauco, capace di risvegliare dall'oltretomba anche gli ultimi morti che non avessero sentito il primo “canto”, per poi alzare una delle zampe e strisciare le sue lunghe unghie contro il vetro, graffiandolo e provocando un rumore stridulo. Solo dopo quell'ennesima offesa il volatile scese dalla postazione che aveva preso Se avessi un cuore credo mi sarebbe venuto un infarto... confessò la Valga.

La colazione preparata da Eloisette per gli avventurieri, comprese Seline e Celeste il cui stato di salute sembrava tornato quasi normale dopo un profondo riposo, consisteva in alcuni degli immancabili cibi della campagna: uova, latte, formaggio, pane, frutta e marmellata. Cibi robusti, capaci di temprare gli uomini per una nuova giornata di vita agreste. La giunonica locandiera si intrattenne con il principe Derbel, il quale saldò con ella il dovuto per la notte più un generoso extra per la pazienza portata. Una volta terminato il pasto, fuori dalla taverna si assieparono i cocchieri con i quattro carri che li avevano condotti fin lì Bene, avevate definito le squadre quindi vi lascerò semplicemente ai saluti disse Per coloro che non verranno con me a Garnia raccomando attenzione e prudenza, poiché il rischio è sempre in agguato... e sapete la posta in palio disse senza aggiungere altro. Quindi rivolto a Thorlum Senzacasta Thorlum, sei stato il primo dei nuovi Coscritti. Spero porti bene a te e a coloro con cui percorrerai la via il sovrano non si pronunciò oltre, lasciando quel momento agli avventurieri.

x tutti

Spoiler

Checkpoint nella notte tra il 30 e il 31 marzo per la partenza, la chiusura del capitolo 15 e l'apertura dei capitoli 16 e 17.

 

  • Like 1
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Clint Draconis

E così era arrivato il giorno della separazione.

Agevolato dai calici di vini, consumata con una discrezione sensibilmente maggiore di quella mostrata da Celeste, il sonno colse Clint quando ancora la notte era, tutto sommato, giovane, lasciandolo solo allo strozzato canto del locale gallo. Stonato. 

Come si sarebbe divertito Kaahan.

Ben presto, nuovamente satolli, i compagni furono pronti. E si rinnovò il rito dei saluti. 

Un inchino, accompagnato da un sorriso, ed una stretta di mano furono riservati per Tom Po, il Monaco dei Due Mondi. 

A Thorlum, Clint rivolse un "Buona fortuna. Questa potrebbe essere la tua occasione per redimerti agli occhi del mondo".

Da Golban ed Alexis si accomiatò con poche parole, prendendoli momentaneamente in disparte: 

Spoiler

"So che le vostre capacità accompagneranno voi tutti, soprattutto in una situazione del genere, ma vi chiedo un occhio di riguardo per Chandra e Bjorn: non vorrei che le loro passioni li spingessero ad esporsi troppo, per la rabbia che, anche giustamente, provano".

Per Bjorn, riservò un semplice augurio di battaglia, consapevole che il Nordico non aveva bisogno d'altro, se non del suo cuore e del suo braccio: "Che Óðinn e Þórr guidino sempre la tua lama. Vai e riempi Hel di anime nere!".

Poi, fu il turno di Chandra, a cui si rivolse con maggiore discrezione: 

Spoiler

"Potresti far spegnere il sole, con le tue capacità, amica mia. Ma non fare sciocchezze: ricorda, se sei in dubbio, pensa a come mi comporterei io e fai esattamente il contrario! Però, te ne prego, non farti divorare dalla rabbia, Contessa Consorte... So cosa stai provando e so quanto tu ti faccia coinvolgere, quando stai così. Resta, ti prego, sempre fedele a te stessa e ricordati che hai una famiglia da cui tornare".

Infine, prima di salire sulle carrozze, l'adepto si trattenne brevemente anche con Celeste, sebbene ľelocatrice avrebbe condiviso il viaggio con lui:

Spoiler

"Come stai, bambina? Non so cosa ti ricordi di ieri, ma non eri in te. Anche prima di ubriacarti in quel modo... ingiustificato.

È stato come se avessi trasformato un gioco in una sfida.

Io... lo capisco. Capisco che probabilmente non ho granché il diritto di parlarti così.

Che forse tu sei ancora arrabbiata con me. E ne avresti ragione.

Ma pensa a ciò che ti rammenti di quello che è accaduto, se puoi. 

E cerca di non farti più male del necessario, una volta tanto".

 

Edited by Ghal Maraz
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oceiros 

<<Maledetti gli dei tutti!>> borbottò con voce un poco impastata dal sonno, lo sguardo spalancato verso la creatura maledetta che li aveva svegliati. 

Si osservò un secondo i capelli se ebbe un momento di orrore ed una espressione alquanto sdegnata. 

<<‘giorno...>> disse alzandosi e prendendo le sue cose per andarsi a lavare. Per semplificarsi i lavori usò anche la bacchetta di prestidigitazione.

Pronto ed agghindato si presentò nella sala della taverna per la colazione, guardando un poco tutti. 

<<Credo che la sacerdotessa di Pelor vi spiegherà tutto, mi raccomando di seguire i suoi consigli. I non morti in generale sono avversari ostici, i vampiri molto peggio.>> 

Tese la mano a Bjorn, Tom Po ed a Thorlum, gli unici con cui aveva viaggiato. 

<<Mi raccomando. Tornate vivi. Anche se a differenza della sacerdotessa se tornaste un poco pallidi non mi interesserebbe granché.>> disse con una risatina sarcastica.

Poi guardò tutti gli altri. 

<<Vedete di tornare vivi e vegeti, e proteggete la Contessa Consorte: non ho abitudine di far nascere bambini per poi vederli orfani.>>

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tom Po

Il giorno dopo salutai tutti quanti, tutti con il medesimo rispetto che meritavano.
Volli però sincerarmi di una cosa e mi rivolsi a Trull ed Oceiros in privato

@Trull + Oceiros

Spoiler

Siete così lontani come personalità ma così vicini per serietà.
Andrete ad un ballo se ho capito bene, una festa.. qualcosa di simile.
Non mi importa nulla della figura che faranno loro o cosa vorranno fare della loro vita, ma se Celeste e Seline ripeteranno quello che hanno fatto ieri sera si ripeterà una cosa che avete già visto ad Huruk-Rast, con grande probabilità.

Clint mi è parso troppo coinvolto in questa cosa, non so in che modo, non mi interessa.. e Zhuge mi è parso quantomeno "strano" nell'ultimo periodo
Mi rivolgo per questo motivo a voi.. mi interessa che torniate vivi. Ricordate queste mie parole

 

Edited by Fezza
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seline

Per la sua parte umana quella notte fu semplicemente un lungo incubo, uno dei tanti che ebbe quando era una semplice ragazzina all'interno della propria casa di Pescalia. In quella notte non si trovava alla Goffa Elocatrice, non stava intrattenendo sessualmente i clienti di quella locanda, non stava litigando o avvelenando con parole i suoi compagni di viaggio, piuttosto si trovava in un luogo completamente buio e circondato da voci, suoni di quei tentacoli che strusciavano e quei sussurri di una voce rotta, profonda, agghiacciante.
Si svegliò di soprassalto la mattina, poco prima che il gallo fece il proprio agguato a Zhuge, trovandosi praticamente tra le braccia dell'elocatrice. L'espressione divenne inizialmente confusa, non ricordando assolutamente nulla di ciò che era accaduto, prima di sentire un lieve mal di testa e una gran sete, segno dell'alcool ingerito la sera prima.
Mi sa che ho esagerato..
Ti sembra? Hai continuato a bere senza sosta.

Decise di non alzarsi immediatamente, piuttosto di avvicinarsi meglio all'elocatrice per rimanere in quella piacevole sensazione rilassante, l'ultimo giorno di tranquillità prima della loro partenza.. In effetti il giorno procedente non si era concluso con una certa quiete, ma la tiefling era completamente priva di ricordi. Dopo qualche altro minuto passato tra le braccia di Celeste, la tiefling decise di andare a smuovere la propria coda per accarezzare la schiena della giovane umana, prima di baciarla sulle labbra nel tentativo di svegliarla.
E' ora di svegliarsi.. Ho bisogno di un po' d'acqua.. Credo di aver bevuto troppo.
Mormorò per dare un ultimo abbraccio su quel letto e, quindi, separarsi dalla compagna per iniziare a prepararsi.

Una volta scesa in sala attese l'arrivo della colazione, mostrando una leggera nota maliconica sul volto nel non notare niente che fosse carne, accontentandosi così del cibo proposto dalla locanda e non potendo fare a meno di qualche occhiata rivolta nei suoi confronti da parte di qualche avventore... Associò il tutto al fatto della sua natura, delle sue corna e della sua coda o a qualche racconto che il padre di Celeste possa aver fatto sulla compagna della figlia, evitando così di farsi troppe domande e riprendendo con la propria colazione. Consumò una discreta quantità di latte per reintegrare i liquidi persi e farsi passare gli ultimi piccoli effetti postumi della sbornia.

Al momento dei saluti, Seline ebbe modo di concedere qualche parole di riguardo ad Alexis e Bjorn, mentre agli altri fece un lieve inchino in segno di saluto, mostrandosi stranamente un poco più sorridente in direzione di Chandra.

x Alexis

Spoiler

Cerca di rimanere in vita, Alexis.. Ho un debito da saldare con te per ciò che hai fatto a Celeste. Presta attenzione e.. Giusto per fartelo ricordare.
Estrasse qualcosa dalla borsa per porgerlo nella mano destra della sacerdotessa.
Questo oggetto è molto importante per me. E' appartenuto ad un'amica che non ho saputo tenere.. Non so bene quali sentimenti può provare attualmente nei miei confronti, ma per me questo anello rimane il simbolo di ciò che eravamo un tempo. Vorrei che lo tenessi tu per il momento, visto che sei diventata una persona particolarmente importante nella mia.. nella nostra vita.
Un lieve cenno della testa per poi salutarla.

x Bjorn

Spoiler

Si soffermò davanti al Kalashtar ad osservarlo in silenzio per qualche istante, imprimendo nella sua mente il volto di quell'uomo. Solo la coda della tiefling sembrava smuoversi in segno del suo nervosismo per quella situazione, ma infine le labbra permisero alla stregona di parlare.
E'.. Beh.. E' la prima volta che ci separiamo. Cioè sì.. Ci siamo separati, ma siamo rimasti sempre in un posto sicuro.. Insieme.
Mormorò per abbassare lo sguardo.
Ma prima o poi sapevo che sarebbe giunto un giorno simile.. Mi raccomando, bada a te stesso e mantieni la nostra promessa. Non puoi morire prima di me, qualsiasi cosa accada. D'accordo?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chandra

La barda scese di buon'ora a fare colazione, sopratutto per salutare Clint dato che sarebbe stata la prima missione per entrambi senza avere l'altro di fianco a coprirgli le spalle

Spoiler

Tranquillo amico mii, nessuna rabbia irrazionale e incontrollata: sono una fredda vendetta senza pietà. Non sarà di certo un non morto sadico e pedofilo la mia fine. Tu invece vedi di non fare strage di cuori a corte che abbiamo già diversi piccoli Conn...Draconis in giro! 

Vedendo poi la piccola tiefling scendere nella sala comune in ritardo e ancora rintronata dai bagordi della sera prima, Chandra le si avvicinò alle parole Abbiamo fatto bei sogni principessa? 

Per poi andale faccia a faccia guardandola dall'alto e aggiungendo a bassa voce: Non so che tipo di problema tu abbia e neanche mi interessa saperlo, ma vedi di tenere quella lingua biforcuta sotto controllo o la prossima volta te la faccio ingoiare. Alcool o non alcool. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lady Alexis Vrice

L'ultima notte in cui la compagnia era ancora insieme passo in maniera tutt'altro che semplice, e quando arrivò il nuovo giorno Alexis si mosse prestissimo, ben prima che alba sorgesse per cercare di andare di nuovo nella piccola chiesa dedicata al Radioso per pregare e chiedere la benedizione del suo Dio per le missioni che di fatto iniziavano oggi. Gli accadimenti della notte avevano turbato non poco i suoi pensieri e sperava che il gruppo riuscisse a portare a termine le missioni a loro affidategli. Pregò intensamente perché la grazia e la luce di Pelor illuminassero i loro futuri passi. Quando rientrò alla locanda stavano ancora tutti dormendo reduci dalla notte di bagordi e "scontri" che si erano avuti la sera prima. Alexis ormai in pace dopo aver pregato, diede una mano ad una stupita Eloisette a preparare la colazione per tutta la compagnia e poi con molta calma si mise ad aspettare gli altri mentre parlava con la cameriera e l'altro personale della locanda, che inizialmente titubanti ragguagliarono la chierica sugli accadimenti della sera prima, che Alexis occupandosi di Celeste si era persa. Quando ebbe un quadro della situazione alcuni dei dubbi che la preghiera era riuscita a scacciare, per un attimo si ripresentarono. Il canto di un gallo alquanto insolito segno il finire della notte e l'arrivo di un nuovo giorno, il giorno della separazione era infine giunto, alla spicciolata comparvero i componenti delle due squadre chiamate a separarsi oggi per due obbiettivi differenti e dopo la colazione iniziarono i saluti tra i vecchi compagni d'arme, le raccomandazioni e gli auguri. 

Anche la chierica fu avvicinata da qualcuno per delle raccomandazioni Clint si raccomando' di tener d'occhio Chandra e Bjorn a causa dei loro trascorsi contro il duca che li avrebbero portati a prendere troppo a cuore la situazione dimenticandosi la cautela che invece con un avversario così ostico andava tenuta in primo piano. 

@Clint

Spoiler

Clint non si preoccupi, vegliero' su di loro e farò tutto ciò che è in mio potere, in modo che i suoi amici tornino a casa, sani e salvi. Dopo un attimo di pausa, Prego per voi e per la vostra impresa, che la luce di Pelor illumini i vostri passi e vi protegga dall'oscurita'. Abbia cura di lei e dei suoi compagni, vi conosco da poco tempo ma siete già tutti nelle mie preghiere. 

Si avvicinò anche Seline che volle scambiare qualche parola di saluto con la chierica

@Seline

Spoiler

Seline non si deve preoccupare, non ho intenzione di diventare la serva di un duca vampiro, e prendendo in mano l'anello, lo accetto come un pegno, vedrò di riconsegnarglielo presto. Pregherò per entrambe perche ritornate sane e salve, un attimo di esitazione, e che il Radioso illumini i vostri passi. 

Infine Alexis salutò anche gli altri componenti dell'altra squadra benedicendo tutti in nome di Pelor e dicendo che li avrebbe ricordati nelle sue preghiere. 

Andò anche dal principe e dai suoi cavalieri per salutarli e benedirli

 

 

Edited by DarkLady
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Zhuge Liang

Il sentiero dinanzi

Durante la mattina, Liang compì le sue cerimonie quotidiane e si preparò a proseguire il viaggio. Ebbe l'occasione di salutare i compagni diretti nella misteriosa Latvia prima della partenza.

xBjorn

Spoiler

Ci salutiamo qui amico mio. Ancora una volta, ti saluto. Ti augurerei buona fortuna, ma non penso tu ne abbia bisogno: hai affrontato terrori e scelte terribili e hai superato tutto con coraggio e generosità. Arrivederci, Radningar Bjorn (guerriero veterano). Gli strinse l'avambraccio prima di un rapido inchino.

xTom Po

Spoiler

Saggio monaco, che la tua strada sia buona. Viaggiare apre la mente, e per un ricercatore della perfezione, non c'è modo migliore per espandere i propri orizzonti. Con un inchino il wu jen si accomiatò.

xChandra

Spoiler

Argentea Signora, siate cauta. Il nemico che avrete dinanzi è una creatura pericolosa. Non fatevi guidare dalla rabbia: avete molto da perdere, e molti soffrirebbero per la vostra caduta. Buona fortuna. Si inchinò con deferenza.

xAlexis

Spoiler

Pia Alexis, vi auguro buona fortuna. La creatura che dovrete affrontare è nata dall'oscurità, ed in essa è sovrana: chi meglio di una devota del Radioso Signore per contrastarla? Sorrise alla chierica. Abbiate cura degli altri e di voi stessa, sapiente signora. Si inchinò brevemente, prima di andarsene.

xGolban

Spoiler

Coraggioso guerriero, ci separiamo. Mi spiace di non aver avuto più tempo per conoscervi meglio, ma sono sicuro che ne avremo occasione in futuro. Siate risoluto e che il giudizio di St. Cuthbert vi accompagni. Dopo un inchino, l'orientale si allontanò.

xThorlum

Spoiler

Thorlum Senzacasta. Questo viaggio può essere per te l'occasione di redimerti, di alleggerire un poco il fardello di colpa che grava sulla tua schiena. Spero sinceramente che tu trovi saggezza e perdono in questo. Ti saluto, Primo dei Coscritti. Inchinandosi leggermente, l'arcanista salutò il nano.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bjorn Havardsson (Kalashtar Ardente)

La birra si fece sentire la mattina successiva: il guerriero si sveglió nella stanza con un forte mal di testa, certamente favorito dalla "gradevole" sveglia. Inizio a pensare che sia una maledizione... Bjorn si alzò per avvicinarsi alla finestra e aprirla giusto in tempo per vedere il gallo fuggire, che ringraziò per le sue numerose sveglie con un'elegante serie di improperi. 

Scese assieme agli altri per fare colazione, ringraziando Alexis con un sorriso quando la vide aiutare la locandiera a preparare la colazione per tutti. Dopo essersi rinfrescato e rigenerato si alzò per recarsi a preparare il suo equipaggiamento per la partenza. Si avvicinò quindi ai suoi compagni: era nuovamente giunto il momento dei saluti. Fece un inchino con il capo al principe, per poi avvicinarsi ai vari avventurieri per porgergli un cenno di commiato.

Celeste

Spoiler

Il saluto con l'elocatrice girovaga fu molto diverso da quello che aveva scambiato con gli altri. Dobbiamo parlare, Celeste. Disse guardandola truce, sapendo che avrebbe intuito la ragione Ieri ti sei divertita, a quanto vedo. E non te ne faccio uno colpa. È la tua natura: sei la solita bambina egoista che si riempie la bocca di vuote parole. Bjorn parlava con odio, sfogando sulla ragazza quanto era stato costretto a provare la sera prima Non so se ti ricordi quella promessa che mi hai fatto nei Fiordi, quando hai giurato che avresti fatto in modo che Seline fosse sempre felice. No, perché una ragazza che passa il pomeriggio a bere qualunque cosa le passi per le mani mi sembra tutto meno che allegra. Probabilmente non ricorderai nulla, ma io, Golban e Clint siamo dovuti intervenire per evitare che la p***ana la screditasse davanti a tutti: era in mezzo alla locanda a fare uno dei suoi soliti discorsi sul piacere del peccato, ha praticamente chiesto a tutta Primarosa di abusare del suo corpo. Lo sai che non sarebbe successo se l'avessi tenuta d'occhio? Chiese retoricamente alla ragazza, per poi concludere Dovrei ucciderti per ciò che hai fatto, ma ho riflettuto molto in questi mesi: la violenza non mi farebbe onore. Ti lascio sola con la tua vergogna: ricordati sempre cosa hai fatto alla donna che dichiari di amare, sarà questa la tua pena. 

Clint

Spoiler

Bjorn guardò l'adepto con un sorriso, prima di stringerlo un abbraccio fraterno per salutarlo. Vedi di stare attento a corte: un viso carino e delle parole gentili possono essere molto più pericolose di una spada. Lo mise in guardia ricordando la scarsa saggezza che il ragazzo aveva mostrato con in presenza del pubblico femminile. E, soprattutto, non aver paura ad affidarti agli altri. Ne avrai bisogno, visto ciò che dovrai fare. Concluse battendogli un paio di pacche sulla spalla, guardandolo empatico. 

Oceiros

Spoiler

Interesserebbe al sottoscritto, però. Rispose il guerriero sorridendo ad Oceiros. Ascharon verrà ridotto in poltiglia, ci vuole ben altro che un vampiro perverso a buttarmi giù. 

Seline

Spoiler

Non ricorda nulla, quindi... Meglio così. Tranquilla, Seline, vedrò di tornare indietro. Abbiamo superato situazioni ben più complesse, riusciremo a tornare vittoriosi anche questa volta. Disse guardando la ragazza con un sorriso, riflettendo su come quella situazione gli sembrasse strana. Celeste farà di tutto per proteggerti, vedi di fare lo stesso con lei. Sa essere testarda, quando vuole. 

Trull

Spoiler

Il guerriero si avvicinò al nanelfo per abbracciarlo fraternamente, sorridendo quando notó di non doversi più abbassare. Siete un gruppo omogeneo, Trull, ma c'è una sola persona tra di voi di cui mi fido senza alcuna remora: sei tu, amico mio. Disse lasciando la presa, concludendo quindi il suo saluto Forse non sarai il più abile a muoverti in una corte, ma avrai un compito ben più importante: sarai il loro collante, colui che li terrà insieme anche nelle situazioni più disperate, come hai fatto per tutti noi in più situazioni. Non perdere mai la fiducia in te stesso e vedrai che andrà tutto bene.

 

Zhuge

Spoiler

Ormai la stretta amichevole tra i due guerrieri era diventata una tradizione, anche se quella volta Bjorn venne chiamato con un titolo decisamente meno impegnativo. La fortuna serve al debole: ti auguro di essere forte, Zhuge, come hai sempre fatto, e di fronteggiare ogni pericolo con il coraggio e la saggezza che ti contraddistinguono. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Al termine dei saluti, il principe salì i gradini del primo dei loro carri Se tutto andrà bene ci rivedremo tra un paio di settimane al massimo disse Che gli dèi ce la mandino buona! su questo ultimo rito scaramantico gli avventurieri salirono sul carro, allontanandosi da Primarosa sotto lo sguardo dei curiosi e dei bambini. Quando la strada si biforcò, appena due chilometri a sud, le quattro carrozze si divisero, allontanandosi. Ancora una volta il gruppo doveva agire su due fronti.

Spoiler

Fine del Capitolo Quindici

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.