Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Il Barbaro e il Monaco

Articolo di Ben Petrisor, con Dan Dillion e F. Wesley Schneider - 15 Agosto 2019
Nota: le traduzioni dei nomi delle meccaniche citate in questo articolo sono non ufficiali.
Questa settimana due Classi, il Barbaro e il Monaco, scoprono nuove possibilità da playtestare. Il Barbaro riceve un nuovo Cammino Primordiale: il Cammino dell'Anima Selvaggia (Path of the Wild Soul). Nel frattempo il Monaco ottiene una nuova Tradizione Monastica: la Via del Sè Astrale (the Way of the Astral Self). Vi invitiamo a dare una lettura a queste Sottoclassi, a provarle in gioco e a farci sapere cosa ne pensate. Tenete d'occhio il sito di D&D per un nuovo sondaggio e fateci sapere in quest'ultimo cosa ne pensate dell'Arcani Rivelati di oggi.
Questo è Materiale da Playtest
Il materiale degli Arcani Rivelati è presentato allo scopo di effettuarne il playtesting e di stimolare la vostra immaginazione. Queste meccaniche di gioco sono ancora delle bozze, usabili nelle vostre campagne ma non ancora forgiate tramite playtest e iterazioni ripetute. Non sono ufficialmente parte del gioco. Per queste ragioni, il materiale presentato in questa rubrica non è legale per gli eventi del D&D Adventurers League.
Arcani rivelati: il barbaro e il monaco
Link all'articolo originale: https://dnd.wizards.com/articles/unearthed-arcana/barbarian-and-monk
Read more...

Intervista a Massimo Bianchini di Asmodee Italia su D&D 5e

Massimo Bianchini, Country Manager di Asmodee Italia e dal 1997 una delle principali teste dietro alla traduzione dei manuali di D&D, ha di recente rilasciato un'intervista al sito Tom's Hardware, grazie alla quale possiamo farci un'idea più chiara sul modo in cui la Asmodee Italia gestisce la localizzazione di D&D 5e in italiano e su cosa possiamo aspettarci per il prossimo futuro.
L'intera intervista è disponibile sul sito Tom's Hardware, mentre qui di seguito potrete trovare alcuni estratti riguardanti specificatamente D&D 5e.
Grazie a @Checco per la segnalazione.
 
In questa epoca di ritorno in auge del gioco di ruolo Asmodee si è “portata a casa” uno dei prodotti più noti e diffusi sul mercato: Dungeons & Dragons. Come sta andando la linea editoriale?
Sta andando molto bene, e anche Wizards of the Coast e Gale Force 9 sembrano molto contente di quanto stiamo sviluppando sul mercato. Non c’è la certezza assoluta, ma in base alle informazioni di cui siamo in possesso, l’italiano è la seconda lingua in cui vengono venduti più manuali al mondo (dopo ovviamente l’inglese)!
La domanda più “pressante” e diffusa nella community dei giocatori di D&D è: “quando esce il modulo X?” “qual è la linea editoriale per raggiungere le pubblicazioni USA?”. Cosa possiamo rispondere in merito? Wizards of The Coast ha “ingranato la quinta” nella velocità di lancio di prodotti… come riuscirete a stare al passo?
L’accelerazione da parte di Wizards of the Coast si è verificata nel corso dell’ultimo anno e al momento stiamo cercando delle contromisure per riuscire a stare al passo. L’idea iniziale era quella di seguire la schedule di uscite originale con l’inserimento in semi-contemporanea delle novità più importanti dell’anno. Ed effettivamente, almeno inizialmente, eravamo riusciti a recuperare “tempo”: la nostra frequenza di uscite era più alta rispetto a quella delle uscite americane.
Purtroppo ora non è più così: il successo world-wide di D&D ha dato un impulso pazzesco alle produzioni americane e stiamo cercando con tutte le nostre forze di tenere il ritmo. Occorre anche dire che alcuni accessori prodotti da Gale Force 9 (come gli schermi del DM dedicati alle campagne o le carte incantesimo, oggetti magici e dei mostri) sono produzioni aggiuntive che portano via risorse, e che vanno ad aggiungersi alla realizzazione dei manuali. (E bisogna anche aggiungere che il gioco da tavolo del Dungeon del Mago Folle, in uscita a fine anno, è andato in coda alla produzione: lo staff che se ne occupa, per ovvie esigenze di coerenza, è lo stesso).
Il discorso generale è che è molto difficile lavorare su prodotti in maniera che non presentino errori di traduzione, e come si può immaginare ciò porta via molto tempo. In ogni caso, pur essendo partiti in ritardo rispetto alle edizioni di altri paesi (Francia, Spagna o Germania, per nominarne qualcuno) siamo comunque in linea con il numero di uscite di questi ultimi.
Il mercato USA gode di numerose versioni “collector” dei vari volumi. Sarà possibile vedere qualcosa anche per il mercato italiano o i numeri attuali sono ancora lontani da permettere stampe di manuali in edizioni diverse?
Siamo in attesa, ormai da molti mesi, dell’autorizzazione alla pubblicazione di questi magnifici manuali “collector”, che sono molto richiesti e che speriamo prima o poi di riuscire a portare nei negozi.
D&D ricopre un posto particolare nella tua evoluzione sia di appassionato sia lavorativa. Da quanto segui il prodotto come “giocatore” e da quanto come “addetto ai lavori”? Quando hai saputo di avere “in casa” il gioco quali sono state le tue reazioni? Felicità o “terrore” per la fan base che avresti dovuto affrontare?
Considerando che il primo manuale che ho editato risale al 1997 (Manuale del Giocatore di AD&D Seconda Edizione) direi che la fase del “terrore” l’ho passata da un pezzo. Diciamo che per la Quinta Edizione ero un po’ preoccupato perché non avevo seguito molto le uscite in inglese dal 2014 in poi… Quando abbiamo ottenuto i diritti, nel 2017, ho dovuto rispolverare glossari e terminologie che non toccavo da molti anni (dal 2009, ultimo manuale che ho seguito per la Quarta Edizione), ma alla fin fine crediamo di avere svolto un buon lavoro.
Attualmente siamo arrivati alla sesta stampa, che consideriamo un bel traguardo! C’è da dire che ho curato solamente la pubblicazione del Manuale del Giocatore, per tutte le altre uscite mi sono avvalso di una mia collaboratrice storica molto in gamba, Chiara Battistini, che sta seguendo tutta la produzione, lavorando sulla traduzione di un’altra pietra miliare del settore, Fiorenzo Delle Rupi.
Quanto del tuo bagaglio culturale e di esperienza troviamo nella attuale versione del gioco? Ti sei “portato dal passato” qualche glossario o elemento che avete utilizzato per mantenere una coerenza con le vecchie edizioni?
Ho una cartella “Glossari” creata più o meno nel millennio scorso, che ho (abbiamo) utilizzato nel corso di tutte le edizioni. In origine, cercammo di mantenere coerenza con la vecchia scatola rossa di D&D, pubblicata da Editrice Giochi, come ad esempio il mitico Dardo Incantato.
In linea di massima abbiamo sempre cercato di mantenere il massimo della coerenza possibile tra un’edizione e l’altra, anche nei termini più ricercati. Per esempio, nella Guida degli Avventurieri alla Costa della Spada, di prossima uscita, i termini geografici sono esattamente gli stessi della scatola base di Forgotten Realms di AD&D Seconda Edizione, pubblicata più di vent’anni fa!
Attualmente Asmodee attraverso Gale Force 9 detiene i diritti per la pubblicazione dei manuali cartacei e non quelli PDF. Il mercato sempre più sembra richiedere la vendita in bundle o anche singola per le versioni digitali… se si aprisse la possibilità secondo te il mercato italiano sarebbe una piazza interessante per questa tipologia di distribuzione?
Devo dire che nutro forti dubbi in merito, da noi la pirateria è ancora ampiamente diffusa, anche se capisco che sarebbe molto comodo avere la versione in pdf dei manuali per facilità di consultazione durante le sessioni di gioco. C’è da dire che è un problema che non si pone, dal momento che questa non è una decisione che spetta ad Asmodee Italia ma bensì a Wizards of the Coast.
Qualche numero sulla vendita di D&D in Italia? Siamo rimasti alle 10.000 copie del Manuale del Giocatore, qualche aggiornamento?
Al checkpoint di metà luglio siamo arrivati a 14.000 copie, ma il periodo migliore dell’anno è da settembre in poi.

Fonte: https://www.tomshw.it/culturapop/asmodee-dungeons-dragons-e-giochi-di-ruolo-intervista-a-massimo-bianchini/
Read more...

Le prime Anteprime di Pathfinder 2e: diversi mostri, la scheda del PG e altro

Pathfinder 2e uscirà in lingua inglese l'1 Agosto 2019, ovvero all'incirca fra una settimana (come vi avevamo scritto in un articolo, invece, la versione italiana dovrebbe arrivare intorno all'Aprile del 2020). Per l'occasione, dunque, la Paizo ha deciso di mostrare alcune anteprime tratte dai due manuali base, il Core e il Bestiario: la scheda del PG, alcuni estratti dalle sezioni per il DM, e le statistiche del Goblin, dello Scheletro, del Gremlin, del Gogiteth, e di numerose altre creature.
Troverete le anteprime infondo all'articolo: per ingrandire le immagini cliccate su di esse. Due versioni ad alta definizione della Scheda del PG, tuttavia, una delle quali progettata appositamente per la stampa, sono disponibili ai seguenti link:
❚ Scheda del PG di Pathfinder 2e colorata
❚ Scheda del PG B/N pensata per la stampa
Per visionare, invece, diverse altre anteprime sui mostri di Pathfinder 2e rispetto a quelle pubblicate in questo articolo, potete visitare questa pagina del sito della Paizo (anche in questo caso, cliccate sulle immagini per ingrandirle).











Read more...

Keith Baker annuncia Project Raptor: un nuovo supplemento per Eberron

Keith Baker, originale ideatore di Eberron, ha annunciato l'intenzione di rilasciare su DMs Guild un supplemento pensato per espandere l'ambientazione per la 5a Edizione di D&D. All'interno di Project Raptor (Progetto Raptor), infatti, nome che al momento identifica questo misterioso nuovo manuale, l'autore vuole sviluppare il mondo di Eberron, andando a presentare regioni mai esplorate fino ad ora. Il supplemento è previsto per la fine del 2019.
Qui di seguito potete trovare la traduzione dell'annuncio ufficiale:
Sempre nella pagina dell'annuncio Keith Baker aggiunge:

Read more...

Pausa Estiva degli Articoli

Vi annunciamo che visto l'arrivo dell'estate le rubriche regolari di articoli e news che vi vengono presentati dalla D'L saranno sospesi fino a Settembre, così da dare allo Staff possibilità di godersi delle meritate vacanze.
Una buona estate e buon gioco a tutti quanti.
Lo Staff D'L.
Read more...
Bomba

Capitolo Sette - Oltre la coltre, verso le vette

Recommended Posts

Chandra 

La situaziine col pappone sembrava apparentemente sotto controllo con Seline che trattava sul prezzo per acquistarle, Celeste che passando aveva lasciato sacchi d'oro a terra per non si sa quale motivo, Thorlum che minacciava il protettore martello in mano ed il drago a supervisionare involontariamente che la questione si risolvesse al meglio.

Chandra vedendo che Tonum e Celeste si erano gettati come furie nel vicolo e ritenendo la situazione prostitute sotto controllo, seguì Flurio fino all'imbocco della strada: vide il chierico che stava avendo la meglio su quella che sembrava la versione demoniaca di Celeste con tentacoli e protuberanze che nulla avevano di umano. Fortunatamente ebbe la meglio sulla bestia che si tramutò velocemente nella ragazza dai capelli bianchi svenuta a terra. 

Chandra restò paralizzata dal terrore lontana dallo scontro e non osò avvicinarsi neanche quando Tonum iniziò a sanare le ferite di Celeste con la magia, nè quando iniziarono a parlare e poi a piangere abbracciati: aspettò che tornassero sulla via principale con le facce sconvolte e quando si avvicinarono si decise a parlare al chierico: Cosa diavolo erano quei tentacoli sulla schiena di Celeste? E perché ti ha aggredito? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Clint Connor

Clint, vedendo riemergere i compagni dal vicolo, con la situazione prostitute ed Emercuryadar apparentemente risolta, ebbe modo di notare l'imbarazzo del suo amico Nano ed intervenne: "Mia Dame, credo che il buon ser Trull abbia ragione. Avviamoci, se Vi aggrada. 

Emercuryadar, visto che alle tue curiosità troveremo altre, più consone risposte ( considerata anche la tua età...), che ne diresti di aggregarti a noi? Immagino tu stia per vedere un altro... interessante... scorcio di umanità".

Diede il braccio destro ad Ariabel, a suo desiderio: nonostante ľirriconoscibile aspetto della donna, in fondo, nulla lo avrebbe svincolato dal suo giuramento. 

Perse solo un istante a contemplare il capannello tra Chandra e chi usciva dal vicolo, con Celeste apparentemente priva di forze in braccio a Tonum. Di nuovo, Clint si trovò a porsi delle domande cui non poteva rispondere in quel frangente. 

Edited by Ghal Maraz

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oceiros

In nanico a @SassoMuschioso @PietroD

Spoiler

<<Lungo tempo che non ho il piacere di incontrare un nano ed il destino me ne fa incontrare ben tre! Sono assai fortunato oggi. Spero di non star offendendo troppo le vostre orecchie, sono un poco arrugginito.>> 

Dopo aver parlato un poco in nanico ( in maniera alquanto irreprensibile), Oceiros si mise sulla porta della taverna, per facilitare il passaggio al suo interno.  

Rimase un poco incuriosito dalle diverse persone, etnie e razze presenti, prima che gli si aprisse un sorrisetto sardonico sulla bocca e parlasse verso @PietroD

<<Quindi il vostro amico Tom è un eccellente amanuense?>> disse trattenendo una risata. <<Scusate la battuta idiota, è troppo tempo che non sto in compagnia di una compagnia così...numerosa diciamo. Sarei persino curioso si sapere quale sia lo stile di combattimento che praticate, Maestro Po.>> disse verso il felide.

Salutò tutti in maniera alquanto educata e forse un poco esagerata, ma non sembrava lo facesse per presa di giro ma forse consumata istrionicitá. Ad osservarlo bene sembrava alquanto eccitato. Soltanto quando passarono Bjorn e Seline ebbe un leggero cambio di espressione, come fosse nostalgico ed un poco triste.

Si trattenne poi un attimo a vedere @ilmena con una ragazza svenuta e visto i segni del pianto non rispose al saluto ma aprì più la porta per far passare entrambi.  

Chiuse così la fila, dando una occhiata fuori, dove si era scatenato un poco di caos qualche istante prima. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Flurio Pascolari (umano cavaliere)

Quando Tonum si avviò verso la locanda con Celeste in braccio, mentre frattanto gli altri stavano entrando a loro volta, Flurio affiancando in arcione il chierico e sporgendosi verso di lui gli bisbigliò: (Tonum&Celeste)

Spoiler

"È forse il caso che prendiate subito una stanza per voi. Così da far riposare Celeste e permettervi di parlare fra voi. A dirla tutta avrei urgenza di parlare anche io con voi dopo quanto appena avvenuto, ovviamente una stanza dovrebbe darci tutta la discrezione che una situazione così delicata necessita. Vi prego di accordarmi questo favore." disse a Tonum per poi finire rivolgendosi ad entrambi.

 

Edited by Pyros88

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tonum Almeni (umano, chr/tem)

Fulminai con lo sguardo sia Flurio sia Chandra, quando si affiancarono asfissianti a me e Celeste mentre ci avvicinavamo alla locanda.

Ma lo vedete in che condizione è, per gli dei? Non avete un briciolo di tatto?! 
Celeste ha avuto alcuni problemi, ma ora sta bene. E' molto, molto stanca ora, rimanderemo la discussione a un' altra volta. Comunque non preoccupatevi, è tutto risolto.

Quanto vorrei che fosse così... ma ora non è il momento. Cosa mi inventerò, poi?

Accelerai il passo per tentare di distanziare i due compagni, mentre domandavo all'elocatrice.
Te la senti di entrare? Vuoi che chiedo una camera e ti ci porto? 

Edited by ilmena
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chandra 

Alcuni problemi? Quella cosa con i tentacoli era molto piú di "alcuni problemi". La barda si mise in mezzo tra la coppia e la locanda decisa a fermarli per parlare a quattr'occhi: Tu non la porti quella cosa in mezzo al resto del gruppo. E adesso vedi di rispondere alla domanda. 

Cosa. Caxxo. Era? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Flurio Pascolari (umano cavaliere)

Flurio vedeva chiaramente quanto fosse stanca Celeste, ed anche Tonum dopotutto, ma quello che aveva visto gli sembrava una faccenda della massima urgenza e che avrebbe visto, se non Celeste, almeno Tonum dare subito delle spiegazioni e garanzie che fosse davvero tutto finito, lì in quel vicolo. Volle fidarsi del chierico e lasciare che i due riposassero, bastava che stessero lontano dal tavolo, per precauzione più che per malfidenza.

Vedendo Chandra frapporsi fra di loro e la locanda e non avendo altre ragioni per fermarli, smontò e le disse: "Io bado ai cavalli di tutti. Pare un luogo dove se lasci un cavallo incustodito anche solo per qualche attimo, te lo rubano o come minimo gli sfilano i ferri dagli zoccoli e lo mettono sopra quattro mattoni."

Edited by Pyros88
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

8Chandra 

Cavalli? Hai visto quei tentacoli e tu pensi ai cavalli? 

Chandra guardò sconvolta Flurio come se dei tentacoli fossero usciti anche dalla sua di schiena. 

Dei tentacoli sono appena usciti dalla schiena di Celeste tentando di ammazzare Tonum e tu parli di ladri di cavalli? Cosa diavolo sta succedendo qui? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tom Po (Monaco felinide)

Rimasi solo con Trull, apparentemente.
Poco male, sapeva il da farsi e capii che quella era la Vedra che avremmo dovuto incontrare.
Mi inchinai leggermente verso la nana quando venni presentato e lo stesso feci nei confronti del ragazzo al suo fianco che mi rivolse parola ..non saprei se definirmi amico di Trull, sicuramente abbiamo affrontato un gran pericolo assieme, e nei momenti di pericolo si rafforzano alcuni sentimenti tra i quali l'amicizia, tuttavia credo di non aver cercato di consolidare quel tipo di rapporto. Credo di poter invece definire Trull come un alleato dal valore molto alto, una sicurezza.. alla stregua di una solida roccia che sempre c'è stata, c'è, e ci sarà.
Persi brevemente la concentrazione del discorso quando vidi che la nana entrò in locanda, seguita dall'altro felinide. 
Cercai un contatto, ma non lo trovai in quel momento. Si vede non era il momento giusto. Tempo al tempo, non avevo fretta.

Mi inchinai nuovamente verso Oceiros e continuai: chiedo scusa, mi sono perso in pensieri. Non ho uno stile e non sono un Maestro. Sono solo Tom Po.

Per fortuna, o per il caso.. il mio imbarazzo venne interrotto dalla scena di Celeste e Tonum, sulla quale Chandra sembrava aver molto da dire. 
Non capii minimamente a cosa si stava riferendo, ma immaginai che la situazione sarebbe dovuta essere risolta data la risolutezza della barda.
Rimasi ad ascoltare, incuriosito.

@DESCRIZIONE & IMMAGINE PER ZELLOS

Spoiler

Una veste sui toni del giallo e terra ricopre gran parte del suo corpo: gambe e braccia sono cinte da bendature in cordame molto sottile, quasi come delle porzioni di tessuto da chierico per i medicamenti, rispettivamente dall'inizio dei polsi fino ai gomiti e da poco sopra le caviglie fino a poco sotto le ginocchia.
Alla cintola la veste è tenuta adesa al corpo - del quale si percepisce la definita muscolatura - da una cintura dello stesso materiale con il quale sono fatte le bendature alle braccia e tibie.
Mentre all'altezza dei piedi la veste, che ricade rigonfia con un movimento sinuoso sulle caviglie, fa intravedere delle calzature di povera e modesta fattura, come quelle usate dai contadini che raccolgono il riso nelle pianure.
Il copricapo lascia intravedere solamente il naso e gli spigoli vivi degli zigomi poichè il collo è coperto da uno strano colletto alto che par cucito alla veste, il quale arriva fino a fin sopra la mascella; gli occhi, se non da uno sguardo dal basso come quello di un bambino, non sono osservabili a meno che il monaco non alzi la testa verso l'alto. 

In definitiva potrebbe sembrare un contadino appena arrivato città, solo che non porta con sè nessuno zaino nè borsa da cintola. Nessun orpello nè bastone per camminare. Nulla di nulla.
Un senza dimora è quel che è più plausibile.

http://it.tinypic.com/view.php?pic=28roz11&amp;s=9#.XA7H9XRKhPY

 

Edited by Fezza
EDIT Descrizione per Zellos

Share this post


Link to post
Share on other sites

Clint Connor

Udendo ora chiaramente le parole di Chandra, Clint si affrettò ad accompagnare Ariabel dentro la locanda, invitando Emercuryadar a fare lo stesso. Con urgenza. 

"Chandra! Non so cos'è successo, ma qui siamo esposti... devo portare la Dame dentro... 

Tonum, maledizione! Niente giochi e niente segreti!", sibiló, mentre si assicurava che la stanza fosse sicura ed entrava a sua volta. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Flurio Pascolari (umano cavaliere)

"Chandra abbassa la voce, per l'amor del cielo! Mi fido di Tonum, se dice che adesso non c'è pericolo allora è così e sono sicuro che abbia tenuto di riserva degli incanti da lanciare su Celeste nel caso che il problema si ripresentasse, inaspettatamente, per renderla inoffensiva." dico a Chandra senza scompormi di fronte alla sua reazione stranita.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chandra 

Anche io mi fido di Tonum: è per questo che ancira non ha una lama in gola, ma è meglio che spieghi immediatamente quello che è appena successo, perché non è nè normale, nè ammissibile, come d'altra parte il tuo di comportamento. 

Per quello che so potrebbe benissimo essere un demone che ha posseduto Celeste e Tonum che sta parlando dicendo che va tutto bene, solo per sgozzarci nella locanda. 

 

Serve chiarezza, e serve qui e subito

Share this post


Link to post
Share on other sites

Celeste(Umana Elocatrice) 

Nel Vicolo

L'orologio? Che fine ha fatto? Celeste alzò lo sguardo vedendo il giovane mettere via dentro alla borsa quello che restava del marchingegno. Ah si è rotto... Capisco... Disse mordendosi il labbro inferiore.  Non fa nulla, è solo un oggetto... Non perderò i miei ricordi solo perché si è rotto. Quando Tonum cercò di consolarla Celeste chiuse gli occhi e si mise una mano davanti ad essi. Per non vedere... Per non fare vedere... Alla fine Tonum ero io... Diavolo o non diavolo la mano che impugnava la mia arma era la mia... Non di altri... Se mi sono ridotta in questo stato è perché sono debole ed ho paura... È così che si è approfittata di me... Non prenderti delle colpe... Non ne hai... Si sbagliava il diavolo... Sei stato il mio salvatore... Tonum prese in braccio la ragazza, la quale non riusciva neanche a manifestare i suoi poteri per poter alleggerire il fardello del ragazzo. Tonum... Va bene andiamo... Fammi solo... Fammi solo... Chiudere gli occhi... 

Fuori dalla locanda con TUTTO il gruppo.

Passò qualche minuto prima che la ragazza si risvegliasse. Ed il risveglio si rivelò essere più complicato del previsto. Era ancora tra le braccia di Tonum ed all'entrata di una locanda. Davanti a lei in prima fila Chandra e Flurio che la bloccavano, poi qualche altro fuori assieme ai presenti, mentre qualcun'altro guardava al riparo dentro la locanda... Chi manteneva un'aria di indifferente interesse, chi commentava da dietro, chi la guardava con disprezzo e paura, chi osservava pur conoscendo la verità... Qualcuno di loro l'aveva vista in quella forma... Altri invece stavano aspettando di sapere... Chandra attaccò per prima... P-posso... P-posso... S-piegare... Ti prego... Abbassa la voce... Disse con quella poca voce che gli era rimasta in corpo, il quale ancora non rispondeva pienamente alla ragazza. Il cuore le batteva forte... No... Sta succedendo di nuovo. Arriveranno anche loro... Uh? No? Il diavolo è stato davvero allontanato? Negatività... Ha davvero deciso di non uscire più... Anche in questa situazione? Sono sola... Sola a guidare Celeste...

La mazzata peggiore fu quando Chandra diede della cosa a Celeste... Aveva paura... Come biasimarla... Chi non ne avrebbe... Dopo aver visto una manifestazione simile... In quell'istante Celeste si ricordò dei giorni passati ai Fiordi, dopo la penultima manifestazione del Diavolo. Quel giorno aveva dato spettacolo, uccidendo tutti i suoi ex compagni, incolpandoli della morte del suo precedente amore. Fu un miracolo che riuscì a fuggire dalla zona abitata senza morire. Ma mai si dimenticherà gli insulti. Le additazioni di qualcosa che era e non era lei... Se non fosse stato per questo gruppo... Celeste avrebbe terminato i suoi giorni con il proprio pugnale conficcato in gola... Pensava di essersi riscattata... Ma il diavolo non dorme mai... 

Ok... Sta volta... Voglio fare un passo in avanti... Pronta Celeste? La ragazza che dopo quelle parole aveva assunto uno sguardo impaurito si asciugò le lacrime. Celeste chiese a Tonum di farla scendere. Grazie alla sua Autoipnosi raccolse i suoi ultimi grammi di magia solo per reggersi in piedi. Con un occhio mezzo chiuso, per via dei colpi subiti ed uno aperto, uno sguardo rassegnato all'inevitabile di ciò che accadrà. Cercò con lo sguardo i suoi compagni, i suoi amici, i suoi amori più cari tra tutti loro. Decise quindi chiedere alla barda l'ultima conferma. Se vorrai ascoltare ti dirò con le mie labbra cosa sono... 

 

Edited by Organo84

Share this post


Link to post
Share on other sites

Flurio Pascolari (umano cavaliere)

"Vuoi chiarezza? Valla a chiedere a Seline. Dietro a tutto questo casino c'è lei, ne sono sicuro! E' da Bottepiena che questi due e gli altri due piccioncini sono strani, dall'oggi al domani e hanno pernottato nella stessa locanda. Questa situazione è conseguenza di quello che è accaduto in quel momento., stanne certa. Chandra vedi di mantenere il sangue freddo; sono Celeste e Tonum, abbiamo combattuto Azariaxis assieme. E ad ogni modo non penso che Celeste o lei assieme a Tonum possano risultare una minaccia maggiore del drago nel caso dovessimo ricorrere a misure estreme. E la mia reazione è semplicemente ponderata e fredda; un guerriero deve essere questo, Chandra. In battaglia, quando comandi degli uomini, quando le loro vite dipendono da te e dalle tue decisioni, impari a ragionare a dover mente fredda anche nei contesti più violenti."

Edited by Pyros88
  • Haha 1
  • Sad 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chandra 

Siamo tutt'orecchi... "Celeste" - disse la barda con voce ferma, mano prudentemente vicina all'elsa della spada e occhi che incrociavano lo sguardo di Emercuryadar

Share this post


Link to post
Share on other sites

Zhuge Liang

La collutazione nel vicolo attirò l'attenzione del mago orientale, come anche le parole di Chandra e Flurio. Tentacoli? Chiese, prima di avvicinarsi a Celeste, sorretta dalle braccia di Tonum, per controllarne le condizioni. Se è così, la faccenda è seria. Tonum, io e te dobbiamo parlare. Lady Chandra, vi prego di usare logica e buon senso, aggiunse osservando la real consorte. Celeste sembra molto provata, dobbiamo farla stendere. Se fosse veramente un demone a possedere sia lei che il nostro buon chierico, perché tenterebbe di portarci dentro la locanda per tentare di ucciderci? Non sembra essersi fatta problemi ad assalire in mezzo alla via altre persone: una scena del genere non si vede tutti i giorni, e sono sicuro che non lascerà indifferenti gli "onesti" abitanti di questo "pittoresco" borgo. Proseguì indicando il vicolo, il selciato imbrattato di sangue e resti umanoidi. Certamente urgono chiarimenti, e non da parte di una sola persona... Liang guardò per un attimo Flurio, come a confermare qualcosa ...Ma prima ci toglieremo dalla strada, meglio sarà. Dopo di voi, Dame. Con espressione seria, fece cenno a Chandra di entrare nello stabile.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chandra 

La barda si girò fulminando Zhuge con lo sguardo per l'intromissione: Non metterò a rischio la vita di nessuno presente lí dentro facendo entrare quella cosa. Se vuole entrare è meglio che spieghi immediatamente quello che è successo, o che passi sul mio freddo corpo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Flurio Pascolari (umano cavaliere)

"Smettila di chiamarla cosa. Ha un nome e lo conosci bene. Abbi un po' più di garbo." disse Flurio, tagliente, infastidito dal tono e dai modi con cui si rivolgeva a Celeste.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ariabel ( elfa barda, signora delle maschere)

Ariabel rispose affermativamente alla  richiesta di Liang: mi farebbe piacere. Poi diede il braccio a Clint e  sorrise ma, a causa della maschera che indossava, temette di spaventare il prode cavaliere: finalmente un gentiluomo, disse vedendolo tentennare  ma non cedere, merce rara in questi posti.  Fece quindi cenno ad Emercuryadar di precederla d'un passo e lo segui'.

La baraonda all'ingresso le fece sollevare gli occhioni  verso il suo cavalier servente: Clint per favore porta una sedia a Celeste perche' possa accomodarsi per spiegarci tutto, io intanto andro' a prenderle un bicchiere d'acqua. Chandra non demorde ma non per questo si puo' lasciar soffrire una nostra amica.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Clint Connor

"Come desiderate, mia Dame, ma non sono sicuro che Tonum gradisca metterla a terra... e forse non è nemmeno sicuro", disse Clint, pur facendo comunque quanto domandatogli.

"Se la Contessa Consorte non demorde, avrà la sue buone ragioni, d'altronde...".

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.