Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Scopriamo gli Old School Essentials e Dolmenwood

Articolo di Charles Dunwoody del 04 Luglio
Garvin Norman ha fondato la Necrotic Gnome per produrre regole, avventure e ambientazioni per D&D Basic/Expert. Ha iniziato a giocare a D&D da bambino negli anni '80 ed è tornato a giocare da adulto con D&D 4E e Pathfinder. Dato che D&D Basic non ha regole per ogni cosa, richiede delle discussioni tra i giocatori e il DM, cosa che Gavin apprezza. Invece di tirare per cercare le trappole i giocatori descrivono cosa e dove stiano cercando, un altro aspetto che gradisce. Ha quindi deciso che vuole tornare a giocare con un sistema più semplice e più "aperto".

Anche se Gavin usa le regole basilari di Basic D&D così come sono scritte, adora creare classi, oggetti magici, incantesimi e mostri. Il suo primo lavoro pubblicato, il The Complete Vivimancer, è una classe che modifica i corpi per i propri fini. La sua passione per la creazione lo ha portato al suo primo Kickstarter, dove offre le regole di Basic/Expert non solo come un manuale rilegato, ma anche in cinque volumi separati. Mano a mano che la Necrotic Gnome pubblicherà altro materiale, le classi potranno essere scambiate con quelle vecchie o mischiate insieme. Le altre regole possono essere tranquillamente tolte od aggiunte. La modularità degli Old-School Essentials è fondamentale per il suo continuo sviluppo.
Gli Old-School Essentials, sviluppati e discussi con impegno nel blog della Necrotic Gnome, sono stati creati partendo dai B/X Essentials, una diretta riproduzione delle regole originali del 1981. Old-School Essentials include varie coppie di pagine con regole correlate, così che il manuale possa essere aperto e messo sul tavolo dando al DM tutto ciò di cui avrà bisogno.
Altri nuovi manuali sono già in fase di sviluppo, con classi e incantesimi da Advanced D&D 1E che stanno venendo convertite agli Old-School Essentials e altre regole in cantiere. Inoltre, Gavin ha creato un'ambientazione chiamata Dolmenwood in una serie di riviste.
Un eccitante novità è che Dolmenwood verrà rilasciata sia per gli Old-School Essentials che per D&D 5E. Il suo secondo Kickstarter riguarderà un manuale sull'ambientazione, con dettagli sulla storia e sul background e con 184 "esagoni" descritti (probabilmente espansi in un secondo libro). Un manuale del giocatore e uno dei mostri verranno pubblicati di lì a breve. Dolmenwood può anche essere inserita come luogo in un'ambientazione già esistente.
Un mondo composto da varie fiabe frammentate e mischiate, Dolmenwood unisce il raccapricciante, il bizzarro e lo psichedelico in una sorta di pozione stregata che viene rovesciata su una foresta piena di miti. Questo strano bosco arcano è la casa di signori ultraterreni degli elfi, di animali parlanti e di streghe volanti dotate di magie in grado di catturare i viandanti innocenti che passano nella foresta.
Dolmenwood è stata descritta solo in delle riviste ed avventure fino ad ora, ma il futuro manuale riceverà il "trattamento deluxe". Gavin si è posto come obiettivo di avere delle illustrazioni a colori per ogni mostro che sarà presentato nell'eventuale bestiario.
Galvin ha pianificato di sviluppare parallelamente le nuove regole per gli Old-School Essentials mentre lavora su Dolmenwood. Sta lavorando a delle regole post-apocalittiche, su mostri avanzati e tesori, su delle avventure e si sta mettendo d'accordo con i produttori di terze parti per il loro sviluppo. 
Gavin ha detto che tutte le edizioni di D&D hanno il loro fascino, i loro pro e le loro particolarità. Vale la pena provarle tutte, facendo tesoro delle differenti esperienze che possono offrire all'interno del mondo dei giochi di ruolo fantasy. E spera che i giocatori delle nuove edizioni di D&D provino le atmosfere delle origini con gli Old-School Essentials.
Gavin consiglia questo prodotto proprio ai giocatori di D&D 5E e Pathfinder, per capire come fosse giocare con le prime edizioni del gioco, pur mantenendo un aspetto moderno e un lavoro attento di editing. Ha un forte rispetto per le nuove edizioni di D&D, ma non per questo ignora quelle più vecchie. Vuole incoraggiare i giocatori a provare uno stile più rilassato e a parlare e disquisire con i propri DM, mentre il mondo viene esplorato con l'improvvisazione e le descrizioni.
Link all'articolo originale: https://www.enworld.org/forum/content.php?6305-Gavin-Norman-Necrotic-Gnome-Talks-Old-School-Essentials-and-D-D-5E-Dolmenwood
Read more...

Le votazione per gli ENnies 2019 sono iniziate!

Articolo di Morrus del 10 Luglio
Ora potete votare i vostri editori, Giudici e prodotti preferiti per gli ENnies Awards 2019! La piattaforma di voto è stata aperta e sarà funzionante fino alle 05 di mattina del 22 Luglio

"Vi ricordiamo che seguiamo la regola "Una persona un voto" ed è fondamentale che questo principio venga rispettato. Se avete già votato per un prodotto e/o giudice, vi preghiamo di non farlo nuovamente. Vi preghiamo inoltre di non chiedere ad altre persone di votare più volte per migliorare i risultati di un prodotto o giudice. Inoltre, gli editori che supportano o umiliano pubblicamente tramite campagne online, su social e/o email durante il periodo delle nomination e delle votazioni non potranno vedere i loro prodotti scelti come premi per quell'anno. Questo include, ma non è limitato a, gli account ufficiali delle compagnie e dei gestori delle stesse.
Buona fortuna a tutti i nominati!
Non vediamo l'ora di annunciare i vincitori durante il Gen Con, il 02 di Agosto alla Union Station di Indianapolis (Indiana). Per tutti coloro che non potranno esserci, l'evento sarà disponibile come streaming dal vivo!"
Potete votare qui. E invece trovate qui la lista completa dei candidati.
Link all'articolo originale: https://www.enworld.org/forum/content.php?6464-Voting-for-2019-ENnies-Is-Live!
Read more...

Secondo La WotC Ad Oggi 40 Milioni Di Persone Hanno Giocato A D&D

Articolo di J.R. Zambrano del 10 Luglio 2019
Quaranta milioni di persone come voi sono là fuori, a fare tiri salvezza, salvare regni e più in generale a divertirsi, questo secondo un recente articolo di Bloomberg.
D&D è grande, ma non avevamo idea che fosse così immenso. Dei dati rivelati di recente da Bloomberg [un importante sito di analisi e distribuzione dati sui mercati ecomici, NdT] rivelano che dal 1974 circa 40 milioni di persone hanno giocato a D&D (e alcuni di loro sono DM professionisti, che è tutt'altra cosa), e che circa 9 milioni di persone guardano giochi in streaming. Questi dati vengono gentilmente concessi dalla WotC, che si mantiene sulla cresta dell’onda grazie a D&D e al suo picchi di popolarità più alto che mai.

Se mi aveste detto nell’epoca d’oro della 3.x che le persone non si sarebbero solamente sedute per guardare altre persone giocare a D&D, ma che avrebbe avuto un pubblico grande quanto alcune serie televisive (certo delle serie minori, ma comunque) non vi avrei creduto ... Eppure eccoci qui, in un mondo di quaranta milioni di giocatori di Dungeons and Dragons. È un bel numero.
Da Bloomberg

La Wizards è una sussidiaria di Hasbro Inc. dal 1999. Stewart afferma che le vendite della quinta edizione del gioco, che è stata pubblicata per la prima volta nel 2014, sono aumentate del 41% nel 2017 rispetto all'anno precedente, e sono aumentate del 52% nel 2018, l’anno che misura il più alto numero di vendite del gioco. Secondo la Wizards, circa 40 milioni di persone hanno giocato al gioco dal 1974. Mentre Dungeons & Dragons non ha dominato il mondo degli e-sport come, ad esempio Overwatch, gli streaming di D&D sono un mercato in crescita – e un modo per attirare nuovi giocatori. Nel 2017, 9 milioni di persone hanno visto altri giocare a D&D su Twitch, immergendosi nel mondo di gioco senza dover mai prendere un dado o lanciare un incantesimo.
È un futuro quasi incredibile quello nel quale ci stiamo gettando a capofitto. Il vero trucco sarà capire come mantenere interessati così tanti giocatori e come costruire una community sulla base di questo successo - ma pare che là fuori ci siano in cantiere un gran numero di streaming ed eventi.
Buone Avventure Là Fuori!
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/07/40-million-people-play-dd-according-to-wotc.html
Read more...

Apparentemente esiste una Bibbia segreta che contiene vari segreti su D&D

Articolo di J.R. Zambrano del 08 Luglio 2019
Da qualche parte nei meandri dell’edificio della Wizards of the Coast (o almeno in quelli della sua architettura server), giace nascosta una bibbia segreta di storie ed informazioni che contiene le risposte a domande sia magiche che mondane, domande che potrebbero non essere mai poste e risposte che potrebbero non essere mai date. O quanto meno questa dovrebbe essere la storia stando ad una recente intervista concessa a Polygon in merito a Baldur’s Gate 3, imminente GDR per computer in sviluppo presso Larian Studios. Durante l’intervista Swen Vincke, fondatore di Larian, si è lasciato sfuggire questa informazione sui retroscena segreti di D&D:
“Hanno questa piccola cosa che non divulgano” Vincke ha detto riferendosi agli editori di D&D presso la Wizards of the Coast. Pare che si sia subito pentito di aver sollevato la questione. “È decisamente interessante […] Loro… Hanno molti più dettagli su tutto ciò che sta accadendo nel mondo e, non appena abbiamo iniziato a scoprire che esisteva…”

Ovviamente questo libro segreto sulla lore è solamente uno dei pochi dettagli confermati in questa intervista, altri punti più rilevanti e decisamente più dimostrabili includono il fatto che Baldur’s Gate 3 non sarà un sequel dei giochi originali della serie di Baldur’s Gate, ma sarà invece un seguito dell’imminente Baldur’s Gate: Descent into Avernus, e il fatto che gli eventi narrati nel gioco si svolgeranno 100 anni dopo la fine degli eventi narrati in Descent into Avernus.

Ma basta dati chiari e rilevanti, torniamo a cercare indizi su cosa potrebbe nascondersi nel libro dei segreti di D&D. Abbiamo già potuto cogliere degli accenni all’esistenza di una storia dalla portata decisamente più ampia che si dirama nelle varie avventure di D&D. Potete trovare degli strani obelischi neri in ciascuna delle grandi avventure fino ad ora pubblicate, così come potete seguire la saga attualmente in corso di Artus Cimber e dell’Anello dell’Inverno. Ma verso cosa sta puntando tutto questo? Beh, stando all’intervista, verso alcuni punti abbastanza confusi:
Naturalmente ci sono personaggi potenti in tutta la narrativa di D&D. I più potenti tra questi, gli dei ad esempio, compaiono in pressoché tutte le incarnazioni del gioco. Ma potrebbero anche non sapere ciò che non sanno, poiché la struttura del mondo stesso potrebbe aiutare a creare determinati punti ciechi all’interno dell’universo del gioco. “Orcus, in teoria, compare in ogni ambientazione. Eccetto nel caso in cui non lo faccia. Per cui avete questa cosa interessante; Orcus è cosciente di tutti questi mondi, eccetto di quelli dei quali non è a conoscenza.”
La premessa posta è interessante. Il mondo stesso potrebbe lasciar intendere che gli dei non sono totalmente onniscienti. Ma poi in un certo senso esita affermando quanto segue “Orcus compare in ogni ambientazione eccetto che per quelle in cui non lo fa, il che significa che le conosce tutte, eccetto quelle che non conosce, e COSA SIGNIFICA QUESTO” che sembra essere pensata come rivelazione stupefacente, ma che pare semplicemente buon senso.

Suggerisce il fatto che esiste una meta-continuità che lega insieme tutte le precedenti incarnazioni di D&D, ma sa anche di fumo negli occhi e vaghezza simili al finale di Lost. Specialmente perché secondo l’articolo “esistono cose che non pubblichiamo.” Non le pubblicano perché sono prive di senso? Oppure perché non hanno impatto sul gioco? Ma messe da parte queste bizzarre opinioni su Orcus, sembra che ci siano dei segreti ancora da scoprire nell’ambientazione.
Risposte a come si dirama la linea temporale, a come gli eventi nei Reami abbiano un impatto e delle conseguenze, così come su quale sia effettivamente la storia generale del gioco si trovano da qualche parte in questo libro. E sebbene potrebbero non essere mai rivelate, dietro ogni cosa esiste una coerenza interna.
Quali segreti avete scoperto in merito a D&D?
Link all’articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/07/apparently-theres-a-secret-dd-lore-bible.html
Read more...

Adesso su Kickstarter #13: Spie nella 5e

Articolo di Morrus del 02 Luglio
Lo spionaggio è stato aggiunto alla lunga lista di generi giocabili con D&D 5E grazie a The Spy Game, della Black Cats Gaming, guidata da Sam Web della Modiphius. Viene descritto come "... un mondo di intrighi internazionali e azioni furtive in un'ambientazione moderna, basato su D&D 5E, creato dagli sviluppatori di Star Trek: Adventures." Ed è su Kickstarter!

Userà le meccaniche di D&D 5E, con 8 nuove classi: Diplomatico (Face), Hacker, Infiltrato (Infiltrator), Maestro d'arti marziali (Martial Artist), Medico (Medic), Ranger, Soldato (Soldier) e Tecnico (Technician).
Potete già dare un'occhiata ad una piccola anticipazione, contenete un'anteprima delle regole, un'avventura in tre parti e otto personaggi pregenerati.

Su Kickstarter potete ottenere il PDF a 15£ o il manuale a copertina rigida a 35£.
Link all'articolo originale: https://www.enworld.org/forum/content.php?6449-The-Spy-Game-is-a-5E-Powered-Espionage-RPG
Read more...
Bomba

Capitolo Sette - Oltre la coltre, verso le vette

Recommended Posts

Seline

Notte [Bjorn, Seline]

Spoiler

Il cuore continua a battere senza sosta, sentendo il panico di quel momento, studiando ogni sguardo del nordico, temendo ogni singola sua parola di rimprovero e delusione. Ciò che le fece male non furono le parole di Bjorn, ma la sua espressione che diceva tutto... Anche senza il bisogno di esprimerla con la propria voce.
A-Aspetta!
Promettimi che parleremo e risolveremo tutto.. Insieme.
Proferisce osservando attentamente Bjorn, cercando di comprendere le sue reali intenzioni ancor prima di poter fare quella chiacchierata.
Non era mia intenzione, non ero io Bjorn. Sono sicura che saresti stato male, come adesso. Te l'ho detto, ora lei non c'è più, ora non c'è motivo di stare male. Possiamo parlarne già adesso volendo.. Poi penseremo a Celeste e Tonum.
L'egoismo della sua natura chiama prepotentemente quando la preoccupazione inizia a bussare alle porte del suo piccolo paradiso che si era creata, circondato dalle fiamme dell'abisso e dell'imminente Xorvintaal. Le successive parole del nordico, però, fecero smettere la tiefling nel suo costante tentativo di chiudere tutte le porte di quella stanza.
Seline basta.. Vai a parlare con Tonum.
M-mi ami?
Se ne esce con quella domanda infine, osservandolo attentamente.
L'altra sera non me l'hai detto..

SELINE BASTA!
Devo sentirmelo dire.. Adesso.

Notte [Tonum]

Spoiler

Jackpit! JACKPIT!
S-sì padrona? Mi avete chiamato?

Cerca Tonum e portami da lui, adesso!
Subito mia signora!


La tiefling uscì con il suo semplice vestitino, non avendo proprio tempo per cambiarsi in quel particolare frangente. Piedi nudi che calpestano le vie del paese, attendendo semplicemente che il quasit sia in grado di rivelare la zona dell'uomo e comunicarla a Seline. Sarà invisibile il piccolo demone, stando bene attento a seguire Tonum ed indicare ogni suo spostamento, per quanto lontano possa essere andato, così da guidare la tiefling in sua direzione. Corre la giovane, almeno fino a quando non riesce a vederlo e l'andatura inizia a rallentare.
Tonum..
Proferisce per riprendere pian piano fiato, mentre gli occhi scarlatti rimangono sulla figura del chierico.
E' stata colpa mia, lei non c'entra nulla in questa storia.. Anche se non era mia intenzione tutto ciò. L'ho sempre considerata una vera amica, niente di più, davvero. Bjorn adesso si sta occupando di lei, mi è sembrato giusto lasciare a lui il compito di assicurarsi come sta, mentre a me quello di scusarsi.
Un lungo sospiro mentre la coda rossa si smuove un poco, prima di sistemarsi i capelli castani disordinati a causa della corsa.
Celeste non è la persona adatta a me. Io ho Bjorn adesso, ho un figlio.. E' stato un errore, sicuramente grave, ma tutti li commettiamo. A te non è mai successo di deluderla? Scommetto che ti ha perdonato.
Abbassa lo sguardo cercando di riflettere a qualche parola da poter dire all'uomo.

Non penso che tu stia andando bene..
Hai idee?
Non mi sono mai infilata in un casino del genere..

Tonum, dai la colpa a me ed osservami pure come la parte demoniaca che mi porto dietro, ma torna da Celeste. Tu sei tutto per lei, lo si vede chiaramente quando ne parla. Inoltre non ho scritto io quella lettera.. Non so chi sia stato, non so chi possa aver saputo tutto questo, ma è sicuramente qualcuno che vuole metterci l'uno contro l'altro. Tonum, non cadere in questa.. cosa..
E torna il silenzio, attendendo di vedere una sua risposta, mentre la coda continua a smuoversi a causa del nervosismo, a causa del malessere del suo animo, a causa di quell'espressione di Bjorn che non se ne va dalla sua testa.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Celeste(Umana Elocatrice) 

Una cena campagnola(attimi di felicità) 

Dopo essersi sistemate, Celeste guardò Ariabel con un po' di dispiacere. Effettivamente non era stata la sua migliore scelta tra le bancarelle culinarie, però era felice di poter passare la serata con l'elfa. Poco dopo si aggiunsero a loro Zhuge ed una certa donna che ci venne presentata immediatamente dal viandante. Ovviamente Celeste era entusiasta di fare nuove amicizie. Migliore? Perfavore mi sopravvaluti! Sto imparando... Comunque è un piacere fare la vostra conoscenza Dama Laurindala. Io sono un'avventuriera girovaga! Prego, prego sedetevi! Disse sorridendogli solarmente. 

La notte del dolore (Bjorn)

Spoiler

Celeste mosse lievemente la testa in direzione della porta... PeRmEtTeTe ErOe? Fa come ti pare... 

La posseduta si alzò in volo. Continuò a tenere nella mano sinistra l'orologio, mentre con la destra lanciò il pugnale in direzione della porta aperta fintanto che l'intruso era ancora fuori conficcandosi nel muro del corridoio. Gli occhi dell'elocatrice erano grigi... Il suo sguardo non le apparteneva minimamente. Truce... Con voce distorta da chissà quale forma, rauca in tutto la sua detestabile forma l'essere minacciò Bjorn. PaTeTiCo RiVoLo dI CaRnE VaTtEnE! LeI nOn È pRoNtA pEr AdEsSo. NoN vI pErMeTtErÒ dI aBuSaRe DeL sUo AmOrE iNfInItO!  

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tonum Almeni (umano, chr/tem)

Notte [Seline]

Spoiler

Quando sentii la sua voce chiamarmi fui sbalordito. Come diavolo osa?!?!?!?!
La ascoltai blaterare parole senza alcun senso, quindi mi alzai dal mio giaciglio 

Taci e vattene. Non era colpa di Celeste, non era tua intenzione, E ALLORA DI CHI CXXXO è LA COLPA?!?! MIA?!??! VATTENE, E RINGRAZIA BJORN DI ESSERE LA SUA COMPAGNA, PERCHè ALTRIMENTI TI AVREI GIà AMMAZZATO! dissi afferrando la mia lancia e mi avvicinai a Seline.
NON SO SE L'HO DELUSA, ma se l'ho fatto l'ho fatto inconsciamente, NON SONO ANDATO A LETTO CON UN ALTRO DI NOI!!! O FORSE MI STO SBAGLIANDO ANCHE SU QUESTO?! EH?!! E LEI ANCORA ERA IN PENA PER TE, POVERA SELINE.... MA CHE CXXXO HAI FATTO TU, PER LEI, EH? VATTENE, PER GLI DEI, O TI UCCIDO QUI E ORA, QUANTO è VERO TALOS...

oh no... che cxxxo sto dicendo??? Io... non devo... 

Mi misi una mano sul volto a coprire gli occhi, senza lasciar andare Uccisore di draghi con l'altra. 
Anche lei è tutto per me. Ma così non può andare avanti, fa troppo male. Le ho detto di pensare a cosa vuole veramente, nei prossimi giorni, ma una cosa è certa: o avrà te, o avrà me. E tu, per me, sei morta, Seline. Morta. Vattene ora.  mi girai e mi riavvicinai al mio giaciglio, ancora parlando.
E io che ti ho soccorsa a Maranio e ho fatto nascere tuo figlio... ma porc#[#@###[#[@]ç*àé*ç§


 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seline

Notte [Tonum]

Spoiler

Rimane in silenzio ad osservare la reazione di Tonum, indietreggiando di un paio di passi non appena il chierico mise mano alla lancia, iniziando a sentire nuovamente l'adrenalina pulsare e permettendo alla coda di sollevarsi per puntare proprio verso l'uomo, chiaramente sentendo quella minaccia.
Forse anche questa non è stata una buona idea, meglio se lo lasci da solo..
Talos?
Chiede, sebbene non conosca molto di quella divinità, sollevando appena il sopracciglio destro, ma ricordando qualcosa tra le sue ricerche riguardanti Tharizdun. Rimane in posizione di guardia, attenta a dover indietreggiare ancora nel caso l'incontro si facesse ancora più pericoloso.

Serve una mano padrona?
No, Jackpit.. Non uscire allo scoperto, a meno che non te lo dica.
Solo quando l'uomo inizierà a calmarsi, ecco che Seline cercherebbe di lasciare quella posizione di guardia e lasciare che un sospiro fuoriesca dalle sue labbra. Quelle parole fanno male, lei lo sa bene, d'altronde stavolta è il suo sangue ad aver mostrato quella natura.
Uhuhuh... Eh già.. Sembra quasi che qualcuno abbia fatto qualcosa che non va..
T-tu?
Davvero pensi che me ne vada così? Adesso non mi servi più mia cara, sei solo un altro ostacolo per avere questo corpo.. Non c'è più alcun noi, non c'è più niente.. Mettiamola così. Hai presente la tua adorata Xorvintaal che vuoi tanto fermare? Ecco, facciamo lo stesso gioco nella tua testa.. Chi rimane, vince. Che ne dici? Ci sono così tante voci da far tacere.. Una per una se ne andranno, ora che posso.. E tu, mia cara.. Mi premurerò che sia l'ultima.
Solleva lo sguardo su Tonum adesso, socchiudendo gli occhi per qualche istante e cercando di doversi rassegnare a quella felice notizia che era durata.. Fin troppo poco.
Non ho detto che è colpa tua, Tonum, ma non è neanche di Celeste. E' la mia natura, mi sono lasciata sopraffare e non mi sono fermata... Lei non era in sè, capisci?

Seline? Così finiamo per non ritrovare le nostre anime.. Anzi..
Non ho fatto niente per lei, per questo tu dovresti tornare.. Perchè tu faresti tutto per lei.
E per Bjorn cosa hai fatto? Dimmi cucciola.. Cosa hai fatto per lui? Sia quell'uomo che quella donna stanno cercando di aiutarti in quella tua stupida missione e tu in cambio non fai altro che dargli qualche parolina e sorriso.. Che patetica..
Perchè tu?
Io cosa? A me non interessa di loro. Io non ho bisogno che mi aiutino per quella stupidaggine. Sei tu che lotti contro la tua natura, Seline. Sei tu che sei falsa..
Hai scritto tu quella lettera..
E come potrei cara? Io sono in questo corpo, proprio come te. Giusto mio dolce Jackpit?
Giusto padrona!
E quale era il mio ordine?
Fare in modo che il corpo della padrona rimanga protetto, evitare che gli stupidi avventurieri si avvicinino troppo alla padrona mentre "dorme", scrivere la lettera a Celeste e cercare di allontarli da Seline, cercare di conv..
Basta così, piccolo mio.. Sai, Seline è un nome così STUPIDO. Preferisco Evelyn..

Scuote la testa leggermente turbata, cercando di fare chiarezza nella propria testa.
Jackpit come hai potuto??
Io servo le mie padrone, ma Evelyn è colei che mi ha legato.

Deglutisce con calma la stregona, prima di tornare a guardare Tonum.
Non voglio che mi segua, non voglio che mi aiuti da ora in avanti.. E per l'ultima volta lei vuole te, Tonum. Si preoccupa per me perchè è nella sua indole, sa che avrei bisogno di aiuto ed è questo che è accaduto, capisci? Lei ha cercato di aiutarmi ed è finita in questa maniera.. Non era mia intenzione, Tonum.
Cerca di continuare senza cedere alle voci della sua testa, prima di sentire quelle ultime parole che, purtroppo, non hanno alcun peso sulla sua situazione.
E' una sensazione alla quale sono abituata.. Sappi che ti sono grata per ciò che hai fatto a me e a mio figlio. Sappi che cercherò di non dimenticarlo. Scusami.
Concluderebbe così, facendo un leggero inchino in direzione del chierico, prima di voltarsi e tornare verso la locanda.

Notte [Bjorn]

Spoiler

Al rientro in camera, Seline sarà totalmente distrutta per quanto riguarda la propria espressione, la propria condizione mentale. Non dirà niente, non risponderà ad alcuna domanda, semplicemente andrà nel proprio letto e cercherà di riposare.. Cullata nuovamente tra gli incubi di una pazzia logorante e dal senso di colpa dovuto alla sua impotenza.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bjorn Skaldsson (Kalashtar Ardente)

Sera [Seline]

Spoiler

La ragazza, pur essendo dispiaciuta, sembrava non aver compreso il suo errore. E la domanda successiva, che giunse alle sue orecchie poco prima che uscisse dalla porta, non fu altro che una dolorosa conferma. Si voltò di scatto e parlò alla tiefling, senza usare il tono furente che si sarebbe potuta attendere. Sembra malinconico e sorpreso, come se il mondo gli fosse crollato sotto i piedi. Certo che ti amo, Seline. E non pensavo fosse necessario pronunciarlo. È proprio questo il problema: nonostante tutto, tu non ti fidi di me. Avresti potuto parlarmene un anno fa e avremmo risolto la situazione assieme, ma avevi paura di come avrei potuto reagire. Non ti biasimo per quell'atto: non è colpa tua, ne son consapevole. Credevo semplicemente che anche tu fossi consapevole che amore vuol dire fiducia nell'altro, qualunque cosa succeda. Guardò la ragazza un'ultima volta, mostrando il dolore che ancora una volta era tornato a dilaniarlo. Risolveremo ogni cosa solo quando capirai come fidarti di me. Mi dispiace vederla in questo stato, ma non potevo accettare questo atteggiamento. Il guerriero uscì quindi dalla stanza, nonostante non fosse soddisfatto da ciò che aveva detto e fatto in quei minuti. Una cosa è certa: chiunque abbia scritto questa lettera la pagherà. 

Camera di Celeste e Tonum [Celeste]

Spoiler

Il guerriero vide un pugnale volare di fianco a lui, fino a conficcarsi sul muro. Sentì poi una voce roca che lo insultava, certamente non quella della ragazza. Entrò quindi nella stanza circospetto, solamente per sgranare gli occhi perplesso dalla scena. Celeste stava fluttuando in mezzo alla camera con il volto distorto in uno sguardo truce e gli occhi completamente grigi. Celeste, non so cosa ti stia succedendo, ma io voglio solo aiutarti. Non mi riconosci? Sono il tuo amico, il tuo compagno di allenamenti. Cosa ne diresti di fare un profondo respiro e calmarti, così potremmo parlare tranquillamente tra amici? Disse tenendo le braccia alzate, mostrando la sua volontà di non nuocere alla ragazza, tenendosi comunque pronto a lanciarsi addosso alla guerriera per bloccarla a terra con la forza. Forse dovrei chiamare aiuto. Ma come posso lasciarla da sola in questo stato? Chiunque abbia preso il controllo del suo corpo non sembrerebbe essere propriamente amichevole. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

DM

Le domande di Clint sulla propria dipartita incontrarono una fiera resistenza da parte di Emercuryadar... o forse sarebbe stato meglio dire dal suo orgoglio E' già stato un colpo doloroso a suo tempo, Clint sbottò il drago, facendo una smorfia E ripensarci è per me già causa di notevole sofferenza. Ma ti faccio una promessa, fedele adepto, del mio killer non rimarrà pelle a sufficienza, fosse anche per un portamonete tornando quindi ad argomenti più leggeri, il drago mostrò una certa curiosità alle criptiche risposte di Chandra La vostra razza è bizzarra, sempre così preoccupati di coprirvi... quando fu toccato l'argomento sulla forma, il drago prese un profondo respiro Devo fare una confessione, non ho mai preso una forma diversa da questa. So come si fa, ma non mi sono mai mescolato alle vostre società. Ma suppongo che vi dovrò fare compagnia quando arriveremo al prossimo villaggio. Magari lì proverò a capirvi un po' meglio.

x Zhuge

Spoiler

Come illustrato nel post delle gare, la cena di Celeste e Ariabel è avvenuta prima delle gare, permettendo loro di assistere alle vittorie della squadra.

Per coloro che avessero seguito con lo sguardo Zhuge Liang, avrebbero certo pensato che egli era un doppio vincitore: non solo aveva ottenuto il successo nella gara di tiro con l'arco, ma il resto della serata lo passò in compagnia della seconda arrivata, l'attraente elfa rossa Laurindala. Ella interrogò a lungo il wu-jen, per meglio carpirne i segreti che l'avevano condotto alla vittoria C'è chi potrebbe dire che un tiro come quello dell'ultima tornata capiti una volta su venti valutò la rossa parlando nella sua lingua madre, mentre i due consumavano una rapida cena dal piadinaro locale, uno dei pochi esercizi rimasti aperti all'ora tarda cui si ridussero Ma una vittoria è una vittoria, se questo non c'è dubbio Quando Zhuge fece riferimento alla sua compagna che veniva dalla sua terra, l'elfa si mostrò perplessa Mai sentita, davvero mai udito questo nome nemmeno vagamente rispose. I due si congedarono con calorosi saluti. L'elfa doveva ripartire presto la mattina seguente.

Il sole era spuntato già da un po' quando gli eroi ebbero finito di preparare le loro cavalcature. Che essi avessero soggiornato alla Piuma del Re o all'Uomo in Verde, i conti furono saldati e i dodici poterono rimettersi in viaggio, sebbene per molti sarebbe stato un giorno di viaggio piuttosto taciturno. La mancanza di comunicazione efficace sarebbe potuta essere un problema per i viaggiatori, che tuttavia dovettero riconoscere l'innegabile vantaggio di avere un drago d'argento a vegliare su di loro Briganti! lo udirono esclamare a un certo punto, prima che il drago si lanciasse in picchiata verso il basso Planata spettacolare! Ah, marrani, fuggite? sentirono in lontananza Come potrebbe essere altrimenti di fronte ad Emercuryadar il flagello dei malvagi? L'unica saggia scelta della vostra vita! quindi dopo un po' sentirono sempre la voce del drago Non scordatevi di dire chi vi ha concesso così magnanimamente la fuga! Emercuryadar! Con la Y!

Come auspicabile dal periodo quasi invernale che si stava avvicinando, il sole era già calato quando i dodici raggiunsero la città. Emercuryadar, seguendo il consiglio di Chandra, prese per la prima volta forma umana. A difesa del drago si poteva dire che non aveva sbagliato il numero di occhi, nasi, braccia o gambe, sebbene la forma scelta e vestita in pelle nera contrastava con ciò che affermò appena si contemplò Beh, direi che con questa forma passerò assolutamente inosservato disse compiaciuto, toccandosi i lunghi capelli argentei e gli zigomi pronunciati sulla pelle liscia come seta

Emercuryadar in forma umana

Spoiler

image.jpeg.a97b357e9066dc982c16d7dc1a886428.jpeg

A discapito dell'appariscenza, però, le guardie di Coltre Grigia non fecero storie. Dei quattro uomini all'ingresso, il più smilzo domandò con voce nasale quali affari li conducesse in città, masticando rumorosamente del tabacco per poi sputare ai loro piedi una volta udite le loro ragioni Cercate solo di non creare disordini, abbiamo già abbastanza da fare qui intimò, prima di fare cenno col pollice di entrare. Squadrò malamente i presenti, riservando però occhiate eloquenti alle donne del gruppo.

Se in molte città di confine, rispetto alle capitali, la legge attecchiva con maggiore difficoltà, Coltre Grigia ne pareva il perfetto esempio. Aldilà della precisa lastricatura della pavimentazione stradale, le case in mattoni e legno troppo alte sembravano voler intimidire il viaggiatore che attraversasse le vie.

Per le vie di Coltre Grigia

Spoiler

image.thumb.jpeg.acffc685833517f0b95568d712dcf7b2.jpeg

Alcune persone erano ancora in giro in quella buia serata, tra cui un grasso uomo riccio che lanciò un'occhiata ai viandanti prima di dare un morso alla carota che portava in mano. Ma non fu l'unico: bottegai, massaie che tornavano a casa, bambini che inseguivano ratti. Ognuno di loro gettò un'occhiata a quella processione di avventurieri. Un'imposta ad un piano superiore venne chiusa.

Se l'idea era che Coltre Grigia fosse una città per duri, tale divenne una certezza arrivati nel centro città. Un grasso nano dalla lunga barba nera scuoteva un batacchio Prostitute! Le migliori prostitute della città! disse indicando tre donne vicino a lui, di cui una palesemente minorenne Godetevi un po' di relax a fine giornata con queste esperte del piacere!

Un urlo strozzato all'interno di un vicolo preannunciò una strana lotta tra silhouette, laddove le ombre di tre uomini sembravano star aggredendo un malcapitato che era finito nelle loro grinfie Dacci tutti i soldi che hai! Anche i denti d'oro! ringhiò una voce

Droga! sbraitò uno smilzo calvo con una borsa a tracolla Luhix, agonia liquida, tutto ciò che vi serve per le vostre dipendenze l'uomo si guardava ogni tanto attorno, per poi passarsi una manica del vestito di flanella sul naso che gocciolava.

Su alcuni dei muri capeggiava un poster con un uomo incappucciato UNISCITI ANCHE TU ALLA GILDA DEGLI ASSASSINI! recitava BUONA PAGA, TANTO LAVORO. AMMAZZA QUALCUNO E LASCIA IL CADAVERE IN PIAZZA, SARA' IL TUO CURRICULUM!

Fu comunque davanti alla locanda Il Piede di Porco (la cui insegna era quella dello strumento, non della parte dell'animale) che ci fu maggiore concitazione. Un gruppo di quattro elfi dai capelli scuri e vestiti con armature di pelle teneva infatti un giovane ragazzo incappucciato e stavano disquisendo con una giovane nana e un felinide che l'accompagnava. La piccola donna aveva i lunghi capelli castani raccolti in trecce e indossava abiti da viaggiatrice invernali, adornati da un mantello in pelle di lupo bianco

La giovane nana

Spoiler

image.gif.aa721145a50ee2c80d9a0387a71557ff.gif

Ecco il tuo pacco, Vedra disse il capo dei mercenari, spingendo in avanti il prigioniero Ma abbiamo avuto un sacco di problemi per strada, non puoi pretendere che ci basti il denaro che ci hai promesso.

Mille monete per il trasporto, era questo che avevamo pattuito, Larkin disse la nana di rimando, mettendosi i pugni sui fianchi. All'insistenza dell'elfo, la nana sospirò Quanto ci vorrebbe per risolvere la cosa pacificamente?

Il viso di Larkin si illuminò Mille e cento e passa la paura! esclamò. Anche i suoi uomini parvero contenti, annuendo a più riprese. La nana tolse la bisaccia e fece cenno all'elfo. Ma in quello che pareva il momento del pagamento, la nana lo afferrò per la tunica, per poi abbassarlo quanto bastò per permetterle di rifilargli una testata sul naso. Grondante di sangue dalle vie respiratorie, Larkin crollò a terra, appena in tempo per essere raggiunto dal suo aggressore che iniziò a colpirlo con una serie di pugni Con chi c***o ti credi di parlare, eh? Vedra iniziò a tempestarlo di colpi Cento monete in più? A me non mi f***e nessuno, hai capito? Io ti ammazzo, ti strappo la faccia e mi ci pulisco il culo, maledetto figlio di p*****a! gli attendenti di Larkin parvero impietriti sul posto dalla selvaggia e gratuita aggressione.

Nel mentre Emercuryadar si era allontanato dal gruppo e stava parlando con il nano protettore. Il drago si passò una mano sul mento spigoloso Quindi lei mi sta dicendo che una delle sue amiche potrebbe insegnarmi l'anatomia femminile umana, giusto? Mi sembra un affare! Sa, ho sentito di donne che possono mettere incinte altre donne...

x i nuovi arrivati

Spoiler

tag tattico  per @Zellos il prigioniero e Comics Hunter che non mi viene taggato. Consiglio di porre subito la descrizione del vostro pg a beneficio dei vostri futuri compagni di squadra

 

Edited by Bomba
  • Like 2
  • Sad 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chandra 

Oh per l'amor di Bahamut! 

Chandra si precipitò a fermare Emercuryadar con la Y che stava contrattando prestazioni sessuali e provò a metterci una pezza in qulche modo: Emercuryadar quello posso spiegartelo io, tranquillo. Non c'è bisogno di disturbare le ragazze che hanno sicuramente di meglio da fare. A proposito, tu non sei un po' troppo giovane per queste cose? Disse rivolta alla ragazzina ignorando il pappone

Share this post


Link to post
Share on other sites

Clint Connor

Se Clint era rimasto sorpreso dal clima glaciale della cavalcata diurna (e sì, lo era), tuttavia tenne per sé la curiosità. C'è un momento per il silenzio ed uno per la parola. Talvolta, anche Clint riconosceva quello per il silenzio.

Benché ciò gli costasse uno straordinario sforzo. 

Giunti a Coltre Grigia, subito l'adepto si affiancò ad Ariabel, facendo in modo che la Fidanzata Reale si trovasse nel mezzo di una formazione: fece cenno a Trull di porsi dietro di lei, mentre lui stesso prendeva le redini del cavallo dell'Elfa e le teneva, restituendogliele solo quando fu certo che davanti a lei ci fosse Flurio e sull'altro fianco si trovasse Zhuge ("Scusate la libertà che mi sono permesso, mia Dame").

Quando le cose precipitarono nella più completa delle tipiche folle di Glantria, Clint indicò a Chandra Emercuryadar (con la y), scuotendo la testa rassegnato, mentre la Barda si stava già muovendo; poi, disse soltanto: "Bjorn, Tom Po, Celeste: tenete d'occhio quegli sgherri e fermateli se fanno una mossa sbagliata.

Cioè, qualsiasi cosa diversa dal recuperare il loro capo ed andarsene. 

Per carità di Bahamut, quanto non mi mancavano queste cose!".

Descrizione

Spoiler

Clint è un uomo dall'aspetto un po' peculiare. Dimostra tra i venticinque ed i trent'anni; corporatura media, sguardo attento, ha penetranti occhi chiari, con qualcosa di innaturale; i suoi capelli sono neri, anche se hanno dei particolari riflessi metallici (anche al buio); la sua pelle sembra riflettere parzialmente la luce. Ha una particolare aura di antica maestosità, apparentemente soffocata da qualcosa. 

La voce è profonda e ben modulata, probabilmente potente e chiara, anche se, così, è difficile a dirsi. 

 

Edited by Ghal Maraz
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seline

Il Viaggio [Tutti]

Spoiler

Quel viaggio per Seline fu semplicemente un elogio al silenzio. Nessuna parola, nessun suono che non fossero gli zoccoli del suo destriero. Il corpo della tiefling era coperto dalla pelliccia rossa che Bjorn le aveva regalato, con tanto di decorazioni nere che scendevano per tutta la lunghezza. Il volto della giovane basso, nessuno sguardo in direzione degli altri avventurieri, specialmente in direzione di Tonum e Celeste.
Seline.. Non è colpa tua.
Lo so, ma oramai non si può evitare. Adesso è guerra Mirian, una guerra silenziosa in cui gli altri saranno solo vittime.
Forse dovremo parlarne.
Già.. Ti ricordo la reazione di Zhuge e non penso che ci siano altri che farebbero ancor meno.. Flurio e adesso Tonum.. E non penso che il drago sarà tanto felice di viaggiare con qualcuno che ha intenzione di liberare quell'entità.
....
Dobbiamo solo resistere, fermare questa guerra e.. Magari.. Cercare quelle informazioni che ci servono.. Forse loro..
Intendi mamma e papà?
Mh?
Ehi.. Non penserai che sia stata tutto questo tempo a parlarti per nulla.. Era l'ora che ti accorgessi di me! Cavoli, adesso che ci vedo meglio.. Non pensavo di diventare una bella tipina così.. Da quando sei arrivata a Pescalia, mi hai nascosta..
Non un'altra voce..
OHHH Scusami tanto! Signorina sentolevocimalevoglioignorare. Ti ricordo che nostra madre ci ha sempre detto di stare fuori dalla luce del sole, come mai adesso sei fuori? EH?!? Se poi ci scopre si arrabbierà..
Ma che cav.. Tu ricordi i miei genitori.
Certo! Almeno mamma.. Papà non l'abbiamo conosciuto e non sappiamo molto di lui.

Alla voce del drago d'argento, Seline alza gli occhi per osservarlo e comprendere che si sta per occupare di una possibile imboscata che durerà questione di attimi, costringendo i banditi a fuggire a gambe levate.
C-che cosa era quello?!?! WOOOW! E' questo che si scopre uscendo di casa?
Shhh.. Ora fai silenzio, parleremo con calma dopo.. Va bene?
Eh.. Speriamo.. Giuro che se non mi consideri più, te la faccio pagare tutta quanta!
Il resto del viaggio passò sempre nel silenzio da parte della tiefling, a meno che qualcuno non decida di avvicinarsi a parlarle. Jackpit, il quasit, svolazza tranquillamente tra gli avventurieri, continuando a tener d'occhio le persone più fondamentali: Tonum, Celeste, Zhuge, Bjorn, Flurio e Thorlum.

Coltre Grigia [Tutti]

Spoiler

L'aria che si respira in questa cittadina non è sicuramente delle migliori, ma Seline pare non volersi fare troppo gli affari altrui. Non è sua intenzione immischiarsi in una città del genere, sa che sarebbe semplicemente un susseguirsi di problemi totalmente inutili. C'è una missione da compiere e tanto vale portare a termine quella, piuttosto che cercare di ristabilire un ordine di una cittadina che oramai sembra essere caduta nella perdizione.
Semplicemente continua a seguire il gruppo di avventurieri, almeno fino a quando i suoi occhi scarlatti non cadono sul drago d'argento che si avvicina al pappone di razza nanica e, successivamente, sulla ragazzina tenuta in bella mostra.
Può passare davanti a tutto in quel momento ma, quell'istinto materno che è accresciuto nell'ultimo anno, non riesce a soprassedere davanti a quella scena e i suoi occhi scarlatti continuano ad osservarla prima di strattonare velocemente Bjorn, interrompendo così il suo silenzio e la sua mancanza di comunicazione.
Bjorn.. Dobbiamo portarla via di lì.
Non dice nient'altro per poi andare ad indicare con un cenno della testa la ragazzina e quindi portarsi nelle vicinanze del pappone.
Lei.. Quanto volete?
Chiede quindi la tiefling per andare ad indicare la ragazzina a cui si è avvicinata Chandra, mentre la coda si smuove un poco per il nervosismo che sta provando e la rabbia nel vedere una tale situazione.. Un tempo forse avrebbe semplicemente deciso di non guardare e di non farci caso, ma i tempi sono cambiati anche per lei d'altronde... Inizia quindi a frugare tra i propri averi e attende che Bjorn si possa avvicinare per darle una mano.
Non pare fare molto caso alla scena che sta accadendo poco più avanti con Vedra, intenzionata prima di tutto a risolvere questo affare.
Oh oh oh che divertente questo posto padrona! Sembrano tutti intenzionati a darsi da fare!
Non ora Jackpit..
Il piccolo quasit sembra piuttosto incuriosito ad ispezionare la cittadina, svolazzando e cercando di spiare i luoghi dove stanno avvenendo i peggio misfatti, divertendosi e gongolandosi nel poterseli gustare.

 

  • Sad 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Celeste(Umana Elocatrice) 

La notte del dolore(Bjorn)

Spoiler

È solo Bjorn... Perché devi trattarlo così male? È sOlO bJoRn, CoSì CoMe Lo ErA sOlO sElInE, cOsÌ cOmE lO eRa SoLo ToNuM... DeVo CoNtInUaRe? ... MoLtO bEnE... cElEsTe pReStAmI La TuA vOcE... FoRsE cOsÌ cI lAsCeRà SoFfRiRe iN pAcE... DeVi RiAlZaRtI pReStO dOmAnI... Fa come ti pare... Eroe? Gli permetti davvero di lasciarla fare? Ad essere sincera se proprio preferisco il guinzaglio... SiLeNzIo! CeLeStE hA bIsOgNo D'aMoRe OrA... 

L'entità guardò divertita il nordico. Si mise a volare a gambe conserte nel mentre con un sorriso, che tutto era se non solare, anzi pareva un ghigno viscido, lo squadrava. In quel momento la ragazza posseduta cominciò a parlare nuovamente. La voce della ragazza, per quanto ripulita aveva ancora un che di mutato... Forse era il tono di voce meno insicuro, ma di certo non era il suo naturale... Ha una memoria idedica la ragazza, sa chi sei... La credi una cr***na? Ed io che mi aspettavo saresti venuto qui per insultare Celeste... Posso solo immaginare quale rapporto di amicizia tu possa avere con questa ragazza, soprattutto dopo questa serata. Di certo il sentimento d'affetto che prova Celeste per te non è ricambiato... Ne sono sicura. Piaciuto lo spettacolino? Sapessi le lacrime... Quanto ha pianto la mia bambina... Ma ora va tutto bene la sto aiutando a rialzarsi... Non serve che tu rimanga qui... Possiamo cavarcela da soli. Sempre che tu non sia qui per ucciderla. Dimmi ti brucia che la tua ragazza abbia scopato la mia bambina? Sai... Celeste si è lasciata ingannare per il sentimento di amicizia... No era proprio amore... Che provava e tutt'ora prova per la tielfling. Che sciocca... Le avevo detto che si sarebbe scottata... Eff... Ma è fatta così. Il suo amore è immenso... E può raggiungere chiunque... La ragazza tornò in posizione eretta e si mise di profilo. L'ombra dietro di lei mostrava delle strane protuberanze dietro la schiena, ma lei non aveva nulla del genere... Però adesso ci sono qui io che la coccolo... Mi presento, sono il Diavolo dai Capelli Bianchi. A differenza della nostra amica dalla pelle rossa e dai tanti disturbi non mi faccio troppi problemi a presentarmi... So che Celeste non può liberarsi di me... E dubito che dopo questa serata voglia farlo.

La cavalcata verso Coltre Grigia non fu nulla che il diavolo non si potesse aspettare. La presenza di Celeste rimaneva a distanza da Tonum, per non fargli scorgere gli occhi dalle iridi completamenti differenti dal loro naturale. Però non mostrava un atteggiamento distrutto come si sarebbe potuto immaginare da lei. Giocherellava col suo orologio facendo tintinnare il coperchio... Di continuo... Era il rumore forse il più fastidioso durante quella cavalcata, ad eccezione fatta per gli zoccoli... 

All'arrivo la ragazza fece notare immediatamente al gruppo che c'era un cambiamento... Che schifo... Non ho mai visto tanta ripugnanza in singolo posto. Mi sa che ho del lavoro da fare...  Sto male... Come può esserci così tanta malavita in un singolo posto? Dobbiamo fare qualcosa... TrAnQuIlLa. Ci PeNsO iO. Ma nOn AdEsSo. BaNcHetTeReMo dOpo... Confortante... 

La vista del puttaniere inaridì sia il diavolo che la giovane. Ma soprattutto infastidì la volontà di Seline di aiutare solo una di loro. Almeno però era qualcosa... La voce di Celeste tornò ad essere mostruosa nel mentre i suoi occhi riempirono di grigio spento. CaRnE FlAcCiDa Ti CoNsIgLiO dI CaMbIaRe MeStIeRe, PrImA ChE mI vEnGa lA BrIlLaNtE iDeA dI sBuDelLaRtI dAvAnTi a TutTi. Poi si voltò verso le tre donne lanciando ad ogniuna di essa sacchetti da 200 mo. Tornando poi a parlare a voce normale. Rifatevi una vita. Poi si rivolse spudoratamente davanti a tutti con Tonum, il quale ormai avrebbe dovuto capire l'andazzo...  Vuoi abbartemi qui? Prego fa pure... Dimostrami che non mi sbagliavo sul tuo conto e che lei con te rimarrà sempre chiusa in gabbia. Altrimenti lasciami fare... 

 

(Se Tonum non l'abbatte.) 

Aggressioni, sostanze, prostituzione... c'È mOlTo Da ElImInArE... SaRà UnA gIoRnAtA pRoDuTtiVa... Disse senza ritegno nel mentre passava a fianco ad uno dei vicoli notandone lo stato. Scusatemi... Disse al gruppo per poi allontanarsi nel vicolo isolato dove stava avvendo un'aggressione.  

Vicolo. (chi la segue & DM) 

Spoiler

Il diavolo prima di varcare la soglia utilizza qualche buff. 

Djorie Armatura di inerzia aumentata +8 ca 8ore

Djorie Prescienza Offensiva aumentata +4 danni 8 minuti 

Schermo di Forza +4 ca 8 minuti 

Affinità animale destrezza e saggezza

-----

Il diavolo si slacciò il giaccone lasciando intravedere l'abito corto che indossava sotto. Passandosi la lingua tra le labbra e la mano sinistra sui seni disse loro. 

Ehy signori! Lasciate perdere quel poveraccio e venite qui. Sono alla ricerca di nuovi clienti robusti e pieni di quattrini... Il primo giro però lo offro io... 

X DM

Spoiler

Celeste PF 65 CA 23 Mana 26/32

Txc 13 - - - > 10 con 3 poderoso 

Danni 2d4+6+1+4+6

 

Azione preparata: appena si avvicinano a Celeste il diavolo li sbudella, o ci prova. 

(in caso di problemi eccessivi il diavolo si teletrasporta sui tetti per bere una pozione cura ferite Moderate per poi tornare a finire il lavoro) 

(fine lotta se danneggiata beve pozione cura ferite Moderate) 

Apparenza 12

Intrattenere arti sessuali +12 per fare movenze seduttrici. 

 

 

 

Edited by Organo84

Share this post


Link to post
Share on other sites

Trull 'Testadariete' Tanner, dei Forgiacciaio (guerriero nano con la catena)

Aspetto:

Spoiler

1300666_orig.thumb.jpg.98ef285b5de0338fa610ff6d80d236ce.jpg

Storie naniche di Huruk-Rast {Thorlum & Zhuge Liang & Tutti quello interessati a sbirciare un po' di background di Trull}

Spoiler

Chiamato in causa da Thorlum, il nano con il martello da guerra che era parte della compagnia, Trull non si fece pregare per rispondere. Non aveva niente da nascondere. L'unico motivo per cui raramente citava il proprio clan, era il preferire d'essere conosciuto per i propri meriti, e non etichettato per quelli del clan che, appunto, erano totalmente diversi dai suoi.

"Hai ragione Thorlum, sono di quei monti. Il mio clan è quello dei fabbri più rinomati che ci siano fra quelle rocce. Se quel che dico è ancora vero dall'ultima volta che ci sono stato, avrai capito che si tratta dei Forgiacciaio. Mio padre sedeva nel Consiglio della nostra miniera, e pertanto era un guerriero... non credo che le cose siano diverse ora, era apprezzato allora in entrambi i ruoli. Predilige l'ascia. Mia madre era capo-mastro della Forgia principale. Se è ancora attiva, e di lei sono certo che lo sia ancora, non aveva rivali come forgiatrice, il secondo non era nemmeno degno di pulirle l'incudine. Tondina Bruster, se il nome ti dice qualcosa. Magari il tuo maglio è passato proprio fra le sue mani, se l'hai ordinato ai nostri artigiani. Di solito, nasconde una runa tra i glifi ornamentali, per riconoscimento." Mostrò a Thorlum una spina della propria catena, con incise le iniziali del nome di sua madre, poichè anche la sua catena chiodata era opera magistrale di sua madre.

"I Forgiacciaio sono sempre stati neutrali rispetto alle beghe della Montagna. Fin dalla prima guerra della Montagna, quando la Triplice Alleanza si scontrò con le forze del Semiasse. Bastò loro minacciare di smettere di forgiare, per essere lasciati in pace. La seconda, invece, la stroncarono proprio loro, sul nascere, il mio trisavolo se lo ricordava e me lo raccontava sempre, già quando avevo appena vent'anni. Quando si accorsero che la domanda di armi aveva di nuovo superato quella dei picconi contemporaneamente in due clan diversi, spensero le fucine ed incrociarono le braccia. Il mio trisavolo mi diceva di ricordare suo padre piangente mentre abbracciava la Forgia fredda. Il loro sacrificio però fece sì che la guerra durasse ben poco, che le armi si rompevano senza possibilità di essere riparate o sostituite. Purtroppo, il trucco non funzionò che quella volta, i Clan impararono a fare aggiotaggio d'armi preventivamente, e la terza guerra si scatenò con meno rabbia e molta più strategia, determinazione e premeditazione." Trull scosse la testa, sconsolato. Non capiva il fomento che animava i guerrieri mettendo fratello contro fratello, per quisquilie dinastiche o territoriali.

"Della faccenda che hai raccontato tu, ci sono giunte voci, naturalmente... TRE, per la precisione. Una per ogni nano coinvolto direi, poiché il torto e la ragione erano di volta in volta dell'uno o dell'altro dei tre, fra contendenti e giudice. Ma almeno era comune il dettaglio che la pietra era rimasta a Tilin. Detto il Saggio solo in una delle tre versioni. Gli altri due termini un Forgiacciaio per bene non può ripeterli in pubblico.".

 

Edited by PietroD
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Trull Tanner, dei Forgiacciaio (guerriero nano con la catena)

Il viaggio aveva lasciato una strana sensazione, in Trull. Non che gli spiacesse il silenzio, anzi, ma era un po' che riusciva a trovarne solo di rado, prima in una cittadina vivace come Firedrakes e poi per la compagnia numerosa con cui si accompagnava in questa missione. Averne così tanto senza preavviso gli sembrava strano. Era certo possibile che la festa avesse lasciato dei postumi da sbronza in taluni, ma che tutti avessero la sbronza trista invece di quella ridanciana non gli pareva probabile. Inoltre, c'era qualcosa che non andava con le uova: Bjorn troppo distante da Seline, Celeste troppo distante da Tonum, Clint piuttosto vicino ad Ariabel... troppo, anche per quello che doveva fare!

Quest'ultima, a ben vedere, non era una novità, anche se c'era voluto il chiarimento con Clint per capirne le ragioni.
L'aveva visto anche nei primi due giorni di viaggio, il primo giorno l'aveva attribuito al caso, il secondo a qualche mira da parte di lei. Poi invece era stato informato da Clint sui motivi, durante la nottata all'Uomo in Verde. L'amico gli aveva chiesto aiuto in caso di problemi, e Trull non si era rifiutato. Almeno finché viaggiavano insieme, avrebbe protetto chiunque nella comitiva, senza escludere l'elfa, per quanto ne sapesse molto poco a parte la condizione di regalità ad interim e praticamente non si fossero mai parlati se non per presentarsi. Comprendeva che Clint volesse per lei un occhio di riguardo come fidanzata del Principe, mentre per Trull normalmente uno valeva uno, come chiunque fosse sotto le stelle. Tuttavia, poiché il suo status di promessa sposa la faceva possibile oggetto preferenziale delle mire di individui non tanto bravi, una sorta di bersaglio ambulante in mezzo al gruppo, era logico accordarle un altrettanto preferenziale servizio di vigilanza.

Trull stava notando le varie aberrazioni di quella città grigia. Cinquanta sfumature di criminalità, dallo sballo all'aggressione, all'omicidio su commissione addirittura consorziato e quasi legalizzato. Quella città aveva bisogno degli AVERCELS, e forse non era il caso ma il destino che li aveva condotti tutti là. Tentò di scambiare occhiate con gli altri membri della Lega dei Giusti che aveva rischiarato di lotte la notte di Firedrakes, ma non ottenne sguardi di rimando. Anzi, Celeste partì con un'azione in solitaria. Che una traccia dell'anima nera di Altron fosse rimasta chiusa in lei, passando attraverso qualche ferita? Avrebbe dovuto indagare, appena possibile.

Per il momento, la richiesta di Clint lo legava al dovere di non distanziarsi dal sedere del cavallo di Ariabel, essendo stato destinato a proteggere le quasi-regali natiche, sicuramente delizia del principe Derbel e croce del trono di Firedrakes.

Da quella posizione retrograda, e con gli occhi rivolti ai tetti ed alle finestre per prevenire assalti da posizione sopraelevata, le orecchie del nano captarono qualcuno pronunciare inaspettatamente un nome noto, 'Vedra', appartenente alla figlia del ciambellano Beregar. Il tono con cui era stata pronunciata la frase non piacque a Trull, che fece scartare il proprio cavallo lateralmente per vedere la scena. E in quel momento, il nano perse la mascella, che sarebbe caduta a terra se la piastra toracica della sua armatura non l'avesse impedito.

La bocca si richiuse prima che potesse dire qualcosa, quando la udì e la vide coprire di improperi e di colpi il malcapitato che aveva l'unica colpa di aver provato a trattare con lei. Si guardò attorno, per osservare le reazioni degli altri del gruppo.

Poi si rivolse a Clint. 
"Ci parli tu, con lei. Vero?"
Ripensando alla promessa fatta a Beregar, circa il garantire l'incolumità di sua figlia, comprese che mai promessa era stata più inutile.

  • Like 1
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Clint Connor

All'allontanarsi di Celeste, Clint soffocò una mezza imprecazione di sorpresa, coperta dalla domanda dell'amico Trull. 

"Tu... io... qualcun altro... che importa?", rispose, senza tanta convinzione. 

"Ehi, voi tre!", aggiunse, a voce alta, rivolto agli sgherri elfici, "Raccogliete il vostro capo prima che diventi parte del selciato e andatevene via di qua. Subito".

La sua voce prese un tono che usava raramente. Quel tono che pareva dire "qui non c'è trippa per gatti, ma, se continuate così, fra poco non ci sono nemmeno i gatti (con tutto il rispetto per Tom Po ed il buon cuore di Zhuge-san)".

"Adesso".

Un filo di fumo gli uscì dalle narici. 

DM

Spoiler

Intimidire +22.

 

Edited by Ghal Maraz
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tonum Almeni

Passai una notte orribile, diviso fra rabbia provata nei confronti di Celste e sensi di colpa per averla trattata troppo male. Una cosa di cui ero sicuro era il mio risentimento verso Seline. Sfinito, mi addormentai dopo diverse ore, per poi svegliarmi alle prime luci dell'alba. 
Viaggiai sempre a breve distanza dal gruppo, animato da cattivi pensieri e sentimenti, fino all'arrivo a Coltre Grigia. Lì osservai distratto il degrado di un paese di frontiera, così diverso da quelli che avevo visitato fino ad allora in quella avventura, ma che mi riportò alla mente alcuni brutti ricordi di gioventù, dove luoghi come questi erano all'ordine del giorno. Ora mi trovavo lì con la donna che mi aveva fatto dimenticare quei tempi, ma i recenti eventi avevano cancellato la gioia che ci davamo l'un l'altro...
Proprio mentre questi pensieri affollavano la mia mente, Celeste mi venne incontro, e mi parlò con la voce che avevo sentito diversi mesi fa. Quella del diavolo dai capelli bianchi.
Un fortissimo senso di colpa mi assalì mentre la ragazza si allontanava da me. Io.... cosa ho fatto?! L'orologio! Allora è vero, quell'oggetto era maledetto.... e io gliel'ho lasciato nel momento del suo peggior dolore! Sono un mostro... ma come ho potuto...? Devo fare qualcosa. 

Mi voltai verso i miei compagni che ancora non si erano allontanati per seguire le direttive di Clint o per parlare con la Nana. 
Statene fuori dissi loro, prima di inoltrarmi nel vicolo alcuni secondi dopo Celeste.


@DM, Celeste

Spoiler

Caro Bomba, io e Organo avremmo deciso di comune accordo di lasciare dirimere a te la contesa. Tonum si casterebbe Surge of Fortune, Giusto potere, Potere divino e Blade of Blood per poi entrare nel vicolo (arrivando dopo lo scontro di Celeste coi banditi), per tentare di farla svenire con danni non letali e poi curarla.
Se hai voglia/tempo di gestirla a dadi, ti scrivo le stats di Tonum uppato qui sotto. Altrimenti vai pure di decisione ad hoc/narrativa.

PF: 101
CA: 25 (contatto: 9)
TxC: +20/+15
Danni: 1d8+1d6+1d6+3d6+10. Il primo attacco è un 20 naturale, grazie a Surge of Fortune. Prendo 5 danni a ogni attacco che faccio grazie a Blade of Blood

Poi se vince Tonum prenderà l'orologio, lo infilerà nel suo zainetto extra dimensionale, e curerà Celeste e sè stesso (Retributive healing) di tutti i danni, per poi svegliare Celeste in lacrime e scusandosi, affranto dai sensi di colpa.

Avremmo pensato questa cosa per non rallentare troppo questa parte, visto anche che io non potrò postare fino a domani in giornata. Facci sapere 


Descrizione:

Spoiler

Alto, prestante, capelli ricci castani e BARBA e baffi piuttosto folti. Equipaggiato con un'armatura completa magica e una lancia magica molto elaborata dalla lama a forma di saetta. Di carattere abbastanza lunatico, passa velocemente dall'essere annoiato/tranquillo a felice/arrabbiato e cose così. 
Piuttosto conviviale, sebbene non sia bravo con le parole, è fidanzato da un anno e passa con Celeste, il PG di @Organo84, sebbene un giorno fa abbiano avuto una pesantissima discussione a causa del tradimento della ragazza nei confronti del chierico delle tempeste.
Odia Seline, il PG di Nylin. Si trova molto bene con Tom Po, Flurio, Trull, Bjorn (anche se da ieri con quest'ultimo avrà i rapporti un po' incrinati).

Non ha rapporti particolari con Clint, Zhuge, Chandra, Ariabel (quest'ultima, secondo Tonum, è un avvoltoio travestito da donna).

 

Edited by ilmena

Share this post


Link to post
Share on other sites

Edriust (ladro magico)

Spoiler

pelo di colore scuro, vestito di nero con un lungo mantello e il cappuccio sempre tirato sulla testa. Non ama attirare l'attenzione su di se e non vuole che il suo aspetto sia motivo di sguardi indiscreti. 
fisico asciutto ma scolpito, rimane in disparte e silenzioso quando non viene chiamato in causa. 
 

Rimasto al fianco della nana per tutta la conversazione, già immaginava che cosa sarebbe successo da li a poco quando tentarono di spillare più soldi.. se c'è una cosa che proprio non dovete mai fare con lei è chiedere più di quello pattuito all'inizio! altrimenti l'epilogo è sempre lo stesso.

Mi avvicino agli elfi e allungando il braccio, prendo per la manica del vestito il prigioniero, e tenendolo separato dal gruppo. 

Edited by Comics Hunter

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tom Po (Monaco felinide)

[Verso Coltre Grigia] @Tonum

Spoiler

Il ragazzo era preoccupato per qualcosa, si notava dai suoi comportamenti.
Mi avvicinai, stranìto dal suo non essere sempre vicino a Celeste.
Tonum breve inchino col capo e una mano sulla spalla.. per pochi attimi, come mi aveva insegnato ..cosa ti turba?

[A Coltre Grigia]

Arrivammo a Coltre Grigia e sicuramente non era come Firedrakes.. forse l'opposto a ripensarci. La luce e l'ombra.
Ma come imparai che anche nella Capitale v'era dell'ombra, in questa cittadina doveva esserci della luce, chissà dove però.
Non mi interessava dopotutto.

Notai le stesse scene che notarono gli altri del gruppo ma le mie reazioni furono palesemente differenti dalle loro: disinteresse completo.
Quando Clint ci suggerì di tener d'occhio la scena davanti al "Piede di porco" mi venne istintivo guardare Bjorn e Celeste, per poi riguardare me e di nuovo quel piccolo gruppo che stava discutendo di cose che non mi competevano. 

E perchè lo dovrei fare, non sono affari nostri pensai.. ma non dissi nulla, Celeste era già partita verso un vicolo nel quale chissà cosa sarebbe successo, dato lo status poco rassicurante della ragazza. Anche Tonum la seguì, peraltro intimandoci di starne fuori.

Feci spallucce e guardai Clint minacciare non troppo velatamente il gruppetto dopo una frase di Trull del quale significato non afferrai minimamente il senso.
Non credevo sarebbe servito altro per convincere gli elfi ad allontanarsi dal posto e mi soffermai ad osservare meglio i soggetti coinvolti nel diverbio: uno di loro mi pareva appartenere alla mia razza!
Un felinide come me, fuori dalla savana come me. Mi incuriosii e trovai il motivo per avvicinarmi.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ariabel ( barda elfa, signora delle maschere)

sera con Clint

Spoiler

Ariabel fu felicedi vedere il cavaliere tornare da lei.

Era stata una giornata serena e, contrariamente a quanto si era prefissata, l' aveva passata in mezzo ai compagni godendo della goliardia del momento: Buonaresa Clint bentornato. Quali nuove dal nostro compagno argentato?

Dammi solo un momento e arrivo, stasera tocca a me offrire la cena.

Durante il desco lo aggiorno' su quanto accaduto in fiera scusandosi per aver messo a repentaglio la propria vita andandosene a zonzo senza scorta ma assicurandogli che non era mai testata da sola: del resto come dire di no a Celeste? La sua spensieratezza è contagiosa.

Non mi stupirei se adesso avrai meno fiducia nella mia oculatezza. Ti prometto maggiore attenzione.

 

Notte bianca alla locanda con Celeste  Bjorn

Spoiler

Quando le urla di Tonum scossero la locanda Ariabel si stava rilassando con una maschera al cetriolo e limone.

I membri della sua razza non avevano bisogno di tante ore di sonno ma, senza nessun maschio a sollazzarla, ella amava sfruttare quelle ore di veglia per prendersi cura del suo corpo aiutata dal fido Ambrogio.

Sembra che un idillio si vada spezzando disse stiracchiandosi voluttuosamente.

I colpi sferrati alla porta di fronte la sorpresero mentre finiva di ripulirsi e mi sa che è anche contagioso pensò facendo cenno ad Ambrogio di passargli la vestaglia, meglio andare a controllare.

Socchiuso l'uscio ebbe modo di osservare l'oscurità che avanzava e le parole di Bjorn riguardo una lettera. Quando il campo fu libero mando' Ambrogio a recuperarne i frammenti mentre lei si recava da Celeste.

Con stupore la trovò sospesa in aria, l'atteggiamento di chi vorrebbe cibarsi del cuore del mondo e una voce talmente roca e sincopata da farle invidia: Celeste! I miei complimenti disse avvicinandosi a Bjorn è poggiandogli rassicurante una mano sulla spalla, avevo pensato fossi un umana particolarmente equilibrata e invece nascondi un lato davvero affascinante: posso sapere con chi ho il piacere di parlare?

Spoiler

So che tra PG non dovrebbero avvenire tiri di Skill ma in questo caso è concesso un diplomazia per interagire con questa nuova personalità?

 

 

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Flurio Pascolari (umano cavaliere)

IN VIAGGIO VERSO BOTTEPIENA (Tonum)

Spoiler

"Forse hai ragione Tonum, è solo che non vorrei che Trull si senta offeso dalla nostra insistenza od eccessiva intromissione nell'aiutarlo in questa faccenda, come a dargli dell'incapace. Facciamo così, prima vediamo se la figlia di Beregar è di suo gusto e sembra apprezzare il tipo di nano che è Trull. Allora e solo allora, da bravi amici, faremo tutto il possibile per elogiare e mettere in luce il buon Trull, che ne dici?" disse Flurio porgendogli la mano come a suggellare un patto.

"Sisi capisco benissimo tutta la faccenda: Che un uomo ha certe necessità, e la donna per natura è alla ricerca di un partner con cui mettere su famiglia, che un uomo non è completo senza una donna così come il contrario. Capisco anche il fatto di vivere un esperienza così pericolosa come Azariaxis, anche se poi è stata quasi una passeggiata dopo tutto, ma siamo tutte persone navigate e con esperienze alle spalle, dovremmo essere abituati ad affrontare questo tipo di pericoli. Ad ogni modo capisco come l'amore fra avventueri possa essere incentivato e favorito dallo stesso tipo di vita e dal aver vissuto o dal vivere esperienze simili insieme. Essere costantemente in viaggio rende difficile coltivare una relazione stabile con una persona ferma nello stesso posto e con la propria vita, tranquilla e programmata, ma abbiamo scelto questa vita; quando vorremo dare importanza all'amore ed alla famiglia sarà giunto il momento di appendere l'arma al chiodo e cambiare vita stabilendosi da qualche parte e godendosi i proventi accumulati dalle proprie imprese. Io non vi giudico benintesto Tonum, i vostri sentimenti genuini sono quanto di meglio possa capitarvi, penso solo che sia un atteggiamento un po' sprovveduto, almeno per quanto riguarda Bjorn e Seline oltre che Chandra ed Ariabel, su quest'ultima poi ho i miei dubbi sulla genuinità dei sentimenti e wuindi ancor di più malvedo quanto ha causato con le sue inopportune attenzione al Principe. Adesso giriamo con due persone politicamente davvero importanti per Firedrakes, la loro fattura od uccisione potrebbe avere un peso diplomatico non indifferente anche sulle persone stesse del Principe della Contessa e non solo per la Glantria come regno. Decidendo di continuare a fare gli eroi stanno mettendo in maggior pericolo tutti noi oltre a doverci preoccupare che a loro non accada nulla ben più che di gente come me o te. Tutto senza pensare s noi od slle conseguenze, è un atteggiamento egoistico che non posso approvare. Detto ciò auguro a te e Celeste il meglio possibile, sembrate stare davvero bene assieme, però vi prego almeno voi evitare di generare prole fino a quando non avremo finito con lo Xorvintaal. Ve lo chiedo per il bene di tutti, bloccare Celeste per dei mesi fino al parto ed alla seguente ripresa da un evento così sfiancante inficerebbe tutto il gruppo. È un elemento molto importante oltre che forte e così anche tu."

 

SERATA A BOTTEPIENA

La serata a Bottepiena dopo le gare volse nella maniera che desiderava: bere. Anche se però si ritrovò a non farlo con le persone che si sarebbe aspettato: Tonum, Bjorn, Trull. Erano tutti troppo segnati dalla abbuffata da non volersi cimentare a fare baldoria con le ottime birre della locanda L'Uomo in Verde. Anche il vittorioso uomo orientale, Zhuge Liang era preso ad intrattenere una piacevole conversazione con l'elfa con cui si era trovato a battersi in finale. Flurio quindi dovette accontentarsi del nano in seconda, il rancoroso Thorlum che poté finalmente avere un po' di pace, e con lui Flurio e gli altri, nel fondo del boccale ad ogni bevuta per fortuna sul tardi, dopo una sana passeggiata digestiva, si era unito anche il buon Trull, peccato solo non ci fossero nane da fargli conoscere quella sera dopo aver ottenuto un ragguardevole secondo posto, per davvero solo un boccone, alla gara di mangiata. Sicuramente oltre s fini digestivi Trull avrebbe bevuto per brindare all'impresa e soffocare un po' di amarezza per un primo posto mancato davvero alla sua portata. Peccato non ci fossero anche Bjorn e Tonum, avrebbe voluto sfoderare una sorpresa nel caso si fossero ritrovati tutti assieme, Flurio confidò di trovare un momento una volta a Coltregrigia.

 

VIAGGIO VERSO COLTREGRIGIA

La mattina seguente, la partenza ed il viaggio furono alquanto strani. Ovviamente si stavano inoltrando in inverno in un territorio sempre più settentrionale, ma c'era un gelo che non era soltanto fisico e che serpeggiava nella compagnia. Notai subito che le due coppie erano alquanto strane, silenziose, distaccate. Doveva essere successo qualcosa di grosso: litigi fra coppie potevano capitare, ma raramente aveva assistito a tanta repentina freddezza. Inoltre che la cosa fosse accaduta ad entrambe le coppie e nel breve lasso della notte, perchè fino alla fine della serata sembrava tutto tranquillo, e che le stesse alloggiassero nella stessa locanda dava da pensare. Flurio però fu lesto a farsi subito un'idea dell'accaduto e del colpevole: Seline. Quella mezza succube doveva aver ceduto ai propri istinti deviato dal proprio sangue corrotto e doveva aver fstto qualcosa coinvolgendo Tonum e Celeste. Probabilmente aveva tentato di sedurre il devoto delle tempeste, era plausibile. Certo non ne aveva le prove e nemmeno sapeva che cosa fosse davvero successo, ma ormai Flurio ne era convinto: era tutta colpa della tiefling. Aveva imparato a fidarsi del suo istinto e soprattutto della teoria del Rasoio di Occam che lui aveva poi rimodulato nella "Lama di Okammazzo": la quale consisteva nel eradicare il problema alla radice immediatamente e subito risolvendo spesso così il problema in quattro e quattr'otto fendenti. Però non poteva agire così liberamente, gli altri lo avrebbero fermato e soprattutto si sarebbe creato in casino pazzesco se avesse dato finalmente il ben servito a quella tiefling proprio in mezzo alla missione. Ecco appunto la missione, la missione prima di tutto.

Però un messaggio voleva lasciarlo alla Tiefling, un messaggio che le chiarisse che sapeva che era tutta colpa sua, che il momento per fargliela pagare per star facendo soffrire così i suoi cari compagni degli Avercels e la dolce Celeste. Mise mano al proprio mazzafrusto con noncuranza e quando vide arrivare il quasit, lurida creatura demoniaca, svolazzandogli vicino tiro un deciso colpo alla bestia, indifferente della sua sorte o meno, come uno che scaccia via un tafano fastidioso di dosso.

Spoiler

Attacco a Sorpresa Power Attack, TxC +15-5, danni 1d8+5+5, critico x2, Quick Draw

 

Edited by Pyros88

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oceiros (occultista e spiritista marziale)

Descrizione

Spoiler

campagnadef(1).thumb.png.2ad6f7c889d5ad85682c77f4a293500c.png

Oceiros è un giovane uomo, anche se il volto lo ringiovanisce un poco, nonostante l'evidente magrezza poco salubre dell'ultimo periodo.
Gli occhi sono rossastri, come se non dormisse bene da veramente lungo tempo, ma anche di colore di iride.

porta piercing, gioielli come catene, braccialetti ed anelli, oltre che bracciali a bicipiti ed alle caviglie.  
I vestiti che portano sono uno strano collage: il cappuccio e la zona delle spalle sono di un bellissimo abito nobiliare (probabilmente di un incantatore o sacerdote di qualche tipo), i pantaloni probabilmente di un ricco ladro, di pelle aderente e nera lucida, le braccia in parte coperta da elaborati avambracci broccati d'armatura e da borchie e punte alle mani, anche se le dita sono visibili, così come le unghi nere e tenute lunghe, quasi a mimiare artigli. I pantaloni terminano anch'essi in particolari fasce di cuoio piene di iscrizioni e simboli vari, che lasciano tallone e dita libere di toccare il suolo. I vestiti gli stanno addosso come un guanto, il che visto l'estrema magrezza un poco stona, denotando la loro origine magica.
L'intero corpo è ricoperto di decine e decine di tatuaggi. A "fasciargli il corpo", decine di scritte minuziose nelle più diverse lingue, come fossero lacci o catene barbate inscritte. Poi altri tatuaggi, rossi scarlatti di stile tribale e geometrico.
Porta in spalla un piccolo zaino e nella sinistra un bastone decorato riccamente che è stato rinforzato per essere un bastone da guerra oltre che da passeggio.

Ha una espressione di base abbastanza divertita e simpatica, nonostante tutto, sicuramente furbetta.

C6520FB0-5BD4-4750-86B2-C90A50B9EB91.thumb.png.6e47fa2e50b0dada038ca935c611f94e.png

Per le strade di Coltre Grigia

«Inizio un poco a stufarmi, di questa stupidaggine. Mi ridate ciò che è mio, ma mi coprite il volto?» disse facendo spallucce ed allargando le braccia.
Sospirò un poco, prima di fischiare in maniera modulata.
Un grosso corvo passò al volo per togliere ad Oceiros il cappuccio, per poi tornare a svolazzare in giro. Perse l'occasione di salutare la creatura a causa dello spettacolino che la nana stava dando innanzi a lui. Inclinò leggermente la testa, continuando ad osservare i vari pugni che andavano a spezzare il volto dell'elfo. Al giovane uomo uscì un sorriso sul volto poco raccomandabile, ma non intimidatorio.
Quando venne toccato dal felide, gli fece un leggero cenno con la testa prima di squadrarlo attentamente. Il sorriso poco raccomandabile divenne un poco nostalgico, prima che egli inizi, con passo leggermente sbilenco, a spostarsi. E' evidente che come si debba sforzarsi ad usare la gamba sinistra.
Da lì a breve estrasse dallo zainetto un bel bastone da passeggio decorato e, finalmente al lato della nana e del felide, lo piantò fra due mattonelle e ci si siedette comodamente sopra accavallando le gambe a godersi lo spettacolo.
«Pare che la mia "destinataria" sia una tipa tosta. Tanto di cappello per la bravura a prender a pugni la gente.» pronunciò divertito verso la nana con un leggero applauso, prima di sporgersi leggermente indietro verso i compagni del malcapitato pestato. Il corvo però gracchiò in alto ed egli alzò gli occhi in cielo, facendogli un cenno di saluto con due dita.
Sentita la gente nei dintorni parlare e, soprattutto, visto chi ha parlato, il sorriso sul volto del giovane si allargò un poco di più, anche se era notabile una leggera apprensione.
«Forse vi conviene accettare i soldi pattuiti ed andarvene. Mi sembra ci sia troppa gente per lamentarsi troppo di cento pezzi d'oro, no?»

Edited by Zellos
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Flurio Pascolari (umano cavaliere)

COLTRE GRIGIA

Il viaggio si concluse raggiungendo questo borgo alla periferia del regno e poco prima di ciò Flurio ebbe modo di rimanere impressionato dalla strabiliante capacità di trasformazione del drago, il che non fece che presupporre i sospetti che Azariaxis allora avrebbe potuto ingravidare Sophia. E se davvero ciò fosse successo???? E se Sophia stesse in realtà portando in grembo il figlio di Azariaxis celandolo con una relazione e conseguente supposta gravidanza con Chandra ad insaputa di lei???? Era sempre più preoccupato del fatto che nessuno lo avesse ascoltato quando proponeva comunque di fare un'esame medico alla contessa prima del suo ritorno in città per accertarsi di ciò. Però ormai era tardi, se davvero c'era questo piano in ballo, lo avrebbero scoperto solo una volta visto il nascituro, se avesse subito mostrato delle caratteristiche del retaggio draconico, ma di ciò non era certo, forse erano caratteristiche fisiche che si mostravano durante l'adolescenza od in età adulta. Doveva informarsi parlandone con Clint.

Ad ogni modo entrati e messi sul chi va là dalle guardie, alquanto scorbutiche, si ritrovarono in un luogo davvero poco accogliente ed alquanto malfamato. Qui la gente non era per nulla gioviale, al di là dell'orario ,pur comunque non troppo tardo, si vedeva pochissima gente in giro, tutto dall'aspetto poco raccomandabile od arcigno. Sembrava che lì vi si fossero raccolti tutti i peggiori elementi della Glantria, mandati al confino o semplicemente ritrovatisi assieme in un luogo periferico e poco battuto dalla Legge che potessero finalmente chiamare casa, o meglio covo. Un poco perfetto per Seline, insomma. La poca gente per bene sembrava essere schiva e timorosa, racchiusa in casa, sembrava chiedere nemmeno di essere salvata, ma soltanto almeno lasciata in pace. Questa era l'impressione che ser Flurio ebbe immediatamente "respirando" l'aria corrotta, come Seline, di quel luogo. Giunsero in breve tempo, perchè le strade erano praticamente sgombre, alla piazza centrale e subito avvenne qualcosa che fece tendere ogni nervo del corpo del cavaliere. C'era un viscido uomo al centro della piazza, una sorta di pappone banditore, con delle donne in vendita per favori sessuali, una scena ben più orribile e disumana di quelle all'Angolo di Shendilavri, probabile pure che qualcuno di quei malavitosi sfuggito alla retata potesse essersi rifugiato qui per ricominciare da capo in maniera molto più gretta e meschina al pari del luogo. La cosa che però davvero non poteva sopportare era di vedere una minorenne, poco più che una ragazzina, fra quelle donne. Quando vide la tiefling avvicinarsi a loro, un moto di disprezzo raggiunse Flurio nel sentire le sue parole, e pensare che il primo istinto del cavaliere, vana speranza, fosse quello di crede che si fosse diretta lì per liberarla, invece voleva comprarla. Incommentabile. Diedi di sprone a Saltapicchio e mi avvicina deciso a loro frapponendomi: "Come ti salta in mente di pagarlo!?!?!? Non è questo il modo di riportare l'Ordine e la Legge in questo luogo di perdizione e malvagità." dico alla piccola tiefling con tono di disprezzo. "Voi, siete in arresto per prostituzione minorile. E se dalle confessioni delle qui presenti scoprirò che sono pure costrette a questo lavoro, verrete incriminato pure per tratta di esseri umani, segregazione, violenze. Avete qualcosa da dichiarare?" dico in tono duro mentre la mia lancia gli si appoggia sotto il gargarozzo.

Descrizione

Spoiler

Difficile per qualcuno poter descrivere davvero chi sia Flurio Pascolari, l'espressione più concreta e semplice sarebbe "Quello in armatura completa pesante da cavaliere" Questo perché di ser Flurio non si sa bene l'età, e nemmeno il colore della pelle, o dei capelli e nemmeno il colore degli occhi. Solo qualcuno dei suoi compagni ha avuto il privilegio di vedere i suoi occhi azzurri e taglienti quando si alzò la visiera dell'elmo per sfidare ad un Duello di Sguardi all'ultima occhiata con il Terrore Cremisi. Altri ebbero modo di vedere il suo intero corpo di spalle, nudo, ma completamente ricoperto del sangue del drago mentre vi si faceva il bagno. Difficile dire che colore avesse la pelle a quel punto ed altrettanto l'età. Sicuramente era un uomo, nel pieno del vigore probabilmente fra i 20 ed i 40 anni, altezza media, fisico da guerriero temprato e segnato da tante battaglie, date le molteplici cicatrici fra le quali spiccano quelle che sembrano frutto delle grosse artigliate di una qualche bestia feroce. La sua faccia è un mistero per tutti: dorme con l'elmo, sempre, ed esso ha una foggia che permette al cavaliere di mangiare e bere senza doverselo togliere. Indossa una pesante armatura di piastre da cavaliere ma concepita per essere ergonomica anche a piedi, La foggia è molto elaborata, la superficie laccata, di nero da quando è diventato il Cavaliere Oscuro degli Avercels. Indossa un mantello rosso sangue e dal suo elmo spunta una folta piuma viola. Nel suo armamentario annovera un elaborato mazzafrusto ed una elegante e lunga alabarda nonchè la sua arma preferita: una portentosa lancia da cavaliere, di pregevole fattura, spendente nelle sue componenti metalliche cromatiche e la cui punta dava l'idea di poter penetrare qualsiasi cosa. E' quasi sempre in sella al suo fido e massiccio destriero da guerra dal pelo bianco come il marmo più puro e che può vantare una discendenza diretta con il nobile Artax. Saltapicchio è una bestia intelligente e nobile tanto quanto il suo cavaliere, con un senso della giustizia e dell'onore più spiccato di tanti essere intelligenti e bipedi che calcano la terra di questo mondo. Se Flurio è riuscito a sconfiggere in battaglia nemici tanto terribili lungo la sua epica storia di imprese e gesta cavalleresche, lo dove anche alla devozione della sua cavalcatura che non ha mai ceduto alla paura e che è sempre stata pronta a caricare impetuosamente verso il loro nemico comune, mai ha disarcionato Flurio ed egli sa di avere il migliore amico e più fedele commilitone che si potesse sperare di avere.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.