Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Guida universale del giocatore virtuale

Articolo di talien del 30 Marzo
Molti giocatori stanno usando i tavoli da gioco virtuali (VTT) per connettersi mentre rimangono nelle loro abitazioni durante questa pandemia. Abbiamo contattato diverse piattaforme per chiedergli cosa intendono fare per supportare gli utenti durante questa sfida. Eccovi le loro risposte:
Astral TableTop

Astral TableTop, più semplicemente noto con il nome di Astral, è un tavolo da gioco online, dotato di un sistema video e una chat, oltre che di strumenti di automazione.
D20PRO

D20PRO è un tavolo da gioco virtuale multi piattaforma che porta l'esperienza del gioco al tavolo ai giocatori di ogni parte del mondo. Provate a vivere tutti gli aspetti del gioco di ruolo con il potente software di D20PRO: velocizzate i combattimenti, tirate un 20 naturale sui dadi integrati, giocate su delle enormi mappe e rendete vive le schede dei personaggi.
Epic Table

Epic Table è un tavolo da gioco virtuale che permette a voi e ai vostri amici di giocare ai vostri giochi di ruolo preferiti indipendentemente dal fatto che vi stiate sedendo attorno al tavolo o a due capi diversi del mondo. 
Fantasy Ground

Fantasy Ground è un'applicazione VTT che contiene un set di strumenti per aiutare i giocatori di ruolo a mettere in scena le loro campagne, dal vivo o in remoto. Fantasy Ground è il tavolo da gioco virtuale più supportato, con più licenze di ogni altro programma della categoria. (Nota del traduttore: noi di DL' ne abbiamo già parlato in questo articolo.)
Roll20

Roll20 è un VTT gratuito online (non richiede download), utilizzato in tutto il mondo. La piattaforma fornisce ai giocatori l'occasione di trovare delle partite ad ogni ora del giorno ed è slegata da qualunque sistema, dato che i suoi strumenti possono essere usati con molti giochi, con molte possibilità di personalizzazione. (Nota del traduttore: anche questo programma è già stato analizzato opportunamente in un nostro articolo.)
RPG Plus

RPG Plus è un'applicazione mobile per Android e iOS. E' un tavolo da gioco virtuale "rapido", creato per fornire a tutti la possibilità di giocare il GdR che preferiscono ovunque si trovino. E' stato prodotto da AppMinded, un piccolo team di sviluppatori indie con una grande passione per i giochi di ruolo.
Link all'articolo originale: https://www.enworld.org/threads/playing-virtually-dont-miss-these-deals.671150/
Read more...

Un grosso sconto sulle mappe di Mike Schley

Articolo originale di Mike Schley
Salve! So che questi che stiamo vivendo sono tempi difficili, per cui sarò breve. Ho reso attivo uno sconto del 50% su tutti gli acquisti di mappe e altre opere d’arte digitali che farete su https://prints.mikeschley.com/, il quale rimarrà valido per tutto il mese di Aprile. 

Le mappe di Barovia presenti in Curse of Strahd sono tra le opere di Mike Schley (NdT)
Inserite il codice 2020Vision alla fine della procedura di pagamento (ma prima di pagare!) per poter avere a metà prezzo tutti i contenuti digitali presenti nel vostro carrello. Volete usare il nuovo coupon più di una volta? Nessun problema! Sfruttatelo quanto volete prima del 30 Aprile in modo da rendere le vostre prossime avventure davvero fantastiche. Il coupon è diretto sia ai nuovi clienti che a quelli di lunga data, per cui sentitevi liberi di condividerlo con altri appassionati. 
Sono consapevole che in molti, in giro per il mondo, stanno stringendo la cinghia in questo periodo. Se deciderete di visitare il mio sito e di aggiungere i miei prodotti alla vostra "cassetta degli attrezzi" per il GdR, vi prego di accettare i miei più profondi ringraziamenti per il vostro supporto. E continuare ad esplorare!
Link all'articolo originale: https://www.facebook.com/mikeschleyillustration/posts/1600233570132037
Read more...

La WotC ha rilasciato nuove Errata per diversi manuali di D&D 5e

Dopo che qualche giorno fa era iniziato a nascere il sospetto di una revisione di Xanathar's Guide to Everything (che da noi sarà fra non molto pubblicato in italiano con il titolo Guida Omnicomprensiva di Xanathar), nelle ultime ore la WotC ha ufficialmente annunciato l'uscita di diverse Errata, ovvero documenti in PDF nei quali è possibile trovare una serie di correzioni alle regole dei manuali a cui si rivolgono. Oltre all'Errata di Xanathar's Guide to Everything, infatti, la WotC ha contemporaneamente rilasciato Errata del Manuale del Giocatore, di Mordenkainen's Tome of Foes e dell'avventura Out of the Abyss. Naturalmente le future ristampe di questi manuali conterranno già al loro interno queste correzioni.
Le Errata rilasciate dalla WotC sono ovviamente in lingua inglese. Per l'aggiornamento degli Errata in lingua italiana bisognerà attendere che la Asmodee Italia le carichi sul suo sito ufficiale (una volta tradotte, la Asmodee rende disponibili le Errata nella pagina specifica dei manuali da lei pubblicati; per fare un esempio, potete trovare qui l'Errata della Guida del DM).
Detto questo, eccovi qui di seguito i link alle Errata rilasciate oggi dalla WotC:
❚ Errata 2020 del Manuale del Giocatore
❚ Errata 2020 di Xanathar's Guide to Everything
❚ Errata 2020 di Mordenkainen's Tome of Foes
❚ Errata 2020 di Out of the Abyss
 
La Guida Omnicomprensiva di Xanathar in italiano conterrà fin da subito le correzioni alle regole?
Come segnalato sul sito ufficiale della Asmodee Italia, la versione in lingua italiana della Guida Omnicomprensiva di Xanthar dovrebbe essere pubblicata a Maggio 2020 (si tratta, ovviamente, di una data indicativa, che potrebbe subire slittamenti in caso di contrattempi). E' lecito chiedersi, dunque, se il manuale in italiano conterrà fin da subito le correzioni rilasciate quest'oggi dalla WotC. In base a quanto fatto sapere dall'account Facebook ufficiale su D&D 5e della Asmodee Italia, purtroppo non sarà così.
Rispondendo a un post su Facebook, infatti, l'account ufficiale della Asmodee ha dichiarato:

Insomma, avendo pianificato di pubblicare la Guida Omnicomprensiva di Xanathar in questi mesi (inizialmente ad Aprile, in base alla data di uscita resa nota tempo fa),  la Asmodee Italia aveva già proceduto con lo stampare i manuali. Visto che ristampare i manuali per aggiungere le correzioni sarebbe troppo costoso, la prima serie di questi supplementi non conterrà queste nuove modifiche, ma sarà necessario attendere la pubblicazione delle Errata sul sito ufficiale della Asmodee come precedentemente segnalato. Non appena le Errata saranno disponibili anche in lingua italiana, come al solito la Asmodee procederà con l'inserire le correzioni anche nelle future ristampe della Guida Omicomprensiva di Xanathar, così come viene fatto anche per tutti gli altri manuali.
Grazie a @Pyros88 e a @Maiden per la segnalazione.
Read more...
By aza

PlayersVSCoronavirus

PlayersVSCoronavirus è un’iniziativa pensata per accorciare le distanze, evitare l’isolamento e permettere a quante più persone possibile di giocare insieme. Per questo abbiamo pensato di promuovere una rete non solo fra i giocatori impegnati a rimanere a casa, ma anche fra i vari master e le varie realtà del settore, unendoci tutti insieme per uno scopo comune.
Inizialmente l’iniziativa era stata pensata per offrire, dalla lontana Sicilia, un supporto alle zone rosse di Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna; successivamente, con il varo del decreto nazionale “Io resto a casa” pur mantenendo la precedenza per le zone ex rosse, abbiamo cercato di estendere l’iniziativa a tutta Italia.
Come funziona l’iniziativa?
Chiunque può aderire o partecipare, sia in qualità di PG che in qualità di master. Tre realtà (AltroQuando onlus, Decumano Sud gdr e Phantasya Project) si occupano dell’organizzazione logistica dell’evento. Ogni settimana viene strutturato un calendario che raccoglie tutte le realtà che hanno aderito all’iniziativa permettendo a questa di esistere: i master comunicano il regolamento che desiderano proporre all’iniziativa, il numero di player, le disponibilità di giorno e orario e le piattaforme che vogliono usare. I giocatori possono iscriversi alle giocate attraverso un form (che è presente sulla descrizione dell’evento). A quel punto entrano in gioco i tutor delle associazioni coordinatrici, i quali si mettono sia a disposizione del master per supportarlo prima e dopo le sessioni di gioco, sia a disposizione dei player, informandoli sulle specifiche della sessione e offrendogli supporto per le piattaforme, per le schede etc.
L’iniziativa ha avuto molto successo principalmente per il supporto non solo delle tantissime realtà che si sono messe a disposizione con grande entusiasmo, ognuno dando il contributo possibile, ma anche per la partecipazione di tanti master che in forma individuale si sono spesi per fare giocare quante più persone possibile. Attualmente, l’iniziativa sta seguendo il corso della quarantena ed è stata rinnovata di settimana in settimana per continuare a offrire supporto a tutti coloro che volessero giocare. Ma anche dopo che la quarantena sarà finita vogliamo far sì che quest’esperienza continui: contiamo di trasformare il canale discord di PlayersVsCoronavirus per renderlo permanentemente dedicato a situazioni di volontariato per il GdR on line, per far giocare ragazzi immunodepressi etc.
Le realtà che hanno aderito sinora all’iniziativa:
Associazione AltroQuando ONLUS Associazione Culturale Decumano Sud GdR Associazione Culturale Phantasya Project Associazione Culturale Convivio Ludico Associazione Culturale Fantasika! I ragazzi di ArmaKitten - Il Gioco di Ruolo Max Castellani e Andrea Macchi di Brancalonia - The Spaghetti Fantasy RPG La redazione e i masters di Cercatori di Atlantide Nicola Urbinati di Dreamlord Nicola Santagostino di EPIGONI Laura, Eugenio e Moreno de Il Salotto di Giano Il team di Gdr Addicted Michela Giannoni di Gamer_mamma I ragazzi di Genitori di Ruolo Gilbert Gallo - Creative Writer and Storyteller Andrea Lucca della Locanda del Drago Rosso Elvis Lupo e Marco d'Ascenzo di Nerd Roulette Simone Formicola e Rico Sirignano di Two Little Mice Matteo Cortini e Fabio Passamonti di Serpentarium I ragazzi di Tana Sicura Elisabetta Albini e Massimo Cranchi di Wyrd Edizioni, che hanno donato dei codici promozionali ai partecipanti delle loro sessioni per acquistare prodotti Wyrd scontati!  
Qualche informazione sulle associazioni:
AltroQuando nasce nel novembre del 2007 con la finalità di produrre, promuovere e divulgare la cultura fantasy, del fantastico e del gioco di ruolo. Il nostro motto è “La fantasia plasma la realtà”.
https://www.facebook.com/altroquandoclub/
Il team Phantasya Project nasce con lo scopo di diffondere il Gioco Di Ruolo non soltanto come forma di intrattenimento ma anche per fini educativi. In una situazione realistica, da ogni dialogo e/o azione deriva una conseguenza per sé e per gli altri.
https://www.facebook.com/phantaproject/
Decumano Sud nasce con l'obiettivo di riunire e collegare differenti realtà del Gioco di Ruolo italiano, aprendo le porte ai novizi e ai curiosi verso mondi in cui fantasia e creatività regnano sovrane.
https://www.facebook.com/decumanosudgdr/
Read more...
By Psyco

Sugli incantesimi, il design e la sensazione di uniformità in D&D 5e

Articolo originale di lowkey13, utente del sito EN World
Spesso, emergono varie discussioni sui principi di design della 5a Edizione. Recentemente ho fatto lo stesso commento che avevo fatto negli ultimi cinque anni ossia, secondo me, ci sono troppe classi con incantesimi e gli incantesimi (specialmente i trucchetti) danno una sensazione di "monotonia" intesa come “qualcosa di già visto”, di “uniformità”. Questo è in gran parte attribuibile ai principi di progettazione della 5e.
Quindi vorrei tornare su questo argomento, ovvero il perché gli incantatori nella 5e mi sembrino “simili” e perché questa sia una precisa scelta di design. Vorrei iniziare esprimendo il mio pensiero in 6 punti (in corsivo), e poi passo ad espandere tali affermazioni:
 
1. Elenchi di incantesimi sovrapposti. forse, il vecchio manuale del giocatore della 1a edizione era un po’ esagerato. Esso dava a ogni incantatore un proprio elenco di incantesimi nella sua sezione. Una differenziazione significativa, non vuol dire “La maggior parte degli incantesimi sono gli stessi per tutti, ma, qualche classe, ne ha qualcuno di diverso!”. Per me significa che ogni incantatore ha una lista COMPLETAMENTE DIVERSA di incantesimi, con una MINIMA parte che si sovrappone (qualche incantesimo di utilità può essere in comune, come ad esempio Volare, anche se onestamente, ogni classe potrebbe avere il suo).
Per me questa è la cosa più importante. È vero che permettere a più classi di condividere gli stessi incantesimi, fa risparmiare spazio nei manuali e tempo nel design. Ma, guardiamo il Manuale del Giocatore: il bardo ha 3 incantesimi unici di classe. Il Warlock ne ha 6, e lo stregone… lo stregone ha ZERO incantesimi unici.
Il paladino ne ha 17, significa che una classe “semi incantatore” ha più incantesimi unici rispetto alle tre classi di incantatori completi e al ranger combinati assieme.

Il grafico non si riferisce ai soli incantesimi del Manuale del Giocatore. Per dei numeri reali andate qui.
2. Troppo mix-n-match. Incantesimi rituali. Trucchetti. Tutto è facilmente disponibile tramite multiclasse, sottoclasse o talenti. Nella misura in cui esiste una significativa differenziazione di classe (e non esiste), si può ottenere facilmente quello che si vuole da qualsiasi altra classe.
Personalmente, come ho già detto in precedenza, sono un fan della “protezione di nicchia”, almeno limitata. Ma nella 5e, nel bene e nel male, questa protezione è quasi assente. Diciamo che vi piacciono i Bardi, a causa del loro trucchetto Beffa Crudele. A tal proposito, quel trucchetto, costituisce il 33% dei loro incantesimi unici! 😄
Ma... non volete fare il bardo. Ok nessun problema! Basta multiclassare un livello in bardo e lo otterrete. Ma forse non volete davvero giocare un bardo. Quindi basta prendere il talento Iniziato alla magia! E così via. La 5e non è un sistema che protegge le nicchie, ma la sua flessibilità (che è una cosa buona!) significa anche che c'è poca differenziazione tra le molteplici varietà e i modi per costruire un incantatore (il che è un male per me).
3. Che cosa significa anche la parola Basilico? Dunque, i maghi sono "versatili" e "preparati" e gli stregoni sono "spontanei" e "naturali". Ovvio, lo sanno tutti. Ora che siamo passati a un sistema di lancio degli incantesimi neo-vanciano (in cui non si devono più preparare in anticipo gli incantesimi per ogni singolo slot), le due classi sono praticamente la stessa cosa, con una caratteristica diversa. Se me lo chiedete, questa è la differenza: volete multiclassare in una classe basata su carisma? Stregone. Preferite una classe basata su intelligenza? Mago.
Questo si lega al punto (6), ma la differenza (per quanto lieve) è che per questa categoria (maghi e stregoni), c'è una mancanza di integrazione tra tradizione e meccanica. I designer sono stati piuttosto chiari sul fatto che paladini e druidi "hanno una dose particolarmente forte di storia nel loro design", il che significa, suppongo, che le altre classi hanno meno tradizione (storia) incorporate nel design. Ma la mancanza di integrazione tra tradizione e meccanica, pur consentendo più build creative, si lega anche alla mancanza di differenziazione per gli incantatori. Se la tradizione non ha importanza, le liste degli incantesimi si sovrappongono in gran parte, e la meccanica non è così diversa, allora che cosa ha importanza?
 
4. Tutti gli effetti sono misurati da incantesimi. Oggetti magici, altre abilità di classe, quasi tutto è espresso in termini di incantesimi.
Espanderò questo in seguito, ma quando hai gli incantesimi come unità base della moneta da spendere per il design, gli incantesimi iniziano a sembrare noiosi. Oggetti magici... sono incantesimi. Abilità da barbaro? Incantesimi. Abilità razziali? Incantesimi. Se tutto è un incantesimo, perché dovrei preoccuparmi degli incantesimi? Per parafrasare Gli Incredibili, se tutto è magia, nulla lo è.

 
5. I trucchetti sono terribilmente noiosi. Pew Pew Pew. Potete guardarli e girarli come volete, ma in entrambi i casi i trucchetti sono terribili e hanno anche l'effetto aggiuntivo di rendere terribili anche gli incantesimi di danno di livello superiore.
Questa è una questione di gusti, immagino. I trucchetti di attacco sono più o meno noiosi di una balestra? Delle frecce? Di un pugnale? Ma tutti questi esempi funzionano allo stesso modo. Sono così strettamente vincolati sia dal design di “equivalenza agli incantesimi”, sia dal desiderio di usarli come sostituti di attacchi (in modo che tutti abbiamo approssimativamente lo stesso effetto in combattimento, livello per livello, round per round), che non c'è vera differenziazione. "Certo, avrò un danno diverso e un tiro salvezza diverso, grazie." Ma La scelta non è quasi mai significativa.
Ancora più importante, fornendo agli incantatori i trucchetti sempre attivi e sempre che fanno danni, si ha efficacemente ridotto l'utilità degli incantesimi di livello superiore. Preferirei di gran lunga che gli incantatori ne ottenessero un minor numero, più interessante e più “cool”, rispetto allo stesso trucchetto d’attacco ancora e ancora.
 
6. Mancanza di differenziazione meccanica. Il Warlock? Riposo breve + invocazioni... sicuramente è diverso. Tutti gli altri? Sono uguali. Incantesimi sovrapposti, abilità di lancio sovrapposte, meccaniche sovrapposte.
E questo, a mio modo di vedere, è il punto principale. Capisco che alcuni giocatori mettano in risalto dei particolari, preparare o non preparare l’incantesimo, ecc. Ma ora che siamo passati a un sistema neo-vanciano, quasi tutti gli incantatori si percepiscono allo stesso modo. Certo, il Mago è un po' più versatile, immagino. Ma il Warlock è l'unico incantatore che, per me, si sente meccanicamente e radicalmente diverso (e, per essere onesti, lo hanno sovraccaricato di Deflagrazione Occulta così tanto che la maggior parte dei giocatori lo gioca semplicemente come uno spammer di Deflagrazione Occulta glorificato).
 
Ora l'elenco sopra non è pensato per essere esaustivo o polemico. Le persone possono, avere sensazioni e pensieri diversi. La domanda su cosa "si percepisce come simile" è molto personale. All'epoca in cui tutte le armi facevano 1D6 di danno, si percepivano come tutte uguali perché facevano lo stesso danno o erano obiettivamente differenti perché avevano nomi diversi e quindi (per definizione!) erano diverse? Dico queste cose non per essere critico, ma semplicemente per sottolineare quello che percepisco; proprio come le persone possono ragionevolmente non essere d'accordo sul fatto che, per esempio, la “protezione di nicchia” sia una buona cosa in D&D, o sul fatto che le scelte di design abbiamo portato a questa sensazione di “similarità” o a una differenziazione.

 
Ma il principio di design è chiaro....
Quindi aggiungerò una nota finale, qual è la differenza tra la 1e e la 5e che penso possa aiutare a illustrare ciò di cui sto pensando. Non ho una citazione a portata di mano, ma penso che la maggior parte delle persone veda, per la 5e, l'equivalenza di risorse/design in gran parte progettata attorno agli incantesimi. Ecco perché, ad esempio, Rangers e Paladini sono progettati come semi-incantatori e perché 1/2 delle classi originali sono incantatori. Curiosità: il 75% delle classi base in D&D 5e è un incantatore completo o a metà, e l'unica nuova classe ufficiale proposta finora, è l'artefice (un altro semi-incantatore).
Il motivo del titolo (titolo originale –ndt) di questo post è, ovviamente, che quando tutto ciò che hai è un martello, ogni problema sembra un chiodo. E quando il tuo design è fatto "intorno agli incantesimi", ogni problema di progettazione sarà risolto da... “equivalenza con gli incantesimi”.
Ma non è una cosa negativa in sé. Confrontiamo il design della 5e con il design della 1e (o, la mancanza di ciò).
La 1e sotto certi aspetti, sebbene rude, è fantastica. È ricolma delle idee di Gygax, nel bene e nel male.
Gli incantatori sembrano molto diversi tra loro. Nessuno confonderebbe le liste degli incantesimi di un chierico con quelle di un mago. Anche le sottoclassi (come l'illusionista) sono molto diverse rispetto alla classe principale in termini di incantesimi.
Abilità, oggetti magici, abilità dei mostri: esse sono raramente espresse in termini di incantesimi. Sono semplicemente come sono. Il grande vantaggio di questo è che è meraviglioso, differenziato e che quando funziona (perché le regole, le abilità, gli oggetti e così via, il più delle volte, escono dalle normali regole) ha una qualità organica e su misura che sembra corretta.
Lo svantaggio, ovviamente, è che questi vari sottosistemi spesso non funzionano insieme, sono incoerenti o, in alcuni casi (come il combattimento senz'armi), sono una confusione di regole contraddittorie che utilizza sistemi che non hanno assolutamente senso nel contesto con il resto del gioco.
Questo in contrasto con la 5e, dove le cose sono prevedibili (simili) ma c'è anche un certo grado di... uniformità. Le regole si adattano per lo più bene insieme. La matematica... fondamentalmente funziona.
Ed è qui che finisco e pubblico affinché altre persone possano commentare e dirmi di quanto mi sbaglio.
 
Quindi:
La magia di D&D 5e vi sembra piatta e uniforme? Gli incantatori?
E vi piace il principio di progettazione (equivalenza con gli incantesimi) di D&D 5e?
Discussione originale: https://www.enworld.org/threads/maxwells-silver-hammer-on-spells-design-and-the-feeling-of-sameyness-in-5e.670227/
NOTA: le immagini nella discussione originale non sono presenti.
Read more...
Sign in to follow this  

About This Club

Rotta per l'ignoto!

  1. What's new in this club
  2. Luna alle parole del capitano diventi immediatamente seria. Il mio sguardo si posa su ogni membro dell'equipaggio giudicandoli per ciò che sono: strumenti per la supremazia drow. In quelle rovine potrei trovare strumenti e conoscenze utili al mio clan. Con esse potremo massacrare quegli inutili nani che ogni tanto incontriamo, prendere la supremazia su altri clan drow, unificarli, formare un'armata e prendere il controllo del mondo. Niente più Cheliax, ultimomuro, regni fluviali... Solo un unico regno drow. Le mie labbra si socchiudono in un sorriso. Il sorriso di chi sta pregustando la supremazia della propria razza sulle altre. Master
  3. Herger Finite le presentazioni il capitano ci fornisce i dettagli della nostra spedizione, dettagli che lasciano tutti piu o meno a bocca aperta. Un isola che sorge dal mare non e' un evento di per se eccezionale ma le rovine avvistate su di essa, se davvero appartenessero all antico popolo sommerso, potrebbero contenere informazioni ed artefatti meravigliosi di una civilta' da sempre ricoperta da un fitto alone di mistero. "Un cioccolatino del genere fa gola a prarecchie persone comandante, avete sentito di altre navi come la nostra dirette verso quell isola?"
  4. Il Capitano Aldout fa un cenno affermativo con la mano "Giusto, parliamone ora con calma. Noi siamo un vascello esplorativo, su commissione raggiungiamo luoghi distanti e recuperiamo oggetti di valore. Siamo specializzati nel cercare relitti o rovine sommerse, ma in questo specifico caso andremo in cerca di qualcosa che è emerso. A due giorni di navigazione dall'isola di Hermea, a sud sud-ovest, è emerso un grosso blocco di roccia che potremmo anche chiamare isola. Una nave di passaggio si è fermata a distanza di osservazione e ha tracciato degli schizzi piuttosto dettagliati. E sono rovine Azlanti" un luccichio di interesse si accende negli occhi di tutta la ciurma "Ciò che sembra interessante è che le rovine paiono emergere lentamente, perciò potremmo giungere laggiù e trovarne altre. O forse ne troveremo dei tratti sotto i flutti. In ogni caso è chiaro che si tratti di rovine risalenti alla Caduta, e quindi non toccate da mani umani da parecchio tempo"
  5. Kira Dopo una bella giornata trascorsa a districare nodi e risistemare vele, con la brezza marina a carezzare la mia pelliccia, giunge la sera e - finalmente - si cena. Facciamo cosí la conoscenza del Capitano, che sembra un uomo a posto, e del resto dell'equipaggio. Sorrido a tutti, trovandoli un gruppo curioso ed eterogeneo, ma interessante. Lo stato della nave, comunque, dimostra perizia nella sua manutenzione ed é una cosa che approvo fortemente. Il mio sorriso si allarga vedendo Jonalf ed il suo simbolo sacro. A lui rivolgo un profondo inchino, mentre lo stesso simbolo scivola fuori dalla scollatura del corpetto (prima di iniziare il lavoro ho tolto il lungo abito rosso, rimanendo appunto in pantaloni e corpetto). Ne approfitto quindi per presentarmi anch'io, come fatto dai miei compagni Io sono Kira, Kira e basta. Vivo su una nave da quando ero un soldo di cacio e sono lieta di servire su una imbarcazione solida e maneggevole come questa.. Lascio quindi termini il giro delle presentazioni, prima di chiedere Mi perdoni la sfacciataggine, Capitano, ma come ha detto lei, ieri sera eravamo un po'...euforici. Potrebbe parlarci del viaggio che ci attende?
  6. Herger La prima giornata a bordo scorre via leggera come la chiglia della silenziosa sul pelo dell acqua. La sera ci ritroviamo nella sala comune dove finalmente ho l occasione di incontrare il resto della ciurma ed il capitano. Ho le braccia indolenzite e mi viene da pensare in quali condizioni mi sarei presentato se invece di una mansueta bonaccia ci avesse spinto un vento un po piu vigoroso. MI siedo ed attendo che i miei compagni di viaggio finiscano le loro presentazioni prima di parlare. "Herger, nipote di Edghto del popolo ulfen" nomino orgoglioso il mio vecchio nonno "Fin ora ho solcato il mare solo a bordo di tinozze rattoppate ma se avete visto qualcosa di piu in me ...beh ...che il Kraken mi si porti negli abbissi mi divori e mi risputi se vi dovessi deludere capitano" mi faccio una risata "Goldshot mi ha tenuto al timone oggi e la nave e' ancora a galla...se anche a voi sta bene, aiuto timoniere o nocchiere io non mi tiro indietro!"
  7. Luna Lascio che il capitano della nave si presenti e presenti gli altri servitori, quindi come chiesto, mi presento. Ritengo corretto che sappiano chi sia la loro padrona. Luna Nirinith, figlia di Auril Nirinath, gran sacerdotessa di Nocticula e signora del mio clan. Alzo subito una mano per prevenire le suppliche di questi uomini. Non professo la mia religione e non officio alcun rito di Nocticula, crescendo mi sono discostata dalla religione, da giovane ero tutta casa e tempio. Ora non più. Non conoscendo le navi non posso mostrarvi come condurle o manovrarle a dovere, ma posso mostrarvi come si tira a lucido un ponte e prepara un pranzo... e a terra so come farmi valere per ampliare conoscenze e non far morire inutilmente chi può essere utile in altri modi. Sono soddisfatta della mia presentazione. Penso di aver messo bene in chiaro chi comanda qui!
  8. "Mi farebbe comodo un assistente, Capitano" commenta decisa Iodri alla proposta di Jerk. Kira
  9. Jerk Mi aggrego alle preghiere, aggiungendo un paio di versi "Che Zogmugot ci faccia trovare tante cose scintillanti, e protegga i goblin che cadano in mare" Mi guardo un po' intorno "E anche i non goblin" Aggiungo soddisfatto. Ascolto le presentazioni di tutti, acclamandole con un "WOOO" di entusiasmo e una vigorosa agitazione di torcia. Quando hanno finito mi batto la torcia sul petto "Io Jerk. Jerk sa fare tante cose, fa palle che fanno BOOM, poi fa robe da bere che fanno passare il male alla pancia, poi sa prendere i pesci, poi sa fare robe da bere che ti fanno girare la testa e parlare tanto, quelle che piacciono tanto a Luna" Ripeto fiero: d'altronde ci ho lavorato tanto sulla presentazione! Prendo poi la mia zuppa e zampetto accanto a Iodri "Quindi te ripari la nave? Insegna a Jerk? Jerk sa già fare frecce di fuoco per grandi balestre!"
  10. Goldshot scuote appena la testa alle parole di Jerk, forse pensando stia scherzando a parlare di tutto quel fuoco, me comunque risponde alla sua domanda "Abbiamo due baliste, di sotto. Opera degli gnomi, le possiamo montare in pochi minuti e al contempo non si rovinano stando all'aria aperta. Ecco, magari più avanti vedremo se sai usarne una, piccoletto" Dopo di che cede il timone ad Herger, mostrandogli come tenerlo saldo. Il mare è tranquillo, il vento in poppa vi fa muovere abbastanza velocemente ma le vele sono mezze ammainate e la nave risulta essere abbastanza facile da controllare. Solo, ci vuole la forza di un ogre. Per fortuna che Herger è ben fornito in fatto di muscoli. La giornata trascorre pigramente, in verità. Luna sgobba un po', ma la nave ha da poco lasciato il porto dove deve aver avuto cure particolari da parte dell'equipaggio, perché è abbastanza in ordine e pulita. Quando Herger cede il timone a Goldshot, qualche ora dopo, viene recuperato da Thon Blu assieme a Jerk, Luna e Kira. "Direi che è tempo di conoscere il resto dell'equipaggio. Tra non molto verrà servito il rancio serale, verranno stabiliti i turni di guardia sul ponte e chi potrà andrà a dormire. Buone notizie: abbiamo delle amache sottocoperta, per chi di voi non ama sonnecchiare sul ponte" A parte Goldshot, Thon Blue e un altro marinaio che intravedete in cima all'albero maestro, a tavola c'è l'equipaggio al completo...che non è poi così numeroso. Mangiate tutti in cambusa, ad un lungo tavolaccio e seduti su panche inchiavardate alle pareti: c'è poco spazio, ma non è poi così scomodo. A capotavola siede un uomo alto e massiccio, che avete già visto ieri sera: il capitano Aldout. Quando siete tutti accomodati, e una zuppa di patate, rape e merluzzo viene servita in tavola, il capitano dirige una breve preghiera a Besmara, a Ghorum, ad Erastil e a Cayden Cailen, dopo di che fa le presentazioni. "Benvenuti sulla Silenziosa, ragazzi. Ieri sera eravate tutti un bel po' alticci, mi sono perso un paio dei vostri nomi. Approfittiamone per fare bene le presentazioni. Questa è la mia ciurma" Compresi voi quattro e il capitano, la Silenziosa ha una ciurma di 12 persone. Avete già conosciuto il Primo Ufficiale Goldshot, Thon Blu e Doaquan Shadde-Quah. Vi restano da conoscere gli altri quattro membri della ciurma. Jonalf Sevom è un uomo sottile e pallido, con occhi scuri e il cranio rasato. Nonostante abbia l'aspetto di una persona più morta che viva, ha un sorriso affabile e alza un boccale di grog annacquato per salutarvi "Benvenuti, pesciolini. Se dovete rendere grazie al Capitano Con la Ciurma più Grande, non avete che da chiedere" dice toccando il pendente di Besmara che porta al collo. Rimo è invece un uomo ben piantato, con una benda bianca che gli copre l'occhio destro e spicca sulla pelle color ebano. Non è molto più vecchio di Herger, e sta facendosi fare dei tatuaggi bianchi sulle braccia, ma il lavoro non è ancora concluso. Rappresentano file di pesci tra le onde, con un motivo molto semplice ma d'effetto. La massiccia figura di Unkhad spicca dall'altro capo del tavolo rispetto al capitano. Il cambusiere è un mezz'orco dai capelli grigi e con folte sopracciglia, le zanne ingiallite dall'età e dal troppo tabacco. "Ben'nuti" biascica mentre serve a ciascuno un'abbondante porzione di zuppa. Infine Iodri è una donna piccoletta e magrolina, con una zazzera di capelli neri che le ricade sugli occhi e la pelle chiara. "Ah, finalmente non sono più l'unica donna a bordo. Non ne potevo più di questi ragazzini!" commenta scherzosa. "Lei è la nostra tuffatrice, e anche il nostro carpentiere" spiega il capitano.
  11. Herger Sorrido ebete alle parole di Goldshot. HO governato piccole imbrcazioni ma non ho mai messo le mani sul timone di una vera nave. La vocina stridula di Jerk mi fa da sottofondo mentre mi avvicino al timone con la stessa ansia ed eccitazione della prima volta in cui mi sono avvicinato ad una donna nuda. Lo sfioro appena per poi, con la stessa foga ed inesperienza della prima volta, lo afferro e cerco di capire come dirigere le danze
  12. Kira Lieta che Goldshot mi abbia subito inquadrata sorrido, facendogli un accenno di saluto militare prima di rispondere Non si preoccupi,le sue vele sono in buone mani... quanto al graffiarlo...non si preoccupi, gli artigli li riservo di solito per le gole dei nemici! Quindi, dopo essermi accomiatata, mi arrampico con innaturale facilità sul grande albero, rimanendo però concentrata sull'ascoltare la risposta alla interessante domanda del piccolo Jerk. Per il resto della giornata mi do da fare - come é normale che sia i primi giorni - ma prendo alcune brevi pause per studiare i membri dell'equipaggio e rendermi conto se ho a che fare con gente competente. @Master
  13. Jerk Annuisco vigorosamente ad ogni singola parola, quando poi termina con una domanda rivolta a me mi immobilizzo per un attimo. Rimango a bocca aperta, con un filo di bava che scende lentamente dall'angolo destro. "FUOCO!" Esclamo, alzando la torcia. "Poi quando noi trova un isola, Jerk scende e cerca cose con gli altri, non rimane sopra, no. Poi Jerk fa palle per cannoni e palle di fuoco per catapulte, poi fa grandi frecce di fuoco per grandi balestre, nave ha armi, vero?" Domando un po' insicuro inclinando la testa
  14. Mentre Luna comincia a spazzare il ponte (e si rende conto del perché gli schiavi lo ritengono un compito troppo difficile per loro stessi), Goldshot valuta gli altri tre nuovi membri dell'equipaggio. "Il capitano sta finendo di esaminare l'equipaggiamento subacqueo...ma non preoccupatevi, basta la mia opinione. Tu" indica Kira "Raggiungi la cima dell'albero maestro, evitando di graffiarlo tutto, magari. E tu, grand'uomo, adesso ti passo il timone e vediamo come tieni il mare. E il goblin...che sai fare tu, su una nave? Quello che hai detto è utile, ma non è niente che non si possa fare anche a terra. Oh, non offenderti: qualcosa da farti fare te lo trovo comunque"
  15. Jerk "Se brucio la nave andiamo in mare, in mare BruciaCavalli si spegne" Rispondo annuendo alla donna gatto "Jerk molto attento a non bruciare nave" Aggiungo quasi a me stesso, mentre mi incammino con gli altri con la torcia alzata. Appena noto la lama e il bicchiere d'oro lo indico con la mano "GOLDSHOT! WHOOOOO" Gridacchio saltellando sul posto "GOLD-SHOT! GOLD-SHOT! Io Jerk." Aggiungo fiero battendomi la torcia accesa sul petto "Jerk sa fare tante cose, fa palle che fanno BOOM, poi fa robe da bere che fanno passare il male alla pancia, poi sa prendere i pesci, poi sa fare robe da bere che ti fanno girare la testa e parlare tanto, quelle che piacciono tanto a Luna" @dm
  16. Herger "Salute a te Goldshot" Rispondo allo strano nano 'Sono giovane ma ho solcato i mari abbastanza a lungo da saper prendermi cura di qualche incarico, se ti serve un nocchiere non hai che da chiedere, smaniavo dalla voglia di un nuovo imbarco e non ho certo intenzione di risparmiarmi"
  17. Luna osservo il mezz'elfo. Non mi è molto chiaro quello che mi dice. Ma mi sono chiare le sue intenzioni: sapendo di essermi inferiore, sa che le sue capacità sono inferiori e non potrebbe mai soddisfarmi nel pulire a sufficienza la nave e arrendendosi lascia che sia io a mostrargli come si fa. Prendo spazzolone e secchio. nessun problema. Lo farò splendere come e per i miei occhi.
  18. "Emh...non così in fretta, Luna. Voi altri andate pure da Goldshot, ma tu..." il mezz'elfo sembra quasi in imbarazzo "Mi da che devi partire dalle basi. Spazzola e secchio, come ogni buon mozzo" Intanto gli altri raggiungono la poppa, dove un nano piuttosto pittoresco tiene la ruota del timone con aria di sufficienza. Il vostro arrivo però lo riscuote "Ah, ecco i nuovi pesciolini" La sua barba sale e pepe è decorata con monete d'oro, e tutti i vestiti sono gialli o arancioni. Alla cintura porta un pugnale dalla lama d'oro, e un bicchiere dello stesso materiale "Sapete navigare, o siete tutti pronti per lavare il ponte?"
  19. Kira Goldshot, eh? Ottimo, grazie... Rispondo, muovendomi tranquillamente lungo il sartiame per spostarmi verso il Castello di Poppa. Quando noto che gli altri sono indietro, aggiungo Forza, gente...é ora di scoprire se questo ingaggio ci renderà degni di servire sulla nave della Regina Pirata! Difficilmente sarà cosí, lo so. Ma dopo due giorni a terra, anche il solo fatto di essere nuovamente su un legno che solca le onde oceaniche mi mette di buon umore. Superate le ultime vele utilizzo il sartiame per scendere agilmente a terra in uno svolazzare di vesti rosse, quindi attendo gli altri per presentarmi a rapporto, aggiungendo in un sussurro a Jerk Ricorda, piccoletto...se bruci la nave, siamo tutti morti e cibo per pesci...
  20. Jerk Finisco il mio giro da esaltato ed ecco che la gatta mi blocca, e l'uomo fissato col toccarmi la testa stavolta mi solleva. -Queste usanze non goblin non sempre le capisco- Penso fra me e me inclinando la testa, quando finalmente recepisco le parole dei marinai "BruciaCavalli non si spegne." Rispondo convinto, con espressione seria "Jerk promette: sta attento. Non brucia casa del capo per sbaglio. Non brucia niente per sbaglio. Non più." Aggiungo, con tono solenne, portandomi la mano al petto, salvo poi abbassare lo sguardo e la voce mentre i marinai si mettono a parlare del capitano. "Cinque vole già troppe, Jerk ora attento, molto attento, sisi" Rialzo lo sguardo di scatto, cambiando subito argomento "Goldshot: andiamo da Goldshot, YEEEEE" Sbraito balzellando intorno a Herger e Luna
  21. Luna il mezz'elfo si rivolge a me con timore e reverenza come è giusto che sia. E da buon futuro schiavo si preoccupa per me. no, gli rispondo gentilmente, ma se vorrai essere gentile da spiegarmi qualcosa ne sarò lieta. Gli schiavi hanno sempre bisogno di parole gentili per dare di più agognando una libertà che mai avranno Mi sono imbarcata per le ricerche a terra, e per aiutare loro. Dico indicando gli altri tre.
  22. Appena Jerk accende la torcia, i due marinai cercano di afferrarlo "Spegnila, dannato ometto! Vuoi fare fuoco alla nave?" chiede lo shoanti, ma quando vedono che il goblin non sembra del tutto sprovveduto si calmano un po'..ma non lo perdono di vista! "Io sono Thon Blu, e il tipo che mi deve dei soldi è Doaquan Shadde-Quah...detto giusto?" il mezz'elfo chiede al compare, che annuisce seccato forse per essere stato preceduto nelle presentazioni. O per il goblin che agita la torcia, difficile dirlo. Comunque tra i due il loquace è Thon "Voi due sapete il fatto vostro, pare. Fate un salto a poppa e parlate con Goldshot, è al timone adesso" indica Kira e Herger. Poi si volta verso Luna, non senza una certa apprensione "Tu invece mi sembri un pesce fuori d'acqua. In tutta sincerità, sei mai stata a lavorare su una nave?"
  23. Herger Le ultime cose che ricordo della notte scorsa sono birra...tanta birra, una visone lontana di me che danza su di un tavolo ed infine il buio. Mi sveglio, ho la bocca che sa di vomito e la testa che sembra appena uscita dalla forgia di Torag. Mi alzo ed a stento trattengo un conato di vomito, sento voci che non conosco attorno a me e la terra sotto i miei piedi balla e dondola come se stessi camminando sul sartiame di una nave Strizzo gli occhi, riconosco la vocina gracchiante del piccolo goblin, la faccia mi brucia li dove quattro profondi graffi mi fanno pensare che forse ad un certo punto, la notte passata, ho provato a battezzare la gattina...ma non dev essere andata troppo bene "Una nave..." balbetto "Siamo su una nave....AAAHHHAA" la nausea lascia il posto ad una gioia incontenibile quando mi rendo conto che quello che sembrava il dondolio di una nave e' effettivamente una nave che dondola leggera.Afferro il piccolo goblin e lo sollevo da terra per poi rimetterlo a terra quando la ciurma si viene a presentare "Veniamo dal delfino, credo che tu abbia appena perso un pezzo d argento amico mio" rispondo allo shoanti "Mi chiamo Herger e sono pronto anch io a darmi da fare, indicatemi il timoniere, mi mettero' a sua disposizione come nocchiere...sempre che il comandante sia d accordo" -Narratore
  24. Kira Mi sveglio al mattino col profumo del mare nelle narici ed un soffice cuscino sotto la testa. Cioé, non proprio un cuscino, ma va bene lo stesso... Ghigno, sollevando il capo dal petto della Drow e guardandomi attorno. Ai due umani sta rispondendo Luna, quindi non mi pongo il problema di farlo, mentre studio la nave per capire se - quello che tra i fumi dell'alcol sembrava un buon ingaggio - lo é veramente. Dato che tutti si stanno presentando mi avvicino ai due, abbracciandoli da dietro e passandogli le braccia al collo, commentando Ed io sono Kira. Solo una cosa, peró...piedidolci lo dici a tua sorella, tesoro... L'entusiasmo di Jerk mi strappa un sorriso e lo blocco mentre corre chiedendo che fare, dicendogli Ovviamente lavoriamo. Su una nave solo i passeggeri paganti stanno in panciolle... Lancio un'occhiata all'albero maestro, prima di spiccare un balzo ed arrampicarmi in pochi secondi fin circa a metà dell'altezza, chiedendo loro Io mi occupo delle vele, va bene? @Master
  25. Lo sguardo della gattina nera ogni volta che Herger si avvicina alla drow
  26. Jerk Dormo così bene che un filo di bava esce dalla mia bocca, quasi formando una piccola pozza sul pavimento. Quando qualcosa mi scuote. Faccio qualche verso indistinto e inizio a scuotere la testa violentemente, come un cane che si asciuga il pelo. "Nave? NAVE!" Esclamo guardandomi attorno. Velocemente rimetto mano alla mia torcia, che in un attimo si accende da sola, e inizio a correre in giro, per osservare l'ambiente. "NAVEEEEEE, WHOOOOO ALLA SCOPERTAAAAAA" Poi torno dai miei compagni, con la torcia ben alta "Vedete, ci hanno preso, siamo tosti." Poi mi giro verso i due che fin'ora non avevo minimamente considerato. "Sono Jerk, che si fa?"
  27.  

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.