Jump to content

About This Club

Campagna "War of the Burning Sky" adattata per la 5E
  1. What's new in this club
  2. Credo sia sparito, aveva una sessione con me in Call of Cthulhu qui sul forum ma non ha mai scritto.
  3. @Ella Tutto bene? Stai aspettando qualcosa da noi, per caso?
  4. Mi sa ch'e' saltato tutto. Do un'altra settimana poi mi tolgo dalla gilda, senta tornarci. Taglio ai rami secchi.
  5. Osservo il comandante molto attentamente e dopo aver ascoltato D'accordo comandante, allora basta perdersi in chiacchiere ed andiamo a parlare di chi si è occupato della vicenda ... ci sono delle innocenti li ed il tempo con loro non sarà gentile ! esclamo con voce prorompente TSK! sarà il classico incompetente che si è occupato di queste povere donne
  6. Necrlatry Il comandante mi ha dato un'occhiata torva, sembrava quasi volesse comunicarmi qualcosa. Che stesse cercando aiuto a me per qualche faccenda di stregoneria? considerato che una delle accusate ha un piede e mezzo nella fossa? Lascio che sia lui a cercarmi, non voglio forzare nulla. Dallo zaino che ho sulle spalle prelevo un piccolo foglio e codifico il seguente pensiero: @Rantle Mi avvicino ad un messaggero a cui dono una moneta d'oro per consegnare la corrispondenza.
  7. Lionel Come ha detto il comandante è meglio parlarne in separata sede mi avvicino all'uomo Perchè non dovrebbero più proteggerle? Se ci sono due innocenti è quanto mai prioritario cercare di evitare che la folla si faccia giustizia da sola
  8. Nergui Dovrà spiegarmi il motivo di questa paura: la scuola di Gabal ha sempre aiutato i cittadini di Gate Pass. Sussurro al comandante, ascoltando le sue informazioni sulle donne. Una di loro è una strega... Ma di che genere? E cosa ha fatto con le arti arcane? Deve essere collegata ai rapimenti dei bambini: a questo punto non possiamo più ritenerle delle semplici voci. Probabilmente una cella sarebbe più sicura, se si tratta veramente di una donna capace di utilizzare la magia. Oltre che più umana. Aggiungo unendomi a Idhad, facendo poi un cenno d'assenso al comandante quando ci propone di accompagnarci dall'uomo che ha gestito la vicenda. Strano che Erdan non ne fosse informato.
  9. Idhad Perdonate, signore, anche se siete sicuri che tra di loro ci sia una criminale, è proprio necessario stiano in questo stato? Non sarebbe possibile una cella o simili? Lo chiedo con tutta la gentilezza che riesco a trovare, visto che pratiche del genere mi fanno tornare alla memoria i metodi brutali degli elfi
  10. Il Comandante Hammerbeard vi guarda mentre vi avvicinate alla sua posizione ed ascolta le vostre parole e presentazioni "Bene.. finalmente qualcuno dalla città! E che avete qui" Notate come sia un umano piuttosto robusto, guarda con aria circospetta i manigoldi presenti sul carro e scrolla le spalle "Voi tre... prendete custodia del carro e portatelo alla fortezza" da l'ordine ad alcune guardie li presenti "noi.. abbiamo altro da fare" vi guarda tutti e fa cenno di avviarsi a piedi "La fortezza è vicina.. ma facciamo prima a piedi che portandoci il carro dietro" Nell'ascolta le parole di Nergui è un po' confuso ma poi comprende, verso di voi sussurra "cercate di non dar molto sfoggio della vostra magia... abbiamo già fin troppi guai a cui badare" e poi verso Necrolatry "Impossibile.. liberarle da li significherebbe far scoppiare un altro tumulto, più grosso del primo. Daremo loro da bere e da mangiare, inoltre" una pausa "questa non è la prima volta che il popolo tenta di linciarle e prima o poi, temo, ci riusciranno" un'altra pausa "quando non potrò più garantire la protezione dei miei uomini" precisa. Il comandante Hammerbeard osserva Necrolatry per lunghi istanti e poi verso tutti "Abbiamo abbastanza indizi per sapere che una delle tre è colpevole; Certo un'udienza è necessaria ma non con me. Nella fortezza avrete modo di parlare con chi, fino ad ora, si è occupato della vicenda. Siete pronti a muovervi?" Vi scruta. La fascia dorata del Gate Pass sul braccio del comandante spicca nelle tenebre della sera.
  11. Necrlatry Giunti a Camor la situazione e' esplosiva. Nella piazza una folla inferocita' riversa tutto il suo odio verso tre donne su un supplizio legate a dei pali (nell'immagine possiamo vederne 4 di donne 🙂 ). Sembrerebbero che siano accusate di eresia o qualcosa del genere. Fortunatamente il comandante che e' al loro fianco riesce in qualche modo a placare gli scalmanati ed a farli defluire per le vie laterali. Lionel prende parola parlandogli del nostro carico e Nergui chiede udienza.. mi avvicino anch'io aggiungendo: Necrlatry per servirla, sono uno stregone e del gruppo. Ho ascoltato con molta attenzione il suo discorso... ha parlato con senso di causa ai cittadini; mi complimento con lei. Ora voglia cortesemente liberare le prigioniere, visto che nessuno e' certo della loro colpa. Guardo le astanti ed ho come un coniato di vomito Dannazione e' come se la disperazione di ciascuna di loro fosse il medesimo a quello subìto da me per le stesse motivazioni.
  12. Una folla di contadini che se la prende con delle donne ! VIGLIACCHI Assistendo a questo rimango abbastanza sconcertato, raccolgo zaino ed ascia e mi metto a seguire Lionel ... osservando molto attentamente le donne che vogliono essere giustiziate
  13. Nergui Il villaggio è immerso in un'atmosfera surreale: sembra quasi di camminare per le vie di un paese ormai morto. Almeno finché non ci avviciniamo alla piazza: una folla di persone si è radunata davanti ad una serie di donne legate a dei rozzi pali di legno. Chiedono a gran voce le loro vite, accusandole di essere delle streghe. Le voci sentite da Erdan erano errate: la situazione è ben peggiore. Fortunatamente un uomo riesce a calmare gli umori: è il comandante della prigione, il nostro contatto. È riuscito a rinforzare gli argini: quanto reggeranno al successivo attacco della corrente? Guardo preoccupato la folla mentre si disperde, tornando poi ad osservare il comandante. Nergui, allievo della Scuola di Gabal. Mi presento appena abbiamo l'opportunità di avvicinarci all'uomo. Un'udienza sarebbe ottimale, comandante Hammerbeard. Credo che avremo molto di cui parlare.
  14. Idhad come arriviamo in città, troviamo la folla infuriata pronta a linciare delle donne, la cosa mi colpisce più di quanto forse dovrebbe, riportandomi alla mente le immagini delle milizie elfiche che "domano" le lamentele dei mezzorchi. Non posso evitare di digrignare i denti e stringere l'impugnatura della spada così forte da farmi sbiancare le nocche, seguo Lionel verso il capitano della milizia, aspettando però di ritrovare la calma prima di parlare a mia volta, scrutando le facce e gli atteggiamenti dei popolani e delle donne
  15. Lionel La quantità di persone presenti mi obbliga a fermare il carro e ad assitere alla scena Per gli dei...mormoro osservando le donne che sembravano sul punto di essere linciate dalla folla. Il comandante della prigione fortunatamente sembra avere il controllo della situazione e in breve fa disperdere la folla. Comandante! richiamo l'attenzione dell'uomo, avvicinando il carro Sono Lionel Daniel Barton, cadetto dei grifoni, siamo stati inviati da Gate Pass per consegnarvi questi prigionieri indico il retro del carro forse possiamo aiutarvi anche con questo problema, ma sarebbe meglio parlarne in privato
  16. Siete giunti, finalmente, nel villaggio. Procedete verso la piazza, poca gente cammina per le viottole ma un gran vociare sembra alzarsi proprio nei pressi della vostra meta. Un trambusto che diventa più forte man mano che la distanza tra voi e la zona centrale del villaggio si accorcia. Un groviglio di parole, urla e suoni che non distinguete di primo acchito. Tutto diventa più chiaro una volta giunti alla meta. BRUCIATE LA STREGHE! BRUCIATE LE STREGHE! BRUCIATE LE STREGHE! Una folla di persone inveisce ed urla verso un palco dove sono legate delle donne. Portano con sé attrezzi di lavoro che utilizzano, ora, a guisa di armi. Forconi e accette ma soprattutto torce, tante torce ad illuminare l'oscurità. Fanno risplendere la piazza. Su un palco potete notare tre donne, ciascuna legata ad un palo di legno. Indossano un abbigliamento piuttosto comune, sicuramente non ricercato. Tutte hanno il viso rivolto verso il basso, le chiome nascondo i lineamenti. A dividere la folla inferocita e le donne vi è un gruppo di guardie. Le distinguete per l'equipaggiamento che indossano e portano con sé. Una fascia raffigurante il simbolo di Gate Pass sul braccio. Notate come, nonostante la situazione, siano organizzate; una voce tonante urla loro incessantemente cosa fare e come disporsi. CITTADINI DI CAMOR! TROVO GIUSTO CHE I COLPEVOLI PAGHINO MA AD OGGI NON ABBIAMO PROVE CERTE PER CONDANNARE QUESTE DONNE QUI DISPOSTE DIETRO DI ME. VI CHIEDO SOLO DI DARMI QUALCHE ORA PER INDAGARE SUI FATTI. Chi parla verso la folla si distingue sicuramente dal resto delle truppe. Imponente e dal tono di voce basso e marziale indossa una fascia dorata sul braccio che lo distingue come il comandante della prigione di Camor. SAPETE CHE HO SEMPRE FATTO IL BENE DI QUESTA CITTADINA. CHIUNQUE SIA LA COLPEVOLE, VI GARANTISCO, SUBIRA' LE CONSEGUENZE DEI SUOI MISFATTI. Sentite come la folla si plachi, progressivamente, al discorso del Comandante e passato qualche minuto inizia, anche, a disperdersi. L'uomo che ha parlato rimane lì sul palco mentre osserva la folla diminuire sempre più di numero. A non troppa distanza voi riuscite, finalmente, a far riprendere il passo ai cavalli.
  17. Fate silenzio ! urlo ai prigionieri 20:40 - pressi Camor Vedendo la gente che se ne va dal villaggio verso Gate Pass, grido dal carro verso una famiglia con bambini Perché ve ne andate? sperando di ottenere una qualche risposta Questo posto non mi piace
  18. Necrlatry Al mio turno di guardia i detenuti sembrano diventati degli agnellini. Si riposano e parlano tra loro tranquillamente, la strigliata dei miei compagni sembra aver fatto effetto. Poi l'alba fa capolino tra le colline e riprendiamo il viaggio per Gate Pass. Ad una manciata di chilometri di Camor, notiamo man mano sempre piu' frequentemente, famiglie sulla strada che camminano in direzione opposta alla nostra. Ma quel che ci colpisce e' che nel loro volto c'e' una strana rassegnazione e tristezza. D'accordo lasciamo i prigionieri in caserma e vediamo di far chiarezza su quel che sta succedendo in citta'.
  19. Lionel Ingiusto? domando sbadigliando è la legge non mi curo più di tanto delle loro proteste. Pressi Camor - 20:40 Finalmente giungiamo in vista della prigione dove potremmo lasciare quegli sventurati e dedicarci ad un compito decisamente più importante Un bel via vai, anzi solo un via direi commento con una risata amara mentre dirigo il carro verso la piazza.
  20. Idhad Voi avete abbandonato le vostre famiglie, con la vostra vita da criminali. O pensate che sarebbero più al sicuro con dei ricercati in casa? il resto del viaggio passa velocemente, e non trattengo un sospiro di sollievo al vedere la nostra meta. Non sarei stato a mio agio a fare di nuovo la guardia a Ralph ed alla sua banda. Perfetto, togliamoceli di torno e andiamo per le “nostre faccende” dico mentre guardo sfilare la gente attorno a noi, chiaramente in fuga da qualcosa, molto probabilmente la guerra
  21. Nergui Avete fatto delle scelte e ora ne state subendo le conseguenze. Avreste dovuto pensare alle vostre famiglie prima di intraprendere la vostra strada. Rispondo ai prigionieri senza abbassare la balestra mentre i miei compagni controllano nuovamente i nodi. La notte passa tranquilla: nessuno vuole ripetere quella sgradevole esperienza. Sistemiamo il campo e ci rimettiamo in marcia, spingendo i cavalli per raggiungere il villaggio: voglio evitare un'altra notte in strada in compagnia dei nostri "protetti". I nostri sforzi vengono ripagati e riusciamo ad arrivare a Camor in serata. L'accoglienza non è propriamente delle migliori: una carovana di gente in fuga da Camor, a giudicare dai carri e dalle espressioni. La guerra in avvicinamento? Eppure si dice che la gente delle fattorie sarebbe pronta a vendere la propria vita per difendere Gate Pass... Andiamo a consegnare i nostri uomini alla prigione: dovranno darci molte spiegazioni.
  22. GM Tutti siete in apprensione per la tentata fuga dei manigoldi ma fortunatamente Idhad ha fatto presto a sventarla ed ora che siete tutti svegli nessun bandito sembra voler tentare qualcosa. "è ingiusto il fatto che non ci lasciate liberi..." parla uno dei ladri "noi stiamo, solo, cercando un modo di ritornare alle nostre famiglie" una pausa "ma è inutile dialogare con voi... siete sordi" e spunta a terra. Poi si volge verso Ralph "E tu vecchio citrullo smettila.. la guerra arriverà presto e allora saremo tutti liberi, in un modo o nell'altro.." Il resto delle ultime ore passano tranquille sebbene magari, ora, l'accortezza sia maggiore. Ben presto ripartite, è ormai l'alba. Le tenebre vengono meno alla luce del sole che inizia a fare capolino. Freddo, sempre, pungente Passano le ore, varie, ognuno tenta di distrarsi come può pur tenendo conto dei prigionieri sul carro. Pressi Camor - 20:40 Man mano che vi avvicinate verso il villaggio di Camor iniziate a notare come varie persone facciano la strada contraria alla vostra, verso Gate Pass. Molti portano con sé la loro roba sui carretti.. donne e uomini, per lo più giovani accompagnati da ragazzini e non. Tutti hanno un volto piuttosto sconsolato in viso, i vostri occhi non vi ingannano; solo le urla di qualche ragazzino spezzano di tanto intanto la monotonia. Quando state per entrare nel villaggio è ormai nuovamente buio... il vostro obiettivo è la piazza. Nonostante il freddo e gli imprevisti, dopotutto, siete quasi riusciti a portare a termine la vostra prima missione. E, non di meno conto, si avvicina anche un buon pasto caldo.
  23. Easy man se si salta un giorno due-tre non succede nulla.
  24.  

×
×
  • Create New...