Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Manticore Games offre 20.000 $ per un'Avventura di D&D creata con la piattaforma Core

La software house Manticore Games ha di recente ricevuto dalla WotC l'autorizzazione per l'organizzazione di un concorso intitolato D&D Design-a-Dungeon contest e dedicato alla creazione dell'avventura videoludica definitiva in stile D&D. Manticore Games, infatti, è proprietaria di una piattaforma per la creazione di videogiochi online per PC, il Core, progettata appositamente per consentire a chiunque di creare un proprio videogioco online senza essere per forza un programmatore esperto, e ha deciso di mettere alla prova i giocatori di tutto il mondo per vedere cosa questi ultimi sono in grado di creare con il suo software. I creatori delle avventure migliori potranno vincere premi per un ammontare totale di 20.000 dollari.

Il concorso D&D Design-a-Dungeon, che durerà fino al 6 Settembre, richiede che i partecipanti realizzino con il software Core un'Avventura appartenente a una delle seguenti 4 Categorie:
Dungeon, Caverne e Catacombe Le Terre Selvagge Fortezze e Torri Piani Elementali Per partecipare al concorso basterà creare un gioco in Core e incluedere '[DnD]' nel titolo o nella descrizione di quest'ultimo.
Il materiale inserito per il concorso dovrà assumere la forma di una vera e propria avventura di D&D e sarà giudicato non solo per l'estetica del mondo digitale creato dagli autori, ma anche in base al livello narrativo e d'interazione dell'avventura. Il materiale inviato, dunque, dovrà avere la forma di un vero e proprio videogioco, e non essere semplicemente una serie di scenari da esplorare con il proprio avatar virtuale. All'interno del software Core i partecipanti troveranno tutto ciò che gli servirà per creare l'avventura. Per aiutare i meno esperti nell'uso di Core, tuttavia, Manticore Games ha creato un framework scaricabile qui e pensato per fornire agli utenti un tutorial edelle linee guida su come usare il programma per creare i propri giochi. Non è obbligatorio scaricare e usare il framework per partecipare al concorso.

I 20.000 dollari messi in palio saranno utilizzati per premiare i lavori migliori. 5000 dollari in gift card di Amazon saranno assegnati al lavoro migliore di tutti, a prescindere dalla categoria. Il denaro restante, invece, sarà assegnato ai migliori 2 lavori per ognuna delle categorie: 2500 dollari in gift card di Amazon per il 1° posto e 1250 dollari per il 2° posto. Oltre ai premi in denaro i vincitori riceveranno altri premi in base alla qualità del loro lavoro, come spiegato sul sito ufficiale del concorso.
Per ogni nuovo candidato iscritto al concorso, inoltre, Manticore Games donerà alla raccolta fondi Extra Life 100 dollari, fino a un massimo di 10.000 dollari.
Tutti i giochi creati durante il concorso saranno svelati e resi disponibili in occasione di un evento speciale organizzato durante il PAX Online, la fiera dedicata al gioco che si terrà a settembre e che quest'anno sarà online a causa del COVID-19. Durante questo evento speciale, alcuni degli avventurieri e dei Dungeon Master più celebri - come Jerry Holkins (Acquisition Incorporated) e Deborah Ann Woll (Deredevil, Relics & Rarities) - saranno presenti per annunciare i vincitori del concorso e per giocare alle avventure da loro realizzate.
Per maggiori informazioni sul Core e sul Concorso D&D Design-a-Dungeon potete visitare la pagina ufficiale del concorso e seguire l'account twitter ufficiale di Manticore Games @CoreGames.
Grazie a @Muso per la segnalazione.
Fonte: https://dndcontest.coregames.com/
Read more...

Sottoclassi, Parte 4

Articolo di Ben Petrisor, con Jeremy Crawford, Dan Dillon e Taymoor Rehman - 5 Agosto 2020
Due spettrali Sottoclassi si manifestano negli Arcani Rivelati di oggi: il College degli Spiriti (College of Spirits) per il Bardo e il Patrono Non Morto (Undead Patron) per il Warlock. Potete trovare questi talenti nel PDF disponibile più in basso, mentre rilasceremo presto un sondaggio per sapere cosa ne pensate di loro.
Questo è Materiale da Playtest
Il materiale degli Arcani Rivelati è presentato allo scopo di effettuarne il playtesting e di stimolare la vostra immaginazione. Queste meccaniche di gioco sono ancora delle bozze, usabili nelle vostre campagne ma non ancora forgiate tramite playtest e iterazioni ripetute. Non sono ufficialmente parte del gioco. Per queste ragioni, il materiale presentato in questa rubrica non è legale per gli eventi del D&D Adventurers League.
arcani rivelati: sottoclassi, parte 4
Link all'articolo originale: https://dnd.wizards.com/articles/unearthed-arcana/subclasses-part-4
Read more...

Curse of Strahd: la Beadle & Grimm pubblicherà la Legendary Edition

Se la Revamped Edition recentemente annunciata dalla WotC non dovesse bastarvi, potrebbe essere vostro interesse sapere che la Beadle & Grimms ha deciso di pubblicare la Legendary Edition di Curse of Strahd, l'Avventura dark fantasy per D&D 5e ambientata a Ravenloft (qui potete trovare la recensione pubblicata su DL'). Per chi tra voi non lo sapesse, le Legendary Edition della Beadle & Grimm sono versioni extra-lusso delle avventure pubblicate dalla WotC per D&D, contenenti oltre all'avventura tutta una serie di accessori pensati per rendere l'esperienza dei giocatori più immersiva e divertente.
Al costo di 359 dollari, dunque, all'interno della Legendary Edition di Curse of Strahd potrete trovare:
l'Avventura per D&D 5e Curse of Strahd suddivisa in libri più piccoli, in modo da aiutare DM e giocatori a orientarsi più facilmente nel suo ampio contenuto. Come aggiunta, sono stati inseriti alcuni PG pre-generati per i giocatori e una serie di incontri di combattimento bonus. 17 mappe per il combattimento che coprono ogni angolo di Castle Ravenloft, la dimora di Strahd. Una mappa dell'intera Barovia disegnata su tela. 60 Carte di Scontro, che permetteranno ai giocatori di farsi un'idea dei PNG e dei mostri che si troveranno di fronte grazie alle loro illustrazioni. Una serie di supporti di gioco per i giocatori, quali lettere, atti relativi a misteriose proprietà, note scritte dal proprio "gentile" ospite, monete del Regno di Barovia, ecc., utili per dare ai vostri giocatori elementi concreti con cui sentirsi più immersi nella campagna. Uno Schermo del DM con illustrazioni originali sul fronte e le informazioni utili a gestire la campagna sul retro. Una serie di pupazzi per le dita, con cui divertirsi a interpretare i mostri e i PNG dell'Avventura. La Legendary Edition di Curse of Strahd uscirà a Novembre 2020.
Grazie a @Muso per la segnalazione.


Fonte: https://www.enworld.org/threads/beadle-grimms-legendary-edition-curse-of-strahd.673629/
Link alla pagina ufficiale di Beadle & Grimm: https://beadleandgrimms.com/legendary/curse-of-strahd
Read more...
By aza

D&D 3a Edizione compie 20 anni!

Nel mese di Agosto, di 20 anni fa, veniva rilasciato il Manuale del Giocatore di Dungeons & Dragons 3a edizione.
Sicuramente la 3a edizione rappresenta uno spartiacque per quel che riguarda D&D e segna l’inizio dell’epoca moderna del gioco per diversi motivi:
Innanzitutto, per la prima volta D&D aveva un sistema coerente di regole. Precedentemente erano presenti svariati sottosistemi che non si integravano tra di loro. C’era ben poca coerenza. Ci ha donato l’OGL, che ha rappresentato una svolta enorme nel mondo dei giochi di ruolo. L'OGL infatti ha permesso a chiunque di poter produrre materiale compatibile o derivato dal regolamento di D&D. La quantità di materiale pubblicata per d20 negli anni 2000 è, e probabilmente lo sarà per sempre, ineguagliabile. Ha revitalizzato D&D in un modo che non si vedeva da moltissimo tempo. Negli anni ’90 con il boom dei videogiochi, la nascita dei giochi di carte collezionabili e regolamenti ben più evoluti di AD&D (si può pensare alla White Wolf che all’epoca era il nome più importante) D&D soffriva e non poco. Ha visto il ritorno di Diavoli, Demoni, Assassini, Barbari, Mezzorchi e Monaci. La seconda edizione nacque con ancora fresco il ricordo delle polemiche riguardanti il “satanic panic” degli anni ’80. Quindi tutto ciò che poteva essere considerato “moralmente offensivo” come diavoli/demoni, assassini o mezzorchi venne rimosso. I barbari vennero ritenuti ridondanti rispetto ai guerrieri e i monaci  poco adatti ad ambientazioni basate sull’Europa occidentale medievale. Queste le prime cose che mi vengono in mente, ma vi invito a condividere con noi i vostri ricordi, le esperienze e i pensieri per questo 20° anniversario di D&D 3E.
Read more...

Fuga dall'Abisso è uscito in lingua italiana

A partire da ieri, 30 Luglio 2020, l'Avventura Fuga dall'Abisso per D&D 5e è finalmente uscita in lingua italiana. Pensata per PG di livello 1-15, quest'avventura è ambientata nel Sottosuolo dei Forgotten Realms ed è caratterizzata dalla presenza dei mostruosi Signori dei Demoni.
Qui di seguito potrete trovare la descrizione ufficiale dell'Avventura, la copertina del manuale e la recensione da noi pubblicata su DL'.
Fuga dall'Abisso
Dungeons & Dragons è un gioco per veri eroi che amano vivere intense e adrenaliniche avventure, e Fuga dall’Abisso è il manuale giusto per chi sente il bisogno di passare la serata a salvare il mondo!
A causa di un piccolo errore di calcolo, l'arcimago drow Gromph Baenre, di Menzoberranzan, si pente di aver iniziato la sua carriera arcana…
Che cosa succede quando i cancelli dell’Underdark si aprono per far entrare i demoni dell’Abisso? Una quantità di orrori inimmaginabile si riversa nel sottosuolo, creature d’ombra che rendono ancora più claustrofobici i cunicoli di pietra…i personaggi saranno in grado di sopravvivere alla follia?
Dedicata agli amanti dei dungeons labirintici, Fuga dall’Abisso è un’avventura adatta a personaggi dal livello dal 1° al 15°, che dovranno riuscire a sopravvivere e a tornare in superficie prima di abbandonarsi alla disperazione, ma non solo: dovranno fermare una catastrofe imminente, che potrebbe distruggere non solo le antiche città naniche, duergar e drow, ma raggiungere persino i Reami Dimenticati!
Avranno molte scelte importanti da compiere, e la possibilità di unirsi a molti compagni di viaggio. Un’esperienza di gioco tra le più appassionanti e tra le più riuscite della saga di “Furia dei Demoni”.
Lingua: italiano
Formato: Copertina rigida
Prezzo: 49,99 euro
Articoli di Dragons' Lair:
❚ Recensione di Fuori dall'Abisso

Link alla pagina ufficiale del sito Asmodee Italia: https://www.asmodee.it/news.php?id=722
Read more...
Sign in to follow this  
KlunK

Contingenza, azioni preparate e azioni durante le azioni

Recommended Posts

Apro un nuovo topic perché ultimamente si sono sviluppate delle discussioni su quanto nel titolo.
Non so poi quanto ci siano regole definite o sia questione di interpretazione, essendo le descrizioni molto vaghe.
Andiamo con ordine:

1) Contingenza
Esattamente con che precisione posso definire condizioni che attivano contingenza in rapporto alle azioni degli altri?
Cioè è pacifico che se la condizione è "quando subisco danni allora..." non c'è ambiguità, ma posso definire anche condizioni di azioni in corso? Esempi:
"Quando un nemico mi sta per colpire"
"Un nemico mi bersaglia con un incantesimo"
Sono azioni ancora in corso e non certe, quindi il dubbio viene. Sono condizioni valide? L'incantesimo può discernere se qualcuno mi sta per colpire anche se l'azione non è ancora avvenuta? E se durante l'attacco poi mi manca (e quindi non mi ha colpito)? Come posso sapere nel momento di lancio di un incantesimo, pur riconoscendolo, se sta bersagliando me se non l'ha ancora fatto? Può andare bene per alcuni incantesimi e altri no? Qual è la discriminante?

2) Azioni preparate
Questione correlata trattandosi di azioni che interrompono quelle degli altri. Posso preparare l'azione "quando un nemico mi attacca, faccio un passo indietro" ed evito così l'attacco perché non è più a portata? E nel caso mi attacchi con un arco, posso spostarmi lateralmente subito prima di essere colpito per evitare automaticamente l'attacco?
E nel caso di incantesimi? Se preparo l'azione, "quando il nemico lancia un incantesimo, mi teletrasporto dietro di lui", fa si che perda l'azione perché mi sposto subito prima che mi bersagli? Anche qui, qual è la discriminante? Per esempio un raggio rovente è un raggio abbastanza percettibile da potere aspettare per teletrasportarsi subito prima di essere colpiti?

Mi permetto di taggare @Alonewolf87 che di solito ha sempre una risposta

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le azioni avversarie non possono essere interrotte e sia contingenze che azioni preparate avvengono come reazione all’azione dell’avversario che deve esserci. “Quando sto per essere colpito” non é un’attivazione valida.

Potrebbe essere interpretata diversamente la locuzione “quando sono bersaglio di un’azione”. In tal caso la reazione avviene quando l’avversario decide chi colpire, ma questo non perde la sua azione se non sei più a portata/linea d’effetto. Nello specifico teletrasportarsi dietro il mago non cambia nulla e, dato che non esiste il concetto di “dietro”, ti troverai dietro il mago che lancerá comunque su di te il suo incantesimo. Ma non ritengo valida questa opzione. Non puoi sapere se il mago ti guarda brutto perché hai ucciso il suo compagno o perché sei il bersaglio. 

Edited by Lord Danarc

Share this post


Link to post
Share on other sites
23 minuti fa, KlunK ha scritto:

1) Contingenza
Esattamente con che precisione posso definire condizioni che attivano contingenza in rapporto alle azioni degli altri?
Cioè è pacifico che se la condizione è "quando subisco danni allora..." non c'è ambiguità, ma posso definire anche condizioni di azioni in corso? Esempi:
"Quando un nemico mi sta per colpire"
"Un nemico mi bersaglia con un incantesimo"
Sono azioni ancora in corso e non certe, quindi il dubbio viene. Sono condizioni valide? L'incantesimo può discernere se qualcuno mi sta per colpire anche se l'azione non è ancora avvenuta? E se durante l'attacco poi mi manca (e quindi non mi ha colpito)? Come posso sapere nel momento di lancio di un incantesimo, pur riconoscendolo, se sta bersagliando me se non l'ha ancora fatto? Può andare bene per alcuni incantesimi e altri no? Qual è la discriminante?

Partiamo dal presupposto che questa disquisizione è stata sviscerata all'inverosimile e no, non c'è una risoluzione chiara e netta, ma solo pareri personali.

RAW non ci sono limiti grado di precisione e "metagame" delle condizioni che si possono stipulare per Contingenza, anche solo "se un nemico conferma un critico contro di me" andrebbe bene per dire. Poi ovviamente ci vorrebbe un minimo di mettersi d'accordo tra DM e giocatori per meglio chiarire limiti e problemi. Da stare attenti nel porre condizioni troppo specifiche visto che potrebbero non innescarsi come si vorrebbe. Per dire "un nemico mi bersaglia con un incantesimo" si potrebbe vedere come limitato agli incantesimi a bersaglio ma non a quelli ad area. Tuttavia di base c'è un certo grado di "onniscienza" in Contingenza e d'altronde visto che esistono le azioni immediate in 3.5 si possono fare molte cose buffe.

28 minuti fa, KlunK ha scritto:

2) Azioni preparate
Questione correlata trattandosi di azioni che interrompono quelle degli altri. Posso preparare l'azione "quando un nemico mi attacca, faccio un passo indietro" ed evito così l'attacco perché non è più a portata? E nel caso mi attacchi con un arco, posso spostarmi lateralmente subito prima di essere colpito per evitare automaticamente l'attacco?
E nel caso di incantesimi? Se preparo l'azione, "quando il nemico lancia un incantesimo, mi teletrasporto dietro di lui", fa si che perda l'azione perché mi sposto subito prima che mi bersagli? Anche qui, qual è la discriminante? Per esempio un raggio rovente è un raggio abbastanza percettibile da potere aspettare per teletrasportarsi subito prima di essere colpiti?

Argh mi ha incasinato con le citazioni

Di base l'opzione "preparo un movimento/teletrasporto" per allontarsi dall'area di minaccia di un attaccante in mischia (AdO a parte) è cosa fattibile laddove il nemico non avrebbe più movimento sufficiente per raggiungerti; occhio per dire a fare unicamente un passo da 1,5 perché in mezzo ad un completo ce lo si può infilare e al fatto che solo dopo aver compiuto il primo attacco una creatura si deve impegnare a fare il completo, quindi tu potresti spostarti per evitare il primo attacco e l'avversario potrebbe decidere di non fare il completo ma di usare il movimento per raggiungerti di nuovo. Potenzialmente più efficace per dire una mossa del tipo "guerriero nemico mi sta attaccando, mi prendo il primo, vedo che sta caricando il secondo allora mi teleporto indietro di 9 metri, così da fargli sprecare il completo (a meno che non abbia altri bersagli a portata s'intende). Non è invece fattibile la mossa "preparo l'azione per spostarmi di lato per evitare un attacco a distanza", a meno che ovviamente tale movimento non ti porti dietro una copertura totale o fuori portata. Per quanto riguarda il "mi teleporto dietro l'incantatore" io direi che se vuoi preparare l'azione con "mi teleporto dopo che ha lanciato l'incantesimo ma prima di essere colpito" chi prepara l'azione dovrebbe quanto meno farmi una prova di Sapienza Magica (stile counterspell) per individuare l'attimo giusto.

13 minuti fa, Lord Danarc ha scritto:

Le azioni avversarie non possono essere interrotte e sia contingenze che azioni preparate avvengono come reazione all’azione dell’avversario che deve esserci. “Quando sto per essere colpito” non é un’attivazione valida.

Occhio che stiamo parlando di 3.5, tramite azioni immediati e azioni preparate si possono eccome interrompere le azioni altrui.

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Alonewolf87 ha scritto:

Non è invece fattibile la mossa "preparo l'azione per spostarmi di lato per evitare un attacco a distanza", a meno che ovviamente tale movimento non ti porti dietro una copertura totale o fuori portata.

Hhm, non so. Con un trigger alla "mi muovo di lato appena scocca" mi sa che ti ritrovi nel balordo scenario in cui la 1ª freccia è già in volo con una linea già bella che tracciata che finisce nella casella vuota. Le altre le becchi perché esaurita la preparata quell'altro riprende a far Legolas e aggiusta il tiro. Volendo si potrebbe usare un trigger simile per buttarsi prono e aumentare le chance di non venir colpito. (o quelle di trasformarsi in un puntaspilli)

Va da sé che da una distanza siderale c'è anche da sapere dov'è l'arciere (mettiamo caso fa sniping) e senza copertura in zona conviene più rispondere al fuoco, serrare le distanze o darsi all'occultamento. 

 

Edited by Nyxator

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Lord Danarc ha scritto:

In tal caso la reazione avviene quando l’avversario decide chi colpire, ma questo non perde la sua azione se non sei più a portata/linea d’effetto. Nello specifico teletrasportarsi dietro il mago non cambia nulla e, dato che non esiste il concetto di “dietro”, ti troverai dietro il mago che lancerá comunque su di te il suo incantesimo. Ma non ritengo valida questa opzione. Non puoi sapere se il mago ti guarda brutto perché hai ucciso il suo compagno o perché sei il bersaglio. 

L'idea è spostarsi "subito prima di essere colpito dall'incantesimo", posto che come detto l'azione dell'avversario può essere interrotta. La discriminante è se è verosimile il tempo di reazione "una frazione prima di essere colpito", considerando che un incantesimo è un effetto abbastanza istantaneo

3 ore fa, Alonewolf87 ha scritto:

Partiamo dal presupposto che questa disquisizione è stata sviscerata all'inverosimile e no, non c'è una risoluzione chiara e netta, ma solo pareri personali.

Questo lo so, infatti volevo più pareri personali che regole definitive.

3 ore fa, Alonewolf87 ha scritto:

RAW non ci sono limiti grado di precisione e "metagame" delle condizioni che si possono stipulare per Contingenza, anche solo "se un nemico conferma un critico contro di me" andrebbe bene per dire. Poi ovviamente ci vorrebbe un minimo di mettersi d'accordo tra DM e giocatori per meglio chiarire limiti e problemi.

Metagaming tipo critici, punti ferita e "se ho fallito un TS" possono anche starci non ho problemi, la domanda era su eventi non ancora avvenuti. Contingenza può sapere se un incantesimo mi vedrà come bersaglio se non è ancora stato selezionato dall'incantatore?

4 ore fa, Alonewolf87 ha scritto:

Di base l'opzione "preparo un movimento/teletrasporto" per allontarsi dall'area di minaccia di un attaccante in mischia (AdO a parte) è cosa fattibile laddove il nemico non avrebbe più movimento sufficiente per raggiungerti;

Il dubbio qui è sempre fino a che punto si può interrompere l'azione, mi posso muovere mentre sta sferrando l'attacco per evitarlo automaticamente? E magari evito anche l'AdO perché nel momento in cui mi muovo lui sta sferrando un attacco a vuoto?

4 ore fa, Alonewolf87 ha scritto:

se vuoi preparare l'azione con "mi teleporto dopo che ha lanciato l'incantesimo ma prima di essere colpito" chi prepara l'azione dovrebbe quanto meno farmi una prova di Sapienza Magica (stile counterspell) per individuare l'attimo giusto

Idem come sopra, posso teletrasportarmi nel momento in cui un raggio rovente / blocca persone / dardo incantato mi sta colpendo per fargli perdere anche l'incantesimo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come personale opinione ti direi di no ma solo per un motivo principale: se si permette a contingenza di attivare un teletrasporto in risposta a un attacco / incantesimo / evento per toglierti dai guai senza alcun effetto, di base la stragrande maggioranza degli altri effetti contingenti diventa abbastanza pleonastica, perché (almeno dal punto di vista difensivo) il teletrasporto è pressoché universale e pressoché infallibile.

D'altro canto mi rendo conto che, per esempio, non avrei niente in contrario a far attivare uno scudo contingente nel momento in cui l'incantatore viene attaccato e far valere il suo bonus anche per quell'attacco. Quindi, se scudo contingente può entrare "subito prima" che il colpo vada a segno, perché un porta dimensionale contingente non dovrebbe fare lo stesso?

Si può rispondere a questa domanda in vari modi, per esempio discutendo della destinazione. I teletrasporti hanno questo di diverso, rispetto agli altri incantesimi presentati come esempio (caduta morbida, volare, respirare sott'acqua...): richiedono una scelta, la scelta della destinazione. Come viene determinata? E' strano che non venga detto. E' anche questionabile che la si possa determinare sul momento, visto che l'attivazione dell'effetto contingente è automatica anche se sei inconsapevole. Si potrebbe quindi chiedere all'incantatore di definire in modo preciso e obiettivo la destinazione del teletrasporto quando viene contingentato, e qualora essa non fosse valida nel momento in cui scatta la contingenza potrebbero esserci effetti collaterali o un fallimento.

Un'altra possibile house rule è richiedere una prova di Riflessi contrapposta, o di iniziativa contrapposta, tra l'attaccante e il personaggio contingentato per verificare se l'incantesimo contingente riesce a risolversi prima dell'azione innescante o si risolve un attimo dopo.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Bille Boo ha scritto:

il teletrasporto è pressoché universale e pressoché infallibile.

Dipende dal punto d'arrivo, specie se lo associ in modo barocco alla contingenza o credi nella sfiga col d100. Io suggerirei di usarlo solo come via di fuga e scegliere una destinazione familiare e sicura.

1 ora fa, Bille Boo ha scritto:

Quindi, se scudo contingente può entrare "subito prima" che il colpo vada a segno, perché un porta dimensionale contingente non dovrebbe fare lo stesso?

Si può rispondere a questa domanda in vari modi, per esempio discutendo della destinazione. I teletrasporti hanno questo di diverso, rispetto agli altri incantesimi presentati come esempio (caduta morbida, volare, respirare sott'acqua...): richiedono una scelta, la scelta della destinazione. Come viene determinata? E' strano che non venga detto. E' anche questionabile che la si possa determinare sul momento,

Step by step:

 

1 ora fa, Bille Boo ha scritto:

caduta morbida,

Nah, è l'incantesimo paracadute per eccellenza. Conviene giusto se vuoi usare lo slot per altro. 

 

1 ora fa, Bille Boo ha scritto:

richiedono una scelta, la scelta della destinazione. Come viene determinata? E' strano che non venga detto. E' anche questionabile che la si possa determinare sul momento

Viene detto. In sostanza è già tutto preimpostato assieme a Contingenza. (ciò comunque non preclude la possibilità di fissare coordinate approssimative alla "18m avanti" e rischiar epic fail d'antologia)

Cita

You can place another spell upon your person so that it comes into effect under some condition you dictate when casting contingency. The contingency spell and the companion spell are cast at the same time. The 10-minute casting time is the minimum total for both castings; if the companion spell has a casting time longer than 10 minutes, use that instead

 

1 ora fa, Bille Boo ha scritto:

e qualora essa non fosse valida nel momento in cui scatta la contingenza potrebbero esserci effetti collaterali o un fallimento.

Yep. Vedasi text e tabella del teleport o text di porta dimensionale

 

1 ora fa, Bille Boo ha scritto:

un'altra possibile house rule è richiedere una prova di Riflessi contrapposta, o di iniziativa contrapposta, tra l'attaccante e il personaggio contingentato per verificare se l'incantesimo contingente riesce a risolversi prima dell'azione innescante o si risolve un attimo dopo

Contingenza è indipendente dall'iniziativa e dalla destrezza per definizione. Potresti tranquillamente settare come condizione "teleport al tempio x della città x se svengo."

Edited by Nyxator

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, Bille Boo ha scritto:

Si può rispondere a questa domanda in vari modi, per esempio discutendo della destinazione.

La questione non è tanto dove, perché posso decidere una posizione fissa come "di fianco  a chi sta lanciando l'incantesimo, se possibile fiancheggiando con un alleato" o "20 metri allontanandomi dall'incantatore, ma comunque a non più di 15 metri da un alleato". Sono condizioni abbastanza specifiche, ma comunque che accetterei senza problemi.

Le opinioni che cerco è fino a che punto posso interrompere l'azione dell'avversario. MENTRE sta lanciando un incantesimo o si sta muovendo ok, ma durante l'effetto di un incantesimo o durante un attacco? Sia per contingenza che azioni preparate.

Share this post


Link to post
Share on other sites
27 minuti fa, KlunK ha scritto:

Le opinioni che cerco è fino a che punto posso interrompere l'azione dell'avversario. MENTRE sta lanciando un incantesimo o si sta muovendo ok, ma durante l'effetto di un incantesimo o durante un attacco? Sia per contingenza che azioni preparate.

Visto il già notevole strapotere degli incantatori io direi che con Contingenza potresti interrompere eventuali attacchi/incantesimi o PRIMA dell'attacco/lancio effettivo dell'incantesimo (diciamo nella stessa finestra di tempo in cui potresti controincantatore) oppure DOPO aver subito gli effetti dell'attacco/incantesimo, ma non DURANTE. A quel punto idem con le azioni preparate.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, KlunK ha scritto:

Le opinioni che cerco è fino a che punto posso interrompere l'azione dell'avversario. MENTRE sta lanciando un incantesimo o si sta muovendo ok, ma durante l'effetto di un incantesimo o durante un attacco? Sia per contingenza che azioni preparate.

Se cerchi un'opinione e basta potresti trattare la contingenza+teleport alla stregua delle meccaniche di fondo di questo spell di Pathfinder (ovviamente senza uso dell'az.immediata e degli swap)

http://legacy.aonprd.com/ultimateCombat/spells/hostileJuxtaposition.html

O come il Mirror Dodge (sempre di Path) se la ritieni più performante.

Di per sé non vedo nulla di sgravissimo, considerato che è fatta apposta per salvarsi, ne hai una, e se il trigger è "se mi stanno per attaccare" o "se mi stanno per castar roba", rischi di buttarla via pure su un 1sassolino e così via.  (senza contare che strettamente raw un teleport "10m davanti a me" in casa è diverso da "10m davanti a me" in un campo di battaglia che si vede per la 1ª volta)

Edited by Nyxator

Share this post


Link to post
Share on other sites
55 minutes ago, KlunK said:

La questione non è tanto dove, perché posso decidere una posizione fissa come "di fianco  a chi sta lanciando l'incantesimo, se possibile fiancheggiando con un alleato" o "20 metri allontanandomi dall'incantatore, ma comunque a non più di 15 metri da un alleato". Sono condizioni abbastanza specifiche, ma comunque che accetterei senza problemi.

Le opinioni che cerco è fino a che punto posso interrompere l'azione dell'avversario. MENTRE sta lanciando un incantesimo o si sta muovendo ok, ma durante l'effetto di un incantesimo o durante un attacco? Sia per contingenza che azioni preparate.

Uscendo dal campo delle regole così come scritte, che come hai detto tu all'inizio sono poco chiare e tenderebbero a permettere qualunque uso di contingenza, quelli che proponevo erano diversi possibili approcci con house rule per tenere le cose sotto controllo. Erano proposte.

Riguardo al dove (destinazione del teletrasporto), io, da DM, una condizione come quelle da te proposte la giudicherei troppo contorta e non la accetterei. Opinione personale. Si richiede in pratica al teletrasporto di "scegliere" la destinazione sulla base di una serie di specifiche, e non lo riterrei appropriato. Cose come "18 metri verso nord" o "6 metri allontanandomi in linea retta dall'attaccante" sarebbero per me accettabili, ma senza "a meno che x" o "se possibile y" o "comunque non z".

Per quanto riguarda l'interruzione dell'azione, personalmente permetterei di interromperla (eventualmente facendola fallire) prima che siano effettuati eventuali tiri per colpire, tiri salvezza eccetera. Cioè, se programmi un teletrasporto per "quando qualcuno mi attacca o mi bersaglia con un incantesimo", il teletrasporto scatta anche se l'attacco o l'incantesimo sarebbe fallito. Se invece lo programmi per "quando un incantesimo o attacco mi colpisce", allora scatta solo se l'attacco o incantesimo va a segno, ma gli effetti di quell'attacco o incantesimo quindi si risolvono normalmente.

Se però a te sembra eccessivamente forte, considera come opzioni alternative, più stringenti:

  1. puoi interromperla ma senza farla fallire, cioè l'incantatore è libero di scegliere un altro bersaglio o l'attaccante di attaccare qualcun altro se ce l'ha a portata (come, credo, suggerito da @Alonewolf87, ma non vorrei aver interpretato male)
  2. non è detto che tu riesca a interromperla: per determinare se ce la fai (cioè, se la contingenza scatta un attimo prima o un attimo dopo l'attacco) va fatta una prova di qualche tipo (es. Riflessi dell'attaccante vs CD dell'incantesimo contingente, o Riflessi contrapposto, o iniziativa contrapposta - che non vuol dire che contingenza di per sé si basi in qualche modo sull'iniziativa, sarebbe un'house rule per un caso particolare).

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
53 minuti fa, Bille Boo ha scritto:

non è detto che tu riesca a interromperla: per determinare se ce la fai (cioè, se la contingenza scatta un attimo prima o un attimo dopo l'attacco) va fatta una prova di qualche tipo (es. Riflessi dell'attaccante vs CD dell'incantesimo contingente, o Riflessi contrapposto, o iniziativa contrapposta - che non vuol dire che contingenza di per sé si basi in qualche modo sull'iniziativa, sarebbe un'house rule per un caso particolare.)

Sai perché dicevo quella cosa?  Perché se usi l"iniziativa, quella H.r, rapportata al resto delle meccaniche, ti invalida comunque il trigger della contingenza ogni volta che il mago è nella condizione Impreparato.

Trigger: "al primo ladro arciere che sta per colpirmi col furtivo. "

Round di Sorpresa (eventuale): neanche so che succede > mi becco il furtivo.

1° Round: il ladro vince l'iniziativa >  impreparato (salvo un'anima pia che fa meglio del ladro e mi salva in corner con Nerveskitter) > mi becco un completo con furtivi da 9m > sono impreparato e il nemico mi ha già ninjato dal principio > tutti furtivi. 

2° Round:  prima chance di usare la contingenza.

 

 

 

Edited by Nyxator

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minute ago, Nyxator said:

Sai perché dicevo quella cosa?  Perché se usi l"iniziativa, quella H.r, rapportata al resto delle meccaniche, ti invalida comunque il trigger della contingenza ogni volta che il mago è nella condizione Impreparato.

Trigger: "al primo ladro arciere che sta per colpirmi col furtivo. "

Round di Sorpresa (eventuale): neanche so che succede > mi becco il furtivo.

1° Round: il ladro vince l'iniziativa > impreparato (salvo qualche anima pia faccia meglio del ladro e mi salva in corner con Nerveskitter) > mi becco un completo con furtivi da 9m > sono impreparato e il nemico mi ha già ninjato > tutti furtivi. 

2° Round:  prima chance di usare la contingenza.

 

Non capisco. Con prova contrapposta di iniziativa intendo che il mago tira d20+iniziativa e il ladro tira d20+iniziativa e si vede chi vince. Una tantum.

Non importa se uno è sorpreso o no.

Non ha rilevanza l'ordine di iniziativa vero e proprio, per il quale si usa un altro tiro di iniziativa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, Bille Boo ha scritto:

Non ha rilevanza l'ordine di iniziativa vero e proprio, per il quale si usa un altro tiro di iniziativa.

Il punto è che fondamentalmente per il resto delle meccaniche quel tiro l'hai già fatto. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, KlunK ha scritto:

Le opinioni che cerco è fino a che punto posso interrompere l'azione dell'avversario. MENTRE sta lanciando un incantesimo o si sta muovendo ok, ma durante l'effetto di un incantesimo o durante un attacco? Sia per contingenza che azioni preparate.

per quanto riguarda le azioni preparate, il testo sul manuale/SRD dovrebbe chiarire ogni possibile dubbio a riguardo:

"The action occurs just before the action that triggers it. If the triggered action is part of another character’s activities, you interrupt the other character. Assuming he is still capable of doing so, he continues his actions once you complete your readied action."

questo vuol dire che la tua azione preparata ha luogo appena prima che tu sia colpito da un attacco/incantesimo: mentre l'avversario sta eseguendo le componenti verbali/somatiche o mentre sta sollevando l'arma per menare il fendente. il resto del testo chiarisce le conseguenze dell'azione preparata.

per quanto riguarda gl'incantesimi contingenti.
incantesimo "Contingenza", "the contingency immediately brings into effect the companion spell, the latter being “cast” instantaneously when the prescribed circumstances occur.": direi che si può accomunare alle azioni preparate, l'incantesimo si attiva nell'esatto istante in cui si attiva la condizione. che paradossalmente può essere qualcosa che il pg non può concepire, come "appena prima di essere bersagliato da un incantesimo avversario".
talento "Creare Incantesimi Contingenti", stessa attivazione dell'incantesimo "Contingenza", cambia solo il metodo di contingentazione.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minutes ago, Nyxator said:

Il punto è che fondamentalmente per il resto delle meccaniche quel tiro l'hai già fatto. 

Infatti. È un'altra cosa completamente. Usa solo lo stesso modificatore. È solo una proposta, sennò si può fare con Riflessi o altro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
35 minuti fa, D8r_Wolfman ha scritto:

il testo sul manuale/SRD dovrebbe chiarire ogni possibile dubbio a riguardo:

"The action occurs just before the action that triggers it. If the triggered action is part of another character’s activities, you interrupt the other character. Assuming he is still capable of doing so, he continues his actions once you complete your readied action."

questo vuol dire che la tua azione preparata ha luogo appena prima che tu sia colpito da un attacco/incantesimo: mentre l'avversario sta eseguendo le componenti verbali/somatiche o mentre sta sollevando l'arma per menare il fendente. il resto del testo chiarisce le conseguenze dell'azione preparata.

No non chiarisce affatto 😌
So che stiamo parlando di sottile dialettica, ma c'è una grossa differenza tra "quando solleva l'arma" e "mentre recita le parole dell'incantesimo" rispetto a "una frazione di secondo prima che l'arma mi colpisca" e "una frazione di secondo che il raggio rovente mi colpisca", perché nel primo caso l'avversario può comunque fare altro e non perde tutto un round, che soprattutto a livelli alti può valere vittoria o sconfitta.
Secondo te quindi dipende unicamente dalle parole usate dell'azione preparata se l'azione avviene nel primo o secondo caso?

E parlando di contingenza, l'incantesimo a percezione di un cosa non ancora avvenuta come essere colpito da qualcosa? Perché al netto dei tiri io non so se il qualcosa non mi colpisce finché ciò non è avvenuto. E discerne anche un TPC mancato o si attiverebbe comunque con "l'intenzione"?

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, KlunK ha scritto:

Secondo te quindi dipende unicamente dalle parole usate dell'azione preparata se l'azione avviene nel primo o secondo caso?

E parlando di contingenza, l'incantesimo a percezione di un cosa non ancora avvenuta come essere colpito da qualcosa? Perché al netto dei tiri io non so se il qualcosa non mi colpisce finché ciò non è avvenuto. E discerne anche un TPC mancato o si attiverebbe comunque con "l'intenzione"?

non è "secondo me", è secondo la WotC XD
il testo dice esplicitamente "appena prima della condizione di attivazione", quale essa sia sta a te deciderla.

c'è da considerare una cosa che mi è venuta in mente ora.
parlando in termini di gioco, l'azione di attacco o di lancio di un incantesimo definisce un lasso di tempo che comprende sia la preparazione che l'applicazione dell'azione: nel caso di un attacco armato, da quando si solleva l'arma a quando impatta sul bersaglio; nel caso di un incantesimo, da quando si inizia a recitare la formula a quando l'effetto colpisce il bersaglio.

ora, sempre parlando in termini strettamente ruolistici, "appena prima che mi colpisca" e "appena prima che mi attacchi" sono locuzioni perfettamente equivalenti, dato che attaccare e colpire fanno parte della stessa azione. stando così le cose, un pg può preparare, in risposta a un attacco, un'azione che avverrà prima che l'avversario inizi l'azione di attacco, lasciandogli potenzialmente il tempo di adeguarsi e annullare il beneficio dell'azione preparata o della contingenza.

se invece vogliamo essere più elastici e parlare in termini di verosimiglianza con il reale, c'è eccome differenza tra l'iniziare un'azione e il portarla a termine, lo sa molto bene chi pratica arti marziali o similari tecniche di combattimento. in questo caso, se di comune accordo DM e giocatori considerano due lassi di tempo separati il preparare l'attacco/lancio d'incantesimo e l'effettivo colpo ricevuto/effetto creato, allora si possono settare come condizione il "appena prima che mi colpisca" piuttosto che il "appena prima che mi attacchi", aumentando l'efficacia dell'azione di preparare o di una contingenza.

 

alla fine, la risposta è sempre quella: parlane col DM u.u

Edited by D8r_Wolfman

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 minutes ago, KlunK said:

No non chiarisce affatto 😌
So che stiamo parlando di sottile dialettica, ma c'è una grossa differenza tra "quando solleva l'arma" e "mentre recita le parole dell'incantesimo" rispetto a "una frazione di secondo prima che l'arma mi colpisca" e "una frazione di secondo che il raggio rovente mi colpisca", perché nel primo caso l'avversario può comunque fare altro e non perde tutto un round, che soprattutto a livelli alti può valere vittoria o sconfitta.
Secondo te quindi dipende unicamente dalle parole usate dell'azione preparata se l'azione avviene nel primo o secondo caso?

E parlando di contingenza, l'incantesimo a percezione di un cosa non ancora avvenuta come essere colpito da qualcosa? Perché al netto dei tiri io non so se il qualcosa non mi colpisce finché ciò non è avvenuto. E discerne anche un TPC mancato o si attiverebbe comunque con "l'intenzione"?

Ripeto, da RAW, cioè stando a quello che è scritto, è possibile tutto e contingenza discerne tutto.

Il mio personale consiglio rimane quello di applicare un po' più di restrizioni come ho detto sopra. Ma è un consiglio. Stando alla lettera di quanto scritto nei manuali si può fare tutto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, D8r_Wolfman ha scritto:

alla fine, la risposta è sempre quella: parlane col DM u.u

Il DM sono io e sono generalmente della stessa idea di Alonewolf87
Mi interessa ricevere pareri puramente personali un po' per puro spirito di discussione, un po' con la vana speranza di quietare la combo "spanata" del gish che ogni combattimento prepara l'azione (o usa contingenza) per teletrasportarsi dietro all'incantatore di turno, volendo oltre a un attacco completo senza che lui possa prima reagire (dato che l'ha appena fatto), fargli pure perdere il round.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Similar Content

    • By vorongren
      Ciao ragazzi, sto cercando un sistema di regole indicato per gestire un'avventura con le seguenti caratteristiche:
      ambientazione sistema solare (anche home made) tecnologia realistica (no misteriosa tecnologia aliena, no magia, no strani poteri divini, no teletrasporto, no macchina del tempo, ecc) parte manageriale per astronave ma anche magari per base sia planetaria che non gestione decente delle armi da fuoco (anche instant kill va bene, ma no armi inverosimili alla quake, per dire) e dei combat anche tra astronavi classi realistiche (ad es marine, ingegnere, pilota, mercante, poliziotto, ecc, NO psion o altre cose simili) piuttosto che razze, caratteristiche dipendenti dal pianeta di origine focalizzazione gdr o comunque non solo sul combat e non solo manageriale. avete idee o suggerimenti? 
       
      grazie
    • By Percio
      Sto cercando di definire una procedura chiara e precisa per risolvere i dungeon crawl. Ho cercato di convertire il metodo presentato nelle vecchie edizioni di D&D usando le regole di Pathfinder. Cosa ne pensate?
      Turno: 1 minuto
      - Ogni turno: Incontro casuale 1 su 6
      Movimento: 1 turno
      - Normale: velocità x10 (es: 9m diventa 90m, 30 quadretti), Furtività - 5
      - Furtivo: velocità x5 (es: 9m diventa 45m, 15 quadretti) 
      - Esplorazione (tiri automatici di Percezione per trappole e porte segrete😞 velocità x5 (es: 9m diventa 45m, 15 quadretti); se i PG si avvicinano a una trappola o una porta segreta chiedo il tiro di dado.
      - Ossessivo (prendere 20 nelle prove di Percezione per trappole e porte segrete): 1,5m al minuto (1 quadretto) 
      Illuminazione: 
      - Buio: Accecato (Percezione Vs Furtività per sapere se il nemico è adiacente, 1 su 8 individua la posizione corretta, 50% di mancare il bersaglio, perde bonus di Destrezza alla CA, - 2 alla CA, velocità dimezzata o Acrobazia CD 10 per non cadere, - 4 a Percezione (vista) e alle abilità che si basano su Forza e Destrezza) 
      - Luce fioca: 20% di mancare il bersaglio, si può usare Furtività 
      - Visione crepuscolare: raddoppia raggio di luce normale e di luce fioca
      - Scurovisione: vede al buio (18m)
      - Candela: luce fioca 1,5m, dura 1 ora
      - Lampada: luce normale 4,5m, luce fioca 9m, dura 6 ore
      - Lanterna: luce normale 9m, luce fioca 18m, dura 6 ore
      - Torcia: luce normale 6m, luce fioca 12m, dura 1 ora
      - Luce: luce normale 6m, luce fioca 12m, dura 10 minuti a livello 
      Altre azioni:
      Ascoltare dietro le porte:
      - Azione di movimento (forse dovrebbe durare 1 minuto intero?)
      - Prendere 20: 2 minuti
      - Persone che parlano dietro una porta: CD 5
      - Capire il numero esatto di creature: CD 10
      - Persona che si muove dietro una porta: CD 15
      Cercare porte segrete: CD 20 
      - Azione di movimento ogni 3x3m (1 minuto?)
      - Prendere 20: 2 minuti ogni 3x3m
      Cercare trappole: in base alla trappola (CD 20+)
      - Azione di movimento ogni 3x3m di pavimento (1 minuto?)
      - Prendere 20: 2 minuti ogni 3x3m di pavimento
      Disattivare congegni: CD in base alla trappola (CD 20+) 
      - 2d4 round (1 minuto?) 
      Forzare porte: CD in base alla porta
      - Azione di movimento (1 minuto?) 
      - Legno semplice: bloccata 13, chiusa 15
      - Legno buono: bloccata 16, chiusa 18
      - Legno robusto: bloccata 23, chiusa 25
      - Pietra: 28
      - Saracinesca: 25
      Scassinare serrature: CD in base alla serratura (CD 20+) 
      - Azione di round completo (1 minuto?) 
      Incontri:
      Sorpresa: Percezione VS Furtività. Con fonti di luci è impossibile sorprendere i nemici
      Distanza dell'incontro: dipende dalla luce
      - Normale: 12m (Torcia) o 18m (Lampada) 
      - Visione crepuscolare: 24m (Torcia) o 36m (Lanterna) 
      - Scurovisione: 18m
      Reazione: 2d6
      - 2: Ostile, Diplomazia CD 25 + modificatore di Carisma della creatura (1 minuto) 
      - 3-5: Maldisposto, Diplomazia CD 20 + modificatore di Carisma della creatura (1 minuto) 
      - 6-8: Indifferente, Diplomazia CD 15 + modificatore di Carisma della creatura (1 minuto) 
      - 9-11: Amichevole, Diplomazia CD 10 + modificatore di Carisma della creatura (1 minuto) 
      - 12: Premuroso, Diplomazia CD 0 + modificatore di Carisma della creatura (1 minuto) 
      Combattimento: 1 minuto ogni10 round (minimo 1 minuto)
      Morale:
      - Volontà CD 11?
      - Metà creature fuori combattimento 
      - Metà punti ferita
      Fuga:
      - Il più veloce vince
      - Se pari velocità prova contrapposta di Destrezza
      - Se attraversano una porta, salgono o scendono le scale o svoltano un angolo I mostri seguono con 5+ (1d6)
      - Se attraversano una porta segreta i mostri seguono con 6+ (1d6)
      - Distrarre i nemici (lancio di cibo o tesoro) con 2+ (1d6)
       
    • By Gattopsicotico
      Negli ultimi anni ho sempre e solo fatto il giocatore in 5ed. Ma dovendo rimettermi a masterizzare sto avendo non pochi problemi nel modificare i mostri.
      Vengo dalla 3.5 in cui la cosa era molto strutturata, dare livelli di classe aumentava il gs in una certa maniera, dare dadi vita a un mostro aumentava il gs e tutte i parametri del mostro in maniera abbasta precisa
       
      Ora dovendo modificare quasi ogni mostro per adattarlo alla campagna, e mettermi a creare png con livelli di classe mi trovo non poco in difficolta.
      Ogni volta devo che modifico una cosa dpvrei rifarmi alla tabella nel manuale del master e mettermi a fare la media? Ho notato che per il gs conta quasi solo il danno per round e i pv, ma riguardo capacitá come vista cieca o simili? Per il livello di classe poi è abbastanza vago, se do un livello da barbaro la cosa è semplice, ma se creo png incantatori o chiederici di puro supporto il gs da manuale cambia molto poco
      Mi hanno consigliato di spulciare il manuale dei mostri cercare una crratura che assimigli a quello che voglio e usare quella, cosa che ci sta, ma anche cosi diventa una lungaggine assurda
      Conoscete guide o homerules per poter modificare velocemente i mostri? Che magari dia un'idea milgliore di come modificare o creare mostri in maniera veloce e bilanciata?
    • By Travok1994
      Salve, so che forse sto cercando l'impossibile, ma ci provo! A me piace molto l'impostazione dei gdr old school (mortalità, progressione lenta, semplicità, niente robe da supereroi o impostazione da videogioco, ecc), tuttavia ho notato che tutti questi gdr hanno sempre una progressione dei personaggi totalmente lineare. A me piacerebbe molto un sistema simile alla 3.5 (con talenti e buona personalizzazione) ma ENORMEMENTE tarato al ribasso come livello di potere e macchinosità. Cerco di spiegarmi meglio: D&D 5 per esempio mi piace, però trovo le classi moooolto "power" e la personalizzazione è pressoché inesistente una volta scelti razza e archetipo. 
      Altro esempio: mi piacerebbe un sistema tipo quello B/X di D&D ma che consentisse il potenziale acquisto di talenti o simili al fine di scongiurare una progressione altrimenti completamente statica dal 1° all'ultimo livello. 
      A voi la parola! 
    • By Manux88
      Ciao a tutti, 
       
      Avrei bisogno di chiarimenti in merito alla meccanica degli attacchi di opportunità, da nessuna parte trovo specificato se è possibile che 2 giocatori contemporaneamente possano effettuare opportunity attack, mi spiego meglio, è capitato qualche giorno fa in una sessione di gioco una casistica del genere: 
      - Io paladino armato di alabarda con 10 piedi di reach, feat possedute "Polearm master + Sentinel", mostro origine della discussione si trova esattamente a 10 piedi da me.
      - un mio compagno Barbaro armato di greataxe con 5 piedi di reach,  il mostro si trova esattamente a 5 piedi da lui.
      - il mostro decide volontariamente di spostarsi fuori dai nostri range senza utilizzare l'azione Disengage.
      - a questo punto sia io che il mio compagno decidiamo di spendere le nostre reaction per utilizzare l'attacco di opportunità contro il mostro in questione, io la utilizzo visto che il mostro sta per uscire da i miei 10 piedi di reach e il mio amico pure visto che sta per uscire dai suoi 5 piedi di reach.
      - procedo prima io utilizzando l'opportunity attack, lo colpisco e per effetto di sentinel gli azzero la velocità bloccandolo li.
      - a questo punto il mio amico barbaro vorrebbe utilizzare consecutivamente alla mia azione la sua opportunity attack ma il master lo blocca dicendogli che non esistono piu le condizioni di realizzazioni della stessa in quanto il mostro avendo velocità 0 non può piu provare a uscire dal suo range.
       
      Ora per noi è stato oggetto di discussione visto che si erano già realizzate le condizioni tali per cui entrambi potevamo effettuare l'attacco di opportunità, ma alla fine il master ha deciso di far attaccare solo me e non il mio compagno.
       
      Voi cosa ne pensate?
       
       
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.