Jump to content

L'annuncio della WotC è stato spostato dal 9 al 13 Gennaio


SilentWolf
 Share

Recommended Posts

L'annuncio del nuovo manuale per D&D 5e è stato ufficialmente spostato dalla WotC.

Qualche giorno fa vi avevamo segnalato il fatto che domani, 9 Gennaio 2020, sarebbe stato molto probabilmente annunciato dalla WotC un nuovo manuale per D&D 5e, il cui contenuto è ancora ignoto. L'account Twitter ufficiale di D&D, tuttavia, ha pubblicato un avviso attraverso il quale scopriamo che l'annuncio del nuovo manuale sarà posticipato a lunedì 13 Gennaio 2020.

Un nuovo manuale è, dunque, ufficialmente in arrivo (molto probabilmente a Marzo, se l'indizio comparso su Amazon si rivelerà corretto). Per scoprire cosa conterrà dovremo semplicemente aspettare qualche giorno in più.

Secondo voi di cosa si tratterà questa volta? Scrivetecelo nei commenti.


Visualizza articolo completo

Link to comment
Share on other sites


Supponendo un effetto coordinato con il kit in uscita nello stesso periodo, che ha il titolo Explorer penso sarà un manuale d'ambientazione che parla di altre zone famose del Faerun al di là della Costa della Spada oppure persino un manuale sugli altri piani.

Link to comment
Share on other sites

Da enworld

Within this book, you’ll find new character options,a heroic chronicle to help you craft your character’s backstory, four different starting adventures,

Uncover a trove of options usable in any D&D game, featuring subclasses, spells, magic items, monsters, and more, rooted in the adventures of Exandria—such as Vestiges of Divergence and the possibility manipulating magic of Dunamancy.

Start a Dungeons & Dragons campaign in any of Wildemount’s regions using a variety of introductory adventures, dozens of regional plot seeds, and the heroic chronicle system—a way to create character backstories rooted in Wildemount.

 

EDIT con aggiornamento:

Copertina

wildemount-png.117405

Fonte

https://www.barnesandnoble.com/w/dungeons-dragons-march-release-book-wizards-rpg-team/1135967901 

Se non ho compreso male in copertina ci sarebbero i due re dell'ambientazione, uno umano l'altro drop e quello in mezzo è il dodecaedron, ma non so cosa sia. 

Rimane diludendo, ovviamente per chi segue e è appassionato immagino sia una gran cosa, ma bho, finora hanno fatto uscire una sola ambientazione completa, Eberron, poi c'è Ravnica, che non ho degnato di uno sguardo e non ho capito se è un manuale di abilitazione completo o copre solo le gilde, quindi settoriale, e ora questo, oltre a un pezzo di FR. Ripeto capisco le implicazioni commerciali, ma non sono contento del trend.

Edited by Lord Danarc
Link to comment
Share on other sites

13 ore fa, Lord Danarc ha scritto:

Da enworld

Within this book, you’ll find new character options,a heroic chronicle to help you craft your character’s backstory, four different starting adventures,

Uncover a trove of options usable in any D&D game, featuring subclasses, spells, magic items, monsters, and more, rooted in the adventures of Exandria—such as Vestiges of Divergence and the possibility manipulating magic of Dunamancy.

Start a Dungeons & Dragons campaign in any of Wildemount’s regions using a variety of introductory adventures, dozens of regional plot seeds, and the heroic chronicle system—a way to create character backstories rooted in Wildemount.

 

EDIT con aggiornamento:

Copertina

wildemount-png.117405

Fonte

https://www.barnesandnoble.com/w/dungeons-dragons-march-release-book-wizards-rpg-team/1135967901 

Se non ho compreso male in copertina ci sarebbero i due re dell'ambientazione, uno umano l'altro drop e quello in mezzo è il dodecaedron, ma non so cosa sia. 

Rimane diludendo, ovviamente per chi segue e è appassionato immagino sia una gran cosa, ma bho, finora hanno fatto uscire una sola ambientazione completa, Eberron, poi c'è Ravnica, che non ho degnato di uno sguardo e non ho capito se è un manuale di abilitazione completo o copre solo le gilde, quindi settoriale, e ora questo, oltre a un pezzo di FR. Ripeto capisco le implicazioni commerciali, ma non sono contento del trend.

Concordo, mi aspettavo un manuale di ambientazione sui FR, uno bello ricco di dettagli che non copra solo la costa della spada (per quella c'è la scag). 

Questo bo, non mi pare in linea con le ultime uscite della Wizard..peccato, sarà per il prossimo 🙅‍♂️

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators - supermoderator
17 minuti fa, SamPey ha scritto:

Questo bo, non mi pare in linea con le ultime uscite della Wizard..

Beh considerando la Guildmaster's Guide to Ravnica, Descent into Avernus e il manuale di Acquisition Incorporated mi pare proprio in linea con le ultime uscite della Wizards, ovvero prodotti "a botta sicura" con il target del pubblico americano e legati a franchise molto apprezzati in loco.

13 ore fa, Lord Danarc ha scritto:

, che non ho degnato di uno sguardo e non ho capito se è un manuale di abilitazione completo o copre solo le gilde, quindi settoriale,

Parla del piano in generale ma si concentra molto sulle Gilde (che d'altronde sono il fulcro del setting) ma offre comunque tutta una serie di strumenti per gestire delle fazioni utili a prescindere dalla campagna e dall'ambientazione.

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites

24 minuti fa, Alonewolf87 ha scritto:

Beh considerando la Guildmaster's Guide to Ravnica, Descent into Avernus e il manuale di Acquisition Incorporated mi pare proprio in linea con le ultime uscite della Wizards, ovvero prodotti "a botta sicura" con il target del pubblico americano e legati a franchise molto apprezzati in loco.

Concordo, e personalmente la cosa mi frega poco.

Finchè pubblicano manuali in cui ci sono opzioni nuove io sono contento. Ravnica è un ottimo manuale, e tutte le meccaniche/opzioni che introduce sono facilmente adattabili a qualsiasi ambientazione, quindi non vedo il problema (idem con Eberron, è un'ambientazione che non mi piace per niente, ma ho già iniziato ad usare le razze e le nuove classi proposte).

Posso capire che si cerchi la lore ecc e si resti deluso dal non vedere un manuale sull'ambientazione che si preferisce, ma non riuscirebbero mai ad accontentare tutti e quindi mi sembra sensato che puntino all'obiettivo sicuro, visto che pubblicano pochi manuali all'anno.

 

In definitiva: speravo in un compendio tipo xanathar 2, quindi non lo acquisterò, ma è probabile che qualcosa di quello che ci sta dentro finirò per utilizzarlo ^ ^

 

 

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Chiedere che esca la propria ambientazione preferita (o quella che serve al momento o che si sta giocando) è insensato. Peró sperare che tra nuove uscite si possa spaziare da materiale nuovo “a botta sicura” (commercialmente comprensibilissime) a materiale con lore delle ambientazioni più datate (comunque dalla vendita certa) mi pare corretto. 

Sulle nuove opzioni, almeno di quelle sono felice. E anche curioso. 

Edited by Lord Danarc
Link to comment
Share on other sites

Spezzerei una lancia a favore della Wotc.

Per quanto poco mi frega dei manuali di ambientazione, oggettivamente c'è poco da lamentarsi. Nel giro di 1 anno e mezzo ne hanno fatte uscire tre, due nuove e una "classica".

Capisco fare i nostalgici delle vecchie, ma a me sembra che bene o male stiano cercando di accontentare tutti.

Per me l'importante è che mettano nuove opzioni (sottoclassi, sistema di gilde, ecc.) in modo da utilizzarli non solo per la lore.

  • Like 4
Link to comment
Share on other sites

Avviso in generale che l'articolo vero e proprio sulla news arriverà stasera.

2 ore fa, Muso ha scritto:

E anche per quest anno di Planescape si parla l'anno prossimo...

Non so dire se Planescape arriverà quest'anno o meno, ma tieni presente che oramai non è più da escludere l'uscita di un altra ambientazione a fine anno. Ricordati, infatti, che l'uscita grossa dell'anno la WotC la riserva sempre alla fine dell'anno. All'inizio dell'anno la WotC in genere pubblica manuali che raccolgono più avventurette o manuali secondari.

Riguardo alle ambientazioni, comunque, credo che la WotC stia puntando a dare un colpo al cerchio e uno alla botte, per tenere contenti un po' tutti. Il mercato di D&D è oramai composto tanto dai veterani, quanto dai nuovi giocatori: i primi sono molto attaccati alle ambientazioni classiche, mentre i secondi tendono ad essere molto affezzionati agli eventi streaming diventati una moda negli ultimi anni. Credo, quindi, che la WotC cerchi appositamente di accontentare i due gruppi, pubblicando in alternanza una ambientazione classica e una legata a un fenomeno di massa recente (vedasi i manuali di Acquisition Inc e questo di Critical Role). Considerato quanto è aumentato il seguito di questi programmi streaming negli ultimi anni, la WotC ha più che valide ragioni a investirci su.

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

45 minuti fa, Burronix ha scritto:

Per quanto poco mi frega dei manuali di ambientazione, oggettivamente c'è poco da lamentarsi. Nel giro di 1 anno e mezzo ne hanno fatte uscire tre, due nuove e una "classica".

Capisco fare i nostalgici delle vecchie, ma a me sembra che bene o male stiano cercando di accontentare tutti.

Per me l'importante è che mettano nuove opzioni (sottoclassi, sistema di gilde, ecc.) in modo da utilizzarli non solo per la lore.

Il punto è che ormai sono anni che hanno praticamente promesso di far uscire vecchie ambientazioni (in risposta ad un sondaggio fatto). Planescape e Dark Sun prima o poi spero escano. Ma siamo sempre qui a rimandare. E lo scoramento cresce.

Delle opzioni aggiuntive a me francamente interessa veramente poco. Come vedi ci sono molte anime fra i fan D&D. E i fan si erano espressi per avere le vecchie ambientazioni. Questo manuale non lo comprerò di sicuro. Magari lo leggerò, ma non lo compro di certo.

1 minuto fa, SilentWolf ha scritto:

Riguardo alle ambientazioni, comunque, credo che la WotC stia puntando a dare un colpo al cerchio e uno alla botte, per tenere contenti un po' tutti. Il mercato di D&D è oramai composto tanto dai veterani, quanto dai nuovi giocatori: i primi sono molto attaccati alle ambientazioni classiche, mentre i secondi tendono ad essere molto affezzionati agli eventi streaming diventati una moda negli ultimi anni. Credo, quindi, che la WotC cerchi appositamente di accontentare i due gruppi, pubblicando in alternanza una ambientazione classica e una legata a un fenomeno di massa recente (vedasi i manuali di Acquisition Inc e questo di Critical Role). Considerato quanto è aumentato il seguito di questi programmi streaming negli ultimi anni, la WotC ha più che valide ragioni a investirci su.

Guarda, io capisco benissimo. Come ho capito lo starter set di Stranger Things e il manuale di Acquisition Inc. Stanno dando molti colpi al cerchio e pochi alla botte imho. Sono più dell'idea di @Alonewolf87: stanno facendo uscita a "botta sicura" scontentando chi aveva chiesto cose ben precise con il famoso sondaggio di ormai alcuni anni fa. E siamo sempre qui a fare il solito discorso. Se poi faranno uscire qualcosa a fine anno sarò il primo ad essere contento, ma per ora rimane il solito fastidio.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.